Sei sulla pagina 1di 41

Quando lelettrone vibra, luniverso sussulta

di Pietro Tamburella
PREMESSA

Da quando questa storia ha avuto inizio, niente stato e n mai pi sar lo stesso. Non mi sono mai interessato seriamente della realt ufologica prima di due anni a questa parte quando Simona/Sora a, la persona che mi ha affiancato in questa esperienza, mi mostr! per la prima volta un" intervista video di #orrado $alanga. Da quel momento lessi, studiai e presi coscienza, non solo della realt sulle interferenze aliene, ma anche di tutto il suo lavoro interconnesso a tale fenomeno. %e conclusioni a cui era giunto sulla realt, la griglia olografica, l"anima e molte altre cose, non soltanto avevano delle stupefacenti corrispondenze con le conclusioni del mio vissuto se pur appreso con altri percorsi, ma riuscirono a tracciare nella mia presa di coscienza, un quadro nettamente pi ampio. %a fisica quantistica e la mappa tracciata da $alanga che finalmente e per la prima volta segnavano con le coordinate spazio, tempo ed energia da una parte e la coscienza dall"altra, non soltanto riuscivano a mettere sul piano della conoscenza ogni tassello al loro posto, ma consentivano finalmente la tangi&ilit della fluttuazione nel salto quantico verso tutte le dimensioni esistenti e lo potevano fare davvero. 'iconosciuta la concretezza delle possi&ilit di questa (piattaforma di lancio) per l"anima che avevo avuto modo di sperimentare nel mio percorso evolutivo varie volte, si compii in me definitivamente una specie di assioma coscienziale profondo e inaltera&ile* (non c" alcun limite se non quello che noi stessi ci poniamo perch ogni cosa davvero possi&ile+). #resceva in me la consapevolezza che siamo esseri sognanti in un sogno tenuto insieme dal sognatore supremo e che ogni cosa la contemplazione e la realizzazione della 'ealt ad ogni livello di esistenza. , fu proprio dentro questo immenso oceano sconosciuto ed infinito che da quel momento provai ad immergermi con tutto me stesso. -uesta premessa solo un sunto alla &uona del dove mi trovavo quando presi coscienza della realt sulle interferenze aliene nella mia vita e mai come oggi sono persuaso che ci sono delle correlazioni importanti tra il percorso evolutivo verso la presa di coscienza dell"anima e la realt aliena. , anche se queste correlazioni in alcune circostanze e a primo impatto sono da una parte, ovviamente, sconvolgenti e inquietanti per l"effetto doccia fredda, mi sono allo stesso tempo reso conto di quanto siano inestrica&ilmente concatenate e giocano entram&i un ruolo fondamentale nel grande mosaico dell"esistenza, proprio come il ciclo perfetto della catena alimentare. $olte delle cose che avevo letto e archiviato nella memoria sui lavori di $alanga spesso, durante tutta questa storia, hanno pulsato come conferme profonde attraverso l"inconscio, realizzazione dopo realizzazione. .d ogni livello di consapevolezza certi assiomi rimangono sempre validi e inalterati ed proprio questa la riprova che quegli assiomi sono fondamentali ed universali.

Conoscenza e presa di Coscienza


Dal / gennaio dell"anno in corso 0112, mi sono ritrovato ad effettuare delle registrazioni audio nelle mie ore di sonno notturne. 3o utilizzato un registratore di tipo meccanico 4l mpus a minicassetta in modalit di registrazione ad attivazione vocale 5il reg. si attiva solo quando percepisce dei rumori/suoni o voci dentro la soglia del grado di sensi&ilit con cui stato costruito6. Non essendoci state ragioni razionali di alcun tipo che mi hanno portato a motivare le registrazioni, ho attri&uito al mio inconscio quell"input di un momento in cui, non so perch ma, dovevo farlo. .scoltando le registrazioni dal mattino del giorno seguente in avanti, a parte dei distur&i sul cellulare, si sentivano strani suoni e rumori a me sconosciuti di cui non sapevo darmi una spiegazione oltre strani versi emessi da me stesso. #" da dire che vivo da solo in una casa con poche unita a&itative in un parco che si trova lontano da centri ur&ani e che il mio appartamento quasi completamente insonorizzato e la notte pi che mai, c" un silenzio assoluto. Non sapevo spiegarmi in alcun modo l"origine di quei suoni e di quei rumori ma di certo, pensavo si trattasse di qualcosa di assolutamente normale che prima o poi avrei certamente capito. #he si tratti di un gioco o di una cosa seria, per mia natura, non sono mai riuscito ad archiviare mentalmente qualcosa di irrisolto e per quanto questo mistero fosse per me di poca considerazione, decisi comunque di prodigarmi a risolverlo. 7er i miei versi strani fu facile darsi una possi&ile spiegazione* (&or&ottii e versi emessi in fase di sonno). .scoltando le tracce ci si rideva spesso persino sopra, ma per i suoni e i rumori era diverso. 8nutile dire che scandagliai ogni genere di possi&ilit dentro casa. 'umori e suoni erano &en distinti e marcati, in prossimit del registratore di cui conoscevo &enissimo caratteristiche e raggio d"azione. 8 rumori non potevano provenire dall"esterno se pur non escludo mai nulla per mettere sempre in conto ogni cosa. 7rovai a fare delle registrazioni in casa di giorno mentre ero assente per vedere se si sentisse qualcosa e non c" mai stata una singola volta che oltre a sentire nulla del genere, si sentisse qualcos"altro proprio perch, come ho gi detto, in casa mia c" un assoluto silenzio persino di giorno. 9iguriamoci di notte: 7er risolvere il mistero, ovviamente come fosse un gioco, catalogammo suoni e rumori per distinguerli e identificare pi facilmente la loro origine ma pi passavano i giorni e pi il mistero si infittiva. 7er esempio avevo registrato gli stessi identici suoni anche durante due notti passate in un al&ergo di un"altra citt e dovemmo scartare che l"origine fosse la mia casa e in seguito anche comuni denominatori come per esempio il telefono cellulare presente in entram&i i luoghi. .ssurdo ma vero, non c"era nessuna spiegazione a riguardo+ ,cco un condensato delle strane registrazioni in questione effettuate durante le notti tra il / e il ;/ gennaio* <audio;< )audio0) <audio/< <audio=< <audio>< <audio?< <audio@< 8l ;= gennaio stavo facendo la doccia e mi accorsi di una strana cicatrice di forma rotonda dietro la ti&ia della gam&a sinistra e il solo soffermarmi a guardarla per un istante pi lungo mi provoc! istintivamente una forte sensazione a livello inconscio. -uando uscii dalla doccia la osservai &ene e solo in quel momento mi resi conto che quella forte sensazione era legata alla somiglianza di qualcosa che avevo gi visto. 'ipresi l"eA&ooB di <.lien cicatriC< di #orrado $alanga 5che invito a leggere per una migliore comprensione di quanto seguir6, che avevo nell"archivio del pc e confrontai la cicatrice con quella nelle foto della sezione (cicatrici). Sem&ravano spaventosamente rassomigliarsi di molto e la sensazione di angoscia si intensific! di molto quando nel visionare le altre cicatrici degli addotti, mi accorsi che avevo anche la piccola pallina con un incisione tra il medio e l"indice della mano sinistra e a seguire la pallina dietro l"orecchio destro anche se non avevo in quel momento un secondo specchio per controllare se anche li ci fosse un incisione.

," difficile spiegare con le parole lo stato d"animo di quel momento. Nonostante un arduo e intenso vissuto, fu davvero un momento difficile.. %a mente mi si affoll! di immagini, pensieri e mille punti interrogativi comprese le registrazioni notturne che in quel momento furono come un colpo di grazia dato che, per la prima volta, sfioravano una spaventosa e sconvolgente possi&ile spiegazione che cercavo di rifiutare. #ondivisi le nuove scoperte con Simona che mi sostenne moralmente e cercammo insieme in qualche modo di capirci qualcosa. 7assai la restante parte della giornata a meta&olizzare questi fatti riacquistando una &uona dose di equili&rio e sta&ilit mentali. Non avevo nessuna certezza fino a quel momento se non delle forti ipotesi che ci fossero delle interferenze aliene nella mia vita ma mantenevo salda la convinzione che, a volte, si innescano una serie di coincidenze e la mancanza di sangue freddo poteva portarmi a conclusioni affrettate. -uella sera entrai in profonda meditazione con la ferrea volont di scoprire ad ogni costo come stavano le cose e decisi di andare fino in fondo. 7arlai con me stesso, con la mia anima e le dissi che dovevamo ad ogni costo prendere coscienza di quello che stava accadendo. Non fu facile addormentarmi quella notte ma alla fine ci riuscii. Dalla mattina seguente in poi non e&&i pi alcun du&&io che c"erano delle interferenze aliene durante la notte nella mia vita grazie soprattutto al fatto che l"anima aveva ricevuto ed eseguito pienamente quell"input chiaro e preciso che avevo innestato sul (dover prendere coscienza) di quanto stava accadendo. 9u questo che durante l"interferenza riuscD a svegliarmi pronunciando quelle medesime parole che, insieme a tutto il resto, vennero registrate permettendomi di venirne a conoscenza. #ominciammo cosD a studiare per &ene la traccia audio di quella notte pulendola il pi possi&ile da rumori e fruscii di fondo, amplificando e rallentandone ogni singolo frammento per cercare di cogliere ogni dettaglio possi&ile con (.udacit ), un programma che avevamo scaricato appositamente e in seguito con (.do&e .udition /.1(, altro eccezionale programma di gran lunga pi professionale. 'iprendemmo e revisionammo anche tutte le altre registrazioni precedenti riconsiderandole dalla nuova prospettiva anche perch quei suoni e quei rumori erano prevalentemente presenti durante l"interferenza. #on l"andare del tempo il nostro udito si trasformato in un vero e proprio occhio che si andato sempre pi affinando, grazie al quale, siamo riusciti ad accedere ad informazioni che ritengo molto importanti. .l di la delle analisi, dei riscontri oggettivi e soggettivi di qualunque tipo e natura, le conferme profonde che riesce a comunicarci l"inconscio su una realt intima e personale che ci riguarda e che in fondo gi si conosce, non qualcosa che si pu! spiegare con le parole. #erte cose possono essere solo condivise con chi ha vissuto le medesime esperienze e credo che gli addotti sanno &ene cosa voglio dire. #ome con tutti gli altri sensi, quando si ascolta per la prima volta qualcosa che non si mai udito prima, la mente (cerca) di recuperare da (tutti i file e cartelle) del proprio archivio sonoro tutto quello che pu! assomigliargli cercando di dare la spiegazione pi razionale possi&ile del conosciuto. Durante tutto questo periodo ho avuto molte volte modo di rendermi conto di quanto la capacit di riuscire ad osservare, ascoltare e percepire la 'ealt di ci! che si ha di fronte sia direttamente proporzionale al grado di presa di coscienza che si ha della stessa. %"atteggiamento (tutto) perch non l"osservato ma solo il grado di consapevolezza dell"4sservatore che fa la differenza. 7er questa ragione e per l"eccezionalit degli avvenimenti che nel miglior modo possi&ile prover! a raccontare, vi chiedo una predisposizione all"apertura mentale che considero determinante per la visione glo&ale del materiale riportato e di tutto quello che seguir da qui in avanti, almeno, fino alla fine di questo lavoro dove ciascuno poi sar li&ero di trarre le proprie conclusioni. <-uesto< file contiene una traccia audio originale e un"altra rallentata della registrazione del ;=A1;A 12 notte. -ui sotto ci sono le analisi e le considerazioni eseguite sulla traccia.

Analisi e considerazioni
8l registratore posizionato sul comodino adiacente al letto ad una distanza di circa /1/=1cmA Sul comodino c" il mio telefono cellulare che durante la notte rimasto acceso in standA& . . 0 secondi della traccia si sente quello che avevamo catalogato come (suono E). Fn suono acuto e &en marcato registrato pi volte anche sulle altre tracce comprese quelle in cui ho dormito in una citt diversa dalla mia. Gra i vari rumori che seguono interessante quello che, per intenderci, assomiglia ad una pistola ad aria compressa a H secondi dalla traccia che in futuro si ripresenter in determinate circostanze. . ;/ secondi della traccia si sente quella che a&&iamo chiamato (impronta di ritorno telefonica) costituita da quei rumori fastidiosi che tutti conosciamo generati da un qualunque cellulare in prossimit di una cassa che segnala l"arrivo di un sms su qualunque cellulare. -uesta una vera e propria (impronta) della loro presenza o interferenza come pi avanti avr! modo di spiegare. ," costituita sempre da > onde elettromagnetiche di ritorno facilmente riconosci&ili, rispetto alle ;1/;; onde che sentiamo prima dell"arrivo di un sms oltre al fatto, ovviamente, che non viene seguito da nessun sms. Seguono vari rumori e a 00 secondi della traccia si sente nuovamente il suono E. . 02 secondi un &is&iglio sottovoce in lontananza e poi altri a seguire appena percepi&ili accavallati nuovamente dall"impronta di ritorno telefonica. ," importante sottolineare che la smorzatura dei rumori che si sentono per esempio a // e /@ secondi della traccia, sono causati dalla riattivazione del registratore dopo un momento precedente di pausa. -uesto importante e va considerato sempre nell"ascolto di tutte le tracce perch le smorzature che a volte si sentono al riavvio del primo rumore o della prima parola pronunciate nell"arco delle registrazioni, non sono nient"altro che una conseguenza di natura tecnica del registratore che ovviamente non potre&&e mai attivarsi contemporaneamente insieme alla voce, specialmente quando la velocit della prima frequenza sonora alta. 5%e considerazioni che ho fatto nell"ascoltare i miei stati d"animo e le mie reazioni, sono dettate esclusivamente da autovalutazioni dettate dal conoscermi ma rimangono soltanto delle considerazioni personali6 . =; secondi della traccia mi sveglio improvvisamente accorgendomi di quello che stava succedendo dicendo (o Dio). Dal tono e dal modo sem&ra essere un (ci risiamo di nuovo) come se non fosse stata la prima volta che ho vissuto questo tipo di interferenza. . seguire scatta la frase (allora ascolta) dettata presumi&ilmente dalla risolutezza dell"anima sul dover prendere coscienza. .nalizzando con amplificazioni e rallentamenti vari l"immediato momento successivo prima del mio riprendere a parlare che su questa traccia originale si fa fatica a sentire, si sente il &is&iglio di una voce che pare dire (devi leggere). . conferma di questo c" come il ricalco di quel contenuto dentro le mie parole a =? secondi della traccia in cui, a parte la prima parola che purtroppo non chiara a causa della smorzatura del riavvio della registrazione, si sente in tono ironico/arra&&iato la mia voce che dice* (," siccome devi leggere+) e a seguire 5>1 secondi della traccia6 si sente una voce con un tim&ro molto pi grave della mia che, a riconferma della medesima ipotesi, dice chiaramente (,satto+). %e parole che seguono, oltre ad essere molto comprensi&ili, sem&rano confermare e riaffermare le considerazioni appena fatte e sparano in quarta il messaggio che avevo comunicato alla mia anima sul dover prendere coscienza della situazione* (quello che c" scritto c" scritto, prendo coscienza che sei qui oggi+). Da questo momento seguono una serie di rumori alcuni secchi e altri pi forti metallici in qualche modo interconnessi con il mio corpo che mi provocheranno parecchio dolore. %"ovvia considerazione che questa improvvisazione, questo fuori onda, li ha fatti arra&&iare.. . fine traccia 5;A0= e ;A0> secondi6 si sente un primo sussurro che sem&ra dire (tiralo su) che non posso escludere possa provenire da me e un secondo in cui ho riconosciuto facilmente la mia voce che dice* (tirala via).

