Sei sulla pagina 1di 16

Libero in 19 giorni

Il tuo Futuro (non solo economico) dipende dalle scelte che farai Oggi
Gennaro Tal 05/09/2012

Pag. 2 di 16

DISCLAIMER
Questo Report racconta la vera storia dell'Autore, tuttavia non vuole rappresentare un invito o un'esortazione a intraprendere azioni o comportamenti di cui ogni lettore si assume ogni tipo di responsabilit. Non possiamo offrire nessuna garanzia in merito al raggiungimento dei risultati illustrati poich questi sono unicamente frutto delle azioni di ogni lettore che l'unico responsabile dei propri risultati e delle proprie azioni. Allo stesso modo non nostro compito quello di fornire consulenza legale o professionale.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 3 di 16

Introduzione
Ho speso i miei primi 40 anni per comprendere esattamente come avrei voluto vivere il resto della mia esistenza e per trovare una soluzione in grado di regalarmi lo stile di vita che avevo sempre sognato. Se utilizzerai, anche solo una parte delle informazioni e delle strategie illustrate in questo breve Report sarai in grado di operare cambiamenti straordinari che avranno effetti positivi non solo nellambito finanziario. In questo documento troverai la mia vera storia: le sfide, i fallimenti e come sono riuscito a ottenere esattamente quello che sognavo. Entro la fine di questo report troverai una strada per la tua libert finanziaria, non detto che sia adatta a te e alle tue ambizioni, ma esattamente il percorso che avrei voluto scoprire io molto prima per risparmiarmi anni di ricerche, investimenti e fallimenti.

Presentazione
Il mio nome Gennaro Tal, avevo 19 anni quando ho lasciato Brindisi, il posto in cui sono nato, per andare a vivere e studiare all'universit a Roma. Non ero ricco di famiglia, mio padre era dipendente dell'aeronautica militare e mia madre casalinga. Cos per non gravare completamente sulle tasche dei miei mi trovai un lavoro part time. La mattina frequentavo le lezioni all'universit e il pomeriggio facevo il rappresentante di astucci per gioielli. Era l'ultimo lavoro che avrei immaginato di fare: ero timido e a volte impacciato, venivo da un piccolo centro del sud Italia, nel mio guardaroba c'era una sola giacca e non avevo un auto perch la mia prima macchina me la comprarono i miei genitori, come regalo di laurea (7 anni pi tardi): una fiammante Volkswagen Golf 1.4 con impianto a gpl. Di fiammante aveva solo il colore (rosso, ma sbiad in fretta anche quello) perch se da un lato consumava poco, dall'altro aveva lo scatto di un bradipo in sovrappeso. Inoltre quello che risparmiavo di carburante lo ripagavo (con gli interessi) al meccanico perch mi ha sempre dato un sacco di problemi.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 4 di 16

Fare il rappresentate non semplice, farlo a Roma senza auto, senza innate doti di comunicatore o venditore e soprattutto senza formazione (l'azienda in un giorno di riunione ci spieg solo come compilare il modulo d'ordine) fu una sfida "interessante". Non immaginavo neanche esistesse il mercato degli astucci per gioielli, e mai avrei immaginato quella concorrenza. Non avevo una famiglia da mantenere, non avevo le spese di una casa perch condividevo una stanza doppia con un ragazzo venuto dal Brasile, il mio obbiettivo era tirar su qualche centinaio di migliaia di lire, il corrispettivo degli attuali 100-200 Euro. All'inizio portavo con me per le strade di Roma il pesantissimo campionario utilizzando i mezzi pubblici, dopo poco tempo continuavo a utilizzare i mezzi ma nella mia valigetta "24 ore" portavo solo i pezzi pi importanti e qualche catalogo. Quell'esperienza mi ha insegnato molto, ma soprattutto ho imparato che pensare ai limiti e alle difficolt (reali o immaginarie non fa alcuna differenza) non mi faceva guadagnare. Al contrario, prendere un'iniziativa, ignorare il freddo o la pioggia e qualsiasi altro ostacolo; Agire mi faceva guadagnare e mi regalava esperienza.

