Sei sulla pagina 1di 4

INTRODUZIONE VISUAL BASIC,

Innanzitutto è bene spiegare cosa si intende per Visual Basic: con questo
termine si può intendere sia il programma che consente di sviluppare
applicazioni per Windows, sia il linguaggio di programmazione in cui tali
applicazioni vengono scritte. Concentriamoci per ora sulla seconda accezione
del termine: il Visual Basic è chiamATo così perché deriva dal linguaggio
BASIC (Beginners All-Purpose Symbolic Instruction Code).

Il termine "visual": interfaccia grafica di un'applicazione si ha a disposizione


un ambiente grafico in cui si possono utilizzare numerosi componenti di vario
tipo, come i pulsanti, le caselle di testo ecc. In questo modo è possibile creare
l'interfaccia grafica in modo semplice e veloce.

La creazione di un form

Un'applicazione Visual Basic è costituita da una o più finestre, dette form, sulle
quali si trovano gli oggetti che formano l'interfaccia fra l'applicazione e l'utente.

Su un form è possibile inserire pressoché qualsiasi elemento, sia che si tratti di


un'immagine, di un box di testo, di una lista o di un pulsante.

Il form principale dell'applicazione è generato automaticamente ogni volta che


si agisce sul menu File per creare un nuovo progetto ed è visualizzato all'avvio
dell'applicazione, di cui, in genere, rappresenta la schermata principale.

Ogni oggetto, o controllo, presente nella casella degli strumenti è doto di un insieme di proprietà,
metodi ed eventi.

Proprietà le proprietà rappresentano gli tributi che definiscono l'aspetto e varie funzionalità di ogni
controllo; ad es., la proprietà Name indica il nome con cui quel controllo è identifico all'interno del
codice; le proprietà Height e Width indicano l'altezza e la larghezza del controllo, ecc. Molte
proprietà sono comuni a diversi oggetti (ad es. qualunque controllo dispone della proprietà Name),
altre invece sono specifiche di un controllo particolare (ad es., la proprietà Interval è disponibile
solo per il controllo Timer).

Metodi un metodo è un'azione che l'oggetto può eseguire: ad es., l'oggetto form dispone dei metodi
Show e Hide, che rispettivamente mostrano oppure nascondono il form all'utente;
Come per le proprietà, alcuni metodi sono comuni a diversi controlli, altri invece sono specifici di
un controllo particolare.

Eventi gli eventi sono, come dice il nome, "situazioni" genere dal controllo quando si verificano
certe condizioni; solitamente, ma non necessariamente, gli eventi si producono in conseguenza di
un'azione dell'utente: per es., quando l'utente fa clic su un pulsante, il controllo che identifica quel
pulsante genera un evento click; un esempio di evento non genero dall'utente è l'evento Timer del
controllo omonimo, che viene genero dopo un certo numero di millisecondi specifico dalla proprietà
Interval.

Variabili le variabili sono dei "contenitori" alle quali è associo un certo valore
(non necessariamente numerico); ad es., se la variabile di nome messaggio
contiene il valore "questo è un messaggio di prova", utilizzando l'istruzione
Print seguita dal nome della variabile (cioè scrivendo: print messaggio)
potremo vedere visualizza, ad es. su una finestra, la frase "questo è un
messaggio di prova".

Tornando al Visual Basic, cominciamo col vedere come si dichiarano le variabili,


ovvero come si fa a ordinare al computer di utilizzare una certa variabile e di
assegnare a quest'ultima un certo valore; la sintassi per dichiarare una
variabile in Visual Basic è la seguente:

Dim NomeVariabile As TipoVariabile

Ad esempio:

Dim Pippo As Integer

i tipi principali supporti da Visual Basic sono:

Spazio occupo in
Tipo di di Intervallo di valori
memoria
Byte 1 byte 0/255
Integer 2 byte -32768/+32767
-2147483648 /
Long 4 byte
+2147483647
da 0 a circa 65000
String variabile
carteri
Il primo esercizio

Il primo esercizio prevede la creazione di un programma in grado di simulare il


funzionamento di un interruttore mediante due pulsanti, riportanti
rispettivamente le scritte "ON" e "OFF" e un'etichetta di testo, nella quale
devono essere visualizzate in alternativa le indicazioni "Acceso" e
"Spento".

La prima fase consiste nel creare un nuovo progetto e


nell'inserire all'interno del form principale i tre elementi grafici.
Si provvede poi, per mezzo dell'apposita finestra, ad assegnare
ad essi i valori della proprietà Caption, affinché sui pulsanti
appaiano le scritte "ON" e "OFF". L'interfaccia appare come nella
Figura 1.

Dopo aver premuto due volte il tasto sinistro del mouse sul pulsante btnON ed
aver quindi aperto la finestra che ospita il codice di risposta all'evento Click, è
necessario scrivere quanto segue:

Private Sub btnON_Click()

lblValore.Caption = "Acceso"

End Sub
In modo perfettamente analogo si può completare l'applicazione associando al
pulsante btnOFF la procedura:

Private Sub btnOFF_Click()

lblValore.Caption = "Spento"

End Sub

La struttura If

Come la quasi totalità dei linguaggi di programmazione, Visual Basic prevede a


tal fine la struttura If, caratterizzata dalla seguente sintassi:
If <condizione> Then

<istruzioni da eseguire se la condizione è vera>

[Else

<istruzioni da eseguire se la condizione è falsa>]

End If
La funzione Val

Nel seguito di questa trattazione si farà uso delle caselle di testo (textbox).
Esse risultano estremamente simili alle label, ma si differenziano da esse in
quanto rendono possibile la modifica del proprio contenuto all'utente finale.

Per verificare o modificare il loro contenuto è necessario accedere alla


proprietà Text, che è sempre di tipo String. La sua conversione in una valore
numerico, quando possibile, può essere effettuata per mezzo della funzione
Val, la cui sintassi è:

<var1> = Val(<var2>)

Primo esercizio

Il primo esercizio prevede la realizzazione di un programma in grado di leggere


un numero mediante una textbox e di visualizzarne il valore assoluto. A tal
fine, dopo aver creato un nuovo progetto, occorre aggiungere al form
principale la casella di testo, a cui è possibile assegnare il nome txtNumero,
nonché il pulsante btnCalcola, a cui è affidata la funzione di provocare
l'aggiornamento del contenuto della label lblRisultato con il frutto
dell'elaborazione. Ciò è ottenuto per mezzo della seguente procedura:
Private Sub btnCalcola_Click()

Dim StringaNumero As String

Dim Numero As Integer

StringaNumero = txtNumero.Text

Numero = Val(StringaNumero)

If Numero > 0 Then

lblRisultato.Caption = "Valore assoluto: " & Numero

Else

lblRisultato.Caption = "Valore assoluto: " & Str(-1 * Numero)

End If

End Sub