.lla luce di tutto questo, fu inquietante dovermi rendere conto che al mattino non avevo alcun ricordo di quello che succedeva la notte svegliandomi tranquillo e senza alcun dolore. .l di l di questa e altre considerazioni, ero perplesso per varie ragioni. 'ipresi in mano tutto il materiale disponi&ile pu&&licato da $alanga compreso il test di autovalutazione che conoscevo &enissimo ma, come gi sapevo, non c"era nessun elemento o caratteristica che rassomigliasse a quella di un addotto. Sapevo di non essere parassitato ma per non lasciare nessun du&&io, dato che non potevo permettermi di prendere nulla per scontato, applicai anche il metodo Sim&at riscontrandone un ulteriore conferma. 7oi c"erano le tracce audio. Non capivo come potesse essere possi&ile registrare delle interferenze aliene in un modo cosD semplice conoscendo la loro impressionante tecnologia e la padronanza nel gestire il tempo. #ontattai $alanga per chiedergli se qualcuno al mondo avesse mai prima d"ora registrato qualcosa di simile e mi disse che non era mai successo e mi resi conto che non lo riteneva nemmeno possi&ile. Ili mandai quelle poche tracce che avevo raccolto fino a quel momento ma, purtroppo, rest! dello stesso parere anche dopo averle ascoltate. ,ro certo di non s&agliarmi e per cercare di capire cosa stesse accadendo, da quel momento decisi di continuare a raccogliere quante pi informazioni possi&ili attraverso le registrazioni notturne che effettuavo ogni notte dato che le interferenze continuarono ogni notte e questo, era ancora pi assurdo delle registrazioni stesse+ $i rendevo conto che non c"era quasi niente di logico o che avesse corrispondenza con i canoni convenzionali conosciuti, ma sapevo che ci! di cui avevo preso coscienza era allo stesso tempo assolutamente reale. -ualunque conoscenza, per quanto attendi&ile e corrispondente al vero possa essere, non deve mai trasformarsi in un dogma se non si vuole che ci! che potenzialmente si sta osservando di mai conosciuto prima, ne possa essere influenzato. Da quel momento quindi, decisi di non prendere nulla per scontato e di studiare i dati che stavo raccogliendo nel modo pi imparziale e professionale possi&ile. #ol passare dei giorni mi ero accorto che cercavano di fare il meno rumore possi&ile anche se non mi spiegavo perch non lo disattivassero o lo mettessero fuori uso in qualche modo. Non ne avevo la minima idea e anche se pensavo che prima o poi qualcosa di simile sare&&e successo, cercai intanto di approfittarne intensificando le registrazioni con l"acquisto di un altro registratore digitale ad altissima sensi&ilit con un microfono ultrasensi&ile supplementare. . questo punto occorre fare una premessa importante. $i rendo conto che se stessi leggendo da qualche parte che qualcuno sta affermando di aver fatto delle registrazioni audio durante alcune interferenze aliene, oltre ovviamente a dover appurare che non si tratta del solito idiota di turno che per un po" di popolarit capace di inventarsi una &arca di stronzate, mi chiederei in che modo questo potre&&e essere possi&ile. #ome con molte altre cose di cui non ho ancora una risposta in attesa di potermi sottoporre ad ipnosi regressiva per poter avere finalmente un quadro molto pi chiaro di quello che accaduto e sta accadendo, ho una teoria a riguardo che mi sem&ra calzare molto. %a mia teoria sulla possi&ilit di effettuare le registrazioni durante un"interferenza aliena, alla luce del riscontro personale di averlo inconfuta&ilmente fatto, si &asa sul fatto che loro sono in grado di spostare nel tempo tutto ci! che in (movimento). #he sia un uomo, un cane una macchina o un treno, qualunque cosa che determini comunque uno spostamento nello spazio. Dato che, com" risaputo, il tempo nasce e si crea proprio in conseguenza e funzione dello spazio, senza movimento non pu! esserci spazio e senza spazio non pu! esserci nemmeno tempo. Ili oggetti inanimati dunque, qualunque essi siano, non possono essere spostati nel tempo possedendo per natura uno stato di quiete e di immo&ilit.

4vviamente queste considerazioni sull"immo&ilit e la quiete di cui parlo sono assolutamente relativi ad un oggetto o ad un am&iente localizzato in un area geografica pi o meno piccola e comunque dentro il raggio d"azione di un interferenza aliena e non certo rispetto al movimento dell"universo dove ogni cosa rimane comunque sotto l"influenza delle inestrica&ili leggi dello spazio/tempo. Nel caso del registratore ad attivazione vocale, per sua natura questo oggetto possiede lo stato di movimento 5quando in fase di registrazione6 e lo stato di quiete o immo&ilit 5nella pausa che si genera dopo il primo istante di silenzio.6. Se lo spostamento del tempo non avviene prima che il registratore sia passato dalla fase di movimento in registrazione alla fase di quiete in pausa, la traccia che stata registrata diventa parte di un oggetto immo&ile e non pu! essere pi spostata nel tempo e quindi cancellata. , plausi&ile pensare che durante l"interferenza, lo spostamento del tempo non avvenga ogni minuto, ma solo in determinate fasi precise legate allo status operanti dell"interferenza. Dalle svariate registrazioni effettuate in tutto questo tempo, mi sono accorto che varie volte hanno tentato di spostare il tempo anche fuori da quei canoni per non lasciare delle tracce sonore del loro intervento e spesso hanno com&inato ancora pi casini lasciando pi impronte di quanto non stessero gi facendo. 7ersonalmente mi sono fatto l"idea di essere riuscito ad effettuare le registrazioni pro&a&ilmente perch non erano preparati ad affrontare questo tipo di pro&lema ma non credo che a lungo andare non sappiano come risolverlo. 7er questa ragione penso che &attere il ferro quando ancora caldo sia determinante per confutare con altre registrazioni quanto da me riportato.

Le registrazioni audio
Ja sottolineato che durante le interferenze aliene lo stato di coscienza di un individuo viene alterato e conseguentemente ne viene alterata anche la voce. -uelle che seguono sono una serie di registrazioni audio notturne a&&astanza inquietanti* 8n <questa< registrazione, che inizia con la (pistola ad aria compressa), si sentono prima uno e poi due esseri che respirano nelle mie vicinanze. Da @ a ;; secondi si sente il rumore di un oggetto sconosciuto che stanno maneggiando. . ;/ secondi si sente l"arrivo di un sms sul mio cellulare. 57er circoscrivere gli orari delle interferenze notturne, Simona mi mandava degli sms quando le capitava di svegliarsi durante la notte, in modo da avere degli orari di riferimento per circoscrivere l"orario dell"interferenza. 8n questa traccia, l"sms arriva proprio durante l"interferenza6 . 0> e a =@ secondi della traccia si sentono alcuni miei respiri affannati.. 8n <questa< registrazione si sentono da prima dei colpi di tosse come si sentiranno spesso nella maggior parte delle tracce, a 0= secondi il (Suono E), poi (l"impronta di ritorno telefonica), vari rumori netti e artificiali lungo tutta la traccia e qualcosa che mi provoca una tosse da soffocamento. . ; min. e =/ secondi di nuovo (l"impronta di ritorno telefonica) e pochi secondi dopo dei colpi che provocano uno smorzamento innaturale della mia voce. <-uesta< un"altra registrazione in cui si sentono dei rumori, il (Suono E), le due (impronte telefoniche) e infine un atteggiamento di forte insofferenza. <-uesta< una registrazione in cui si sente un essere (grugnare) in uno strano modo. <-uesto< uno strano rumore che ho estrapolato da una traccia. Non ho la pi pallida idea di chi o cosa sia, so solo che. in fase di sonno, dopo averlo sentito ho risposto (S8). . volte capitava che parlavo in quella che sem&ra essere la loro lingua con qualcuno e con una cadenza a dir poco innaturale. ,ccone tre esempi* <traccia;< <traccia0< <traccia/<

La macchina -uelle che seguono sono le registrazioni audio di un macchinario che spesso utilizzavano durante le interferenze e che a&&iamo classificato come (la macchina). %a sincronicit del processo rispetta un tempo &en preciso come quello di un elettrocardiogramma per intenderci. 7are che questa macchina mi venga in qualche modo collegata anche con l"uso di liquidi che a volte mi fanno soffocare provocandomi una forte tosse. #on tutta pro&a&ilit questa la macchina che gli alieni utilizzano per preparare un addotto ad un rapimento, pro&a&ilmente alterandone artificialmente le vi&razioni. -uesto processo, come si potr sentire, molto cruento e doloroso. %e registrazioni che seguiranno sono parecchio inquietanti.. 8n <questa< registrazione, oltre l"intenso dolore, sem&ra che mi a&&iano messo in condizioni di parlare la loro lingua. #ome si pu! sentire, i tempi del macchinario sono perfettamente sincronizzati e hanno la precisione di un metronomo come si pu! facilmente vedere dal diagramma e dallo spettro eseguito sulla traccia.

8n <questa< registrazione, si sente a&&astanza &ene la loro presenza con movimenti, versi e a fine traccia l"accenno di una (voce). -uello sottostante il diagramma della traccia*

<-uesta< una registrazione in cui si sente molto nitidamente ogni particolare sonoro della macchina. , <questa< un"altra registrazione del processo con la macchina che non ha &isogno di essere ulteriormente commentata. -uello sottostante il diagramma della traccia*

La situazione clinica

Nel frattempo avevo letto da qualche parte che la luce Kood poteva evidenziare qualche residuo del loro contatto sulla pelle, in prossimit delle cicatrici che venivano fatte agli addotti. Sono un elettrotecnico e non mi fu difficile controllare. %a mano sinistra, un pollice destro e il retro dell"orecchio destro evidenziarono nitidamente le classiche macchie &ianche visi&ili con quel tipo di luce. .ndai dal medico personale per chiedergli se quei piccoli segni &ianchi che c"erano sopra entram&e le palline potevano essere delle incisioni. .l di l del suo pensare che pro&a&ilmente fossero soltanto degli accumuli di grasso, me lo conferm! chiedendomi le ragioni di quelle strane domande. #hi si im&attuto nel dover affrontare questo tipo di pro&lema, non far fatica a comprendere quanto sia difficile provare a spiegare a &ruciapelo certe realt al di l della norma ad un medico che ha sentito parlare di alieni solo in qualche film. Non facile trovare le parole perch in realt, non ce ne sono. Dopo avergli in qualche modo esposto a cosa erano legati i miei sospetti, rest! molto perplesso soprattutto per il fatto che chi parlava di queste cose fosse proprio una persona che conosceva da cosD tanti anni e di cui aveva una grande stima. Irazie a quella stima mi ha appoggiato e mi sta supportando in qualunque richiesta per tutti i riscontri clinici a cui mi sto sottoponendo pur rimanendo a riguardo assolutamente scettico. 9eci immediatamente delle radiografie al cranio e i risultati non evidenziarono nulla di metallico. Jolli comunque approfondire e feci in seguito anche una risonanza magnetica tradizionale e una con il contrasto al centro radiologico 74G8G4 di #ampo&asso. #ito testualmente il responso sommario del dot. .ugusto Dodi*

Cranialmente, alla volta della cella media di sinistra in sede fronto parietale a livello del centro semi ovale, ! presente area di alterato segnale di poco meno di " cm# $i diam# %a& che presenta il segnale stesso della sostanza grigia da riferirsi a verosimile nodulo di eterotopia corticale# -uelle qua in &asso, sono alcune foto della risonanza magnetica del nodulo a cui si riferisce il responso del dot. .ugusto Dodi che non hanno &isogno di essere commentate*

'l contatto alieno


8l 0@ gennaio, come spesso capitava, stavo lavorando alle tracce audio da diverse ore. Sono stato costretto a meta&olizzare in fretta quello che succedeva perch volevo cercare di analizzare ogni aspetto della situazione cogliendo il massimo e a mente lucida ma a volte, contemplando la mia sofferenza durante l"ascolto delle interferenze, si innescava comunque una sorta di inquietudine profonda che, come un vortice, prendeva emotivamente il sopravvento. Stavo ascoltando e riascoltando i contenuti delle tracce quando improvvisamente scatto in me una molla che mi fece divampare dalla ra&&ia. $i alzai dalla sedia del pc e cominciai ad urlare agli autori di tutto questo, come se fossi certo che mi stessero sentendo. -uesta reazione non fu in alcun modo idealizzata dalla mente, fu assolutamente istintiva e prorompente. Ili urlai con tutto me stesso che questa storia in un modo o nell"altro doveva finire, che non avrei pi tollerato una cosa del genere in un modo cosD vigliacco trattandomi come fossi una cavia. #osD gli dissi che gli avrei dato un giorno di tempo per parlare faccia a faccia e provare a trovare una soluzione per far cessare tutto questo. #he preferivo mille volte affrontarli di persona con tutte le conseguenze che avre&&e comportato piuttosto che dover su&ire passivamente in un modo cosD vigliacco qualunque cosa mi stessero facendo. Ili giurai che se non lo avessero fatto avrei trovato il modo di fargliela pagare cara a qualunque costo ma non sarei mai pi rimasto impassi&ile a guardare. -uando finii di sfogarmi, si sentii nettamente sulla cassa del pc, quella che a&&iamo classificato come (impronta di ritorno telefonico) che si sente nella maggior parte delle tracce durante le interferenze. $i rendo conto che questa parte del racconto potr apparire come una spavalderia adolescenziale inserita tra le righe ma vi assicuro che non cosD. Sto da un &el pezzo nella condizione dell",ssere, non dell"apparire e se non fosse stato necessario, come si vedr pi avanti, l"avrei omessa molto volentieri. 8l mattino seguente appena sveglio ascoltai le tracce e mi resi conto che avevo discusso con qualcuno durante la notte ma questa volta sem&ravo essere relativamente lucido. #ome al solito, non avevo alcun ricordo ma questa cosa mi sorprese molto. #ercammo di capirci qualcosa lavorando sulle tracce. %a discussione non era chiara perch mancavano delle parti di conversazione ma ci! che appare evidente, che dalle mie risposte, sem&ra che io sia stato messo al corrente di qualcosa di particolarmente importante. <-uesta< la traccia audio del registratore meccanico che registra dei forti colpi, il verso di un essere, le classiche (impronte telefoniche), un sms di Simona che fa centro sull"interferenza e la mia voce mentre parlo con qualcuno con la quale reputo assurdo e allucinante quello che mi viene detto. <-uesta< invece la traccia del registratore digitale della stessa notte che ha registrato il processo della macchina e una voce in risposta alla mia che dice chiaramente (, chiss). $entre ancora stavamo lavorando alle tracce mi affacciai al &alcone di casa, in direzione della montagna 5la $aiella6, c"era un enorme disco volante visi&ilmente occultato dentro una nuvola ma perfettamente delineato in ogni sua parte. ,ra circondato dal &asso verso l"alto da anelli sottili di nuvole perfettamente parallele tra loro che sem&ravano disegnate. Ienerava continuamente dall"interno all"esterno una ne&ulosa verso destra che il vento poi spingeva verso sinistra ruotando attorno all"oggetto. ,ro in collegamento diretto telefonico con Simona e le dissi che avevo l"impressione che si fosse semiAoccultato per non essere notato dalla poca attenzione della gente, ma allo stesso tempo, fosse fin troppo palese che si trovasse li per essere visi&ile a me. #onfesso che l"emozione fu molto forte ma mantenni la lucidit mentale perch non sapevo che cosa mi dovessi aspettare anche se aveva tutta l"aria di essere il preludio di un contatto diretto con tutta pro&a&ilit legato al messaggio che avevo lanciato la sera precedente. Scattai varie foto e feci

qualche video con il telefono cellulare dato che pro&a&ilmente sono tra i pochi rimasti in circolazione a non avere una macchina fotografica. %a giornata era pessima e c"era poca luce, le foto non rendono nemmeno la met di quello che in realt si vedeva, ma credo che possano dare comunque un"idea dell"oggetto in questione. %e ho messe insieme ad un video dentro <questo< file. 7assarono circa tre ore e l"oggetto non si era mai mosso cosD mi parse evidente che dovevo andare sul posto per fare quell"eventuale chiacchierata che avevo chiesto. Dopo quasi tre quarti d"ora di macchina con l"emozione che cresceva, seguivo la direzione dell"oggetto che si faceva sempre pi grande e mi ritrovai in un posto in cui non ero mai stato, un lago con un meraviglioso scenario naturale che si trova dalle mie parti. 8l lago di #asoli in provincia di #hieti. Sem&rava tutto irreale e reale allo stesso tempo. Gutto troppo emozionante. (Groppo), pensai con la mente che era comunque rimasta lucida. Stavo sotto quell"enorme oggetto che si trovava esattamente sopra il lago e avvertendo forte ormai l"imminenza dell"incontro gli dissi ad alta voce che ero pronto ma aggiunsi che se contavano sull"impatto emozionale per far presa su di me, volevo che fosse chiaro fin da su&ito che non sarei mai sceso comunque ad alcun tipo di compromesso deleterio o distruttivo per me o per chiunque altro su questo pianeta. Dopo la premessa dissi ancora* (Sono pronto+). 7ochi minuti dopo l"oggetto scomparve improvvisamente e le nuvole che lo coprivano si diradarono velocemente. Scattati qualche foto verso il cielo e sul luogo in cui mi trovavo che ho messo <questo< in file per mostrarle a Simona. 7assammo il pomeriggio a riflettere su questi fatti e ormai mi fu a&&astanza chiaro che il tentativo di contato c"era stato, ma di una specie di patto la notte precedente e di un conquistarmi con le &uone la mattina seguente. , in fondo lo sapevo, quell"im&ecille dell"anima con il suo aspettarsi sempre qualcosa di &uono, a volte proprio im&arazzante.. %e emozioni di questi avvenimenti permearono comunque pensieri e ragionamenti per tutto il resto del giorno. ,ro stanco e mi riposai la sera per qualche ora attivando il registratore vocale e quando mi svegliai ascoltai la traccia. Fn"altra interferenzaL+ lo stesso giorno che volevano prendermi con le &uoneLLL 9u troppo+ $i esplose una ra&&ia inimmagina&ile e da quel momento giurai a me stesso che non mi sarei mai pi fatto scrupoli di nessun tipo. %a mia guerra contro gli alieni inizi! da quel preciso momento. Jarie vicissitudini mi hanno costretto sin dall"infanzia a dover lottare per sopravvivere sulla strada dove sono cresciuto, nell"apparato di (giustizia) dove ho lavorato e nei meandri di questo sistema per conquistarmi una qualche forma di li&ert. $a questo nemico era diverso ed era invisi&ile e non sapevo neppure da che parte iniziare se non predisponendomi mentalmente per affrontarlo. 8l giorno seguente, dopo l"ennesima interferenza della notte, riflettevo sul fatto che utilizzassero le frequenze nel generare certi suoni e poi c"era quella strana macchina. $i venne l"idea di utilizzare una potente calamita e la piazzai tra il materasso e il coprimaterasso sotto il cuscino. Non avevo la minima idea di quello che sare&&e successo e nemmeno se potesse essere pericoloso. Speravo di provocare qualche reazione conoscendo le interconnessioni fisiche che ci sono tra le onde elettromagnetiche e il magnetismo e che potesse in qualche modo interferire con quello che succedeva la notte. 8l mattino seguente non credetti quasi alle mie orecchie e ci volle un po" per rendermi conto di quello che stavo ascoltando. $i ero accorto di un mio strano tossire secco durante altre interferenze, mi riferisco a quella tosse stizzosa che si genera quando si ha quel fastidioso formicolio alla gola. -uella mattina ne avevo capito l"origine 5ne parler! in dettaglio pi avanti. Nda6, ma non solo, ero riuscito a mappare le frequenze che la causavano provenienti dalla (tastiera) della postazione 5con tutta pro&a&ilit un disco volante6, cosD nettamente da sentire persino le dita stesse che &attono sopra i tasti+

