Sei sulla pagina 1di 44

Perch il pubblico dominio importante

A rischio la fonte della creativit, del commercio e della democrazia


Di David Bollier

Versione italiana di

Why the Public Domain Matters


The Endangered Wellspring of Creativity, Commerce and Democracy
copyright 2002 New America Foundation & Public Knowledge
http:// !"# $%#&'($!"#t/)* "+*$,-)*(./p,/./012-3'+#-456-7!p,/

tradu8ione a cura di 9hiara :urolla

Quest'opera stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http: creativecommons.org licenses publicdomain o spedisci una lettera a Creative Commons! ""# Nathan Abbott $a%! &tan'ord! Cali'ornia #()*"! +&A.

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Ringraziamenti
Questo saggio ha fortemente beneficiato del contributo di diversi colleghi e amici. Michael Calabrese, alla New America Foundation, ha offerto indicazioni utili e consigli costanti. Gigi B. ohn, !residente di "ublic #nowledge, si $ rivelato una grande fonte di suggerimenti strategici e redazionali, e "eter %aszi e %onathan Band hanno fornito utili commenti sul testo. ono debitore anche, direttamente ed indirettamente, alla generosa comunit& di studiosi della !ro!riet& intellettuale e agli es!erti del settore che hanno is!irato il mio lavoro. 'vviamente, nessuna di (ueste !ersone, n) i miei colleghi citati so!ra, !ossono essere ritenuti res!onsabili del contenuto di (uesto saggio. *orremmo inoltre ringraziare la Fondazione Ford e l+'!en ociet, -nstitute !er aver generosamente sovvenzionato il "ublic Assets "rogram ."rogramma !er i Beni "ubblici/ della New America Foundation, l+incubatrice di (uesto saggio e di (uello che lo segue. iamo anche grati al Center for the "ublic 0omain .Centro !er il "ubblico 0ominio/ !er il suo ruolo di sostegno al lavoro di "ublic #nowledge in (uesto settore. "er finire, la cura e lo stile di (uesta !resentazione devono deve molto al contributo di 1annah Fisher e 2ina herman della New America Foundation e a 0onald Norwood della 3 on ,our e,e design. 0avid Bollier Amherst, Massachusetts Maggio 4554

Lautore
0avid Bollier $ direttore dell6-nformation Commons "ro7ect ."rogetto sul 8Bene Comune9 dell+-nformazione/ alla New America Foundation, ricercatore associato del Norman :ear Center !resso Annenberg chool for Communication dell+;niversit& della California del ud .; C/, consulente di Norman :ear e !er fondazioni, enti no<!rofit e organizzazioni di cittadini. = anche il co<fondatore di "ublic #nowledge, un+organizzazione che !atrocina l+interesse !ubblico dedicata alla difesa del bene comune di internet, della scienza e della cultura. *ive ad Amherst, in Massachusetts, e !u> essere contattato all+indirizzo bollier?essential.org.

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Indice
Introduzione................................................................................................................... 4 I. Perch occuparsi del pubblico dominio............................................................. 9
Finzioni giuridiche sulla creativit.................................................................................... 11

II. Minacce al pubblico dominio.............................................................................. 16


Lespansione incontrollata della durata del copyright........................................................ 16 La ricerca del controllo perfetto dellinformazione: il Digital Millennium Copyright ct........ 18 !sare il diritto contrattuale per porre dei limiti al pu""lico dominio.....................................

21

La legge sulle "anche dati: rivendicare la propriet di fatti pu""lici.................................. 23 # marchi registrati e il pu""lico dominio............................................................................ 25 Le politiche di informazione dello $tato e il pu""lico dominio% ........................................... 26 &revetti troppo ampi: un ostacolo allinnovazione..............................................................28

III. La rinascita del pubblico dominio.................................................................... 31 Bibliografia................................................................................................................... 34 Note................................................................................................................................ 35 Nota all'edizione italiana...........................................................................................39

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Introduzione
-l !ubblico dominio $ sem!re stato considerato come un singolare de!osito di cose usate !osto alla !eriferia della societ& ris!ettabile. !er !iano di econdo il !ensiero comune, $ il luogo in cui l+es!loratore anti(uario !u> trovare l+-sola del 2esoro assieme ai ragtime cott %o!lin che de!eriscono accanto a libri, illustrazioni e musiche meritatamente dimenticati. 2radizionalmente, il !ubblico dominio $ stato visto come una raccolta !iuttosto statica di o!ere i cui co!,right e brevetti sono scaduti o a cui non erano a!!licabili sin dall+inizio, come gli atti ufficiali e le teorie scientifiche. i com!one, inoltre, degli as!etti della nostra cultura comune che non !ossono essere !rotetti legalmente, come trame, titoli, argomenti e fatti. = !ensiero comune che il !ubblico dominio sia un interessante e addirittura divertente insieme di o!ere, ma sicuramente non una risorsa di grande valore economico o creativoA $ visto !iB che altro come una allegra incursione nella soffitta della nonna. Non sor!rende, (uindi, che gli studiosi di diritto ed i legislatori abbiano am!iamente trascurato il !ubblico dominio come oggetto di analisi. ta diventando sem!re !iB evidente, !er>, che (uesti !regiudizi sul !ubblico dominio sono di !er se stessi anti(uati ed $ necessario che siano rivisti. Nonostante venga raramente riconosciuto, il !ubblico dominio $ sem!re stato cruciale !er le nuove forme di creativit&, !er il !rogresso della scienza e della tecnologia e !er la vitalit& della nostra cultura democratica. Questa situazione $ de!lorevole. A causa dei nostri !araocchi concettuali sul !ubblico dominio, i 8massimalisti del co!,right9 sono stati in grado di aumentare la !ortata della !rotezione offerta dal co!,right stesso in molti modiA estendendone la durata, introducendo nuove tecnologie che eliminano i diritti del !ubblico legati all+a!!licazione del fair usea, attaccando la dottrina del first<sale,b che !ermetterebbe agli utilizzatori di condividere o rivendere co!ie ac(uistate di un+o!era, e avvalendosi di sentenze giudiziarie che forniscono inter!retazioni molto restrittive delle dottrine del co!,right tradizionale.
a

:a dottrina del 8fair use9, codificata alla sezione C5D del Codice Civile degli tati ;niti, !ermette l+utilizzo di !arte di un+o!era !rotetta da co!,right senza l+autorizzazione del detentore della licenza e senza l+obbligo di !agare !er i diritti se la co!ia o la ri!roduzione dell+o!era $ finalizzata a determinati usi, come la critica, il commento, il giornalismo, l+insegnamento .che !revede anche la !ossibilit& di ri!rodurre !iB co!ie di !arte di un+o!era !er utilizzarle in classe/, gli studi accademici o la ricerca. .nota del traduttore/
b

:a dottrina del 8first<sale9, cosE come sancito nel Codice degli tati ;niti alla sezione C5F.a/, stabilisce che alcuni dei diritti dei !ro!rietari del co!,right cessino do!o la !rima vendita di una !articolare co!ia di un+o!era. = grazie a (uesto articolo che le biblioteche !ossono !restare libri e che i videonoleggi !ossono affittare dvd e videocassette senza richiedere il !ermesso del !ro!rietario del co!,right. .nota del traduttore/

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

"ro!rio mentre il !ubblico dominio era !osto sotto assedio, internet ed una serie di nuove tecnologie digitali ne hanno fatto un elemento ancora !iB im!ortante dell+economia e della cultura della nostra societ&. Questo so!rattutto !erch) la tecnologia ha dato l+o!!ortunit& a tutti di diventare creatori attivi !er conto !ro!rio e non solo consumatori !assivi. Milioni di !ersone ora usano l+e<mail, creano i !ro!ri siti web, utilizzano il software libero, interagiscono tra di loro con giochi online e siti collaborativi e scambiano liberamente file di dati . Grazie al ruolo che ha giocato nel creare (uesti nuovi metodi di comunicazione e s!azi culturali condivisi, internet ha am!liato in modo radicale le funzioni tradizionali del !ubblico dominioH se infatti un tem!o (uest+ultimo era considerato una vitale risorsa 8occulta9 !er stimolare la creazione di o!ere destinate a diventare 8di !ro!riet&9 .vale a dire tutelate da co!,right/, ora che i collegamenti di rete forniscono l+o!!ortunit& di creare, condividere ed interagire in modi sem!re !iB articolati, esso $ diventato ancora !iB vivace. Molta di (uesta nuova vitalit& deriva dalla tendenza degli s!azi online a generare contenuto in modo molto decentrato, dal basso. = estremamente im!revedibile nelle manifestazioni e negli stiliA !aleontologi e collezionisti di libri rari, fan di "err, Como, attivisti no<global, amanti dei gatti e teorici marIisti, tutti trovano il loro !osto al tavolo di internet. -n (uesto ambito si tende a creare nuovo contenuto senza incentivi di mercato, grazie !iuttosto a delle 8economie del dono9 create dalla comunit&, di cui due esem!i noti sono :inuI e il software !eer<to<!eer. :a struttura a!erta di internet, !ermette la nascita s!ontanea di notevole creativit& e utile informazione mandando in crisi le teorie degli economisti neoclassici convinti che, senza diritti di !ro!riet& e mercati molto rigidi, sem!licemente non verranno create o!ere di valore. :e nuove tecnologie hanno !er> anche intensificato la tensione tra i manufatti dell+informazione venduti attraverso i mercati convenzionali .come libri, video e musica/ e l+informazione creata dalle comunit& e condivisa online .ad esem!ioA siti internet, mailing list, software libero e scambio di file con il sistema !eer<to<!eer/. Questa tensione trova la sua motivazione !rinci!ale nella contesa !olitica !er stabilire (uale sar& l+ambito d+azione del !ubblico dominio nell+era digitale. "er i 8!roduttori di contenuti9 non vale nemmeno la !ena di !arlare di !ubblico dominio. Ci> che interessa alle im!rese in cerca di !rofitto sono i contenuti commerciabili e la ca!acit& di esercitarvi uno controllo rigoroso. 0i conseguenza, editori, etichette discografiche e case cinematografiche stanno a!!rontando nuovi !iani !er mettere (uesti contenuti sotto chiaveA sistemi di gestione dei diritti digitali .digital

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

rights management/, che includono la cifratura anti<contraffazione e la filigrana digitale, e divieto di legge di eludere la cifratura o addirittura di !arlare di tecniche di elusione della !rotezione. -l !ubblico dominio $ im!ortante !erch) mette le !ersone in condizione di accedere ad o!ere creative e informazioni e di utilizzarle senza irragionevoli im!edimenti, necessit& di ottenere autorizzazione e obblighi di !agamento. Ja!!resenta una costellazione di !ratiche abituali e diritti legali che !ermettono a tutti gli ambiti K dalla scienza, all+istruzione, alla cultura, alla creativit&, al giornalismo, fino al dialogo democratico K di rimanere liberi ed energici. = vero che la maggior !arte degli abitanti del c,bers!azio fruisce di ogni ti!o di contenuti diffusi dal mercato di massa, ma essa riconosce allo stesso tem!o il !ubblico dominio come uno s!azio culturale ricco e vivace. Non $ sem!licemente lo s!azio in cui scarti di creativit& ormai orfana vengono lasciati sul tavolo do!o che gli s!eculatori hanno ottenuto il loro !rofitto, n) un agglomerato di o!ere arcaiche o frammenti regolati dalla dottrina del fair use.C "er la maggior !arte degli utenti di internet, il !ubblico dominio $ visto in un+ottica molto !iB estesaA come uno s!azio !er le comunicazioni libero e accessibile a tutti, a!erto a nuova creativit& e alla concorrenza, e in cui l+informazione !u> essere liberamente condivisa. Anche se nella cultura della carta stam!ata (ueste caratteristiche !otrebbero essere date !er scontate, diventa sem!re !iB chiaro che esse devono essere inserite seguendo un ben determinato !rogetto nell+im!ianto della cultura digitale, in s!ecial modo su internet. "roteggere il !ubblico dominio nell+era digitale $ una sfida !articolarmente im!egnativa, !erch) i fornitori di informazioni commerciali sono giustamente interessati a !erseguire il !ro!rio !rofitto e gli autori si !reoccu!ano di guadagnarsi da vivere. Ma non $ da subito chiaro come (ueste im!ortanti !reoccu!azioni !ossano conciliarsi con le dinamiche della 8economia del dono9 di internet, che !roducono anch+esse o!ere creative ed informazioni im!ortanti. :a legge sul co!,right si $ sem!re basata su un abile e(uilibrio tra diritti legati alla !ro!riet& !rivata ed interessi !ubblici. Jicalibrare (uest+e(uilibrio di fronte a tecnologie disgreganti e alle ingerenze !olitiche ra!!resenta una sfida molto im!ortante !er le istituzioni.

Il bene comune! dellinformazione


= giusto notare che, con l+emergere di un+am!ia e moderna infrastruttura delle comunicazioni, siamo giunti ad un nuovo !unto critico nella storia della nostra cultura. -l

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

!ubblico dominio, da sem!re forza silenziosa ma !otente nello stimolare la creativit& ed il dialogo !ubblico, si $ notevolmente am!liato e rinsaldato grazie alle nuove tecnologie. 2uttavia, stranamente, esso viene a stento riconosciuto !er (uello che $, !ro!rio nel momento in cui $ minacciato dalle industrie dei media, decise a !roteggere i loro !rivilegi commerciali. -l !ubblico dominio non dovrebbe essere considerato un ambito !eriferico della scienza, dell+istruzione, delle comunicazioni e della cultura, conosciuto solo come il lato oscuro della !ro!riet& intellettuale. = invece lo s!azio semiotico libero, non commerciale, indis!ensabile ad una societ& democratica. "ro!rio !er riconoscere il suo valore centrale e decisivo !er la vita americana K al di l& delle ristrette nozioni legalistiche e anti<!ro!riet& tradizionalmente attribuite al 8!ubblico dominio9 < molti commentatori cominciano a riferirsi a (uesta zona come al 8bene comune dell+informazione9, dove 8bene comune9 .8commons9/c $ un+es!ressione utile !erch) non im!lica un insieme statico di generi di informazione .libri con il co!,right scaduto, atti ufficali, eccM/, ma un 8sistema ecologico9 dinamico di creativit& e comunicazione. ;tilizzare la terminologia 8bene comune9 significa dare im!ortanza al concetto di flusso della creativit& e delle informazioni, e al tem!o stesso al vigore e alla com!lessit& di (uesti flussi nella nostra societ&. -n (uesto senso, le leggi sul co!,right, sul marchio registrato e sui brevetti influenzano tutte il !ubblico dominio, cosE come le modalit& con cui vengono gestite l+infrastruttura delle comunicazioni e le fonti di informazione istituzionale. 8Bene comune9 significa che l+ecologia sociale della creativit& e dell+informazione $ im!ortante !er tutti, non $ interesse esclusivo dei detentori di co!,right e delle industrie. -l 8bene comune9 ci aiuta ad allontanare il centro della discussione dalle sole categorie di mercato e !ro!riet&, cominciando a rafforzare un modello concettuale in cui abbia credito un !iB am!io s!iegamento di valori !ersonali, sociali e democratici. Ci !ermette inoltre di considerare il ruolo assunto dall+infrastruttura delle comunicazioni .come l+architettura interconnessa di internet e le !olitiche di gestione dello s!ettro delle fre(uenze/ nell+agevolare una sfera !ubblica che sia a!erta ed accessibile. 8-l !ubblico dominio9 e il 8bene comune dell+informazione9 si sovra!!ongono in misura significativa, ma ritengo che il secondo termine abbia delle connotazioni !iB vaste.

