Sei sulla pagina 1di 27

Primo Contro

LO SPECCHIO DELLE MERAVIGLIE

Premessa

Sebbene il presente lavoro sia imperniato sulle tecniche dellAttrazione consapevole e dellHo-Oponopono, non vuole essere unennesima trattazione di questi argomenti; ci sono gi tante pubblicazioni che trattano questi argomenti in maniera molto pi esaustiva di quanto possa fare io. Si propone, invece, di offrire una serie di riflessioni e di utili suggerimenti sullutilizzo delle suddette tecniche e non solo. E da tempo, ormai, che pratico lAttrazione consapevole e lHo-Oponopono, e col tempo mi sono fatto delle domande alle quali ritengo di aver dato delle risposte. Poich so che anche ad altre persone possono essere venute in mente le stesse domande che mi sono posto io e possono avere gli stessi dubbi che ho avuto anchio, offro le mie riflessioni e le mie conclusioni con la speranza che possano essere di aiuto come lo sono stati per me.

LAutore

Lo specchio delle meraviglie

Tutto ebbe inizio un paio danni fa, quando mi recai dal mio osteopata, che anche un mio carissimo amico, per un controllo alla mia colonna vertebrale. Dopo il trattamento, mi parl di un insegnamento, o tecnica, che aveva conosciuto di recente e che stava suscitando uneco a livello mondiale. Mi fece vedere anche un sito internet nel quale si parlava di questo insegnamento e mi disse che esistevano in commercio un DVD e un libro, contenenti tutte le spiegazioni concernenti questo insegnamento. Riguardo queste cose io sono guardingo e selettivo di natura. Non mi lascio facilmente convincere a seguire questa o quella filosofia o corrente di pensiero, n ad andare ad ascoltare questo o quel conferenziere. In quelloccasione, per, qualcosa mi spinse ad approfondire questa novit e cos comprai sia il DVD che il libro. Entrambi avevano lo stesso titolo, The Secret, e trattavano della cosiddetta Legge di Attrazione e delle sue infinite possibilit di applicazione. Come studioso di vecchia data di esoterismo e di astrologia, quellinsegnamento lo conoscevo gi, ma non lo avevo mai interiorizzato e reso operativo come dopo aver visto quel DVD e letto quel libro. Questa conoscenza ha apportato notevoli cambiamenti dentro di me e nella mia vita, esattamente come successo a tante altre persone. Non so dire quante volte ho rivisto il DVD, n quante altre volte lo guarder ancora, dato che ogni volta che lo guardo si rinnovano dentro di me la carica e lentusiasmo per applicare seriamente linsegnamento in esso contenuto. Ora, prima di addentrarmi nel cuore del discorso, spiegher con parole mie quello che ho compreso circa questa tecnica e altre cose ancora, a vantaggio soprattutto di coloro che non hanno ancora letto niente in proposito, aggiungendovi poi alcune conclusioni personali, che andranno ad arricchire il bagaglio di informazioni contenute nelle due opere citate.

------------

LUniverso governato da Leggi precise e immutabili. Una di queste la Legge di Attrazione che, detto in parole povere, fa s che i simili si attraggano. La Legge di Attrazione la potremmo definire anche Legge di Coesione. E infatti grazie a questa Legge che le cellule del nostro corpo restano compatte e assemblate, anzich vagare disunite nello spazio. E grazie a questa Legge che i pianeti del nostro sistema solare restano vicini al Sole centrale, ciascuno seguendo la propria orbita, cos come
3

tutte le stelle della nostra galassia restano vicine, formando un gigantesco ammasso stellare, anzich andarsene a zonzo ciascuna per proprio conto nello spazio cosmico. In astrologia la forza che attrae e unisce emessa dal pianeta Venere, che anche il pianeta dellamore. Non sarebbe sbagliato, perci, definire la Legge di Attrazione anche Legge dellAmore, lamor che move il Sole e laltre stelle, come disse Dante nella Divina Commedia. Un esempio pratico dellattrazione tra i simili ci viene fornito dalla calamita. Se noi avviciniamo un pezzo di metallo ad una calamita, questa lo attrarr e lo terr stretto a s. Se, per, avviciniamo ad una calamita un foglio di carta, o un pezzo di plastica, o di legno, o di sughero, non succeder niente. La calamita attirer a s solo dei metalli, e neanche tutti i metalli, perch lei stessa fatta di metallo. Un altro esempio, anche se un po dissimile dal precedente, ce lo fornisce il diapason. Se noi prendiamo due diapason della stessa identica frequenza e li poniamo ad una ragionevole distanza luno dallaltro, percuotendone uno si metter a vibrare da solo anche laltro, senza averlo nemmeno sfiorato. Come mai? Perch entra in azione da legge di risonanza. I due diapason gemelli non si avvicineranno luno allaltro, ma vibreranno simultaneamente. Anche in questo caso la similitudine fra due cose produce un effetto sul piano concreto. Vorrei aggiungere che questa legge di similitudine agisce anche allinterno del corpo umano, infatti ogni organo del nostro corpo in sintonia con altri organi e se uno di essi si ammala, per risonanza se ne pu ammalare anche un altro. Grazie allastrologia possiamo conoscere esattamente quali sono gli organi invisibilmente collegati fra di loro, perch questi organi sono governati da Segni zodiacali disposti in un certo modo lungo il cerchio dello zodiaco. Molto brevemente, le parti del nostro corpo che sono invisibilmente collegate fra di loro sono: testa e reni stomaco e ginocchia intestini e piedi fianchi e polmoni cuore e gambe organi sessuali e gola. Le parti sopra citate sono governate da Segni zodiacali diametralmente opposti fra di loro nello zodiaco: Ariete (testa) Bilancia (reni) Cancro (stomaco) Capricorno (ginocchia)
4

Vergine (intestini) Pesci (piedi) Sagittario (fianchi) Gemelli (polmoni) Leone (cuore) Acquario (gambe) Scorpione (organi sessuali) Toro (gola)

Questa conoscenza dimostra come alcune cose siano invisibilmente collegate fra di loro e come fra di esse si instauri una specie di risposta automatica, che a volte si manifesta come una vera e propria attrazione e a volte come una reciproca attivazione per risonanza. Questa Legge di Attrazione funziona a tutti i livelli, non solo a livello materiale. Come pu far s che una calamita attragga dei metalli, cos pu permettere che energie pi sottili si attraggano reciprocamente e interagiscano fra di loro. Fra tutte le energie presenti nel mondo in cui viviamo, le pi potenti sono costituite dai pensieri. S, avete capito bene: i pensieri sono le energie pi forti attualmente a nostra disposizione, perch sono energie molto sottili, e i Maestri delle varie correnti esoteriche insegnano che pi unenergia sottile (cio pi superiore al livello fisico) pi potente. Anche i pensieri, pertanto, e pi di ogni altra cosa, possono esercitare unattrazione, esattamente come una calamita, e in base al principio universale che regola questo fenomeno, anche i pensieri finiscono con lattrarre ci che simile a loro. Il nostro modo di pensare, perci, fondamentale, perch i pensieri finiscono invariabilmente con lattrarre ci a cui sono rivolti, con effetti concreti nelle nostre vite, e questi effetti saranno molto pi marcati se i nostri pensieri generano anche delle emozioni, o delle sensazioni. A questo proposito diventa interessante fare una piccola riflessione: le sensazioni non si manifestano da sole, ma sono sempre generate dai pensieri. Pu sembrare strano ma proprio cos. Anche quelle sensazioni, o emozioni, che vengono suscitate, per esempio, da qualcosa che abbiamo visto o udito, nascono in noi come conseguenza dellimmagine formatasi nella nostra mente in seguito a quello che abbiamo visto o udito. Ci sono quindi dei pensieri generati volontariamente da noi stessi e pensieri che nascono in seguito a sollecitazioni esterne, perch la nostra mente funziona comunque ed esclusivamente a base di immagini e pensieri. Vorrei ora proporvi un piccolo esperimento, che dimostrer come siano i pensieri a generare le sensazioni e le emozioni. Il principio che verr dimostrato da questo semplicissimo esperimento fondamentale per comprendere quello che dir pi avanti. Questo esperimento vi porter via non pi di 3 o 5 minuti. Dunque, tutto quello che dovete fare ritirarvi in un luogo tranquillo e silenzioso, in modo da limitare al massimo le possibilit di essere distratti o disturbati. Poi sedetevi comodamente su una sedia o su una poltrona. Chiudete gli occhi, fate un paio di
5

