Sei sulla pagina 1di 7

Freedom?

Our Freedoms consuming Itself


Il motivo che mi ha indotto a scegliere questo particolare argomento, levoluzione delle societ e linfluenza nel potere di organizzazioni segrete, come elemento fondante del mio percorso multidisciplinare da ricercare in alcune letture compiute nel corso degli anni che hanno colpito il mio carattere, il cui aspetto fondamentale la curiosit; mi ha fortemente influenzato la lettura del romanzo 1984 di George Orwell e lascolto dellalbum dei Muse The Resistance la cui copertina fa da sfondo alla mappa concettuale. Luomo nato libero ma dovunque in catene. Per Rousseau era chiaro che in principio non vi era organizzazione, stato o partito che potessero circoscrivere la libert di un individuo ma con il progredire della societ qualcosa doveva essere andato per il verso sbagliato. Nellintero corso della storia dalle civilt pi antiche sia che esse fossero mesopotamiche o egiziane si venne a perdere la situazione egualitaria di partenza, lordine sociale venne rifondato e si costituirono 3 tipi di classi sociali, gli Alti, i Medi e i Bassi. Gli Alti presero il potere pur essendo in estrema minoranza, forti dei loro mezzi e delle loro conoscenze bandite alla popolazione comune. I Medi dal canto loro grazie alle loro capacit produttive nutrivano la speranza di sostituirsi agli Alti e a tal fine facevano ciclicamente leva sui Bassi per poter rovesciare il sistema. Ai Bassi, che costituivano la maggior parte della popolazione, restava la speranza della creazione di una nuova societ priva di pregiudizi e distinzioni per perseguire tal scopo appoggiavano i Medi con il risultato di un rovesciamento del sistema in cui i Medi diventano Alti, Gli Alti diventavano Medi e i Bassi sempre pi Bassi, il ciclo poteva ripetersi. Venne il 20 secolo e con s port una ventata di freschezza, alle innovazioni in campo tecnologico seguiva un aumento della produzione e un incremento del benessere popolare ma di contro con lavvento della societ di massa influenzare milioni di persone non era pi qualcosa di irrealizzabile. Per la prima volta grazie alla radio, ai quotidiani e alla televisione era possibile plasmare a proprio piacimento lopinione pubblica. Con la fine dei conflitti mondiali il progetto per la creazione del nuovo ordine mondiale prese il via e cos nel giugno 1945 a San Francisco nacque lorganizzazione delle nazioni unite o ONU. Apparentemente tutto sembrerebbe chiaro, un nuovo mondo privo di conflitti mondiali, un mondo che ripudia la guerra, fondato sulla libert e la democrazia. Dietro questo grande progetto cosa si cela? Il culto per il misterioso ha sempre affascinato luomo ma quando alla mera immaginazione si sostituiscono prove concrete dellinfluenza che organizzazioni come la Massoneria o la Mafia hanno o hanno avuto sulla nostra democrazia i dubbi sulla

veridicit della realt in cui viviamo si fanno sempre pi forti. Siamo liberi di scegliere, liberi di farci governare da chi votiamo noi o siamo parte di un progetto pi grande di noi?

They will not force us They will stop degrading us They will not control us We will be victorious