Mattone dopo mattone stavo costruendo la mia personalit e il mio futuro, la malta era rappresentata dalla mia sana ambizione.

E' stata un'esperienza interessante che mi ha permesso di entrare nelle pi prestigiose e importanti gioiellerie del centro di Roma, conobbi il lusso e ne fui attratto. Anche in quella breve esperienza giovanile decisi di puntare in alto, il mio obbiettivo non era vendere per guadagnare quanto mi bastava, volevo emergere, ero ambizioso, volevo fare il "colpo grosso". Pensavo pi o meno a questo quando decisi di proporre l'azienda che

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 5 di 16 rappresentavo ad una delle pi importanti e prestigiose case al mondo, ero in via Condotti, bussai alla porta di Bulgari. Dopo la laurea ho sempre lavorato, prima in veste di dipendente, poi libero professionista fino a diventare imprenditore nel settore della Sicurezza sui luoghi di lavoro e della Qualit. Ho investito: 5 anni della mia vita per la maturit scientifica; 7 anni per la Laurea in Ingegneria; 15 anni per acquisire esperienza, clienti e professionalit; decine di migliaia di euro in percorsi di studi, corsi, testi, riviste specializzate, software, attrezzature e strumenti. Il risultato stato diventare un professionista apprezzato e un imprenditore stimato nel settore della consulenza e della formazione aziendale che mi ha portato a fatturati interessanti e nettamente superiori a quelli dei miei colleghi. Ma, nonostante i miei fatturati a 6 cifre, non mi sono mai sentito libero, al contrario mi sentivo imprigionato dal sistema: con il fatturato crescevano le responsabilit professionali e il livello di rischio; crescevano le preoccupazioni e lo stress per i ritardi nei pagamenti e per i mancati pagamenti; crescevano le rate e il livello di indebitamento per i vari mutui, affitti e leasing per l'auto; cresceva la pressione fiscale e i costi per collaboratori, dipendenti, ecc..

Sognavo la libert ma in realt mi stavo costruendo una gabbia, che dorata o no, cominciava a starmi stretta.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 6 di 16

La Libert finanziaria
Da quando ne ho sentito parlare la prima volta, l'ho desiderata e l'ho inseguita come un assetato nel deserto cerca l'acqua. Ho avuto la fortuna di conoscere persone che ce l'avevano fatta nei settori pi disparati. Immaginavo quanto potesse essere fantastico Vivere senza l'ossessione di dover guadagnare, fare fatturato ogni mese, ogni anno per tutta la vita. Diventando libero finanziariamente avrei potuto dedicarmi alle mie passioni e magari regalarmi qualche "giocattolo", avrei potuto scegliere se, quando, con chi lavorare e il posto in cui vivere. Non desideravo diventare ricco per non fare pi nulla e vivere nell'ozio, al contrario lo desideravo per potermi concentrare di pi ed esclusivamente su ci che mi piaceva fare, e risparmiarmi tutto ci che mi procurava solo stress. Decisi che la ricerca della libert finanziaria doveva diventare una priorit nella mia vita e che avrei investito tempo, energie, e denaro fino a quando non l'avessi raggiunta. Il tempo scorre inesorabile. Per questa ragione ero pronto a bruciare le tappe per vivere la vita che sognavo. Ho investito moltissimo, sia in termini economici sia di tempo e di energie e ho fatto scelte coraggiose, perche sapevo esattamente cosa volevo e non mi sarei fermato fino a quando non lavessi ottenuto: Ho frequentato corsi e letto libri, ma una volta terminati tutto restava com'era prima e non capivo come mettere in pratica quei concetti interessanti ma poco applicabili al mio caso specifico; Ho provato (agli inizi) ad occuparmi di network marketing, ma non sono mai riuscito neanche a ripagarmi il costo dell'investimento iniziale;