respiri profondi, rilassatevi e non pensate a niente. Adesso focalizzate la vostra mente su un episodio sgradevole della vostra vita. Potete scegliere un fatto accaduto tanti anni fa o un fatto che state vivendo attualmente, limportante che sia qualcosa di sgradevole, di brutto, qualcosa che vi ha fatto star male o che vi sta facendo star male. Quando il pensiero di questo episodio ben chiaro nella vostra mente, spostate la vostra attenzione alla bocca dello stomaco. Avvertite una sensazione sgradevole in quella zona del corpo? Una specie di fastidio? Qualcosa che somiglia a un peso o a una leggera nausea? Qualcosa, insomma, che non vi fa sentire bene? Bene. Ora riaprite gli occhi e respirate profondamente. Ripulite la mente da ci su cui vi siete focalizzati, fate un altro bel respiro profondo e richiudete gli occhi. Adesso cominciate a pensare a un episodio della vostra vita che vi ha fatto sentire felici e appagati, qualcosa che vi ha procurato della gioia. Anche in questo caso potete scegliere qualcosa del passato o qualcosa del presente, non ha importanza, la cosa importante che si tratti di qualcosa di bello. Quando il pensiero ben chiaro nella vostra mente, concentrate la vostra attenzione ancora una volta sulla bocca dello stomaco. Sentite che sensazione ben diversa dalla precedente state provando? Provate come un senso di leggerezza o di rilassamento in quel punto del corpo? Ecco la dimostrazione lampante che i nostri pensieri generano le nostre emozioni, e se i pensieri sono belli e positivi, proveremo sensazioni piacevoli, se i pensieri sono brutti e negativi, le sensazioni saranno spiacevoli. A cosa ci porta tutto questo discorso? E molto semplice: le sensazioni sono importanti tanto quanto i pensieri, e forse anche di pi. Gli esperti della Legge di Attrazione affermano che sono pi le sensazioni che i pensieri ad attrarre il loro equivalente nelle nostre vite. Noi ci possiamo paragonare senzaltro alla calamita della quale abbiamo parlato prima: anche noi attraiamo e lo facciamo tramite i pensieri, e pi ancora tramite le nostre emozioni e sensazioni. Ci dicono, infatti, che ogni emozione emette una sua precisa vibrazione e, grazie alla Legge di Attrazione, quella vibrazione attirer a s altre vibrazioni uguali, con ripercussioni tangibili nella nostra vita materiale. Questo fenomeno era conosciuto fin dallantichit ed stato tramandato fino ai giorni nostri, ma non mai stato reso pubblico, perch i pochi che ne erano a conoscenza desideravano servirsene loro soltanto, per trarne dei vantaggi personali. S, perch un giusto utilizzo della Legge di Attrazione pu procurare infinite soddisfazioni e vantaggi! A Ronda Byrne, la creatrice del DVD The Secret, va quindi tutta la nostra gratitudine, perch lei ha fatto parlare tutti quei personaggi che, essendo giunti alla comprensione di questo grande segreto, hanno messo a disposizione le loro personali esperienze per rendere pubblico questo straordinario strumento. Utilizzando la Legge di Attrazione noi possiamo veramente ottenere tutto quello che vogliamo o di cui abbiamo bisogno compiendo, a volte, veri e propri miracoli, e tutto questo solamente pensando!!! E veramente, questa, una tecnica alla portata di tutti, perch chiunque in grado di pensare pu servirsi di questa Legge straordinaria, ad una sola condizione: di avere cieca fiducia nel metodo e di usarlo con costanza, anche per anni, se fosse necessario, senza scoraggiarsi mai. I pensieri, dunque, sono fondamentali per gestire al meglio le nostre vite, perch i pensieri generano le emozioni e le emozioni agiscono come una calamita:
6

attirano ci che simile a loro. Pensando a qualcosa provando emozione, si attira ci a cui si sta pensando. Noi non abbiamo il potere di respingere alcunch, abbiamo solo il potere di attrarre o di non attrarre. Se nella nostra vita c qualcosa di sgradevole, dobbiamo renderci consapevoli che non possiamo allontanarla da noi, ma possiamo smettere di attrarla. Come? Semplicemente smettendo di pensarla. Cos facendo agiremo esattamente come una calamita che abbia attratto a s un pezzo di metallo e che allimprovviso si smagnetizzasse: in quel caso il pezzo di metallo si staccherebbe immediatamente dalla calamita. La maggior parte di noi quando ha un problema che lassilla, non fa che rimuginarci sopra, pensando sempre a quel problema, senza sapere che cos facendo non fa altro che permettere a quel problema di mettere radici sempre pi profonde nella propria vita. Lunico modo per liberarsi da quel problema di smettere di pensare al problema e di pensare, invece, alla sua soluzione. Basta smettere di vedersi in quella data situazione e vedersi nella situazione opposta, liberi da quel problema, e vedersi cos chiaramente da provare la stessa emozione che si proverebbe se ci si trovasse veramente in quella nuova situazione. Cos facendo lemozione suscitata dal pensiero si sparger intorno a noi a 360 gradi, finendo con lattrarre veramente la situazione immaginata. Come detto nel DVD The Secret, lenergia va dove va la nostra attenzione. Questo stato scientificamente dimostrato, sia nel bene che nel male. Purtroppo, questo principio attualmente viene utilizzato pi a favore del male che non a favore del bene e ora vi spiegher come e perch. Quando una persona sta male, pensa continuamente alla sua malattia, perch magari soffre, oppure perch quel disturbo provoca dei gravi impedimenti. Un simile comportamento naturale e umano, ma ci non toglie che sbagliato. Focalizzandosi sulla malattia la si rafforza, perch le si manda le energie emanate dalle sensazioni prodotte dal pensiero di quella malattia. Quando siamo senza soldi, pensiamo continuamente che siamo senza soldi e ci arrovelliamo il cervello pensando a come fare per far fronte alle nostre varie necessit. E umano anche questo, ma comunque sbagliato, perch pensando alla mancanza di denaro, inviamo le nostre energie alla mancanza di denaro e attiriamo altra mancanza di denaro. Nel momento attuale questi comportamenti tipicamente umani vengono sfruttati senza scrupoli per danneggiare lumanit. In che modo? E perch? Dobbiamo sapere che esistono delle energie negative, che vengono semplicisticamente denominate Male, che si nutrono delle energie negative delluomo, esattamente come luomo si nutre dei prodotti della terra o degli animali. Lumanit alle soglie di importanti cambiamenti epocali, che le faranno compiere un salto di qualit, cio un passo in avanti nel cammino evolutivo spirituale. Queste energie negative, per, non vedono di buon occhio il progresso spirituale che si profila allorizzonte, perch se luomo progredisse spiritualmente, cesserebbe di emanare energie negative ed emanerebbe energie prevalentemente positive, interrompendo cos i rifornimenti vitali per il cosiddetto Male. Ben conoscendo la Legge di Attrazione, queste energie negative stanno focalizzando con ogni mezzo lattenzione delluomo sugli aspetti pi negativi della vita, perch cos facendo sanno che luomo si attirer sempre maggiori aspetti negativi. Tenendo
7

luomo schiacciato sotto il peso di paure, preoccupazioni e problemi di vario genere, quasi sempre creati ad arte, si pu raggiungere un duplice risultato: 1) impedire alluomo di pensare a cose pi elevate e costruttive, allontanando cos il salto di qualit di cui sopra; 2) fargli emanare sempre pi energie negative delle quali il cosiddetto Male possa continuare a nutrirsi. Gli uomini cosiddetti importanti di tutto il mondo spesso sono manovrati, a volte inconsapevolmente, da queste forze della controevoluzione compiendo atti o prendendo iniziative che sembrano fatte a posta per favorire il proprio benessere personale o del proprio clan, ma che in realt sono volte a portare avanti un processo sabotatore a lungo termine per conto di queste energie negative. Ascoltate un telegiornale, o un notiziario radio, o sfogliate un quotidiano: pi del 90% delle notizie diramate da questi mezzi di informazione sono di carattere negativo: incidenti, attentati, stupri, violenze, rapine, cataclismi, crisi economiche, crisi politiche, scandali, droga, guerre, e chi pi ne ha pi ne metta. La rimanente percentuale di notizie (se ne rimane) in genere costituita da pettegolezzi irrilevanti su personaggi dello spettacolo, dello sport o dellalta societ. Gli esperti dicono che le cattive notizie colpiscono di pi lattenzione del pubblico, perch provocano un maggior impatto emotivo (e torniamo al discorso delle sensazioni.) e quindi fanno vendere di pi. Ma dietro tutto questo c soltanto unabile tattica commerciale o c dellaltro? Di recente mi sono imbattuto per caso in un sito internet nel quale ho trovato alcune cose che mi hanno colpito perch, sia pure con parole diverse, dicono esattamente quello che penso io da diversi anni. Il sito in questione www.officinalkemica.org e le frasi che mi hanno colpito sono le seguenti: Luomo spesso dimentica che se esiste perch serve a qualcuno, esattamente come ogni altro essere nellUniverso. E un anello che occupa una ben precisa posizione allinterno di una catena evolutiva: mangia creature che stanno pi in basso ed mangiato da creature che stanno pi in alto. Il fatto che lui creda di essere la creatura posizionata pi in alto, e che quindi nessuno possa usarlo come cibo, una convinzione solo sua, e non, evidentemente, delle creature che stanno pi in alto di lui. Le quali in realt lo usano come lui usa i maiali da allevamento. Il Venerabile Reggitore di questo Sistema Solare ha voluto luomo perch producesse cibo, cio energia, che utile per la Sua evoluzione, cio per portare a compimento il Suo piano evolutivo. Tale cibo costituito dalle emozioni superiori, le quali vengono provate dallessere umano in base allapertura del suo Cuore. Ma luomo nella sua condizione di addormentato non produce la qualit di energia utile agli imperscrutabili scopi del Venerabile, ne produce invece una di qualit decisamente pi bassa con una frequenza vibratoria pi bassa che viene utilizzata come cibo dalle entit diaboliche Luomo cibo alla pari di ogni altra creatura, ma lunica creatura che pu scegliere per CHI essere cibo e ricavarne enormi vantaggi personali.
8

