Sei sulla pagina 1di 46

Rinnai

Infinity 16 e Infinity 20 Ext


SCALDACQUA ISTANTANEO
A CONTROLLO DI PORTATA

REU-1616W
REU-2020W

Manuale tecnico

Distribuito in esclusiva per l’Italia da:

Aqua s.a.s.
Via S. Fracesco, 32
41012 CARPI (Mo)
Tel 059.641277
Fax 059.6224449
Simboli utilizzati

La mancata osservanza delle seguenti istruzioni può provocare


seri danni alla persona o all’apparecchio.

Cautela: possibili scosse elettriche. I circuiti elettrici all’interno


dell’apparecchio potrebbero essere a 220 Volts.

Rimuovete la spina dall’alimentazione elettrica prima di


procedere ad alcuna delle seguenti attività.

Leggete il capitolo dei Punti di Diagnostica e dello Schema


Elettrico attentamente per evitare errori di collegamento.

Non aprite. Le parti contenute non possono essere sostituite o


riparate.

Seguite attentamente le istruzioni del presente manuale per garantire una appropriata
assistenza all’apparecchio.

Ultimata l’assistenza e verificata l’assenza di fughe di gas e perdite di acqua, provate il


funzionamento dell’apparecchio. Alla conferma del normale funzionamento, spiegate
all’utente la natura del guasto e, se necessario, i principi di funzionamento e d’uso.

1
Indice

ARGOMENTO PAG.
Glossario delle abbreviazioni 3
Introduzione 4
Caratteristiche 4
Specifiche tecniche Infinity 16 da esterno 5
Specifiche tecniche Infinity 20 da esterno 6
Portata d’acqua e pressione d’esercizio 9
Dimensioni Infinity 16 da esterno 11
Dimensioni Infinity 20 da esterno 12
Comandi remoti 13
Schema costruttivo Infinity 16 da esterno 16
Schema costruttivo Infinity 20 da esterno 17
Diagramma del flusso operativo 18
Principi di funzionamento 19
Componenti principali 20
Diagramma dei tempi 22
Schema elettrico 23
Posizione dei micro-interruttori 24
Ricerca guasti 25
Tabella ricerca guasti 26
Analisi dei componenti elettrici 29
Monitor manutenzione / Storico codice guasti 31
Regolazione della pressione del gas 33
Conversione per utilizzo con Gas differente 35
Smontaggio per assistenza 36
Esplosi 41
Note 45

Ed. 17/02/03

2
Glossario delle abbreviazioni

Questo glossario di termini e simboli è fornito per aiutarti a comprendere alcuni termini ed
abbreviazioni utilizzati all’interno del manuale.

dB(A) livello della pressione Sonora in decibel, scala “A”


DC corrente continua
AC corrente alternata
WFCD periferica per il controllo della portata dell’acqua
FB informazione in retroazione
Hz Hertz
IC circuito integrato
Cal/h kilocalorie/ora
mbar millibar
LED diodo luminoso
L/min litri al minuto
mA milliampere
kW/h kilowatt/ora
mm millimetri
mmH2O millimetri di acqua (pressione manometrica)
NOx Ossidi azotati (NO e NO2)
OHS interruttore di surriscaldamento
PCB scheda a circuito stampato
CPU unità centrale di elaborazione
POT potenziometro
rpm giri al minuto
SV valvola solenoidale
Ø diametro
∆°C innalzamento di temperatura
POV valvola di modulazione
TE rendimento termico
TH termistore
Tin temperatura dell’acqua in ingresso
Tout temperatura dell’acqua in uscita

3
Introduzione
La serie degli scaldacqua Rinnai Infinity rappresenta l’ultimo ritrovato della tecnologia
nella produzione di acqua calda istantanea.

Caratteristiche
L’Infinity 16 e l’Infinity 20 NON ESAURISCONO MAI L’ACQUA CALDA. Fintanto
che corrente elettrica, acqua e gas sono disponibili, l’acqua calda è immediatamente
prodotta in qualunque momento i rubinetti dell’acqua calda siano aperti.

Garantita dal microprocessore è la capacità di LIMITARE LA TEMPERATURA


MASSIMA dell’acqua riscaldata. La temperatura dell’acqua può essere limitata a differenti
temperature massime. Questa caratteristica è particolarmente utile quando lo scaldacqua è
installato a servizio di utenze quali i bambini e le persone anziane. L’Infinity è distribuito
con una temperatura massima prefissata a 55°C, se necessario il limite della temperatura
può essere modificato dal servizio tecnico. Per ulteriori informazioni si prega di contattare il
servizio tecnico.