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 7 di 16 Ho provato a delegare tutto nella mia azienda, ma alla fine il fatturato ne risentiva immediatamente e comunque i Clienti pi importanti continuavano a voler parlare solo ed esclusivamente con me. Ho pensato anche che quello della "libert finanziaria" e l'idea che chiunque potesse diventare ricco fosse un grande bluff, utile solo a chi vende libri o corsi. All'epoca non avevo la risposta a questo dubbio, per questo ho avuto il merito di continuare a cercare la mia strada. Sapevo che ogni errore, seppur doloroso, mi avrebbe avvicinato al mio obbiettivo, ed ero disposto a pagarne il prezzo. Un perdente coglie l'occasione per desistere e rinunciare o peggio aspettare e rimandare ogni azione. Un vincente gestisce i dubbi facendo ricerche e tentativi fino a quando non raggiunge il proprio obbiettivo. Ho ascoltato pareri e opinioni ma alla fine ho sempre scelto e deciso con la mia testa.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 8 di 16

Il Trader
A novembre del 2008, mentre mi accingevo a chiudere il pi proficuo anno di attivit professionale e festeggiare le sei cifre di fatturato mi rendevo conto di essere imprigionato nel mio business. Per arrivare a quei livelli avevo assunto importanti e "delicati" incarichi di responsabilit. Tutto sembrava gravare su di me: i collaboratori, le scadenze, il commercialista, il legale, i fornitori, i clienti; il telefono squillava in continuazione e aspettavo le festivit o i week end solo per smaltire il lavoro arretrato. Per conservare quel tenore di vita avrei dovuto continuare a correre per tutta la vita. Avrei potuto ritenermi un privilegiato perch fatturavo mediamente il doppio rispetto ai miei colleghi ma io mi sentivo imprigionato e sempre pi stressato. Costantemente alla ricerca di qualcosa di nuovo e di diverso che mi potesse aiutare a uscire da quella gabbia che avevo costruito intorno a me, mi avvicinai al mondo controverso e affascinante del trading. Era attratto dall'idea di poter lavorare come un Trader da qualsiasi posto nel mondo in totale libert, ovviamente mi faceva paura l'idea di perdere i miei soldi ma decisi che non ero disposto a perdere ma a investire. Se avessi imparato dai miei errori e dalle perdite di denaro, avrei acquisito la capacit di fare soldi senza dipendenti, collaboratori, senza clienti e fornitori. Questo per me significava e significa "investire". Al contrario tentare e alle prime difficolt tornare indietro significa sprecare e perdere i propri soldi. Avevo preso una decisione ed ero pronto a pagarne il prezzo. Investii qualche migliaio di euro in corsi e qualche libro. Sapevo che avrei potuto fare pratica con un conto virtuale