Beh, magari le cose non stanno in questi termini al cento per cento, per questa la ritengo una sacrosanta verit. Voglio dire che gli insegnamenti esoterici in mio possesso dicono che luomo stato creato, inizialmente come Scintilla Divina, per moltiplicare le potenzialit del Sommo Creatore, e divenire egli stesso un Creatore. Per vero che nel corso del suo lungo percorso evolutivo luomo diventato un terreno di conquista sia da parte delle Forze del Bene che da parte delle Forze del Male, perch tutte e due queste Forze hanno interesse ad avere luomo dalla propria parte, proprio perch le energie emanate dalluomo sono di nutrimento per loro. Tornando alla nostra situazione attuale, provate a pensare che bello sarebbe ascoltare un notiziario o sfogliare un giornale e apprendere solo buone notizie, per esempio episodi di solidariet, di bont, di mutuo soccorso, esempi di senso civico, iniziative prese per risolvere problemi di vario genere e apportare maggior benessere a tutti! Non pensate che queste notizie ci farebbero emanare delle sensazioni pi positive, facendoci essere di sostegno alle forze luminose che vogliono il bene e il progresso dellumanit? Questa, secondo me, la soluzione: ignorare il Male e concentrarsi sul Bene, perch solo cos si pu attirare altro Bene. Qualcuno potrebbe obiettare: ma questo equivarrebbe a nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi. Noi abbiamo il dovere di essere informati su come vanno le cose nel mondo. Ad unosservazione del genere risponderei che giusto essere informati, ma solo se questo ci permettesse di contribuire alla soluzione dei problemi, cosa che invece non succede. Non parlandone di continuo che si risolvono i problemi dellumanit, anzi, in virt della Legge di Attrazione, se ne attirano degli altri. Per esempio, io disapprovo decisamente il fatto che si continuino a commemorare le guerre, gli stermini e gli olocausti.. per non dimenticare. Vi risulta che questo continuo riandare con la mente a simili nefandezze abbia migliorato il mondo? A me non risulta. In ogni angolo della Terra c sempre qualche guerra, qualche rivolta, qualche eccidio. E allora? A che serve ricordare? Ritengo anche molto controproducente, per esempio, che alcune scuole portino le scolaresche in visita alle Fosse Ardeatine, o ad Auschwitz, o a Buchenwald, o in altri luoghi simili, con lintento di non far dimenticare il passato affinch non si ripresenti in futuro! Ma vi sembra una cosa logica? Vi sembra che queste siano cose da mostrare ai nostri ragazzi? Che effetti possono produrre simili esperienze a livello psicologico? Che emozioni possono creare? Che problemi possono risolvere? E soprattutto: che esempi sottoponiamo ai giovani? Luoghi simili andrebbero rasi al suolo e dimenticati per sempre, loro e i fatti di cui furono testimoni, altro che ricordare per non dimenticare! E poi ci lamentiamo che i giovani doggi sono sbandati e privi di valori. Per forza! Non facciamo altro che propinare loro del male dalla mattina alla sera! Vi ricordate londata di sassi gettati sulle auto dai ponti sulle autostrade che si verific tempo fa? Non pensate che i mezzi di informazione abbiano avuto una grandissima responsabilit nel dilagare di questo fenomeno? Diramando queste notizie, hanno senzaltro spinto dei giovani senza scrupoli, o magari solo desiderosi di dimostrare di essere capaci di compiere qualche azione audace, a gettare sassi dai ponti sulle autostrade, alimentando il loro senso di emulazione. Se la cosa fosse
9

passata sotto silenzio, sono convinto che quegli episodi sarebbero stati di numero molto inferiore. Se vogliamo indirizzare i giovani sulle vie del Bene, dobbiamo mostrar loro esempi positivi, non esempi negativi. Se vogliamo far trionfare il Bene, dobbiamo smettere di pensare sempre al male. Nel 2008 a Messina ci fu la commemorazione del centenario del famoso terremoto del 1908. Mentre erano tutti riuniti ricordando lavvenimento, neanche a farlo apposta, ci fu una scossa di terremoto. Coincidenze? Lenergia va dove va la nostra attenzione. Noi attiriamo ci a cui pensiamo. Non me ne vogliano coloro che sono stati toccati in prima persona da episodi o eventi come quelli sopra menzionati. Mi rendo conto che simili esperienze lasciano una traccia indelebile nelle persone che ne vengono toccate e non voglio assolutamente minimizzare tali esperienze. Se sono contrario a parlarne e a ricordarle solo per il fatto che il ricordarle non ha mai riportato in vita nessuno, e per di pi parlandone ancora non si fa altro che attirare altre esperienze simili e rafforzare le negativit che ci sono nel mondo, perch inviamo loro le nostre energie. Questa lunga digressione ci porta ad uninevitabile conclusione: siamo tutti corresponsabili del male che c nel mondo. Anche se desideriamo essere degli agenti del Bene, senza rendercene conto siamo nello stesso tempo agenti del Male. Anche la persona pi buona e pi brava del mondo pu contribuire involontariamente al male che c nel mondo, sufficiente che guardi un notiziario o che legga un giornale e questo gli far emettere sensazioni di indignazione, rabbia, paura e preoccupazione, contribuendo cos ad attrarre altre cose che faranno provare quelle sensazioni. Forse a questo si riferiscono le parole del Vangelo che dicono Inganneranno perfino gli eletti. Noi non siamo in grado di cambiare il mondo, ma possiamo cambiare noi stessi. Se desideriamo un mondo migliore, dobbiamo smettere di vederlo cos com e dobbiamo cominciare a vederlo come vorremmo che fosse. Dobbiamo smettere di combattere il Male, dobbiamo cominciare a sostenere il Bene. Contro il Male dobbiamo utilizzare lo stesso principio che si applica nello Judo. Nello Judo non si deve cercare di opporre resistenza allavversario, perch se cos si facesse, si metterebbe lavversario in condizione di estrinsecare ancora pi potenza per abbatterci. Nello Judo si sfrutta la stessa forza dellavversario che, n ella foga dello slancio, viene fatto abilmente cadere con un semplice sgambetto. Allo stesso modo, se noi cerchiamo di combattere le forze negative con lo scopo di distruggerle, le mettiamo in condizione di poter esprimere ancora pi forza per sopraffarci. Noi dobbiamo lasciar scorrere via il Male, come dellacqua su un impermeabile, e lasciarlo cadere. Il Male attualmente troppo forte per poter essere abbattuto da semplici esseri mortali. Noi non possiamo distruggere il Male, ma possiamo sostenere il Bene; sar il Bene, poi, a distruggere il Male. O meglio: il Male si autodistrugger da solo per mancanza di sostentamento, se cessiamo di inviargli le nostre energie mentali. La situazione, comunque, non cos tragica come pu sembrare, o come vogliono farcela vedere, e anche se lo fosse, non c situazione al mondo che non possa essere cambiata dalla forza di volont. Nel DVD The Secret dicono che stato scientificamente provato che i pensieri positivi sono centinaia di volte pi
10

potenti dei pensieri negativi. Bastano quindi pochi pensieri positivi per disintegrare una quantit di pensieri negativi. Questo dovrebbe essere il compito di chi desidera un mondo migliore: concentrarsi sul Bene e non pensare al Male. Se una grande moltitudine di persone cominciasse a visualizzare il mondo che si vorrebbe smettendo di vedere il mondo com, attrarrebbero eventi e situazioni che migliorerebbero il mondo. Perch non provarci? Fin qui abbiamo visto cosa si pu fare utilizzando della Legge di Attrazione per cambiare in meglio le cose a livello collettivo, ora vedremo cosa pu fare la Legge di Attrazione per cambiare in meglio le cose a livello individuale. Ognuno di noi ha dei problemi: problemi di salute, o di carattere finanziario, o di lavoro, o nella vita affettiva, o con i figli, o per quanto riguarda gli obbiettivi che non si riesce a raggiungere, o altro ancora. Ebbene, centinaia (per non dire migliaia) di testimonianze confermano quello che viene detto dai divulgatori di questo metodo di auto-aiuto: utilizzando la Legge di Attrazione nel giusto modo, chiunque pu cambiare lo stato delle cose e ottenere tutto ci che di meglio la vita pu offrire. La cosa pi sorprendente che ho trovato leggendo il libro The Secret stata una citazione del Vangelo di Marco, che dice testualmente: Tutto quello che voi chiederete pregando, credete di averlo gi ottenuto e vi avverr (Marco 11:24). Quando la lessi non credevo ai miei occhi: nel Vangelo si parla della Legge di Attrazione! Naturalmente sono andato a controllare: nel Vangelo scritto proprio cos! Questo ha spazzato via ogni dubbio che ancora poteva sussistere su questa tecnica: se anche Ges Cristo ci insegna ad utilizzare la Legge di Attrazione, quello che di essa ci dicono gli esperti e i praticanti non pu che essere vero e affidabile. Questo, secondo me, il vero modo di pregare, un modo scientifico di pregare: non chiedere a qualcuno che ci dia o che faccia qualcosa per noi, ma vederla gi realizzata nella nostra mente! Come i pensieri negativi attirano altre cose negative, cos i pensieri positivi attirano cose positive. Da tutto questo emerge, quasi superfluo farlo notare, che la nostra mente in grado di fare cose che non riusciamo nemmeno ad immaginare. Un uso corretto della mente pu permettere di fare cose straordinarie, che agli occhi degli altri potranno sembrare veri e propri miracoli. Questo non ci deve meravigliare, perch dei poteri della mente ne parlano gi da un bel po di tempo, basti pensare che Buddha diceva: Tutto quello che siamo il risultato di ci che abbiamo pensato. Nel Kybalion scritto: LUniverso mentale. Tutto ci che esiste ha avuto origine da un pensiero. Lo possiamo verificare in piccolo prendendo come esempio una casa. Una casa viene costruita seguendo un preciso progetto che stato creato da un architetto. Ma prima di stendere sulla carta il suo progetto, larchitetto ha visto la casa nella sua mente, visualizzandone la forma, laltezza, il numero delle stanze, il colore delle imposte, eccetera, eccetera. Possiamo quindi dire che la casa nata nella mente dellarchitetto e solo successivamente limmagine mentale stata messa su carta e abili maestranze lhanno poi realizzata materialmente seguendo il progetto. Anche le pagine di questo scritto sono nate inizialmente nella mia mente: prima ho pensato ai
11

