Sei sulla pagina 1di 6

Espansione in onde piane

1
II ESPANSIONE IN ONDE PIANE






II-1. trasformata spaziale di Fourier

La trasformata di Fourier consente di rappresentare in forma integrale una
funzione del tempo e(t) che soddisfi particolari requisiti

( ) ( )

+

+

= =


ft 2 i

t i
df e f E d e E
2
1
) t ( e (II-1)

nella quale la pulsazione, f = 2 la frequenza e E() la trasformata di Fourier
della funzione e(t)

( ) ) f ( E df e ) t ( e d e ) t ( e
2
1
E
ft 2 i t i
= = =

+


+






. (II-2)

La (II-1) esprime la funzione e(t) come sommatoria integrale di funzioni molto semplici
(gli esponenziali e
it
) ciascuna delle quali moltiplicata con un coefficiente peso che
la funzione (complessa) E(). Una rappresentazione integrale simile alla (II-1) pu
essere data anche per una funzione e(x,y)



+

+

+

+

=
= =




2
2




2
) , (
) , (
) 2 (
1
) , (
y x
y f i
x f i
y x
xy
y x
y ik
x ik
y x
xy
df df e e f f E
dk dk e e k k E y x e
y
x
y
x

(II-3)

nella quale le quantit f
x
e f
y
sono le frequenze spaziali, k
x
=2f
x
e k
y
=2f
y
sono le
pulsazioni spaziali e E
xy
(k
x
,k
y
) la trasformata spaziale bi-dimensionale di Fourier della
funzione e(x,y)


). , ( ) , (
) , ( ) , (




2
2




y x
xy
y f i
x f i
y ik
x ik
y x
xy
f f E dxdy e e y x e
dxdy e e y x e k k E
y
x
y
x


+

+

+

+

= =
=

(II-4)

In analogia alla (II-1), la (II-3) esprime la funzione e(x,y) come sommatoria integrale di
funzioni molto semplici (gli esponenziali
y ik
x ik y
x
e e

, ) ciascuna delle quali


moltiplicata con un coefficiente peso che la funzione (complessa) E
xy
(k
x
,k
y
).
Ovviamente la rappresentazione pu riguardare solo una delle variabili x y, in tal caso
nelle (II-3) e (II-4) compaiono integrali singoli nella variabile rispetto alla quale si
trasforma. Perch esistano le (II-3) e (II-4), la funzione e(x,y) deve avere le seguenti
caratteristiche:
Espansione in onde piane
2
1. deve essere assolutamente integrabile sul piano (x,y);
2. deve avere solo un numero finito di discontinuit ed un numero finito di
minimi e massimi in un qualsiasi rettangolo finito sul piano (x,y);
3. non deve avere discontinuit infinite.




II-1. espansione in onde piane

Si consideri un mezzo lineare, isotropo, omogeneo non dispersivo e privo di
perdite. Fissata la terna di assi cartesiani di figura 1, si supponga che le sorgenti siano
tutte nel semispazio z < 0 e che si voglia determinare il campo in un punto generico del
semispazio z > 0. In questultimo la generica componente cartesiana del campo
U(x,y,z) soddisfa lequazione scalare di Helmholtz omogenea:

0 ) , , ( ) , , (
2 2
= + z y x U k z y x U (II-5a)

con k
2
reale (mezzo privo di perdite). Esplicitando il Laplaciano in coordinate
cartesiane la (II-5) si scrive:

0
2
2
2
2
2
2
2
= +

U k
z
U
y
U
x
U
. (II-5b)

Assumendo che sul generico piano z>0 sia definita la U
xy
, trasformata bi-dimensionale
di Fourier della funzione U, possibile trasformare rispetto a x e y la (II-5b) ottenendo:

0 ) , , (
) , , (
) , , ( ) , (
2
2
2
2 2
= + + z k k U k
dz
z k k U d
z k k U k z k k U k
y x
xy y x
xy
y x
xy
y x x
xy
x
(II-6)

nella quale


+

+

=




) , , ( ) , , ( dxdy e e z y x U z k k U
y ik
x ik
y x
xy y
x
. (II-7)

Mettendo in evidenza la funzione
xy
U , la (II-6) si scrive

0 )] ( [
2
2
2
2 2 2
2
2
= + = + +
xy
z
xy
xy
y x
xy
U k
dz
U d
U k k k
dz
U d
(II-8)

dove si posto

) k k ( k k
2
y
2
x
2 2
z
+ = . (II-9)

Un integrale particolare della (II-8)

Espansione in onde piane
3
z ik
y x
xy
o y x
xy
z
e k k U z k k U

= ) , ( ) , , ( (II-10)

con

) 0 , , ( ) , ( = = z k k U k k U
y x
xy
y x
xy
o
(II-11)

Antitrasformando si ha

= =
= =
= =



+

+


+

+



+

+





y x
i
y x
xy
2




y x
y ik
x ik z ik
y x
xy
2




y x
y ik
x ik
y x
xy
2
dk dk e ) k , k ( U
) 2 (
1

dk dk e e e ) k , k ( U
) 2 (
1

dk dk e e ) z , k , k ( U
) 2 (
1
) z , y , x ( u
o
y
x z
o
y
x
r k

(II-12)

avendo posto

z y x
k z k y k x + + = k . (II-13)
2 2
z
2
y
2
x
k k k k = + + = k k . (II-14)

Passando al caso vettoriale la (II-12) si scrive


+

+


=




y x
i
y x
xy
2
dk dk e ) k , k (
) 2 (
1
) z , y , x (
o
r k
E E

(II-15)


in cui

z ik
y x
xy
o y x
xy
z
e ) k , k ( ) z , k , k (

= E E (II-16)

che mostra che nel semispazio z >0 il campo (purch trasformabile secondo Fourier)
pu esprimersi come sommatoria integrale di onde piane di ampiezza infinitesima
y x y x
xy 2
dk dk ) k , k ( ) 2 (
o
E

(il flusso del vettore di Poynting che attraversa un piano


z=cost finito) e vettore di propagazione
z y x
k z k y k x + + = k con < <
x
k e
< <
y
k (entrambi reali). La (II-15) prende il nome di spettro di onde piane. Dalla
(II-9) si ha che

) k k ( k k
2
y
2
x
2
z
+ = (II-17)

che, in virt degli intervalli di variazione di k
x
e k
y
, mostra che allo spettro
appartengono:
i) onde piane uniformi con k
z
reale (quando
2 2
y
2
x
k ) k k ( < + );
Espansione in onde piane
4
ii) onde piane uniformi con vettore di propagazione ortogonale allasse z ovvero
k
z
=0 (quando
2 2
y
2
x
k ) k k ( = + );
iii) onde piane evanescenti lungo z con k
z
=-i|k
z
| (quando
2 2
y
2
x
k ) k k ( > + ).



II-3. completezza delle onde piane

Le equazioni di Maxwell in un mezzo omogeneo richiedono che

0 ) z , y , x ( E
z
) z , y , x ( E
y
) z , y , x ( E
x
) (
z y x
=

= r E (II-18)

che nel dominio trasformato, utilizzando la (II-16) si scrive:

0 e ) k , k ( E
dz
d
e ) k , k ( E ik e ) k k ( E ik
) z , k , k ( E
dz
d
) z , k , k ( E ik ) z , k k ( E ik
z ik
y x
xy
oz
z ik
y x
xy
oy y
z ik
x x
xy
ox x
y x
xy
z y x
xy
y y x x
xy
x x
z z z
= + =
= +

(II-18)

Dalla (II-18) si ottiene:

0 ) k , k ( E k ) k , k ( E k ) k k ( E k
y x
xy
oz z y x
xy
oy y x x
xy
ox x
= + + (II-19)

da cui

z
xy
ot t
z
xy
oy y
xy
ox x xy
oz
k k
E k E k
E
E k
=
+
= (II-20)

avendo posto

y x t
k y k x + = k (II-21)
)] y , x ( [ F E y E x
ot
xy xy
oy
xy
ox
xy
ot
E E = + = . (II-22)

Assegnate quindi le condizioni al contorno sul piano z=0 (la componente tangente del
campo) per ogni coppia di valori di k
x
e k
z
sono noti k
t
(II-21),
xy
oz
E (II-20)
xy
ot
E (II-22)
e per la (II-15) il campo in un generico punto del semispazio z > 0. Per il teorema di
unicit la soluzione unica. Le onde piane costituiscono quindi un insieme completo di
soluzioni dellequazione di Helmholtz. Sebbene determinate a partire da una ipotesi di
tipo particolare (la separabilit delle soluzioni) la (II-15) mostra che con esse possibile
descrivere un campo con andamento spaziale molto pi generale.



Espansione in onde piane
5



APPENDICE


A1. alcune propriet della trasformata spaziale di Fourier


+

= =


x ik
x
x
dx e ) y , x ( e ) y , k ( E )] y , x ( e [ F
x
(A1-1)

+

= =


y ik
y
y
dy e ) y , x ( e ) k , x ( E )] y , x ( e [ F
y
(A1-2)

+

+

= =




y ik
x ik
y x
xy
dxdy e e ) y , x ( e ) k , k ( E )] y , x ( e [ F
y
x
(A1-3)



Derivate

| |
| | ) y , k ( E ik
x
) y , x ( e
F dk e ) y , k ( E ik
2
1

dk e ) y , k ( E
x 2
1
dk e ) y , k ( E
2
1
x x
) y , x ( e
x x
x

x
x ik
x x


x
x ik
x


x
x ik
x
x
x x
=
(

=
=

=
(


+


+


+


(A1-4)

) k , x ( E ik
y
) y , x ( e
F
y y
y
=
(

(A1-5)

| |
| | ) y , k ( E k
x
) y , x ( e
F dk e ) y , k ( E k
2
1

dk e ) y , k ( E ik
2
1
x x
) y , x ( e
x x
) y , x ( e
x
2
x
2
2
x

x
x ik
x
2
x


x
x ik
x x
2
2
x
x
=
(
(

=
=
(

=
(


+


+

(A1-6)

) k , x ( E k
y
) y , x ( e
F
y
2
y
2
2
y
=
(
(

(A1-7)




Linearit

)] y , x ( h [ F )] y , x ( g [ F )] y , x ( h ) y , x ( g [ F
x x x
+ = + (A1-8)



Scalatura

|
|
.
|

\
|
=
b
k
,
a
k
E
ab
1
)] by , ax ( e [ F
y
x xy
(A1-9)
Espansione in onde piane
6



Traslazione spaziale

) b k a k ( i
y x
xy y x
e ) k , k ( E )] b y , a x ( e [ F
+
= (A1-11)


Uguaglianza di Parseval


+

+

+

+

=




2



2
) , ( ) , (
y x y x
df df f f E dxdy y x e (A1-12)



Convoluzione

| | | | ) , ( ) , ( ) , ( ) , (



y x h F y x g F d d y x h g F
xy xy xy
=
(



+

+

(A1-13)


Funzioni separabili

)] ( [ )] ( [ )] , ( [ ) ( ) ( ) , ( y g F x g F y x g F y g x g y x g
y
x
x
x xy
y x
= = (A1-14)




Riferimenti

P. Bassi, G. Bellanca, G. Tartarini, Propagazione ottica libera e guidata, CLUEB,
Bologna.

J . W. Goodman, Introduction to Fourier Optics, McGraw-Hill

Potrebbero piacerti anche