<-uesta< la traccia di quella registrazione. 4ltre le frequenze e il (Suono E), sem&ra che in qualche modo riescano anche a comunicare con me durante il sonno e anche se al mattino non ne avevo il ricordo, mi sono preso la soddisfazione che avessero sentito chiaramente che sono astemio ad offerte e compromessi di qualunque tipo+ 3o ascoltato questa traccia un"infinit di volte. . prescindere dalle motivazioni di carattere tecnico, immaginavo quel testa di cazzo con quel dito sulla tastiera e tutto il mito dei fratelli dello spazio, degli esseri super evoluti che parlano tanto di pace, &ene e amore si era ridotto al profilo di un vigliacco che fa il forte con un pulsante nelle mani.. #he tristezza scandagliare la meschinit vigliacca di esseri che appaiono e sin da tempi antichi sono apparsi come titani e poi hanno le stesse caratteristiche psicologiche di un mentecatto. -uella fu la prima pietra lanciata al gigante che, oltre ad avermi dato una grande soddisfazione, aveva fatto crescere in me molta forza e maggiore sicurezza. 8mpossi&ile elencare tutti gli esperimenti che provammo ad escogitare diversificando ogni notte le cose, persino quelle che potranno apparire ridicole come, per esempio, il provare a schermare in qualche modo la testa dall"azione delle frequenze, costruendo una sorta di cappello con la carta d"alluminio 5dato che il piom&o non facilmente reperi&ile e modella&ile6 che, purtroppo, risult! del tutto inutile.

Le videoregistrazioni
4ltre le registrazioni audio cominciai ad effettuare anche delle registrazioni video con una Me&cam in tutte le modalit possi&ili. %a prima traccia video venne fatta in registrazione continua. Dopo ;1 minuti dall"inizio della registrazione, nel momento preciso in cui stavo per premere il ',# del registratore audio, il video si oscura rimanendo in quello stato per tutta la traccia, pur non alterando il tempo trascorso, fino a 0 secondi prima della fine, appena prima di disattivare la registrazione il mattino seguente. %e oltre quattro ore di questo video, pesano appena ?1; N&+ Seguirono filmati con fotogrammi che scattavano a tempo. #i fu una registrazione video per esempio, in cui i fotogrammi vennero regolati ogni /1 secondi. .lle ;=*/H e ;> secondi si vede che stavo per attivare i registratori audio e nel fotogramma successivo, ore ;=*/H e => secondi ero sparito+ <-uesto< il video in questione e se vi sem&ra troppo inquietante mentre lo guardate, immaginate cosa ho provato nel vederlo io stesso+ 7rovai ad utilizzare una videocamera Kireless che lavora su una frequenza radio di 0,=I3z effettuando delle registrazione in videocassetta. Non si vedeva nulla ma quando passavano in prossimit della telecamera, creavano un fortissimo distur&o al punto da perdere l"immagine. Non un sistema per riprenderli ma pu! fungere da (sensore) per accorgersi della loro presenza e per un periodo mi stato molto utile. 3o anche provato a riprendere con una telecamera ad infrarossi e in seguito l"ho associata anche alla luce Kood ma non c" stato nessun risultato. Successivamente ho utilizzato una telecamera che facesse partire la registrazione quando ci fosse un rilevamento di qualsiasi movimento. -uesto sistema stato l"esodo per degli interessanti risultati sulle registrazioni video. 8l sistema a rilevamento movimento, pur non vedendoli, riusciva lo stesso ad (avvertire) la loro presenza facendo scattare le registrazioni e fungendo quindi da sensore. 3o cercato di studiare i meccanismi tecnologici che sono legati a questa particolare (sensi&ilizzazione) della loro presenza e in questo modo dovrei potenzialmente essere riuscito a capire quale telecamera potre&&e essere capace di riprendere qualcosa di (visi&ile) della loro presenza. Spero che qualcun altro possa comprovarlo un giorno dato che la pi economica che sono riuscito a trovare stata di O ?.>11 euro e francamente non me la posso permettere, oltre il fatto che non rientra pi nei miei principali interessi. 8l risultato pi importante che sono invece riuscito ad ottenere stato un &inomio di tecnologia che poi si trova gi assem&lata, facilmente recupera&ile e a prezzi assolutamente alla portata. 7arlo di una Me& che funziona con una nuova tecnologia, (il rilevamento facciale). 8l meccanismo funziona in questo modo* Scatta il rilevamento di movimento che fa partire la registrazione e istantaneamente parte il rilevamento facciale veloce che riesce a riprenderli nel punto esatto della stanza in cui si trovano e oltretutto, se stanno fermi li zumma pure+ Se ci sono due alieni nella stanza, la telecamera alterner la focalizzazione e i primi piani alternando le inquadrature proprio come se la stesse manovrando un cameraman. 8n sostanza, pur non vedendoli, sai esattamente dove si trovano in tempo reale. Spesso il tono di luce cam&ia perch la loro energia fa s&allare automaticamente i valori dell"esposizione che tarata per la fonte di luce fissa che c" in camera. <-uesto< un piccolo campione di questo tipo di videoregistrazioni. 8n ogni caso, a prescindere da quello che veniva o non veniva rilevato o registrato, stavamo accumulando una montagna di informazioni importanti su questo tipo di interferenza aliena e sul loro conto che sono state molto utili sia in questa fase che in quella che sare&&e seguita pi avanti.

'l Parassita
$i ero accorto di uno strano comportamento del mio corpo in una porzione di una fase di sonno anche se non sem&rava esserci materialmente la presenza di qualcuno e a prescindere che non ero ovviamente a&ituato ad osservarmi dormire o muovere, c"era un elenco di cose strane che mi lasciavano delle forti perplessit a livello inconscio. 7osizioni del corpo innaturali, so&&alzi improvvisi, movimenti strani continui, evidenti reazioni di distur&o durante il sonno e cosa che spesso accadeva proprio durante queste porzioni di notte, la telecamera a rilevamento movimento, rimaneva in registrazione per minuti e anche per delle ore senza un apparente ragione. $entre una sera osservavamo i frame dei video raccolti a motivo del mio non darmi pace che a prescindere dall"interazione delle frequenze, qualcosa di molto strano 5a parte tutto il resto..6, stava avvenendo sotto i nostri occhi, un sospetto che mi fece gelare il sangue: #on quel sospetto riguardammo tutti i filmati delle notti precedenti durante quella fase e ogni singola cosa confermava quello che ormai era fin troppo evidente. Fn parassita invisi&ile o meglio, che non vi&rava nello spettro di frequenze visi&ile al nostro occhio, con le stesse caratteristiche e natura di un luC 5anche se non credo che di un luC che si tratti6, entrava nel corpo forzatamente facendolo so&&alzare in modo evidente.. durante questa fase avvenivano tutte quelle posizioni e quei movimenti strani e innaturali, quell"evidente insofferenza in fase di sonno che continuava fino ad un momento &en preciso, quello in cui emettevo un urlo smorzato con un senso di sfinimento. , tutto questo avveniva con le stesse modalit e caratteristiche appena descritte in tutte le altre notti che avevo filmato. Non solo, il video a rilevamento movimenti che si attivava rimanendo per ore in registrazione senza un apparente motivazione, coincideva proprio con questa fase+ 4rmai era chiaro, assurdo, spaventoso ma estremamente chiaro. Fn essere stava parassitando forzatamente il mio corpo. (#ontenitore) cazzo, dovevo ricordarmi che si tratta di un contenitore meta&olizzando alla svelta anche questo, insieme a tutto il resto. $a come poteva essere possi&ileL %a risposta stava in quelle strane frequenze. Pastava ricordarsi delle frequenze generate dal mentecatto di turno con la tastiera in mano che in qualche modo riusciva ad indurmi un sonno cosD profondo da non potermi svegliare, parassitandomi in questo modo (forzatamente). 8 movimenti convulsi del corpo erano il conflitto che pro&a&ilmente si generava all"interno del #4NG,N8G4', tra la mia anima e il parassita. #ome se gi non &astassero i trattamenti con la macchina e con tutto il resto: -uesta fase fu molto difficile perch ero gi costretto a fronteggiare la notte con la consapevolezza delle interferenze, la luce della stanza sempre accesa per consentire alla telecamera di filmare i video che a sua volta presupponeva di dover lasciare il pc acceso con il fastidioso rumore della ventola e un segnalatore sonoro che si attivava al rilevamento di movimento. ,ra gi molto difficile affrontare tutto questo per mantenere quell"equili&rio necessario per la mia sta&ilit mentale che era la cosa pi importante e allo stesso tempo cercare di riposare addormentandomi in quelle condizioni psicofisiche. #i mancava solo l"idea che un parassita di cui non volevo immaginare le sem&ianze, parassitasse il mio contenitore senza il mio permesso. .ltra cosa di non poco conto che come si sente dalle svariate registrazioni audio raccolte in modalit continua, questo parassita si sentiva grugnare e (russare) attraverso le mie stesse corde vocali che in questa fase, pare risultano essere in comune. Si, proprio cosD, russare. 7erch ci siamo accorti che quel clandestino a&usivo dopo un po" si addormentava, come se fosse la cosa pi normale del mondo. -uesto parassita russa come una &elva e per poter (soggiornare) dentro il $84 contenitore senza svegliarmi, ogni tanto rincaravano le dose di anestetico con le frequenze. 4ltretutto, quando mi capitava di girarmi o di cam&iare posizione durante la notte, lui so&&alzava saltando letteralmente in aria. #redo che <questa< porzione di traccia di una notte possa &astare e avanzare come esempio esplicito.. 5#he gran rottura di palle questi alieni+6

Prospetto sommario
. questo punto feci il punto della situazione fino a quel momento per provare meglio a capirci qualcosa e mi resi conto che durante la notte avvenivano due distinte tipologie di interferenze* Fna che avveniva pi sporadicamente e prevedeva la presenza di pi entit aliene sul posto e spesso l"uso di una strana (macchina). Fn"altra che avveniva ogni singola notte e comprendeva il parassitaggio forzato del mio contenitore attraverso un sonno profondo che veniva indotto prima e durante il sonno. %e descrizioni sommarie sulle caratteristiche della prima interferenza furono queste* A A A A A .vviene pi sporadicamente con la presenza di pi entit aliene sul posto. 7revede l"utilizzo nella maggior parte dei casi di una strana (macchina) che mi provoca molta tosse pro&a&ilmente a causa dell"introduzione di qualcosa di liquido in &occa. . volte avviene un interazione comunicativa ver&ale tra me e loro nella mia o la loro lingua. .ngoscia o dolore in questo tipo di interferenza sono assicurati. 8n questo tipo di interferenza ogni genere di registrazione video viene cancellata, interrotta o corrotta.

%e descrizioni sommarie sulle caratteristiche del secondo tipo di interferenza furono queste* A A A A A .vviene ogni singola notte comprese le notti della prima tipologia di interferenza. 7are prevedere la presenza di una sola entit che parassita il contenitore dopo particolari frequenze generate dall"esterno per indurre uno stato molto profondo di sonno. . volte si genera una comunicazione nella mia o la loro lingua forse solo tra me e il parassita ma anche possi&ile che avvenga con qualche altra entit che non si trova sul posto. -uando non si interferisce questo tipo di interferenza, sottoforma di parassitaggio, dura circa = ore o poco pi. -uesto tipo di interferenza pu! essere anche video filmata pro&a&ilmente perch senza un"attenta analisi, apparentemente non sem&ra esserci nulla di particolarmente strano.

Contrapposizione ad ogni costo


Nell" interferenza pi comune sem&rava esserci il profilo psicologico di un"entit con le caratteristiche di un luC, che doveva fare un turno di lavoro prendendo posizione nel contenitore per circa quattro ore a notte. 8mmanca&ilmente ogni notte. , perch ogni notteL $e lo sono chiesto e mi sono dato una potenziale spiegazione che si e fatta sempre pi strada dentro di me. . prescindere da tutto quello che ancora non sapevo sulle motivazioni delle interferenze, quel parassitaggio forzato aveva tutta l"aria di essere un modo occulto ed efficace per succhiare poco per volta, ma quotidianamente, (energia). Nel senso che mi ha dato l"impressione di voler tenere certi (valori) delle potenzialit dell"anima a livelli di sicurezza. $i sono reso conto che anche quando c"era un"interferenza con tutta la com&riccola sul posto, il parassita doveva comunque fare il suo lavoro. Stessa cosa anche dopo il trattamento del macchinario. 8nsomma, il parassitaggio era d"o&&ligo+ Dissi a Simona che se per loro era cosD prioritario il tenere sotto controllo quei valori al punto che anche dopo essermene accorto, il parassita non si era preso nemmeno qualche giorno di (ferie) per far calmare le acque, vuol dire che ci doveva essere una ragione importante. , se avevo ragione, forse lo si poteva constatare con gli effetti o le potenzialit che si sare&&ero riscontrate, ammesso che fossi riuscito ad evitare il parassitaggio e se cosD fosse stato, l"ulteriore conseguenza era che pro&a&ilmente gli avrei fatti arra&&iare. #osD provai a confutare questa possi&ilit e da quel momento in poi la mia priorit divenne quella di evitare il parassitaggio o almeno, cercare di diminuirlo il pi possi&ile. 4rmai sapevo che, come da prassi, dopo pochi minuti che mi addormentavo (sparavano) il (Suono E), poi le frequenze e dopo circa mezzora avveniva il parassitaggio. #osD decisi di puntare la sveglia ogni ;> minuti in modo da provare ad interrompere in partenza il processo che mi avre&&e indotto il sonno profondo. %a radiosveglia suon! la prima volta, io la staccai, la puntai ;> minuti dopo e cosD anche la seconda volta ma alla terza avvenne qualcosa. .ppena dopo averla staccata per la terza volta presero provvedimenti. ," altamente pro&a&ile che fermarono il tempo e mi diedero quella che sem&ra essere una specie di scarica elettrica. 57urtroppo questo file non al momento disponi&ile.6 Non e&&i coscienza di quel che successe in quel momento, fui in grado di ricostruirlo attraverso l"ascolto della registrazione e mi spiegai anche il perch, da quel momento in poi, non fui pi in condizioni di puntare nuovamente la sveglia che rimase con quell"orario fino al mattino per la soddisfazione del parassita che e&&e campo li&ero per tutta la notte.. #ome potevo riuscire a non farmi parassitare sapendo che anche se rimani sveglio tutta la notte in casa o altrove, non si sfuggeL Ploccando il tempo quando (tempo) di interferenze non c" santo che tenga. .nche perch proprio con il fermare il tempo che ti fottono+ %a mia casa era diventata ormai una specie di la&oratorio, mi sentivo svantaggiato e vulnera&ile in partenza e decisi di passare la notte successiva fuori casa provando ad escogitare qualcosa anche se ancora non ne avevo la minima idea. Durante la notte mi vennero in mente gli archetipi e le loro funzioni fondamentali. 9u proprio con gli archetipi che mi venne un"idea che valeva la pena provare. 8l posto che reputai pi adatto per applicarla fu un .gip 0= ore nella citt di 7escara. %"idea in &reve era questa* 8l &ar dell".gip frequentato da molta gente durante la notte e questo creava un flusso di gente molto alto tra il &ar, il piazzale esterno e la strada adiacente che, non era una strada qualunque, ma la via principale della citt di 7escara. -uella strada non mai deserta anche perch la rete di collegamento interur&ana tra le due citt limitrofe. 7ensai che se avessero fermato il tempo nel &ar e nel piazzale esterno, dovevano per forza di cose farlo anche su parte della strada principale. $a se avessero fermato il tempo in una parte della strada principale, le macchine che si trovavano al di l di della soglia del tempo fermo sulla stessa strada, si sare&&ero accorte del tempo fermo, quindi avre&&ero dovuto fermare l"intera citt+

