Sei sulla pagina 1di 4

Raggio critico dellisolante

Raggio critico dellisolante per un cavo elettrico

Consideriamo un cavo elettrico ricoperto di uno strato di isolante. La generazione di calore per gen = ge R2 L dove Ri e L sono rispettivamente il raggio e la lunghezza effetto Joule data da Q i del cavo elettrico. Il raggio del cavo ricoperto di isolante Re (lo spessore dellisolante Re Ri ). Indichiamo con kis la conduttivit termica dellisolante. Il trasporto di calore nellaria circostante alla temperatura T avviene per convezione con coefciente di trasporto di calore h. Il bilancio di energia in condizioni stazionarie sul cavo ricoperto di isolante si pu scrivere 0 = Uscita + Generazione 0 = h(Te T )2 Re L + ge R2 iL (1) (2)

dove lunica incognita la temperatura superciale Te dellisolante. Si trova quindi che Te diminuisce allaumentare dello spessore dellisolante. Denendo il coefciente globale di scambio termico U come: 1 ln( Re Ri ) 1 = + U 2 Re L 2 kis L h2 Re L 1 Re ln( Re Ri ) 1 + = U kis h il bilancio di energia in condizioni stazionarie sul cavo ricoperto di isolante si pu anche scrivere 0 = U (Ti T )2 Re L + ge R2 iL (3)

dove lunica incognita la temperatura superciale Ti del cavo elettrico. Si trova che anche Ti diminuisce allaumentare dello spessore dellisolante e Ti > Te (essendo U < h). Esiste uno spessore ottimale dellisolante per cui Ti minima. Infatti allaumentare di Re la resistenza dellisolante aumenta mentre la resistenza convettiva diminuisce. Dalle eqq. (1) e (3) si ha Ti = T + ge R 2 1 Re 1 1 i ln + 2 kis Ri h Re (4)

Derivando rispetto a Re e uguagliando a zero si ha ge R 2 1 1 1 1 dTi i = =0 d Re 2 kis Re h R2 e

Fenomeni di Trasporto

2011/2012

da cui si ottiene il raggio critico dellisolante Rcr e : Rcr e = E un minimo della temperatura in quanto: d2 Ti d Re 2 d2 Ti d Re 2
Re = Rcr e

kis h

(5)

ge R 2 1 1 2 1 i + 2 2 kis Re h R3 e = ge R 2 h i kis kis


2

>0

Raggio critico dellisolante per un cavo elettrico

Ti T Ri Rcr e Re Per ridurre al minimo linnalzamento della temperatura del cavo si deve quindi utilizzare uno spessore di isolante = Rcr e Ri .

Raggio critico dellisolante per un tubo

Per ridurre la dispersione di calore rivestiamo un tubo che contiene un uido alla temperatura Ti con uno strato di isolante. La temperatura del udo esterno T . Indichiamo con R1 , R2 , R3 rispettivamente il raggio interno ed esterno del tubo e il raggio esterno dellisolante, con T1 , T2 , T3 le temperature ai raggi suddetti. Indichiamo con hi , k, kis e he rispettivamente il coefciente di trasporto di calore nel uido interno, la conduttivit del tubo, la conduttivit dellisolante e il coefciente di trasporto di calore nel uido esterno.

2/4

Fenomeni di Trasporto

2011/2012

R1 R2 R3

La potenza termica trasmessa attraverso il tubo data da = hi 2 R1 L(Ti T1 ) = 2 kL(T1 T2 ) = 2 kis L(T2 T3 ) = he 2 R3 L(T3 T ) Q ln( R2 R1 ) ln( R3 R2 ) Si pu denire un coefciente globale di scambio termico : = U 2 R3 L(Ti T ) Q con 1 R3 1 R3 ln( R2 R1 ) R3 ln( R3 R2 ) 1 + + = + U R1 hi k kis he (8) (7) (6)

Vediamo che esiste un raggio critico dellisolante per cui la potenza termica scambiata Q rispetto a R3 e uguagliando a zero si ottiene: massima. Infatti, derivando Q dQ = d R3 2 L(Ti T ) ln( R2 R1 ) ln( R3 R2 ) 1 1 + + + hi R1 k kis he R3
2

1 R2 1 1 =0 kis R3 R2 hR2 3

da cui il raggio critico dellisolante Rcr 3 (di nuovo) Rcr 3 = kis he

3/4

Fenomeni di Trasporto

2011/2012

Raggio critico dellisolante per un tubo

R2

Rcr 3 R3

Per ridurre la dispersione di calore si deve utilizzare uno spessore di isolante maggiore di = Rcr 3 R2 .

4/4