Sei sulla pagina 1di 17

CANTO I

La grandezza di Dio, colui che causa e d forma a tutto e a cui tutto tende, si diffonde e si manifesta per l'universo, pi intensamente in alcune parti e meno in altre! Io e""i il privilegio di entrare nel cielo che pi risplende della luce di Dio, l'#mpireo, e l vidi cose che non pu$ raccontare chi dal Cielo torna sulla terra% perch& la mente umana, avvicinandosi all'oggetto del suo desiderio, Dio, si perde a tal punto che la memoria poi non pu$ seguire una simile esperienza! Tuttavia, 'uel tanto che riuscii a memorizzare dell'esperienza del regno di Dio, sar ora argomento della mia poesia! O valente Apollo, riversa in me tanta della tua potenza, 'uanta & necessaria per ottenere la corona d'alloro, l'al"ero da te amato! (ino a 'uesto punto del poema, mi era "astata una delle due cime del monte )arnaso% ma ora mi & necessario affrontare la parte dell'impresa che mi & rimasta con l'aiuto di entram"e! Ti prego, entrami nel cuore e ispirami fino a farmi diventare nel canto tale 'uale fosti tu 'uando vincesti *arsia e poi lo spellasti vivo! O potenza di Apollo, se ti concedi a me tanto che possa esprimere in versi la traccia vaga del )aradiso che si & impressa nella mia mente, mi vedrai venire ai piedi dell'al"ero che ti & sacro, e incoronarmi delle sue foglie, di cui mi renderanno degno l'argomento della cantica e il tuo aiuto! O padre della poesia, & cos+ raro che si colga una fronda di alloro per il fatto che trionfi un imperatore o un poeta, a causa dello svilirsi delle aspirazioni umane, e 'uesto si risolve in vergogna per l'umanit al punto che, 'uando 'ualcuno la desidera, dovre""e nascerne una grande gioia nella gi lieta divinit di Delfi, Apollo! ,pesso un grande incendio segue una piccola scintilla- forse altri poeti dopo di me sapranno invocare meglio l'intervento ispiratore di Apollo! Il sole sorge a illuminare gli uomini da molte porte% ma esce con un movimento migliore e accompagnato da una migliore costellazione da 'uella porta in cui si toccano 'uattro cerchi formando tre croci, e modella e imprime con la sua forma pi efficacemente la materia del mondo! ,orto nel punto e'uinoziale dell'orizzonte, il sole aveva portato il mattino sul )urgatorio, e la sera sull'altro emisfero, il nostro mondo, e l'emisfero australe era 'uasi completamente illuminato, mentre 'uello opposto era immerso nel "uoio, 'uando vidi che .eatrice si era voltata a sinistra e fissava il sole- nessuna a'uila lo ha mai guardato cos+ fissamente! # come avviene in natura che il raggio riflesso esca da 'uello incidente e risalga verso l'alto, esattamente come il pellegrino che vuol tornare alla propria casa, cos+ dall'atto di .eatrice, appena si fu impresso nella mia facolt immaginativa attraverso la vista, si gener$ il mio, e fissai lo sguardo sul sole pi a lungo di 'uanto sia possi"ile a un uomo! Nel )aradiso terrestre sono infatti possi"ili azioni che sulla terra non sono consentite al corpo umano,

grazie alla natura particolare del luogo, creato a misura della specie umana! Io non sopportai a lungo la vista del sole, ma nemmeno tanto poco da non riuscire a vederlo proiettare scintille intorno, come il ferro che esce incandescente dal fuoco% e all'improvviso sem"r$ che una nuova luce diurna si aggiungesse a 'uella del giorno, come se Dio avesse ornato il cielo con un altro sole! .eatrice era completamente assorta a fissare le sfere trasparenti dei cieli, che ruotano eternamente% e io fissai nel suo il mio sguardo, distolto dalla vista del sole! /uardando .eatrice diventai tale, 'uale divenne /lauco 'uando mangi$ l'er"a che lo rese simile agli altri dei del mare! L'esperienza di superare i propri limiti umani non si potre""e esprimere con parole% perci$, "asti l'esempio che ho citato al lettore al 'uale la /razia riserva 'uesta stessa possi"ilit! ,e nel salire io fossi solo anima, la parte di me che creasti per ultima, o divino Amore che governi il cielo, soltanto tu lo sai, che mi innalzasti con la tua luce! 0uando il movimento rotante dei cieli, che tu imprimi in eterno col desiderio incessante di tornare a te, attrasse a s& la mia attenzione, attraverso 'uella musica che tu armonizzi eppure distingui, allora una parte del cielo mi sem"r$ incendiata dalla luce ardente del sole, cos+ ampia come non fu mai un lago formato da pioggia torrenzale o da un fiume straripato! L'eccezionale natura della musica e l'intensit della luce mi infusero un desiderio di conoscerne l'origine, cos+ impellente come non avevo mai provato! )erci$ .eatrice, che vedeva in me come potevo vedere io stesso, per placare il mio tur"amento, prima che io le facessi una domanda mi parl$- 11Tu stesso ti rendi ottuso, con la tua falsa supposizione, cos+ che non riesci a vedere ci$ che vedresti immediatamente se l'avessi a""andonata! Tu non ti trovi sulla terra, come credi% al contrario 2ti stai muovendo a grande velocit3% un fulmine, nell'allontanarsi dalla sua sede naturale, non fu mai tanto veloce 'uanto te, che alla tua sede 2naturale3 ritorni44! ,e io fui li"erato dal primo du""io grazie a 'uesto "reve discorso pronunciato da .eatrice con un sorriso, fui ancora pi imprigionato da un du""io nuovo, e le dissi- 11/i sono stato soddisfatto riguardo alla mia meraviglia di poco fa% ma ora mi meraviglio del fatto che io possa salire attraverso 'uesti corpi leggeri e immateriali44! )erci$ .eatrice, dopo un sospiro pieno di compassone, sollev$ gli occhi verso di me con l'espressione che assume la madre col figlio che ha la fe""re e delira, e disse- 11Tutte 'uante le cose create hanno impresso in se& un ordinamento che le mette in rapporto le une alle altre, e 'uest'ordine & la forma che rende l'universo simile a Dio! In 'uest'ordine, gli esseri superiori riconoscono l'impronta di Dio, che & il fine per il 'uale & sta"ilita la norma che ti ho accennato! Nell'ordine universale di cui parlo, tutte le specie naturali ricevono un'inclinazione, in "ase alla condizione che hanno a"uto in sorte, cio& la maggiore o minore vicinanza a Dio, loro principio% per cui

nell'immensit dell'esistenza si muovono verso diverse mete, e ciascuna seguendo l'impulso naturale che la guida! 0uesto istinto fa tendere il fuoco verso il cielo della Luna% 'uesto istinto regola ogni impulso negli animali irrazionali% 'uesto istinto tiene unita e compatta la terra% e 'uesta tendenza non riguarda solo gli esseri privi di intelligenza, ma anche 'uelli dotati di ragione e volont! La )rovvidenza divina, che d una forma cos+ perfetta all'universo, con la sua luce porta eterna stasi all'#mpireo, il cielo nel 'uale gira il )rimo *o"ile, che delle sfere celesti & la pi veloce% e ora all'#mpireo, come alla sede sta"ilita, ci porta il potere di 'uell'inclinazione che invia verso un felice "ersaglio ci$ che riesce a guidare! *a come accade che spesso la forma regolatrice non corrisponde alle intenzioni dell'artefice, perch& la materia su cui lavora non vi si adatta% cos+ a volte la creatura, che ha la possi"ilit, pur cos+ sospinta, di cam"iare direzione! devia dalla sua inclinazione naturale, e cos+ come si pu$ vedere il fuoco che precipita dalle nuvole, cos+ l'impulso istintivo deviato da una falsa "ellezza spinge la creatura verso la terra! ,e il mio giudizio & valido, non devi pi stupirti per il tuo movimento ascensionale, come non ti stupiresti di un fiume che scende dalla cima di un monte fino a valle! Al contrario, ci sare""e motivo di stupore in te se, ormai privo dell'ostacolo del peccato, ti fossi adagiato, come ci sare""e sulla terra nel vedere la stasi in una fiamma viva44! Detti 'uesto, rivolse lo sguardo verso il Cielo!