concetti, alle parole e alle frasi e poi ho trasferito il tutto sulla carta. Quindi, esattamente vero che tutto mentale. Alle due estremit della colonna vertebrale ci sono i due centri creatori delluomo: gli organi genitali e il cervello. Gli organi genitali permettono di creare un nuovo corpo fisico, il cervello permette di creare pensieri, immagini mentali e idee, che possono poi essere tradotti in realt materiali. Il centro creatore nei genitali, quindi, u n centro creatore materiale, il centro creatore nel cervello opera a livello pi sottile, a livello di pensiero. Il pensiero, pertanto, creatore. Noi possiamo creare anche col pensiero. Ed quello che facciamo di continuo, a volte consapevolmente e a volte inconsapevolmente. Ogni pensiero attira a s altri pensieri simili e questo pu finire col creare degli effetti tangibili nella vita pratica, soprattutto se i pensieri emessi sono accompagnati da precise sensazioni o emozioni. Non un caso, secondo me, che questa tecnica stata divulgata proprio in questo momento cos difficile per tutta lumanit. A me piace vedere in tutto questo una manovra delle forze del Bene per metterci a disposizione uno strumento che ci consenta di rispondere efficacemente a tutte le pressioni che ci giungono dalle cosiddette forze del Male nel punto pi vulnerabile e influenzabile che abbiamo: proprio la nostra mente; e vorrei anche aggiungere che questa tecnica basata sullutilizzo della Legge di Attrazione non affatto una riedizione delle tecniche del pensiero positivo o dellimmaginazione creativa che si sono affermate con lavvento della corrente della New Age. Pur riconoscendo una certa validit anche in quelle tecniche, vi posso assicurare che in questa vi molto di pi e quindi molto pi efficace. Qui vengono prese in considerazione anche le sensazioni, o emozioni che, unite ai pensieri, costituiscono unarma formidabile per ottenere tutto quello che si vuole, in tutti i settori della vita. Ricordiamoci sempre questo semplice concetto: ogni sensazione emette una precisa vibrazione, e quella vibrazione ne attirer altre simili, facendo entrare nella nostra vita loggetto di quella sensazione. E le sensazioni sono suscitate dai pensieri. In questo sta il segreto: quello che pensiamo fondamentale. Avete mai fatto caso a quanti pensieri possono attraversare la vostra mente in un ristrettissimo lasso di tempo? Uninfinit! Immagini, suoni, canzoni, pensieri, idee, ricordi, esperienze vissute da noi o da altre persone. Ognuno di quei pensieri, specie se si ripete spesso e specie se genera delle sensazioni, pu mettere in azione la Legge di Attrazione. Ma sono proprio le sensazioni che possono fungere da provvidenziali campanelli dallarme e dirci se stiamo pensando a qualcosa di positivo o di negativo per noi. Vi ricordate lesperimento che consiste nel concentrarsi su qualcosa di bello e di brutto e la conseguente sensazione provata alla bocca dello stomaco? Ora giunto il momento di dare qualche spiegazione in pi su questo fenomeno per poter meglio comprendere il meccanismo dellutilizzo della Legge di Attrazione. Luomo un essere composito. E fatto di materia e di altre parti incorporee. La pi elevata di queste parti incorporee la chiameremo Spirito, o Io Superiore, che la parte a contatto con la grande Saggezza Cosmica e che dovrebbe guidare ogni nostro passo, se riuscissimo a sentirla, cosa che non avviene perch nella stragrande maggioranza delle persone i canali che collegano la nostra coscienza terrena con lIo
12

Superiore sono chiusi. Spesso la gente identifica questo Spirito, o Io Superiore, con unentit esterna, che viene vista come uno spirito guida o come lAngelo custode. Niente di tutto questo. Quando diciamo Spirito, o Io Superiore, o S Interiore, ci riferiamo a noi stessi, alla nostra controparte incorporea pi elevata, ma siamo sempre noi. Ritornando allesperimento citato, le sensazioni provate in seguito ai pensieri emessi sono dei segnali che ci arrivano dalla controparte pi elevata di noi stessi, lIo Superiore, che ci dice se stiamo pensando a qualcosa di desiderato o di indesiderato. Se pensiamo a qualcosa di brutto, la sensazione sgradevole che proviamo alla bocca dello stomaco un segnale che il nostro Io Superiore ci invia a livello emozionale per avvertirci che stiamo inviando le nostre energie mentali a qualcosa che in realt non vogliamo e che in virt della Legge di Attrazione stiamo attirando nella nostra vita. Quando, invece, pensiamo a qualcosa di bello, la piacevole sensazione che proviamo alla bocca dello stomaco un segnale che il nostro Io Superiore ci invia a livello emozionale per dirci che stiamo dirigendo le nostre energie mentali verso qualcosa che desideriamo e che se insisteremo, lo attrarremo nella nostra vita. E molto importante, perci, prestare attenzione alle sensazioni che proviamo, perch sono dei segnali che ci arrivano dalla nostra pi elevata controparte spirituale, che ci avverte se stiamo attirando nella nostra vita qualcosa di piacevole o di spiacevole. Ecco perch funesto pensare ai nostri problemi, a tutto ci che non va, alle nostre preoccupazioni, o ai problemi delle persone che noi amiamo: cos facendo non si fa altro che attrarre altri problemi dello stesso genere. I problemi creano delle preoccupazioni, le preoccupazioni creano dei pensieri rivolti ai problemi e quei pensieri (specie se accompagnati da emozioni) attirano altri problemi dello stesso tipo. Si crea un circolo vizioso: il cane che si morde la coda. E necessario, quindi, spezzare il cerchio e lunico modo per farlo di smettere di pensare al problema e di cominciare a pensare alla situazione opposta. Bisogna smettere di pensare a tutto quello che non abbiamo e che vorremmo avere e bisogna cominciare a vederci gi in possesso della cosa desiderata. Tutto quello che chiederete pregando, credete di averlo gi ottenuto e vi avverr . Ecco la via da seguire. Dobbiamo semplicemente concentrarci sulla cosa che desideriamo o sulla situazione nella quale vorremmo trovarci e vederla con gli occhi della mente nei minimi dettagli. Attenzione, per! Tutto questo non deve essere un semplice sogno ad occhi aperti. Perch i vostri pensieri diventino veramente creatori, bisogna immaginarsi in quella data situazione, o in possesso di quella determinata cosa, sforzandoci di provare la sensazione che si proverebbe se fossimo veramente in quella data situazione o in possesso di quella determinata cosa. Di solito il processo automatico: nel momento stesso in cui ci vediamo nella situazione ideale, proveremo subito una piacevole sensazione, e quello il segnale del nostro Io Superiore, che ci dice che stiamo emanando un certo messaggio vibrazionale, che attirer nella nostra vita ci a cui abbiamo pensato. Se, ad esempio, desiderate una bella casa, la casa dei vostri sogni, dovete vedervi dentro quella casa fino a coglierne i pi piccoli particolari. Dovete vedervi entrare e uscire dalle varie stanze, sentire il pavimento sotto i vostri piedi, vedere i lampadari appesi al soffitto e i quadri che adornano le pareti. Osservate le tende alle finestre, aprite i cassetti della cucina, vedete le posate, i
13