L’Infinity è un apparecchio a gas di ELEVATA POTENZA e DIMENSIONI


ESTREMAMENTE COMPATTE, garantisce il risparmio di spazio a differenza di
ingombranti accumuli.

La temperatura di uscita dell’acqua calda è CONTINUAMENTE MONITORATA da un


sensore interno. Se la temperatura di uscita dell’acqua dovesse aumentare più di tre gradi
oltre la temperatura selezionata sul display digitale (o oltre la temperatura prefissata nel caso
non si utilizzino i comandi remoti), il bruciatore si spegnerà automaticamente. Il bruciatore
si riaccenderà nuovamente non appena la temperatura dell’acqua in uscita scenderà alla
temperatura selezionata su display digitale (o la temperatura prefissata).

Il bruciatore si accende automaticamente non appena un rubinetto dell’acqua calda è aperto,


e si spegne quando il rubinetto è chiuso. L’ACCENSIONE E’ ELETTRONICA, non c’è
fiamma pilota. Quando i rubinetti dell’acqua sono chiusi non vi è alcun utilizzo di gas.

Comandi remoti “Standard” sono disponibili come optional. A seconda del modello scelto si
hanno le seguenti funzioni addizionali:
• Fino a 3 comandi remoti per controllare la temperatura al grado

Le temperature selezionate sono conservate nella MEMORIA DEL SISTEMA.

Il rumore di funzionamento è estremamente basso.

I CODICI GUASTO, che compaiono sul comando remoto in caso di malfunzionamento,


saranno d’aiuto all’assistenza tecnica.

4
Specifiche tecniche Infinity 16 Esterno
Scaldacqua istantaneo a controllo elettronico di
Tipologia di apparecchio
temperatura e di portata
Funzionamento Con o senza comando remoto
Sistema di scarico fumi Scarico forzato
Modello REU-V1616W (Infinity 16)
Installazione Esterna
Dimensioni 350 x 530 x 170 mm
Peso 14,5 kg
Potenza e potenza utile a funzionamento Ng: 29 kW- 27,55 kW
max Lpg: 29 kW-27,55 kW
Potenza e potenza utile a funzionamento Ng: 4,37 kW-4,15 kW
min Lpg: 4,37 kW-4,15 kW
Gas: ¾” Maschio
Collegamenti Ingresso acqua: ½” Maschio
Uscita acqua: ½” Maschio
Sistema di accensione Iniezione elettronica diretta
Normale: 47 W
Consumi elettrici Stand-by: 6 W (con un commando remoto)
Antigelo: 74 W
Rumore di funzionamento (dBA) 50
Portata di acqua (min-max) 2,4 ~ 16 L/min
NOXaf 35 ppm
Gamma di temperature (con il Telecomando primario: 37°C-55°C
telecomando) Telecomando secondario: 37°C-50°C
Controllo della portata dell’acqua Dispositivo di controllo della portata elettronico
Temperature limite impostabili senza 40°C, 43°C,50°C,55°C (Impostate di fabbrica),65°C,75°C
telecomando (Impostate tramite microinterruttori interni)
Pressione minima di funzionamento 0,1 bar
Pressione nominale di funzionamento 80-1000 kPa
Portata minima di funzionamento 2,4 L/min ∆T=25°C
Portata massima di funzionamento 16 L/min
Apparecchio: AC 220 V 50 Hz
Collegamenti elettrici
Telecomando: DC 12 V
Spegnimento di fiamma-rilevatore a ionizzazione
Mancanza acqua-sensore di portata
Surriscald.-interruttore bimetallico 97°C
Surriscald. scambiatore-termist. di blocco 95°C
Dispositivi di sicurezza Fusibile termico-129°C
Valv. Sicurezza: apre a 2100 kPa, riarma a 1500 kPa
Ventilatore di combustione-cicuito integrato
Antigelo: interruttore bimet. e resistori ceramici
Sbalzi di tensione-fusibile (3A)
Telecomando Primario e opzionale: MC-91-1A
Cavo telecomando (Incluso) Non polarizzato (CC 12V)