Uprising, Muse
Nella letteratura latina a fornirci unidea del controllo che i poteri esercitano sulla popolazione e sul singolo un autore apparentemente insospettabile come Petronio. La critica letteraria in epoche passate vedeva nello scrittore del Satyricon un semplice dissacratore e riteneva che la letteratura antica quando si occupasse di problemi degli strati sociali pi bassi lo facesse solo in chiave comico-parodica. Petronio al contrario mostra nella prima novella del Satyricon di comprendere perfettamente i rapporti che intercorrono tra forze conservatrici e forze dinamiche offrendo il paradigma del faber mandato a morte dallimperatore. Questo Faber, pi precisamente un vetraio, si presenta dal Caesar con uninvenzione rivoluzionaria: una coppa di vetro che cadendo a terra non si rompe; ma il risultato tutto il contrario di quello sperato. Una volta informatosi sulla mancata diffusione della notizia sullesistenza di un tale prodotto limperatore manda il vetraio a morte. Ci dimostra che quando certe innovazioni potrebbero permettere alla societ di progredire andando per a ledere quelli che sono gli interessi di chi detiene potere e propriet immediatamente si avvii un meccanismo di soppressione che in un batter di ciglia elimini ogni possibilit dinnovazione alla radice cancellandone ogni traccia. Dal punto di vista propriamente narrativa curioso il fatto che a raccontare la novella sia Trimalchione che essendo un liberto arricchito e quindi un uomo che partendo dal basso riuscito a scalare la montagna sociale, non appena ha consolidato la propria posizione inizia a ragionare come chi ha sempre detenuto il potere. Se vogliamo tale lopinione dello stesso Petronio che da buon letterato romano, sebbene non ci sia totalmente nota la sua biografia, faceva sicuramente parte della classi dlite. La morte del Faber lelogio del bene

comune, inteso quale mantenimento degli ordini prestabiliti, anche a discapito della morte del singolo. La violenza spesso risulta lunico strumento per mettere a tacere chi alza la testa. Violenza al cui fascino non sono riusciti a resistere neanche gli ordini ecclesiastici in particolare nel periodo della controriforma del XVI secolo, periodo di massima fioritura di teorie e speculazioni filosofiche che toccano e rivoltano lintero complesso del sapere occidentale. Gi Martin Lutero aveva creato una spaccatura enorme con la sua riforma protestante e se vogliamo le scoperte geografiche di Colombo e dei primi navigatori che avevano fatto luce su una fisionomia del mondo assolutamente inconcepibile prima. Se gi sconvolgente un mondo diverso figuriamoci un universo. A questi anni si devono difatti quelle teorie astronomiche che smentendo la visione biblica di una terra al centro del cosmo hanno rivelato quali percorsi seguono gli astri. Linput venne dato dallo studioso polacco Nicol Copernico che basandosi sul metodo sperimentale e calcoli matematici abbastanza attendibili cerc di dimostrare che la terra giri intorno al sole e non il contrario. Fino a quel tempo gli studiosi si basavano sul modello tolemaico che vedeva la terra al centro delluniverso con il sole che le girava intorno, inoltre la chiesa considerava valido il modello tolemaico a partire da passi dellantico testamento in cui veniva fatto riferimento alla centralit della terra nel disegno divino. Galileo Galilei poteva contare su uno strumento come il telescopio che dava visivamente prova delle idee di Copernico, Ancora una volta il progresso tecnologico coadiuva luomo nel suo percorso e ma le gerarchie si dimostrano altrettanto resistenti e anche dinnanzi allevidenza condannano Galilei e lo costringono allumiliante pratica dellabiura. Proprio il procedimento dellabiura palesa che spesso quando si vuole costringere al silenzio la voce che si leva del coro sceglie lumiliazione e la pubblica derisione per essere maggiormente efficace. Un'altra tecnica coercitiva pu essere quella di scatenare contro un individuo le proprie paure. Sebbene scriva nel 900 lo scrittore e collochi la vicenda del proprio romanzo in un futuro avveniristico lo scrittore britannico George Orwell mostra come sostanzialmente le organizzazioni governative non mutino i procedimenti di contenimento. In 1984, Winston Smith lives in London which is part of the country Oceania. The world is divided into three countries that include the entire globe: Oceania, Eurasia, and Estasia. Oceania, and both of the others, is a totalitarian society led by Big Brother, which censors everyones behavior, even their thoughts. Winston is disgusted with his oppressed life and secretly longs to join the fabled Brotherhood, a supposed group of underground rebels. Winston meets Julia and they secretly fall in love and have an affair, something which is considered a crime. One day, while walking home, Winston meets OBrian, an inner party member, who gives Winston his address. Winston had a dream with O'Brien in which he had the feeling that O'Brien was part of the Brotherhood. Since Julia hated the party as much as Winston did, they went to OBrians house together where they