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 9 di 16 senza rischiare di perdere un solo centesimo, ma sapevo anche che solo lavorando con soldi veri avrei imparato; ed era quello che volevo: acquisire l'abilit di far soldi con un PC e una connessione ad internet. Decisi di iniziare con un conto da 2'000 Euro che diventarono 4'000 in un solo mese, 8'000 dopo il secondo mese, 20'000 entro il terzo mese. Per 3 mesi consecutivi ero riuscito a raddoppiare i miei soldi. Leggevo nei blog e nei forum che i trader professionisti sono in grado di guadagnare il 20-30% al mese ma io avevo fatto ogni mese il 100% raddoppiando ogni mese il capitale del mese precedente. Mi sentivo infallibile, i grafici non avevano segreti per me e potevo prevedere il movimento di qualsiasi valuta, metallo, azione; eppure sentivo che mi mancava qualcosa. Avevo bisogno di una lezione. Ricordo che un'azienda aveva affisso uno slogan per i propri dipendenti che recitava: "Il mare calmo non rende bravi i marinai". Una parte di me sapeva che avevo avuto solo fortuna e che per diventare veramente bravo avrei dovuto attendere le prime burrasche che non tardarono ad arrivare. Nei 3 mesi precedenti avevo moltiplicato per 10 il mio capitale iniziale, avevo trasformato 2'000 euro in pi di 20'000 euro, ma mi fu sufficiente una settimana di insana ostinazione per perdere tutto. Quando perdi pi di 20'000 euro in una settimana c' una parte di te che dice: "Basta! Te lo avevano detto tutti: Il trading rischioso e il 95% delle persone alla fine perde i suoi soldi". Se avessi dato retta a quella "vocina" avrei perso molto di pi di 20'000 euro, avrei perso la speranza di rendermi libero e non solo finanziariamente, avrei perso il mio focus e il mio obbiettivo di una Vita di abbondanza e ricchezza.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 10 di 16 Avevo preso una decisione, ogni sconfitta per quanto dolorosa avrebbe rappresentato per me solo una tappa di avvicinamento al mio obbiettivo. Depositai altri 10'000 euro sul conto e ricominciai, ma rispetto agli inizi ero molto pi cauto, perfino timoroso. Imparai le due regole che ogni trader di successo utilizza per guadagnare con costanza e calcolare il rischio: accettare e minimizzare le perdite e massimizzare i profitti attraverso un Sistema vincente. Ogni Trader di successo ha il proprio Sistema. Una singola operazione pu sempre avere un andamento imprevedibile e trasformarsi in perdita o in guadagno. Quando invece utilizzi un sistema e una gestione intelligente del capitale diventi in grado di guadagnare con costanza e trasformare il trading in un'attivit seria, professionale e soprattutto molto redditizia. Dopo pochi mesi il conto aveva un saldo di poco superiore ai 13'000 euro, avevo guadagnato il 30% del mio capitale. Il 30% in qualche mese un risultato straordinario se paragonato al 3% lordo annuale che ti offrono le banche, ma era comunque molto distante dal mio obbiettivo. Divent un hobby, qualcosa che facevo solo nei ritagli di tempo, perch i soldi che ero in grado di fare da "Trader part time" erano niente in confronto a quelli che facevo in qualit di imprenditore e libero professionista. Il mio obbiettivo, la mia idea di libert finanziaria mi avrebbe dovuto consentire di liberare il mio tempo e di guadagnare in maniera intelligente sfruttando a mio favore l'effetto leva, in poche parole mi avrebbe dovuto consentire di guadagnare di pi lavorando di meno. Invece avevo acquisito una nuova abilit, la usavo per arrotondare i miei guadagni, ma non era quello il mio obbiettivo. Lo stile di Vita che sognavo era lontanissimo perch nonostante l'ottimo fatturato della mia azienda ero costantemente sotto pressione, tra responsabilit e preoccupazioni, percorrevo pi di 50'000 km ogni anno e se avessi voluto guadagnare di pi avrei avuto una sola possibilit: lavorare e rischiare di pi.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 11 di 16 Non potevo vivere in quel modo, non dopo tutte le cose che avevo letto su chi era riuscito a raggiungere la libert finanziaria. Il 9 dicembre di quell'anno (2008) Tony Robbins organizzava uno dei suoi corsi intensivi di 6 giorni a Orlando in Florida - Stati Uniti. Il prezzo del biglietto d'ingresso, pi volo e hotel, pi la traduzione (perch all'epoca non parlavo l'inglese) era di poco inferiore a 10'000 Euro. In quel periodo (a ridosso del Natale) mia moglie era al quinto mese di gravidanza, sua madre era in ospedale e nostra figlia aveva 4 anni. Ricordo perfettamente quanto fu difficile per me quella decisione, anche perch tutti mi ripetevano che avrei potuto fare il corso nella successiva edizione, avrei potuto aspettare tempi e condizioni migliori. Ancora una volta ebbi il merito di prendere in autonomia la decisione che ritenevo migliore per me e la mia famiglia. Ritenevo di meritare di meglio e non ero disposto a rinviare o ritardare il momento della svolta. In ballo non c'erano solo 10'000 Euro, ma non salire su quell'aereo, non vivere la vita che avevo sempre sognato e non riuscire a liberare la mia vita rappresentava un prezzo molto pi alto che non ero pi disposto a pagare. Quella decisione ha cambiato la mia vita, non il corso di Robbins che pure fu straordinario, ma la mia determinazione nel rifiutare qualsiasi compromesso o giustificazione, e dimostrare a me stesso che avevo chiaro in mente cosa avrei voluto realizzare per me e le persone che amavo. Ancora prima di salire sull'aereo, nella zona dimbarco, conobbi Walter, che alla tipica domanda: "di cosa ti occupi?" rispose: "io faccio l'investitore". A distanza di anni, Walter Novi uno dei miei migliori amici e socio nell'attivit di trading che mi consente di guadagnare costantemente grazie ad alcuni investimenti in borsa.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 12 di 16 Oggi anch'io vivo di Trading, so come limitare il rischio e massimizzare i miei guadagni, oggi sono libero! Quando insieme a Walter stabilimmo la somma con la quale avrei dovuto iniziare la mia nuova Vita ci misi 19 giorni a trovare i soldi - la somma di cui avevo bisogno - e che rappresentava il biglietto per la mia libert finanziaria. Per guadagnare con costanza e conservare il tenore di vita che avevo raggiunto avevo bisogno di un capitale importante. Li ho chiesti in prestito ad amici e parenti ma soprattutto decisi di ipotecare la casa in cui vivevo. Ottenni un mutuo e iniziai a investire utilizzando le sue "soffiate", le sue strategie e i suoi suggerimenti. Dopo due soli anni avevo estinto il mutuo, cancellato l'ipoteca e soprattutto disponevo del capitale necessario che ancora oggi mi consente di vivere in totale libert. Non stato facile convincere mia moglie a ipotecare la casa in cui vivevamo. Non stato facile spiegare a lei e ai miei genitori a cosa servivano i soldi. Ma, per me, sarebbe stato molto pi difficile restare intrappolato nella mia "vecchia vita". Oggi mia suocera, mio fratello, il mio migliore amico e una serie di persone lungimiranti investono e guadagnano grazie alle "soffiate" di un team di 5 esperti analisti sparsi tra l'Europa e gli Stati Uniti, formati, selezionati e coordinati dallo stesso Walter. Mia suocera guadagna 3 volte la somma che percepisce per la pensione, Ettore (il mio migliore amico) sta costruendo un futuro sereno ai suoi figli e mio fratello si dimesso dalla fabbrica in cui lavorava e la sua liquidazione produce un interessante reddito passivo, mese dopo mese. Io? Beh, ho ottenuto ci che volevo: la Libert.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 13 di 16 Non stato facile ma ne valeva la pena.