$a.. potevano fermare il tempo in un"intera cittL .nche se tecnicamente erano in grado di farlo, era impro&a&ile che lo avessero fatto perch avre&&e comportato il tenere contemporaneamente sotto costante controllo tutto il confine della citt stessa per non essere scoperti. #erto, era solo un ipotesi, ma valeva la pena tentare e avrei tentato all"infinito se fosse stato necessario, perch almeno su una cosa ero pi che certo, mai e poi mai mi sarei arreso+ #osD la strada principale di 7escara divenne la punta dell"ago, l"archetipo pungente, il mio punto di forza. 8l flusso della gente dalla strada al &ar divenne la congiunzione perfetta che faceva del &ar un luogo potenzialmente sicuro. Non passai la notte al &ar, ma mi addormentai in macchina esattamente al centro del flusso tra il &ar e la strada principale monitorando con le registrazioni le ore di sonno notturne. 8l mattino seguente, dopo l"ascolto delle registrazioni audio, mi resi conto che c"erano stati soltanto / minuti di interferenza rispetto alla media delle = ore e dilazionate per giunta in due parti, Fn minuto e mezzo alle > e ;> e l"altro minuto e mezzo alle > e =1 approfittando, secondo me, di quei pochi secondi favoriti dalla mattinata in cui sulla strada principale c"erano poche macchine a una certa distanza e sono sicuro che per farlo hanno dovuto faticare non poco monitorando tutta la notte la situazione fino al momento opportuno. #"ero riuscito+ #he soddisfazione++ .vevo dormito poche ore ma sentivo una carica di energia molto forte che andava &en al di la dell"euforia del momento. $i sentivo &enissimo e quello fu solo l"inizio degli effetti che e&&i modo di sperimentare quel giorno. ," gi difficile dover riportare e raccontare fatti molto fuori dal comune di questa portata. So &ene che la messa al rogo me la sono gi assicurata da un &el pezzo. 7referisco quindi non parlare in questa sede degli accadimenti che sono scaturiti in quel giorno senza parassitaggio. #i! che comunque mi preme dire che proprio perch l"anima una fonte di energia e di risorse inimmagina&ili, che ne &astano pochi o piccoli suoi effetti per sperimentare che pu! davvero essere capace di tutto. -uel giorno fu un gran giorno e le potenzialit in termini di contemplazione, realizzazione e sperimentazione sulla realt delle possi&ilit, fu a dir poco straordinario+ -uel pomeriggio, per esempio, decisi spontaneamente di riposare in casa monitorando il mio corpo e ogni sua pi piccola reazione durante l"interferenza con l"4sservatore. 5l"8o dell"anima6. $entre il corpo e la mente erano stati messi spontaneamente a disposizione per l"interferenza, la mia #oscienza era rimasta vigile per poter osservare e conoscere, attraverso l"impassi&ilit dell"4sservatore, informazioni determinanti che mi hanno permesso di carpirne anche le pi piccole sfaccettature. Fn sa&ato notte sono riuscito a portare a soli 01 secondi il parassitaggio grazie all"intenso flusso di gente che circola di sa&ato nella citt, riconfermando ancora una volta quelle potenzialit di cui ho fatto accenno. 9are questi esperimenti sulla mia pelle mi costato molto. 4ltre allo stress della situazione in generale, anche in termini di sonno. Dopo quasi due giorni consecutivi in cui avevo dormito pochissimo, crollai completamente per la stanchezza. %e conseguenze di quel mio ri&ellarmi all"interferenza della notte precedente, confermarono purtroppo anche quello che mi aspettavo ma non immaginavo fino a che punto. 9urono talmente pesanti che al mattino, pur non ricordando nulla come al solito, mi sentivo come se mi fosse passato un camion di sopra. Fno dei registratori fu disattivato, l"altro lo trovai in mezzo alle coperte e per questa ragione la registrazione non molto nitida. Non ci fu mai (fino a quel momento) un interferenza tanto aggressiva, intensa e lunga come quella.. > minuti e /? secondi+ Non credo che occorra commentarla, <questa< la registrazione di quella notte.

Nonostante la stanchezza fisica e mentale che avevo accumulato, la mia determinazione cresceva e da quel momento cominci! il periodo pi difficile perch se da una parte io cercavo in ogni modo possi&ile di evitare il parassitaggio, dall"altra loro non si fecero pi nessuno scrupolo a motivo della mia ri&ellione. Ieneravano una tensione molto forte stazionando spesso con le loro navi dietro una nuvola sia di giorno che di notte, spegnevano il pc mentre lavoravo alle tracce, staccavano la corrente e molte altre cose di questo genere. 7er cercare di riposare senza su&ire l"interferenza, a volte utilizzai una telecamera per essere monitorato in modo da svegliarmi al primo strano accenno lasciando sempre aperto il collegamento telefonico ma, spesso, non &astava nemmeno questo. . volte mettevano in loop la telecamera, altre volte staccavano entram&e le connessioni. 8n qualche occasione creavano delle forti scariche nel server e nel telefono di casa. 8n una circostanza Simona vide da prima la mia immagine &loccata e dopo avermi immediatamente avvertito, mi vide scorrere velocemente come se stesse guardando un filmato che si riavvolgeva. Dopo cose di questo genere, per quanto puoi essere sfinito dalla stanchezza, non proprio pi possi&ile dormire. %a faccenda stava prendendo una piega sempre pi pesante e pi assurda anche perch eravamo ad un punto in cui ci siamo detti mille volte che mai nessuno avre&&e creduto a quello che stava accadendo e sapere che non potevamo n parlarne n tanto meno contare sull"aiuto di qualcuno se non su noi stessi, stato a dir poco frustrante. Sensazione che conosco &ene e che ho avuto molte volte modo di sperimentare nell"arco della mia vita. 'iposare divent! un pro&lema che dovevo in qualche modo risolvere. Non potevo non dormire all"infinito per poi crollare dalla stanchezza rimanendo in questo modo completamente in &alia dell"interferenza. $a non volevo nemmeno dormire su&endola passivamente, cosD mi ricordai di %eonardo da Jinci e del suo particolare modo di riposare e mi documentai meglio sulla faccenda. 7are che venga chiamato (sonno polifase) e consiste in linea generale nel dormire circa un quarto d"ora ogni = ore. Da quanto appresi, sem&ra che gli effetti siano stupefacenti dato che, a parte la quantit di ore li&ere che si sare&&ero guadagnate, l"energia nel corpo affluisce copiosa. 8l pro&lema era solo che, come tutte le grandi trasformazioni, l"organismo deve a&ituarsi a poco a poco e questo per me era un gran pro&lema. Non c"era tempo e cominciai su&ito degli stacchi di circa 01 minuti ogni = o > ore. Non fu facile ma mi ci a&ituai comunque a&&astanza rapidamente perch ormai ero fortemente motivato ad andare fino in fondo. Seguirono e accaddero molte altre cose a motivo del mio ri&ellarmi che preferisco non raccontare in questa sede perch mi rendo conto che se da una parte stato necessario dilungarmi per causa di forza maggiore, dall"altra non voglio focalizzare l"attenzione sulla spettacolarit degli eventi, ma su cose che possono essere utili come quelle che seguiranno e sul senso di cui parler! nella conclusione finale.

Le fre(uenze aliene
7er cercare di capire in che modo utilizzano le onde elettromagnetiche sotto forma di frequenze, facemmo una piccola ricerca cercando di capire quale parte del cervello fosse responsa&ile delle funzioni del sonno, del freddo e delle pulsioni sessuali e vennero fuori delle cose davvero interessanti.

Il cervello riceve gli influssi nervosi da tutto il corpo, ma in particolare li riceve dai centri dellequilibrio posti nellorecchio interno (guarda caso in prossimit del chip retro auricolare. Nda) e tratta queste informazioni inviando dei segnali di regolazione ai neuroni motori del cervello e del midollo spinale. Lipotalamo un piccolo nucleo di neuroni posto alla base dellencefalo sotto al talamo ( un importante centro di smistamento per la maggior parte dei segnali sensoriali) e rappresenta la regione del sistema nervoso centrale deputata al controllo delle funzioni viscerali. Le afferenze provenienti dal sistema visivo consentono all!ipotalamo di regolare i suoi cicli in base all!ora del giorno o della stagione dell!anno che viene riconosciuta dall!ipotalamo in base al numero di ore di luce in una giornata. Il ruolo dellipotalamo importantissimo perch" responsabile di molte funzioni come il sonno e la veglia, le pulsioni sessuali, la sete e la fame, la temperatura del corpo, la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, la sudorazione, la risposta allo stress e controlla lattivit endocrina dellorganismo garantendo la regolazione dellipofisi o #ghiandola pituitaria$ (in prossimit della quale viene impiantato il chip alieno negli addotti) e svolge un ruolo fondamentale nelle emozioni, nel dolore e nel piacere. La ghiandola pituitaria che situata nella sella turcica del corpo dello sfenoide, una piccola ghiandola sferica attaccata proprio allipotalamo che secerne gli ormoni responsabili della regolazione delle altre ghiandole endocrine e presiede al controllo della crescita, della riproduzione e di numerose reazioni metaboliche.

8n sostanza, l"ipotalamo e l"ipofisi sono due strutture che costituiscono una complessa rete di interazioni e di scam&io di informazioni e rappresentano la pi importante area di interconnessione fra il sistema nervoso e il sistema endocrino da cui partono gli impulsi e gli stimoli ormonali che governano l"intero sistema. $iventa dun(ue implicito che chi li controlla, pu) facilmente controllare un individuo condizionandolo a suo piacimento come e (uando vuole#

-uello che credo di aver capito, che gli alieni utilizzino molto spesso le frequenze per condizionare lo stato d"animo e le funzioni di un addotto e non solo. %a mia ipotesi che la pallina retro auricolare funga da ponte ripetitore che riceve le onde elettromagnetiche inviate sotto forma di frequenze sonore, per inviarle attraverso i centri dell"equili&rio posti nell"orecchio interno, al chip in prossimit della ghiandola pineale, dove vengono filtrate e cali&rate a seconda della circostanza specifica d"interesse, influenzando l"ipotalamo che provvede ad espletarne le funzioni chimiche. %e cose che a mio avviso avvalorano questa ipotesi sono* ; A %e collocazioni dei chip in prossimit della ghiandola pituitaria e dietro l"orecchio, non possono essere casuali. 0 Q %e frequenze che ho registrato 5vedi per esempio il suono E6, non sono udi&ili da chi li sta ricevendo 5 a meno che non vengano prima registrate6, il che le rende assolutamente (invisi&ili). / A Nel caso dell"induzione al sonno profondo 5tanto per fare un esempio6, la produzione eccessiva di $elatonina da parte della ghiandola pituitaria, dopo aver svolto la sua funzione, viene riassor&ita dal meta&olismo durante l"arco della notte e non lascia alcuna traccia e di conseguenza nessuna prova. Stessa cosa per tutti gli altri processi chimici. = Q Fna frequenza sonora che ad una certa distanza viene inviata attraverso l"etere inquinato da migliaia di onde elettromagnetiche, deve necessariamente essere in qualche modo filtrata e (affinata) per poter svolgere una cosD particolare e specifica funzione quale pu! essere quella del sonno o del freddo, ecc.. > Q 3o registrato queste frequenze sonore decine e decine di volte compresa la circostanza in cui si sentita persino la tastiera da cui venivano originate. -uando sono rimasto cosciente durante l"induzione al sonno, ho assistito in tempo reale a questo processo divenendone testimone. Non sapevo ancora in che modo stesse avvenendo, ma percepivo chiaramente che mi stavano sedando. Fna conseguenza della produzione eccessiva di $elatonina, causa un formicolio fastidioso alla gola che genera colpi di tosse di tipo stizzosa. 7roprio quella che si sente nelle registrazioni e quasi sempre all"inizio dell"interferenza. 8n questa particolare circostanza, sono riuscito a non addormentarmi e questo ha causato pro&a&ilmente un eccesso di $elatonina intossicandomi e generando una tosse sempre pi intensa al punto che mi sono dovuto alzare dal letto interrompendo il monitoraggio. Sanno &ene quando un addotto si trova in stato di sonno profondo, come sanno &ene quando sei in procinto di addormentarti e questo legato in qualche modo a quel suono acuto che si sente prima di addormentarsi pro&a&ilmente generate dal chip nel cervello quando si trova in quella fase. -uelle frequenze sonore a volte sono state udite dall"interlocutore che stava dall"altro capo del telefono e non da me. Spesso mi hanno causato l"induzione improvvisa del sonno e di un freddo da cui non ci si pu! riscaldare in alcun modo per indurmi pi facilmente a dormire. $olte volte ne ho avuto una riconferma dalla tosse stizzosa che mi generava e dalle frequenze sonore che sentivo attraverso un microfono nelle mie vicinanze collegato ad una cassa. 5," l"unico modo di poterle sentire in tempo reale dalla persona che le riceve6. #he la prolungata esposizione alle radiazioni elettromagnetiche provochi dei cam&iamenti fisici nella nostra struttura non una novit. %eucemie, tumori al cervello, alla gola e al sistema linfatico, purtroppo, sono armai &en documentati. #i! che invece, almeno per me, stata una scoperta, che gli alieni utilizzano le onde elettromagnetiche per condizionare non soltanto gli addotti attraverso i chip impiantati, ma anche le masse. 3o dato un"occhiata in giro e ho scoperto per esempio che quel gran volpone di ashtar sheran con i suoi compagni della (fratellanza &ianca), a parte le solite stronzate su pace, &ene e amore, ha

costituito una societ che si chiama (N.G.$.'NG) con un organigramma molto vasto strutturato da molteplici sottosezioni, parecchie delle quali a dir poco am&igue. Gra queste ce ne una che tratta proprio i campi elettromagnetici e le frequenze con l"ali&i del volerci proteggere schermandoci dall"influenza nociva delle onde elettromagnetiche a cui siamo sottoposti tutti i giorni. 8n &reve, la schermatura consiste nell"apporre sul quadro elettrico, sul pc, sul telefonino e sul televisore, quattro particolari fregi adesivi di loro produzione, tutti rigorosamente di forma e con sim&oli geometrici. $a attenzione, come viene specificato in <questa< sezione del sito informativo dove rinnovano la pappardella del salto quantico e le solite cazzate su quanto ci tengono alla nostra salute, si legge testualmente* (L*importanza di (uello che inviamo consiste nel capire che la vibrazione va ad interagire, modificare, trasformare (ualun(ue cosa esiste sul vostro Pianeta e non solo# Partendo dal concetto che andiamo a stimolare, con fre(uenze appropriate, certe espressioni nella forma, si vanno a produrre modificazioni nella fre(uenza di (uello che incontriamo# Partiamo dalla possibilit+ di una registrazione fre(uenziale che viene ad essere interpellata da una vibrazione, che si mette in alleanza della fre(uenza, per portare oggettivamente un campo modificato nel rispetto del vostro corpo fisico# 'l corpo fisico ! l*involucro della vostra anima e (uindi, andando a portare un benessere al fisico, diamo opportunit+ all*anima di avere una maggiore e migliore espressione per ottenere sempre pi, un contatto fra l*essere e l*apparire, -senti da (uale pulpito. /da0 che si vanno a poco a poco unificando.) , a seguire* ((ueste schermature non tolgono le radiazioni, ma neutralizzano leffetto negativo dei loro raggi# 8n che modoL innestandosi nel corpo fisico). Sono persuaso dunque che utilizzino la loro tecnologia e le propriet della geometria sacra, di cui per conoscenza sono detentori, per manipolare pi facilmente le menti della gente attraverso questi fregi. 7ro&a&ilmente dal punto di vista della salute fisica funzioneranno pure &ene, ma con il controllo mentale hanno fatto un &ell"affare+ Se, come credo, la pallina retro auricolare funge da ponte ripetitore, un pezzo fondamentale senza la quale le frequenze non possono avere pi alcuna efficacia. 8n questo caso &aster rimuoverla per disa&ilitare il chip nella testa e quindi l"intero impianto. ,ssendo un elettrotecnico, ho cercato di studiare per &ene questo tipo di frequenze. .ttualmente sto lavorando ad un progetto che potre&&e consentirci di schermarci completamente da queste onde elettromagnetiche.

