Sei sulla pagina 1di 6

IL TRAINING AUTOGENO DI SCHULTZ

A CURA DI ANGELICO BRUGNOLI Il training autogeno di Schultz o metodo di autodistensione da concentrazione psichica un particolare tipo di tecnica, orientata sul rilassamento che stato inventato da Heinrich Schultz ancora nei primi anni del nostro secolo. Schultz fu dapprima discepolo e seguace di Freud e con lui intraprese un training psicanalitico ma, dopo circa tre anni, si dedic a ricercare metodi pi semplici e pi facili di terapia distensiva, essendo, secondo lui, la terapia psicoanalitica troppo lunga per il paziente. Ide cos il training autogeno sui principi dello yoga orientale, adattandoli alle esigenze ed alla cultura occidentale, ed in modo particolare a quelle della sua gente, la popolazione tedesca. Nacquero cos gli esercizi inferiori, con punto di partenza dal corpo. Pi tardi, con Luhte, ide anche gli esercizi superiori, che partono invece dalla mente. La prima serie venne anche chiamata serie inferiore o somatica; la seconda, serie superiore o psichica. E un metodo elaborato partendo dai primi esercizi dello yoga orientale, che Schultz ha pensato bene di rendere applicabile ai popoli occidentali. Appare utile sottolineare come unattenta osservazione della sua tecnica riveli come Schultz avesse un chiaro orientamento di matrice tedesca, vorremmo dire quasi prussiana. I suoi esercizi, infatti, pi che da suggerimenti, partono da comandi, seppure autoindotti, che sono riferiti ai vari momenti del rilassamento. In sede pratica comunque noi, popoli mediterranei, applichiamo le tecniche in modo pi morbido, eclettico ed elastico. Cos tutto diventa molto pi semplice ed attuabile, anche e soprattutto ai fini distensivi e psicoterapici, in modo particolare per tutte quelle persone che presentano notevoli resistenze al solo sentire la parola ipnosi, anche perch esiste ancora il vecchio condizionamento che ipnosi o stato ipnotico significhi perdita di coscienza e di controllo. Il training autogeno di Schultz si rivela molto utile nella terapia dei disturbi somatoformi ed in tutte quelle forme ove ansia ed iperstress sono un comune denominatore del paziente.

.Modello per IL TRAINING AUTOGENO DI SCHULTZ


Traccia esemplificata per la realizzazione autogena del training di Schultz, o yoga occidentale, dopo averlo imparato da un esperto ipnologo.

Meglio iniziare con il cosiddetto pre esercizio della calma, dopo aver ricordato al paziente di porre in essere una Concentrazione Passiva, in ci intendendo quel particolare atteggiamento mentale che orienta lattenzione solo ed esclusivamente sulla formula, senza utilizzare la volont e soprattutto prescindendo da questa, allontanandosi mentalmente da pensieri disturbanti o rumori molesti. La concentrazione passiva per si ottiene solo dopo un lungo periodo di allenamento, al pari di molte altre tecniche yoga o meditative.
Formula Pre esercizio della calma Io sono completamente calmo Nr di ripetizioni Tempo di esecuzione mentali della formula 5-6 5-6 min. circa

1. Il primo esercizio vero e proprio quello della pesantezza , che serve a favorire lipotonia muscolar.
Gior Formula no PESANTEZZA 1 Il braccio Dx completamente pesante Io sono completamente calmo 2 Il braccio Sn completamente pesante Io sono completamente calmo 3 Le braccia sono pesanti Calma e distensione 4 Le braccia e le gambe sono pesanti Calma 5 Come il quarto 6 Il corpo pesante Calma Nr di ripetizioni Tempo di esecuzione mentali della formula 5-6 Da 3 a 5 min. 1 5-6 1 5-6 1 5-6 1 5-6 1 id id id. id id