- commons nell6-nghilterra del Medio Nvo erano !orzioni di terra concesse dallo tato alla comunit& !erch) le coltivasse o le utilizzasse !er il !ascolo. :a !olitica delle enclosures, cio$ della 8recinzione9 dei commons, cominciata nel O*--- secolo costituE l+inizio di un !rocesso di !rivatizzazione del bene !ubblico che continua fino ai giorni nostri. "er estensione di significato, il termine commons !rima $ !assato ad indicare il gru!!o sociale che aveva accesso a (ueste terre libere, ed ai giorni nostri include una serie di risorse che una comunit& considera liberamente fruibili o accessibili da ogni membro della stessa. Normalmente le risorse culturali e (uelle naturali sono considerate commons. .nota del traduttore/

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

*ale la !ena sottolineare che il bene comune non $ un nemico del mercato, ma !iuttosto un suo com!lemento necessario. :a !rotezione del co!,right e del brevetto rico!re molte utili funzioni, incentivando ad esem!io l+innovazione, e dovrebbe essere difesa con fermezza. Ma $ tutt+altro che estremo invocare dei limiti alla !ortata della legge sul co!,right e sui brevetti, so!rattutto nei casi in cui $ a rischio l+innovazione futura. :a sua !romozione era uno degli obiettivi !rinci!ali dei fondatori della nazione nell+inserire dei limiti alla durata del co!,right nella Costituzione degli tati ;niti. Ci> che deve essere !reservato $ un fragile e(uilibrio tra il mercato e gli s!azi liberi, cosicch) entrambi !ossano mantenere la loro integrit&, essere utili ai ris!ettivi sco!i e rafforzarsi l+un l+altro. Al momento (uesto e(uilibrio $ !ericolosamente sbilanciato.

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

I. Perch occuparsi del pubblico dominio


Ci vorr& del tem!o !er com!rendere a!!ieno il nuovo s!azio culturale che si $ creato nell+ultimo decennio, ma chiaramente uno dei com!iti !iB urgenti e trascurati $ ca!ire in che cosa consista il !ubblico dominio e !erch) sia im!ortante. "u> essere d+aiuto cominciare considerando alcune ti!iche attivit& (uotidianeA ;n ricercatore studia i dati clinici !ubblicati dai suoi colleghi. ;n !rofessore cita numerosi !aragrafi di un libro !er un nuovo saggio accademico. ;n+a!!assionata di musica co!ia le sue canzoni !referite su un cd !er ascoltarle nell+im!ianto stereo dell+auto. ;n musicista 8cita9 un tema musicale da una famosa canzone come omaggio ad un altro artista e come affermazione evocativa e culturale. -l !rogettista di un sito web usa una foto di Barbie !er commentare in modo scherzoso gli ideali americani di bellezza femminile. ;n ragazzino !ubblica delle foto di 1arr, "otter sul suo sito dedicato ai libri e alle canzoni che !referisce. ;n gru!!o di cittadini utilizza una mailing list !er s!edire co!ie di articoli di giornali online a tutti i !ro!ri iscrittiH inserisce inoltre sul !ro!rio sito dei linQ a !agine web che !arlino dei !ro!ri o!!ositori !olitici. ;na videoteca trae !rofitto dal noleggio di videocassette di film di 1oll,wood. :a maggior !arte degli americani d& !er scontati (uesti ti!i di atti creativi e di !assaggi di informazione, ma in realt& essi !ossono avvenire !erch) la nostra societ& ammette un modello legaleRculturale chiamato !ubblico dominio. = il regno in cui ognuno !u> ac(uistare e usare un+o!era, condividerla con gli altri e modificarla !er creare (ualcosa di com!letamente nuovo. -l !ubblico dominio $ una s!ecie di 8foglio bianco9 nella nostra cultura. Funge da rifugio !er un+es!ressione che sia nuova, s!erimentale, civica, !olitica, scientifica, educativa, artistica, disgregante eRo !ersonale. enza il !ubblico dominio, diventerebbe eccessivamente difficile !er i creatori dar vita a (ualcosa di nuovo !erch) l+atto creativo di !er s) violerebbe la !ro!riet& intellettuale di (ualcun altro. Questa definizione !otrebbe sembrare un !o+ generica e in un certo senso lo $. :a legge sul co!,right tratta da tem!o il !ubblico dominio come un+accozzaglia di generi diversi e usi convenuti. -l suo unico comune denominatore $ che le o!ere nel !ubblico

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

dominio non !ossono essere di !ro!riet& !rivata. 8-l co!,right non si a!!lica a idee, metodi, sistemi, fatti, oggetti funzionali, titoli, argomenti, trame, scene chiave, !arole, brevi locuzioni, es!ressioni idiomatiche, !ersonaggi letterari, stili o atti del governo federale,9 scrive la !rofessoressa %essica :itman, che aggiungeA 8(uesto miscuglio di materia non tutelabile non trovava una definizione omnicom!rensiva allora S(uando nel CFDL fu a!!rovato il Co!,right ActT, e continua a non averla a tutt+oggi.94 :a !rofessoressa "amela amuelson ha recentemente cercato di tracciare una ma!!a del !ubblico dominio e dei suoi 8territori adiacenti9.@ econdo i suoi calcoli, i ti!i di informazione che sono generalmente considerati !arte del !ubblico dominio includonoA !rinci!i scientifici, teoremi, formule matematiche, leggi della natura e simili metodologie scientifiche e di altri ti!i di ricerca, tecniche statistiche e !rocessi educativi idee, concetti, sco!erte, teorie e i!otesi fatti, informazioni, dati, es!erienza e conoscenza leggi, direttive, sentenze giudiziarie, atti ufficiali e verbali legislativi innovazioni che abbiano i re(uisiti !er rientrare nella !rotezione offerta dalla "ro!riet& -ntellettuale ."-/, i cui diritti non vengano rivendicati o siano scaduti .es.A tutela del co!,right, dei brevetti e delle variet& vegetali/ innovazioni che non abbiano i re(uisiti !er ottenere la !rotezione "- !erch) non sono originali, sono scontate, generiche o!!ure esulano dai confini delle "- .es.A elenchi telefonici, stili ti!ografici, innovazione tecnica incrementale, marchi registrati generici come l+as!irina, nuovi ti!i di esercizi fisici, liste della s!esa e sem!lici moduli/ !arole, nomi !ro!ri, numeri, simboli, segni, regole grammaticali, di dizione e di !unteggiatura. amuelson identifica anche un numero di territori 8adiacenti9 al !ubblico dominio e che hanno le stesse finalit& in termini !ratici. Nssi includono o!ere i cui diritti di !ro!riet& intellettuale stanno !er scadere, o che sono utilizzabili secondo la dottrina del fair use, !roduzioni che !ossono essere soggette a co!,right ma sono am!iamente fruibili senza restrizioni .come il materiale !resente sui siti liberamente accessibili/, il software libero e forse o!ere che stanno !er essere !rodotte, come ad esem!io un nuovo linguaggio di !rogrammazione dei com!uter, e che entreranno nel !ubblico dominio dal momento in cui esisteranno.

C5

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

i tratta di un inventario di generi di informazione !iuttosto esteso ed eterogeneo, che non ha confini ovvi n) regolamentati. Forse i contorni del !ubblico dominio sembrano sfocati !erch) non esiste una teoria assodata o coerente sulle sue dimensioni. -l !ubblico dominio si $ andato delineando negli anni attraverso il discontinuo a!!orto di emendamenti del Congresso e di sentenze giudiziarie.G

"inzioni giuridiche sulla creati#it$


Alcuni tradizionalisti del co!,right sostengono che non ci sia veramente bisogno di una teoria che regoli il !ubblico dominio. Quello che serve veramente, dicono (uesti studiosi, $ un cor!o articolato di leggi sul co!,rightA il !ubblico dominio $ sem!licemente ci> che ne rimane fuori.3 Altri studiosi sostengono, tuttavia, che il !ubblico dominio sia !arte essenziale del 8!atto culturale9 insito nella legge sul co!,rightA gli autori ricevono dei diritti di mono!olio esclusivo sulle loro o!ere !er un !eriodo di tem!o limitato e, in cambio, il !ubblico ottiene determinati diritti di fair use, l+accesso gratuito alle o!ere do!o che il co!,right si $ estinto e altri usi stabiliti a vantaggio del bene !ubblico. Questa $ la logica che is!ira l+Articolo -, Comma P della Costituzione degli ezione P, tati ;nitiA 8-l Congresso avr& facolt& di M

!romuovere il !rogresso della scienza e delle arti utili, garantendo !er !eriodi limitati agli autori e agli inventori il diritto esclusivo sui loro scritti e sulle loro sco!erte.9.trad. di "aolo Biscaretti di Juffia/ 2uttavia, (uesto ragionamento non ci aiuta a determinare il vero ambito di a!!licazione del !ubblico dominio, che, come $ noto, nella storia della legge sul co!,right $ sem!re stato un concetto !iuttosto sfuggente. :a !rofessoressa :itman fornisce una s!iegazione convincente del !erch) (uesto accade. -l !ubblico dominio, nota sagacemente, $ una 8finzione giuridica9, ovvero un concetto necessariamente elastico e sfocato, !erch) $ l+unico modo !er sostenere la !iB grande finzione sulla 8!aternit&9 di un+o!era, e cio$ la !resunzione che tutte le o!ere creative siano originali. Nell+ambito della legge sul co!,right, l+originalit& $ la giustificazione logica !er assegnare diritti di !ro!riet& esclusiva ad un+o!era creativa. Questa legge, infatti, !resu!!one che un autore crei (ualcosa di nuovo dal nulla e sia il solo res!onsabile di (uell+es!ressione unica e originale. Ma, ovviamente, la !aternit& $ nella realt& !iB affine alla trasformazione creativaA tutti devono !rendere in !restito in certa misura dagli autori !recedenti e dalla cultura generale. Nlvis attinse dalla tradizione del blues, haQes!eare rielabor> gli antichi miti, And, Uarhol 8rub>9 l+immagine della zu!!a

CC

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Cam!bell, ed $ ora formalmente accertato che M,

weet :ord di George 1arrison sia

stata tratta da 1e+s o Fine degli Chiffons. Ci> che chiamiamo originalit&, di fatto, non $ altro che un !rocesso di modifica, citazione ed estensione del lavoro degli altri, di solito frammisto ad alcuni elementi di novit&. -l !unto $ che certi ti!i di a!!ro!riazione sono essenziali alla !aternit& (uanto lo $ l+originalit&. Ma come !ossono essere entrambi as!etti della !aternit& di un+o!eraV 8"er evitare di scegliere tra i due,9 scrive :itman, 8ci affidiamo al !ubblico dominio. 0ato che esiste un !ubblico dominio, !ossiamo evitare di sotto!orre gli autori ad una sgradevole ricerca sulla reale !rovenienza delle ris!ettive o!ere, e mantenere, cosE, l+illusione che (ueste siano davvero loro creazioniM9 arebbe tanto 8im!ossibile9 (uanto 8sgradito9 cercare di far luce su (uali autori siano titolari di s!ecifici elementi di 8originalit&9, sostiene :itman. 2olleriamo 8la concessione di licenze S!er la tutela del co!,rightT tro!!o estese e sovra!!oste, basandoci sul conveniente !resu!!osto che ogni autore abbia attinto la materia !rima !er le sue creazioni dal bene comune, !iuttosto che dalla !ro!riet& tutelata da !recedenti licenze.9L "resumiamo che tutte le a!!ro!riazioni creative derivino dal !ubblico dominio. -l che, a sua volta, ci !ermette di mantenere una !remessa fondamentale del sistema del co!,rightA che la !aternit& si basi sulla 8originalit&9. Non meraviglia dun(ue che il !ubblico dominio sia stato considerato la 8stella oscura del firmamento del co!,right9, secondo le !arole di 0avid :ange. ;n calcolo es!licito delle reali dinamiche di !aternit& K che cos+$ originale e che cos+$ frutto di a!!ro!riazione K infrangerebbe la chiarezza intellettuale della legge sul co!,right. Ci> aiuta a s!iegare !erch) una teoria coerente sul !ubblico dominio sia forse im!ossibile. ;na definizione sfuocata di !ubblico dominio $ certamente utileA $ il !rezzo da !agare alla coerenza logica della famosa legge sul co!,right, cui $ associato.

