Sei sulla pagina 1di 138

PROFESSIONE IDRAULICO

ELEMENTI COSTITUENTI GLI IMPIANTI IDRAULICI


Generalmente le tubazioni domestiche sono Ferro zincato, o in Acciaio, in materiale sintetico per l'impianto idraulico e di tubi in rame per il gas e l'impianto di riscaldamento. Essi hanno ottime caratteristiche di robustezza, praticit e facilit di lavorazione, ma il tubo in Ferro zincato continua a offrire innegabili vantaggi dovuti alla sua robustezza, facilit di giunzione e basso costo.

Tubi in P.E sistema tubazioni plastica

Le

caratteristiche

del

tubo

in

P.E.

sono

leggerezza, stabilit, flessibilita approvati per il


trasporto d'acqua potabile.

Il vantaggio nell'utilizzo dei tubi in P.E. di poterli


modellare con grande facilit: consentono di seguire la geometria del percorso da realizzare senza dover impiegare raccordi.

Il collegamento si effettua inserendo il tubo direttamente sullo speciale raccordo utilizzando l'apposito utensile: la giunzione avviene per deformazione meccanica,

garantendo una tenuta ermetica e un montaggio veloce


e affidabile. Riguardo alla durata, le tubazioni sono garantite per 50 anni.

Piegatura dei tubi in rame


come eseguire una perfetta piegatura

In commercio esistono numerosi modelli di


giunti che consentono di effettuare qualsiasi

tipo di collegamento ad angolo; tuttavia a


volte e' necessario e vantaggioso poter

curvare i tubi in modo da evitare l'impiego di


un numero eccessivo di giunzioni.

Ovviamente tubi in Ferro di grande diametro non possono essere piegati facilmente, mentre i normali tubi in Rame per impianti gas o termici possono essere lavorati con facilita'

INSERIRE LA "MOLLA"

Per la piega dei tubi occorre munirsi della

apposita "molla".
Questa va infilata nel tubo da piegare dopo

essere stata preventivamente lubrificata con


del grasso.

La

molla

all'interno

impedira'

deformazioni

irregolari o rotture. Per ottenere la curvatura desiderata e' necessario piegare un poco piu' del necessario il tubo, e successivamente riaprire la curva fino a portare il tubo alla forma definitiva: questa operazione serve a dare stabilita' alla curvatura.

Con

la

molla

e'

possibile

piegare

facilmente tubi di Rame con diametri da 15 e 22 mm e tubi in Ferro-Acciaio da 15 mm.

PINZA PIEGATUBI

permette di curvare i tubi di diametro tra 8 e 32


mm senza grandi sforzi e senza deformare il tubo

stesso.
GIUNTARE TUBI IN RAME COME VENGONO GIUNTATE LE TUBATURE

INSTALLARE UN GIUNTO MECCANICO


Prima di tutto tagliate il tubo con il tagliatubi a rotella o
con il seghetto pulendo le eventuali sbavature del taglio

calzate sul tubo il dado, la guarnizione O-ring e serrate a


mano il giunto meccanico

Stringete il giunto servendovi delle chiavi, baster un


giro e mezzo

GIUNTO SALDATO
Come prima cosa tagliate il tubo e eliminate le sbavature del taglio Scaldate le estremit dei tubi e spennellatele con del liquido o pasta flussante A questo punto avvicinate i tubi e scaldateli con la fiamma del cannello Quando il rame sar caldo avvicinate il filo di stagno che si fonder saldando i tubi Quando si sar raffreddata la saldatura spazzolate e pulite la saldatura con una spazzola di ferro

RACCORDI FLESSIBILI
Esistono anche raccordi flessibili per lavandini e

sanitari che sono formati da un pezzo di tubo con


due dadi di fissaggio liberi di ruotare alle estremit Filettare le tubature in ferro come si fa e quali strumenti si usano

Per i raccordi con filettatura necessario preparare il tubo filettandolo, cio creando il solco su cui si avvitano i raccordi. questo useremo la filiera del Per fare diametro

necessario .Il tubo deve essere chiuso tra le ganasce dell'apposita morsa per tubi, montata sul cavalletto da idraulico.

Si lubrifica la parte limata con olio da taglio e si infila su


di essa la filiera, dalla parte di maggior diametro, dove i

taglienti sono meno profondi. Il diametro della filiera, va


da s, deve essere uguale a quello del giunto. A questo punto si fa ruotare la filiera in senso orario spingendola contemporaneamente in avanti verso il tubo: in questo modo la filiera si avvitera' sul tubo scavando la filettatura desiderata.