mestoli, i piatti, le tazzine, le tovaglie. Vedetevi seduti su un comodo divano mentre guardate un bel televisore o mentre ascoltate della buona musica con un impianto stereo di ultima generazione. Mentre fate tutto questo, partecipate emotivamente a quello che state visualizzando. Cercate di sentire lentusiasmo, la gioia, la soddisfazione di trovarvi un quella bella casa. Cos facendo emetterete un preciso segnale vibrazionale che verr colto dallUniverso circostante il quale, in virt della Legge di Attrazione, vi invier tutto quello a cui avete pensato. Se avete dei problemi di salute, cercate di non pensare al vostro attuale disturbo, cercate di vedervi, piuttosto, come se foste perfettamente sani. Immaginatevi fisicamente perfetti, belli, scattanti. Cercate di provare la felicit che provereste se foste veramente in quelle condizioni ottimali. Insistete, insistete, insistete. Ricordatevi che la goccia continua scava la roccia. Avete bisogno di soldi? Passate un momento di difficolt economica? Anche a questa difficolt si pu rimediare grazie alla tecnica dellAttrazione consapevole. Sullargomento soldi, per, vorrei aprire una piccola parentesi. So che molte persone hanno bisogno di soldi, ne vorrebbero avere tanti, sia per soddisfare i propri bisogni che per godersi un po la vita, per aspirando alla ricchezza sembra loro di essere materialisti, avidi e venali. Pensano che nella vita ci sono cose pi importanti dei soldi e che aspirando ad averne tanti temono di attaccarsi troppo alla materia, cosa che Dio non vuole, come ci ha sempre insegnato la religione cattolica. Ebbene, anni fa anchio ebbi un moto di rifiuto nei confronti del denaro, perch avevo identificato in esso la causa di tutti i mali che affliggono lumanit. Pensavo che, dato che oggi tutto si fa per il profitto, quindi per i soldi, eliminando il denaro dalla societ e sostituendolo con qualcosaltro, si sarebbero eliminati alla fonte tutti i mali del mondo. Pur continuando a pensarla ancora sostanzialmente cos, oggi mi sono un po riconciliato col denaro e lo vedo da unangolatura un po diversa da prima. A produrre questo cambiamento di opinione stata la lettura del libro di Wallace Wattles La scienza del diventare ricchi, un vecchio libro del 1930 che fu un best seller fin dalla sua prima uscita. Vi consiglio di leggerlo. In questo libro lautore dice che dobbiamo essere ricchi, perch la mancanza di denaro produce dei limiti a tutte le espressioni umane, e quindi la povert una cosa che non va bene per la societ umana. Pensandoci bene, infatti, il denaro di per s non n positivo e n negativo, cos come non sono n positivi e n negativi la corrente elettrica, un coltello ben affilato, il fuoco, la polvere pirica o una mazza da baseball. Una cosa diventa positiva o negativa in base alluso che se ne fa. Per esempio, se utilizziamo un coltello per tagliare il pane, o il formaggio o per tagliare una corda, positivo; ma se lo utilizziamo per aggredire e ferire qualcuno, allora diventa negativo. Cos per il denaro. Di per s il denaro neutro, semplicemente un mezzo di scambio. Una volta esisteva il baratto: per avere qualcosa si dava in cambio qualcosaltro, cos si davano due pecore in cambio di un tavolo di legno; si davano dei vasi di olio in cambio di arnesi per lavorare la terra, e cos via. Poi fu inventato il denaro, che possiamo considerare la velocizzazione del baratto. Il denaro, quindi, diventato uno strumento molto u tile e molto pratico. Inoltre, con la prospettiva del guadagno luomo si ingegnato ad inventare e a realizzare cose disparate,
14

esprimendo cos inventiva e creativit. E anche questo positivo. Le cose sono degenerate quando si cominciato a vedere nel denaro il fine ultimo, lobbiettivo finale. La ricchezza diventata uno strumento per acquisire potere e ascendente sugli altri. Le nostre vite ruotano ormai esclusivamente intorno al denaro. E questo non va bene. E pi che lecito desiderare del denaro, perch col denaro si possono fare tante cose, ma quando si finisce col desiderare denaro solo per averne pi degli altri e quindi solo per acquisire importanza e potere, il denaro diventa automaticamente un male. Perci, vedendo nel denaro un mezzo per esprimere se stessi e per realizzare tante aspirazioni, non c niente di male nel desiderarne tanto. Se io ho soldi da spendere, posso fare degli acquisti, non importa se voluttuari o di prima necessit. Quando compro qualcosa, i soldi escono dalle mie tasche ed entrano nelle tasche di qualcun altro, quindi io contribuisco al benessere di altre persone; ma se io non ho denaro da spendere, non posso fare acquisti e perci il denaro non esce dalle mie tasche e non entra nemmeno nelle tasche di qualcun altro. Il mio malessere economico genera malessere economico in qualcun altro, cos come il mio benessere pu contribuire al benessere di altre persone. Pertanto, desiderare del denaro per vivere egregiamente o per realizzare qualche progetto, una cosa pi che lecita, e per arrivare allacquisizione del denaro la Legge di Attrazione pu aiutare moltissimo. Dovete vedervi ricchi. Dovete sentire nelle vostre mani un portafoglio pieno di banconote. Aprite nella vostra mente quel portafoglio e guardate i pezzi di banconote al suo interno, sentite al tatto quelle banconote, riconoscetene il colore e il valore. Visualizzate lestratto conto mandato dalla vostra banca, guardate il saldo in fondo allestratto conto. mettendovi la cifra che volete voi! Immaginate di entrare in un negozio per acquistare un bel vestito, o un bellelettrodomestico, o un cofanetto di CD al quale facevate la corte da tempo, o vedetevi fare una bella vacanza in un bellalbergo in riva ad un mare azzurrissimo o in una verde e boscosa zona di montagna. Contemporaneamente, per, cercate anche di provare la sensazione di gioia, di pienezza, di soddisfazione e di sicurezza derivanti dallavere il denaro sufficiente per vivere tranquillamente fino alla fine dei vostri giorni, circondati da tutte quelle piccole cose che avete sempre desiderato avere. Vedetevi nellatto di aiutare qualcuno a realizzare, per esempio, un progetto che apporter dei benefici alla collettivit; oppure mentre fornite ad una persona i mezzi per permettersi finalmente delle costose cure mediche per guarire da una malattia di vecchia data. Come ho detto, il proprio benessere pu contribuire al benessere di altre persone. La propria ricchezza pu diventare una benedizione per gli altri. Senza, per, attaccarsi smodatamente al denaro e senza vedere in esso uno strumento di potere e di sopraffazione.

Riassumendo, ecco i passi da compiere per realizzare i propri desideri utilizzando la Legge di Attrazione: 1) Scegliete un obbiettivo. Decidete cosa desiderate avere o realizzare.
15

2) Vedete gi realizzato, nei minimi dettagli, lobbiettivo prescelto. Vedetevi gi in possesso di quella determinata cosa o gi in quella determinata situazione. 3) Provate lesatta sensazione di avere gi la cosa desiderata o di essere gi nella situazione desiderata. Questo potete farlo la mattina appena svegli, o alla sera prima di addormentarvi, o in qualsiasi altro momento della giornata. Potete seguire questa procedura anche pi volte al giorno, in qualsiasi luogo vi troviate e in qualsiasi momento. Pi frequenti e pi intense saranno le emozioni che proverete, pi presto si realizzer il vostro desiderio. Non commettete, per, lerrore di desiderare o di sperare che la cosa si realizzi. Voi dovete vederla e sentirla gi realizzata . Tutto quello che chiederete pregando, credete di averla gi ottenuta, e vi avverr. E non datevi pena a pensare come il vostro desiderio si realizzer. Tutto quello che dovrete fare di vedere e sentire gi realizzato il vostro desiderio, e prima o poi esso si realizzer, magari nel modo che meno vi aspettate. Questa tecnica, ovviamente, la si pu applicare non solo per s stessi ma anche per gli altri. Se, per esempio, avete un parente, o un amico, che ha un certo problema, visualizzando risolto il suo problema voi potete aiutare concretamente quella persona. Questa non una tecnica egoistica, ma una tecnica che stata messa al servizio dellumanit per essere di aiuto per chiunque. Utilizzandola possiamo fare del bene a noi stessi e agli altri. Molte volte accade, tuttavia, che nonostante una persona si impegni fortemente e con costanza nellapplicare la tecnica dellattrazione consapevole, i risultati non si fanno vedere. Da quello che ho imparato e capito, non ci sono dei tempi standard per veder realizzati i propri desideri: c chi li realizza dopo poche settimane e chi dopo anni. Questa diversit di tempi di risposta pu dipendere da diversi fattori. I principali possono essere: pur impegnandosi con costanza, non ci si crede fino in fondo; pur visualizzando realizzati i propri desideri, contemporaneamente si continua a non sentirli ancora realizzati. Ma ci pu essere ancora dellaltro. Come sappiamo, esiste il cosiddetto subconscio. Questo subconscio lo si potrebbe definire una parte nascosta di noi stessi nella quale confluiscono esperienze, dati, immagini e quantaltro, e che sotto sotto in grado di influenzarci e di dirigerci senza che ce ne rendiamo conto. In questo subconscio esiste una specie di memoria nascosta, nella quale vengono depositati uninfinit di dati che sono sfuggiti alla nostra percezione cosciente. E risaputo che la polizia e i servizi segreti di molti paesi a volte sottopongono ad ipnosi i testimoni di qualche fatto sul quale si sta indagando per estrarre dal loro subconscio dei particolari che quei testimoni non ricordano a livello cosciente, ma che il loro inconscio ha immagazzinato. Il nostro subconscio, pertanto, pieno di memorie, di ricordi belli e brutti, molti dei quali risalenti alla nostra infanzia, cio al periodo di et che va dalla nascita ai 7 anni circa. Le esperienze vissute in quel periodo lasciano unimpronta indelebile nel nostro subconscio e costituiscono, in una
16