2 Lesercizio del Calore consente una distensione vascolare, che consente una migliore vascolarizzazione a livello periferico.
Gior Formula Nr di ripetizioni no mentali della formula CALORE 1 Il braccio Dx Caldo e pesante 5-6 Calma 1 2 Il braccio Sn Caldo e pesante 5-6 Calma 1 3 Le braccia sono calde e pesanti 5-6 Calma 1 4 Le braccia e le gambe sono calde e 5-6 pesanti Calma 1 5 Come il quarto 6 Il corpo caldo e pesante 5-6 Calma 1 Tempo di esecuzione Da 3 a 5 min. id id. id

id id

3 Esercizio del Cuore, ovviamente non applicabile nei soggetti affetti da disturbi somatoformi a livello cardiaco, come tachicardia, palpitazioni, cardiopalmo ecc. nel rispetto di quella che la classica impostazione del Training Autogeno.
Gior Formula Nr di ripetizioni no mentali della formula 1 Il braccio Dx Caldo e pesante 5-6 Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 2 Il braccio Sn Caldo e pesante 5-6 Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 3 Le braccia sono calde e pesanti 5-6 Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 4 Le braccia e le gambe sono calde e 5-6 pesanti Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 5 Come il quarto 6 Il corpo caldo e pesante 5-6 Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Tempo esecuzione Da 3 a 5 min. di

id

id

id

id id

4 Lesercizio del respiro pu risultare utile come elementi di distensione e di rilassamento, ma meglio applicarlo con cautela in pazienti con difficolt respiratorie, specie di tipo asmatiforme da broncopneumopatie cronica ostruttiva, nei quali potr talora essere assolutamente controindicato.
Gior Formula Nr di ripetizioni Tempo no mentali della formula esecuzione 1 Il braccio Dx Caldo e pesante 5-6 Da 3 a 5 min. Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Respiro calmo 5-6 Calma 1 2 Il braccio Sn Caldo e pesante 5-6 id Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Respiro calmo 5-6 Calma 1 3 Le braccia sono calde e pesanti 5-6 id Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Respiro calmo 5-6 Calma 1 4 Le braccia e le gambe sono calde e 5-6 id pesanti Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Respiro calmo 5-6 Calma 1 5 Come il quarto id 6 Il corpo caldo e pesante 5-6 id Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Respiro calmo (op. Mi respira) 5-6 Calma 1 di

5 Lesercizio del plesso solare pu essere di aiuto nel regolarizzare la funzionalit degli organi viscerali, in modo particolare nei soggetti affetti da visceropatia spastica recidivante oppure da bolle gassose ripetute.
Gior Formula Nr di ripetizioni Tempo no mentali della formula esecuzione 1 Il braccio Dx Caldo e pesante 5-6 Da 3 a 5 min. Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Mi respira 5-6 Calma 1 Plesso solare irradia calore 5-6 Calma 1 2 Il braccio Sn Caldo e pesante 5-6 id Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Mi respira 5-6 Calma 1 Plesso solare irradia calore 5-6 Calma 1 3 Le braccia sono calde e pesanti 5-6 id. Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Mi respira 5-6 Calma 1 Plesso solare irradia calore 5-6 Calma 1 4 Le braccia e le gambe sono calde e 5-6 id. pesanti Calma 1 Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Mi respira 5-6 Calma 1 5-6 Plesso solare irradia calore Calma 1 5 Come il quarto id 6 Il corpo caldo e pesante 5-6 id 1 Calma Cuore Calmo e regolare 5-6 Calma 1 Mi respira 5-6 Calma 1 Plesso solare irradia calore 5-6 Calma 1 di

6 Lesercizio della fronte fresca forse il pi difficile da realizzare, anche se frequente avvertire una sensazione di freschezza alla fronte nei momenti di distensione. Bisogna stare attenti a non sostituire il termine fresco con freddo, che ha ben altre indicazioni.

7 Pu risultare utile seguire il modello per il plesso solare (o lultimo utilizzato qualora si sia deciso di non effettuare il plesso solare), concludendo alla fine con la formula fronte piacevolmente fresca il cui numero di ripetizioni dovr seguire un andamento graduale da 1-2 volte il primo giorno sino a 3-4 lultimo.