Si guarnisce la filettatura dei due tubi filettati con la

canapa, su cui si passa un poco di pasta sigillante.


Si avvita il manicotto fino alla meta' della sua lunghezza

su uno dei due tubi da unire, utilizzando la pinza a


becchi. Si imbocca il secondo tubo sul manicotto e lo si

avvita a fondo.

GIUNTARE I TUBI TIPOLOGIE DEI GIUNTI PER TUBAZIONI

GIUNTI IDRAULICO Esiste una grande variet di giunti in commercio per far compiere alla vostra tubatura qualsiasi percorso. Sono disponibili anche dei riduttori per collegare tubazioni di

diverso diametro

TUBI IN PLASTICA PRATICIT NELLA MESSA IN OPERA

Vediamo ora come si uniscono tubature in plastica PVC che vengono spesso utilizzati per tubature di scarico. Prima ti tutto tagliate il tubo a misura ed eliminate le sbavature con una lima. Poi passate la carta vetrata per rendere ruvida la superficie esterna del tubo.

Ora sgrassate le superfici con in panno imbevuto nell'alcool e successivamente applicate il solvente su entrambe le superfici (sul tubo e all'interno del manicotto). Inserite il tubo nel manicotto ruotando leggermente. Togliete con uno straccio l'eccesso di solvente. Mantenete in posizione i tubi per qualche istante

I tubi in PVC
I tubi in PVC possono essere giuntati con solvente o a

compressione (tramite una guarnizione di tenuta).


In commercio questi tipi di tubo per uso idraulico sono venduti con diametro di 32, 40 e 50 mm. I tubi di diametro maggiore da 63 mm in poi sono dotati di "bicchiere" all'estremit, cio di un giunto che permette di unirli direttamente..

SISTEMA COPRAX GIUNTARE RAPIDAMENTE LE TUBAZIONI

Il sistema di tubi Coprax permette di creare impianti saldando a caldo i tubi, giunti e manicotti in modo molto rapido. Tutte le parti del sistema sono realizzate in un particolare tipo di Polipropilene (Copolimero Random VESTOLEN P9421) studiato appositamente per questo utilizzo.

Le fasi di messa in opera sono:

Tagliare a misura il tubo con la cesoia apposita controllando che il taglio eseguito sia pulito.Preparare il polifusore aspettando che abbia raggiunto la temperatura d'esercizio. Inserire tubo e giunto sul polifusore in modo che vengano portati a temperatura.Staccare tubo e raccordo dal polifusore e accoppiarli. Mantenete la posizione. In questa fase possibile compiere piccole correzioni di orientamento del giunto

CARATTERISTICHE DEL SISTEMA COPRAX Molto resistente alla corrosione elettrochimica pu venire a contatto con calce o cemento senza dover essere protetto. La bassa conduttivit temica del materiale assicura una bassa dispersione di calore. Non sensibile a problemi di accumulo di calcare. Attenua la rumorosit delle condutture. Il polipropilene usato completamente atossico.

TUBI E RACCORDI METALLICI TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE


I raccordi hanno chiaramente le misure dei tubi su cui vengono adoperati e sono espresse in pollici. Le misure pi diffuse sono quelle che si trovano in commercio( 3/4 di pollice,1/2 di pollice ,3/8 di pollice,1/4 di pollice ). esistono giunti di molte tipologie ma le principali sono: di testa detti anche retti,a gomito detti anche a L,a tre vie detti anche a T Altri tipi di raccordo possono essere:

Le curve di sorpasso, usate per far incrociare i tubi I bocchettoni che servono per collegare i tubi che non possono essere fatti ruotare I nippoli usati per collegare due tubi filettati a seconda delle occasioni si possono presentare in configurazione diverse: A seconda del materiale di cui realizzato il tubo i giunti hanno caratteristiche e tipologie diverse i pi comuni tipi di tubazioni sono quelle in ferro zincato o in rame.Le tubazioni in rame hanno giunti in rame da saldare o in bronzo a compressione. Le tubazioni in ferro hanno giunti in molti materiali: ghisa, acciaio, bronzo, ottone.