Le nuove tecnologie e il pubblico dominio


Ma cosa accadrebbe se le nuove tecnologie di internet cominciassero a modificare le dinamiche del !ubblico dominio, attribuendogli un ruolo !iB centrale nella nuova creativit& e culturaV Cosa succederebbe se diventasse !iB evidente che attingere dalle o!ere altrui $ tanto im!ortante !er la creativit& (uanto l+originalit&V N se l+eccessiva !ro!rietarizzazione delle o!ere cominciasse a im!edire manifestamente la creativit& e ad ostacolare il flusso delle informazioniV

C4

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Questo $ esattamente ci> che sta succedendo oggi. -nternet e le nuove tecnologie digitali non solo rivelano che tutti !rendono in !restito dagli altri, ma addirittura incoraggiano le collaborazioni online che si fanno beffa dell+idea di originalit& individuale. :inuI, siti online di ricerca genealogica o archivi di sa!ere scientifico condivisi in internet non sono certo 8creazioni9 di singoli individui. i tratta di ti!i com!letamente nuovi di !iattaforme !er la creativit& interattiva e comunitaria che hanno !oco da s!artire con le tradizionali nozioni di !aternit& d+o!era. Anche nel caso in cui venga accreditata la creativit& individuale, le nuove tecnologie evidenziano che !erfino l+atto di creazione 8originale9 di!ende dal !ubblico dominio. :a cam!ionatura che sta alla base della musica ra! !otrebbe essere l+esem!io !iB ovvio, ma in realt& l+evoluzione di (uasi tutte le tradizioni musicali K ra!, countr,, rocQ, blues K ne $ una dimostrazione lam!ante.D Gli artisti lavorano all+interno di una comunit& intergenerazionale di altri artisti e devono necessariamente attingere da altre o!ere !er creare (ualcosa di nuovo. Come s!iega *aidh,anathanA 8:a tradizione blues d& valore alla Woriginalit&+ senza un senso limitante di W!ro!riet&+, ossia, (uello che $ originale $ il Wvalore aggiunto+ di un+o!era, trasmesso in genere attraverso l+esecuzione.9P "er secoli, in !ratica, si $ mantenuta una tensione strutturale tra l+idea di !aternit& originale di un+o!era e il !ubblico dominio. i trattava di un e(uilibrio sicuramente com!lesso, ma tutto sommato abbastanza stabile. :a creativit& ha avuto una do!!ia identit& K sia come risorsa !ubblica che come !ro!riet& !rivata K !ro!rio come la luce $ sia !articella che onda. - media analogici hanno contribuito a mantenere intatti (uesti due as!etti della creativit&. Quando !arole, suoni o immagini sono im!ressi su carta, celluloide o nastro di registrazione, non $ facile co!iarli, modificarli o distribuirliA sono fissati sul manufatto .libro, disco in vinile, film/ e ad esso rimangono 8incollati9. Quindi la creativit& tende ad essere strettamente associata al creatore individuale, nei suoi !rodotti fisici commerciabili, ma al tem!o stesso la comunit& artistica che, a suo modo, ha comun(ue contribuito al lavoro creativo, ne !u> godere, attraverso il !ubblico dominio, ostacolata da rivendicazioni di !ro!riet&. Ma ora che si !resentano sem!re !iB fre(uentemente in formato digitale e che i loro 8contenitori fisici9 sono !er lo !iB accessori, le o!ere creative stanno diventando molto fluideA !ossono essere co!iate velocemente e a basso costo. Non sono confinate ad una comunit& geografica locale, ma !ossono essere distribuite su scala globale. :e o!ere creative che sono lasciate circolare in una cultura di rete sono di norma ritenute non

C@

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

condivise e condivisibili. 2uttavia, i !ro!rietari del co!,right generalmente non vogliono che i loro !rodotti di informazione siano liberi e condivisibili, e cosE s!endono una gran (uantit& di risorse !er cercare di mettere sottochiave i !ro!ri film, libri, musica e dati. Gli editori fanno uso sem!re maggiore di software, contratti legali e nuove leggi federali !er limitare la !ossibilit& !er le biblioteche di condividere l+informazione digitale. :e case discografiche cercano di im!edire ai consumatori !ersino di creare co!ie di cd !er uso !ersonale. venditori di informazioni chiedono leggi a !rotezione delle banche dati in modo da !oter rivendicare il diritto di co!,right sui fatti. :e case cinematografiche cercano di costringere i !roduttori di hardware e software a ri!rogettare i loro !rodotti in modo da contrastare ogni !otenziale contraffazione delle loro o!ere, anche se (uesto significa distruggere altre funzionalit& dei sistemi elettronici. Quindi, se da una !arte 8l+informazione vuole essere libera9, dall+altra, la maggior !arte degli o!eratori di mercato tende a desiderare che essa venga chiusa a do!!ia mandata !er !oterne trarre il massimo vantaggio economico. Queste forze essenzialmente o!!oste stanno creando nuove correnti di ritorno nella legge sul co!,rightH l+e(uilibrio !olitico che vi ha !er lungo tem!o !revalso sta andando in !ezzi. Mai !rima d+ora le com!agnie hanno cercato cosE zelantemente di !ro!rietarizzare tanta !arte dell+informazione, della creativit& e della cultura !er !ro!rio !rofitto. N!!ure mai !rima la tecnologia ha !ermesso come ora .finch) dura/ un tale grado di a!ertura e condivisione. -n (uesto ambiente !olarizzato, una via di mezzo stabile sembra sem!re meno sostenibile. Questi cambiamenti nelle tecnologie e nei mercati ci costringono a ri!ensare alla natura del !ubblico dominio. Considerato da tem!o !iuttosto statico, esso in realt& $ molto dinamicoA la sua !ortata !u> es!andersi e crescere o essere drasticamente ridotta dalla tecnologia, dai mercati e dalla legge. -nfatti, con la nascita di internet, i nostri stessi standard di giudizio !er determinare (uali o!ere .e relativi usi/ debbano essere considerati 8!ro!riet& !rivata9 e (uali !ro!riet& !ubblica e accessibile stanno cambiando. Negli anni +L5, (uando un consumatore co!iava un disco su un+audiocassetta !er uso !ersonale, le conseguenze economiche erano considerate tollerabili ed il suo valore civico era largamente riconosciuto. :o stesso valeva !er le !ersone che !rendevano in !restito libri dalla biblioteca, che fotoco!iavano un articolo di giornale o che affiggevano i !oster delle rocQ star alle !orte dei dormitori negli studentati. Ma ora che internet ha creato una nuova infrastruttura delle comunicazioni e di mercato, i

CG

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

criteri !er stabilire l+ambito della !ro!riet& intellettuale stanno cambiandoA usi !ersonali e non commerciali legittimi di o!ere !rotette da co!,right, che erano visti come isolati e senza im!ortanza .o (uantomeno al di l& della !ortata del mercato, e (uindi !oco significativi/, vengono sem!re !iB drasticamente ridotti. :e industrie del co!,right, esercitando un maggiore controllo sulle modalit& con cui i loro !rodotti !ossono essere usati, cercano di criminalizzare la co!ia !ersonale di cd, la visione di dvd su dis!ositivi elettronici non a!!rovati e l+estrazione di materiale digitale che nel mondo della carta stam!ata sarebbe considerato fair use. Questo $ uno svilu!!o tutto nuovoA $ il drammatico cambiamento di ruolo del !ubblico dominio nella societ& americana. em!re !iB assediato dalle industrie che cercano di 8commercializzare9 informazioni, !recedentemente gratuite e libere, il !ubblico dominio si sta restringendo, sta diventando meno a!erto e !iB debole. 2utto ci> $ !reoccu!ante !erch), !er as!etti che vengono raramente com!resi, il !ubblico dominio $ fondamentale !er il !rogresso della creativit&, dell+innovazione, della scienza, della cultura, dell+istruzione su!eriore, di internet, del governo democratico e del mondo degli affari. e si vuole che (uesti ambiti rimangano in buona salute e vigorosi in futuro, il !ubblico dominio dovr& ricevere molta !iB attenzione K e !rotezione K di (uanta i legislatori, i tribunali ed i !olitici gliene abbiano finora accordata. - tem!i cambiano, e le nostre ma!!e mentali si devono adeguare. -l nostro concetto tradizionale di !ubblico dominio non descrive realmente l+as!etto libero, accessibile, coo!erativo e non commerciale di molti dei nuovi s!azi delle comunicazioni. N nemmeno le teorie legali generali sul !ubblico dominio !rendono in giusta considerazione il nuovo ti!o di sfera !ubblica originato dalle odierne tecnologie, dai mercati e dalle leggi. :a sezione che segue cerca di s!iegare !erch) il !ubblico dominio sia di im!ortanza cosE vitale !er la nostra societ& democratica, (uanto la sua am!iezza e integrit& siano in discussione come mai !rima d+ora, e (uali azioni dobbiamo intra!rendere !er !roteggerlo.

C3

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

II. Minacce al pubblico dominio


0ata la natura eclettica del !ubblico dominio, non dovrebbe sor!renderci che le minacce alla sua vitalit& siano altrettanto varie. Questo $ uno dei motivi !er cui (uesta nuova tendenza $ !assata sotto silenzio negli ambienti !olitici e giornalistici, e !u> risultare difficile da cogliere. :e minacce !ossono assumere diverse formeA !iB o meno im!ortanti, reali e s!eculative, !rescritte dalla legge e dai tribunali, nazionali ed internazionali. Alcuni settori del !ubblico dominio sono relativamente !oco im!ortanti .come gli schizzi architettonici/, mentre altri .come l+informazione istituzionale e il sa!ere scientifico/ rivestono un+im!ortanza cruciale. A confondere ancor !iB le ac(ue si aggiunge il fatto che le molte azioni atte a contenere il !ubblico dominio non fanno !arte di una cam!agna organica, ma si !resentano !iuttosto come un movimento slegato, guidato da un insieme confuso di !ressioni di mercato, tecnologia e o!!ortunit& !olitica. Questa sezione cerca di riunire molti fili ed intesserli in un nuovo arazzo. - fili sono s!esso ben notiA lo scienziato che non $ autorizzato ad accedere alla ricerca !er col!a di brevetti tro!!o am!i, il consumatore che non !u> ascoltare un cd !rotetto nell+im!ianto stereo dell+automobile, l+utente di internet a cui $ im!edito di fornire un linQ ad una determinata organizzazione o azienda, il giornalista ostacolato nella ricerca di informazioni sulle istituzioni, e l+artista a cui le leggi sui marchi registrati o sul co!,right limitano la ca!acit& di creare nuove o!ere d+arte. Queste azioni sono normalmente viste isolatamente e non come !arti di un mosaico !iB vasto che !otremmo chiamare 8minacce al !ubblico dominio9. Ci> che segue $ una rassegna delle !iB significative minacce attuali al !ubblico dominio.

Lespansione incontrollata della durata del cop%right


:a Costituzione americana $ !iuttosto es!licita sul co!,rightA si tratta di un diritto limitato concesso ad autori ed inventori. Quantun(ue sia un diritto di mono!olio, in !rinci!io si a!!licava !er CG anni, rinnovabili !er altri CG. Ma la durata della !rotezione del co!,right nel tem!o $ costantemente aumentata. Nel corso degli ultimi G5 anni, $ stata !rolungata CC volte, cosE che !er gli individui ora si estende fino ai D5 anni successivi alla morte dell+autore. :a durata della tutela del co!,right $ im!ortante !erch), nel momento in cui essa si estingue, l+o!era a!!artiene al !ubblicoA tutti

CL

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

!ossono utilizzarla gratuitamente, !er (ualun(ue sco!o. "er tali o!ere non !iB tutelate, il !ubblico dominio $ il com!enso che il !ubblico riceve !er aver riconosciuto in !rimo luogo agli autori la !rotezione esclusiva del co!,right. Questo accordo fu rivisto !er l+ultima volta nel CFFP (uando, su ordine delle !iB im!ortanti societ& dei media, il Congresso a!!rov> il onn, Bono Co!,right 2erm onn, Bono/. :a legge NItension Act .Atto di Nstensione del 2ermine del Co!,right

!rolungava di 45 anni la !rotezione legale !er le o!ere che erano state registrate do!o il CF4@. Questo significa che migliaia di o!ere non entreranno a far !arte del !ubblico dominio !rima del 45CF. Classici della cultura, come il musical inger insieme alle !oesie di Jobert Frost e ai romanzi di autori, non del !ubblico.F e il co!,right ha lo sco!o di indurre i creatori a com!orre nuove o!ere, (uesta legge $ chiaramente assurdaA un+estensione retroattiva della !rotezione del co!,right non indurr& autori morti a !rodurre nuovi film, canzoni e letteratura. -n realt&, essa $ !oco !iB di una originale forma di !rotezionismo di mercato e di sostegno alle multinazionali. "ro!rio (uando molti di (uesti lavori !ossono essere condivisi gratuitamente attraverso internet, il Co!,right 2erm NItension Act obbliga i consumatori a !agare moltissimi milioni in !iB !er (ueste o!ere e !roibisce loro di utilizzarle in nuove im!rese creative. ;no di (uesti creatori, Nric Nldred, lanci> un sito web di letteratura di !ubblico dominio, inserendovi molti libri ormai fuori stam!a. -l suo sito riceveva 45.555 visite al giorno e il National Nndowment for 1umanities .Fondo Nazionale !er la :etteratura/ lo annover> tra i 45 migliori siti umanistici del web. Ma il Co!,right 2erm NItension Act obblig> Nldred ad eliminare molte o!ere dal sito, !rivando letteralmente il !ubblico del libero accesso a materiale che gli a!!arteneva di diritto. "er decidere se il Co!,right 2erm NItension Act sia o meno costituzionalmente accettabile, la Corte u!rema ha recentemente accettato di esaminare il caso di Nldred v. Ashcroft. - (uerelanti sostengono che la legge 8ha svuotato di significatoM il chiaro e manifesto intento Sdella CostituzioneT di restringere la durata dei mono!oli sulle forme di es!ressione9. i attende una decisione !er il 455@.- -l suo esito !otrebbe avere forti ri!ercussioni sulla facolt& del Congresso di continuare a restringere il !ubblico dominio. how Boat e 2he %azz herwood Anderson,

continueranno ad essere di !ro!riet& delle multinazionali dei media e degli eredi degli

CD

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

La ricerca del controllo perfetto! dellinformazione& il Digital Millennium Copyright Act