certa percentuale, la base della formazione della futura persona adulta. Linfanzia , perci, un periodo molto importante e delicato per ogni individuo. Come dicevo prima, il subconscio in una certa misura in grado di influenzarci e di dirigerci a nostra insaputa, e lo fa anche sfruttando le abitudini che abbiamo fatto nascere in noi. Pu succedere, quindi, che mentre a livello cosciente abbiamo un certo obbiettivo da raggiungere e facciamo tutto quello che ci possibile fare per raggiungerlo, a livello subconscio pu esserci unenergia nascosta che ci fa andare nella direzione opposta. Nel libro Zero limits di Joe Vitale, che consiglio vivamente di leggere a chi desidera approfondire largomento che sto per introdurre, narrato di un uomo che desiderava diventare ricco, ma nonostante tutti i suoi sforzi non ci riusciva. Con laiuto di uno psicoterapeuta emerso che, sebbene a livello cosciente quelluomo desiderava ardentemente fare quattrini, a livello inconscio provava degli scrupoli nel diventare pi ricco di quanto lo fosse stato suo padre, e questo gli bloccava le energie rivolte alla realizzazione del suo desiderio cosciente. In un altro libro, che lessi tempo fa riguardante unaltra interessante tecnica di autoaiuto, lE.F.T., riportato il caso di un uomo che ogni tanto si ammalava inesplicabilmente e altrettanto inesplicabilmente non riusciva a guarire. Anche in questo caso, con laiuto della psicoterapia si riusciti a scoprire che quelluomo, quando era piccolo, riceveva le attenzioni e delle manifestazioni di affetto da parte dei suoi genitori solo quando si ammalava. Inconsciamente, quindi, essendo desideroso di affetto e di attenzioni, quelluomo si creava delle malattie, con lintenzione di raggiungere lobbiettivo desiderato. Casi di macchinazioni nascoste del nostro subconscio se ne potrebbero riportare a migliaia. Cosa fare, dunque? Come liberarci da questo padrone occulto? Lunico modo sarebbe di ripulire il nostro inconscio da vecchie memorie, vecchi ricordi e vecchi pensieri. Ma come fare? Ed a questo punto che entra in gioco lHoOponopono. LHo-Oponopono unaltra tecnica che, affiancata a quella dellAttrazione consapevole, dovrebbe renderci praticamente invincibili e inarrestabili. Spiegher brevemente di cosa si tratta. Ho-Oponopono unantichissima tecnica che fa parte delle tradizioni sapienziali hawaiane e che stata tramandata di generazione in generazione a individui prescelti. Nella lingua hawaiana Ho-Oponopono significa letteralmente mettere le cose al posto giusto. Lultima depositaria di questa antica conoscenza stata Morrnah Nalamaku Simeona, una sciamana hawaiana morta nel 1992. Morrnah Nalamaku Simeona era una Kahuna Lapaau, che nella sua lingua significa custode del segreto specialista in guarigione. La Kahuna in questione ha adattato questa tecnica ai tempi moderni e lha divulgata su vasta scala. Ha tenuto conferenze e seminari in tutto il mondo, perfino alle Nazioni Unite. Nel 1980 Morrnah Nalamaku Simeona pass il testimone al Dr. Ihaleakala Hew Len, medico psicologo delle Hawai, che cominci a praticare e a divulgare a sua volta questa strabiliante tecnica. Dopo aver visto guarire sua figlia da una forma cronica di fuoco di S. Antonio che durava da anni, grazie allintervento della sua insegnante di Ho-Oponopono, il Dr. Hew Len riusc a guarire in due anni un intero
17

reparto psichiatrico dellOspedale di Stato nel quale erano rinchiusi dei criminali malati di mente. La cosa sorprendente che il Dr. Hew Len riuscito a guarire quei criminali malati di mente senza aver mai avuto un contatto diretto con nessuno di loro, ma semplicemente applicando la tecnica dellHo-Oponopono. Ma in cosa consiste, allora, questa tecnica? Ho-Oponopono consiste nel ripetere quattro semplici frasi: Mi dispiace Perdonami Ti amo Grazie. La ripetizione di queste frasi ripulisce il nostro subconscio da tutte quelle energie bloccanti (memorie, ricordi, pensieri) che remano contro i nostri obbiettivi e i nostri desideri. Perch avviene tutto questo? Nella cultura hawaiana, Ho-Oponopono la consapevolezza che tutto ci che accade nella cosiddetta realt il riflesso del proprio modo di essere interiore (da La pace comincia da te, di Josaja E-Book). Modificando la propria interiorit, quindi, si pu modificare la realt esterna. Quando il Dr. Hew Len guarisce le persone, lui semplicemente cerca dentro di s le memorie che egli ha in comune con i pazienti. Lui non pu essere cosciente di quali siano le specifiche memorie in oggetto, per questo si affida ciecamente allaiuto Divino. Egli semplicemente pronto ad assumersi il 100% della responsabilit del problema e cos spegne definitivamente la memoria condivisa (da La pace comincia da te di Josaja E-Book). Va subito chiarito che queste frasi non vengono rivolte a qualcuno o a qualcosa al di fuori di noi. Vengono rivolte a noi stessi, o meglio, al nostro Io Superiore del quale ho parlato in precedenza, cio quella parte di noi che, avendo una vibrazione lontana dal livello terreno, pi a diretto contatto con la Saggezza Cosmica e quindi in grado di attingere allinfinito potere dellUniverso. Il significato di queste quattro frasi lo possiamo riassumere pressa poco cos: Riconosco che mia la responsabilit del problema che sto affrontando. MI DISPIACE per quello che ho fatto. PERDONAMI per le conseguenze che ci ha procurato. TI AMO, problema, perch concentrandomi su di te mi permetti di fare pulizia dentro di me. GRAZIE, per il risultato che sta per arrivare.
18

Quindi, il modus operandi di questa tecnica consiste nel rimuovere le memorie, i ricordi e i pensieri inconsci che ci impediscono di attrarre nella nostra vita le cose desiderate. Noi non possiamo sapere quali sono queste memorie, questi ricordi e questi pensieri che si annidano nel nostro subconscio e perci non possiamo sapere cosa dobbiamo ripulire nel profondo di noi stessi, ma il Divino che in noi lo sa benissimo ed a Lui che dobbiamo rivolgere le quattro frasi di Ho-Oponopono. Lui, che collegato con linfinita Saggezza Cosmica, sa cosa andare a rimuovere per sbloccare la situazione. Ripetendo spesso Mi dispiace Perdonami Ti amo Grazie, pensando allobbiettivo che vogliamo raggiungere, o pensando a quello che vogliamo attrarre nella nostra vita, noi permettiamo allIo Superiore di intervenire intelligentemente e di liberarci dai sabotatori occulti che lavorano nel nostro subconscio. E questo funziona non solo su noi stessi, ma anche sugli altri, come dimostrano le guarigioni effettuate dal Dr. Hew Len. Con questa tecnica possiamo fare qualcosa anche per altre persone: aiutarle a risolvere i loro problemi e a stare meglio. Basta ripetere le quattro frasi pensando a loro e al loro problema e riconoscendo la nostra responsabilit per quanto accade a loro. Ma perch, mi sono chiesto, lavorando su di noi produciamo degli effetti anche sugli altri? Questa la risposta che mi sono dato. E noto il concetto che, nel mondo dello spirito, se una farfalla sbattesse le ali a New York, il rumore verrebbe istantaneamente sentito a Tokio. La Scienza Occulta ci insegna che siamo tutti invisibilmente collegati tra di noi, indipendentemente dalla distanza che ci pu separare. Anche se materialmente siamo distanti gli uni dagli altri, c qualcosa che ci unisce tutti. E come se tutti e tutto fossimo immersi in un immenso mare fatto di energia invisibile, che ci avvolge tutti contemporaneamente. In questo mare, una vibrazione prodotta in un qualsiasi luogo viene istantaneamente sentita (senza che ci se ne renda conto, naturalmente) da tutti gli esseri immersi in questo mare. Una riflessione che ho fatto sul funzionamento del telefono cellulare mi ha fatto comprendere meglio il principio sul quale si basa lHo-Oponopono. Quando noi parliamo con qualcuno utilizzando un telefono cellulare, la nostra voce giunge in tempo reale al nostro interlocutore, anche se questi geograficamente molto lontano da noi. Perch? Perch, in realt, la vibrazione elettromagnetica emessa dal cellulare non viaggia nello spazio, cio non parte dal mio cellulare per raggiungere il cellulare dellaltra persona. La vibrazione elettromagnetica emessa dal mio cellulare percuote, per cos dire, il mare di energia che ci unisce tutti, e questa percussione avvertita immediatamente dallenergia che avvolge il cellulare dellaltra persona. Una freccia lanciata da un arco viaggia nello spazio e impiega un certo tempo per andare dal punto A al punto B. Anche una pallottola sparata da un fucile viaggia nello spazio, naturalmente a velocit molto superiore a quella di una freccia, ma deve pur sempre impiegare un certo tempo per andare dal punto A al punto B. A livello energetico non cos. Unenergia non viaggia in un campo di energia, perch non c unenergia nel punto A e unaltra energia da raggiungere nel punto B. Tutto energia, e in qualsiasi punto venga prodotto un movimento, quel movimento viene avvertito istantaneamente in tutti gli altri punti di questo mare di energia. Possiamo
19

