Sei sulla pagina 1di 18

thinkITALIAN

OCTOBER 2011 - OTTOBRE 2011

VIAGGI
IL LIDO DI

VENEZIA

YOUR DOORWAY TO A NEW LANGUAGE AND A NEW CULTURE

nOtiZia
dietro ad alcune: behind some of the opere (opera): works pittori (pittore): painters mondo: world sembrano (sembrare): it seems (to seem) nascondersi: hide away oggetto: object di ricerca: of research storici (storico): historians prendiamo (prendere): lets take (to take) ad esempio: for example ritratto: portrait hanno ipotizzato (ipotizzare): have presupposed, have assumed la dama: the lady ritratta (ritrarre): portrayed dipinto: painting ricerche (ricerca): researches invece: instead, on the other hand affermano (affermare): they state (to state) esistita (esistere): existed confermare: to confirm ipotesi: hypotesis sembra (sembrare): it seems (to seem) il padre: the father notaio: notary visse per (vivere): lived for (to live) aveva (avere): had (to have) la cappella: the chapel analizzando (analizzare): if we analyze, analyzing (to analyze) negli occhi: in the eyes ad esempio: for example occhio destro: right eye nome: name cognome: surname sullo sfondo: in the background

I misteri nei quadri


de Leonardo Da Vinci
Dietro ad alcune opere di Leonardo Da Vinci, uno dei pittori e
artisti pi famosi al mondo, sembrano nascondersi dei misteri, oggetto di opinioni controverse e di ricerca da parte di molti storici e studiosi. Prendiamo ad esempio il famosissimo ritratto della Gioconda, detta anche Monna Lisa. Alcuni storici dellarte hanno ipotizzato che la dama ritratta nel dipinto potrebbe essere in realt un autoritratto dello stesso Leonardo. Alcune ricerche invece affermano che la figura del dipinto sia una donna realmente esistita, Lisa Gherardini, moglie di un ricco commerciante fiorentino, Francesco Del Giocondo. A confermare questa ipotesi, sono due elementi. Sembra infatti che il padre di Leonardo, famoso notaio, avesse fra i suoi clienti proprio Del Giocondo. Inoltre Leonardo visse per un periodo nella Santissima Annunziata, dove la famiglia Del Giocondo aveva la cappella di famiglia. Analizzando il dipinto in maniera minuziosa, alcuni autorevoli studiosi hanno notato che negli occhi di Monna Lisa sono incisi dei piccoli segni, lettere e numeri. Ad esempio nell occhio destro della donna sono dipinte le lettere LV, forse le iniziali del nome e cognome di Leonardo, mentre nell occhio sinistro ci sono altre lettere, a detta degli scienziati forse una B o la sigla CE. Sul ponte dipinto sullo sfondo del ritratto alcuni hanno creduto di vedere il numero 72 o la lettera L, accompagnata dal numero 2.

October 2011 / ottobre 2011

Ulteriori studi hanno portato alcuni storici a ritenere che il ponte collocato nel dipinto sopra la spalla sinistra della donna possa essere il ponte che si trova nel villaggio di Bobbio, in provincia di Piacenza, nell Italia settentrionale.

nOtiZia
studi (studio): studies hanno portato (portare): have brought (to bring) il ponte: the bridge collocato: placed, positioned sopra: above la spalla sinistra: the left shoulder si trova: (it) can be found settentrionale: northern un altro: another L ultima cena: The Last Supper credere: to believe contenga (contenere): (it may) contain (to contain) nascosta: hidden una donna: a woman che porta in braccio: who carries in her arms un bambino: a child dopo l uscita: after the release, the publication libro: book sono nate (nascere): are born (to be born) attorno: around destra: right l apostolo Giovanni: the apostle John ma potrebbe essere: but it could be la Chiesa: the Church ha comunque: has anyway in verit: to tell the truth epoca: epoch, time lunghi (lungo): long sembianze (sembianza): features notare: notice

Nel 2007 alcuni studi fatti su un altro dei suoi pi famosi dipinti, L ultima cena, hanno portato

a credere che l opera contenga l immagine nascosta di una donna che porta in braccio un bambino. Dopo l uscita del tanto discusso libro di Dan Brown, Il Codice Da Vinci, sono nate diverse ipotesi attorno al dipinto. Ad esempio lo stesso Brown afferma che la persona alla destra di Ges, dall aspetto delicato e quasi femminile, non l apostolo Giovanni ma potrebbe essere Maria Maddalena. La Chiesa ha comunque sempre combattuto contro questa interpretazione. In verit nei dipinti dell epoca l apostolo pi giovane era spesso rappresentato come un adolescente dai capelli lunghi e dalle sembianze quasi di donna.