CANTO II 5oi lettori che navigate sulla "archetta della vostra limitata cultura e che, per ascoltare i miei versi, avete seguito la nave della mia poesia che varca ora il confine tra il mare e l'oceano, tornate indietro, alla spiaggia da cui siete partiti- non mettetevi in ac'ua, perch& forse, perdendomi di vista, vi smarrireste completamente! L'ac'ia nella 'uale sto per navigare non fu mai percorsa prima% *inerva gonfia le vele, Apollo mi guida, e le *use mi indicano la direzione! Invece voi pochi che innalzaste in tempo la mente verso la vera conoscenza, ci"o delle Intelligenze angeliche, del 'uale 'ui sulla terra si pu$ avere un assaggio ma mai saziarsi, potete tran'uillamente im"arcarvi nel mare aperto seguendo la scia della mia nave, prima che l'ac'ua si richiuda dopo il suo passaggio! 0uei navigatori eroici che solcarono il mare fino alla Colchide, 'uando videro il loro capitano, /iasone, trasformato in contadino, non si stupirono 'uanto vi stupirete voi leggendo i miei versi! Il desiderio, innato nell'uomo ed eterno, di raggiungere il regno che riceve la propria forma direttamente da Dio, ci attirava in alto, veloci 'uasi come potete pensare che ruoti il cielo!

CANTO III

.eatrice, il primo sole che suscit$ in me l'amore, mi aveva rivelato il piacevole aspetto della verit, confutando la mia convinzione e dimostrando la propria% e io, per dichiararle 'uanto fossi certo del mio errore e persuaso dalla sua spiegazione, alazai il capo per parlarle, 'uanto "astava per comunicare con lei senza mancare al mio doveroso rispetto% ma in 'uel momento mi si present$ una visione che attrasse la mia attenzione a tal punto, che dimenticai la mia confessione6 Come 'uando, riflessi da vetri trasparentissimi, o da ac'ue limpide e ferme, non tanto profonde da rendere scuro il fondale, ci appaiono i contorni dei nostri visi, cos+ tenui che una perla appoggiata su una "ianca fronte non si distingue pi velocemente, in 'uello stesso modo io vidi alcuni volti, con l'espressione di chi & disposto a parlare% per cui io caddi nell'errore contrario di Narciso, che si innamor$ della sua immagine riflessa nell'ac'ua di una fonte! Nel momento stesso in cui mi accorsi di 'uesti volti, ritenendo che fossero immagini riflesse, per vedere a chi appartenessero girai indietro lo sguardo% ma non vidi nulla, e lo volsi di nuovo davanti, dritto nella luce della mia dolce guida, nei cui occhi "eati "rillava un sorriso! .eatrice mi disse- 11Non stupirti se sorrido di fronte alla tua infantile supposizione, poich& non si fonda ancora saldamente sulla verit, ma, come avviene solitamente in 'uesti casi, fa girare la tua mente a vuoto- 'uelle che tu vedi sono autentiche sostanze e non semplici immagini, e sono state relegate cos+ lontano da Dio perch& mancarono ai loro voti! )erci$ parla pure con loro, ascoltale e credi in 'uello che ti diranno% perch& la luce di verit che le rende .eate non permette che si allontanino da s&, 'uindi dal vero44! Allora io mi indirizzai verso l'anima che mi sem"rava pi propensa a parlare, e le dissi, come chi si strugge per un desiderio eccessivo- 11O anima "en creata, che godi la felicit assoluta della vita eterna, che, se non videne provata direttamente, non si pu$ capire, mi sare""e cosa gradita se tu mi facessi conoscere il tuo nome e la sorte di voi tutte che vi trovate 'ui44! )er cui ella, prontamente e con la gioia negli occhi, rispose- 11La nostra carit non chiude la porta a un giusto desiderio, non diversamente da 'uella di Dio, che vuole che i suoi eletti siano simili a lui! Nel mondo terreno fui una suora% e se la tua memoria si concentra "ene, non mi nasconder a te il fatto che sono diventata pi "ella, ma ti far ricordare che sono )iccarda, che, insieme con 'ueste altre anime, godo del grado minore della "eatitudine! I nostri sentimenti, che sono infiammati solo dalla "ellezza dello ,pirito ,anto, sono felici poich& si conformano all'ordine divino! # 'uesta nostra condizione di lontananza da Dio, che sem"ra tanto umile, ci & riservata perich& i nostri voti non furono rispettati, e furono in 'ualche loro parte manchevoli44! Le dissi di rimando11Nei meravigliosi tratti di voi .eati splende un'inspiega"ile luce divina, che tramuta le vostre apparenze precendenti- perci$ non sono stato pronto nel riconoscerti% ma ora mi aiuta a farlo ci$ che mi dici di te, cos+ che mi & pi facile ricordare! *a dimmi ora- voi che godete della felicit divina 'ui nel cielo della Luna, desiderate forse un livello pi elevato per vedere e amare Dio pi da vicino744! Dapprima )iccarda e le altre anime sorrisero un poco% 'uindi mi rispose, con un'espressione di tale