TUBAZIONI CONGELATE
come prevenire il congelamento e come intervenire
Durante l'inverno quando il freddo si fa intenso pu capitare che nelle tubature pi esposte si formi del ghiaccio. Questo accade soprattutto nelle tubature non murate e non protette con isolanti oppure in tubazione dove non ci sia passaggio di acqua corrente. In questo caso per ripristinarne la funzionalit, se si tratta di tubazioni in ferro, baster passare culla porzione di tubazione congelata con un bruciatore a gas.

Casa disabitata, meglio svuotare l'impianto

COME EVITARE CHE L'ACQUA GELI NEI TUBI ISOLARE AL DELL'ACQUA MEGLIO I TUBI

SVUOTARE I TUBI IN CASO DI ASSENZA

RIPARAZIONI D'EMERGENZA -COME SI INTERVIENE IN CASO DI PERDITE D'ACQUA


In caso di forature accidentali delle tubazioni o di perdite localizzate possibile intervenire in tre modi diversi, sempre per dopo aver chiuso il

rubinetto

generale

dell'impianto

per

interrompere la perdita:

Con il nastro adesivo per perdite, avvolgete il


tubo nella sezione che presenta la perdita

sbordando di 2/3 cm per parte. applicate un paio


di avvolgimenti incrociando in direzioni opposte

.Con lo stucco, impastate le due parti dell'apposito stucco fino a farlo diventare di colore omogeneo, ricoprite il tubo e lasciate asciugare per almeno 24 ore Con il manicotto, ove si possibile, cio su sezioni di tubo rettilineo, applicate il manicotto e chiudetelo, la gomma sigiller la perdita.

FORARE CON CAUTELA


Quando forate una parete per inserire un tassello fatelo con cautela, premete piano e assicuratevi che non ci siano tubature o impianti elettrici. Esistono in commercio appositi apparecchi che indicano la presenza di tubi metallici e cavi elettrici.

RUBINETTI D'ARRESTO COSA SONO E COME FUNZIONANO

I rubinetti d'arresto sono realizzati in bronzo che vengono azionati tramite un comando a vite che fa chiudere la conduttura da una guarnizione di tenuta. E' buona regola azionarli di tanto in tanto per evitare che il comando si blocchi. Se capitasse spruzzate il comando con dell'olio sbloccante (tipo svitol) e cercate di ripristinarne la funzionalit.

Nel caso sia necessario sostituire la guarnizione di tenuta (il rubinetto perde) ricordate di chiudere il rubinetto principale dell'impianto per bloccare il flusso d'acqua a monte.

VALVOLE A SARACINESCA Le valvole a saracinesca sono le valvole principali che chiudono o intercettano il flusso d'acqua dalle tubature a grande diametro dell'acquedotto. La chiusura realizzata tramite una piastra metallica che blocca il flusso per questo vengono dette a saracinesca.

VALVOLE SARACINESCA COSA SONO E A COSA SERVONO


Le valvole saracinesca o d'intercettazione sono i "rubinetti" principali degli impianti idraulici che intercettano l'acqua dalle condutture di grande diametro dell'acquedotto. Aprono e chiudono il flusso d'acqua tramite una lastra metallica azionata da un comando, per questo sono dette a saracinesca.

Di norma sono poste a monte del contatore. Sono utilizzate: sulle condotte di adduzione e reti di distribuzione di acqua potabile sulle reti irrigue sulle reti antincendio negli impianti di trattamento delle acque nelle stazioni di pompaggio nei serbatoi (circuito idraulico).

VALVOLE SCARICO COSA SONO E COME FUNZIONANO

Le valvole di scarico dell'impianto idraulico sono particolari rubinetti azionati da un perno quadro. Questi possono essere azionati solo da apposite chiavi, per motivi di sicurezza. Queste valvole servono a chiudere una parte dell'impianto permettendo di svuotarlo "scaricarlo" per queste sono dette si scarico.

RUBINETTI
COME FUNZIONA UN RUBINETTO

Esistono varie tipologie di rubinetto:

Rubinetti a colonna o verticali, sono quelli comunemente installati nei bagni e nelle cucine dove il flusso d'acqua giunge dal basso. Possono avere attacchi da 1/2 pollice (per lavandini e lavelli) o da 3/4 di pollice per le vasche da bagno. Vengono fissati ai lavelli e lavandini tramite la ghiera filettata.

Rubinetti orizzontali, sono i comuni rubinetti da giardino, che si azionano girando la manopola, hanno un funzionamento identico a quelli dei rubinetti d'arresto. Spesso presentano il beccuccio filettato per avvitare tubi flessibili e canna dell'acqua.