Alcuni hanno anche fatto notare che nel quadro assente la coppa del vino, citata dal Nuovo Testamento e da molti identificata con il Graal, ma nella maggior parte dei dipinti di epoca rinascimentale le coppe del vino sono raramente raffigurate e sono per lo pi di vetro. Si anche detto che le sagome di Ges Cristo e Giovanni danno una M, l iniziale del nome Maria o Maddalena, che molti audacemente indicano come lamante di Cristo.

assente: absent la coppa del vino: the wines glass/cup citata (citare): mentioned (to mention, to cite) il Graal: the Graal maggior parte: the majority epoca rinascimentale: the renaissance period raffigurate: represented, depicted vetro: glass le sagome (sagoma): shapes, profiles indicano (indicare): suggest, indicate (to indicate) lamante: the lover

w ww.thi nki tali an.com

ViaGGi
una vera e propria: an out and out, a real in atto: (put) into action la spiaggia: the beach che ospita (ospitare): that hosts (to host) ogni anno: every year alberghi (albergo): hotels devono concedere: must grant tutti i bagnanti: every bather mare: sea la sosta: the stop, the halt riva: shore per lo pi: mostly cinque stelle: five star devono ora delimitare: must form a boundary palizzate (palizzata): fences alte (alto): tall riducendo (ridurre): reducing (to reduce) cos: like that, so di fatto: in fact, de facto porzione: portion arrivare: to reach, to get non oltre: not beyond, not past in questa fascia: in this zone interdetti (interdire): prohibited (to prohibit) fino ad oggi: up until now si allunga: that stretches out, that extends raggiungibile: accessible, reachable vaporetti (vaporetto): ferry boats che avevano (avere): that had (to have) che non fossero (essere): that would not be (to be) pagando (pagare): paying (to pay) hanno sollevato (sollevare): have raised sostenendo (sostenere): claiming lalta cifra: the high amount pagata: paid stagione: season la pace: the quiteness, the peace libero: free porterebbe (portare): would bring (to bring)

Il Lido di Venezia
Una vera e propria rivoluzione in atto al Lido Di Venezia, la spiaggia che ospita ogni anno il Festival del Cinema. Con un ordinanza il sindaco della citt, Giorgio Orsoni, ha deciso che gli stabilimenti chic dei grandi alberghi devono concedere a tutti i bagnanti l accesso al mare e la sosta sulla riva della spiaggia. I proprietari delle spiagge private del lido, per lo pi alberghi a cinque stelle come l Hotel Excelsior, il Des Bains e il Quattro Fontane, devono ora delimitare con palizzate alte due metri i limiti esatti delle loro concessioni, riducendo cos di fatto la loro porzione di spiaggia. Le spiagge private di questi lussuosi hotel possono ora arrivare fino a circa cinque metri dalla riva del mare e non oltre. In questa fascia, i bagnanti e i turisti possono liberamente avere accesso alla spiaggia e al mare, fino ad ora a loro interdetti. Fino ad oggi la spiaggia del lido di Venezia, isola che si allunga per diversi chilometri fra la Laguna di Venezia e il Mare Adriatico e raggiungibile solo con vaporetti, era stata concessa quasi esclusivamente ai privati, per lo pi hotel, che avevano proibito l accesso alle persone comuni che non fossero i clienti dell albergo. Pagando l affitto stagionale delle cabine private del Lido fino a 15.000 euro, i clienti degli alberghi pi esclusivi del Lido hanno sollevato una accesa protesta, sostenendo che lalta cifra da loro pagata ogni stagione significa garantire loro la pace e l esclusivit e non la confusione che il libero accesso al mare porterebbe.

October 2011 / ottobre 2011

Le disposizioni del sindaco, oltre a regolare l accesso al mare, impongono anche severe regole per tutte le spiagge veneziane. Secondo le nuove disposizioni, non possono essere portati in spiaggia cani e altri animali domestici, che trovano per spazio in aree apposite, non si possono usare shampoo e saponi nelle docce esterne, non si pu ascoltare musica dall ora del pranzo fino alle quattro di pomeriggio, non si pu sorvolare il Lido con aerei e non si possono affiggere cartelloni pubblicitari. A suscitare le maggiori proteste per l obbligo per i gestori degli stabilimenti pi lussuosi di far entrare chiunque per poter raggiungere la battigia. Davanti agli occhi dei vip e della ricca clientela non pi solo l orizzonte del mare, ma distese di asciugamani e file di ombrelloni di gente comune.

ViaGGi
disposizioni del sindaco: mayors decisions regolare: regulate impongono(imporre): dictate (to dictate) regole: rules le nuove disposizioni: the new regulations non possonom (potere): (they) cannot (can, to be able to) essere portati (portare): be brought (to bring) trovano (trovare): find (to find) spazio: space saponi (sapone): soaps docce esterne: open air showers non si pu (potere): (you) cant ascoltare: listen pranzo: lunch pomeriggio: afternoon sorvolare: fly over affiggere: put up cartelloni pubblicitari: billboards suscitare: provoke l obbligo: the obbligation davanti agli occhi dei vip: in front of the vips eyes ma: but distese: sprawls ombrelloni: beach umbrellas gente comune: common people risale al (risalire a) : (it) goes back to, (it) traces back to negli anni trenta: in the thirties diventa(diventare): becomes (to become) viene denominato: started being named si svolgevano (svolgersi): took place (to take place) feste: parties venne utilizzato (utilizzare): was used (to use) tra gli affezionati: among the devoted ci furono (essere): there were (to be) anche: also, as well molti altri: many others