-l !rocesso di digitalizzazione, nonostante !ermetta talvolta di liberare i contenuti nella rete, !u> essere altrettanto facilmente utilizzato !er renderli !iB inaccessibili che mai. olo !erch) ora l+informazione !u> fluire liberamente sulle reti elettroniche, ci> non significa che sar& sem!re cosEA di fatto, molti segnali indicano una tendenza sem!re maggiore a !rivatizzare e !ro!rietarizzare l+informazione. Questo $ l+originalissimo ragionamento del !rofessor :awrence :essig in Code, libro uscito nel CFFF, che descrive come la struttura architettonica di internet, dell+hardware e del software !ossa essere determinante (uanto la legge. Non $ detto che i metodi di condivisione di libri, cd e video che diamo !er scontati nell+ambito fisico (uotidiano, vengano mantenuti su internet, dove $ !ossibile controllare rigidamente l+accesso all+informazione digitalizzata e ai suoi usi. -l controllo dell+informazione digitale $, di fatto, l+obiettivo !rimario del 0igital Millennium Co!,right Act del CFFP .0MCAA :egge sul Co!,right del Millennio 0igitale/, una legge le cui im!licazioni sul (uotidiano stanno cominciando solo ora ad essere com!rese dal grande !ubblico. -l 0MCA fornisce ai detentori di co!,right e ai loro agenti K le multinazionali K uno strumento legale senza !recedenti !er controllare l+accesso alle o!ere e addirittura le modalit& del loro utilizzo do!o l+ac(uisto. Andando ben oltre i !rinci!i storici del co!,right, il 0MCA rende illegale !er chiun(ue neutralizzare un sistema tecnologico di !rotezione che limiti l+accesso alle o!ere digitaliA !er esem!io, non solo diventa illegale decodificare la cifratura di un sistema software, ma lo $ anche scambiarsi informazioni su come eludere i metodi di crittografia. :+effetto !rimario del 0MCA $ di criminalizzare gli usi dell+informazione comunemente accettati da !arte delle biblioteche e delle !ersone comuni, e restringere i flussi di informazioni che erano !recedentemente a!erti e liberiA ad esem!io, i consumatori fino ad ora hanno !otuto co!iare musica !er uso !ersonale e condividerla con altre !ersone. 'ra i cittadini non !ossono !iB dare !er scontato di !oter citare o commentare un+o!era digitale che sia soggetta a !rotezione tecnologica, e i !ro!rietari dei siti web non !ossono !ubblicare materiale che s!ieghi come eludere i sistemi di cifratura. "oich) crea nuovi generi di 8sa!ere !rotetto9, il 0MCA $ uno strumento legale !otente che consente alle societ& di stabilire criteri !ro!ri !er la 8restrizione a !riori9 della libert& di es!ressione. :a legge !ermette anche alle com!agnie di stabilire delle

CP

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

norme di utilizzo ad hoc delle o!ere tutelate da co!,right, in !ratica acca!arrandosi in una sola mano i diritti di fair use del !ubblico sulle o!ere digitali. -l 0MCA $ stato gi& invocato !er !erseguire !enalmente un !rogrammatore russo che ha reso !ubblici i difetti di cifratura nel software del libro elettronico !rogettato da Adobe .le accuse al !rogrammatore furono !oi lasciate cadere, ma il suo datore di lavoro, la Nlcomsoft, sta sostenendo una causa civile/.-- :+industria cinematografica sta attualmente utilizzando il 0MCA !er citare in giudizio l+editore della rivista online 84L55 Magazine9, il cui sito distribuiva un !rogramma in grado di decrittare i dvd !er !oterli vedere con il com!uter utilizzando il sistema o!erativo :inuI. :a causa !rocede--nonostante non sia stata i!otizzata alcuna violazione del co!,right o vendita di materiale contraffatto.C5 -n un altro caso,-* la on, !erseguE un !rogrammatore che !er hobb, aveva ri!rogrammato senza autorizzazione le mosse di Aibo, un animaletto robot controllato da un software.CC 2ali esem!i !otrebbero sembrare sem!licemente divertenti e !ersino banali, ma ra!!resentano una rivendicazione !otente e senza !recedenti di controllo !ro!rietario a s!ese dei consumatori e dei cittadini. Questo $ il motivo !er cui il 0MCA $ fondamentalmente ostile agli interessi della libert& di es!ressione e al !rogresso della conoscenza. Come successe, nel 455C, (uando l+industria discografica utilizz> (uesta legge !er minacciare azioni legali contro il "rofessor Ndward Felten dell+;niversit& di "rinceton, che intendeva intervenire ad un convegno !resentando i difetti di cifratura del software .-niziativa !er una Musica 0igitale ecure 0igital Music -nitiative icura/ di !ro!riet& della stessa industria

discografica.C4 Quest+ultima, essenzialmente, secondo le !arole del !rofessor Felten, stava cercando di 8sancire !er legge l+ignoranza9, re!rimendo i commenti e le critiche mosse alle o!ere !rotette dal 0MCA.

Eliminare i diritti pubblici di fair use


"ermettendo ai !ro!rietari di co!,right di 8mettere sottochiave9 il testo digitale e di esercitare il 8controllo !erfetto9 dei suoi usi, il 0MCA non fa che consentire alle societ& di eliminare i diritti di fair use !er le o!ere digitali. Cal!esta inoltre la dottrina del first< sale, ossia la norma di legge che invece !ermette alle !ersone di condividere con chiun(ue le co!ie di libri o videocassette ac(uistate. -l 0MCA, nell+esercitare uno stretto controllo sul flusso di o!ere nella societ& !er sco!i commerciali !rivati, costituisce un

CF

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

affronto diretto al "rimo NmendamentoAa sono i !ro!rietari del co!,right, non i cittadini, a determinare come si !ossa accedere a un+o!era, condividerla e citarla. Questo ti!o di controllo ha anche carattere anticoncorrenzialeA !ermettendo una stretta sorveglianza sugli usi 8a valle9 di un+o!era digitale, il 0MCA conferisce alle grandi industrie del co!,right il !otere di ostacolare i sistemi alternativi di distribuzione delle o!ere .si !ensi alle biblioteche, ai videonoleggi e ai diversi a!!arecchi elettronici/. = (uesto lo sco!o delle case cinematografiche (uando tentano di im!edire che i dvd !rotetti !ossano essere visualizzati sui sistemi :inuI. -n (uesto modo, il 0MCA mina il !ro!osito costituzionale stesso della legge sul co!,rightA far !rogredire e diffondere la conoscenza. i sono levate molte !roteste contro la costituzionalit& del 0MCA e la sorte dei diritti di fair use !er il materiale digitale. Almeno uno dei casi !endenti nelle corti di giustizia forse trover& la via !er arrivare alla Corte u!rema. Nel frattem!o, $ stata enato americanoA il lanciata una !ro!osta di legge ancora !iB draconiana al

Consumer Broadband and 0igital 2elevision "romotion Act .CB02"AA :egge !er la "romozione della Banda :arga e della 2elevisione 0igitale/. -ntrodotta dal senatore Nrnest .Fritz/ 1ollings .insieme ad un disegno di legge !er la camera dei ra!!resentanti che deve essere !resentato da Adam chiff/, il CB02"A, o . 45PG, im!orrebbe tutti gli !raticamente !er legge l+inserimento di dis!ositivi anti<contraffazione a

a!!arecchi elettronici e sistemi o!erativi.* :a legislazione, sostenuta da molte grandi multinazionali dell+industria dell+intrattenimento, cerca di assicurare in modo definitivo le versioni digitali di film, musica e televisione contro gli usi non autorizzati, obbligando tutti i sistemi elettronici K com!uter, server, lettori m!@, videoregistratori, stereo auto, registratori cd e tutto ci> che !u> trasmettere segnali digitali K ad adottare un sistema unitario di !rotezione anti<contraffazione. Questo e(uivale a trasformare un coltello affilato in un martelloA la funzione essenziale dello strumento $ stravolta o alterata. Molte tecnologie elettroniche sono utili !ro!rio !erch) facilitano la co!ia, la condivisione di informazioni e la libert& di creare degli utilizzatori. -l !rogetto di legge di 1ollings aumenterebbe e stravolgerebbe alcune !otenzialit& fondamentali delle tecnologie elettroniche, al fine di rendere la vendita dell+intrattenimento digitalizzato un+attivit& sicura ovun(ue. :a rivista 8Business UeeQ9 ha giudicato la !ro!osta di legge in modo causticoA 8Quando si !arla di distribuire i
a

-l Congresso non !otr& fare alcuna legge !er il riconoscimento di (ualsiasi religione, o !er !roibirne il libero cultoH o !er limitare la libert& di !arola o di stam!aH o il diritto che hanno i cittadini di riunirsi in forma !acifica e di inoltrare !etizioni al governo !er la ri!arazione di torti subiti. .trad. di "aolo Biscaretti di Juffia. Nota del traduttore/

45

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

contenuti nel OO- secolo, l+industria dello s!ettacolo si accanisce a re!rimere la tecnologia, !iuttosto che utilizzarla in modi che !otrebbero alla fine diventare molto redditizi. :a !ro!osta di 1ollings mette il controllo delle forze innovative che guidano lo svilu!!o tecnologico nelle mani di alcune delle societ& nel mondo che !iB si o!!ongono al cambiamento.9C@ :+idea di 8controllo !erfetto9 delle o!ere registrate non ha mai fatto !arte della legge sul co!,right, che si !refigge di arrivare ad un delicato e(uilibrio tra i diritti dei creatori ed i bisogni del !ubblico. :a !irateria di o!ere tutelate da co!,right $ un !roblema serio, ma le industrie del co!,right abusano del termine a!!licandolo in modo indiscriminato a tutti i ti!i di com!ortamento, anche alla co!ia di materiale che, in realt&, $ legittimamente autorizzata dalla dottrina del fair use o che a!!artiene al !ubblico dominio. - sogni di 8controllo !erfetto9 dei contenuti devono essere trattati come fantasie !ericoloseA una societ& democratica richiede il libero e gratuito scambio di informazioni, non una dittatura del co!,right in cui gli usi comuni delle informazioni e delle o!ere creative siano soggetti a sorveglianza digitale e controlli invadenti. :a sfida mancata sta nel trovare un nuovo concreto e(uilibrio nella legge sul co!,right che allo stesso tem!o dia !otere ai creatori, !rotegga gli interessi di mercato delle industrie e stimoli la vitalit& del !ubblico dominio.

'sare il diritto contrattuale per porre dei limiti al pubblico dominio


-l 0MCA non $ la sola strategia utilizzata !er cal!estare alcuni !rinci!i fondamentali della legge sul co!,right. ;n+altra $ l+uso del diritto !rivato contrattuale !er eludere la legge !ubblica sul co!,right. - venditori di software, ebooQs, dati ed altri contenuti vogliono !oter utilizzare licenze su larga scala !er la vendita dell+informazione digitaleH (ueste sono !iB comunemente conosciute come 8licenze a stra!!o9 !er i software .8shrinQ wra!9, cio$ in confezione sigillata/ e licenze 8clicQ<through9 .cio$ 8tramite un clicQ9/ !er i siti. Nsse sono discutibili !erch) le loro clausole unilaterali a favore del venditore limiterebbero fortemente la ca!acit& dei consumatori di utilizzare come meglio credono i !rodotti di informazione. :e licenze s!esso non si !ossono leggere !rima dell+ac(uisto, n) sono negoziabili, come avviene !er i contratti tradizionali. Nsse sono essenzialmente studiate !er !ermettere alle societ& di dettare le !ro!rie condizioni di uso !er i !rodotti digitali. 2ali condizioni violano di fre(uente l+accordo culturale che sta

4C

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

alla base della legge sul co!,right.CG Questa garantisce alle o!ere diritti esclusivi in cambio di alcuni vantaggi !er il !ubblicoA tra gli altri, durata limitata di !rotezione offerta dal co!,right e fair use !attuito !er fini educativi e !ersonali. :e licenze su larga scala generalmente intendono ridurre o eliminare i diritti consuetudinari del !ubblico e attribuire ai !ro!rietari del co!,right il massimo controllo.C3 ;no strumento !er legalizzare le licenze su larga scala $ la legge<ti!o sui contratti di licenza !er i !rodotti dell+informazione, conosciuta come ;niform Com!uter -nformation 2ransactions Act .;C-2AA :egge !er ;niformare le 2ransazioni -nformatiche/. critto !rinci!almente da Microsoft, insieme ad altri grandi !roduttori di software, societ& di banche dati e aziende di commercio elettronico, l+;C-2A fissa una serie di regole contrattuali standard !er le transazioni di informazioni com!uterizzate. 0ue stati, il Mar,land e la *irginia, hanno gi& adottato degli statuti sul modello dell+;C-2A, ma altri sono diventati !iB diffidenti do!o aver com!reso meglio le forti im!licazioni della !ro!osta di legge. :o slancio iniziale che sosteneva l+;C-2A avr& anche subito un rallentamento, ma le societ& che la sostengono s!erano ancora di far attuare le sue dis!osizioni in (uanti !iB stati !ossibile.*;n tem!o i contratti non negoziati alla 8!rendere o lasciare9 erano considerati 8contratti !er adesione9, ina!!licabili !er legge, !erch) non c+era 8incontro di volont&9 tra le !arti. :+;C-2A modifica la definizione tradizionale di contratto, sostenendo che il mero uso dell+informazione da !arte del consumatore costituisce l+accettazione dei termini della licenza. :+;C-2A annienta una serie di !rinci!i legali che garantiscono le basi della tutela del consumatore da una generazioneA revoca, !er esem!io, la !resunzione legale di dover fornire al com!ratore le informazioni !ertinenti all+ac(uisto !rima che esso venga !ortato a termine. "ermette ai venditori di mettere in commercio dei software sa!endo che sono difettosi. :imita le modalit& di utilizzo consentite ai consumatori, costringendoli, ad esem!io, a !rocurarsi l+autorizzazione del venditore !rima di !ubblicare una recensione del !rodotto. Con una inversione di fondo dei diritti legali, l+;C-2A !ermetterebbe ai venditori di fissare la sede legale di un !rocesso !er tutte le controversie riguardanti i loro !rodotti e serviziA non sarebbero molte le cause con un futuro se i consumatori dovessero !resentare i loro casi nella Contea di #ings, Uashington .in cui Microsoft gioca in casa/, !er esercitare i !ro!ri diritti fondamentali. Com+$ ovvio, l+obiettivo $ !ro!rio (uesto.CL :e im!licazioni dell+;C-2A !er il !ubblico dominio sono notevoli. - consumatori che

44

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

criticassero un servizio di informazione a cui stanno !er aderire !otrebbero essere legalmente Wimbavagliati+ o vedersi rescindere il servizio. - venditori !otrebbero !roibire agli ac(uirenti di trasferire la !ro!riet& dei loro software a terzi e !orre un limite alla durata dell+utilizzo del !ro!rio !rodotto. :+;C-2A !ermetterebbe anche ai venditori di !roibire certe forme di 8reverse engineering9 dei software .cio$ la decom!ilazione di un !rogramma !er vedere come funziona/. arebbe come se la General Motors sigillasse i cofani delle sue automobili e stabilisse che armeggiare con i suoi motori $ una violazione di contratto !er i !ro!ri clienti e i loro meccanici. Nssenzialmente, l+;C-2A $ un mezzo !er i !roduttori di contenuti di usare il diritto !rivato contrattuale allo sco!o di aggirare le !olitiche !ubbliche contenute nella legge sul co!,rightA l+idea di transazione culturale insita nel co!,right viene sostituita da contratti unilaterali, ed i benefici del fair use !er il !ubblico e la durata limitata della !rotezione !ossono essere cosE annullati. 8-mmaginate, se ci riuscite, cosa sarebbe successo se negli anni +L5 i tre grandi costruttori di auto avessero convinto il Congresso ad a!!rovare una legge che !ermettesse loro di utilizzare delle licenze su larga scala !er sottrarsi alla critica dei loro !rodotti,9 scrive la !rofessoressa %ulie N. Cohen. 8Nel breve !eriodo avrebbero !otuto evitare alcuni confronti !oco lusinghieri con beni di im!ortazione di (ualit& su!erioreH tuttavia, alla lunga tali restrizioni avrebbero difeso i !rogetti di !rodotti difettosi dalle !ressioni com!etitive di un mercato sano. Messi insieme, il 0MCA e l+;C-2A faranno !ro!rio (uesto9.CD - mercati K !er non !arlare della nostra democrazia K non funzioneranno bene, o in modo giusto, se informazioni accurate ed i diritti fondamentali dei cittadini !otranno essere so!!ressi.