felicit, che si vedeva "ene come ardeva dell'amore di Dio- 11(ratello, la virt della carit, che ci spinge a volere solo 'uello che a""iamo, e non ci permette di desiderare nient'altro! appaga totalmente la nostra volont! ,e ci desiderassimo un grado di "eatitudine pi alto, i nostri desideri discorrere""ero dalla volont di Dio, che 'ui in )aradiso distri"uisce noi anime secondo un preciso ordine% e vedrai che 'uesto non ha luogo in 'uesti cieli, se penserai che 'ui in )aradiso & condizione necessaria vivere nella carit, e se osserverai "ene la natura di 'uesta carit! Anzi & essenziale a 'uesto stato di "eatitudine stare dentro i limiti della volont divina, per cui i nostri stessi desideri diventano tutt'uno con 'uello di Dio% cosicch&, il modo in cui noi siamo collocati di cielo in cielo nel regno di Dio, & accettato con gioia da tutti, come dal re che uniforma le nostre volont alla sua! # nella volont di Dio noi .eati troviamo la pace- essa & 'uel mare al 'uale tutto tende, cil che Dio crea direttamente o attraverso la mediazione della natura44! Allora mi fu chiaro come ogni parte dei cieli & "eatitudine paradisiaca, se""ene la /razia di Dio non vi sia distri"uita ovun'ue nello stesso modo! *a come succede 'uando, se ci si & saziati di un ci"o, resta ancora la voglia di gustarne un altro, in modo che si chiede 'uello e di 'uesto si ringrazia, cos+ allora feci io, ringraziando con gesti e parole )iccarda, chiedendole per$ 'uale osse il voto che non aveva adempiuto fino in fondo! *i disse- 118na donna si trova in un cielo pi alto grazie alla perfezione della sua vita terrena e ai suoi alti meriti, ,anta C9iara, secondo la regola sta"ilita dalla 'uale gi nel mondo si prendono la veste e il velo monacale, per vegliare e dormire fino alla morte con Cristo, lo sposo che accetta ogni voto che conformi l'amore al suo volere! )er seguire l'esempio di ,anta C9iara, giovanissima mi allontanai dal mondo e mi rifugiai nel suo a"ito monacale, promettendo di osservare la regola della sua religione! *a poi uomini, a"ituati a seguire pi il male che il "ene, mi trascinarono fuori dall'amato convento- Dio solo sa 'uale fu la mia vita da allora! # 'uest'altro spirito risplendente che ti appare dal mio lato destro e che si illumina di tutta la luce del nostro cielo, intende ci$ che dico di me come detto anche di se stessa- fu suora anche lei, e come a me le fu strappato dal capo il velo monacale!

CANTO 5 Il silenzio di .eatrice e il trasfigurarsi del suo volto imposero di ac'uietarsi alla mia mente avida, che gi si poneva nuove domande% e veloci come una freccia che raggiunga il "ersaglio prima ancora che la corda dell'arco a""ia smesso di vi"rare, noi volammo al secondo cielo! 5idi la mia signora splendere di tale felicit, appena entr$ nella luce del nuovo cielo, che la stella stessa si fece pi lucente! # se persino *ercurio si trasform$ e "rill$ di luce gioiosa, si pu$ immaginare come mi trasformai io che, proprio per la mia natura di uomo, sono influenza"ile in tutti i

modi: Come in una peschiera limpida e pulita di pesci si avvicinano a un oggetto che venga dall'esterno, se pensano che possa essere il loro pasto, allo stesso modo io vidi un'infinit di anime in forma di splendori luminosi che si avvicinavano a noi! ciascuna dicendo 11#cco 'ualcuno che aumenter la nostra possi"ilit di amare44! # appena ciascun .eato si avvicinava a noi, si vedeva che tra"occava di gioia dalla luminosit chiarissima che da lui proveniva! )ensa, lettore, come saresti ansioso di saperne di pi , se il racconto 'ui cominciato non procedesse oltre% e ti renderai conto da solo di 'uanto io desiderassi udire da 'uesti .eati notizie sulla loro condizione, non appena mi apparvero! 11O uomo destinato al "ene, a cui la /razia divina concede di visitare le sedi della "eatitudine eterna prima di lasciare la vita terrena, noi splendiamo della luce divina che si diffonde per tutto il cielo% e perci$, se desideri dei chiarimenti su di noi, chiedi pure a tuo piacimento44! Cos+ uno di 'uegli spiriti "eati mi si rivolse% e .eatrice aggiunse 11)arlagli tran'uillamente, e credi a ci$ che dice come se provenisse da Dio44! 11Io vedo chiaramente come tu sei avvolto dalla tua lucentezza, e che la emani dagli occhi, perch& essa "alla come un lampo 'uando sorridi% ma non so chi tu sia, n& perch&, anima "eata, ti sia assegnato il grado del cielo di *ercurio44! Cos+ parlai rivolto allo spendore che prima mi aveva parlato% per cui esso divent$ ancora pi luminoso di 'uanto fosse gi! COme il sole che si nasconde alla vista per l'eccesso della sua stessa luce 'uando, col suo calore, ha consumato i vapori densi che ne temperavano la vampa, cos+ la sagoma del .eato si nascose alla mia vista, cancellata dalla sua luce% e cos+ chiusa nel fulgore mi rispose, nel modo che il canto seguente racconta!

CANTO 5I Dopo che Costantino rivolse l'a'uila di ;oma a Oriente, in direzione contraria al corso del sole, che l'a'uila aveva assecondato seguendo #nea, per pi di duecento anni l'uccello divino si trattenne nella parte estrema dell'#uropa, accanto ai monti da cui era venuto in passato e sotto la protezione delle sue penne sacre a Dio esercit$ il governo sul mondo, passando da un imperatore all'altro, finch& giunse a me! (ui imperatore, sono /iustiniano, colui che, per volere di Dio, li"er$ la legislazione da ci$ che era eccessivo e inutile! )rima di intraprendere 'uesa impresa di legislazione, io credevo come dogma di fede che in Cristo esistesse una sola natura, 'uella divina, e di 'uesta credenza mi compiacevo% ma il "enedetto Agapito, che fu papa 'uand'ero imperatore, con le sue parole mi indirizz$ alla vera fede! Credetti ad Agapito% e ci$ che allora consideravo vero per fede, grazie a lui ora lo comprendo cos+ chiaramente come tu distingui in ogni proposizione contraddittoria il falso dal vero!

Appena seguii la direzione indicata dalla Chiesa, Dio si compiac'ue di ispirarmi, per la sua infinit generosit, l'idea della mia elevata impresa legislativa, e mi dedicai completamente a essa, affidai l'esercito al mio fidato .elisario, alle azioni del 'uale il Cielo fu cos+ favorevole, che mi sem"r$ il segno che io dovessi intraprendere solo opere di pace! A 'uesto punto ho terminato di rispondere alla prima domanda% ma la modalit della mia risposta mi induce a continuare, con un chiarimento aggiuntivo, perch& tu possa vedere con 'uanta ingiustizia agiscano nei confronti del sacro sim"olo dell'a'uila sia 'uelli che se ne appropriano sia 'uelli che lo com"attono! )ensa infatti a 'uanto valore militare e politico l'ha reso degno di venerazione% e 'uesto valore cominci$ a manifestarsi da 'uando )allante mor+ per dare al suo sim"olo il primo concreto regno! Tu sai che sta"il+ nella citt di Al"a la sua sede per pi di tre secoli, fino al giorno in cui due gruppi di tre uomini ciascuno com"atterono ancora in suo nome! # sai che imprese riusc+ a compiere, dal ratto delle ,a"ine al suicidio di Lucrezia, nel periodo dei sette re, sottomettendo i popoli confinanti! ,ai cosa l'a'uila fece come insegna dello straordinario popolo romano contro i /alli di .renno, contro il re dell'#piro )irro, contro le altre monarchie e repu""liche% da 'ueste imprese Tor'uato e Cincinnato, cos+ detto dal suo ciuffo spettinato, i Deci e i (a"i ottennero la fama che io sono felice di onorare! L'a'uila prostr$ la tracotanza dei Cartaginesi, che al seguito di Anni"ale oltrepassarono le Alpi, da cui tu, )o, scendi! ,otto l'insegna dell'a'uila ottennero i loro trionfi militari, ancora giovanissimi, ,cipione e )ompeo% e l'insegna di ;oma fu amara per gli a"itanti di (iesole, sotto il cui colle tu, fiorentino, nascesti! In seguito, 'uando era vicino il tempo in cui il Cielo volle che tutto il mondo fosse, a sua immagine, in pace, Cesare prese nelle sue mani l'a'uila per volere di ;oma! Le sue imprese nella /allia Transalpina, dal 5aro al ;eno, furono viste dall'Isere, dalla Loria, dalla ,enna e da tutti i corsi d'ac'ua che ingrossano il ;odano! Il volo che poi fece 'uando usc+ da ;avenna e pass$ il ;u"icone fu tanto veloce, che non riuscire""ero a seguirlo n& parole n& scritti! Condusse l'esercito in ,pagna, poi a Durazzo, 'uindi colp+ il nemico a (arsalo, con tale violenza che persino in #gitto se ne sent+ l'effetto doloroso! )oi l'a'uila rivide i luoghi da cui era partita con #nea, il porto di Antandro e il fiume ,imoenta, e la tom"a di #ttore% e poi spicc$ di nuovo il volo, con danno per Tolomeo! Dall'#gitto piom"$ con la velocit di un fulmine contro /iu"a% poi si diresse di nuovo in ,pagna, dove risuonava la trom"a di guerra di )ompeo! Delle imprese compiute dall'a'uila col secondo imperatore, .ruto e Cassio si lamentano ancora adesso nell'Inferno, e le citt di *odena e )erugia dovettero dispiacersi! Ancora ne soffre Cleopatra che, fuggendo davanti all'a'uila, col serpente si diede una morte veloce e terri"ile! Con Ottaviano l'a'uila giunse fino alla costa del mar ;osso% con lui port$ al mondo una pace cos+ diffusa e duratura, che le porte del tempio di /iano furono chiuse!