Le spiagge del Lido di Venezia attraggono turisti dal 1850. Il primo stabilimento ri-

sale al 1857 e negli anni Trenta la localit diventa una delle pi famose ed elitarie d Europa. Negli anni Sessanta il Lido viene denominato Isola D Oro e ogni sera si svolgevano feste esclusive. Uno degli alberghi del Lido, l Hotel Des Bains, venne utilizzato dal regista Luchino Visconti come set cinematografico per il suo film Morte a Venezia, tratto dal romanzo omonimo di Thomas Mann. Tra gli affezionati frequentatori del Lido ci furono anche Federico Fellini e molti altri personaggi famosi.

w ww.thi nki tali an.com

CUltURE
diventata (diventare): become (to become) mondo: world la maggior parte: the majority che si aggirano (aggirarsi): roaming around (to roam around) laltra: another a bordo: riding proprie: (their) own in effetti: in fact soprattutto: above all abituata: used (to) girare: (infinitive) wander around comunque: anyway magari: perhaps, maybe il fascino:charme rimarr: (infinitive, in this context: ) will be irraggiungibile: beyond reach, unreachable sicuramente: surely, for sure non hanno paura: (they) are not scared provare: to try anche se: even if rischio: risky circolare:to run around strade: streets la paura: the fear giustificata: (it) is justified guidano (guidare): drive (to drive) molto pericolosa: very dangerous in strada: on the streets vige: (it) is in force spesso: often sembrano (sembrare): seem (to seem) prevalere: to prevail non cresciuto: hasnt grown up si sente in grado: feels up to di noleggiare: to rent sfidare: to brave i noleggi: the rentals grazie alla: thanks to prima moto: first motorbike ad avere: to have nascosto (nascondere) : hidden, covered (to hide, to cover) dal telaio: from the frame si pu portare: it can be driven senza: without sporcarsi: getting dirty gli abiti: the clothes gambe: legs non divise: not separated ricorda (ricordare): reminds giorni moderni: modern days settanta anni: seventy years sfrecciano (sfrecciare): dart (to dart) iconico mezzo: iconic means of transport nonostante: inspite il passare: the passing by, the going by decenni: decades uno degli esempi: one of the examples la due cavalli: two horsepower rimane impressa: (it) sticks in the memory sempre: always collegata: connected
October 2011 / ottobre 2011

Una Vespa a Roma


simboli dellItalia. Nel mondo la maggior parte delle persone immaginano gli italiani che si aggirano tra una pizzeria e laltra a bordo delle proprie Vespe. E la realt non poi cosi distante dalla loro immaginazione. In effetti, soprattutto a Roma, la maggior parte delle persone abituata a girare in Vespa o comunque sulle due ruote. Magari il fascino di Gregory Peck e Audrey Hepburn rimarr irraggiungibile, ma sicuramente milioni di persone non hanno paura di provare a guidare una vespa, anche se c una grande componente di rischio a circolare su due ruote nelle strade di Roma e la paura in molti casi giustificata. Non solo la pavimentazione molto irregolare, ma la cosa pi importante che i Romani guidano in maniera molto pericolosa. In strada vige lanarchia e spesso sembrano prevalere i pi arroganti o aggressivi. Per questo chi non cresciuto nella citt eterna difficilmente si sente in grado di noleggiare un motorino e sfidare il traffico, anche se i noleggi sono numerosi. La Vespa diventata cosi popolare anche grazie alla sua struttura. Infatti la prima moto ad avere il motore completamente nascosto dal telaio, quindi si pu portare senza il rischio di sporcarsi gli abiti. Inoltre la caratteristica della posizione di guida, con le gambe non pi divise dal serbatoio, ricorda quella comoda degli scooter dei giorni moderni. Anche se vengono prodotti nuovi modelli ogni anno, la Vespa moderna non . Infatti sono pi di settanta anni che gli Italiani sfrecciano per le strade su questo iconico mezzo. Nonostante il passare dei decenni la Vespa rimane uno degli esempi di design industriale pi riusciti al mondo, come il maggiolino o la due cavalli. La linea della Vespa, con tutte le sue possibili variazioni di colore o modello, impressa nella memoria collettiva del mondo ed da sempre collegata allItalia.