5
Specifiche tecniche Infinity 20 Esterno
Scaldacqua istantaneo a controllo elettronico di
Tipologia di apparecchio
temperatura e di portata
Funzionamento Con o senza comando remoto
Sistema di scarico fumi Scarico forzato
Modello REU-V2020W (Infinity 20)
Installazione Esterna
Dimensioni 350 x 530 x 170 mm
Peso 15,5 kg
Potenza e potenza utile a funzionamento Ng: 34 kW- 32,3 kW
max Lpg: 34 kW-32,3 kW
Potenza e potenza utile a funzionamento Ng: 4,37 kW-4,15 kW
min Lpg: 4,37 kW-4,15 kW
Gas: ¾” Maschio
Collegamenti Ingresso acqua: ½” Maschio
Uscita acqua: ½” Maschio
Sistema di accensione Iniezione elettronica diretta
Normale: 55 W
Consumi elettrici Stand-by: 6 W (con un commando remoto)
Antigelo: 74 W
Rumore di funzionamento (dBA) 50
Portata di acqua (min-max) 2,4 ~ 20 L/min
NOXaf 37 ppm
Gamma di temperature (con il Telecomando primario: 37°C-55°C
telecomando) Telecomando secondario: 37°C-50°C
Controllo della portata dell’acqua Dispositivo di controllo della portata elettronico
Temperature limite impostabili senza 40°C, 43°C,50°C,55°C (Impostate di fabbrica),65°C,75°C
telecomando (Impostate tramite microinterruttori interni)
Pressione minima di funzionamento 0,1 bar
Pressione nominale di funzionamento 80-1000 kPa
Portata minima di funzionamento 2,4 L/min ∆T=25°C
Portata massima di funzionamento 20 L/min
Apparecchio: AC 220 V 50 Hz
Collegamenti elettrici
Telecomando: DC 12 V
Spegnimento di fiamma-rilevatore a ionizzazione
Mancanza acqua-sensore di portata
Surriscald.-interruttore bimetallico 97°C
Surriscald. scambiatore-termist. di blocco 95°C
Dispositivi di sicurezza Fusibile termico-129°C
Valv. Sicurezza: apre a 2100 kPa, riarma a 1500 kPa
Ventilatore di combustione-cicuito integrato
Antigelo: interruttore bimet. e resistori ceramici
Sbalzi di tensione-fusibile (3A)
Telecomando Primario e opzionale: MC-91-1°
Cavo telecomando (Incluso) Non polarizzato (CC 12V)

6
Sensori e Dispositivi di sicurezza
Termistore in uscita dallo scambiatore di calore: misura la temperatura dell’acqua calda in
uscita dallo scambiatore di calore. Se la temperatura supera un predeterminato limite, viene
bloccato l’afflusso del gas al bruciatore.
Termistore dell’acqua calda prodotta: misura la temperatura dell’acqua calda prodotta dopo
la valvola miscelatrice. La reale temperatura dell’acqua in uscita dall’apparecchio.
Sensore di fiamma: controlla le caratteristiche della combustione all’interno della camera di
combustione. Se la fiamma si spegne, viene bloccato l’afflusso del gas al bruciatore.
Interruttore di surriscaldamento: posto sullo scambiatore di calore, viene bloccato l’afflusso
del gas al bruciatore nel caso che la temperatura dell’acqua dovesse raggiungere i 97°C per
un determinato periodo.
Fusibile termico: posto sullo scambiatore di calore, l’alimentazione elettrica viene interrotta
al superamento dei 129°C.
Valvola di sicurezza: salvaguarda il circuito idraulico contro una eccessiva pressione. Si
attiva a 2.060 kPa, si riarma a 1.470 kPa.
Fusibile elettrico: (3 A) previene eventuali sovratensioni.
Protezione da sbalzi di tensione: previene eventuali sovratensioni.
Sensore della portata dell’acqua: se il sensore non rileva flusso d’acqua, viene bloccato
l’afflusso del gas al bruciatore.
Sensore dei giri del ventilatore di combustione: in caso di avaria del ventilatore di
combustione (nessuna rotazione del ventilatore), viene bloccato l’afflusso del gas al
bruciatore.
Controllo della temperatura: se la temperatura dell’acqua calda fornita supera quella
richiesta per un certo numero di secondi, l’apporto di gas viene interrotto.
Specifiche di combustione REU-V1616W
Diametro Pressione nominale (kPa) kW
Tipo di Gas
iniettori (mm) Low High Low High
0,85 0,181 0,883
Ng 1,3 2,05 1,13
5,3 35,1
0.7 0,178 0,814
Lpg 1.05 2,75 2,75
5 35,1