*a tutte le imprese gi compiute e ancora da compiere a favore dell'Impero terreno che gli & suddito, dal sim"olo in nome del 'uale io parlo appaiono piccole e oscure se confrontate, con sguardo illuminato dalla fede e sentimento imparziale, con' uella che esso realizz$ nelle mani del terzo imperatore% perch& la divina giustizia che mi ispira accord$ all'a'uila, in mano a Ti"erio, la gloria di impartire la giusta punizione agli uomini, placando cos+ la propria ira! # ora stupisciti di ci$ che ti dico ancora- in seguito l'a'uila, nelle mani dell'imperatore Tito, pun+ la punizione del peccato originale! # 'uando la ferocia dei Longo"ardi si accan+ contro la ,anta C9iesa, Carlo *agno sotto l'insegna dell'a'uila corse vittoriosamente in suo aiuto!, Ormai puoi giudicare 'uei personaggi, /uelfi e /hi"ellini, che ho gi accusato prima, e i loro peccati, che sono la causa di tutti i mali prensenti degli uomini! /li uni, i /8elfi, oppongono all'a'uila, insegna universale dell'Impero, i gligli dorati, insegna della corona francese, e gli altri, i /hi"ellini, se ne appropriano per farne il sim"olo di un partito, cos+ che & difficile capire chi si comporta in modo pi colpevole! I /hi"ellini compiano le loro colpevoli imprese sotto un'altra insegna% perch& la segue sempre male chi la divide dalla giustizia% e Carlo II d'Angi$ non cerchi di a""atterla con i suoi alleati /uelfi, ma a""ia paura dei suoi artigli, che scorticano leoni "en pi forti di lui! /i molte vole i figli dovettero soffrire per le colpe dei padri, e non creda 'uesto figlio che Dio prenda al posto dello stemma dell'a'uila 'uello dei suoi gigli: 0uesto piccolo corpo celeste, *ercurio, si orna della presenza di spiriti "uoni che nella vita terrena agirono per conseguire onore e fama e, 'uandole aspirazioni umane hanno 'uesta motivazione, deviando cos+ da Dio, & certo inevita"ile che la luce dell'unico vero amore si rivolga con minore intensit verso il Cielo! *a proprio la giusta corrispondenza del nostro premio col nostro merito & parte integrante della nostra felicit, perch& vediamo che la ricompensa & giusta, non inferiore n& superiore a 'uella che meritiamo! In 'uesto modo lo giustizia divina rasserena i nostri sentimenti a tal punto che non ci & possi"ile distorcerli in alcun pensiero malvagio! 5oci differenti fra loro si fondono in un coro armonico% co<+, differenti gradi di "eatitudine nella vita eterna formano serena concordia in 'uesti cieli! Dentro a 'uesto astro "rilla l'anima luminosa di ;omeo, le cui azioni terrene furono grandi e "uone, ma mal ricompensate! *a i signori di )rovenza che tanto male operarono contro di lui, non se ne sono poi rallegrati% e perci$ cammina su di una cattiva strada chi ritiene un danno per s& i successi altrui, ottenuti per merito! Il conte ;aimondo .erengario e""e 'uattro figlie, e tutte diventarono regine, grazie all'a"ilit di ;omeo, che pure era stato solo un umile pellegrino! # poi le loro malevole insinuazioni spinsero il conte a chiederne ragione all'onesto ;omeo, che aveva incrementato il suo patrimonio! ;omeo se ne and$ dalla )rovenza povero e vecchio% e se gli uomini sapessero con 'uanto dolore e coraggio and$ a mendicare il pane a tozzo a tozzo, lo lodere""ero

ancora di pi 44!

CANTO =I O sciocca preoccupazione degli uomini, 'uanto sono erronei 'uei presupposti della logica che ti fanno volare in "asso: )roprio mentre io mi trovavo in cielo con .eatrice, accolto con tanta gloria dagli spiriti sapienti, e li"ero da ogni preoccupazione terrena, giu sulla terra gli uomini andavano dietro chi agli studi di dirittto, chi alla medicina, e chi si occupava dell'attivit sacerdotale, chi di cgovernare con la sopraffazione o con l'inganno, chi di ru"are, chi di amministrare i propri "eni e curare le proprie attivit, chi si affannava a soddisfare le passioni carnali, e chi si a""andonava all'ozio! Dopo che ciascuno dei .eati, terminato il giro, fu ritornato esattamente nel punto del cerchio in cui si trovava prima, si ferm$, come su una candela che si fidda al suo posto nel candeliere! Allora udii provenire di nuovo una voce gioiosa dalla luce che mi aveva parlato prima, che intanto diventava pi chiara! 11Come risplendo direttamente grazie a essa, cos+, guardandoti attraverso l'eterna luce di Dio, io percepisco da dove hanno origine i tuoi pensieri! Tu du"iti, e desideri che il mio discorso sia di nuovo "en chiarito in termini aperti e piani, in modo che si offra adeguatamente alle tue capacit di assimilazione, nei punti in cui prima dissi >dove ci si arricchisce in modo "uono> e >non ne nac'ue uno di pari valore>% ed & necessario che adesso ti chiarisca "ene 'ueste due fasi! La )rovvidenza di Dio, che dispone del mondo con 'uell'intelligenza che per ogni mente creata & come un a"isso impossi"ile da sondare fino in fondo, affinch& la C9iesa, la sposa di Cristo, colui che la spos$ gridando e versando il suo sangue divino, procedesse verso il suo amato pi sicura dentro di s& e pi fedele a lui, cre$ per il suo "ene due capi, che in un modo e nell'altro le facessero da guida! 8no dei due capi fu ardente d'amore, come un ,erafino% l'altro per la sua straordinaria sapienza fu come uno splendente Cheru"ino in terra! )arler$ del primo, dato che lodando uno di loro, 'ualun'ue si prenda, & come se si parlasse di entram"i, perch& le loro opere furono indirizzate a un unico fine! Tra i fiumi Topino e Chiascio, che scende dal colle scelto dal .eato 8"aldo .aldassini, si distende il fertile pendio di un alto monte, il ,u"asio, dal 'uale la citt di )erugia riceve freddo d'inverno e calore d'estate, nella direzione di )orta ,ole% e dalla parte opposta le citt di Nocera e /ualdo Tadino soffrono per la grave oppressione di 'uesto stesso massiccio montuoso! ,u 'uesto fertile pendio, nel punto in cui diventa meno ripido, venne al mondo un sole, nel modo luminoso e fecondo in cui talvolta il sole, nel cui cielo ora ci troviamo, sorge dal /ange! )erci$ chi parla di 'uel luogo, non lo chiami Assisi, perch& sare""e riduttivo, ma Oriente, se vuole dargli il nome appropriato! 0uel sole non era ancora molto lontano dal punto del suo sorgere, che cominci$ a far sentire alla terra 'ualche "eneficio della sua grande potenza% perch& infatti, ancora giovanissimo, os$ sfidare il padre per amore della )overt, 'uella donna che, come la morte, nessuno accoglie con piacere% e invece (rancesco si un+ a lei davanti alla Curia episcopale e alla presenza del padre% da allora l'am$ con