La Vespa diventata uno dei

Ritrovato un Dipinto di Leonardo che potrebbe essere il pi caro del mondo


di propriet di Re Carlo dInghilterra. Ora si parla di venderlo alla cifra record di centoventicinque milioni di sterline. Questo olio su tela raffigurante Cristo si chiama Salvator Mundi o Salvatore del Mondo. Gli esperti lo considerano una tra le scoperte pi importanti degli ultimi cento anni. Per anni si credeva che fosse stato dipinto da un assistente di Leonardo, ma recentemente una squadra di esperti americani, inglesi e italiani sono giunti alla conclusione che il quadro appartiene proprio al Maestro. Si potr ammirare per la prima volta a novembre nella Galleria Nazionale di Londra. E in questa occasione che si pensa che sar messo in vendita da un consorzio di acquirenti americani che lo aveva acquistato sei anni fa. I precedenti possessori erano per lappunto Carlo I dInghilterra e successivamente suo figlio Carlo II. Dopo un periodo del quale non si sa molto il quadro riappare nelle mani di Francis Cook, un collezionista inglese. Fu venduto nel 1958 per soli quarantacinque sterline poich allepoca veniva attribuito a Giovanni Antonio Boltraffio, uno studente di Leonardo. Quando il consorzio di americani ha deciso di impegnarsi nel restauro dellopera, allora si cominciato a pensare che fosse un lavoro di Leonardo stesso. La teoria dellautenticit poi stata confermata dallo storico Pietro Marani, il quale ha notato delle similitudini tecniche con le altre opere di Leonardo quali LUltima Cena. Considerando le voci autorevoli che sostengono questa ipotesi, si pu pensare che il quadro sia davvero opera del maestro. In questo caso i giornali specializzati stimano che il quadro potr tranquillamente essere venduto per duecento milioni di dollari, una cifra che supererebbe di gran lunga tutti i record precedenti. Ad oggi il quadro pi caro del mondo unopera di Jackson Pollock del 1948 intitolata N.5, venduta per centoquaranta milioni di dollari da Sothebys.

li aRti
dipinto: painting in passato: in the past propriet: possession re: king Inghilterra: England ora: now si parla: there are rumors, there is talk about venderlo (vendere) : to sell it (to sell) cifra: amount sterline: pounds olio: oil (in this context: oil painting) tela: canvas raffigurante (raffigurare): depicting (to depict) si chiama: its called Salvatore del Mondo: Saviour of the World esperti (esperto): experts una tra: one among le scoperte (scoperta): the finds, the discoveries ultimi (ultimo): last cento anni: hundred years si credeva: it was believed che fosse stato: that would have been una squadra: a team sono giunti alla conclusione: (idiomatic expression) for (they) have reached the conclusion appartiene (appartenere): belongs (to belong) proprio: (adv) just, really maestro: master si potr ammirare: it will be possible to admire la prima volta: the first time si pensa: they think (impersonal) sar messo in vendita: (it) will be put up on sale un consorzio: a group acquirenti (acquirente): buyers che lo aveva (avere): who had (to have) sei anni fa: six years ago per lappunto: (idiomatic expression) just figlio: son non si sa molto: not much is known il quadro: the painting riappare (riapparire): reappear (to reappear) mani (mano): hands (hand) venduto (vendere): sold (to sell) epoca: epoch, time veniva attribuito: was attributed il consorzio: the group impegnarsi: commit themselves, engage to pensare: to think un lavoro: a work storico: historian le altre opere: the other works LUltima Cena: the last supper che sostengono (sostenere): who encourage, support (to encourage, to support) ipotesi: hypothesis si pu pensare: we can believe davvero: really giornali (giornale): newspapers, magazines stimano (stimare): estimate (to estimate) che supererebbe (superare): that would surpass, beat (to surpass, to beat) ad oggi: to date pi caro: most expensive mondo: world intitolata (intitolare): entitled, called (to entitle, to call)
w ww.thi nki tali an.com

Questo dipinto da poco attribuito a Leonardo stato in passato

COStUME
paesi (paese): countries fino a: until qualche anno fa: some years ago intere: whole vivevano sotto lo stesso tetto: lived under the same roof parecchie: a good many trovare: to find genitori (genitore): parents figli (figlio): children nonni (nonno): grandparents zii (zio): uncles, aunts nipoti (nipote): grandchildren condividevano (condividere): shared (to share) pastorizia: sheep breeding davano una mano (dare): gave a hand (to give) portare avanti: to carry out dal pi piccolo al pi anziano: from the youngest to the oldest fosse scritto (scrivere): it was written (to write) proprio: own dettata dalle (dettare): dictated by the (to dictate) posto di lavoro: job infatti: indeed, as a matter of fact costretti (constringere): compelled (to compel) rimanere a carico dei: to stay dependent on anche oltre: even beyond a volte: sometimes persino dopo: even after essersi sposati: getting married disponibilit economica: disposable income secondo: according to studi (studio): studies intrapresi (intraprendere): undertaken (to undertake) compresi (comprendere): included (to include) tra: between accudiscono (accudire): look after (to look after) Regno Unito: United Kingdom
October 2011 / ottobre 2011

Il mammone
In Italia, come in molti paesi europei, fino a qualche anno fa, si trovavano intere famiglie che vivevano sotto lo stesso tetto da parecchie generazioni. Non era raro trovare genitori, figli, nonni, zii e nipoti che condividevano la stessa casa. Questo in genere accadeva nei piccoli paesi rurali che vivevano di agricoltura e pastorizia. Tutti davano una mano a portare avanti la famiglia dal pi piccolo al pi anziano.

Il concetto della famiglia italiana, molto unita, quasi come se fosse scritto sul proprio DNA, in realt oggi pi una necessit dettata dalle difficolt da parte dei giovani di trovare un posto di lavoro. Infatti molti di loro sono costretti a rimanere a carico dei propri genitori anche oltre i 30 anni. A volte persino dopo essersi sposati continuano a condividere la stessa casa perch non hanno la disponibilit economica di comprarne una. Questo fenomeno pi evidente nella parte sud dellItalia.