Il Leone
L'incontro con Walter fu illuminante. Perch spendere 8-10 ore al giorno per analizzare il mercato e vivere da Trader? Per me era molto meglio utilizzare la competenza, la professionalit e l'esperienza di altri trader e analisti per prendere il meglio, impostare le operazioni a mercato grazie alle loro soffiate e vivere libero. Se fossi diventato un normale Trader avrei semplicemente cambiato lavoro, non avrei avuto dipendenti, clienti, fornitori, ma avrei comunque dovuto monitorare i mercati e prendere decisioni. Ma io non volevo un lavoro diverso, volevo uno stile di vita diverso. Volevo essere libero di occuparmi a tempo pieno delle mie passioni e trascorrere pi tempo con la mia famiglia, volevo viaggiare e fare esperienze di vita all'estero per regalare alle mie figlie una dimensione e una prospettiva diversa rispetto a chi nasce e vive tutta la vita nel luogo di origine.

Solo quando conosci veramente qualcosa sei libero di scegliere.

Questa la mia idea di libert. Idea che condividevo con un numero sempre maggiore di amici e conoscenti. Una sera di mezza estate, invitai Walter a Londra, insieme a mio fratello e il mio migliore amico per discutere di un'idea che mi solleticava: fondare un Club per chi come noi condivideva questi tre principi: 1. Coraggio. La Vita un'avventura fantastica, ciascuno pu contrastare gli eventi e le circostanze sfavorevoli, ed essere artefice del proprio successo, non solo economico. Chi possiede coraggio disposto ad andare contro corrente e