1cie chimiche e alieni


Da quando sono iniziate ufficialmente le ostilit con gli alieni mi sono accorto che le scie chimiche sul mio territorio sono passate da una settimana di distanza l"una dall"altra a ogni singolo giorno in cui ci sta del bel tempo e da circa un mese anche la notte. 8o non so se questo ritmo di ciclicit quotidiana si sia verificata o si stia verificando in altre parti del mondo, ma la situazione da queste parti a dir poco inquietante. Sto parlando di tante di quelle scie chimiche da tappezzare un cielo assolutamente limpido da levante a ponente fino al punto di non riuscire pi vedere nemmeno un fazzoletto di cielo+ Sto parlando di giorni in cui ho visto 02 aerei contemporaneamente ricoprire il territorio tappezzandolo di quella merda da rimanere condensate per quasi tutta la notte successiva. 3o visto e fatto vedere a gente sul posto parecchie volte delle astronavi seminascoste che erano presenti mentre tutti quegli aerei erano in volo e ho visto che innumerevoli volte quegli aerei venivano e andavano proprio in quella direzione. #hi &en documentato sulla faccenda sa &ene che c" qualcosa di grosso dietro le scie chimiche e quali elementi sono stati riscontrati dopo le opportune analisi che non star! ad elencare, rimandando chi non informato a documentarsene su&ito. #i! che invece devo dire che in uno dei giorni in cui era presente una grande astronave, sempre nei pressi della $aiella e le scie chimiche tappezzavano il cielo, sono stato sul posto e ho perlustrato il luogo nelle vicinanze della montagna e ormai ho pochi du&&i su tre cose* ; Q Gra i riscontri del sopralluogo sulla montagna, la direzione in cui ho sempre visto le loro astronavi e gli innumerevoli avvistamenti che ci sono stati circa >1 anni fa dalle mie parti di cui ho saputo esiste un dossier (F94 .&ruzzo) che non sono riuscito ancora a reperire, sono ormai convinto che sulla %aiella ci sia una base aliena. 0 Q Durante lo stesso sopralluogo ho visto finalmente da vicino che molti di quegli aerei scia provenivano dall"interno delle nuvole in cui si trovava l"astronave sopra la montagna. #redo che non sia per nulla impro&a&ile presumere che alla guida di quegli aerei, almeno di quelli che si trovano da queste parti e con un tale dispiegamento, non ci siano militari ma alieni. 8l connu&io scie chimiche/alieni in fin dei conti e per svariate ragioni di facile intuizione, non affatto un"ipotesi cosD assurda. / Q Dalla quantit di scie, dalla loro condensazione in &ase ai giorni o alle fasi che si differenziano, credo anche che le scie chimiche a&&iano diverse tipologie di agenti chimici e che parte di queste siano ancora del tutto sconosciute. #on il lavoro minuzioso e aggressivo che stanno facendo da queste parti, mi sono fatto l"idea che stiano preparando qualcosa di specifico e di molto importante, pro&a&ilmente per qualcosa di imminente.

'l riscontro delle registrazioni


Nel frattempo mi accorsi che due amici miei erano addotti. 8l primo ha scelto, almeno per adesso, di nascondersi da se stesso oltre che da me. 8l secondo ha reagito in una maniera del tutto diversa. .ll"inizio era reticente anche al solo accenno di argomenti ufologici sostenendo ripetutamente e convulsamente che non ci credeva e non gli interessava. 9u questo ed altri segnali che contrapponendo al suo dire, mi fece venire il sospetto che il suo inconscio mi stava comunicando qualcosa che &en presto sare&&e stata a&&ondantemente confermata. Fn"approfondita conversazione, il test di #orrado $alanga di autovalutazione degli addotti e certe reazioni, rivelarono che non era solo un addotto, ma per ricchezza e completezza di caratteristiche, era l"addotto per eccellenza. ,&&i il suo permesso per monitorare con un registratore le sue ore di sonno notturne e fu la mia occasione per provare finalmente a vedere con altre registrazioni se ci fossero delle caratteristiche simili alle mie da poter riscontrare. 9u proprio quello che accadde e divenne pertanto il mio primo riscontro oggettivo sulla possi&ilit di registrare le interferenze aliene con tanto di caratteristiche simili a quelle precedentemente raccolte e documentate. 8n <questa< registrazione si sente da prima la famosa ("impronta di ritorno telefonica), poi dei colpi e vari rumori simili ad alcune delle mie tracce, poi uno strano respiro a /> secondi della traccia che a == secondi si fa pi pesante. .ll"inizio di <questa< registrazione invece, si sentono da prima vari (colpi di tosse stizzosa) 5generati dalle frequenze6. . un minuto e > secondi della traccia, a Sem suona la sveglia che staccher circa = secondi dopo come si sente nella traccia. %ui quindi la stacca e si alza su&ito. Secondo la versione di Sem dopo averla staccata non poteva esserci altro perch lui pi che certo che ha staccato anche il registratore, come certo che la radiosveglia ha suonato una sola volta e la madre afferma e conferma entram&e le cose. Da quel momento in poi si sentono rumori di ogni tipo e dopo dei colpi che personalmente. Fn suo urlo a 0 minuti e = secondi e poi altri due urli appena pi avanti. %a cosa assurda accade a 0 e ;H secondi della traccia dove il forte rumore che si sente fino a 0 minuti e >1, altro non che la stessa radiosveglia con suono grave e il ritmo rallentato+ ," evidente che hanno fermato il tempo che, come si sente, piano piano riprende il suo ritmo tornando alla normalit. 8n <questa< traccia, dopo vari rumori, a ;> secondi della traccia si sente quello che sem&ra essere un parente stretto del (Suono E) che si ripeter altre tre volte pi avanti. , tanto per non farci mancare niente, in <questa< registrazione si sentono i colpetti generati dalle frequenze che provoca quella tosse stizzosa come confermato anche dal diagramma sottostante.

lAuditing di 1em
Da quel giorno a&&iamo cominciato una serie di session di auditing con la quale possi&ile riuscire a riportare un individuo in qualunque parte della sua vita facendogli ricostruire e ripercorrere gli accadimenti e scaricando le emozioni dolorose che vi sono contenute. 7er intenderci, in pratica si tratta di un procedimento che riesce ad ottenere le informazioni in dettaglio di un ipnosi profonda dove un soggetto pu! ritornare a rivivere un qualunque avvenimento della sua vita con tutte le sue percezioni ma in modo del tutto (cosciente). 8n linea di massima, considero l"ipnosi profonda non curativa e quindi non idonea agli usi che tradizionalmente se ne fa e anzi, molto spesso deleteria. $alanga costituisce per me una tra le poche eccezioni sia per il campo d"applicazione sia per la grande professionalit con la quale riuscito ad ampliarla e personalizzarla con la 7N% 5programmazione neuro linguistica6, senza mai dimenticare tutti quei dettagli di grande importanza che riguardano la salute e il &enessere dei suoi addotti, riconfermando che non il cavallo ma l"uomo che lo cavalca a fare la differenza+ 7ersonalmente, considero l"auditing una pratica di gran lunga superiore alle classiche sedute di ipnosi utilizzate dalla psicologia tradizionale. %a ragione che oltre a riuscire a far ripercorrere e rivivere pienamente ad un soggetto un qualunque episodio in cui era parzialmente o totalmente incosciente, riesce allo stesso tempo e in modo del tutto naturale anche a scaricarne le cariche dolorose e i somatici che vi sono contenuti che insieme alle frasi comando innestate attraverso quegli accadimenti, una volta restimolati, sono la causa della maggior parte, se non tutte, le malattie psicosomatiche. 7remetto che sono un .uditor competente ed a&ilitato ad effettuare questo tipo di sedute e che non ho mai ricevuto alcun compenso n da lui n da nessuno della lunga serie di soggetti alla quale l"ho praticata nell"arco di circa ;/ anni se non quello di straordinari risultati ed una notevole esperienza. Devo dire che prima d"oggi, non avevo mai applicato il processing ad un addotto e non sapevo quindi quali risultati potevo aspettarmi &en sapendo che stavolta, oltre la rimozione spontanea del soggetto a causa dei traumi, l"occultamento delle esperienze era provocato intenzionalmente e ad arte dagli alieni. Dalla mia parte per! avevo una forte motivazione, una particolare predisposizione dovuta al mio sincero interesse per la salute di chi ho di fronte e la mia esperienza arricchita devo dire dal lavoro di $alanga dalla quale ho a mia volta estrapolato tutto il costruttivo possi&ile potenziando in questo modo le mie risorse. 8l risultato andato al di l delle mie aspettative come si potr vedere pi avanti e che con il consenso del mio amico pu&&lico in dettaglio per due ragioni. %a prima quella di aver scoperto che le sedute di auditing funzionano &enissimo anche con le interferenze aliene divenendo quindi un ulteriore risorsa che si aggiunge a quelle gi conosciute e la seconda, per me ancora pi importante, la necessit di divulgare una quantit considerevole di informazioni in cui salta fuori di tutto e di pi, compresa la riconferma del coinvolgimento e la compartecipazione attiva di alieni e militari (umani) che fanno parte dello stesso porcaio e che sono pienamente deciso a far saltare a galla una volta per tutte. 7ertanto, non ci saranno mai informazioni di qualunque tipo, specie e genere che non pu&&licher! senza pensarci due volte come ho fatto in questo caso e il giorno in cui avr! delle riserve sulla divulgazioni di dati utili, vorr solo dire che mi avranno lo&otizzato+

%"addotto in questione, che per rispetto della sua privac chiamer! da ora in avanti con lo pseudonimo di Sem, aveva fin da &am&ino degli incu&i ricorrenti con la media di tre o quattro a settimana, in cui spesso quella parziale scena che ricordava, cominciava &ene e finiva molto male causandogli del terrore puro. 4ltre queste, pensava fosse a&&astanza normale vedere le (sfere di luce) ufologiche che molto spesso riusciva ad osservare la sera dal suo &alcone di casa e si sorprese molto quando seppe che non era una cosa cosD comune avvistarle o quando la madre gli disse che non le aveva mai viste. Ili &ast! aspettare la sera seguente per mostrargliele.. 8l mio amico una persona molto semplice e completamente al di fuori di ogni nozione o informazione ufologica, n tanto meno aveva mai visto o saputo tutto quello che fino ad oggi stato scoperto sulle interferenze, le tipologie e le razze aliene. ," un argomento che ha sempre tenuto fuori dalla sua vita anche perch ne aveva inconsciamente un timore di fondo. 7er me questa stata una piacevole sorpresa perch mi ha permesso di eseguire le sedute di auditing senza mai utilizzare informazioni o termini ufologici e senza quindi fuorviare o invalidare la quantit di informazioni che in questo modo rimasta del tutto genuina. 7er le stesse ragioni ho voluto riportare cosD come mi sono state espresse tutte le informazioni, le descrizioni e le tipologie delle interferenze anche quando non com&aciavano con il documentato, virgolettando inoltre gli stessi e identici termini che Sem ha utilizzato. Solo quando ad un certo punto mi sono reso conto che Sem aveva acquisito una sufficiente capacit e volont di voler guardare in faccia il suo (pro&lema), mi sono limitato a fargli avere (l".lien cicatriC) di $alanga che sta ad oggi leggendo con grande interesse e soddisfazione. Gutte le sedute sono state registrate e conservate nel mio archivio. #on l"auditing siamo gi riusciti a ricostruire una fetta importante di certi accadimenti durante i suoi rapimenti che spesso venivano nascosti con immagini e fotogrammi senza senso o di facciata, proprio come ha a&&ondantemente documentato $alanga. 8 primi episodi riguardavano rapporti sessuali con donne spesso molto attraenti che a volte alla fine del rapporto si trasformavano in strani esseri. Fno di questi, con delle unghie pi sviluppate del normale, aveva un accento irlandese e si identific! con il nome di Susan. Sull"orecchio destro portava un orecchino d"oro molto grande con uno stemma che raffigurava un"aquila nazista. .lla fine del rapporto sessuale l"aspetto della donna cam&ia completamente trasformandosi in un essere dalla pelle viscida color verde lucido che aveva la testa (come un uccello), la schiena era costituita da strani &itorzoli, il naso piccolo, giallo e di forma triangolare. Ili occhi erano neri con una pupilla &ianca verticale e quattro particolari squame nere al posto dei capelli. %a lingua era lunga e &iforcuta. . volte strani esseri si presentavano nella sua stanza da letto. 8n una circostanza vide un fascio nero cilindrico dall"alto in &asso e al suo interno apparve uno strano essere accompagnato da una luce &ianca accecante. %"essere era colore marrone/&ianco. %a testa era ovale, le sopracciglia sottili e il viso molto rovinato con &itorzoli tipo (le&&ra) con delle squamette &ianche e molte vene nere sulle guance. 8ndossava una tuta attillata nera con un colletto &ianco. %a sua corporatura era molto esile e la statura era piccola 5circa un metro e trenta6. %e mani indossavano dei guanti neri e finivano con tre dita 5uno di questi molto pi lungo6 e in mano aveva un piccolo telecomando color grigio con tre pulsanti. 8l pulsante superiore 5rispetto a Sem6 era nero e gli altri due erano pi in &asso e vicini tra di loro. -uello a sinistra era verde, quello a destra era rosso. Saltarono fuori diversi episodi in cui i grigi si camuffavano in personaggi che riuscivano ad attecchire in Sem molto facilmente perch sfruttavano le sue de&olezze o ci! che pi lo attraeva. 8n una circostanza si presentarono in due dentro una nuvoletta con l"aspetto di due &am&ini mentre Sem si trovava in una camera d"al&ergo. Ili dissero che erano due &am&ini morti, che avevano &isogno del suo aiuto e lo pregarono di dargli una mano andando con loro. 8n questo modo Sem non solo li seguiva senza pensarci un momento, ma lo faceva anche molto volentieri ed estremamente commosso. %i sentiva comunicare con uno (squittire) come quello dei conigli tra di loro e tenendosi per le mani tutti e tre insieme si sollevarono dal pavimento scomparendo attraverso il tetto..