Secondo studi intrapresi dal 1998 al 2000 l85% degli uomini italiani compresi tra i 18 e i 33 anni vivono con i propri genitori. Mentre il 45% dei nonni accudiscono i propri nipoti. Questa percentuale pi del doppio di quella degli Stati Uniti, della Francia, della GranBretagna e del Regno Unito.

Comodit

necessi-

COStUME
dipendono dalla (dipendere): (they) are dependent on (to be dependent) propria: own staccarsi: to let go optano per (optare): (they) opt for (to opt) scelta: choice purtroppo: unfortunately

t? In Italia il termine pi comune per definire questi giovani che ancora dipendono dalla propria famiglia mammone termine

che deriva da mamma e che indica lincapacit di un figlio di staccarsi dalla propria madre.

scarsit: scarcity stipendi bassi: low wages non consentono (consentire): (they) dont allow (to allow)

Oggi sono pochi i giovani che optano per questa scelta volontariamente, purtroppo la scarsit di lavoro, gli stipendi bassi, il costo della vita sempre pi alto, non consentono a volte di poter sopportare le spese di gestione di una casa in proprio, di unautomobile e del vitto. Pertanto sono costretti a condividere le spese con i propri genitori, che se da una parte sono felici di vivere con i propri figli, dallaltra si sentono mortificati perch non vedono prospettive di indipendenza per loro.

spese: expense vitto: food pertanto: therefore, hence felici: happy vivere: to live

si auguri (augurarsi): wishes for (to wish for) andare avanti: to carry on magari: maybe cambiare: to change

E normale infatti che un genitore si auguri per il proprio figlio di andare avanti con la propria vita di raggiungere dei propri obiettivi, magari di cambiare citt. Questa co-dipendenza invece sta portando ad un fenomeno ben pi grave del mammismo, e cio sta creando i cos detti bamboccioni cio giovani che non vogliono assumersi nessuna responsabilit, che vivono di notte e dormono di giorno, che non aspirano ad avere una propria famiglia e che finch ci sono i genitori a provvedere alle loro necessit tirano a campare.

citt: city invece: however assumersi nessuna responsabilit: to take no responsibility at all non aspirano ad (aspirare): do not aspire to (to aspire) finch: until provvedere: to provide loro ... tirano a (tirare): (they) . . . aim to (to aim) campare: to get by

ww ww. ww.thi thi nk spani nki tali sh. an.com com 9

ViaGGi
la stagione: the season si celebra (celebrare): (it) is celebrated (to celebrate) il tartufo: the truffle alimento: food gustosi piatti: tasty dishes si trova (trovare): (it) is found, it can be found (to find) nellantichit: in the ancient times era chiamato (chiamare): (it) was called (to call) il cibo degli Dei: the food of Gods gli attribuivano (attribuire): rated amavano gustarlo: (they) loved to enjoy it miele: honey dopo averlo cotto (cuocere): after having cooked it (to cook) sotto la cenere: under the ash mentre: while, on the other side guardato con sospetto: regarded with suspicion, perch: because si credeva (credere): (they) believed (to believe) velenoso: poisonous viene definito: (it) is considered, called streghe (strega): witches comincia (cominciare): (it) starts (to start) apprezzato: appreciated ormai: by that time tavole (tavola): dining tables il pi pregiato: the finest, the most precious meglio conosciuto come: better known as bianco: white nero: black la raccolta: the picking nei boschi (bosco): in the woods pu avvenire (it) can take place, happen tutto l anno: all year long la ricerca: the search maiali (maiale): pigs cani (cane): dogs costare: cost cifre (cifra): amounts che spazia (spaziare): that ranges aglio: garlic sentori (sentore): sensations profumato: fragrant ad ogni piatto: to each dish

Ottobre, mese della festa del tartufo

autunno, e in

particolare il mese di ottobre, la stagione in cui in diverse zone d Italia si celebra il tartufo, alimento prezioso alla base di gustosi piatti della tradizione culinaria italiana. Il tartufo un tubero appartenente alla famiglia dei funghi e si trova in particolare in alcune regioni italiane come la Toscana, le Marche e l Umbria e il Piemonte. Nell antichit era chiamato il cibo degli Dei. I romani gli attribuivano propriet afrodisiache e amavano gustarlo con il miele, dopo averlo cotto sotto la cenere, mentre nel Medioevo era guardato con sospetto perch si credeva fosse un alimento velenoso e viene definito come il cibo delle streghe. Comincia ad essere apprezzato dal Rinascimento e nel 1700 ormai un alimento presente sulle tavole dei nobili. In Italia esistono diverse specie di tartufo, il pi pregiato il Tuber magmatum pico, meglio conosciuto come il tartufo bianco d Alba. Apprezzato anche il tartufo nero di Norcia e Spoleto. La raccolta nei boschi pu avvenire tutto l anno, ad esclusione del mese di aprile, e la ricerca, che in passato veniva effettuata con maiali, oggi affidata ai cani. L Italia uno dei maggiori esportatori e produttori di tartufo che, essendo molto raro da trovare, pu arrivare a costare cifre importanti, fino a 4000 euro al kg. La peculiarit del tartufo il suo odore, che spazia da note d aglio fino a sentori di spezie e funghi. Profumato e dal sapore deciso, da un tocco particolare ad ogni piatto.