Specifiche di combustione REU-V2020W


Diametro Pressione nominale (kPa) kW
Tipo di Gas iniettori (mm) Low High Low High
0,85 0,181 0,922
Ng 1,3 2,05 1,13
5,6 45
0.7 0,178 0,827
Lpg 1.05 2,75 2,75
5,9 45

Ng: Gas metano


Lpg: Gas di petrolio liquefatto-Propano

7
Tabella 1a: Portata di acqua approssimata e Potenza Termica impiegata
Infinity REU-V1616W e REU-V2020W

Increm. di temp. 1616 2020 Increm. di temp. 1616 2020


°C °C
L/sec 0,27 0,33 L/sec 0,19 0,25
L/min 16 20 L/min 11,4 15
L/hr 960 1200 L/hr 684 900
5 72
35 44
Press. Min. (kPa) 115 Press. Min. (kPa) 64
Portata Termica 7 Portata Termica 35,11
8,7 44,94
(kW) (kW)
L/sec 0,27 0,33 L/sec 0,17 0,22
L/min 16 20 L/min 10,2 13,2
L/hr 960 1200 L/hr 612 792
10 72
40 35
Press. Min. (kPa) 115 Press. Min. (kPa) 50
Portata Termica 14,04 Portata Termica 35,11
17,4 44,94
(kW) (kW)
L/sec 0,27 0,33 L/sec 0,15 0,19
L/min 16 20 L/min 9 11,4
L/hr 960 1200 L/hr 540 684
15 72
45 29
Press. Min. (kPa) 115 Press. Min. (kPa) 42
Portata Termica 21,06 Portata Termica 35,11
26,12 44,94
(kW) (kW)
L/sec 0,27 0,33 L/sec 0,13 0,17
L/min 16 20 L/min 9 11,4
L/hr 960 1200 L/hr 540 684
20 72
50 29
Press. Min. (kPa) 115 Press. Min. (kPa) 42
Portata Termica 28,08 Portata Termica 35,11
34,83 44,94
(kW) (kW)
L/sec 0,27 0,33 L/sec 0,12 0,16
L/min 16 20 L/min 7,2 9,6
L/hr 960 1200 L/hr 434 576
25 72
55 21
Press. Min. (kPa) 115 Press. Min. (kPa) 29
Portata Termica 35,11 Portata Termica 35,11
43,53 44,94
(kW) (kW)
L/sec 0,22 0,29 L/sec 0,11 0,14
L/min 13,2 17,4 L/min 6,6 8,4
L/hr 792 1044 L/hr 396 504
30 60
60 20
Press. Min. (kPa) 87 Press. Min. (kPa) 26
Portata Termica 35,11 Portata Termica 35,11
44,94 44,94
(kW) (kW)

8
Portata d’acqua e Pressione d’esercizio
Portata d’acqua

La Tabella 1 evidenzia la portata d’acqua non miscelata e miscelata e i consumi di gas


approssimati in base a differenti salti termici. La portata di acqua non miscelata è la portata
disponibile direttamente all’uscita dell’apparecchio in base al salto termico fissato. La
portata di acqua miscelata è la portata disponibile miscelando l’acqua in uscita
dall’apparecchio con l’acqua dell’impianto.

La portata dell’acqua può essere calcolata anche tramite la seguente formula:


M = (Q x 860 x TE) / (60 x ∆ T)

Dove M = portata di acqua in L/min. Se M è ≤ 16, l’acqua non è miscelata. Se M è ≥ 16,


l’acqua è miscelata.
Q = portata termica in kW = 28 per il REU-V1616W
TE = 94%
∆ T = salto termico richiesto (°C)

Esempio:
Qual è la portata d’acqua disponibile con una temperatura dell’acqua in ingresso di 10°C ed
una temperatura dell’acqua richiesta di 20°C?

∆ T = 20 – 10 = 10°C Q = 28

M = (28 x 860 x 0,94) / (60 x 10) = 40 L/min. Poichè 40 è maggiore di 16, questa portata è
ottenuta miscelando l’acqua calda prodotta. Questo risultato corrisponde al valore riportato
nella Tabella 1.

REU-V2020W

M = (Q x 860 x TE) / (60 x ∆ T)

Dove M = portata di acqua in L/min. Se M è ≤ 20, l’acqua non è miscelata. Se M è ≥ 20,


l’acqua è miscelata.
Q = portata termica in kW = 36 per il REU-V2020W
TE = 94%
∆ T = salto termico richiesto (°C)

Esempio:
Qual è la portata d’acqua disponibile con una temperatura dell’acqua in ingresso di 10°C ed
una temperatura dell’acqua richiesta di 20°C?