dire che lenergia parla a se stessa, non ad unaltra energia. Per questo quando si parla al cellulare con unaltra persona non intercorre del tempo dal momento in cui noi pronunciamo una frase e il momento in cui laltra persona la riceve. La conversazione avviene in tempo reale: nel momento stesso nel quale noi pronunciamo una frase, questa frase udita dallaltra persona. E questo spiega perch ripulendo il mio inconscio da certe memorie, da certi ricordi e da certi pensieri, posso influire anche su altre persone. Forse questo intendeva dire Ges Cristo con la Sua famosa frase Qualsiasi cosa facciate al pi piccolo dei miei fratelli, come se lo faceste a me. Pi di chiunque altro Egli era in contatto con tutto e con tutti, perci risentiva istantaneamente di tutto il bene e di tutto il male che veniva fatto agli altri esseri umani. La tecnica dellHo-Oponopono pu quindi agire in profondit non solo su chi la pratica, ma anche su altre persone. Come il medico Hew Len del quale si parla nel libro Zero limits ha guarito un intero reparto di un ospedale psichiatrico senza mai incontrare di persona nessuno dei degenti, cos ognuno di noi pu far star meglio qualsiasi persona, semplicemente concentrandosi su quella persona e ripetendo, anche solo mentalmente, le quattro frasi: Mi dispiace Perdonami Ti amo Grazie Questa tecnica, quando viene utilizzata su noi stessi, pu veramente liberare il campo da qualsiasi ostacolo che ci impedisce di raggiungere gli obbiettivi che cerchiamo di raggiungere con la tecnica dellAttrazione consapevole. I tempi, lo ripeto, non sono uguali per tutti, per cui mentre alcune persone possono vedere dei risultati dopo poche settimane, per altre persone possono volerci degli anni, ma se ci si crede, se si ha fiducia cieca in queste due tecniche e se le si pratica con costanza e determinazione, i risultati arrivano infallibilmente. Un consiglio che mi sento di dare, per, e che deriva dalla mia esperienza personale, di non parlare con nessuno di quello che si cerca di attrarre nella propria vita. Se volete, parlate pure ad altre persone di queste due fantastiche tecniche, quella dellAttrazione consapevole e quella dellHo-Oponopono, in modo che anche altre persone possano beneficiarne, ma non dite a nessuno che cosa vi siete prefissati di realizzare servendovi di esse. E meglio non parlarne perch si potrebbero attirare critiche o giudizi che possono spegnere il nostro entusiasmo e indebolire la nostra fiducia in queste tecniche. Se, per esempio, vi siete prefissati di andare a vivere in un castello, o di diventare presidente della Repubblica, parlandone con qualcuno potreste sentirvi dire: Ma tu stai scherzando! Cosa speri di ottenere con le tue fantasticherie?
20

Da che mondo mondo se si vuole ottenere qualcosa bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare nella vita! Frasi del genere potrebbero insinuare in noi qualche dubbio: E se avesse ragione lui? E se fosse vero che per realizzare qualcosa non basta immaginarsela gi realizzata, ma bisogna darsi da fare? Anche se a livello cosciente possiamo rimanere convinti di stare facendo la cosa giusta, sotto sotto potrebbe comunque mettersi in moto qualcosa che ci faccia perdere grinta per quello che stiamo facendo. Solo dopo aver raggiunto il risultato, quando magari qualcuno vi chieder: Ma come diavolo ci sei riuscito?, allora potrete dire di esservi serviti della tecnica dellAttrazione consapevole e dellHo-Oponopono. Solo quando sarete un esempio vivente della loro efficacia riuscirete a convincere gli altri a metterle in pratica a loro volta. Unaltra domanda che mi sono posto, riguardo la tecnica dellAttrazione consapevole e dellHo-Oponopono la seguente: io credo nella Legge di Reincarnazione e so che alcuni di noi nascono con determinate esperienze da compiere, volte a farci imparare delle lezioni collegate ad errori commessi in vite antecedenti. Per alcuni si tratta di cose lievi, per altri si tratta di cose pi gravi. Loroscopo, in genere, rivela il Destino Maturo, o Karma, che una persona deve affrontare in questa vita terrena, cio rivela le esperienze che una persona deve affrontare per rimettere a posto certi equilibri rotti in vite passate. In casi del genere, allora, possiamo riuscire lo stesso a migliorare le cose utilizzando la tecnica dellAttrazione consapevole e dellHo-Oponopono? Voglio dire: possibile neutralizzare le energie di un determinato Karma con queste due tecniche? Gli esperti di queste due tecniche affermano che non ci sono limiti a quello che si pu ottenere tramite loro. Ma, ammesso che grazie allAttrazione consapevole e allHoOponopono si riesca ad annullare gli effetti di un certo Destino Maturo, non si rischia di non imparare quelle lezioni cos importanti per la nostra crescita interiore che quel Destino offriva? A questa domanda credo di aver dato una risposta. Potendo farlo, possiamo anche cercare di superare il nostro Destino, o Karma, a condizione, per, di effettuare comunque un miglioramento dentro di noi. E qui sta il problema: non ci dato di sapere cosa abbiamo sbagliato in passato, in modo da poter rimediare ai nostri passati errori; ma anche a questo riguardo ritengo di aver individuato il giusto rimedio. Non occorre sapere cosa abbiamo combinato in una vita precedente, basta solo cominciare ad adottare un comportamento corretto in qualsiasi settore della vita, sia verso gli altri che verso noi stessi. Qualunque siano stati i nostri passati errori, cominciando ad adottare un comportamento corretto in ogni circostanza, noi dimostriamo allUniverso di aver capito come ci si deve comportare e quindi non pi necessario che lUniverso ci mandi delle situazioni sgradevoli per costringerci a capire qualcosa che nel frattempo abbiamo capito da noi stessi. Dobbiamo anche liberarci del concetto di peccato. Non esiste il peccato, cos come lo concepiamo noi, cos come non esiste un Dio che l pronto a punirci se commettiamo qualcosa che non va. Come ho detto, non esistono i peccati, esistono solo degli errori, dei comportamenti sbagliati, che in base alla legge di Causa-Effetto, prima o poi attirano delle situazioni che ci costringono a cambiare i nostri
21

comportamenti. LUniverso non ammette sbagli. Tutto deve scorrere liscio. Chi contravviene a questo principio diventa una minaccia per larmonia dellUniverso. Alla luce di tutto questo, quando cominciamo a comportarci correttamente a 360 gradi nella nostra vita, siamo a posto, perch dimostriamo di essere allineati con larmonia universale e a quel punto molto probabile che cessino le situazioni sgradevoli derivanti dai nostri comportamenti del passato. Quando Ges, dopo una delle Sue guarigioni, disse: Va, e non peccare pi, affinch non ti giunga un male peggiore, intendeva dire proprio questo. Egli non disse al guarito qualera stato il peccato specifico che aveva causato la sua malattia, ma parl in generale: non commettere pi alcun genere di peccato. Traducendo quelle parole in termini pi attuali, in pratica Egli disse: Dora in avanti comportati sempre bene, qualunque cosa tu faccia. Questo, a parer mio, lunico modo per superare il nostro Karma. Non occorre sapere cosa abbiamo fatto in una vita precedente; basta semplicemente cominciare ad adottare un comportamento corretto qualunque cosa facciamo. Tuttavia, anche cos facendo, possibile che le situazioni generate dai nostri comportamenti sbagliati in vite anteriori continuino a produrre degli effetti. Neanche questa una situazione insormontabile, perch un miracolo pu sempre accadere, soprattutto se ce lo aspettiamo. Il guaio che oggi abbiamo smesso di credere nellimpossibile. Quante volte ci sentiamo dire, o diciamo: Che ci vuoi fare? E la vita! Dobbiamo accettare quello che Dio ci manda. Niente affatto! Dio non ci manda proprio niente, siamo noi che ci attiriamo il bene e il male con i nostri comportamenti. E come siamo noi la causa dei nostri guai, cos possiamo essere la causa anche della nostra felicit! Limportante crederci. E necessario comprendere che noi non veniamo in questo mondo per soffrire, ma per imparare a sviluppare le nostre potenzialit animiche per raggiungere livelli di coscienza sempre pi elevati, perch levoluzione come una semiretta: ha un inizio ma non ha una fine. Sta a noi, poi, imparare con le buone o con le cattive. Come in una classe vi sono gli alunni che studiano diligentemente e fanno con scrupolo i loro compiti e vi sono invece quelli che preferiscono giocare anzich studiare, restando poi indietro nel programma di apprendimento, cos sulla Terra ci sono persone che vivono in armonia con le Leggi dellUniverso, progredendo nel programma di apprendimento e vi sono altre persone che vivono adottando dei comportamenti che sono in contrasto con le Leggi dellevoluzione. A queste ultime necessario che lUniverso invii dei messaggi (le situazioni di vita) per far comprendere loro quale deve essere il giusto comportamento. Prima comprendiamo che dobbiamo utilizzare un corretto comportamento in tutti i settori della vita, prima finiranno le nostre tribolazioni. Unaltra cosa della quale bene rendersi conto, che queste tecniche sono particolarmente utili soprattutto quando i periodi sono sfavorevoli, e i periodi sfavorevoli di solito arrivano quando gli astri ci sono contrari. A questo riguardo devo dire che i conoscitori dellAstrologia sono probabilmente i pi predisposti a non vedere dei risultati nellutilizzo di queste tecniche, proprio perch riconoscono nelle
22