Miscelatori multicomando, sono i primi miscelatori inventati, a cui vengono attaccate sia le tubature dell'acqua fredda che dell'acqua calda. La regolazione del flusso e della temperatura avviene tramite l'apertura separata della manopola dell'acqua fredda e di quella dell'acqua calda. Miscelatori monocomando, sono miscelatori in cui il flusso e la temperatura regolata da un unica manopola che miscela i flussi dell'acqua calda e fredda tramite un sistema di cartucce ceramiche

INSTALLAZIONE SOSTITUZIONE MISCELATORE

I rubinetti o miscelatori sono montati al lavello o al lavandino tramite una ghiera filettata. Chiudete il rubinetto principale dell'acqua, svitate i tubi flessibili di collegamento all'impianto dell'acqua fredda e dell'acqua calda. Svitate la ghiera di fissaggio al lavello. Sostituite il miscelatore e rimontate.

MANOPOLA DEL RUBINETTO

La manopola del rubinetto aziona una guarnizione che chiude e apre la tubatura facendo passare o meno il flusso d'acqua. I miscelatori monocomando invece miscelano l'acqua fredda e calda tramite delle "guarnizioni" in ceramica con forature progressive da tutto aperto a tutto chiuso.

MISCELATORI
COME FUNZIONA E UN MISCELATORE

Il miscelatore formato da due rubinetti quello

dell'acqua calda e fredda accorpati in un unico oggetto


che permette di regolare la temperatura e il flusso

dell'acqua.Esistono diverse tipologie di miscelatori:


Per vasche da bagno, Per lavandini, Per bidet,

Per i lavelli della cucina, a differenza di quelli per lavandini hanno un becco di uscita pi lungo che permette di dirigere il flusso d'acqua nelle vasche del lavello Per la doccia, a differenza degli altri sono quasi sempre completamente incassati nel muro e sporge solo il comando, esistono anche complessi miscelatori elettromeccanici che permettono di mantenere costante la temperatura del flusso d'acqua.

INSTALLARE MONOCOMANDO come si monta un miscelatore per il lavandino o il bidet o lavello

Ove vi siano dei rubinetti tradizionali oppure un miscelatore monocomando mal funzionante o rovinato dal tempo possibile installarne uno nuovo seguendo semplici operazioni: Chiudete i rubinetti principali e verificate che non arrivi pi acqua a rubinetti o al miscelatore da sostituire.

Smontate i rubinetti eliminando i residui di calcare, potrete chiudere i fori dei rubinetti con degli appositi tappi cromati in commercio. Premontate il nuovo miscelatore montate la cartuccia se fornita disassemblata seguendo le istruzioni allegate. Inserite il miscelatore nel suo foro interponendo una guarnizione tra il il lavabo e il corpo del miscelatore. Avvitate da sotto il lavello la ghiera di fissaggio. Allacciate i tubi di mandata flessibili del miscelatore. Riaprite i rubinetti generali e controllate la tenuta.

La cartuccia in ceramica del miscelatore La cartuccia dei miscelatori formata da dischi in ceramica, spesso accade che piccole perdite derivino da corpi estranei insinuatisi tra questi dischi. Sar sufficiente smontarli e ripulirli acuratamente e la perdita svanir. Se questo non fosse sufficiente sostituite le cartuccie perch molto probabilmente danneggiate.

SOSTITUIRE RUBINETTO
come si cambia un rubinetto

L'operazione di sostituzione simile a quella di installazione dovrete in pi togliere il vecchio miscelatore e preparare la sede. Chiudere il rubinetto generale che alimenta il miscelatore. Smontare il vecchio miscelatore svitando il dado di fissaggio da sotto il lavandino

Smontate i giunti dei tubi dell'acqua calda e fredda

Pulite la superficie delicatamente con una spatolina per rimuovere le tracce di calcare che si formano intorno al miscelatore.
Procedere a rimontare il nuovo miscelatore

Se i raccordi flessibili sono rovinati sostituiteli svitando il dato attraverso cui sono collegati alla tubatura fissa (sul muro)

SOSTITUIRE IL RACCORDO FLESSIBILE Sotto il lavandino vedrete che il miscelatore viene alimentato da due tubi, uno per l'acqua calda e uno per l'acqua fredda. Questo tubo pu essere di tipo flessibile e pu essere sostituite se rovinato svitando il dado che lo congiunge alla tubatura fissa (sulla parete) e il dado che lo congiunge al miscelatore