October 2011 / ottobre 2011

Le sagre che celebrano il tartufo sono numerose e valgono una visita. Molto famosa quella che si tiene ad Alba, nel Monferrato, da fine settembre fino a met novembre, con celebrazioni gastronomiche, concerti e un asta a cui partecipano compratori giunti da tutto il mondo. Tra ottobre e novembre, le Marche ospitano due sagre, quella di Urbania e quella di Acqualagna, che si definisce capitale del tartufo, mentre in Umbria, tra le cittadine che onorano il prezioso alimento, ci sono Citt di Castello, Pietralunga e ovviamente Norcia, che celebra il suo tartufo nero con mostre e stand gastronomici. Ampio spazio dedicato anche agli altri prodotti tipici umbri, come formaggi, salumi e lenticchie, per cui la regione famosa. Nel mese di novembre a valorizzare il tartufo la cittadina medioevale di San Miniato, in Toscana, con la sua Sagra del Tartufo Bianco. A San Giovanni D Asso, nei pressi di Siena, non solo si tiene una fiera, ma si trova anche un museo, aperto nei fine settimana, in cui possibile apprendere tutto sulla storia di questo prodotto del bosco, grazie anche ad eventi e seminari. Non da meno l Emilia Romagna, dove molti dei suoi comuni, come Sasso Marconi e Monghidoro, celebrano il tartufo con feste e sagre durante il periodo autunnale, in un trionfo di prodotti locali. Accanto al prezioso tartufo bianco dei colli bolognesi infatti vengono presentate altre importanti specialit locali come castagne e vini.

ViaGGi
le sagre (sagra): the town festivals che celebrano (celebrare): that celebrate (to celebreate) valgono: worth unasta: an auction partecipano (partecipare): attend, participate (to attend, to particpate) compratori (compratore): buyers giunti (giungere): arrived (to arrive) il mondo: the world le Marche: Marche, region of central Italy ospitano (ospitare): they host (to host) sagre: town festivals che si definisce: (it) calls itself mentre: while le cittadine (cittadina): the towns che onorano (onorare): that honor (to honor) mostre (mostra): exhibitions stand: stall, stand ampio spazio: large space formaggi ( formaggio): cheeses lenticchie: lentils la cittadina medioevale: the medieval town aperto: open nei fine settimana: on weekends apprendere: to learn storia: history prodotto: food product grazie anche ad eventi: thanks also to events seminari (seminario): seminars non da meno: it is not less molti dei suoi comuni: many of its towns durante: during accanto: beside colli bolognesi: hills around Bologna castagne (castagna): chestnuts vini (vino): wines

w ww w.thi ww.thi nk spani nki tali sh. an.com com 11

GEOGRaFia
inizialmente: at the beginning viene chiamato (chiamare): it was called (to call) fiume: river scorre (scorrere): flows (to flow) lento: slowly verso: toward mare: sea battezzato: named antichi liguri: ancient people from Liguria nome: name diventare: to become lungo e forte: long and strong pi lungo: longest nasce (nascere): is born (to be born) versante: side nord occidentale: north-western forte pendenza: steep incline alimentato: fed si dirama (diramarsi): branches (to branch) bocche (bocca): mouths bacino: basin una volta entrato: once it enters pianura: plain scorrendo (scorrere): flowing (to flow) raccogliendo (raccogliere): receiving (to receive) acque (acqua): waters uno dei suoi maggiori: one of its major attraversa (attraversare): runs through (to run through) nonch: as well as lunghezza: length profondit: depth fondali: depths transito: transit piccole imbarcazioni (imbarcazione): small boats padano: of the Po valley ha subto (subire): has been subjected to (to subject to) piene: floods azione erosiva: erosion bradisismo: bradyseism (A gradual uplift of part of the Earths surface)
October 2011 / ottobre 2011

Il fiume pi lungo
Inizialmente viene chiamato
dai Greci Eridanio, che significa fiume che scorre lento verso il mare. Viene successivamente battezzato dagli antichi liguri col nome di Botinco per diventare poi Padu, dalla cui contrazione deriva lattuale nome Po, lungo e forte. Il Po il fiume pi lungo e importante dItalia. Nasce dalle sorgenti del Piano del Re sul versante nord occidentale del Monviso e scorre con forte pendenza verso est. Lungo il suo corso il fiume viene alimentato da 141 affluenti. La sua foce si trova a nord di Ravenna; il suo delta di 380 chilometri e si dirama in cinque bocche. Il bacino del Po il pi grande dItalia (71.000 metri quadrati). Una volta entrato nella pianura Padano-Veneta, allaltezza di Casale Monferrato, assume le caratteristiche di fiume di pianura, scorrendo lento e raccogliendo le acque del Ticino, uno dei suoi maggiori tributari. Il fiume attraversa le regioni del Piemonte, della Lombardia e dellEmilia Romagna e del Veneto, nonch parte del Canton Ticino in Svizzera. Il Po raggiunge la lunghezza di 652 chilometri e la profondit dei fondali, superiore ai due metri, consente il transito di piccole imbarcazioni. Dalla caratteristica zampa doca, il delta padano occupa unarea di circa 400 chilometri. Nel corso dei secoli ha subto profondi mutamenti a causa delle grandi piene, dellazione erosiva dellacqua e dei frequenti fenomeni di bradisismo.