.ltre volte si camuffavano da donne di sua conoscenza che gli chiedevano di uscire per poi ritrovarsi dentro la scena un personaggio che Sem scoprD essere molto ricorrente e che descrisse come (un testa ovale dalla camicia o giacca a quadri) che lo portava sempre da qualche altra parte che poi scoprimmo essere sempre una sala da la&oratorio chirurgica. .l di l di quelle facciate, saltarono fuori da prima episodi sotto forma di porzioni di ricordi o di strani sogni con un &el &iondo a sei dita che si identificava con la figura di un angelo o di #risto e a cui Sem sem&rava essere molto affezionato. %o conosceva &ene perch gli capitava di vederlo nella sua stanza da letto mentre stava dormendo o mentre si trovava nello spazio. 8n una circostanza si present! nella sua camera da letto e questa fu la descrizione che Sem fece delle sue sem&ianze* Due metri circa d"altezza, capelli ricci, lunghi e &iondi, in fronte porta una fascia marroncina scura. 8l naso e le la&&ra sono pressoch normali e gli occhi sono azzurri, %e sopracciglia sono (castane) e &en curate. 7orta una tunica &ianca candida e una cintura d"oro. %e mani sono &ianche con dei piccoli artigli a punta al posto delle unghia. %e mani hanno dei &itorzoli &ianchi e sul dorso ha delle vene nere. Sei dita per mano. 7orta un anello d"oro sulla mano sinistra un po" pi larga di una fede e un &raccialetto azzurro(gommoso) sul polso sinistro. 8 piedi sono &ianchi con vene nere sul dorso. 7orta delle grandi ali (tipo angelo). 8n quello che sem&ra essere stato il suo primo incontro con questo essere, Sem si trovava senza il suo corpo nello spazio e gli si avvicin! il &iondo affiancato da due grigi nelle sem&ianze di due &am&ini sorridenti. .nche in questa occasione il &iondo indossava una tunica &ianca e delle ali 5che non si muovono6, ma questa volta aveva anche una corona d"oro intarsiata di diamanti e un fregio al petto raffigurante quattro galassie a spirale &lu con attorno delle stelline (tipo olimpiadi). #on voce rassicurante disse a Sem* (#iao, sono un angelo e ti far! del &ene. Non ti preoccupare, verrai con me e sarai dei nostri. Jinceremo noi). . questo punto lo &aci! in &occa e se ne and! tenendo per mano quei due (&am&ini). Sem lo ha identificato molto rassomigliante a <questa< immagine e si sorprese molto quando in seguito scoprD che il personaggio dei suoi sogni era gi schedato su internet. #i fu un episodio in cui Sem si ritrov! da solo in una stanza di =C= metri circa dentro il contenitore di un essere simile sopra un lettino d"ospedale, con la differenza che i suoi capelli questa volta non erano &iondi ma castani. .veva una fle&o collegata al &raccio sinistro e indossava una veste &ianca e larga. 7ortava una collana d"oro con uno stemma rosso smeraldo raffigurante una croce celtica. Nella sua fronte c"era una fascia metallica rossastra che attraverso dei fili elettrici era collegata ad un macchinario che provocava delle scariche elettriche e di conseguenza un mal di testa che non faceva che aumentare. Nella stanza c"era un grande armadio metallico grigio e la temperatura dell"am&iente era calda e confortevole. -uel macchinario aument! le scariche fino al punto da fargli letteralmente (esplodere la testa)+

Le operazioni chirurgiche di 1em


#i furono almeno due episodi in cui Sem fu sottoposto ad operazioni chirurgiche da due diversi medici (umani) dentro quello che sem&rano essere due &asi militari in due luoghi differenti. Nel primo c"era un medico rassomigliante al dott. Di Pella 5il famoso medico che proponeva un rimedio alternativo per la cura del cancro6, di media altezza, con capelli &ianchi &rizzolati, un paio d"occhiali grandi grigi e dei folti &affi grigiastri. 8 pantaloni sono neri e indossa un camice &ianco da medico. .i piedi del lettino ci sono due personaggi di circa un metro e mezzo con tre dita e dei caschi integrali neri da motociclista con un antennino sopra e indossano quelli che sem&rano essere due giu&&otti. Sem si ritrova sopra un lettino con tre luci sopra di lui ed ha una fle&o con un liquido trasparente attaccata al &raccio destro. Nella fle&o c" un etichetta di color verde con una scritta nera su cui riesce a leggere solo tre lettere* (NG.). Sopra la scritta c" il sim&olo di un teschio di colore nero. Nella stanza ci sono diversi macchinari medici e in uno di essi c" una maschera d"ossigeno. #" anche un monitor e un tavolo con degli strumenti per operazioni chirurgiche. -uando Sem si sveglia rivolgendosi al medico gli chiede il perch si ritrova in quel posto e lui gli risponde che Sem non sta &ene, che ha un tumore al fegato e al pancreas e che doveva operarlo su&ito. Ili dice che da li a poco lo avre&&e anestetizzato e di stare tranquillo che sare&&e andato tutto &ene. Nel frattempo i due personaggi con i caschi gli legano i piedi con delle cinghie a strappo e uno di loro gli fa una puntura con un liquido grigio sul &raccio destro. 8l medico gli mette la maschera d"ossigeno e Sem si addormenta quasi immediatamente. 5. questo punto la scena riprende dall"alto con la #oscienza di Sem fuori dal corpo.6 -uesto medico gli solleva le la&&ra e gli pratica un incisione nei pressi della mascella e dopo un po" estrae in direzione della gola un cilindretto color giallo di circa un centimetro con un cerchietto rosso al centro e lo posiziona dentro una &acinella con un liquido trasparente dentro. Dopodich chiude la parte nella &occa di Sem che ha aperto praticando sette punti di sutura. 8l medico prende il cilindretto e osservandolo insieme ai due personaggi dice loro* (," positivo). Dopo averli liquidati mette il cilindretto davanti al microscopio e lo analizza. Davanti a lui c" un &locB notes a quadretti sulla quale prende degli appunti. %i trascrive su cinque righe con una penna a stilo nera utilizzando la mano sinistra 5a quanto pare mancino6. %a calligrafia molto rettilinea. Dopodich preme un pulsante e su&ito dopo appare un immagine su un monitor che in &ianco e nero. -uesto personaggio ha la testa molto ovale e due piccole corna aguzze sulla fronte. Ili occhi sono (come un animale) e la pupilla verticale. 8l naso un po" aguzzo e la &occa rotondeggiante e storta. %e orecchie sono un po" allungate e in linea di massima Sem descrive questo personaggio come (un demonio). 8l medico dice a quest"essere* (Sono Iiacomo) e lui risponde* (dimmi). %ui prende il notes e gli legge il rapporto* ('l paziente non presenta sintomi di metastasi sottocutanei, pertanto lintervento ! perfettamente riuscito, non presenter+ sintomi al suo risveglio .) %a voce cupa e metallica del monitor gli risponde* )Gi ringrazio, ottimo lavoro) ed esce dalla scena. 8l dott. Iiacomo deposita il cilindretto dentro un contenitore. .l risveglio Sem ha una forte nausea e si sente chiedere dal medico* (come staiL) e Sem gli risponde* (un po" intontito). Iiacomo continua dicendogli che l"intervento era riuscito e che adesso Sem stava &ene. Nella stanza c" pure una finestra attraverso la quale Sem vede un al&ero, e ad una distanza di circa tre o quattro Nm sei case sparse sopra una collina che Sem riconosce essere la citt di Jitulano in provincia di Penevento che anche la sua citt d"origine.

Nel secondo episodio la stanza in cui Sem si ritrova sem&ra un (&unBer). 3a una porta &lindata e accanto un segnale di pericolo in cui si legge* (attenzione ai raggi E). %e pareti sono &ianche, ci sono dei macchinari chirurgici, un elettrocardiogramma, un tavolo rotondo su cui ci sono dei camici verdi e un tavolo con sopra dei ferri chirurgici. 8l dottore che Sem ha di fronte alto circa un metro e novanta, molto magro, stempiato, ha gli occhi neri e porta gli occhiali. ," un tipo molto pi nervoso e scontroso del precedente e gli mette una forte agitazione non appena Sem riesce a visualizzarlo. Nella stanza ci sono altri tre personaggi non umani alti circa un metro e settanta. Sono un po" pi &assi del medico e sono vestiti con una divisa e un cappello neri che sem&rano (da poliziotto), mentre il colletto &ianco. 8l loro volto e color grigio, in linea di massima, sem&rano assomigliare a quello di (un cinghiale). Ili occhi sono neri e tondi, il naso e la &occa sono ingrossati come quelle di (un maiale). %e mani sono ruvide e di color grigio che finiscono con tre dita. Non appena si sveglia, Sem si ritrova con due fle&o attaccate alle &raccia e si vede accecato da una lampadina che il medico gli punta in un occhio pro&a&ilmente per svegliarlo. Sem chiede al medico* (che ci faccio quiL) e il medico molto arrogantemente gli risponde* (ti do&&iamo operare d"urgenza, ti do&&iamo asportare la milza perch hai avuto un incidente grave con la macchina). Sem capisce su&ito che c" qualcosa che non va, sia perch lui si sentiva &enissimo e sia perch il fare del medico era palesemente sospetto e gli chiede* (ma io mi sento &ene, perch mi devo operareL) , al che il medico gli risponde* (lo facciamo per te cosD starai meglio perch la situazione molto grave. 3ai perso molto sangue perch ci sono dei vetri dentro la milza). Sem gli ripeteva che si sentiva &ene e che non voleva operarsi e lui continu! dicendogli* (se ti agiti peggio, ora &asta, addormentati che ti devo operare.). . questo punto Sem comincia ad agitarsi e tenta di alzarsi dal letto e il dottore fa un cenno ai tre esseri che lo immo&ilizzano con la forza. #ontinua dicendo* (ora ci penso io) e gli applica con la forza una maschera come quella dell"ossigeno che lo anestetizza piano piano. $entre Sem ha ancora gli occhi socchiusi, vede il medico fargli un iniezione con un liquido verde. 5la scena riprende dall"alto.6 -uando Sem si addormenta, i tre esseri lo spostano sul tavolo operatorio. 8l medico avvicina un monitor e degli attrezzi da lavoro, si mette guanti e mascherina e sollevandogli la veste incomincia ad operarlo. Ili pratica una piccolissima incisione sul fianco sinistro, sotto le costole e da li a poco gli estrae una piccola pallina. -uesta pallina di poco pi di un centimetro (molliccia, spugnosa e &ianca). %a poggia dentro un contenitore che si trova al suo fianco e dopo aver suturato la ferita con uno strano filo la disinfetta. 8 tre esseri riportano Sem nel lettino precedente che ha delle ruote. . questo punto il medico dice loro di andar via e loro se ne vanno marciando militarmente in fila indiana. 5Sem non comprende la lingua straniera che utilizza il medico mentre parla con loro, ma in seguito, grazie ad un raffronto, la riconoscer essere quella israeliana6. . questo punto il medico versa del liquido che sem&ra essere un diluente trasparente per pulire la strana pallina appena estratta. %a prende tra le mani e la palpeggia e poi la mette sotto la lente di ingrandimento posizionandola infine dentro una vaschetta. Dopo aver rimesso gli attrezzi a posto, si pulisce il camice, da un"occhiata agli occhi di Sem sollevandogli le palpe&re e se ne va via dalla stanza. 7i tardi torner una prima e una seconda volta ma questa volta accompagnato dai tre esseri di prima che trasportano Sem con tutto il suo lettino fuori dalla stanza mentre il medico gli tiene una fle&o in mano. Fscendo dalla stanza oltrepassano un largo corridoio scuro sulla cui sinistra c" un quadro raffigurante dei fiori affiancati da alcuni delfini con il mare. 7ercorrono circa dieci metri giungendo in un"altra stanza con una porta grigia e le pareti &ianche, una lavagna &ianca, una pianta con le foglie piccole e una televisione spenta sopra un mo&ile. -uando Sem viene sistemato ad un lato della stanza, il medico congeda i tre esseri che, marciando in fila indiana, se ne vanno. Da un"occhiata agli occhi di Sem e poi va via anche lui.

Sem riesce ad osservare attraverso la finestra, dalle luci esterne si accorge che si sta facendo giorno e intravede un campanile medievale alto con un orologio in cima. .l risveglio il medico chiede a Sem* (#ome ti sentiL) e Sem risponde* (&ene, un po" affannato). 8l medico gli dice* (va &, questa l"anestesia. Gi sei agitato un po" prima dell"operazione ma l"operazione andata &ene. .lla fine siamo riusciti a tirarti fuori. Gi a&&iamo tolto la milza ma ci sono state delle complicazioni. .&&iamo scoperto che avevi pure un calcolo renale e ti a&&iamo asportato anche quello ma ti sei salvato e quindi ora starai &ene. 7er tre giorni rimarrai ancora qua per fare una cura che pi tardi ti dar!). Sem gli chiese di che cura si trattasse e lui disse* (il Pentelan. 4ra riposati, ci vediamo dopo), detto questo se ne va. Sem molto perplesso di non ricordarsi dell"incidente e di non vedere dei parenti attorno a lui ma poi si addormenta ritrovandosi questa volta nel suo letto di casa. -uesto invece stato l"episodio pi traumatico che nel ripercorrere Sem ha affrontato e scaricato da tutte le cariche e i contenuti emozionali che sono stati molto forti e molto intensi. $a stato anche l"episodio grazie alla quale si potuto rendere definitivamente conto di quello che ci stava al di l della facciata, della &ella scenografia aliena a cui per cosD tanto tempo si sentito inconsciamente legato. #irca quattro anni fa Sem sta dormendo nel suo letto e ad un tratto apre gli occhi e si sente (scivolare) verso il (&asso), come risucchiato dentro una specie di (tunnel) scuro verso lo spazio ad un"altissima velocit senza il suo corpo. Si ritrova dentro un"astronave dove attraverso la trasparenza della vetrata perimetrale che ha forma rotondeggiante, riesce a vedere lo spazio. Jiene proiettato dentro un corpo che gli pare essere il suo 5con tutta pro&a&ilit la sua copia6 che si trova su un tavolo (vetrato) trasparente alto circa @1 cm immo&ilizzato da due cinghie lungo le spalle e l"am&iente che vede attorno tecnologico. Sente un ronzio continuo nell"am&iente e riesce a vedere una luce &ianca molto intensa, dei pannelli e delle apparecchiature elettroniche con un paio di computer e due piccoli monitor in cui si vedono delle (&ande larghe) su un fondo scuro 5pro&a&ilmente in standA& 6. $entre sdraiato sopra questo lettino, gli compare davanti un numero molto grande (H0;0) che proviene da un neon sopra di lui 5con tutta pro&a&ilit il numero un ologramma generato da quel neon6 che man mano si avvicina alla sua testa fino ad entrarci dentro. .ppena chiude gli occhi sente un &oato, una forte esplosione nella testa e contemporaneamente vede l"immagine del classico fungo da esplosione nucleare da cui si vede prima un fumo nero intenso che poi si trasforma in un verde che lo avvolge completamente dalla testa ai piedi. -uesto verde sem&ra essere un liquido denso che comincia a vi&rare e a ruotare come una centrifuga lungo tutto il suo corpo per circa = o > minuti. Dopodich ha la percezione di sentire il contenitore in cui si trova trasformarsi in un altro essere secondo quest"ordine* cervello, colonna verte&rale, viso, testa, &raccia, torace e gam&e. 58n realt passato semplicemente da un contenitore ad un altro ma non avendo alcuna conoscenza sull"argomento e prima di rendersi conto di quello che sta succedendo dopo aver ripercorso l"episodio varie volte scaricandone anche il forte trauma emotivo, vede e crede che il suo corpo si sta trasformando in un essere mostruoso6. -uesta la descrizione dell"essere dentro cui Sem si ritrova* %e gam&e sono nere e squamate lunghe circa un metro e venti con dei (piedi) che finiscono con due artigli di circa > o ? cm. 8l &usto e il corpo in generale sono di un verde vivo ricoperto di squame. %e spalle tozze e la stazza non sono molto grandi, ma comunque massiccio. %e &raccia sono verdi e si vanno affusolando man mano che si avvicinano alle mani che sono sottili e costituite da tre lunghe dita che terminano con tre artigli di circa 0 o / cm. 8l collo molto sottile e la testa ha l"aspetto di un misto tra un rettile e un uccello. 8 capelli sem&rano un &locco unico, sono gommosi e viscidi. 8l naso schiacciato, le sopracciglia sono sottili, gli occhi sono di forma trapezoidale e molto grandi, la pupilla nera e l"iride verticale e &ianco. Sulle guance ha delle squame rosso/giallo che continuano fino alle orecchie e sopra la &occa le cui la&&ra sono sottili. %a fronte e il resto del viso verde come la maggior parte del corpo. .lla testa sem&rano essere collegati due fili neri che vanno da qualche parte verso l"esterno.