∆ T = 20 – 10 = 10°C Q = 36

M = (36 x 860 x 0,94) / (60 x 10) = 48,5 L/min. Poichè 48,5 è maggiore di 20, questa
portata è ottenuta miscelando l’acqua calda prodotta. Questo risultato corrisponde al valore
riportato nella Tabella 1.

9
Pressione dell’acqua

Come illustrato dal grafico sottostante, una pressione minima di 80 kPa è necessaria per
garantire una portata di acqua di 16 L/min. Durante l’installazione devono essere
considerate anche le perdite di pressione nel sistema di tubature.

10
Dimensioni REU-V1616W

Nota: tutte le quote sono espresse in mm

A
Gas 40
Ingresso 50
Uscita 39
Alim. El. 26

11
Dimensioni REU-V2020W

Nota: tutte le quote sono espresse in mm

A
Gas 40
Ingresso 50
Uscita 39
Alim. El. 26

12
Comandi Remoti
I comandi remoti sono opzionali. Possono essere installati solo
comandi “Standard”.
I comandi Standard permettono la selezione della temperatura.
Per informazioni dettagliate relative al funzionamento dei
comandi remoti fare riferimento al manuale utente fornito con
l’apparecchio. I comandi remoti di altre marche non sono
compatibili con questo apparecchio.

Controllo remoto Standard (Modello MC-91)

Fino a 3 controlli remoti Standard possono essere installati con


l’apparecchio. Sono generalmente installati negli ambienti in cui
vi è la maggior richiesta d’acqua calda, per esempio la cucina, i
bagni, la lavanderia.

Collocazione dei comandi remoti

I comandi remoti devono essere posizionati in luoghi non esposti direttamente alla luce
solare e lontani da sporco. Dovrebbero inoltre essere posizionati fuori dalla portata dei
bambini (l’altezza da terra suggerita è di almeno 1,5 m). I comandi remoti sono
impermeabili, la loro durata è comunque superiore se posizionati all’esterno del box doccia
o almeno 400 mm sopra il bordo vasca.

Non installate i comandi remoti

Vicino ad una sorgente di calore, come piani cottura, forni o stufe. Calore, vapore, fumo e
olio bollente possono danneggiare i comandi.

Esposti a luce diretta.

All’esterno, salvo proteggerli contro la luce diretta e la polvere.

Su pareti metalliche, salvo la parete sia collegata con la messa a terra.

Collegamento dei comandi remoti

I comandi remoti funzionano a tensioni estremamente basse (12 Volts CC) alimentati
dall’apparecchio. I comandi remoti sono forniti con 15 m di cavo elettrico a corredo. I
contatti elettrici sono ottenuti attraverso faston.
Cavi di prolunga sono disponibili su richiesta. In alternativa, un comune doppio cavo
schermato con sezione minima di 0,5 mm2 può essere utilizzato. La lunghezza massima del
cavo può raggiungere i 50 m.

Per i collegamenti fare riferimento alla sezione “Collegamento dei cavi dei comandi
remoti”.

13
Configurazioni di installazione dell’apparecchio e dei comandi remoti

Importante: Se l’apparecchio deve produrre acqua calda principalmente per l’igiene


personale in centri per la prima infanzia, asili, scuole elementari, secondarie, infermerie, o
centri similari per persone giovani, anziane, malate o non auto sufficienti, è possibile
limitare la temperatura massima di produzione dell’acqua a valori assolutamente non
pericolosi quali i 40°C o i 43 °C.

Collegamento dei cavi dei comandi remoti

Non cercate di collegare i cavi dei comandi remoti all’apparecchio senza scollegare
l’alimentazione elettrica. Rischio di shock elettrico!!!

Collegamento di 1 o 2 comandi remoti


1. Scollegate l’alimentazione elettrica.
2. Rimuovete lo scudo esterno dall’apparecchio (4 viti) fig.1.
3. Infilate il/i cavo/i attraverso il foro di accesso del cavo
dell’alimentazione elettrica alla base dell’apparecchio.
4. Collegate i faston dei cavi dei comandi remoti ai terminali
marcati “Remote Control” sul PCB (fig.2). La polarità non
ha importanza. I cavi sono intercambiabili su entrambi i
terminali.
5. Riposizionate lo scudo dell’apparecchio. Assicuratevi che la
vite con la rondella in rame sia posizionata in basso a destra
per collegare la messa a terra.
Fig. 1