La legge sulle banche dati& ri#endicare la propriet$! di fatti pubblici


:a !ossibilit& di raccogliere vaste (uantit& di fatti in banche dati consultabili offerta dalle tecnologie informatiche ha fatto insorgere nuove !er!lessit& su come !roteggere il valore commerciale delle informazioni raccolte. - venditori che com!ilano banche dati contenenti !rezzi dei libri, titoli dei cd, ricerca scientifica o statistiche, generalmente vogliono avere la !ro!riet& esclusiva delle loro com!ilazioni. !oi rivenderla im!unemente. 0+altra !arte $ molto !ericoloso che i fatti !ossano divenire d+un tratto di !ro!riet& e rimossi dal !ubblico dominioA molti as!etti dell+istruzione, della ricerca scientifica, del giornalismo e della vita civica non !otrebbe funzionare se i fatti divenissero di !ro!riet& arebbe chiaramente ingiusto che un utente !otesse scaricare gratuitamente la banca dati di un venditore e

4@

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

ed il loro flusso libero fosse limitato. :a legge sul co!,right non !rotegge la !ura informazione sui fatti < (uella $ considerata !arte del !ubblico dominio < bensE le com!ilazioni di dati che sono stati selezionati, coordinati e dis!osti in modo originale. :e banche dati sono inoltre !rotette dalle leggi federali come il Com!uter Fraud and Abuse Act .:egge sulla Frode e l+Abuso -nformatici/ e dalle leggi dello indebita. 2uttavia, dal CFFL, grandi venditori di informazioni come la National Association of Jealtors .Associazione Nazionale degli Agenti -mmobiliari/ ed eBa, hanno fatto !ressioni sul Congresso affinch) !romulgasse leggi !er !roibire l+estrazione ed il riutilizzo di informazioni !resenti nelle banche dati.CP -l loro strumento legislativo nel C5LX Congresso, il Collections of -nformation Anti!irac, Act .C-AA, :egge Anti!irateria sulle Jaccolte di -nformazioni/, 1.J. @3G, avrebbe !rotetto eccessivamente le com!ilazioni di banche dati in modi che andavano ben al di l& dei limiti fissati dai !rinci!i tradizionali della legge sul co!,right. econdo una !etizione, firmata da !iB di C@5 tra universit&, societ& accademiche, motori di ricerca e com!agnie telefoniche, la !ro!osta di legge avrebbe garantito ai com!ilatori di (ualun(ue ti!o di informazione 8un diritto senza !recedenti di controllo sulla trasformazione, l+aggiunta di valore e gli usi a valle della raccolta di dati risultante o di una sua (ualun(ue frazione utile.9 ;n grave !ericolo del C-AA, s!iegava la American :ibrar, Association .A:AA Associazione delle Biblioteche Americane/, era che la legge !ro!osta avrebbe interferito con gli 8usi trasformativi9 dell+informazione. :a A:A !aragon> (uesta funzione alla !re!arazione di una tortaA 8:a farina di !er se stessa $ farina, ma aggiungendo uova, zucchero ed ac(ua si !u> ottenere l+im!asto !er un dolce K una !resentazione originale della farina. S-l C-AAT ostacolerebbe gli utenti che vogliono !rendere la Wfarina+ .i dati da una banca dati/ e gli altri Wingredienti+ .dati !rovenienti da altre fonti/ e fare un Wdolce+ .una nuova banca dati/.9CF Mettere sotto chiave gli 8ingredienti9 fondamentali K fatti e dati K ostacolerebbe di sicuro i !rocessi di base della scienza, dell+istruzione, del giornalismo e della cultura. Nella legislazione del C5LX Congresso, fu introdotta un+altra !ro!osta di legge sulle banche dati che avrebbe evitato (uesti risultati nocivi. :a legge 1.J. CP3P, il Consumer and -nvestor Access to -nformation Act .:egge !er l+Accesso all+-nformazioni di Consumatori e -nvestitori/, !rese di mira la contraffazione delle banche dati senza !roibire il riutilizzo dell+informazione !er creare nuovi ti!i di banche dati. -l C5LX Congresso concluse il suo mandato senza che la !ro!osta !assasse alla Camera o tato come (uella contrattuale e sulla a!!ro!riazione

4G

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

fosse introdotta al

enato. Nel C5DX Congresso, insediatosi nel 455C, le Commissioni

Giudiziaria, !er :+Nnergia e !er il Commercio della Camera dei Ja!!resentanti intavolarono delle trattative !er cercare di raggiungere una !ro!osta di legge unitaria. Questi sforzi continuano.*-0urante la !endenza del dibattito sulle banche dati al Congresso, le corti hanno adottato nuove teorie come (uella di sconfinare nei beni mobili !er estendere i diritti di !ro!riet& ai fatti !ubblici. ;n caso esem!lare $ eBa, v.Bidder+s Ndge, causa che fu intentata dalla casa d+aste on line eBa, nel dicembre del CFFF. eBa, contestava che Bidder+s Ndge, un servizio che aiuta gli ac(uirenti ad individuare i !rezzi !iB bassi !er beni e servizi, stesse utilizzando dei software 8s!ider9 che si infiltravano nella rete !er com!ilare una lista di !rezzi a confronto estratti da una decina di siti d+asta su internet, com!reso (uello di eBa,. Nonostante chiun(ue !ossa accedere attraverso il web ai dati sui !rezzi di eBa,, (uest+ultima reclam> che 8l+utilizzo di s!ider9 .8s!idering9/ ra!!resentava uno 8sconfinamento9 nella sua !ro!riet& !rivata .i suoi server/. ;n giudice federale giudic> legittimo il reclamo di eBa, nel maggio del 4555 e ordin> a Bidder+s Ndge di cessare di raccogliere dati dal suo sito. :+eccessiva !ro!rietarizzazione dei fatti contenuti nelle banche dati costituisce un !reoccu!ante svilu!!o !er il !ubblico dominio, e come tale deve essere combattuta. ;n+am!ia !rotezione delle banche dati non solo darebbe ai venditori di dati il controllo mono!olistico sui loro mercati, con tutti gli abusi sui !rezzi e gli effetti anti<innovativi che ci> com!orta, ma interferirebbe anche significativamente con il libero flusso dei fatti nel !ubblico dominio e le trasformazioni creative che ne derivano.

I marchi registrati e il pubblico dominio


;na delle virtB del !ubblico dominio $ la libert& di !arlare senza limiti delle cose di interesse comune. Nella nostra cultura sem!re !iB commerciale (uesto s!esso riguarda !rodotti, loghi e !ersonaggi che sono associati alle grandi multinazionali e che sono marchi registrati. - !ersonaggi della tv, i dettaglianti nazionali, le com!agnie di fastfood e le societ& !iB ricche d+America fanno !arte della nostra cultura (uotidiana. Ma (uanto liberamente !ossiamo !arlare di loroV :a legge ha sem!re concesso alle aziende un certo controllo sulle o!ere non tutelate da co!,right, grazie al marchio registrato che limita la libert& delle !ersone di utilizzare immagini e !arole da esso !rotette. Ma il grado di !rotezione fornito a !rodotti, simboli e !ersonaggi a marchio registrato $ aumentato significativamente nel CFFP, anno in cui le !iB grandi

43

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

multinazionali della nazione hanno indotto il Congresso ad a!!rovare il 2rademarQ Anti< 0ilution Act .:egge Anti -ndebolimento del Marchio Jegistrato/. Questa legge attribuE ai !ro!rietari di 8famosi9 marchi registrati nuovi !oteri !er im!edire tutti gli usi di nomi commerciali !otenzialmente in grado di 8offuscarli9 o 8indebolirli9, anche (uando non esiste alcuna !ossibilit& di confusione o frode. -n (uesto modo alle com!agnie !iB !otenti ed influenti della nostra societ& $ data la massima facolt& di re!rimere un+ accesa discussione !ubblica che le coinvolga assieme ai loro !rodotti. :a legge $ stata utilizzata !er dare addosso a siti internet sui !ersonaggi di tar2reQ, siti che criticano o !rendono in giro delle societ& .come ad esem!io walmartsucQs.com/ e !rodotti o servizi considerati concorrenziali. Grazie a (uesta legge Jal!h :auren ha avuto la meglio contro una rivista, 8"olo9, che si occu!ava del celebre s!ort e(uestre .!oco im!orta che lo s!ort esistesse ben !rima della linea di abbigliamento di :auren/. ;na rivista di moda su carta !atinata in Germania chiamata 8'9 lament> che il giornale di '!rah Uinfre,, con lo stesso nome .o lettera/, stava violando il suo marchio registrato, facendole una concorrenza sleale e danneggiando la sua re!utazione. 2ali esem!i !otrebbero sembrare di !oca im!ortanza e divertenti ma, visti in una !iB am!ia !ros!ettiva, riducono la nostra ca!acit& di creare ed es!rimerci liberamente. -l 2rademarQ Anti<0ilution Act im!overisce il !ubblico dominio, costituendo un ulteriore filtro legale a ci> che i cittadini !ossono dire in !ubblico. :a censura non sar& causata dallo tato o guidata dal mercato, ma ha comun(ue l+effetto di soffocare i diritti fondamentali di libert& di !arola.

Le politiche di informazione dello (tato e il pubblico dominio.


Nonostante sia un !rinci!io ac(uisito che le informazioni istituzionali a!!artengono al !ubblico dominio, la sua effettiva a!!licazione $ decisamente irregolare. -l web ha !ortato alla creazione di !iB di 45.555 siti sullo tato, rendendo molto !iB accessibile che in !assato al !o!olo americano la consultazione dei lavori delle istituzioni. 2uttavia rimangono ancora molte im!ortanti riserve di informazione istituzionale inutilmente difficili da consultare, che com!ortano s!ese esorbitanti o solo ingiustificatamente non accessibili !er una (uestione !olitica. Forse a causa della sua dimensione e del suo eclettismo (uesto settore del !ubblico dominio non ha ricevuto attenzione sufficiente, men che meno dal Congresso o dal Governo stesso. Ma essendo il !iB grande e forse il !iB im!ortante editore al

4L

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

mondo, res!onsabile di migliaia di resoconti ufficiali, banche dati, archiviazioni di norme e atti di udienze ogni anno, il Governo degli tati ;niti dovrebbe servire da modello !er rendere l+informazione dis!onibile in modo sem!lice ed economico !er i contribuenti che lo finanziano. Forse il !roblema centrale riguarda la res!onsabilit& democraticaA il !o!olo avr& accesso alle informazioni necessarie a giudicare i suoi leader !oliticiV -n gioco c+$ anche la (ualit& dell+informazione a dis!osizione dei giornalisti, degli studiosi, degli scienziati, dei cittadini e di altri rami dello stesso tato. ;na serie di !roblemi ricorrenti condiziona la dis!onibilit& di informazioni sullo tatoA

Barriere tecniche all+accesso all+informazione. A volte l+informazione non $ re!eribile !erch) le agenzie non hanno le com!etenze tecniche, le abilit& di gestione o la ca!acit& di comando necessarie !er renderla dis!onibile online. "er esem!io, nonostante sia tecnicamente sem!lice rendere accessibili !er il !ubblico le udienze, i resoconti e le leggi, il Congresso ha esitato e tergiversato. N) l+organo legislativo e (uello esecutivo hanno cercato di migliorare i sistemi federali !er dis!ensare informazioni sullo tatoA la (uantit& e la (ualit& dell+informazione nei siti variano molto in base alle agenzie federali che le !ubblicano.