SOSTITUIRE MISCELATORE
come si cambia un miscelatore a parete Prima di tutto come sempre chiudere il rubinetto centrale

Smontare il vecchio miscelatore svitando di due giri prima il dado di destra poi quello di sinistra.
Spazzolare gli attacchi sul muro poi date qualche giro di nastro teflon sul filetto Ponete o controllate che all'interno dei dadi di fissaggio vi siano le guarnizioni Rimontare il nuovo stringendo alternatamente i dadi di fissaggio

DOSARE LA FORZA DEL SERRAGGIO Non eccedete con la forza nell'avvitare o svitare i dadi di fissaggio, potreste rischiare di piegare la tubatura murata provocando seri danni. Coprite con un panno i dadi durante le operazioni di fissaggio per evitare di graffiarli

SOSTITUIRE GUARNIZIONE COME SI CAMBIA UNA GUARNIZIONE RUBINETTO MONOCOMANDO

I rubinetti tradizionali spesso hanno delle perdite causate dal fatto che la guarnizione di chiusura non tiene completamente a causa di incrostazioni o a causa dell'invecchiamento della gomma di cui composta. In questo caso bisogner procedere in questo modo:
Chiudere il rubinetto generale

Smontare il corpo del rubinetto Sostituire la guarnizione Alesare e ripulire la zona di tenuta della guarnizione Rimontare il rubinetto

Togliere il calcare dal miscelatore


Per togliere i residui di calcare dal misceatore

evitate di usare prodotti anticalcare poich


rovinano le cromature. Per eliminare le

incrostazioni usate invece aceto e ammoniaca

PERDITE D'ACQUA O ALLAGAMENTO


come intervenire in caso di perdite In caso di perdite d'acqua la prima cosa da fare individuare il tipo di guasto e la sua localizzazione. Successivamente chiudete i rubinetti generali e lasciate svuotare l'impianto aprendo semplicemente un rubinetto. A questo punto si dovr intervenire sulla causa della perdita, le cause pi frequenti possono essere:

Perdita di un rubinetto o dei raccordi Rottura della lavatrice o lavastoviglie o delle tubazioni di carico scarico Rottura o intasamento di uno scarico Foratura accidentale di una tubatura o di una braga di scarico Rottura o perdita di una tubatura causata dall' invecchiamento o dal gelo

CASA ALLAGATA
Nella malaugurata ipotesi si presenti un allagaento vero e proprio dell' abitazione chiudete immediatamente i rubinetti principali e fate in modo di scaricare all'esterno l'acqua aprendo porte e finestre. L'acqua crea infatti seri danni sia all'arredo che alle strutture stesse dell'abitazione.

INSTALLARE CONDOTTO ESTERNO come si installa una tubatura esterna con rubinetto
E' possibile installare facilmente un condotto esterno per portare l'acqua dove abbiamo bisogno. Realizzeremo la tubatura con tubi in rame e giunti in ottone: Prendendo le misure taglieremo i tubi a misura sbavandone le estremit Monteremo quindi i giunti ma senza stringerli

Monteremo quindi tramite tasselli un giunto a gomito con flangia di fissaggio A questo punto dopo aver posizionato tutte le sezioni della tubatura stringeremo i giunti fino a serrarli definitivamente Avvitiamo il rubinetto ponendo sul filetto del nastro in teflon per garantire la tenuta.

SCALDACQUA ISTANTANEI O AD ACCUMULO


COSA SERVE E QUALI SONO LE SUE CARATTERISTICHE

Le caldaie che producono l'acqua calda nelle nostre case possono essere alimentate dalla corrente elettrica (boiler) oppure a gas. Inoltre possono lavorare a seconda dei modelli in modi diversi: Nel caso dei Modelli istantanei, una fiamma riscalda una serpentina entro cui viene fatta passa l'acqua riscaldandola istantaneamente.

Nei Modelli ad accumulo invece l'acqua entra in un serbatoio che viene riscaldato e mantenuto in temperatura in modo da garantire un flusso d'acqua calda. Anche in questo caso possono essere elletrici o alimentati a gas

Caldaia scaldacqua - boiler


Le abitazioni che hanno riscaldamento autonomo producono l'acqua calda attraverso la stessa caldaia utilizzata per i riscaldamenti. Nei casi il riscaldamento sia centralizzato, sar invece una caldaia scalda acqua a supplire a questa esigenza. Gli scaldacqua possono essere alimentati a gas oppure ricaldare l'acqua con delle resistenze elettriche in questo caso chiameremo queste caldaie boiler..