14
Collegamento di 3 comandi remoti

1. Scollegate l’alimentazione elettrica.


2. Rimuovete lo scudo esterno dall’apparecchio (4 viti)
fig.1.
3. Tagliate i faston di 2 comandi remoti da collegare
all’apparecchio (in tutto dovrete tagliare 4 faston) e
pelate il cavo elettrico. Collegate i cavi così preparati
unendoli con 2 nuovi faston.
4. Infilate i 3 cavi attraverso il foro di accesso del cavo
dell’alimentazione elettrica alla base
dell’apparecchio. Collegate i faston dei cavi dei
comandi remoti ai terminali marcati “Remote
Control” sul PCB (fig.2). La polarità non ha
importanza. I cavi sono intercambiabili su entrambi i
terminali.
5. Riposizionate lo scudo dell’apparecchio.
Assicuratevi che la vite con la rondella in rame sia Fig.2
posizionata in basso a destra per collegare la messa a
terra

Solo per il comando remoto principale, premete simultaneamente i pulsanti “Transfer” e “On/Off” e
manteneteli schiacciati finché non sentirete un “beep” (approssimativamente dopo 5 secondi).

15
Schema costruttivo REU-V1616W

Parte Descrizione Parte Descrizione Parte Descrizione


n. n. n.
1 Telaio e rivestimento 11 Collettore 21 Uscita acqua calda
esterno
2 Pannello frontale 12 Trasformatore 22 Termistore dell’acqua
in uscita
3 Apparato di scarico 13 P.C.B. 23 Dispositivo antigelo
4 Interruttore 14 Gruppo controllo gas 24 Periferica controllo
surriscaldamento portata acqua
5 Scambiatore di calore 15 Ingresso gas 25 Interruttore anti-gelo
6 Fusibile termico 16 Gruppo filtro acqua 26 Ventilatore di
combustione
7 Elettrodo di 17 Ingresso acqua 27 Scintillatore
accensione
8 Sensore di fiamma 18 Sensore di portata 28 Tubo acqua in
dell’acqua ingresso
9 Bruciatore 19 Protezione sbalzi di 29 Tubo acqua in uscita
tensione
10 Camera di 20 Valvola rilievo 30 Tubo di By-pass
combustione pressione

16
Schema costruttivo REU-V2020W

Parte Descrizione Parte Descrizione Parte Descrizione


n. n. n.
1 Telaio e rivestimento 11 Collettore 21 Uscita acqua calda
esterno
2 Pannello frontale 12 Trasformatore 22 Termistore dell’acqua
in uscita
3 Apparato di scarico 13 P.C.B. 23 Dispositivo antigelo
4 Interruttore 14 Gruppo controllo gas 24 Periferica controllo
surriscaldamento portata acqua
5 Scambiatore di calore 15 Ingresso gas 25 Interruttore anti-gelo
6 Fusibile termico 16 Gruppo filtro acqua 26 Ventilatore di
combustione
7 Elettrodo di 17 Ingresso acqua 27 Scintillatore
accensione
8 Sensore di fiamma 18 Sensore di portata 28 Tubo acqua in
dell’acqua ingresso
9 Bruciatore 19 Protezione sbalzi di 29 Tubo acqua in uscita
tensione
10 Camera di 20 Valvola rilievo 30 Tubo di By-pass
combustione pressione

17
Diagramma del flusso operativo

18
Principi di funzionamento

1. Accensione
• Accendete i comandi remoti (se installati) ed aprite il rubinetto dell’acqua calda (per
ulteriori informazioni riguardanti il funzionamento dei comandi remoti fate
riferimento al manuale Utente).
• Quando l’acqua scorre attraverso l’apparecchio, il sensore di portata dell’acqua ruota
e manda un segnale al PCB sotto forma di impulsi elettrici. Questo segnale è
proporzionale alla portata di acqua.
• Il PCB manda tensione al ventilatore di combustione provocandone l’accensione. A
sua volta il ventilatore di combustione manda un segnale al PCB sotto forma di
impulsi elettrici. Se la rotazione è normale, le valvole solenoidali principale e di
commutazione aprono secondo richiesta, lo scintillatore si attiva e gli elettrodi
innescano la combustione.
2. Temperatura dell’acqua / Controllo della portata / Controllo del volume di acqua
• Il PCB controlla automaticamente il funzionamento dei componenti interni per
ottenere la temperatura impostata. Quando è richiesto un elevato salto termico, il
PCB potrebbe comandare la chiusura parziale della periferica di controllo della
portata, riducendo la portata di acqua in uscita per garantire la temperatura impostata.
Questa è una caratteristica operativa dell’apparecchio unica: la capacità di modulare
la portata di acqua garantendo elevati salti termici.
3. Spegnimento
• Quando il flusso di acqua viene fermato, il sensore di portata di acqua interrompe le
rotazioni e gli impulsi elettrici al PCB si interrompono. Il PCB di conseguenza
comanda la chiusura della valvola solenoidale principale e quelle di commutazione
provocando lo spegnimento del bruciatore. Il ventilatore di combustione rimarrà in
funzione per un determinato lasso di tempo per lavare la camera di combustione.