crescente intensit! La )overt, rimasta vedova di Cristo, suo primo sposo, rest$ per pi di unidici secoli disprezzata e dimenticata, senza che alcuno mostrasse interesse per lei, fino a 'uando lui la spos$% np le valse, per farsi amare, il fatto che persino colui che terrorizz$ tutto il mondo, Cesare, la trov$ sicura nella casa del pescatore Amiclate% n& le valse essere coraggiosamente fedele al suo sposo Cristo, tanto che, se *aria ne rest$ ai piedi, lei soffr+ con Cristo sulla croce! *a per non continuare in modo oscuro, considera d'ora in poi nel mio lungo discorso che 'uesti due innamorati sono (rancesco e )overt! La loro armonia, i loro volti sereni, l'amore, la meraviglia e i loro dolci sguardi facevano nascere in chi li vedeva propositi di santit% tanto che il venera"ile .ernardo per primo come (rancesco si fece scalzo e corse dietro a un tale esempio di pace e, pur correndo, gli sem"r$ di camminare lentamente! O ricchezza spirituale, sconosciuta agli uomini accecati dai "eni materiali: O "ene fecondo di felicit eterna: Dopo .ernardo si fa scalzo #gidio, poi ,ilvestro, seguendo (rancesco, tanto si sono invaghiti della sua sposa, )overt! Allora (rancesco, loro padre e maestro, insieme con la sua sposa e con coloro che ormai formavano la sua famiglia, gi con i fianchi cinti dall'umile corda, si reca a ;oma! N& il fatto di essere figlio di un semplice mercante, n& l'avere un aspetto miserevole al punto da suscitare stupore gli fecero a""assare lo sguardo di fronte al papa% anzi con solenne dignit espose a Innocenzo III tutti i suoi rigorosi propositi, e da lui ottenne la prima approvazione alla sua regola monastica! Dopo che fu aumentata la folla di poveri seguaci di (rancesco, la cui vita degna di eccezionale ammirazione ricevere""e lode migliore dagli Angeli dell'#mpireo che non da me, il proposito della santa regola di 'uesto pastore fu incoronato solennemente da una seconda approvazione, dallo ,pirito ,anto per mezzo del papa Onorio III! Infine, dopo che per desiderio di martirio si fu recato in Terrasanta, a predicare Cristo e gli apostoli al cospetto del potente sultano d'#gitto, e fu tornato in Italia perch& i popoli musulmani erno restii a convertirsi e sare""e rimasto fra loro inutilmente, sulla montagna impervia della 5erna, fra il Tevere e l'Arno, ricevette l'ultimo sigillo, che il suo corpo port$ per due anni, proprio da Cristo! 0uando Dio, che lo aveva destinato a tanto "ene, decise di farlo salire a ricevere il premio della vita eterna, che aveva guadagnato per essersi fatto piccolo e umile, (rancesco raccomand$ ai suoi confratelli, come ai pi legittimi eredi, la sua sposa )overt, e ordin$ loro di amarla in perfetta fedelt% e sta"il+ che la sua luminosa anima si staccasse dal suo corpo nel grem"o della )overt, tornando al suo regno eterno, e non vollle alcuna onoranza fune"re! ,e pensi a come fu grande (rancesco, puoi pensare ormai a 'uanto lo pot& essere colui che fu degno di essergli collega nel mantenere in rotta la nave di ,an )ietro, la C9iesa, tra i pericoli dell'alto mare% e 'uesto fu il nostro patriarca, DOmenico% per cui puoi comprendere che chi si attiene alla sua regola, accumula un "uon carico di meriti per la sua anima! *a ora il gregge di DOmenico si & lasciato ingolosire da un nuovo ci"o, cos+ che inevita"ilmente si disperde per diversi pascoli% e 'uanto pi le sue pecore si allontanano da lui, tanto pi prive di latte tornano all'ovile! Ce ne sono s+ alcune che temono il male che ne deriva, e si stringono intorno al

pastore, ma sono cos+ poche, che "asta poco panno a fere le loro cappe! Ora dun'ue, se le mie parole non sono inefficaci, se la tua attenzione & sempre stata vigile, se hai "ene in mente 'uello che ti ho detto, i tuoi du""i saranno soddisfatti in parte, perch& vedrai in 'uale punto la pianta dell'ordine domenicano si guasta, e capirai che cosa significa l'inciso correttivo nella mia frase >Dove ci si arricchisce in modo "uono se non si devia dalla giusta strada>44!