were introduced into the Brotherhood. OBrian is actually a faithful member of the Inner-Party and this is actually a trap for Winston, a trap that OBrian has been cleverly setting for seven years. Winston and Julia are sent to the Ministry of Love which is a sort of rehabilitation center for criminals accused of thoughtcrime. There, Winston was separated from Julia, and tortured until his beliefs coincided with those of the Party. Winston denounces everything he believed him, even his love for Julia, and was released back into the public where he wastes his days at the bar drinking gin. Sempre in 1984 siamo a conoscenza che il Grande Fratello si serva dei mezzi di informazione e dei monumenti per inculcare sulle masse la propria ideologia. Durante gli anni 30 nacque a Francoforte una scuola di pensatori che ripudiavano il controllo dei media e la massificazione della societ. Horkheimer, ma soprattutto Adorno che rappresentavano i filosofi di maggior spicco costatarono che uno degli aspetti pi caratteristici dell'odierna societ tecnologica la creazione del gigantesco apparato dei mass-media. Essi lo ritenevano il pi subdolo strumento di manipolazione usato dal sistema per conservare se stesso, tenendo sottomessi gli individui. E' subdolo perch illude che il consumatore sia il soggetto di tale industria, mentre in realt ne il puro oggetto. L'industria serve alle minoranze per suscitare bisogni e determinare i consumi, per imporre certi valori e modelli, riducendo gli individui a una massa informe. Persino il "tempo libero" diviene programmato. Attraverso i media passa l'ideologia pi vitale per il neocapitalismo: l'idea della "bont" del sistema e della "felicit" degli individui eterodiretti che lo costituiscono. Il controllo capillare dei media il tratto caratterizzante dei regimi totalitari tale termine non mi poteva infatti riferirsi alle monarchie assolute del passato perch per essere totalitario un sistema ha bisogno di giornali, televisioni, radio e monumenti che lo sorreggano. Non fa eccezione il Terzo Reich tedesco. Nelle intenzioni di Hitler Berlino doveva diventare la capitale del futuro reich millenario, per questo commission all'architetto di fiducia Albert Speer la costruzione di una nuova e pi monumentale citt da edificare subito dopo la vittoria della guerra. Quasi nessun altro edificio progettato per la Nuova Berlino venne mai costruito. La capitale doveva essere riorganizzata attorno ad un viale centrale lungo tre miglia che attraversava il Tiergarten. Esso sarebbe servito per le parate, e sarebbe stato chiuso al traffico. I veicoli avrebbero dovuto utilizzare una autostrada sotterranea che scorreva direttamente sotto il viale. Alcune sezioni di questa autostrada vennero costruite, ed esistono ancora oggi. All'estremit nord del viale, Speer pianific la costruzione di un enorme edificio a cupola, il Volkshalle (Il salone del popolo), che sarebbe dovuta diventare il pi grande spazio chiuso al mondo. La costruzione sarebbe stata alta pi di 200 metri, con un diametro di 250 metri, sedici volte la cupola della Basilica di San Pietro e avrebbe dovuto essere sormontata da una colossale aquila metallica che, ad ali spiegate, affondava gli artigli in un globo terracqueo (il metallo da usarsi doveva provenire dalle armi di eserciti sconfitti dal Terzo Reich). All'estremit