Gravi inondazioni Si verificano soprattutto in occasioni di stagioni particolarmente piovose, quando le piene non vengono adeguatamente contenute dagli argini. Tristemente famosa fu quella del 1951. Nella catastrofe, avvenuta nella zona del Polesine, le case distrutte furono circa 900. Trentotto comuni furono invasi dalle acque, un centinaio di persone persero la vita e i profughi furono 160.000. Il Polesine fu invaso da circa tr miliardi di metri cubi di acqua. I danni furono incalcolabili. A questa catastrofe seguirono quelle del 1968, 1994, 2000 e per ultima quella del 2009. Malgrado lelevato volume dacqua, il Po un fiume poco navigabile a causa dei suoi fondali instabili. Tuttavia, attraverso dei lavori di consolidamento, si sta cercando di rendere possibile una rete di comunicazioni interna per favorire uno sviluppo idroviario, importante sia per laspetto economico agricolo che industriale. Il fiume, oltre che essere utilizzato per lirrigazione delle campagne circostanti, riveste una notevole importanza nellambito della produzione energetica nazionale. Nel febbraio del 2010 il fiume ha rischiato di essere protagonista di un grave disastro ambientale, arginato grazie al tempismo dellintervento dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile. Ignoti criminali hanno riversato nel fiume Lambro tre silos di petrolio e idrocarburi, appartenenti ad una fabbrica in disuso. Attraverso i canali di scolo, le sostanze inquinanti hanno raggiunto le acque del Po, col rischio di riversarsi nel Mare Adriatico. Come dicevamo, lintervento degli esperti riuscito a limitare il danno al minimo. Attualmente vi sono grandi progetti legati allo sfruttamento di questo grande fiume come mezzo di comunicazione e di commercio.

GEOGRaFia
si verificano (verificarsi): it happens (to happen) soprattutto: above all stagioni (stagione): seasons piovose: rainy argini: riverbanks avvenuta (avvenire): happened (to happen) distrutte (distruggere): destroyed (to destroy) furono (essere): were (to be) comuni (comune): towns invase (invadere): invaded (to invade) centinaio: hundred persero (perdere): lost (to lose) vita: life incalcolabili: incalculable seguirono (seguire): followed (to follow) ultima: last malgrado: despite fondali instabili: unstable depths lavori (lavoro): works si sta cercando (cercarsi): they are trying (to try) rendere: to make rete di comunicazioni: communications networks favorire: to foster sviluppo idroviario: hydrology development essere utilizzato (utilizzare): to be utilized (to utilize) campagne circostanti: surrounding countryside riveste (rivestire): holds (to hold) notevole: remarkable ambito: area ha rischiato (rischiare): has risked (to risk) ambientale: environmental arginato: limited grazie al tempismo: thanks to the timing hanno riversato (riversare): have poured (to pour) idrocarburi: hydrocarbons in disuso: no longer in use scolo: drain esperti (esperto): experts riuscito (riuscire): succeeded (to succeed) danno: damage progetti (progetto): projects legati a: related to

w ww.thi nki tali an.com

CUltURE
dolci (dolce): sweets, desserts apprezzati (apprezzare): appreciated (to appreciate) controverse: controversial dicono (dire): say (to say) nacque (nascere): was born (to be born) alla fine del: at the end of pasticceri (pasticcere): pastry chefs citt: town, city decisero (decidere): decided (to decide) onore: honor crearono (creare): they created (to create) da essere portato (portare): that it was brought (to bring) si diffuse (diffondere): it spread (to spread) ritengono (ritenere): (some) think (to think) inventata (inventare): invented (to invent) torta spugnosa: sponge cake la vera ricetta: the real recipe lo credono (credere): they consider it (to consider) prevede (prevedere): requires (to require) savoiardi (savoiardo): ladyfingers sostengono (sostenere): they claim (to claim) chiedere: to ask potesse tirarlo su: could cheer him up sembra (sembrare): it seems (to seem) derivi (derivare): comes from (to come from) gli si attribuivano (attribuire): they attached to it (to attach) pan di Spagna: sponge cake rendere dietetico: to make it dietetic zucchero: sugar uova (uovo): eggs bicchiere: glass quanto basta: enough to taste cacao amaro: unsweetened chocolate polvere: powder ciotola: bowl sbattete (sbattere): whisk (to whisk) tuorli (tuorlo): yolks ottenere: to get liscia e spumosa: smooth and frothy aggiungete (aggiungere): add (to add) mescolate bene (mescolare): mix well (to mix) montati a neve: whipped rimanente: remaining fondo: bottom stendete uno strato: spread a layer velocemente: quickly miscela: mixture proseguite (proseguire): continue (to continue) alternando (alternare): alternating (to alternate) ultimate (ultimare): finish (to finish) spolverizzerete (spolverizzare): you will sprinkle (to sprinkle) ponete (porre): put (to put) in frigo: in the fridge per tre ore: for 3 hours prima di servire: before serving
October 2011 / ottobre 2011