energie planetarie negative una forza superiore alla propria volont e questo inibisce ogni tentativo di capovolgere la situazione. E vero, indubbiamente, che gli astri ci mandano dei momenti buoni e dei momenti cattivi e che i momenti cattivi, come ho gi detto, riguardano sempre delle lezioni che dobbiamo imparare per il nostro maggior bene. Tuttavia, ci non toglie che possiamo comunque fare qualcosa per cambiare lo stato delle cose, soprattutto se adottiamo un comportamento corretto in ogni settore della vita, come ho spiegato in precedenza. A volte si sentono discorsi del tipo: In questo momento ho Saturno che mi transita in 12.a Casa. E un periodo per me molto difficile, perch mi stanno arrivando delle prove e delle limitazioni che mi devono fare capire qualcosa. Mi devo armare di coraggio e di pazienza e aspettare che questo periodo passi, e quindi quella persona non si appoggia nemmeno a tecniche come quelle delle quali stiamo parlando. Non c niente di pi sbagliato. Questa la prova che ormai siamo tutti dei rassegnati e che tendiamo a subire passivamente quello che il Cielo ci manda. E vero che eludere una lezione da imparare non serve a niente, perch prima o poi quella lezione si ripresenter, ma anche vero che se dimostriamo di aver compreso come ci si deve comportare nella vita, non pi necessario che ci arrivino lezioni di alcun genere. Comunque, al di l di questo, quando dovremmo utilizzare tecniche come lAttrazione consapevole e lHo-Oponopono, se non quando le cose ci vanno male? E quando stiamo male che andiamo dal medico, non quando stiamo bene! E quando gli astri ci sono sfavorevoli, dunque, che dobbiamo fare qualcosa per cambiare la situazione, non quando le cose ci vanno gi bene perch gli astri ci sono favorevoli! Quando attraversiamo un periodo difficile, abbiamo due possibilit: 1) Accettare quello che ci arriva perch ci viene mandato dallalto, e noi non possiamo fare niente per contrastare una Volont Superiore. 2) Fare ricorso a qualcosa che ci possa aiutare a cambiare la situazione. In fondo, questo il dilemma espresso da Amleto nel suo famoso monologo: Se sia pi nobile tollerare gli strali e le percosse duna sorte oltraggiosa, oppure, risolutamente, sollevarsi e combattere? A noi la scelta. Io personalmente propendo per la seconda soluzione. Quindi, possiamo affidarci con fiducia alle due tecniche delle quali stiamo parlando, magari accompagnando il tutto con un cambiamento di comportamento nella vita di tutti i giorni. Un altro ostacolo che insorge quando si comincia ad utilizzare lAttrazione consapevole e lHo-Oponopono rappresentato dalla demoralizzazione derivante dal ritardo col quale si presentano i risultati. A volte, nonostante visualizziamo nella nostra mente la nostra meta come gi realizzata e nonostante ci ripuliamo costantemente delle energie bloccanti che si nascondono nel nostro subconscio, i risultati tardano ad arrivare e questo inevitabilmente ci fa dubitare dellefficacia di questi metodi. Ebbene, dobbiamo convincerci che se i risultati tardano ad arrivare non dipende dal fatto che queste tecniche non valgono niente, ma dipende dal fatto che ognuno ha i suoi tempi. Anche i miracoli hanno bisogno di tempo! Quello che uno ottiene in un mese, un altro lo pu ottenere in un anno. Tutto soggettivo. Non
23

dimentichiamoci che nel DVD The Secret, raccontato che John Assaraf trov la casa dei suoi sogni dopo cinque anni dal momento in cui la concep nella sua mente, mentre il giovane gay che voleva raggiungere il successo come cabarettista ci riusc in appena un mese e mezzo. Unultima cosa che mi sento di dire riguardo lAttrazione consapevole e lHooponopono, che alla fin fine il successo dipende solo dalla nostra autoconvinzione. Noi possiamo realizzare i nostri sogni solo se siamo intimamente e profondamente convinti che quello che stiamo facendo per realizzarli ci porter dei risultati. Non facile, ma fondamentale. La convinzione pu fare veramente il miracolo. Pensiamo un attimo alleffetto placebo. Perch funziona leffetto placebo? Se un medico d ad un paziente una pillola di zucchero, quindi un rimedio senza alcun valore terapeutico, facendo per credere al paziente che quella pasticca gli far un gran bene, il paziente finir con lo stare meglio, o perfino col guarire del tutto. Perch? Perch il paziente convinto che quella pillola gli far bene. Se, al contrario, un medico d ad un paziente una vera medicina, ma il paziente convinto che quella medicina non gli far niente, quella medicina non gli far niente per davvero, perch nel paziente c la convinzione dellinefficacia di quella medicina. Leffetto placebo, quindi, funziona perch entra in azione lautoconvinzione. Lo stesso principio lo possiamo applicare alla tecnica dellAttrazione consapevole e dellHo-oponopono. Se non siamo intimamente convinti che queste due tecniche funzionano veramente, perderemo solo il nostro tempo, perch non otterremo mai alcun risultato. Ma la convinzione, purtroppo, nessuno ce la pu inculcare dallesterno, deve nascere dallinterno e a questo punto, purtroppo, ognuno deve fare i conti con se stesso.

24

Conclusione

Concludendo, possiamo riassumere il tutto in pochi e semplici passaggi: - Noi siamo soliti pensare sempre ai nostri problemi e alle nostre preoccupazioni. Cos facendo, per, senza saperlo permettiamo ai nostri problemi e alle nostre preoccupazioni di mettere radici sempre pi profonde nella nostra vita, perch gli inviamo le nostre energie, e in pi ce ne attiriamo degli altri. LENERGIA VA DOVE VA LA NOSTRA ATTENZIONE. NOI ATTIRIAMO CIO A CUI PENSIAMO, soprattutto se i pensieri sono accompagnati da emozioni e sensazioni ben precise. - Invece di pensare ai nostri problemi e alle nostre preoccupazioni, cio a quello che vorremmo eliminare dalla nostra vita, dovremmo pensare a quello che vorremmo far entrare nella nostra vita. Smettere, quindi, di vederci nella situazione nella quale siamo attualmente e cominciare a vederci nella situazione nella quale vorremmo essere, badando per a non vederci solo con gli occhi della mente, ma cercando anche di provare le sensazioni e le emozioni che proveremmo se fossimo veramente in quella situazione. Cos facendo, prima o poi attireremo nella nostra vita la situazione, o la cosa, desiderata. Questa la tecnica dellAttrazione consapevole. - Dentro di noi, per, potrebbe esserci qualcosa che lavora a nostra insaputa per non far entrare nella nostra vita quello che vorremmo fare entrare. Questa manovra sovversiva avviene nel nostro subconscio, che contiene memorie e credenze che in qualche modo regolano o limitano anche i nostri comportamenti coscienti. Il subconscio potrebbe perseguire degli obbiettivi diversi da quelli che noi ci diamo a livello cosciente e pu emanare delle energie che finiscono con lattrarre situazioni, persone, avvenimenti e problemi che ci impediscono di veder trionfare l'Attrazione consapevole. - Per ovviare a questo inconveniente occorre ripulire il nostro subconscio da quelle memorie e credenze che remano in senso contrario alla direzione verso la quale vogliamo andare. Per far questo dobbiamo rivolgerci allEnergia Cosmica, che sa cosa andare a pulire per rimuovere ogni possibile ostacolo inconscio. Questa Energia Cosmica non l da qualche parte, ma dentro di noi, anzi, NOI SIAMO LENERGIA COSMICA, dal momento che da lei siamo stati fatti. Per fare piazza pulita delle memorie e delle energie inconsce bloccanti, utilizziamo la tecnica dellHo-Oponopono, che consiste nel ripetere, anche mentalmente, le quattro frasi:
25

Mi dispiace Perdonami Ti amo Grazie pensando allobbiettivo che vogliamo raggiungere e con la consapevolezza che queste quattro frasi le diciamo a noi stessi, perch tutto dentro di noi.

Come si vede, tutto molto semplice e alla portata di tutti. Non occorre investire un capitale. Non occorre andare da nessuna parte. Non occorre creare nessuna struttura o organizzazione: basta semplicemente PENSARE e SENTIRE, ma con lintima convinzione che quello che stiamo facendo funziona e prima o poi ci porter quello che abbiamo desiderato. Questo tutto! Buon lavoro! E che ognuno sviluppi le proprie convinzioni!

F I N E

26

BIBLIOGRAFIA

Rhonda Byrne: THE SECRET (DVD) Macro Video Rhonda Byrne: THE SECRET (libro) Macro Edizioni Eshter e Jerry Hicks: LA LEGGE DELLATTRAZIONE Tea Edizioni Fallace D. Wattles: LA CIENZA DEL DIVENTARE RICCHI BIS Edizioni Fallace D. Wattles: LA LEGGE DELLATTRAZIONE BIS Edizioni Michael J. Losier: COME FUNZIONA LA LEGGE DATTRAZIONE Sperling & Kupfer Napoleon Hill: PENSA E ARRICCHISCI TE STESSO Gribaudi Charles Haanel: LA CHIAVE SUPREMA BIS Edizioni Joe Vitale: ZERO LIMITS Edizioni il Punto dIncontro Joe Vitale: THE KEY La Chiave Edizioni il Punto dIncontro

27