PULIZIA DEL BOILER


PERCH IMPORTANTE LA MANUTENZIONE

Che si tratti di boiler elettrici o a gas la manutenzione periodica si rivela indispensabile perch il calcare contenuto naturalmente nell'acqua pu limitarne il funzionamento.
Il calcare infatti tende con il tempo a depositarsi incrostando le superfici delle serpentine che scaldano l'acqua. Questo residuo diventa un isolate termico.

Per ottenere acqua calda si dovr quindi impiegare maggiore energia rispetto a prima, creando quindi un grande spreco. Il boiler pu essere per pulito e ritornare all'efficienza originaria. Troverete le istruzione per la pulizia facendo click sul di seguito:

Manutenzione del boiler


quando fare manutenzione al boiler Gli scaldacqua ad accumulo elettrici detti anche boiler possono aver bisogno di una pulizia periodica per

rimuovere il calcare che si forma nel suo interno e


soprattutto sulla superficie delle resistenze.

Lo strato di calcare infatti diminuisce la funzionalit delle


resistenze elettricit. portando ad un maggior consumo di

Valvola unidirezionale
La valvola unidirezionale posta sull'uscita permette di non far rifluire l'acqua calda all'interno del boiler. La valvola di sicurezza inegrata invece fa scaricare l'acqua nel caso si raggiungano pressioni elevate dovute ad eventuali malfunzionamenti.

LAVATRICE E LAVASTOVIGLIE COME SI INSTALLANO IN CUCINA

Lo scarico degli elettrodomestici L'acqua viene scaricata dagli elettrodomestici tramite una pompa interna. Potrete collegare gli scarichi alle predisposizioni oppure al sifone del lavello della cucina.

INSTALLARE IL LAVABO COME SI MONTA UN LAVANDINO A PARETE O CON PIEDISTALLO

RACCORDI FLESSIBILI.
preferibilmente utilizzate dei raccordi flessibili, i raccordi rigidi infatti muovendosi possono perde acqua. fate attenzione se il lavabo si trova in un mobile bagno infatti inserire oggetti nel mobile sotto al lavabo potrebbe spostare inavvertitamente lo scarico o i raccordi causando perdite d'acqua

INSTALLARE BOX DOCCIA


COME SI MONTA IL BOX DOCCIA

IL WC WATER CLOSET
TIPOLOGIE CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO

A caduta, vengono puliti dall'acqua che scende dalla vasca di accumulo dell'acqua ad aspirazione, Le vaschette dove si raccoglie l'acqua possono essere di due tipi: a campana, dove una campana in ghisa pesante chiude l'erogazione dell'acqua ad azione diretta, dove la tenuta data da uno stantuffo su cui montata una guarnizione

Vaschetta rumorosa
Pu capitare che la vaschetta di raccolta dell'acqua del WC diventi tutto ad un tratto rumorosa. Questo pu avvenire perch il tubo silenziatore posto sul rubinetto di carico si sfilato o rotto. Sar sufficiente riposizionarlo o sostituirlo per risolvere il problema.

Sturare le tubazioni e scarichi


come sgorgare uno scarico otturato

Installare asta regolabile altezza soffione


come si monta questo utile accessorio per la doccia

Ripulire il soffione dal calcare I modelli migliori di soffione per doccia in commercio hanno la parte che realizza gli ugelli in gomma im modo che stropicciandola con le dita il calcare si stacchi. Se questo non fosse sufficiente potrete usare uno spillo per liberare i singoli fori oppure immergete in una soluzione di acqua e aceto fino al completo distacco del calcare.

INSTALLARE IL CONDIZIONATORE IN CASA COME SI MONTANO GLI SPLIT E L'UNIT ESTERNA

Per installare correttamente il condizionatore la prima cosa da fare studiare bene la posizione che dovr avere l'unit interna detta split e l'unit esterna detta motore. Possibilmente installate l'unit esterna in una posizione senza intralci l'aria alla macchina in modo da migliorarne l'efficienza. Se si trova in una posizione in cui resa pi difficile la dissipazione il condizionatore consumer pi energia e render pi care le bollette energetiche.