Il tiramis
cui origini sono controverse. Alcuni dicono che il dolce nacque alla fine del 1600 a Siena, in occasione della visita del Granduca di Toscana Cosimo III de Medici. I pasticceri della citt decisero di preparare in suo onore un dolce e crearono il tiramis, detto anche zuppa del Granduca. Il dolce fu cos apprezzato da Cosimo da essere portato a Firenze, da dove si diffuse. Alcuni ritengono che quella inventata a Siena fosse solo una torta spugnosa e a strati e che la vera ricetta sia di origine veneta. Altri lo credono piemontese, non solo perch la ricetta originale prevede luso dei savoiardi, biscotti creati in onore dei Savoia ma anche perch sostengono che fu Camillo di Cavour, primo ministro, a chiedere a pasticceri piemontesi di confezionargli un dolce che potesse tirarlo su durante lunificazione dellItalia. Il nome tiramis sembra derivi dalle virt afrodisiache che gli si attribuivano. Numerose le varianti, che sostituiscono gli ingredienti originali, come i savoiardi, con pan di Spagna, il marsala con il brandy e il mascarpone con lo yogurt nellillusione di rendere dietetico un dolce che non lo . Ingredienti: 500 gr di mascarpone 300 gr di savoiardi 150 gr di zucchero

Uno dei dolci italiani pi apprezzati anche oltre confine il tiramis, le

6 uova 1 bicchiere di Marsala caff quanto basta cacao amaro in polvere In una ciotola sbattete tuorli e zucchero sino ad ottenere una crema liscia e spumosa. Aggiungete gradualmente il mascarpone e parte del Marsala e mescolate bene. Incorporate gli albumi montati a neve. A parte mescolate il caff con il rimanente Marsala. Sul fondo di una terrina stendete uno strato di crema, poi uno di savoiardi inzuppati velocemente nella miscela di caff e Marsala e proseguite alternando strati di crema a strati di biscotti. Ultimate il dolce con uno strato di crema che spolverizzerete con cacao amaro. Ponete in frigo per tre ore prima di servire.

Ripetete dopo di me! ! Repeat after me!


Reinforce what you have learned in this months grammar lesson and practice your pronunciation. Listen and Repeat...

febbraio: February nebbia: fog occhio: eye abbraccio: hug, embrace eccellente: excellent addizione: addition viaggiare: travel formaggio: cheese squillare: ring studentessa: school girl babbo: dad caff: coffee leggere: to read offrire: to offer rosso: red risotto: risotto tradurre: to translate troppo: too much, too many freddo: cold davvero: really, indeed

w ww.thi nki tali an.com

Think Italian Grammar Corner


October 2011 Lesson: Single and Double Consonants

Le consonanti singole e doppie


In this lesson we will talk about single and double consonants. As you may have already discovered, Italian has both single and double consonants. The consonants represented by b, d, f, l, m, n, p. r, t, and v are, with a few differences, similar to the corresponding English consonants (bibita, mese, medico, etc.). Most Italian consonants have corresponding double consonants; these are pronounced by doubling and/or lengthening and emphasizing the corresponding single consonants (babbo, messa, ricco, etc.). So lets look at single and double consonants in more depth. As we mentioned, the consonants represented by b, d, f, l, m, n, p. r, t, and v are, with a few differences, similar to the corresponding English. But, they are pronounced with relatively more emphasis in Italian. Note also... - The so-called dark English l (as in dull, will, bill) does not exist in Italian. - The letters /d/ and /t/ should always be formed by touching the tongue to the upper teeth (not the palate as in English train, drama). - The Italian /r/ is rolled. As we have also mentioned, most Italian consonants have corresponding double consonants, pronounced by doubling and/or lengthening and emphasizing the corresponding single consonants.
October 2011 / ottobre 2011

EXAMPLES: bb: febbraio, nebbia, babbo cc, cch, cci: bocca, broccoli, occhio, abbraccio, eccellente dd: addizione, freddo ff: caff, offrire gg, ggh, ggi: leggere, viaggiare, formaggio ll: squillare, bello mm: mamma, dramma nn: gonna, nonno pp: appuntamento, troppo rr: carro, tradurre ss: cassa, studentessa, rosso tt: fatto, fretta, tutto, risotto vv: avvocato, davvero zz: mezzo, pizza, palazzo Note also that: - Double consonants occur only within words (not at the beginning or at the end of words). - It is important to pronounce double consonants distinctly and strongly in order to avoid confusion between similar words (i.e. many words vary in meaning according to whether they have a single or a double consonant: sete > sette, nono > nonno, casa > cassa). - The only consonant that cannot be doubled is q, but the combination cq is the equivalent of a double q (i.e. acqua). Review Things to remember Remember that, when pronouncing double consonants, they are twice as long as single ones. From now on, you will have no difficulty in pronouncing and writing words such as squillare, tutto, leggere, rosso, palazzo, mamma, nonno, babbo... It is not troppo difficile, vero? Arrivederci!
w ww.thi nki tali an.com

www.thinkitalian.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112

www.thinkspanish.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112

www.thinkfrench.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112