sud sarebbe invece stato costruito un arco, simile all'Arco di Trionfo di Parigi, ma anche in questo caso, molto pi grande: alto quasi un centinaio di metri, avrebbe potuto contenere quello di Parigi all'interno della sua apertura. Lo scoppio della Seconda guerra mondiale nel 1939 fece rimandare la costruzione alla fine della guerra per risparmiare materiali strategici. Con la fine della seconda guerra mondiale lo scenario politico mondiale cambi drasticamente, la Germania nazista venne annientata e con essa scomparvero buona parte dei regimi totalitari di estrema destra. Il mondo venne diviso in due blocchi, da un lato lUSA che influenzava la politica e leconomia di Francia, Inghilterra, Italia e la Germania Ovest dallaltro lURSS e i suoi paesi cuscinetto come Romania, Ungheria, Polonia, Ucraina e Germania Est. Tra il 1950 e i 1970 si realizz in Italia un cambiamento epocale che port auna radicale trasformazione del paese. Dallessere una nazione economicamente e socialmente rurale con alcune aree di industrializzazione lItalia divenne uno dei paesi pi industrializzati del mondo. Questa modernizzazione si svilupp entro un quadro politico caratterizzato in politica estera dallappartenenza dellItalia alla Nato (Alleanza Atlantica) e quindi alleata degli Usa e del loro blocco e in contrapposizione con lUnione Sovietica e i paesi comunisti che in seguito si riuniranno in unalleanza denominata Patto di Varsavia. In politica interna si pass dal prevalere della DC e dei governi centristi dal 1948 al 1962, al prevalere della formula politica del centro sinistra (alleanza DC e PSI). Nella notte del 7 dicembre 1970, la vita democratica italiana minacciata da un oscuro pericolo: in atto un complotto pianificato nei minimi dettagli per l'assalto ai centri nevralgici del potere, un colpo di Stato. I ministeri dell'Interno e della Difesa, la sede della RAI, le centrali di telecomunicazione e le caserme sono presidiate in attesa dell'ordine di attacco, ma quando scatta l'ora decisiva tutte le forze mobilitate per il golpe sono richiamate a rientrare nei ranghi. Il Paese, ignaro degli avvenimenti che si sono susseguiti nella notte dell'Immacolata, scopre quale rischio abbiano corso le istituzioni repubblicane soltanto il 17 marzo 1971, quando il quotidiano Paese Sera rivela l'esistenza di un progetto eversivo dell'estrema destra. Ma linfluenza delle organizzazioni segrete non si plac, negli anni 70 la Loggia P2 comandata da Licio Gelli si addentrava sempre pi nelle nostre istituzioni. Alla base del loro programma vi era la distruzione del nostro sistema democratico in funzione di una finta democrazia da loro governata, era loro scopo limitare il potere della magistratura, possedere i maggiori canali di comunicazione ed eliminazione delle festivit infrasettimanali in nome di una maggiore produzione. La loggia massonica P2 poteva puntare su membri dei maggiori organi governativi italiani e annoverava fra i suoi scritti Generali delle maggiori forze armate oltre ad innumerevoli giornalisti. Nel 1974 la Loggia P2 cominci ad espandere la propria influenza costringendo la famiglia Rizzoli, sotto