La posizione dell'unit interna deve creare un "giro d'aria" che gli permetta di essere pi efficace. La cosa migliore sistemarlo sulla parete corta della stanza ove non ci siano intoppi (armadi o arredi) che fermino la circolazione dell'aria. Se non esiste gi una predisposizione l'installazione consiste in queste fasi: Posizionamento delle unit esterne, eventualmente su staffe ove non si voglia o possa appoggiarle a pavimento

Posizionamento delle unit interne, tramite dei tasselli da muro si fissa una staffa nella posizione prescelta dopodich vi si appende lo split Passaggio delle tubazioni in rame coibentato, di scolo e del cablaggio elettrico. Spesso tutto questo viene fatto passare in apposite canaline oppure in cartongessi appositamente approntati Intestazione dei tubi in rame e collegamento dell'unit interna ed esterna

Manutenzione clima, la pulizia dei filtri


Per la salubrit dei locali indispensabile pulire

periodicamente i filtri. Se non vengono puliti regolarmente


diventano un terreno di coltura per germi e batteri che rendono l'aria irrespirabile e possono creare danni alla salute. Seguite le indicazione di pulitura in base al tipo di filtro installato.

Metodo per avvitare correttamente un pezzo IDRAULICO

Attrezzatura Per eseguire queste piccole riparazioni basta avere a portata di mano una serie di chiavi fisse per dadi e almeno una pinza regolabile del tipo detto pappagallo, una chiave inglese (detta anche a Rullino o variabile), alcuni cacciaviti, guarnizioni di scorta, stoppa e grasso per bloccare a stoppa. oppure dei rocchetti di teflon per idraulica,

IL RUBINETTO CHE SGOCCIOLA


Per ripararlo basta sostituire un piccolo disco di gomma. Per prima cosa chiudete il rubinetto principale, quello che blocca lingresso dellacqua in tutto lappartamento. Dopo cominciate a svitare la calottina che sopra limpugnatura del rubinetto; spesso ha un cerchietto rosso o blu. Tolta la calottina, si sfila limpugnatura che a incastro. Dopo, con una chiave spaccata, di misura giusta, o con una inglese (a misura variabile) si svita a testa del rubinetto.

Fare attenzione a non rovinare la guarnizione (va tenuta da parte). Sfilata la testa del rubinetto si trover, in fondo allastina centrale, la guarnizione (di gomma) da sostituire, che tenuta al centro da una vite. Si svita questa vite, si sostituisce la guarnizione di gomma, si riavvita e si rimonta il tutto con procedimento inverso (ricordarsi di rimettere guarnizione. Se rovinata va sostituita).

Sostituire la guarnizione del Rubinetto Se il Rubinetto sgocciola...

Se notiamo che il rubinetto del nostro lavello in cucina o in bagno, sgocciola anche quando chiuso, allora il momento di sostituire la guarnizione di questa valvola. Se pensate che il lavoro troppo difficoltoso allora spendete pure i vostri soldi e non lamentatevi del conto salato che vi presenter il vostro idraulico di fiducia.

Sezione del Rubinetto

Prima di tutto diamo un occhiata alla sezione riportata. A) Manopola a croce, B) Capanna a corpo esterno, C) Dado del premistoppa, D) Stelo, E) Vitone, F) Dischetto, G) Guarnizione, H) Corpo fisso, I) Alloggiamento, L) Piantana.

SMONTIAMO IL RUBINETTO
Chiudiamo innanzitutto la chiave di arresto di alimentazione generale e svuotiamo la tubazione, aprendo il pi possibile il rubinetto prima di smontarlo. IMPORTANTE: Ricordiamoci di tappare lo scarico nel lavello o lavabo, posando un asciugamano sul fondo, per trattenere eventuali componenti piccoli che dovessero saltare.

Solleviamo la campana mettendo in vista il vitone. Con la chiave fissa allentiamo il vitone e solleviamo tutto il corpo della valvola. Il dischetto dove fissata la guarnizione si trova all'estremit inferiore del corpo asportabile, che in alcuni modelli posato insieme al corpo fisso. Con la punta di un cacciavite solleviamo la guarnizione e sostituiamola con una nuova. Adesso baster montare il dado e il rubinetto, verificando nel frattempo che la perdita sia stata eliminata. Per i rubinetti con miscelatori la guarnizione in gomma del tipo Oring e pu essere sostituita rimuovendo il fermaglio del miscelatore e svitando subito dopo lo stelo che contiene la guarnizione.