%"essere in cui si ritrova in posizione o&liqua ed immerso a sua volta in un liquido verde che scorre e vi&ra e che poi diventa di color &ianco trasparente. %o stazionamento di Sem dentro di lui pare durare circa > o ? minuti al massimo e dopodich si vede sollevare ed allontanare verso l"alto per ritornare nel contenitore precedente in cui si ritrova nello stesso liquido di prima che prima verde, poi &ianco, poi ancora verde e che poi diventa scuro. . questo punto si ritrova nuovamente fuori da questo contenitore, trascinato verso un altro personaggio che si trova sospeso a mezz"aria e che secondo la descrizione sem&ra essere un grigio un po"camuffato con una veste &ianca e le &raccia aperte. Sem si vede trascinato dentro di lui e al suo interno sente qualcosa circolargli nella testa sempre pi velocemente fino a quando sente come uno squarcio e si vede proiettato a forte velocit al di fuori della sua testa ritrovandosi nuovamente dentro il suo corpo nel letto di casa. -uesto episodio riuscD a dare a Sem una forte presa di coscienza sulle reali intenzioni degli alieni una volta per tutte. Nelle 0= ore successive si sentiva profondamente tradito, violentato e umiliato e ovviamente questo stato d"animo fu normale dopo cosD tanti anni di prese per il culo mentre si approfittavano di lui. Sfruttavano, come al solito, la &ont dell"anima a loro vantaggio e Sem li seguiva non soltanto molto volentieri ma anche commosso per quello che poteva fare per loro. Dopo due giorni Sem non vedeva l"ora di fare la seduta per potermi rendere partecipe di qualcosa che mi diede una gran soddisfazione e fu quello che io considero un importante primo traguardo nelle sedute di auditing. Sem aveva superato &en presto il tradimento e su&ito dopo erano su&entrate un energia e una consapevolezza generate da una maggiore presa di coscienza di se stesso. 8l frutto di tutto questo lo port! la notte precedente a cercare l"ashtar di turno per fargli qualche domanda: 7rima and! nello spazio 5forse dove lo aveva visto la prima volta6, ma non lo trov!. Jide invece in lontananza otto astronavi nere che viaggiavano per i fatti loro una dietro l"altra con sopra una luce gialla fissa. Dopodich si ritrov! all"esterno di una &ase militare che ha una recinzione fatta da una rete e cinque strisce di ferro spinato attorcigliato. 5in seguito Sem identificher la zona geografica di quel luogo nei pressi della citt di 7lzen nella repu&&lica ceca, dove una volta si trovato a passare mentre stava su un treno6. Jede una strada, dei tom&ini e un edificio militare nero di circa ? metri costituito da una porta nera e delle finestre. 8l tetto schiacciato e anche se non ha quella forma gli ricorda il pentagono. Sem sente anche un forte rumore di soldati che stanno marciando. 8l cielo coperto da alcune nuvole che non fanno passare i raggi del sole. . questo punto Sem si trova all"interno dell"edificio dentro un corridoio alto circa tre metri che si trova sottoterra. $entre lo attraversa vede due militari (umani) con delle mimetiche e degli anfi&i neri. Sulla parte sinistra del petto c" un fregio con un"aquila nera con i contorni d"oro. 8l colletto ha dei contorni verdi e il &asco nero che pende sul lato destro ed ha un ciuffetto nero che fa parte del &asco stesso che ha un contorno verde come il colletto. Sem li oltrepassa e si ritrova dentro una stanza in cui c" un tavolo marrone e sopra di esso un monitor posizionato di spalle rispetto alla sua posizione. Di fronte a lui, seduto davanti a quel computer nell"atto di scrivere c" colui che Sem stava cercando. 8l &iondo che stranamente questa volta ha i capelli castani e gli occhi totalmente &ianchi. 5forse non ha avuto il tempo di rifarsi il trucco:6. 7orta un camice &ianco e sotto di esso ha una maglia nera. %a (vecchia volpe) non si accorge su&ito della presenza di Sem e quando accade viene preso alla sprovvista e soprassalta dalla sedia contorcendo le sopracciglia in segno di ra&&ia contro Sem che gli spara a &ruciapelo* ( $a che stai com&inandoL #he ci stai facendo a me e a 7ietroL) e lui molto infuriato risponde* (Ji distruggeremo+). .l che Sem continua a dirgli* (ma perch stai facendo tutto questoL) e lui ancora pi infuriato gli risponde* (Pasta+ 4ra vattene+), ma nel frattempo preme un tasto sulla tastiera del computer. Sem si sente risucchiato all"indietro e finisce dentro ci! che con tutta pro&a&ilit sem&ra essere la sua copia che si trova su di un lettino accanto ad una stanza in cui c" un cilindro. -uesto cilindro collegato con dei grossi cavi elettrici a dei pannelli neri in prossimit della stanza con una specie di separ dove c" un"altra stanza. .ll"interno di questa stanza ci sono solo un tavolo e una sedia. Gutto l"am&iente molto scuro.

Dentro il cilindro si vedono susseguire diverse figure di esseri una dopo l"altra immerse in un liquido in cui ci sono delle &ollicine che vanno dal &asso verso l"alto. Sem riesce a vederle soltanto quando al suo interno appaiono lampi di luce viola e verdi generati da scariche elettriche che alternano la ciclicit delle figure di quegli esseri. -ueste sono le descrizioni dei cinque esseri che si alternano in ordine di come vengono viste da Sem* %a prima il corpo nudo di un essere umano di sesso maschile con i capelli rasati. %a seconda un corpo sottile che somiglia ad una mantide con delle ali piccole e corte attaccate alla schiena. %a terza ha il volto e le sem&ianze di un drago senza le gam&e ma molto tozzo e ha una grande coda che finisce a punta. %a quarta un grosso coccodrillo vero e proprio. %a quinta un corpo nudo di donna con i capelli lunghi. %"episodio prosegue, in ogni caso Sem si ritrover di li a poco di nuovo nel suo letto cosciente, tranquillo e molto soddisfatto. Devo dire che non ho mai fatto delle session tanto (movimentate) come queste. Gralasciando i dettagli, la cara e amichevole (fratellanza &ianca) non ne stata molto entusiasta e lo ha dimostrato molto esplicitamente. 8n ogni caso Sem, che stimo e ammiro molto, ha fatto e continua a fare dei progressi sulla sua presa di coscienza alla velocit della luce. 4rmai non lo ferma pi nessuno. #" anche da dire che ha la fortuna di avere una madre di mente molto aperta che ha cercato di capirlo e sostenerlo in tutti i modi compresa la lettura di (.lien #icatriC) di $alanga.

'n conclusione
8nformazioni ed eventi si sono susseguiti e si stanno susseguendo talmente velocemente che dovrei aggiornare questo lavoro continuamente ma, tra il tempo per lo studio e le analisi del materiale, tra la mia vita, il lavoro e le forti pressioni a cui sono costantemente sottoposto giorno e notte, mi gi costato molto riuscire a realizzare questo con la dovuta attenzione. Sono &en consapevole che ci sono e possono esserci delle inesattezze e delle incongruenze nelle analisi e nelle considerazioni, o che ci possono essere informazioni di cui sono venuto a conoscenza adesso ma che sono gi state altrove documentate e poi accorgermi di aver scoperto l"acqua calda. 9ranchezza e autenticit di materiali e propositi sono la mia forza. 3o fatto del mio meglio per raccogliere e studiare il materiale che ho scelto di pu&&licare frantumando la mia privac insieme a tutto il resto. $i costato tanto, forse (troppo), nessuno sapr mai fino a che punto. Gutto questo a dispetto di qualcosa che ritengo molto pi importante. %o scopo quello di contri&uire insieme a coloro che stanno facendo la loro parte in ogni parte del pianeta per una sempre pi completa visione e comprensione della situazione aliena. #redo fermamente che, oggi pi che mai, mettere insieme le informazioni raccolte sia determinante ed per questo che invito chiunque voglia correggere, ampliare, contri&uire, supportare o completare dati e informazioni riportate a farsi avanti. -ualunque informazione, purch sia utile e costruttiva, &en accetta. 4ltretutto, non so se si capito ma, una mano mi fare&&e molto comodo. #hi volesse pu! scrivermi qua* re ford@Rgmail.com 3o un solo messaggio invece da dare a chiunque ha pensato o penser 5siano essi sconosciuti, conoscenti, amici o pseudo amici6, che i documenti riportati e quanto detto sia stato in qualunque modo contraffatto o alterato. -uesto messaggio vale in questo e in ogni tempo. 9anculo+ 8nfine voglio ringraziare Simona, senza la quale non avrei mai potuto realizzare questo lavoro. $i stata accanto in molte situazioni difficili, nonostante il dia&olico ostruzionismo alieno di (terra) e di (cielo) e soprattutto per avere avuto il coraggio di comprendere e affrontare le sue stesse paure e di non fuggire come ho visto invece fare purtroppo molte altre volte. 8l mio ringraziamento va anche al mio amico Sem e a coloro che in qualunque modo hanno colla&orato e contri&uito a sostenermi. Sono stati pochi ma &uoni dimostrando ancora una volta che non la quantit, ma la (sostanza) a fare la differenza+ 3o vissuto a&&astanza intensamente da rendermi &en conto che alla maggior parte della gente non gliene frega niente degli altri e che dispensare risorse ed energie per svegliare le masse, non serve a niente. 8ntendo dire che non mi sar di alcuna utilit se ho allargato la coscienza di qualcuno con qualunque verit che c" al di l dell"apparenza della sua vita quando poi ti risponde* (ma a me cosa mi cam&iaL #osa vuoi che me ne importaL 3o &en altro a cui pensare, ecc..). 9rasi e atteggiamenti come questi ne ho sentite e viste a centinaia nell"arco della mia vita. Diciamocelo molto francamente, se 0 o / o = miliardi di persone si rendessero improvvisamente conto di come in realt stanno le cose attorno a loro o della realt aliena e di tutte le loro porcate, delle collusioni con i pezzi da novanta di questo pianeta, con governi e il coinvolgimento dei militari, cosa mai potre&&ero fare se poi continuano come se niente fosse a pensare solo e soltanto a se stessi e alla loro vitaL 8n sostanza, cosa cam&iere&&e L #osaL+ Niente+ Non cam&iere&&e assolutamente niente++ 7er questa ragione non me ne importa niente di dimostrare qualcosa a qualcuno, sono pienamente consapevole che non serve e n mi serve. Non li giudico perch so &ene che ci sono aspetti simili ma nature diverse e ciascuno seguir la propria natura e le proprie caratteristiche primordiali. Semplicemente passo oltre e focalizzo le mie risorse e le mie energie verso coloro a cui invece importa eccome e che sanno intimamente di avere un ruolo &en diverso da quello in cui si sono ritrovati fino ad oggi. #i! che seguir infatti rivolto proprio a loro, agli addotti e a tutti coloro che oltre ad avere una sufficiente presa di coscienza di se stessi e della reale situazione, sono fortemente motivati ed infervorati dalla responsa&ilit e la necessit di fare qualcosa.

Conclusione finale per chi ha orecchie per udire


7er concludere, voglio marcare &ene la fase in cui mi trovo in questo momento che considero la pi importante perch le cose hanno preso una piega del tutto diversa e inaspettata. Non ho mai smesso di riflettere e contemplare tutto quello che succedeva in tutta questa faccenda, considerando e riconsiderando ogni cosa sin dal principio e a parte le registrazioni e tutto quello che ne derivato, la mia attenzione principale si proiettata ancora una volta dentro me stesso. #osa aveva mai potuto portare esseri tecnologicamente cosD avanzati che, evolutivamente parlando, sem&rano tanto (superiori), a rispondere al mio appello, al mio sfogo sotto forma di minacciaL 7erch quel tentativo di fare una specie di pattoL 7erch provare a corrompermi con le emozioniL 7erch mai il gigante si preso tutta questa &riga di cercare un accordo con la formica piuttosto che schiacciarla direttamenteL 7erch dentro quella formica c" qualcosa che, oltre a &ramare, loro temono molto+ 8l salto coscienziale sull"irrealt della griglia olografica, sulla 'ealt e su quanto fino ad oggi avevo appreso, in seguito a tutti questi fatti, stato enorme. ," accaduto tutto talmente intensamente e in fretta che lo stato di coscienza mi ha letteralmente scaraventato senza mezze misure, da un livello all"altro della consapevolezza. Se da una parte la doccia fredda non mi ha dato nemmeno un attimo di respiro, dall"altra ha risvegliato, aperto ed espanso di moltissimo me stesso e la mia visione glo&ale della situazione. 7er questa ragione ho deciso di raccontare nella massima franchezza ogni cosa per filo e per segno strafottendomene delle ovvie conseguenze di scredito e derisioni che seguiranno e che ho gi avuto modo di tastare. #redo fermamente che le potenzialit di chi ha completa fiducia nella sacralit di ci! che sa essere Jero al di sopra di ogni cosa, senza l"approvazione di nessuno e a tempo de&ito, sapranno essere capaci di dare a ciascuno la risposta pi appropriata fino al punto di insinuarsi prepotentemente dentro i pori del grande inganno, fino alla radice della matrice. 8l punto zero da cui tutto pu! essere riscritto+ 9acendo un &reve ma sostanziale punto della situazione* ; Q %e condizioni reali del pianeta sono molto peggio di quello che si potre&&e immaginare come si pu! facilmente vedere dopo una seria e attenta analisi, attraverso i canali informativi non convenzionali. 8l punto di non ritorno per l"autorigenerazione della terra gi stato a&&ondantemente superato. 0 Q Pill Iates e i giganti degli 4I$ stanno spendendo milioni di dollari su un progetto il cui nome ufficiale (Sval&ard Ilo&al Seed Jault), in un angolo sperduto della terra, nellSarcipelago delle Sval&ard in Norvegia. 8n questo luogo dimenticato da Dio i signori in questione, insieme alla fondazione 'ocBefeller, la $onsanto, la fondazione S ngenta e il governo norvegese, stanno investendo milioni di dollari in quella che chiamata la <&anca genetica dellS.pocalisse<. %a &anca di semi quasi pronta per <entrare in funzione<, secondo i comunicati stampa. %a &anca, con doppie porte &lindate a prova di esplosione azionate da sensori, due tunnel a tenuta stagna, e pareti di calcestruzzo rinforzato con acciaio spesse un metro, conterr fino a tre milioni di variet di semi del mondo intero. , anche se la maggior parte dei semi del pianeta sono gi &en protetti in apposite &anche, stranamente, il comunicato ufficiale sulla motivazione del progetto dice testualmente* <in modo che la diversit genetica possa essere conservata per i tempi a venire<. 8 semi verranno racchiusi in im&allaggi speciali per eliminare ogni contaminazione da polvere. Sul posto non vi sar personale a tempo pieno, ma la relativa (inaccessi&ilit) del deposito render facile controllare ogni possi&ile presenza umana. 5 7er approfondimenti e maggiori informazioni clicca <qu<6. / Q #ome a &en documentato #orrado $alanga, gli alieni effettuano esperimenti genetici con gli esseri umani per appropriarsi dell"anima contenuta in una parte dell"umanit e sono fortemente collusi con gli alti vertici massonici di cui i signori del punto 0 fanno parte e con i principali governi militari che occupano posizioni geografiche strategicamente a loro favorevoli.

%a loro manifestazione pu&&lica ormai prossima e imminente. -uando questo accadr, l"inganno continuer per un certo tempo in una forma diversa e vorr dire che avranno raggiunto una fase avanzata del loro piano finale. = Q Ili alieni hanno gi il controllo sulla maggior parte della popolazione mondiale e hanno gi sedotto milioni di anime con religioni, apparizioni angeliche, rivelazioni profetiche, ecc.., sfruttando l"energia per i loro esperimenti e contro coloro che hanno riconosciuto il loro scopo e i loro inganni. 8n una parola, non c" pi tempo+ , dunque* 9in dall"antichit hanno assunto le sem&ianze di dei agli occhi dell"ignoranza primitiva. 3anno innestato il programma nel sistema con le attuali culture sociali e religiose seducendo, u&riacando e condizionando il pensiero del genere umano. 8l 7ensiero si condensato solidificando la griglia olografica in cui ci troviamo sino al punto di crederla e viverla come fosse la realt. #osD hanno creato una ga&&ia perfetta e invisi&ile con leggi e regolamenti schiavizzanti in cui gli schiavi si imprigionano da se stessi nell"applicarle e farle applicare. #i sono sempre stati, (dentro) e (fuori), ma da circa >1 anni sono tornati con nuove vesti e nuovi nomi a misura dell"ignoranza moderna. 3anno fatto accordi con esseri di questa terra che di umano hanno solo le sem&ianze ma che per natura sono della loro stessa specie. 7ropagandano i loro messaggi vuoti di pace, &ene e amore rivolgendo l"attenzione delle masse all"esterno, con contattati e contattisti, con visioni e segni di stampo religioso, con mezze verit e verit dentro due menzogne, occultando fino all"inverosimile il pi grande segreto dell"uomo nell"uomo. 3anno tempestato la rete di migliaia di messaggi su&liminali come <questo<, penetrando nelle menti di milioni di persone che sono totalmente assuefatte. 7arassitano i corpi, i (contenitori) degli uomini che sono talmente inconsapevoli da non sapere ancora nemmeno della loro esistenza. Ftilizzano le frequenze elettromagnetiche per influenzare e condizionare stati d"animo e pensieri. $olta gente si ritrova con l"impulso di uccidere senza sapere o capire che cosa gli avesse spinti a farlo. 7arlo di persone assolutamente normali con una vita tranquilla che danno l"idea di fungere da cavie umane per sperimentare qualcosa che all"occorrenza pu! essere applicato alle masse. $a mentre la gente continua di punto in &ianco ad impazzire ogni giorno e in ogni parte del mondo, tutto questo viene ritenuto dai pi assolutamente normale come d"altronde, tutto il resto. %"orrore, di cui ormai saturo il mondo, ritenuto normale perch a tutto ci si a&itua e tutto si pu! tollerare a discapito di una condizione di vita mediocre che con la Jita 'eale non ha assolutamente nulla a che vedere. %e programmazioni e il condizionamento a cui l"anima stata sottoposta per tutto questo tempo, hanno condensato e calcificato stati, condizioni e atteggiamenti, che solidificano le catene mentali dentro cui l"anima rinchiusa, fungendo anche come una sorta di giustificazione per la coscienza. Gra le pi deleterie c" il vittimismo. Se pensiamo di essere delle vittime di quello che ci accaduto e ci accade nella nostra vita, tutto quello che accadr si muover in funzione del nostro vittimismo. #i! che alimenta il vittimismo il &isogno di avere dei confini, perch grazie a quei confini ci sentiamo al sicuro dentro tutte le nostre limitazioni. -uelle che ci hanno, ci siamo e ci continuiamo a costruire giorno dopo giorno. %"anima ha una natura divina perch parte integrante del #reatore. %"unica differenza che c" tra l"anima e il #reatore solo che l"anima non ha alcuna coscienza di se stessa e che per questo vive in funzione di tutte le limitazioni del contenitore in cui si trova. %"uomo con l"anima un essere divino che ha in se le stesse potenzialit e le stesse risorse del #reatore. ," questo il pi grande segreto dell"uomo nell"uomo che gli alieni per tutto questo tempo hanno cercato di nasconderci in ogni modo. Gutti gli inganni e tutte le menzogne, hanno un solo denominatore comune. 'ivolgere il nostro sguardo, le nostre attenzioni e le nostre speranze verso il cielo, verso gli angeli, verso gli altri, verso le religioni, verso i segni, verso (l"esterno), per impedirci di guardare nell"unico luogo dove c" il principio e la fine di ogni cosa. Dentro noi stessi+