:a !rivatizzazione delle informazioni dello

tato. 2ro!!o s!esso, il Congresso e le

agenzie federali demandano il controllo della registrazione, della raccolta in banche dati e dello studio di !reziosi atti di udienze a servizi !rivati !iuttosto che renderli dis!onibili !er il !ubblico gratuitamente o a buon mercato. "er esem!io, nel 455C il Congresso autorizz> una ditta !rivata, 1earingJoom.com, a vendere trascrizioni (uasi in tem!o reale di udienze in tutte le CF4 commissioni !arlamentari al costo di C.555Y !er atto, con (uote di abbonamenti annui !er le trascrizioni che variavano da 3.555Y a C3.555Y. -l Congresso ha in !ratica creato una corsia !referenziale !er l+accesso alle sue delibere riservata alle multinazionali lasciando che i comuni cittadini si arrangiassero.45 ;n regalo simile ha riguardato una banca dati di immagini del satellite :andsat usate dagli scienziati !er 8ma!!are e monitorare9 gli ecosistemi terrestri e !er svilu!!are modelli di valutazione della (ualit& del terreno, la !roduttivit& del suolo e i rischi di erosione. 0a (uando (ueste informazioni sono state date a un !rivato, i !rezzi sono lievitati da G55Y a G.G55Y !er immagine, bloccando com!letamente la ricerca accademica in (uesti settori.4C -nfine, uno dei motivi !er cui la Uest "ublishing Com!an, mantiene un mono!olio !ressoch) totale sulla !ubblicazione delle decisioni

4D

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

delle corti federali $ la mancanza di una rete di citazioni giudiziarie nel !ubblico dominio.44 -n linea di !rinci!io non $ sbagliato delegare a terzi la vendita delle informazioni istituzionali, so!rattutto se il venditore ne facilita l+uso. Ma (uesto non dovrebbe violare il !resu!!osto fondamentale secondo cui le informazioni istituzionali a!!artengono al !o!olo americano e non alle ricche multinazionali, agli studi legali e ai lobbisti che !ossono !ermettersi delle alte tariffe di accesso. Jesistenza !olitica a rendere le informazioni dis!onibili. -l vero !roblema, in molti casi, $ che i funzionari !olitici non vogliono, rendendo l+informazione facilmente re!eribile, sottomettersi a una sorveglianza !iB attenta. Quando l6Nnvironmental UorQing Grou! .Gru!!o di :avoro !er l+Ambiente/ com!il> con grosso im!egno i dati di !ro!riet& dello tato sui sussidi federali all+agricoltura e !ubblic> l+informazione su internet, furono avanzate nuove richieste di riforma K e tentativi furtivi di chiudere l+accesso !ubblico a (uesta informazione da !arte degli irritati membri del Congresso. Quasi dieci anni fa l+allora !residente della Camera dei Ja!!resentanti Newt Gingrich chiese di mettere gli atti congressuali online, ma il Congresso degli tati ;niti non ha ancora creato una banca dati che !ermetta una facile ricerca dei verbali di voto, ordinati !er nome della !ro!osta di legge, oggetto e nome dei !arlamentari. -l rafforzamento dell+informazione istituzionale come !ubblico dominio !orta con s) !articolari generi di com!licazioni !olitiche, tecniche e gestionali. 2uttavia la tras!arenza $ incontestabilmente democratica e (uindi si dovrebbero !rendere delle misure !iB efficaci !er rendere le informazioni sullo economicamente dis!onibili. tato !iB am!iamente ed

Bre#etti troppo ampi& un ostacolo allinno#azione


= largamente condiviso che la maggior !arte dei !rogressi nella ricerca scientifica e nell+innovazione tecnologica sono merito di im!renditori, delle aziende !iB ricche e delle !ressioni di mercato. Bench) (ueste siano indubbiamente forze im!ortanti, $ meno noto che i !rogressi nella conoscenza umana e nella tecnologia di!endono anche in modo cruciale dal !ubblico dominio. 8-l valore di un lavoro scientifico si manifesta a!!ieno solo con la sua ulteriore a!!licazione da !arte di molte menti e con la sua libera comunicazione ad altre menti9, scrive lo scienziato informatico Norbert Ueiner. -l bene comune della scienza !u> essere una delle fonti di innovazione !iB fertili esistenti,

4P

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

come illustra eth ulman nel recente saggio !er la New America Foundation 82rouble on W2he Nndless Frontier+.94@ ."reoccu!azioni sulla Wfrontiera senza limiti+/. e la ricerca di base sulla biologia molecolare e sulla scienza informatica non fosse stata accessibile negli anni +L5 e +D5 .!erch) era finanziata dallo tato federale e le leggi federali dell+e!oca ne !roibivano la !rivatizzazione/, $ del tutto !robabile che i successivi !rogressi in (uei settori non si sarebbero mai realizzati. Nell+ultimo ventennio, invece, $ aumentato sem!re !iB il numero di studiosi accademici e relative universit& che rivendicano la !ro!riet& esclusiva sulla ricerca, !recedentemente libera ed accessibile a tutti. -l Ba,h 0ole Act nel CFP5 e le leggi collegate hanno s!alancato le !orte alla brevettazione di o!ere dell+ingegno da !arte di istituzioni federali e scienziati !er ottenere brevetti sulle o!ere dell+ingegno, anche se (uesto !u> im!edire man mano ad altri di !rogredire nella ricerca !er !ro!rio conto. -n (uesto stesso !eriodo, l+;fficio Brevetti degli tati ;niti .;. . "atent 'ffice/ ha notevolmente allargato la !ortata della !rotezione garantita dai brevetti, diminuendo drasticamente le riserve di sa!ere scientifico condiviso e !ubblico. :e societ& !ossono ora ottenere brevetti !er gli algoritmi matematici inclusi nei software e !er i metodi di commercio comuni utilizzati in internet, e !ossono diventare 8!ro!rietarie9 delle strutture del dna utilizzate negli alimenti geneticamente modificati e di (uelle che si trovano in natura nelle !iante, negli animali e negli esseri umani. "riceline.com ha brevettato un !rocedimento !er le aste online chiamato 8name ,our own !rice9 .8fai tu stesso il !rezzo9/, e Amazon.com il metodo 8one<clicQ sho!!ing9 che !ermette ai consumatori di fare ac(uisti con un clicQ del mouse. British 2elecom reclama un brevetto !er il linQ sul web. Nntrando in !ossesso di brevetti sulle funzioni !iB am!ie e basilari di internet e del commercio elettronico, le societ& riescono s!esso a re!rimere l+innovazione e a estorcere il !agamento dei diritti legati al mono!olio su 8invenzioni9 che $ ragionevole !ensare a!!artengano al bene comune. Anche la ricerca biomedica e genetica reclama la !ossibilit& di es!andere i brevetti. Negli anni +35, (uando il dott. %onas alQ ed i suoi colleghi inventarono il vaccino !er la !oliomielite, nessuno !ens> di brevettarlo. Ma oggi i ricercatori richiedono brevetti !er le cellule !relevate dalla milza di un malato usate !er svilu!!are !rodotti mediciH4G sono stati concessi dei brevetti !er il sangue contenuto in ogni cordone ombelicale umano, !er le cellule staminali !relevate dal midollo osseo e !ersino !er intere s!ecie di to!i e maialiH ora si rivendica la !ro!riet& di lunghi segmenti del genoma umano, nonostante i normali criteri !er l+assegnazione di un brevetto < ad esem!io che si !ossa dimostrare 8l+utilit&9 dell+invenzione < siano s!esso contestabili.

4F

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Non solo si sta brevettando l+informazione genetica, ma si stanno 8!rivatizzando9 anche gli strumenti informatici !er studiare i geni .un settore chiamato 8bioinformatica9/, il che significa che ulteriori !rogressi nel settore !ossono essere controllati dal !ro!rietario degli strumenti software.43 *engono sollevate serie obiezioni etiche contro molti di (uesti brevetti. = giusto che una societ& !ossa utilizzare i diritti legati al !ro!rio brevetto !er im!edire ricerche di cure salva<vita solo !erch) (ueste !otrebbero danneggiare la !ro!ria (uota di mercatoV Al di l& di tali (uestioni etiche, l+aumento della !ortata dei brevetti oggi !u> sicuramente com!ortare il blocco delle future innovazioni e della concorrenza di mercato. 0ue dei !rinci!ali commentatori di (uesto argomento, Jebecca Nisenberg e Michael 1eller, fanno notare che la 8!rivatizzazione della biomedicina9 ha una conseguenza involontaria e !aradossaleA 8Muna !roliferazione di diritti sulla !ro!riet& intellettuale a monte !u> soffocare le innovazioni che consentono !iB a valle di salvare vite umane nel corso della ricerca e dello svilu!!o del !rodotto.94L Nisenberg e 1eller denunciano che l+eccessiva !ro!rietarizzazione della conoscenza .tramite i brevetti/ !u> rivelarsi una 8scelta contraria al bene comune9 .8anticommons9/ visto che le !ersone 8hanno minori !ossibilit& di utilizzare gi& scarse risorse !erch) tro!!i !ro!rietari !ossono bloccarsi l+un l+altro.9 :+erosione del !ubblico dominio del sa!ere scientifico, dicono molti osservatori, fornisce a coloro che hanno fatto la 8!rima mossa9 < i detentori dei brevetti < un mono!olio eccessivamente vasto su un dato ambito di ricerca e !reclude futuri !rogressi della conoscenza. - nuovi arrivati, che !otrebbero a!!ortare idee originali e innovazione ad un determinato settore di ricerca, vengono scoraggiati !erfino dall+entrarvi. :a gravit& del !roblema comincia ad essere riconosciuta. :+;fficio Brevetti, in ris!osta alla crescente ondata di critiche, ha cominciato a rivedere alcune delle !rocedure di a!!rovazione !er tentare di restringere gli standard di concessione dei brevetti. Critici illustri hanno !oi creato dei siti internet che offrono delle 8ricom!ense9 !er coloro che riescano a fornire 8un !recedente9 che screditi un brevetto esistente o l+a!!licazione dello stesso.4D Finalmente $ cominciato un dibattito sull+allarmante vastit& della !ortata dei brevetti nei nuovi settori. 2uttavia, la tendenza a rendere di !ro!riet& ogni settore nascente del sa!ere !ubblico < !orzioni significative del (uale sono finanziate dal denaro dei contribuenti < rimane in larga misura incontrollata. :a sfida che ci attende consiste nel trovare nuovi modi !er !roteggere il !ubblico dominio della ricerca scientifica e le modalit& di

@5

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

commercio online.

e vogliamo salvaguardare la vitalit& a lungo termine ed il futuro

delle innovazioni, dobbiamo trovare il modo di im!edire la tragedia !rovocata dalla 8scelta contraria al bene comune9.

III. La rinascita del pubblico dominio


-l secondo ca!itolo ha illustrato una lunga e !reoccu!ante schiera di minacce al !ubblico dominioA tecnologie di controllo, leggi sul co!,right, limiti contrattuali, !ratiche di mercato e resistenza !olitica. i tratta di una serie formidabile di forze il cui im!atto, sebbene s!esso trascurato, $ significativo. :a nuove forme di creativit& ed innovazione vengono silenziosamente re!resse, e si stanno soffocando anche le fondamentali nozioni di libert& di !arola e di es!ressione artistica. :a 8digitalizzazione9 di un crescente numero di materiali !rovoca sem!re !iB s!esso l+abrogazione e, in alcuni casi, la definitiva eliminazione dei tradizionali diritti di fair use. :o scambio ricco e libero di informazioni, che $ alla base del !rogresso scientifico, dell+innovazione economica e della libert& culturale in una societ& democratica, $ sem!re !iB stroncato, messo da !arte e strangolato. ;na sfida im!ortante ci attende a breve termineA rendersi conto che, anche se dis!arate e trattate in modo e!isodico, (ueste controversie sono in realt& collegate tematicamente. 0obbiamo riconoscere che i molti assalti al !ubblico dominio documentati nel secondo ca!itolo rientrano tutti nella stessa definizioneA 8-l !ubblico dominio sotto assedio.9 :a generazione !assata ha assistito ad una es!ansione senza !recedenti della !ortata e della durata della !rotezione del co!,right. :a legge sul co!,right, sul brevetto e sul marchio registrato ha esteso la co!ertura del controllo !ro!rietario su un numero molto !iB consistente di generi ed utilizzi dell+informazione ris!etto al !assato. Ma ci> che !u> sembrare desiderabile o !erfino necessario dal !unto di vista di una azienda o di un+industria, $ sem!licemente indesiderabile e insostenibile olistica. Ci> che !u> avere senso !er gli studios di 1oll,wood dal loro limitato !unto di osservazione K aumentare la ca!acit& dei com!uter di co!iare i file digitali K $ com!letamente irragionevole e !erfino dannoso se allarghiamo il cam!o visivo. = il in una !ros!ettiva

@C

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

senso !iB am!io di bene !ubblico, al di l& delle s!ecifiche richieste dei settori industriali consolidati, che deve essere risco!erto. "ro!rio come le societ& oggi non !ossono in(uinare l+aria e l+ac(ua come se fossero delle risorse libere ed illimitate, cosE il !ubblico dominio non dovrebbe continuare ad essere 8!rosciugato9 senza che (uesto com!orti serie conseguenze. 0obbiamo cominciare a com!rendere le !reoccu!anti im!licazioni 8globali9 del continuare a massimizzare automaticamente i diritti di !ro!riet& intellettuale a s!ese di tutto il resto. -n breve dobbiamo cominciare a coltivare una nuova tradizione !oliticaA la difesa del !ubblico dominio.4P Fortunatamente la situazione non $ senza s!eranza. Come sottolineato !recedentemente, il !ubblico dominio in (uesta era di reti elettroniche $ molto dinamico, non statico, e sono al lavoro considerevoli energie !er rafforzarlo ed es!anderlo. = im!ortante che riconosciamo sia (uesti svilu!!i che il loro collegamento tematico. -l software libero, i siti collaborativi, le mailing list e gli archivi online, e i software che !ermettono la condivisione di file !eer<to<!eer sono alcuni tra gli esem!i !iB significativi. Questi nuovi modelli di creativit& collettiva ed individuale K tutti fondati su internet K tendono a basarsi sulla matrice sociale del bene comune, non su (uella legale ed economica dei mercati. -nvece di di!endere dagli scambi individuali di denaro tramite i mercati, il bene comune si affida ad uno scambio gratuito e libero delle idee e dell+es!erienza che si fonda sull+a!!artenenza libera ad una comunit& virtuale. Ne risulta che (ueste 8economie del dono9 sono decisamente !otenti, creative e durature. 0iversamente da altri momenti nella storia in cui il !ubblico dominio era regolato dalle circostanze o da un aumento dell+attivit& legislativa, esso oggi si es!ande grazie ad alcuni !otenti strumenti tecnologici. i stanno inoltre facendo strada alcune innovazioni !olitiche e legali !er aiutare a !roteggere e difendere il nuovo bene comune di internet dalla chiusura del mercato. "er esem!io, la General "ublic :icence .G":A :icenza "ubblica Generale/, conosciuta anche come 8co!,left9 .co!ia !ermessa/, ha consentito al software libero di circolare e !ros!erare senza la minaccia della !rivatizzazione.4F ;n !rogetto no<!rofit guidato da !rofessori di diritto, la Creative Commons, sta studiando una nuova serie di licenze che si is!irano alla G":, !er contribuire a far rientrare !iB o!ere creative ed informazioni nel !ubblico dominio. -nsoddisfatti delle costose riviste accademiche, lente nel !ubblicare articoli e rigide nel controllo della loro circolazione, gli scienziati stanno cominciando ad es!lorare nuove forme di auto<!ubblicazione onlineH la "ublic :ibrar, of cience .Biblioteca "ubblica delle cienze/ e la Buda!est '!en Access -nitiative