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 14 di 16 assumersi la responsabilit di ogni scelta. Allo stesso modo chiunque non abbia sufficiente coraggio pu sabotare con la paura non solo i propri progetti e sogni ma anche quelli altrui. 2. Leadership. Confondersi nella massa pu sembrare pi semplice e meno rischioso, infatti regala la certezza di un'esistenza mediocre. Chi si distingue non solo non disposto ad allinearsi e uniformarsi agli schemi ma ne crea di nuovi, cambia le regole, guida e non accetta compromessi. 3. Libert. Quando sai esattamente cosa vuoi e sai come procurartelo puoi progettare il tuo futuro, dare spazio alle tue passioni e circondarti solo del meglio lasciando agli altri i compromessi e le seconde (o terze) scelte. Non ci furono dubbi su quale figura potesse rappresentare al meglio, tutte insieme queste caratteristiche. Un Leone: la sua fierezza, la sua eleganza, la sua forza e la sua regalit rappresentavano al meglio l'idea di libert e la filosofia di quel Club appena nato. Chiunque avesse condiviso questi principi e questo modello avrebbe potuto definirsi un Lion Trader e far parte del pi esclusivo Club di Trader al mondo. Oggi il Lion Trader's Club una realt e si conquistato nei primissimi mesi di vita una visibilit internazionale. Il nostro obbiettivo quello di diffondere e condividere all'interno del Club la "cultura" della Libert e dell'indipendenza economica.

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 15 di 16

I Privilegi di un Lion Trader


Cosa succede quando i media informano i cittadini che entro qualche giorno scatter l'aumento del carburante per auto? Molti si mettono in coda per fare il pieno e risparmiare pochi euro. Ogni Lion Trader riceve le "soffiate" di analisti e traders internazionali e viene informato in anticipo rispetto ai media sulle principali variazioni di prezzi e guadagna molto di pi rispetto a "qualche euro", ma soprattutto guadagna costantemente, e questo gli consente di essere libero. Ogni Lion Trader opera solo qualche minuto al giorno per guadagnare ogni mese indipendentemente dall'andamento dei mercati (stazionari, in discesa e in salita). Chi sceglie di far parte di questo esclusivo Club non lo fa per arrotondare i propri guadagni o per garantirsi un buon rendimento dei propri investimenti, al contrario lo fa per costruirsi nel pi breve tempo possibile una condizione di assoluta libert. Ogni Lion Trader subito dopo aver perfezionato liscrizione al Club partecipa ad una sessione di coaching individuale con uno dei nostri FFP (Financial Freedom Planner). Il risultato un piano personalizzato di investimento che insieme alle previsioni di rendimento consentono ad ogni membro di poter stabilire esattamente entro quanto tempo rendersi liberi. Periodicamente tutti i Lion Traders ricevono un invito riservato per trascorrere qualche giorno di relax nelle pi esclusive localit al mondo. Tali iniziative hanno lo scopo di raccogliere fondi per iniziative benefiche e per creare relazioni all'interno del Club. Infine, ogni Lion Trader riceve in omaggio al momento dell'iscrizione l'unico strumento di cui ha bisogno per impostare gli ordini e per controllare i guadagni in totale libert e da

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore

Pag. 16 di 16 qualsiasi posto nel mondo. Pochi grammi di tecnologia per guadagnare e vivere in libert.

Diventare un Lion Trader


Per diventare un Lion Trader occorre un profilo caratteriale affine e in linea con i tre principi e i valori sui quali il Club stato fondato. In teoria chiunque pu fare richiesta di iscrizione al Club, in realt occorrono doti e capacit tecniche di investimento non propriamente comuni. Il Club NON adatto a chi: cerca garanzie e sicurezza; cerca un sistema per guadagnare "qualcosa" o per arrotondare; vuole provare un'esperienza o fare un tentativo. vuole iniziare immediatamente a costruire la propria libert finanziaria; vuole guadagnare come un trader ma senza spendere il proprio tempo a fissare grafici; vuole rendersi libero e vivere senza dover accettare compromessi.

Al contrario il Club adatto a chi:

Se vuoi saperne di pi e verificare se hai i requisiti compila il Test e prenota una sessione con uno dei nostri soci. Ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno, risolveremo ogni dubbio e valuteremo se il Club in questo momento adatto a te e alle tue ambizioni. Qualunque sia il tuo obbiettivo e il tuo progetto di vita, ti auguriamo i migliori successi!

Tutti i diritti riservati - www.liontrader.it E' vietata la riproduzione, anche parziale, e per alcun scopo, di questo Report senza autorizzazione scritta dell'autore