19
Componenti principali
1. PCB Scheda a circuito stampato
• Il PCB controlla tutte le funzioni operative inclusi il controllo dell’aria comburente,
la gestione del gas combustibile, la misura della portata di acqua, la regolazione della
portata d’acqua, la combustione e tutti i sensori e le periferiche di sicurezza.

2. Gestione del Gas


• Durante il normale funzionamento, il PCB mantiene la valvola solenoidale principale
aperta fintanto che c’è flusso di acqua attraverso l’apparecchio ed il bruciatore
necessita di essere acceso.
• La modulazione del gas è gestita dal gruppo della valvola solenoidale di modulazione
e due valvole solenoidali di commutazione per assicurare una costante temperatura
dell’acqua in uscita, a prescindere dalla portata di acqua o dalla temperatura
dell’acqua in ingresso.
• La valvola di modulazione è gestita elettronicamente dal PCB utilizzando i segnali
dal sensore di portata, periferica di controllo della portata dell’acqua, valvola
miscelatrice, termistori e sensore del ventilatore di combustione. La valvola di
modulazione alimenta le due valvole di commutazione.
• Le due valvole solenoidali di commutazione alimentano i due rispettivi banchi del
bruciatore indipendentemente. Durante il funzionamento potrebbero essere aperte
tutte e due o una qualunque delle due partizioni.
• La portata del gas viene modulata tra i 4,37 kW ed i 29 kW, per il REU-V1616W, e
tra i 4,37 kW e i 34 kW, per il REU-V2020W, grazie alla combinazione del
funzionamento della valvola di modulazione e delle valvole di commutazione.
• La portata termica massima è predeterminata e l’apparecchio, quando correttamente
installato, non può essere sovraccaricato.

3. Controllo della portata d’acqua


• La portata d’acqua è determinata da una turbina accoppiata ad un generatore di
impulsi magnetici. Gli impulsi magnetici sono rilevati e contati dal PCB. Il PCB
calcola l’esatta portata d’acqua dalla frequenza degli impulsi generati dalla turbina.
Una portata minima di 2,4 L/min è necessaria per l’accensione del bruciatore.
• Il controllo della portata dell’acqua è realizzato tramite l’utilizzo di valvole di
regolazione della portata e di miscelazione servo meccaniche. Entrambi i motori di
regolazione sono controllati dal PCB. La valvola di controllo della portata dell’acqua
riduce la portata in ingresso allo scambiatore di calore se la temperatura selezionata
non può essere raggiunta. Durante il normale funzionamento, l’acqua fredda in
ingresso viene miscelata con l’acqua calda in uscita dallo scambiatore di calore.
• La valvola miscelatrice controlla le giuste proporzioni di acqua calda e fredda per
assicurare la temperatura selezionata.

4. Controllo dell’aria comburente


• L’aria comburente è gestita da un ventilatore centrifugo mosso da un motore a
corrente continua a modulazione continua. La tensione di alimentazione è
determinata dal PCB in base alla portata di acqua, temperatura dell’acqua in ingresso
all’apparecchio e temperatura selezionata sui comandi remoti. La velocità del
ventilatore viene controllata da un sensore di impulsi magnetici. Il sensore manda un

20
segnale al PCB. Dalla tensione di alimentazione del motore e dal segnale in
retroazione ottenuto, il PCB rileva eventuali anomalie di funzionamento.

5. Sistema di combustione
La camera di combustione è alloggiata all’interno del gruppo dello scambiatore di calore
e comprende:
• un collettore in lega d’alluminio ripartito su tre banchi per un totale di 28 iniettori. Il
gas di ogni banco viene gestito da una valvola solenoidale dedicata ( vedere
“Gestione del Gas”).
• un bruciatore costituito da 14 bruciatori bunsen in acciaio inox assemblati in uno
chassis di acciaio alluminato. Il collettore è collegato alla parte frontale del
bruciatore. Ogni bruciatore bunsen è alimentato da 2 iniettori.
• una camera di combustione. Inseriti nel pannello frontale della camera di
combustione trovano alloggio il sensore di fiamma e due elettrodi di accensione.