@4

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

.-niziativa di Accesso :ibero di Buda!est/ sono due tentativi di !unta di forgiare un nuovo ti!o di !ubblico dominio !er la ricerca accademica. Questi sono alcuni dei fenomeni che !ossono essere descritti con il titolo 82he rise of the -nformation Commons9 .:o svilu!!o del bene comune dell+informazione/, un argomento es!lorato !iB in dettaglio nel saggio !ubblicato dalla New America Foundation 8 aving the -nformation Commons9 . alvare il bene comune dell+informazione/.@5 i tratta sicuramente ancora di un modello !rovvisorio, e la lingua del bene comune $ solo allo stadio embrionale. 2uttavia, con l+aumentare delle minacce al !ubblico dominio, il gran numero di !ersone che, senza rendersene conto, ha am!iamente beneficiato del bene comune in internet comincia a ca!ire che !er !roteggere (uesta s!eciale infrastruttura e s!azio culturale sar& necessario un nuovo ti!o di linguaggio e di analisi. -n una societ& che si basa sulle reti elettroniche !ervasive, (uesto !rogetto di !iB am!io res!iro deve convergere nell+8ecosistema9 dei flussi di creativit& ed informazione. Anche se la legge sul co!,right continuer& a rivestire un ruolo im!ortante nella !roduzione e divulgazione del sa!ere, $ fondamentale che il !ubblico dominio venga riconosciuto e !rotetto !er il ruolo vitale che rico!re. :+e(uilibrio deve essere ristabilito. = im!erativo !romuovere una nuova azione comune !er !roteggere il !ubblico dominio se vogliamo evitare che le industrie che si o!!ongono all+innovazione sabotino il grande !otenziale di internet e delle tecnologie digitali. Nducatori, biblioteche, scienziati, utenti di internet, consumatori, cittadini, giornalisti e artisti, !er non !arlare di creatori ed im!renditori del futuro, tutti devono lavorare insieme !er difendere una risorsa comune !reziosa. :a !osta in gioco $ altaA non c+$ molto tem!o da !erdere.

@@

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Bibliografia
Bollier, 0avid. ilent 2heftA 2he "rivate "lunder of 'ur Common Uealth .New ZorQ,

NZA Joutledge, 4554/. Bo,le, %ames. hamans, oftware and !leensA :aw and the Construction of the

-nformation ociet, .Cambridge, MAA 1arvard ;niversit, "ress, CFFL/. Conferenza sul "ubblico 0ominio della 0uQe :aw dis!onibile onlineA htt!ARRwww.law.duQe.eduR!d. :essig, :awrence. 2he Future of -deasA 2he Fate of the Commons in a Connected Uorld .New ZorQ, NZA Jandom 1ouse, 455C/. :itman, %essica. 0igital Co!,right .Amherst, NZA "rometheus BooQs, 455C/. National Jesearch Council. 2he 0igital 0ilemmaA -ntellectual "ro!ert, in the -nformation Age .Uashington, 0CA National Academ, "ress, 4555/. "atterson, :. Ja, and tanle, U. :indberg. 2he Nature of Co!,rightA A :aw of ;sers+ chool, F<CC novembre 455CH

Jights .Athens, GAA ;niversit, of Georgia "ress, CFFC/. hulman, eth. 'wning the Future .Boston, MAA 1oughton Mifflin, CFFF/.

@G

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Note
Introduzione
C

Alcuni commentatori contestano che il materiale dis!onibile grazie alla dottrina del fair

use faccia !arte del !ubblico dominio. i veda Ndward amuels, 82he "ublic 0omain in Co!,right :aw,9 GC %ournal of Co!,right ociet, C@D .CFF@/.

Capitolo I
4

%essica :itman, 82he "ublic 0omain,9 @F Nmor, :aw %ournal FL3 .autunno CFF5/,

!ag. FF4.
@

"amela

amuelson, 80igital -nformation, 0igital NetworQs and the "ublic 0omain,9

documento !resentato alla Conferenza sul "ubblico 0ominio della 0uQe :aw chool, F< CC novembre 455C, dis!onibile onlineA htt!ARRwww.law.duQe.eduR!d.
G

2ra le !iB im!ortanti inter!retazioni degli studiosi del !ubblico dominioA 0avid :ange,

8Jecognizing the "ublic 0omain,9 GG :aw and Contem!orar, "roblems G .CFPC/H %essica :itman, 82he "ublic 0omain,9 @F Nmor, :aw %ournal FL3 .autunno CFF5/H "amela amuelson, 80igital -nformation, 0igital NetworQs and 2he "ublic 0omain,9 econd Nnclosure Movement and the documento !resentato alla Conferenza sul "ubblico 0ominio della 0uQe :aw chool, F< CC novembre 455C, e %ames Bo,le, 82he 0ominio della 0uQe :aw Construction of the "ublic 0omain,9 relazione !resentata alla Conferenza sul "ubblico chool, F<CC novembre 455C. 0ocumenti dis!onibili onlineA htt!ARRwww.law.duQe.eduR!d.
3

Ndward amuels, 82he "ublic 0omain in Co!,right :aw,9 GC %ournal of the Co!,right ociet, C@D .CFF@/.

%essica :itman, 82he "ublic 0omain,9 @F Nmor, :aw %ournal FL3 .autunno CFF5/, !ag.

C5C4.

@3

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

;n ottimo resoconto su come i musicisti facciano necessariamente ricorso a !restiti iva *aidh,anathan, Co!,rights and Co!,wrongsA 2he Jise of

reci!roci si trova in

-ntellectual "ro!ert, and 1ow -t 2hreatens Creativit, .New ZorQ, NZA NZ; "ress, 4555/, s!ecialmente al ca!itolo G.
P

iva *aidh,anathan, Co!,rights and Co!,wrongsA 2he Jise of -ntellectual "ro!ert,

and 1ow -t 2hreatens Creativit, .New ZorQ, NZA NZ; "ress, 4555/, !ag. C4G.

Capitolo II
F

"er una lista di o!ere interessate dal Co!,right 2erm NItension Act, si veda

htt!ARRwww.QingQong.demon.co.uQRccerRccer.htm
C5

i veda Am, 1armon, 8Free

!eech Jights for Com!uter CodeV9 2he New ZorQ

2imes, @C luglio 4555.


CC

Brendan -. #oerner, 8"la, 0eadA on, Muzzles the 2echies Uho 2each a Jobot 0og

New 2ricQs,9 2he American "ros!ect, C<CG gennaio 4554. 0is!onibile onlineA htt!ARRwww.!ros!ect.orgR!rint<friendl,R!rintR*C@RCRQoerner<b.html.
C4

i vedano %ohn MarQoff, 8Jecord "anel 2hreatens Jesearcher with :awsuit,9 2he

New ZorQ 2imes, 4G a!rile 455C, e 0avid ". 1amilton, 8"rofessor avors Being in 2hicQ of -nternet Jows,9 2he Uall treet %ournal, CG giugno 455C. i veda anche l+archivio di 0eclan McCullaghsul caso Felten in htt!ARRwww.!olitechbot.comRcgi< binR!olitech.cgiVname[felten.
C@

AleI

alQever, 8Guard Co!,rights, 0on+t %ail -nnovation,9 Business UeeQ, 4D marzo

4554.
CG

"er le critiche all+;C-2A si vedanoA 8 ,m!osiumA ;niform Com!uter -nformation

2ransaction Act9 Snumero s!ecialeT, CP 2he %ohn Marshall %ournal of Com!uter \ -nformation :aw 4 .inverno CFFF/H Charles J. McManis, 82he "rivatization .or hrinQwra!!ing/ of American Co!,right :aw,9 PD California :aw Jeview CD@ .CFFF/H ed il sito della American :ibrar, Association, htt!ARRwww.ala.orgRwashoffRucita.

@L

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

C3

i veda %ulie N. Cohen, 8:ochner in C,bers!aceA 2he New Nconomic 'rthodoI, of

WJights Management,9 FD Michigan :aw Jeview GL4 .CFFD/.


CL

i veda la critica alla ;C-2A di *ergil Bushnell, lettera al Governatore del Mar,land

"arris Glendening, Consumer "ro7ect on 2echnolog,, CC a!rile 4555. 0is!onibile in htt!ARRwww.c!tech.orgRecomRM0<ucita.html. i veda anche Cem #aner e 0avid :. "els, 8;C-2AA A Bad :aw that "rotects Bad oftware,9 NetworQ Uorld, CFFF. 0is!onibile onlineA htt!ARRwww.badsoftware.comRnetworld.htm.
CD

%ulie N. Cohen, 8;nfair ;se,9 2he New Je!ublic, 4@ maggio 4555. ;na !rima ed utile analisi di (ueste !ressioni $ fornita da %.1. Jeichman e "amela amuelson, 8-ntellectual "ro!ert, Jights in 0ataV9 35 *anderbilt :aw Jeview 35

CP

.CFFD/.
CF

i veda un sito di o!!ositori alla Collections of -nformation Anti!irac, Act. 0is!onibile

onlineA htt!ARRwww.databasedata.orgRdbC5C.html.
45

0wight 2hom!son, 8A 1ill 1earing Aid,9 2he Uashington "ost, 44 maggio 4555.

veda anche htt!ARRwww.hearingroom.comH 2imoth, Noah, 8"rivatizing Congressional 1earings,9 late, 4G maggio 4555.
4C

National Jesearch Council, Bits of "owerA -ssues in Global Access to cientific 0ata amuelson, 8-ntellectual "ro!ert, Jights in 0ataV9 35

.Uashington, 0CA National Academ, "ress, CFFD/, ca!itolo G, ri(uadro G.4, citato in %.1. Jeichman e "amela *anderbilt :aw Jeview 35 .CFFD/, !. C4C.
44

"er una storia del mono!olio della Uest sulle citazioni della corte si veda il saggio di

%ol ilversmith, 8;niversal CitationsA 2he Fullest "ossible 0issemination of %udgments,9 in htt!ARRwww.thirdamendment.comRcitation.html.
4@

eth hulman, 82rouble on W2he Nndless Frontier+A cience, -nvention and the Nrosion

of the 2echnological Commons,9 saggio !er New America Foundation, maggio 4554.
4G

Uil . 1,lton, 8Uho 'wns 2his Bod,V9 Ns(uire, giugno 455C, !. C5G.

@D

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

43

Annalee Newitz, 8Genome :iberation,9

alon, 4L febbraio 4554. 0is!onibile onlineA

htt!ARRwww.salon.comRtechRfeatureR4554R4LRbio!unQ.
4L

Michael A. 1eller and Jebecca

. Nisenberg, 8Can "atents 0eter -nnovationV 2he

Anticommons in Biomedical Jesearch,9 cience, C maggio CFFP, !!. LFP<D5C.


4D

abra Chartrand, 8"atents,9 2he New ZorQ 2imes, 4@ ottobre 4555.

Capitolo III
4P

;n notevole avanzamento in (uesta direzione fu fornito dalla fondamentale

Conferenza sul "ubblico 0ominio tenutasi alla 0uQe :aw chool dal F all+CC novembre 455C. :+evento ha consentito di raccogliere un considerevole cor!o di testi accademici che delineano ed analizzano la miriade di minacce al !ubblico dominio. 0is!onibile onlineA htt!ARRwww.law.duQe.eduR!d.
4F

:a General "ublic :icense $ una licenza che integra la !rotezione fornita dal

co!,right !ermettendo a tutti di utilizzare, modificare e ridistribuire il codice sorgente di un !rogramma software da essa !rotetto o di ogni altro !rogramma che da (uesto sia derivato, ma solo se le condizioni di distribuzione rimangono invariate.
@5

0avid Bollier e 2im Uatts, 8 aving the -nformation CommonsA A "ublic -nterest

Agenda for the 0igital Age,9 saggio !er New America Foundation e "ublic #nowledge, maggio 4554.

