Sei sulla pagina 1di 23

REGOLAZIONE DEL METABOLISMO CALCIO-FOSFORO

RUOLO FISIOLOGICO DEL CALCIO Struttura ossea Eccitabilit cellulare Secondo messaggero Rilascio ormoni e neurotrasmettitori Contrazione muscolare Coagulazione Integrit di membrana

REGOLAZIONE ORMONALE DELLOMEOSTASI DEL Ca++

Paratormone (PTH) Calcitonina Vit. D

PARATORMONE (PTH)
ormone secreto dalle ghiandole paratiroidi, localizzate nella superficie posteriore della tiroide Aumenta il riassorbimento di Ca e diminuisce il riassorbimento di P nei tubuli renali

Aumenta dallosso

il

riassorbimento

di

Ca

Stimola la formazione di vit. D attiva nei tubuli prossimali renali

VITAMINA D
Sorgenti: il latte 40 u \ l ( lattante) l' esposizione solare

Assunta con la dieta e trasformata in composto attivo a livello renale ed epatico Favorisce lassorbimento di Calcio e fosforo a livello intestinale Aumenta il riassorbimento osseo (stimola il differenziamento degli osteoclasti) Aumenta la capacit del PTH di riassorbire Ca a livello renale

Ha un effetto positivo sullosso, in quanto fornisce Ca e P per la mineralizzazione.

CALCITONINA
E un polipeptide di 32 aa prodotto dalle cellule parafollicolari (C) della tiroide Il principale effetto biologico della CT quello di inibire il riassorbimento osseo da parte degli osteoclasti

Cellule follicolari Colloide Cellule parafollicolari

RIPARTIZIONE DEL CALCIO NEI FLUIDI CORPOREI

Calcio totale sierico: Calcio ionizzato: Calcio legato a proteine: Calcio complessato: (es. fosfato calcio)

8.5-10.5 mg/dl 4.4-5.2 mg/dl 4-4.6 mg/dl 0.7 mg/dl

FABBISOGNO GIORNALIERO DI CALCIO

Neonati Bambini Adolescenza Gravidanza Allattamento Pre-menopausa Post-menopausa/senilit

400-600 mg 800-1200 mg 1000-1300 mg 1500 mg 2000 mg 800-1000 mg 1500 mg

CIBI RICCHI IN CONTENUTO DI CALCIO

FORMAGGI (max parmigiano 1300 mg/100 g, pecorino: 1200 mg/100 g)

LATTE 120 mg/100 g ORTAGGI (max cavolo 179 mg/100 g)

PESCE (max sarde 150 mg/100 g, polpo 144 mg/100g)

FRUTTA SECCA (mandorle 234 mg/100 g nocciole 250 mg/100 g)

ALTERAZIONI PATOLOGICHE DEL PTH

Ipoparatiroidismo - Ipocalcemia

Iperparatiroidismo - Ipercalcemia

IPOPARATIROIDISMO

I nsuf fic ie n te se crezione e sintesi del PTH dovuta a varie malattie, congenite o acquisite, caratterizzata da ipocalcemia e iperfosfatemia.

Ipoparatiroidismo
Idiopatico Congenito
1) assenza di paratiroidi 2) Ipoparatiroidismo familiare

Autoimmune Post-chirurgico Ipomagnesemia grave


(causa ridotta secrezione e resistenza al PTH.)

Post-irradiazione Malattie infiltrative

CLINICA IPOCALCEMIA
Neurologica/neuromuscolare Parestesie periferiche Crampi muscolari Irritabilita Convulsioni Papilledema Broncospamo/laringospasmo Tetania Coma

CLINICA IPOCALCEMIA
Cardiovascolare Aritmie Ipotensione Scompenso Cataratta Calcificazioni extrascheletriche Nuclei della base: M. Di Parkinson

Pseudoipoparatiroidismo
Sindrome eterogenea caratterizzata da resistenza periferica al PTH con ipocalcemia, iperfosfatemia ed elevati livelli di PTH, associata ad alterazioni somatiche. CAUSA DI BASSA STATURA CON DISMORFISMO

Clinica pseudoipoparatiroidismo
Bassa statura Faccia rotonda Obesita Ritardo mentale Brachidattilia: (IV-V metacarpo) (IV-V metatarso) Ossificazioni ectopiche Tetania Convulsioni Cataratta Calcificazioni nuclei della base Anomalie dentali

PSEUDOIPOPARATIROIDISMO

Iperparatiroidismo
Si definisce iperparatiroidismo laumento della produzione e secrezione di PTH da parte delle paratiroidi. Si distingue in: Primario 80-85% 15-20% <1% adenoma singolo iperplasia multipla carcinoma

Secondario Terziario

IRC, deficit vit.D, ipocalcemia autonomia funzionale della forma secondaria (IRC)

Segni, sintomi e complicanze delliperparatiroidismo

Leccesso di calcio causa alterazioni a carico di: RENE OSSO


INTESTINO CUORE SISTEMA NERVOSO

RENE
Poliuria, nicturia, polidipsia. Nefrocalcinosi Nefrolitiasi

APPARATO GASTROENTERICO
Anoressia, nausea, vomito, stipsi, dolori addominali.

Pancreatite acuta Ulcera peptica

SISTEMA NERVOSO
Sonnolenza, confusione, irritabilita, depressione, letargia, coma.

CUTE
Prurito

OCCHIO

Calcificazioni corneali e congiuntivali

APPARATO CARDIOVASCOLARE
bradicardia, blocco A-V I grado. Ipertensione arteriosa

OSSO
Dolore, osteopenia, fratture, osteite fibroso-cistica Condrocalcinosi