4gni (divinit) che comparsa nella storia dell"umanit ha cercato di occultare sempre pi profondamente questa verit. Sono cam&iati i volti, i nomi, le regole e le leggi ma quel denominatore comune rimasto sempre lo stesso tranne in un unico caso. #" stata una sola e unica manifestazione di Dio sulla terra nella storia dell"uomo e quell"eccezione stata Ies. Nonostante a&&iano corrotto e confuso i suoi messaggi viventi con l"avvento di falsi apostoli appositamente comparsi per confonderli dentro mille menzogne fondando religiosi e religioni per sedurre e chiese per schiavizzare, egli ha distrutto leggi e regolamenti di ogni specie e tipo, compreso quelli che provenivano da un essere schiavista e sanguinario che si identificato nel dio di 8sraele e che con il vero Dio non ha nulla a che vedere. ," vero che hanno completamente fuorviato i suoi messaggi ma cosD come dalla mente non si pu! cancellare niente di tutto quello che vi contenuto, allo stesso modo non si pu! far dimenticare all"anima la sua natura e la sua origine, nonostante sia stata sommersa da tonnellate di polvere condensata. , mentre le illusioni del suo ritorno continuano ad alimentare false speranze, insieme a tutte quelle che riguardano antiche civilt e profezie imminenti del tipo 01;0 tenendo tutti gli sguardi puntati (fuori) con segni e manifestazioni dentro questa griglia olografica, dalla terra vengono riesumate, in questo tempo senza precedenti, parole viventi come il vangelo di Gommaso che riconfermano la natura divina dell"uomo con l"anima che deve osservarsi, risvegliarsi, riconoscersi e manifestarsi+ Ies stata ed la manifestazione dell"Fomo divino pienamente realizzato e consapevole ed questo che ha cercato e cerca di dire a coloro che (hanno orecchie per ascoltare) e che hanno un (udito divino). (#olui che cerca non desista nel cercare fino a quando non avr trovatoT quando avr trovato si stupir. -uando si sar stupito, si tur&er e dominer su tutto.) (8l 'egno di Dio dentro di voi.) (Ji stupirete quando vedrete a chi assomigliate, ma mille e mille volte pi grande sar il vostro stupore quando scoprirete gli .rchetipi che esistono da sempre e non nascono e mai muoiono e non si fanno vedere. #hi li conosce entra nel 'egno e si li&era delle morti.) (Joi farete cose pi grandi di me.) (Joi sarete me+) Non c" nessuna religiosit in tutto questo che solo (fumo negl"occhi) insieme a tutto il resto, ma solo la sacralit della nostra stessa natura divina che conosce, riconosce, si autoAriconosce per manifestarsi . 8l 7unto focale che al di la di ogni ragionevole du&&io, (uesta realt+ pu) essere davvero cambiata2 4rmai non c" pi un solo campo in cui gli archetipi sono tutti a portata di mano ma solo colui che li stava gi cercando sapr riconoscerli e farne tesoro. %a fisica quantistica per esempio ha scardinato e polverizzato ogni legge fisica fino ad oggi conosciuta con tutti i suoi dogmi e i suoi regolamenti dimostrando che, oggettivamente, le cose non sono affatto come sem&rano. Se non si crede nemmeno possi&ile modificare la realt, come la si potr mai cam&iareL , se lo riteniamo possi&ile, come avvieneL #ome funzionaL -uello che pensiamo non ha solo il dominio sul nostro corpo ma ha anche il dominio sulle nostre emozioni e quindi sulla nostra vita. $olte delle cose che non riusciamo a fare sono solo cose che non sappiamo di poter fare, n tanto meno sappiamo come farle. ," per questo che do&&iamo essere pi grandi di ci! che pensiamo. #onsideriamo gli alieni (superiori) e fuori dalla nostra portata ma la verit che l"unica cosa da cui siamo fuori portata la vastit della nostra portata con tutte le sue illimitate potenzialit+

Ja &ene informarsi e documentarsi su quanto accade e studiare gli alieni ma necessario tenere sempre a mente che lattenzione principale deve essere rivolta fondamentalmente verso se stessi e la propria presa di coscienza perch altrimenti, come tutto il resto, pu! diventare un inciampo+ #onsapevolezza ed energia creano la natura della realt. #i! che pensiamo costituisce la nostra vita. Do&&iamo cercare di utilizzare ad ogni costo questo principio creatore potenziando al massimo la presa di coscienza di noi stessi. . volte lo a&&iamo gi fatto inconsapevolmente, ma solo quando riusciamo a sperimentarne consapevolmente il reale funzionamento nella nostra vita diverr un processo spontaneo e inarresta&ile. Senza l"applicazione consapevole e costante di ci! che a&&iamo conosciuto e riconosciuto dentro e fuori di noi, qualunque conoscenza acquisita non servir a niente e a nessuno. Senza l"unione tra il proposito consapevole e l"energia generata dalla (volont) e da un sincero senso di (responsa&ilit), non accadr nulla. Nulla+ Non &asta sapere ed essere d"accordo con quanto detto o condividere pensieri e propositi simili. Si tratta di (.gire)+ , se non sei qualcuno che vuole agire, non dovresti nemmeno perdere tempo a leggere queste cose. %a nostra mente affollata di luoghi comuni e limitazioni provocati dal programma di condizionamento, dal sistema e dalle forme pensiero generate nella nostra mente dagli alieni e i loro parassiti che soffocano i nostri sogni e i nostri pensieri pi intimi e profondi che poi sono i nostri veri pensieri. -uelli che non riusciamo mai a riaffermare e che in questo modo vengono soffocati. #ome ho gi scritto da un"altra parte, occorrono percezione, esercizio e volont per allenare la mente a nuovi modi di pensare ed il corpo a nuovi modi di agire. Se sorvegliamo i nostri pensieri i nostri pensieri sorveglieranno noi. -uesto il primo ruolo fondamentale dell"4sservatore, della nostra parte divina, quello di vigilare su di noi e i nostri processi mentali. %a realt che tanto &ramiamo non ci piover dal cielo senza un investimento da parte nostra. Se i sogni in termini di (o&&iettivi) non vengono visualizzati e focalizzati ogni giorno dalla nostra mente non diventeranno mai la legge della manifestazione. Siamo gli agenti creativi della nostra esistenza solo quando quegli o&&iettivi non dipendono pi da luoghi, cose, tempi ed eventi e oltrepassano le opinioni del pensiero limitato con l"uso dell"energia illimitata generando un (pensiero vivente). 8l 7ensiero vivente verso un o&&iettivo gi legge ed destinato a manifestarsi nella realt. #olui che lo genera lo sa gi e non lo vive pi come una cosa che si dovr compiere ma come qualcosa di gi compiuto che per certo si manifester. Ili alieni hanno sfruttato e sfruttano a loro vantaggio la potenza creatrice del pensiero innestando un programma di condizionamento che focalizza la maggior parte dell"energia dell"anima verso di loro e allo stesso tempo continua ad alimentare le s&arre dei confini affinch non se ne varchino mai le soglie. Siamo (noi) che alimentiamo quelle soglie con i nostri pensieri limitati. 8o ho varcato quelle soglie perch non mi sono posto nessun limite e dopo una vita intera passata prevalentemente a sopravvivere e a difendermi nel tentativo di portare avanti tutto ci! che nel &ene e nel male mi sem&rato giusto, non c" pi niente che pu! spaventarmi. 8n 'ealt non esiste nessun confine se non quello che noi stessi ci poniamo quando razionalizziamo il pensiero perch come ho gi detto, ogni cosa non altro che la contemplazione e la realizzazione della realt ad ogni livello di esistenza. %"osservato e l"4sservatore sono la stessa cosa e fino a quando questo non diverr 'eale per la nostra coscienza, non ci sar mai nessun principio perch proprio questo l"archetipo del 7rincipio della nostra natura divina. 'iconquistare il comando della mente pi profonda vuol dire conformare il pensiero alla nostra natura divina e dargli li&ero sfogo fino a farlo divenire un pensiero comune. Se diviene pensiero comune con la stessa scontatezza dei comuni pensieri razionali, quel pensiero destinato a manifestarsi.

-uando analizziamo e razionalizziamo qualcosa che ha del (miracoloso), questo perde tutta la sua &ellezza, tutta la sua mistica, tutta la sua sostanza e tutta la sua forza. 8n altri termini, come se nel tentativo di afferrarlo e osservarlo analizzandolo, si sgretolasse completamente. 8nvece, al contrario, quando il conseguimento di qualunque o&&iettivo considerato la cosa pi normale del mondo e diviene quindi un (pensiero comune), le cose cam&iano completamente e senza capire in che modo sta avvenendo, semplicemente questo avviene e &asta. -uando un uomo pensa, rimane al di fuori di ci! che sta cercando di capire. -uando non viene interrotta ed analizzata da idee o concetti, esiste la sensi&ilit del qui ed ora. Nel momento in cui smettiamo di analizzare, possiamo cominciare a vedere e a sentire come un (tutto). Non c" chi compie l"azione e chi la su&isce, ma solo l"azione in se. 3o una sensazione e la percepisco interamente senza dargli un nome. .lla fine l"io e la sensazione si fondono diventando un tutto unico. %"io sente di non essere pi separato dal tu e l"idea di trarre profitto o di tirar fuori qualcosa da qualcos"altro diventa del tutto assurda. #hiesero ad un millepiedi come facesse a camminare su tutti i suoi piedi senza mai inciampare e quando si mise a pensarci sopra per dare una risposta, inciamp!+ %a caratteristica essenziale del sentire la vita si colloca nella sensazione stessa. %a mente divina come un &am&ino che ha in se ogni conoscenza passata, presente e futura ma che sta al di l del pensiero razionale, del pensiero analitico, al di l del pensiero limitato. Da una parte ci sono tutti i limiti e le circoscrizioni in cui siamo racchiusi, dall"altra c" uno spazio li&ero e sconfinato. -uella soglia viene varcata quando non c" pi giudizio emozionale e nessuna alterazione nell"adattarlo o conformarlo ai tradizionali canoni analitici. %"immaginazione, tanto &istrattata in questo mondo, l"ossigeno della creativit. %"arte dell"immaginazione la strada attraverso la quale la realt viene creata spontaneamente. 4gni cultura esistente, non comparsa dal nulla, stata creata da una filosofia o da un sogno. Sono state create da un immaginazione intenzionale fortemente (desiderato). 8n realt, tutte le cose esistenti prima di manifestarsi, sono state concepite da un"idea, da un sogno. %a verit che tutti hanno sogni e desideri nel cassetto ma pochi hanno la (passione) per realizzarli. %a passione quell"instanca&ile desiderio di mantenere al centro della propria consapevolezza e di riuscire, nonostante tutto, a non rinunciare al proprio sogno. -uella passione il motore primario senza la quale non accade nulla ed per questo che prevale e si riconferma ogni giorno quel nulla nella maggior parte delle vite. %a rassegnazione su&entra quando manca o sfuma la passione verso il conseguimento di quel sogno. %a passione il polmone della Jita, ma la voglia di Jivere pretende la sua affermazione+ 7oich fin da quando sono nato io ho amato la Jita, ho scelto ogni giorno la Jita. 3o scelto di non accontentarmi delle spiegazioni su come stanno le cose e ho scelto di non fermarmi all"evidenza e ho scelto di non arrendermi e ho scelto di com&attere rischiando molte volte di morire pur di non essere un morto vivente e adesso che mi ritrovo a com&attere la pi grande &attaglia della mia vita contro gli alieni, mi rendo conto che quella &attaglia consiste nella realizzazione del compimento di me stesso come essere divino e come uomo. Non servono tutte le coscienze risvegliate per cam&iare questa realt, ne &asta un piccolo numero che si riconosciuto e riconosce quello che c" nella sostanza e nella radice di queste parole che sono del tutto insufficienti a contenerlo. %i&erati dai pregiudizi e di quelli degli altri e da sfogo al 7ensiero vivente che c" in Ge senza &isogno dei consensi o dei dissensi di qualcuno+ Sii niente di pi e niente di meno di ci! che Sei nel qui ed ora e riafferma nell"8o Sono te stesso. Noi non a&&iamo alcun limite, gli alieni si. #he le anime vi&rino e gli alieni sussultino e scompaiano per sempre. #osD Sia+ 7ietro alias .quilaSenzaNido

Allegato di aggiornamento in data di pubblicazione


34 marzo 5446 -uesto lavoro, come ho gi detto, necessitere&&e gi di diversi aggiornamenti pur essendo stato scritto in &reve tempo dato che i giorni che trascorrono sono sempre pi (intensi). 3o per! la necessit di fare almeno un accenno dei pi significativi aggiornamenti che fanno fede alla data di pu&&licazione* A 4rmai non c" quasi giorno che non ci siano astronavi aliene semi nascoste tra le nu&i che stazionano sopra casa mia e nella mia zona. Gra loro e le scie chimiche, c" fortissima attivit da queste parti+ 8l pattugliamento ormai costante e continuo fino al punto che me li sto ritrovando sulla testa ovunque vada. %"altro giorno leggevo su un giornale locale che qualcuno ha avvistato un astronave a #epagatti, una zona nelle mie vicinanze e questo ha destato scalpore indicendo addirittura una riunione del #FN in .&ruzzo. $i venuto da sorridere sia perch leggevo che le foto dell"oggetto sono state occultate 5come al solito6 all"opinione pu&&lica in attesa di studiarle e sia perch ripensavo a quello che sto vivendo e vedendo quotidianamente... 7er questa ragione e perch mi rendo anche conto che oltre ad essere dei maestri nell"occultamento e contano quindi molto sul fatto che la gente non ci fa caso nemmeno quando gli passano sotto il naso, ho deciso di pu&&licare anche due video. 8n <questo< video c" un piccolo condensato delle diverse tipologie di avvistamenti che ho filmato per mostrarvi in quanti modi riescono ad occultarsi producendo nu&i scure o nuvole cosD &ianche da sem&rare schiuma da &ar&a+ <-uesto< invece un video che ho registrato senza mai fermare la ripresa, ininterrottamente per circa ;> minuti, in cui si vede un astronave madre che mi pattuglia sopra la testa e chiede l"aiuto delle altre per occultarla generando nuvole artificiali scure a volont. Non sopportano quando li riprendo perch, ovviamente, sanno che il materiale non verr utilizzato per parlare &ene di loro come sono stati a&ituati fino ad oggi. 7er loro sfortuna, il vento soffiava troppo velocemente e quindi dei /1 secondi o un minuto massimo che impiegano di solito per occultarla, ci hanno messo pi di un quarto d"ora+ 8 video sono di qualit scadente perch sono stati fatti con il mio cellulare ma rendono &ene l"idea di quanto detto. <-uesta< invece ci! che si sente costantemente sul cellulare con i dischi nei dintorni e mentre siamo in contatto telefonico con Simona da un po" di tempo a questa parte. 7er non farci mancare niente, a&&iamo anche le interferenze telefoniche aliene: Nella mia camera da letto, dove ho anche il pc con cui ho realizzato questo lavoro, ci sono due entit aliene ormai presenti 0= ore su 0=. Gra l"ostruzionismo del fuori e dentro casa, credetemi sulla parola se vi dico che la situazione quanto di pi calda si possa concepire.. Sem ormai rimane spontaneamente cosciente durante tutte le sue notti che si fanno molto interessanti. 7er esempio, ha fatto esplodere con un N4+ un alieno che gli aveva ordinato di seguirlo.. #" dell"altro ma per adesso preferisco solo dire che le cose si sono ri&altate completamente. 3o acquisito uno stato di coscienza sufficiente da impedirgli di fermare il tempo quando sono in stato di veglia e questo insieme ad altro, mi ha dato un grande vantaggio nei loro confronti. %o riporto solo per testimoniare e documentare che l"interruzione del tempo da parte degli alieni, legata e vincolata al livello di coscienza di un addotto. Non sono ancora riuscito a li&erarmi del parassita che per! sta facendo vita dura. Se, come credo e spero, questo tipo di parassita non sopravvive a lungo fuori dal contenitore, ha ormai le ore contate, altrimenti si vedr.

A A A

3o avuto (l"onore) di un personaggio alieno importante durante un interferenza, per adesso non voglio aggiungere altro se non pu&&licare la risposta con la sua voce quando mi sono accorto di lui. ," &reve ma molto nitida, la allego <qua<.