finanziamenti dellIOR e del Grande Ordine Massonico, Il Corriere della Sera che ai tempi era il quotidiano pi autorevole e diffuso in Italia. Nella scalata al potere un ruolo fondamentale veniva occupato proprio dai media in quanto erano in grado di plasmare a proprio piacimento lopinione pubblica, La p2 poteva censurare senza fatica cronisti scomodi come capit con Enzo Biagi e infine potevano inserire nel mondo dello spettacolo personaggi a loro graditi come avvenne con Maurizio Costanzo e Silvio Berlusconi. Negli anni successivi Licio Gelli e i suoi affiliati costrinsero la famiglia Rizzoli ad acquistare numerosi altri quotidiani (fra i quali il giornale di Sicilia e la Gazzetta dello Sport), lopinione pubblica poteva essere condizionata. Ma oltre la massoneria gli anni 70 videro lascesa al potere di unaltra temibile organizzazione, nel 1969 infatti il Clan Dei Corleonesi irruppe nel palazzo dove lavorava Michele Cavataio, uno dei boss responsabili della prima guerra di mafia; egli venne ucciso assieme ad altri suoi collaboratori. La mafia aveva gi stretto in quegli anni forti rapporti con la politica locale e nazionale, nel 1970 venne eletto sindaco Vito Ciancimino esponente della Democrazia Cristiana guidata a livello nazionale da Giulio Andreotti ed affiliato al clan dei Corleonesi. Il Neo Sindaco si macchi insieme al suo predecessore Lima del Sacco Di Palermo in cui molti monumenti appartenenti allo stile Liberty vennero distrutti in favore di una cementificazione. Era solo lalba del processo di infiltrazione mafiosa nella scena politica italiana. La Democrazia Cristiana fu per tutte le elezioni nazionali in cui si candid il partito di maggioranza (ad eccezione delle primarie del 1984) e fu tristemente anche il partito con pi esponenti mafiosi nello scenario politico Italiano. Il leader della Democrazia Cristiana Giulio Andreotti nonch plurimo presidente del consiglio venne sottoposto a giudizio per il reato di partecipazione all'associazione per delinquere nel 1999 per fatti avvenuti nel 1980 e seppur documentati oramai caduti in prescrizione. Negli anni 80 il potere dei mafiosi era riconosciuto a livello internazionale. Il decennio Inizi con un cambiamento nella struttura e nei metodi di Cosa nostra: il passaggio dal contrabbando di sigarette al traffico di stupefacenti, di gran lunga pi redditizio aveva permesso infatti ai mafiosi di acquisire fama internazionale rendendo Palermo la prima raffineria in Europa per produzione di droga. In seguito alla seconda guerra di mafia a pagare le spese dellespansione dei corleonesi oltre ai loro rivali mafiosi furono uomini di stato impegnati in una lotta gi in partenza persa. Nel settembre 1982 il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa venne ucciso per limpegno profuso in campo anti-mafia, era linizio della lotta mafia-stato che culmin con le stragi di Capaci e Via Damelio del 1993. In seguito alle uccisioni dei giudici Falcone e Borsellino i legami fra stato e mafia si fecero di nuovo intensi, la procura di Caltanissetta indag su Silvio Berlusconi (Presidente del consiglio) e Marcello dellUtri (Deputato ex DC) fino al maggio 2002 per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro sporco in seguito alle dichiarazioni di Salvatore Cancemi, pentito

mafioso. Venne intavolata una trattativa Stato-Mafia per la fine del periodo di terrore, nellestate del 1993 alcuni ufficiali del ROS tra cui Mario Mori incontrarono a Roma esponenti di Cosa nostra. Un papello contenente i diktat dei mafiosi venne consegnato al colonnello dei ROS Mario Mori, fra i quali lannullamento del decreto 41bis e la revisione del Maxi Processo del 1992, le richieste non furono accolte, i corleonesi erano andati oltre il consentito anche per i loro intermediari politici e gli arresti del 1995 di Tot Riina e del 2006 di Bernardo Provenzano posero fine alla frangia terrorista di Cosa Nostra. La mafia sin dalle origini si posta come obbiettivo di essere uno stato a s, questa sola constatazione sarebbe dovuta bastare per intraprendere una lotta anti-mafia che fino alle stragi del 1993 non fu consistente. La mafia se diventata una delle organizzazione pi influenti del mondo stato grazie al retroterra culturale in cui si insediata e sviluppata. In paesi pi civili non avrebbe attecchito, perch quello che preoccupa la mentalit mafiosa non la mafia in s! dividerei la storia della mafia in 2 grandi filoni, la Mafia e la Mafia Bianca, la mafia quella che abbiamo avuto modo di conoscere e di discutere per gli omicidi plurimi nel corso dei passati decenni mentre la Mafia bianca la mafia attuale, quella che si imborghesita, quella che usa internet, quella che con un click fa scomparire miliardi di euro con l'aiuto dei finanzieri collusi, come detto dal magistrato Del bene la mafia non pi quella delle coppole e della lupara ma si evoluta! Quante volte senti parlare di Mafia attuale? Pochissime volte complice una cooperazione maggiore fra le famiglie data l'organizzazione verticistica della mafia stessa, i mafiosi purtroppo non sono pi ignoranti, non hanno pi bisogno di grandi stragi o almeno no ne hanno bisogno fin quando la classe politica andr a braccetto con loro.

Potrebbero piacerti anche