CANTO =II Appena il fiammeggiante spirito di Tommaso e""e pronunciato l'ultima parola, la "eata corona ricominci$ a ruotare% e non aveva fatto in tempo a compiere un giro completo, che un'altra la circond$, armonizzando perfettamente con essa il ritmo del suo movimento e del suo canto, canto che, in 'uei soavi strumenti, supera tanto l'armonia della musica terrena, 'uanto il raggio nato da una sorgente luminosa supera in luminosit 'uello riflesso! Come due arco"aleni e'uidistanti e di medesimo colore si incurvano sullo sfondo di nu"i leggere e trasparenti, 'uando la regina delle dee, /iunone, ordina alla sua ancella Iride di raggiungere la terra, cos+ che l'arco"aleno esterno nasce per riflesso da 'uello interno, nel modo in cui, per la voce, ha origine l'eco e 2i due arco"aleni3 confermano agli uomini che, grazie al patto che Dio stipul$ con No&, il mondo non su"it pi un diluvio universale% allo stesso modo giravano intorno a noi le due ghirlande di eterne rose, e allo stesso modo 'uella esterna corrispose perfettamente a 'uella interna! Dopo che la danza e gli altri gesti festosi, ci$ il canto in coro e il riflettersi dello splendore di ciascuna anima in 'uello dell'altra a sua volta piena di gioia e carit, nello stesso moemnto e con una sola volont si ac'uietarono, proprio come gli occhi che di necessit si aprono e si chiudono allo stesso tempo di fronte a un oggetto che susciti il loro interesse, dalla profondit di uno dei nuovi .eati venne una voce, che, facendomi voltare nella sua direzione, mi fece assomigliare all'ago della "ussola 'uando punta verso la stella polare! La voce disse- 11L'amore divino che mi fa risplendere mi induce a parlare dell'altro condottiero a causa del 'uale 'ui si dice cos+ "ene del mio da parte di fra Tommaso! #' giusto infatti che, dove appare l'uno, sia introdotto anche l'altro% in modo che, come nel mondo com"atterono fianco a fianco per la C9iesa, cos+ la gloria splenda per entram"i in Cielo! La Chiesa militante, formata da tutti i cristiani viventi, che fu redenta a cos+ caro prezzo da Cristo, seguiva il suo vessillo, la Croce, lentamente, timorosa e poco numerosa, 'uando Dio prese provvedimenti in favore delle sue truppe, che erano in pericolo, solo per sua infinita generosit, e non perch& ne fossero degne% e, come & gi stato detto, venne in aiuto della Chiesa la sua sposa con due campioni, grazie alle azioni e alle predicazioni dei 'uali il popolo cristiano traviato si ravvide! In 'uel territorio da cui spira il tiepido vento primaverile ?efiro, che va a rinverdire le nuove fronde di cui gli al"eri d'#uropa si rivestono, non molto lontano dalla costa su cui si infrange il mare nel 'uale, dopo la pi lunga corsa estiva, il sole tramonta in un certo periodo dell'anno, sorge la fortunata citt di Calaruega, sotto la protezione della casa di Castiglia! 0ui nac'ue l'innamorato fedele della fede cristiana, il ,anto campione, "enevolo coi suoi seguaci

spietato con i nemici! # appena fu creata, la sua anima fu cos+ pieda di virt divina che, 'uando ancora era nel grem"o della madre, la rese profeta di s&! Dopo che fu cele"rato il matrimonio fra lui e la (ede al fonte "attesimale, dove si portarono reciprocamente in dote la salvezza, la sua madrina vide in sogno lo straordinario effetto che doeva venire da lui e dai suoi eredi e affinch&, anche nel nome, fosse 'uello che era nell'anima, uno spirito ascese da 'ui, dal Cielo, perch& fosse nominato con il possessivo di colui al 'uale apparteneva totalmente! (u chiamato Domenico% e ora io parlo di lui come del contadino che Cristo scelse perch& lo aiutasse nel suo giardino! Apparve chiaramente come inviato e servo di Cristo- infatti il primo sentimento d'amore che manifest$ fu per il primo consiglio offerto da /es ! ,pesso, 'uand'era "am"ino, fu trovato di notte dalla sua nutrice sveglio e silenzioso, seduto per terra, con un'espressione che sem"rava dire >Io sono venuto al mondo per 'uesto>! O come fu davvero (elice suo padre: O come fu davvero /iovanna sua madre, se al suo nome corrisponde 'uel significato: In "reve tempo divenne coltissimo in materia di teologia, non per conseguire i vantaggi mondani, che si affaticano a inseguire adesso molti teologi, studiando i decretali e la medicina, ma per amore della vera sapienza% tanto che incominci$ a far la guardia intorno alla vigna di Dio, che "en presto avvizzisce, se il vignaiolo non la coltiva "ene! # non chiese di poter dare alla Chiesa, che fu in passato pi generosa coi poveri di 'uanto non sia adesso, e non per causa sua, ma di chi la guida, che si comporta male, soltanto due o tre invece di sei, n& di ottenere una rendita del primo "eneficio vacante, n& di incamerare le decime, che devono essere dei poveri di DIo chiese invece la licenza di predicare contro gli eretici, in difesa della dottrina ortodossa, seme delle venti'uattro piante che adesso ti circondano! )oi, grazie alla sua sapienza dottrinaria e alla sua incrolla"ile volont, ottenuta l'approvazione pontificia, ag+ con la forza di un torrente che sorge in alta montagna% e travolse i rami secchi di eretici, con pi decisione proprio l dove le resistenze erano maggiori! Dal suo torrente si formarono poi diversi ruscelli, dai 'uali & irrigato il giardino cattolico, cos+ che le sue pianticelle siano pi verdeggianti! ,e tanto straordinario fu Domenico, una delle due ruote della "iga su cui la Chiesa com"att& l'eresia e vinse la sua guerra civile, ormai ti dovre""e essere chiara la natura straordinaria anche dell'altra ruota, (rancesco, di cui Tommaso parl$ cos+ cortesemente prima del mio arrivo! *a il solco tracciato sul terreno dalla parte esterna della ruota di (rancesco & stato a""andonato, tanto che adesso c'& muffa l dove prima c'erano le incrostazioni del tartaro! I seguaci di (rancesco, che prima avevano seguito correttamente le sue orme, sono tanto s"andati, che camminano all'indietro! # 'uesto si vedr presto dal cattivo raccolto, 'uando il loglio si lamenter che gli venga tolto il forziere! Chi esaminasse pagina per pagina il li"ro del nostro ordine, ne trovere""e ancora 'ualcuna in cui

leggere >Io sono 'uel che ero>% ma 'uesta non verre""e n& da Casale n& da Ac'uasparta, da cui vengono (rancescani che si comportano in modo tale, rispetto alla regola, che uno la irrigidisce, l'altro la elude! Io sono l'anima di .onaventura da .agnoregio, che nello svolgere le mie alte mansioni misi sempre in secondo piano le cose terrene! 0ui accanto a me sono Illuminato e Agostino, che furono tra i primi seguaci di (rancesco a ingraziarsi Dio facendosi scalzi, poveri e cingendosi di corda! #' 'ui con loro 8go di ,an 5ittore, poi )ietro detto *angiatore e )etro ,pano, la cui fama nel mondo & affidata ai suoi dodici li"ri, poi il profeta Natan, /iovanni Crisostomo, Anselmo d'Aosta e Donato, che si degn$ di occuparsi di grammatica, la prima delle sette arti! 0ui c'& anche ;a"ano *auro, e al mio fianco risplende l'a"ate cala"rese /ioacchino da (iore, che fu dotato di capacit profetiche! *i spinse a parlare in lode di un tale paladino l'ardente cortesia e il discorso chiaro di Tommaso, e spinse ad assecondare la mia lode anche 'uesto gruppo di .eati44!

