Sei sulla pagina 1di 9

LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

I SOLAI: Modellazione
Il solaio è una piastra ortotropa, cioè si comporta in modo molto diverso
nelle due direzioni principali x e y, però la rigidezza della struttura nella
direzione della tessitura dei travetti (x) è decisamente superiore alla
rigidezza nella direzione ortogonale (y) come è facile comprendere
osservando la conformazione del solaio monolitico senza alleggerimenti
intermedi.
Ciò consente di trascurare le sollecitazioni secondo l’asse y e approssimare
il comportamento del solaio con quello di una trave continua su appoggi
fissi costituiti dalle strutture che lo portano, ovvero le travi (o eventuali
pareti).
Ovviamente si tratta di una
schematizzazione della struttura
molto semplice, ma che si avvicina,
con sufficiente approssimazione,
alla realtà.
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

I SOLAI: Modellazione

A A'

B B'

Schema
strutturale
y

L1 L2 L3

SEZIONE A - A' Sezioni


D
A B C longitudinali
SEZIONE B- B'
D
A B C

Trave continua
D
A B C
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

Modellazione: la trave continua

A B C D
1.50 m 4.00 m 5.00 m 6.00 m

-
- -
A + B + C D
+

+
+ +
- A - B C - D
-

A B C D
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

Modellazione: i vincoli

Per quanto riguarda la scelta dei vincoli, è necessario fare alcune


precisazioni sull’inserimento di una cerniera all’estremità libera del solaio,
cioè dove quest’ultimo si interrompe poggiando su una trave di bordo.
La cerniera presuppone che il solaio sia completamente libero di ruotare in
quel punto. Di fatto non è così, poiché la trave è dotata di una propria
rigidezza torsionale e, quindi, in parte
1.50 m
A
4.00 m
B
5.00 m
C
6.00 m
D consente la rotazione del solaio e in
parte la impedisce con conseguente
M
sviluppo di un momento torcente
-

(semincastro).
- -
A + B + C D
+

+
+ +

MT
- A - B C - D
-

A B C D
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

Modellazione: i vincoli

La rigidezza torsionale della trave, inoltre, è tanto maggiore quanto più ci si


avvicina al pilastro di conseguenza il comportamento del solaio cambia a
seconda della posizione del travetto:
in corrispondenza della mezzeria della trave il comportamento reale
è più vicino a quello della cerniera;
in corrispondenza dell’estremità della trave il comportamento reale è
più vicino a quello dell’incastro.
Trave di colle

Alleggerimento in
Travetto

Trave portante

L4
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

Modellazione: i vincoli

Dovendo, quindi, scegliere, ai fini della modellazione, un vincolo piuttosto


che un altro, è buona norma, poiché a favore della sicurezza, prendere
come riferimento lo schema con minor grado di iperstaticità:
2 2 TRAVE INCASTRATA:
pl /12 pl /12
⇒ Momento in mezzeria basso
A B ⇒ armatura sotto-dimensionata
2
pl /24 ⇒ Momento agli estremi alto
⇒ armatura sopra-dimensionata
⇒ Quando il comportamento della trave
si avvicina di più a quello di una trave
incernierata c’è rischio di
A B
plasticizzazione della sezione di mezzeria
e di labilizzazione del sistema
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

Modellazione: i vincoli

TRAVE INCERNIERATA:
A B ⇒ Momento in mezzeria alto
⇒ armatura sopra-dimensionata
⇒ Momento agli estremi nullo
⇒ armatura sotto-dimensionata
2
pl /8

⇒ Quando il comportamento della trave


si avvicina di più a quello di una trave
incastrata c’è il rischio di plasticizzazione
A B delle sezioni di estremità, ma il sistema
resta isostatico
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

IL TELAIO: Modellazione
La struttura spaziale può essere analizzata nel suo complesso, con le attuali
capacità del PC, abbastanza agevolmente. Tuttavia con opportuni
accorgimenti è possibile suddividere la struttura spaziale in più strutture
piane; procedendo per questa via il
grado di approssimazione è
certamente inferiore rispetto ad
un’analisi spaziale e ciò non è
sempre accettabile.
In zona sismica, ad esempio, o in
caso di edifici abbastanza alti per i
quali l’azione del vento non possa
essere trascurata, l’analisi spaziale
della struttura nel suo complesso si
rivela indispensabile.
LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA 2A

IL TELAIO: Modellazione

C
VUOTO
Æ Nodo Trave-Pilastro Æ

L2
CORPO
SCALA

Nodo rigido Æ Vincolo di

B
Continuità nodo rigido

90°

L1

A
L5 L6 L4

H2

H1

Æ Le fondazioni vengono modellate come incastri ai piedi dei pilastri


Æ I nodi sono individuati dalle intersezioni degli assi di travi e pilastri