Sei sulla pagina 1di 12

La coltelleria e gli utensili vari

Alcune norme da ricordare e da rispettare: tutta l'attrezzatura di cucina, ma in particolar modo i coltelli e gli utensili vari, deve essere trattata con la massima cura; se i coltelli sono di propriet del cuoco, questi bene che incida le iniziali del suo nome sul manico, per evitare di confonderli o smarrirli; la pulizia di questa attrezzatura spetta a chi la usa. non si lasciano mai coltelli nel lavello delle pentole; spostandosi con un coltello in mano, si mantenga sempre la punta rivolta verso il basso; non si mettano mai i coltelli alla rinfusa; li si appoggino nell'apposita coltelliera.

Spelucchino a lama ricurva la lunghezza della lama di circa 8 cm; utilizzato per pelare e tornire frutta e legumi.

Foto: CARLO GIANNINI

Spelucchino a lama dritta la lunghezza della lama varia tra 6 e 11 cm; utilizzato per pelare e tornire.

Foto: CARLO GIANNINI

Coltello per filettare lama molto sottile e flessibile, lunga circa 16-20 cm; utilizzato per togliere i filetti alle sogliole e ai rombi e per cisellare le verdure.

Coltello per disossare lama corta e molto rigida; utilizzato per disossare le carni.

Coltello da macellaio stretto la lunghezza della lama varia da 16 a 22 cm; utilizzato nella lavorazione della carne.

Coltello boucher la lunghezza della lama varia da 28 a 34 cm; serve per affettare la carne.

Coltello per polpa lama lunga 25-33 cm; serve per tagliare a fette grossi pezzi di carne.

Foto: CARLO GIANNINI

Coltello a scimitarra usato nella macellazione della carne.

Coltella stretta liscia per tagliare carne cotta e affettati.

Foto: CARLO GIANNINI

Coltella larga liscia per tagliare la sfoglia.

Coltella a lama alveolata per tagliare il salmone affumicato.

Coltella a lama ondulata per tagliare pane, canap ed altro.

Trinciante leggero lunghezza consigliata: 25 cm; serve per tagliare e tritare gli alimenti.

Foto: CARLO GIANNINI

Trinciante medio forgiato per tagliare e per rompere le ossa meno dure.

Foto: CARLO GIANNINI

Mestolo

Foto: CARLO GIANNINI

Pala pesce-asparagi

Foto: CARLO GIANNINI

Schiumarola

Foto: CARLO GIANNINI

Pinza acciaio inox

Foto: CARLO GIANNINI

Grattugia nocemoscata

Foto: CARLO GIANNINI

Grattugia per verdure

Foto: CARLO GIANNINI

Affetta tartufi

Foto: CARLO GIANNINI

Affetta formaggio tenero

Foto: CARLO GIANNINI

Coltello spaccaossa pesante forgiato lama molto grossa, lunga circa 30 cm, serve per rompere e tagliare ossa e carni.
Foto: CARLO GIANNINI

Trinciapollo manico santoprene

Foto: CARLO GIANNINI

Trinciapollo forgiato

Foto: CARLO GIANNINI

Falcetta spaccaossa alla genovese per rompere qualsiasi tipo di ossa.

Sega da macellaio per segare le ossa.

Batticarne utensile pesante utilizzato per appiattire la carne.

Acciaino per affilare i coltelli.

Forchettone per arrosti per girare o maneggiare gli arrosti.

Foto: CARLO GIANNINI

Spatola in acciaio la sua lama flessibile ha una lunghezza variante da 12 a 36 cm; serve per girare, spalmare o decorare; anche chiamata spatola da pasticceria.
Foto: CARLO GIANNINI

Pala rigida per lasagne

Foto: CARLO GIANNINI

Spatola forata semirigida

Forbici da cucina

Foto: CARLO GIANNINI

Pelapatate econome

Foto: CARLO GIANNINI

Pelapatate castor

Foto: CARLO GIANNINI

Scavino rotondo diametro da 10 a 30 mm.

Foto: CARLO GIANNINI

Rigalimoni laterali

Rigalimoni a 4 fori tipo zester

Foto: CARLO GIANNINI

Apriostriche

Foto: CARLO GIANNINI

Rotella tagliapasta

Foto: CARLO GIANNINI

Rotella tagliapizza

Foto: CARLO GIANNINI

Arricciaburro

Foto: CARLO GIANNINI

Levatorsoli

Foto: CARLO GIANNINI

Snocciolaolive

Spremiaglio

Foto: CARLO GIANNINI

Passabrodo

Foto: CARLO GIANNINI

Ago per cucire

Ago e molla per lardellare

Lardellatore

Tagliauovo a fette

Tagliauovo a spicchi

Scatola tagliaverdura per decorare

Tagliaverdura mandoline

Apriscatole da banco

Apriscatole

Foto: CARLO GIANNINI

Svitabarattolo

Foto: CARLO GIANNINI