CANTO =5 La volont di fare il "ene, che sempre si manifesta nell'amore che si rivolge rettamente a Dio, come fa la smania di "eni materiali nell'ingiusta volont di fare il male, impose il silenzio a 'uella melodiosa lira di .eati, e fece fermare le sante corde che la mano di Dio tende e lascia andare! Come potranno essere sorde alle giuste preghiere degli uomini 'uelle anime che, per indurmi a pregarle, tac'uero all'unisono7 #' giusto che soffra per l'eternit chi, per amore di un "ene effimero e indegno, si priva in eterno di 'uell'unico autentico amore! Come di notte attraverso i limpidi cieli estivi corre di tanto in tanto una luce improvvisa, costringendo gli occhi che prima erano tran'uilli a muoversi, e sem"ra una stella che cam"i posizione nel cielo, se non che, nel punto in cui la luce "rilla, non ne sparisce alcuna, e il suo splendore dura poco- cos+ dal "raccio destro corse fino alla parte inferiore della croce un nastro della costellazione che in essa risplendeva% n& 'uella gemma si stacc$ dal nastro che la sosteneva, ma prese a scorrere attraverso le due liste della croce, tanto che sem"r$ fuoco che splende dietro una lastra di ala"astro! Allo stesso modo l'om"ra affettuosa di Anchise si mosse incontro a #nea nei Campi #lisi 'uando lo ricono""e, se & degno di fede il nostro pi grande poeta! L'anima disse- 11O sangue mio, o grazia di Dio infusa oltre misura, a chi, come a te, fu mai aperta due volte la porta del cielo744 Cos+ parl$ 'uel .eato- per cui mi rivolsi meravigliato a lui% 'uindi girai gli occhi verso .eatrice, e ne ricevetti nuovo motivo di stuporte, perch& dentro i suoi occhi "rillava una luce di felicit tale che credetti guardandola di raggiungere il culmine della mia "eatitudine in )aradiso! 0uindi lo spirito, che provocava gioia a udirlo e a vederlo, aggiunse al suo esordio di poco prima parole di tale profondit, che io non riuscii a comprenderle% e non mi fu cos+ oscuro per scelta, ma per

necessit, perch& il contenuto del suo discorso and$ oltre il limite dell'intelligenza umana! # 'uando la tensione del suo intenso ardore di carit si fu allentata al punto che il suo linguaggio ritorn$ entro i confini dell'umana capacit di comprensione, la prima cosa che riuscii a capire fu11.enedetto sia tu, Dio uno e trino, che sei tanto generoso verso la mia discendenza:44! # continu$- 11Tu, figliolo, hai appagato nella luce che mi riveste e da cui ti parlo un desiderio piacevole e protratto a lungo, che mi era nato dalla lettura del grande li"ro dove non si cam"ia mai n& ci$ che & lasciato in "ianco, n& ci$ che & scritto in nero e 'uesto grazie a .eatrice, colei che ti off+ l'aiuto indispensa"ile a un volo cos+ elevato! Tu credi che il tuo pensiero scorra nel mio per tramite divino, cos+ come il cin'ue e il sei derivano dall'unit, se 'uesta si conosce% e perci$ non mi chiedi chi io sia e per 'uale motivo ti appaia pi felice di 'ualun'ue altro .eato di 'uesta schiera gioiosa! La tua convinzione & vera- perch& gli spiriti di minore e maggiore grado di "eatitudine guardano in Dio, nel 'uale, come in uno specchio, prima ancora di pensare, tu manifesti il pensiero% ma perch& il santo ardore di carit nel 'uale io veglio in eterna contemplazione, e che desta in me il dolce desiderio di assecondarlo, possa pienamente attuarsi, la tua voce sicura, "aldanzosa e gioiosa esprima apertamente il desiderio a cui la mia risposta & gi sta"ilita:44! *i rivolsi allora a .eatrice e, prima ancora che parlassi, lei comprese la mia richiesta e sorridendo mi fece un cenno di assenso, che aument$ lo slancio della mia volont! )oi dissi al .eato- 11Appena vi apparve Dio, uguaglianza assoluta, amore e eintelligenza assunsero in voi .eati un'unica misura, dato che Dio, il ,ole che vi illumin$ e vi fece ardere col calore della carit e con la luce dell'intelligenza, & cos+ uguale in tutti i suoi aspetti, che 'ualun'ue altra uguaglianza sare""e insufficiente rispetto a lui! *a negli uomini, per il motivo che a voi .eati & "eno noto, volont e capacit intellettuale sono molto diverse tra loro% per cui io, che sono come loro, sento in me 'uesta sproporzione tra l'una e l'altra, e perci$ non posso ringraziare la tua accoglienza paterna se non col cuore! 0uindi ti supplico, viva pietra preziosa che adorni 'uesto gioiello, di appagarmi dicendomi il tuo nome44! ;ispondendomi, il .eato esord+ in 'uestoo modo- 11O mio discendente, in cui mi sono compiaciuto anche solo aspettandoti, io fui il tuo capostipite44! )oi continu$- 11Colui dal 'uale prende il nome la tua famiglia, e che per pi di cent'anni ha espiato nella prima cornice del )urgatorio, fu mio figlio e tuo "isavolo- & giusto che tu accorci la sua lunga penitenza con le tue preghiere! La (irenze contenuta nell'antica cerchia di mura, da cui ancora oggi suonano per la citt l'ora terza e la nona, era piena di pace, temperanza e pudore! Allora non c'erano catenelle e monili d'oro, gonne ornate di fregi, cinture pi appariscenti di chi le indossava! La nascita di una figlia non spaventava ancora i padri, come adesso, al pensierio di un matrimonio in troppo giovane er e con una dote troppo dispendiosa! Non c'erano famiglie senza figli in case troppo grandi e vuote% non si erano ancora diffuse pratiche lussuriose! (irenze non aveva ancora superato, nella magnificenza, ;oma, che, com'p stata vinta nell'ascesa, lo sar anche nella decadenza!

5idi io stesso il no"ile .ellincione .erti andare in giro con una cintura di cuoio e osso, e sua moglie allontanarsi dallo specchio senza avere il volto truccato% e vidi i mem"ri delle famiglie Nerli e 5ecchietti accontentarsi di a"iti di pelle non foderata, e le loro mogli del fuso e della lana! Donne fortunate: Ognuna di loro sapeva con certezza dove sare""e stata sepolta, e nessuna di loro era ancora stata a""andonata sola nel letto dal marito partito per la (rancia! Di 'ueste donne di un tempo, alcune vegliavano accanto alla culla e, consolando il loro "am"ino, usavano il linguaggio di suoni creato per i piccoli, che & in primo luogo il divertimento dei padri e delle madri% altre filando, attorniate dalla loro servit , raccontavano le antiche storie di Troia, (iesole e ;oma! In 'uel tempo, donne come Cianghella e uomini come Lapo ,alterello avre""ero suscitato autentica meraviglia, come oggi succedere""e a uomini del valore di Cincinnato e a donne del valore di Cornelia! La *adonna, invocata con alte grida da mia madre durante il parto, mi fece nascere in una vita civile cos+ pacifica e onesta, in mezzo a cittadini tanto degni di fiducia, in una dimora cos+ serena% e nell'antico "attistero di ,an /iovanni fui "attezzato col nome di Cacciaguida! *io fratello fu *oronto e mantenne il cognome degli #lisei% mia moglie veniva dalla 5al )adana, e da 'uello della sua famiglia venne il tuo cognome! (ui poi al seguito dell'imperatore Corrado% ed egli mi fece cavaliere, tanto mi feci apprezzare da lui con le mie azioni valorose! Com"atteri per lui nella guerra contro l'ingiustizia della religione di 'uel popolo che usurpa, per colpa dei papi, il vostro legittimo diritto sul ,anto ,epolcro! L, in Terrasanta, da 'uel popolo ini'uo fui li"erato dalla prigionia del mondo terreno, l'amore per il 'uale danna molte anime% e attraverso il martirio per la fede taggiunsi 'uesta pace eterna44