@P

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Nota all'edizione italiana


:a traduzione del saggio di 0avid Bollier, do!o tre anni dalla sua redazione, ha evidenziato la necessit& di aggiornare alcune delle informazioni fornite dal testo. -nfatti, so!rattutto a livello di legislazione e di cause giudiziarie, nel frattem!o (ualcosa $ cambiato. Ji!ortiamo a seguire delle note al testo con cui intendiamo fornire gli ultimi aggiornamenti sulle leggi e cause !endenti nel 4554, anno di !ubblicazione del saggio. :a Corte u!rema si !ronunci> il C3R5CR455@ in modo contrario alla richiesta di Nldred, in (uanto non sussisteva caso di incostituzionalit& nel !rolungamento da !arte del Congresso dei termini del co!,right. :a Costituzione Americana infatti, sentenziarono i giudici, sancisce che si !ossa garantire ad un autore lo sfruttamento mono!olistico !er 8limited times9 .un !eriodo limitato/ della !ro!ria o!era. 2ale 8limited times9 !u> anche includere delle concessioni di lunga durata, !urch$ non illimitate. "er maggiori informazioni sulla sentenza della Corte u!rema rimandiamo alla sua trascrizione e alle o!inioni dei singoli giudici onlineA htt!ARRwww.thinQinglinQs.infoRconverted]legal]docsReldredReldred]2'C.html
-

-l !rocesso alla Nlcomsoft intentato da Adobe non si $ ancora concluso !erch) n) 0imitr, Ql,arov, il !rogrammatore russo incriminato, arrestato e !oi rilasciato dietro !ressioni internazionali, n) l6amministratore delegato di Nlcomsoft si sono visti rinnovare il visto d6entrata negli tati ;niti !er !resenziare e testimoniare al !rocesso che li vedeva im!utati. -l fatto che non si siano !resentati nonostante il mandato di com!arizione li rende !er la legge americana dei ricercati internazionali. "er a!!rofondire la com!licata vicenda del caso Nlcomsoft suggeriamo la lettura dell6a!!assionato articolo 8Non lasciate entrare i testimoni. -l caso Nlcomsoft continua a sor!rendereA si tratter& di malca!itati in un controllo !edante all6ingresso degli ; A o di un com!lottoV :a verit& $ che 0imitr, negli ;sa non entra.9 di Nadina Foggetti a!!arso su 0iritto.it nell6ottobre 455@, dis!onibile onlineA htt!ARRwww.diritto.itRarticoliRdir]tecnologieRfoggetti.html
--

-l caso della rivista online 84L55 Magazine9 si $ concluso nel luglio del 4554, do!o due anni e mezzo di battaglie legali. :a corte si !ronunci> contro la rivista sia in !rima istanza che in a!!ello, e (uest6ultima decise di non !ortare il caso davanti alla Corte u!rema. Gli altri im!utati di cause !arallele, tuttavia, come il !rogrammatore del software incriminato, ottenero una vittoria davanti alla corte di a!!ello, la (uale stabilE che l6ingiunzione !reventiva im!osta dalle case cinematografiche violava la libert& di !arola garantita dal "rimo Nmendamento della Costituzione.
---

on, invi> una lettera al sito www.aibo!et.com, con la richiesta di eliminare tutti i riferimenti alle istruzioni !er modificare il software del robot Aibo, !ena il ricorso ad una causa civile. :6anonimo !rogrammatore che aveva ideato e gestito il sito si risolse a chiuderlo definitivamente !er non dover affrontare le ingenti s!ese ed i disagi !rovocati da un !rocesso a suo carico. Questo evento !rovoc> lo sdegno dei fan di Aibo che
-*

@F

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

iniziarono una cam!agna di boicottaggio contro la on,. 0a un anno il sito ha ria!erto i battenti, ma non fornisce !iB indicazioni su come decodificare il software della on,. -l !rogetto di legge . 45PG, Consumer Broadband and 0igital 2elevision "romotion Act, $ stato introdotto al enato del C5LX Congresso il 4C marzo 4554. -n seguito alla valanga di !roteste scritte !ervenute ai ra!!resentanti del Congresso da !arte di associazioni, singoli e !iccole e medie im!rese, la votazione $ stata annullata e, con il termine del mandato del C5LX Congresso, la !ro!osta di legge $ venuta a decadere.
*

:a commissione che si $ occu!ato di redigere e che s!inge !er l6attuazione dell6;C-2A in tutti gli stati americani, la NCC; : .National Conference of Commissioners on ;niform tate :aws/, continua a tutt6oggi la sua cam!agna volta all6estensione della legge anche in altri stati, oltre alla *irginia e al Mar,land. -n ris!osta alle critiche che venivano rivolte all6;C-2A, nel 455@ la NCC; : ha redatto una modifica al testo di legge, che !er> non $ stata adottata dai due !aesi che gi& lo a!!licano. Nel 455@ la NCC; : ha !rovato ad introdurre senza successo l6;C-2A in Nevada e in 'Qlahoma. :a modifica non ha convinto la maggior !arte degli stati americani ad adottare (uesta normativa, ma anzi ha s!into alcuni di essi ad adottare dei !rovvedimenti 8anti<;C-2A9 volti ad im!edire che legislazioni simili !ossano essere a!!rovate anche in futuro. -l 4P a!rile 455G l6;C-2A $ stato !resentato come !ro!osta di legge al enato delle -sole *ergini. i attende ancora una votazione.
*-

-n effetti gli sforzi legislativi !er arrivare ad un accordo sulla regolamentazione delle banche dati amercane non si fermano neanche nell6attuale C5FX Congresso. Negli ultimi tre anni sono state !resentate almeno due !ro!oste di legge che hanno tentato di !rendere il !osto del C-AA, 1.J. @3G, e del Consumer and -nvestor Access to -nformation Act, 1.J. CP3P. :a !rima $ il 0atabase and Collections of -nformation Misa!!ro!riation Act, 1.J. @4LC, !resentata l6CC marzo 455G alla Camera dei Ja!!resentanti ed in attesa di discussione, mentre la seconda $ il Consumer Access to -nformation Act del 455G, 1.J. @PD4, collegata alla !rima e !resentata al !arlamento solo 3 giorni do!o. Nntrambe le !ro!oste, volte a 8!roibire l6a!!ro!riazione indebita delle banche dati assicurando al !ubblico l6accesso all6informazione9, sono in attesa di discussione !erch) in fase di modifica.
*--

G5

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

"er chi fosse interessato ad a!!rofondire la conoscenza dei !roblemi legati alla gestione della !ro!riet& intellettuale, ecco un elenco di linQ che os!itano siti web, libri in formato digitale o saggi e articoli esclusivamente in lingua italiana.

(iti che si occupano di propriet$ intellettuale


2utte le normative sul diritto d+autore htt!ARRwww.math.uni!d.itR^derobbioRddRco!,r5L.htm :ibera Cultura.it K !er !romuovere la libera circolazione delle idee e della cultura www.liberacultura.it 0iritto d6Autore.it < ;n sito com!leto e sem!re aggiornato !er chi sia interessato ad a!!rofondire l+as!etto legale del diritto d+autoreA offre sentenze, news, bibliografia e consulenza online, me $ a sottoscrizione www.dirittodautore.itR 0iritto d+autore < Contiene una fornita bibliografia sull+as!etto giuridico del diritto d+autore. htt!ARRwww.windcloaQ.itRartistiRdirittoRdirittod6autore.html Consulente legale informatico < ito che affronta gli as!etti !iB !ratici del tema della !ro!riet& intellettuale htt!ARRwww.consulentelegaleinformatico.itRindeI.as! - "- < ociet& -taliana !er lo tudio della "ro!riet& -ntellettuale. www.sis!i.org Autore'n:ine < Jisorse sul diritto d6autore e della !ro!riet& intellettuale htt!ARRwww.autoreonline.netR A-""-, Associazione -nternazionale !er la "rotezione della "ro!riet& -ntellettuale htt!ARRwww.ai!!i.itR "atnet < -l !ortale della !ro!riet& intellettuale. Jisorse su brevetti, marchi, diritto d6autore, trasferimento di tecnologia. www.!atnet.it -nterleI < "ubblica articoli di attualit& legati alla !ro!riet& intellettuale htt!ARRwww.interleI.itRco!,rightRindice.htm 0iritto"roArte < ito dedicato alla tutela dei diritti di autori, artisti e o!eratori dello s!ettacolo htt!ARRwww.diritto!roarte.comR :a garanzia del diritto d6autore < ito sulle res!onsabilit& in materia di diritto d+autore dell+autorit& !er le garanzie nelle telecomunicazioni htt!ARRwww.agcom.itRanti!irateriaRindeI.htm

GC

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Creative Commons -talia htt!ARRwww.creativecommons.itR ;!grade < rivista euro!ea !er i !rofessionisti delle 2ecnologie dell6-nformazione htt!ARRwww.tecnoteca.itRu!gradeR Free oftware Foundation Nuro!e .F FN/ < 'rganizzazione non governativa no<!rofit dedicata al oftware :ibero. htt!ARRwww.german,.fsfeuro!e.orgRindeI.it.html Associazione oftware :ibero < 'rganizzazione affiliata a Free Nuro!e htt!ARRsoftwarelibero.orgR Annozero < ito che !arla di software libero e !ro!riet& intellettuale htt!ARRwww.annozero.org :inuI htt!ARRwww.linuI.itR "rogetto GN; < !er svilu!!are un sistema o!erativo ;niI<com!atibile com!leto che sia software libero, e sito italiano della F F, Free oftware Foundation htt!ARRwww.gnu.orgRhome.it.html Fo:;G .ForlE :inuI ;ser Grou!/ < Associazione Culturale con lo sco!o di diffondere il oftware :ibero, l6'!en ource e le idee che ne stanno alla base. htt!ARRwww.folug.orgRtiQi<indeI.!h! '!enContent K Associazione !er favorire l6adozione di software libero nel mondo del 2erzo ettore, dell6-struzione . cuola ed ;niversit&/ e della "ubblica Amministrazione htt!ARRwww.o!encontent.it :inuI a scuola htt!ARRwww.linuIascuola.itRindeI.!h! "unto -nformatico < Quotidiano sul mondo informatico htt!ARR!unto<informatico.itR ito della -AN, ociet& -taliana Autori ed Nditori www.siae.it ito dell+;fficio Brevetti -taliano htt!ARRwww.ufficiobrevetti.itR -B < ociet& -taliana Brevetti htt!ARRwww.sib.itR UiQi!edia < "rogetto di enciclo!edia libera e comunitaria htt!ARRit.wiQi!edia.orgR :iber :iber < Biblioteca telematica ad accesso gratuito. Contiene libri in formato digitale a!!artenenti al !ubblico dominio htt!ARRwww.liberliber.itR oftware Foundation

G4

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Libri e pubblicazioni sul cop%right


Beccaria, A. .455@/. :a storia del diritto d+autore in -talia. htt!ARRwww.annozero.orgRshalomRstoria]dirittodautore.!df :essig, :. .455G/. Free CultureA 1ow Big Media ;ses 2echnolog, and the :aw to :ocQ 0own Culture and Control Creatitvit,. New ZorQA 2he "enguin "ressH :essig, :. .4553/. :ibera CulturaA un e(uilibrio fra anarchia e controllo, contro l+estremismo della !ro!riet& intellettuale. .traduzione a cura di Bernardo "arrella/. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.liberacultura.itRindeI.!h!V![43 Malago, 2. .455C/. 0iritto d+autore e tutela delle misure tecnologiche di !rotezione. htt!ARRwww.interleI.itRco!,rightRmalagoC.htm Megale, F. .4555/. 0iritto d6autore del traduttore letterario. htt!ARRutenti.l,cos.itRfabriziomegaleR "ros!eri, M. .4555/. :a legge sul diritto d+autore es!licata. htt!ARRwww.diritto!roarte.comRleggiautRL@@es!l.html taglian>, J. .CFFD/. CircointernetA manuale critico !er il !rossimo millennio. BolognaA Feltrinelli. htt!ARRwww.caffeeuro!a.itRcorso455CRcircointernet.!df

Libri e pubblicazioni sul soft)are libero


AA.**. .CFFF/. '!en ourcesA *oices from the '!en ource Jevolution. '+Jeill,H AA.**. .CFFF/.'!en ources. *oci dalla rivoluzione o!en source. MilanoA A!ogeo htt!ARRwww.a!ogeonline.comRebooQRF55CLRscheda Ali!randi, . .455G/. :6altra faccia del co!,right < diritto d6autore e co!,left nella cultura o!encontent. *ersione C.5. htt!ARRwww.creattivismo.o!enlabs.itRco!,leftRdocumentRsaggio<aliRco!,left<right.htm Ali!randi, . .4553/. Co!,left \ o!encontent. :6altra faccia del co!,right. "rima'ra. htt!ARRco!,left<italia.itRlibroRAli!randi<co!,left.!df Barale, . .455@/. Come !assare al software libero e vivere felici. htt!ARRwww.stefanobarale.orgR itesRstefanobaraleRblog< enR!ublicationsRcome!assareR!inguino<5.FF<html Bassi, N. .4554/. '!en ource < analisi di un movimento. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.a!ogeonline.comRebooQRF554LRscheda.Ihtml :odiA

G@

David Bollier, Perch il pubblico dominio importante (trad. C. Turolla)

Ja,mond N. . .4555/. 1omesteading the Noos!here. 2h,rsus Nnter!risesH Ja,mond N. . .4555/. Colonizzare la noosfera. .traduzione a cura di Bernardo "arrella/. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.a!ogeonline.comRo!en!ressRdocRhomesteading.html Ja,mond N. . .4555/. 2he Cathedral and the Bazaar. Ja,mond N. . .4555/. :a cattedrale e il bazar. .traduzione a cura di Bernardo "arrella/. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.a!ogeonline.comRo!en!ressRdocRcathedral.html Ja,mond N. . .4555/. 2he Magic Cauldron, and A Brief 1istor, of 1acQerdom. Ja,mond N. . .4555/. -l calderone magico. .traduzione a cura di Bernardo "arrella/. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.a!ogeonline.comRo!en!ressRdocRcalderone.html Jomagnolo, . \ ottocorona, C. .4555/. Mediamorfosi. :a metamorfosi dei mezzi di comunicazione di massa nell+era digitale. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.a!ogeonline.comRebooQRF5553Rscheda htt!ARRwww.a!ogeonline.comRebooQR455CRF5553R!dfRMediamorfosi.!df tallman, J. .4554/. Free oftware, Free ociet,A 2he elected Nssa,s of Jichard M. tallman. Free oftware Foundatio. tallman, J. .455@/ oftware libero, !ensiero liberoA saggi scelti di Jichard tallman. .traduzione a cura di Bernardo "arrella e Ass. oftware :ibero/. tam!a Alternativa. htt!ARRinternet.c,bermesa.comR^bern,Rfree.html htt!ARRwww.liberacultura.itRindeI.!h!V![C5 htt!ARRwww.liberacultura.itRindeI.!h!V![CC Uilliams, . .4554/. Free as in freedomA Jichard tallman6s Crusade for Free oftware. '+Jeill,. Uilliams, . .455@/ Codice liberoA Jichard tallman e la crociata !er il software libero .traduzione a cura di Bernardo "arrella/. MilanoA A!ogeo. htt!ARRwww.co!,left<italia.itR!ubblicazioniRcodice<libero.!df

Libri e pubblicazioni sui bre#etti


Arena, G. .CFFP/. -l brevetto !er invenzione. htt!ARRwww.arena<!atent.comRbrev<inv.htm Jubini, A. \ Maffulli, . .4554/. -l !roblema dei brevetti sulle idee. htt!ARRwww.softwarelibero.itRGN;RnemiciRbrevetti.shtml

GG