ALTRE VERSIONI DI RUBINETTI

Se il nostro rubinetto un miscelatore a disco ceramico, in teoria non dovrebbero aver bisogno di manutenzione poich non sono provvisti di guarnizione,e va sostituita tutta la cartuccia in caso di perdita. Prima di sostituire comunque tutto il pezzo consigliamo di controllare che la cartuccia non sia sporca e danneggiata. Diamo per un occhiata anche alla guarnizione alla base della cartuccia che potrebbe essere usurata.

Se il rubinetto invece del tipo a pressione inversa, la guarnizione si cambia senza che sia necessario chiudere l'alimentazione dell'acqua. Si allenta il vitone e rimuovendo il corpo della valvola, si accede al dischetto dove alloggiata la guarnizione.

Se anche dopo aver sostituito la guarnizione, il nostro rubinetto continua a gocciolare, allora forse la causa dovuta all'usura dell'alloggiamento, che dovr in questo caso essere rettificato con un'apposita fresa rettificarubinetti o in alternativa con una camicia di teflon, che dovr essere calata sul vecchio alloggiamento, forzando in posizione con il rubinetto.

IL SIFONE BLOCCATO

SGORGARE IL SIFONE
A volte pu succedere che lo scarico del lavabo del bagno non riesce a far defluire velocemente l'acqua. Molto spesso si risolve l'inconveniente con lo sturalavandino oppure usando dei prodotti chimici che sciolgono i residui accumulatosi, liberando le tubazioni . Succede per che l'otturazione torna a ripetersi e se non s'interviene radicalmente sul sifone potremo ritrovarci con il lavandino completamente intasato, con grave problema sull'uso del bagno

Questo tipo di sifone quello pi comunemente usato per i lavelli e i lavabi in commercio. La parte inferiore della tubazione chiamata a bicchiere funge da sifone e si svita a mano liberando immediatamente lo scarico dai residui accumulatosi

Cambiare il WC
Come si sostituisce il WC...

QUANDO UN TUBO PERDE

La perdita dacqua da un tubo pu essere un avvenenza molto fastidiosa, per cui necessario saper intervenire tempestivamente. La prima cosa da fare chiudere lacqua in modo che la perdita cessi. Gli interventi possono essere differenziati a seconda del tipo di tubo, dellurgenza e di altri fattori.

Col manicotto In commercio vi sono dei manicotti con vite che si applicano sulla perdita e si stringono fortemente. La riparazione definitiva. Con la guaina in gomma Un sistema molto rapido consiste nel fasciare la parte di tubo che perde con un foglio di gomma (es. una vecchia camera daria) stringendolo fortemente con pi fascette in plastica o metallo.

SOSTITUIRE IL LAVABO

SOSTITUIRE IL RADIATORE SOSTITUIRE IL PIATTO DOCCIA

COME INSTALLARE IL NUOVO WC


IMPIANTO SCHEMATICO WC

Prima di sganciare il WC, mettergli sotto del cartone, o altri materiali che possano attutire una eventuale caduta della tazza con conseguente danneggiamento. Lo sgancio dalla parete avviene allentando i bulloni o sistemi di fissaggio, che sono o a vista, oppure sotto appositi tappi sui fianchi del WC.Questa operazione semplice, se si ha un p di manualit.

SOSTITUZIONE DELLA VASCA DA BAGNO


Si interrompe lalimentazione della vasca da bagno Si rimuove la vasca dalla sua posizione e si tagliano le tubazioni di adduzione de di scarico del troppopieno con il seghetto dei metalli. Conviene rompere la vasca con la mazzuola a portarla via a pezzi facendo attenzione a copririsi con occhiali protettivi e la cuffia antirumore e soprattutto coprendo tutto con teli antipolvere.

Installiamo le nuove tubazioni di adduzione o colleghiamo le nuove diramazione dei tubi a quelle esistenti, in modo da essere pronti per il collegamento ai tubi flessibili gi collegati ai rubinetti. Mettiamo in posizione la vasca e regoliamo il livello orizzontale intervenendo con la chiave sui piedini. Infine colleghiamo i tubi flessibili alle tubature di adduzione e la tubazione dello scarico al sifone ed infine fono alla braga esistente sulla colonna di scarico. Montiamo il gruppo di scarico e troppopieno