CANTO === (orse, lontano @mila miglia "rilla la @ ora e il mondo terreno china la sua om"ra sul piano dellAorizzonte, 'uando lo spazio del cielo per noi cos+ alto comincia a farsi tale che ogni stella cessa di essere visi"ile a partire dal punto in cui ci troviamo e 'uando avanza lAaurora a tal punto che il cielo si chiude fino alla pi luminosa, non diversamente il trionfo sempre attorno a Dio sem"rando sia chiuso da colui che circoscrive ogni cosa, a poco a poco alla mia vista si spensero- per cui il fatto di non veder nulla e lAaffetto mi costrinsero a girare gli occhi verso .eatrice! ,e 'uanto ho detto di lei fino a 'ui fosse inserito in una sola poesia sare""e insufficiente per esprimere 'uesto concetto, la "ellezza che io visto supera di gran lungo la nostra capacit, ma io credo che la comprenda completamente solo il suo fattore! Da 'uesto punto mi dichiaro vinto da 'uesta difficolt pi di 'uanto sia stato superato uno scrittore comico o tragico dalla difficolt della sua opera poichB, come il sole sul viso di chi lo teme cos+ il ricordare di 'uesta "ellezza straordinaria annulla le mie difficolt mentali! Dal primo giorno che io vidi il suo viso in 'uesta vita, fino a 'uesta visione, non avevo trovato un ostacolo pi grande di 'uesto% ma ora conviene che il mio tentativo cessi dietro a 'uesta straordinaria "ellezza come lAartista desiste alla fine della sua opera!

Tale 'uale io la lascio ad un poeta pi capace di 'uello che sono io, che ela"ori arrivando alla fine la sua materia difficile, ricominci$ con atto e con voce di sollecita guida- 11Noi siamo usciti dal )rimo *o"ile allA#mpireo- pura luce, pieno di amore, amore del vero "ene, pieno di letizia, letizia che comporta un grande piacere! 0ui vedrai entram"i gli a"itanti del paradiso, e i "eati con 'uell aspetto che li vedrai dopo il giudizio universale44! Come un improvviso lampo che disperde la capacit visiva cosicchB priva lAocchio della capacit di vedere cos+ la luce della /razia mi circond$ e mi lasci$ fasciato di un tale velo tale che non vedevo nulla! 11,empre Dio, che appaga lA#mpireo, e 'uindi lo rende immo"ile e 'uieto accoglie in sB con 'uel saluto, per adattare la candela alla sua fiamma44! .eatrice aveva appena finito di spiegare in poche parole la ragione di 'uel fulgore dellA#mpireo, che io compresi che ac'uistavo una facolt visiva superiore, oltre la disposizione naturale% e mi riaccesi di una vista nuova tale che nessuna luce cos+ tanto "rillante i miei occhi non lAavre""ero sopportata% e vidi un fiume di luce molto spesso, tra due rive fiorite! Da 'uesto fiume di luce uscivano scintille vive, da ogni parte si introducevano nei fiori come ru"ini incastonati nellAoro, poi dopo essere ine"riate dai profumi, ritornavano nel profondo del fiume, e se uno entrava, lAaltro usciva fuori! 11LAalto desiderio che infiamma dante di aver spiegazione di 'uello che vede & tanto pi apprezza"ile 'uanto & pi crescente, ma & necessario che tu "eva 'uestAac'ua prima che tu venga saziato di 'uesto desiderio44- cos+ mi disse il sole dei miei occhi! )oi aggiunse- 11Il fiume e i gioielli che entrano ed escono e i fiori sono delle prefigurazioni om"rifere della verit! Il fatto che siano delle prefigurazioni difettose non dipende dal loro difetto ma & il fatto che Dante che & ancora incapace di comprenderle e perchB non ha ancora gli occhi a""astanza potenti44! 8n "am"ino, svegliatosi molto pi tardi del solito, non corre improvvisamente verso il latte 'uanto feci io, per fare ancora dei miei occhi specchi migliori, chinandomi verso 'uel fiume che scorre affinchB vi si renda migliori% e non appena l'orlo delle mie palpe"re e""e "evuto di 'uella visione, cos+ mi sem"r$ che il lungo fiume fosse diventato tondo! )oi, come persone che hanno indossato delle maschere e si spogliano delle sem"ianze artefatte, apparendo diverse da come erano prima, cos+ i fiori e le faville si trasformarono ai miei occhi in immagini pi festose, cosicchB io vidi apertamente entram"e le corti del Cielo Cangeli e "eatiD! O splendore di Dio, grazie al 'uale io vidi l'alto trionfo del regno verace, concedimi la virt necessaria a riferire la mia visione: Lass nell'#mpireo c'& una luce che rende visi"ile il Creatore a 'uella creatura che trova la sua pace solo nel vedere Lui! Tale luce si distende in una figura circolare Cla rosa celesteD, a tal punto che la sua circonferenza

sare""e assai pi larga di 'uella del Cielo del ,ole! Tutto ci$ che si vede di essa si forma da un raggio che si riflette sulla superficie concava del )rimo *o"ile, che trae da esso il suo moto e la sua virt ! # come un colle si specchia nell'ac'ua alle sue pendici, come per vedersi adornato 'uando ha le er"e verdi e i fiori rigogliosi, cos+, stando tutt'intorno a 'uella luce, vidi specchiarsi in pi di mille gradinate che le anime "eate che hanno fatto ritorno lass ! # se il gradino pi "asso raccoglie in sB una luce tanto grande, 'uanto dev'essere ampia 'uesta rosa nei suoi petali pi esterni: La mia vista non si smarriva a causa dell'ampiezza e dell'altezza della rosa, ma percepiva interamente la 'uantit e la 'ualit di 'uella allegria! La vicinanza e la distanza, l+ nell'#mpireo, non aggiunge nB toglie nulla- infatti, dove Dio governa direttamente, le leggi naturali non hanno alcun valore! .eatrice, mentre io tacevo pur volendo parlare, mi condusse al centro della rosa eterna, che digrada verso il "asso e si estende ed emana un profumo di lode al sole che fa sempre primavera CDioD, e mi disse- EOsserva 'uanto & esteso il concilio delle stole "ianche Cdei "eatiD: 5edi 'uanto & grande la nostra citt% vedi i nostri seggi talmente occupati, che "en pochi di essi sono rimasti li"eri! # in 'uel gran seggio su cui tieni fisso il tuo sguardo per la corona che vi & deposta sopra, prima che tu ascenda al )aradiso sieder l'anima dell'alto Arrigo 5II, che sar imperatore sulla Terra e verr a raddrizzare l'Italia prima che essa sia pronta ad accoglierlo! La cieca avarizia che vi seduce vi ha resi simili al "am"ino che muore di fame, e tuttavia manda via la nutrice! # allora sar pontefice nella Curia di ;oma un tale CClemente 5D che non andr con lui per una sola strada e agir in modo diverso pu""licamente e in segreto! *a Dio lo tollerer poco tempo nel santo ufficio% infatti egli sar spinto gi Cnella "uca della III .olgiaD dove si trova gi ,imon mago per i suoi crimini, e spinger ancora pi a fondo il papa di Anagni (Bonifcacio VIII).