21
Diagramma dei tempi
Funzionamento normale

Mancata accensione / Spegnimento di fiamma

Prelavaggio anomalo

22
Schema elettrico

23
Posizioni dei micro interruttori
Attenzione: La posizione dei micro interruttori deve essere modificata solo da
personale autorizzato.

24
Ricerca dei guasti

Se l’apparecchio va in avaria, ed i Comandi Remoti sono collegati, un codice guasto


numerico può comparire sul display digitale. Se i Comandi Remoti non sono installati,
potete installarne uno provvisoriamente per visualizzare il codice guasto. La ricerca dei
guasti può essere fatta anche senza il codice guasto dei comandi remoti, ma richiede un
maggiore impiego di tempo.

Tabella della ricerca


Guasti.
Descrive i possibili
guasti e i codici errore
(pag. 25)

Diagramma
Flusso
Operativo. Tabella dei Valori dei Componenti
(pag. 18) Elettrici.
Riassume i valori di tutti i componenti
elettrici durante il funzionamento e lo
stand-by. (pag. 29)

Schema Monitor Manutenzione e


Elettrico. Storico Codice Guasto.
(pag. 23) Fornisce informazioni
relative al numero di
accensioni, al tempo
cumulato di funzionamento,
l’elenco delle avarie e
visualizza i parametri di Smontaggio per
funzionamento. assistenza.
(pag. 31) Informazioni
dettagliate su come
rimuovere e
sostituire i
componenti.
(pag. 36)

25
Tabella della Ricerca dei Guasti
Codice
Avaria Tabella Azione
guasto
La corrente al ventilatore di combustione è troppo 1. Controllare eventuali ostruzioni nell'apparato di scarico o di aspirazione aria
10 8
alta. L'apparecchio si attiva, poi si spegne
2. Controllare il ventilatore di combustione
1. Controllare l'adduzione di gas
Nessuna accensione. L'apparecchio si ferma senza
11 7 2. Controllare lo scintillatore
accensione di fiamma
3. Controllare le valvole solenoidali del gas
1. Controllare l'adduzione di gas
Spegnimento di fiamma. Dispersione di tensione a 2. Controllare il sensore di fiamma
12 7
terra 3. Controllare collegamento con la messa a terra
4. Controllare il comando remoti
1. Controllare il fusibile termico
2. Controllare l'interruttore di surriscaldamento
Il fusibile termico e/o l'interruttore di
IMPORTANTE: se il fusibile termico o l'interruttore di surriscaldamento
14 surriscaldamento si attivano. L'apparecchio si
fossero danneggiati: a.controllare
aziona, poi si spegne
l'apparecchio per eventali danni b.controllare il tipo di Gas e il settaggio
degli interruttori "tipo di Gas" e "combustione" c. controllare la pressione del
punto di prelievo di pressione

1. controllare il tipo di Gas e il settaggio degli interruttori "tipo di Gas" e


2
"combustione"
3
2. controllare la pressione del punto di prelievo di pressione
Avviso di surriscaldamento. L'apparecchio si 3. Controllare le valvole solenoidali del gas
16
attiva, poi si spegne
4. Controllare il sensore della portata d'acqua
5. controllare il regolatore della portata d'acqua
6. controllare il termistore dello scambiatore di calore
7. controllare il termistore dell'acqua in uscita
32 Errore del termistore dell'acqua in uscita. 2 controllare il termistore dell'acqua in uscita

33 Errore del termistore dello scambiatore di calore 2 controllare il termistore dello scambiatore di calore

Avaria della valvola solenoidale di modulazione.


52 L'apparecchio si spegne senza aver acceso la 7 controllare la valvola solenoidale di modulazione
fiamma.
Errore nella frequenza dei giri del ventilatore di
61 8 controllare ventilatore di combustione
combustione
Avaria della periferica di controllo della portata
65 d'acqua. La portata d'acqua non è controllata. La 3 controllare il regolatore di portata d'acqua
temperatura dell'acqua è troppo bassa.
Avaria del circuito delle valvole solenoidali.
71 4 controllare le valvole solenoidali del gas
L'apparecchio non funziona.
Avaria del circuito del sensore di fiamma.
72 controllare il sensore di fiamma
L'apparecchio non funziona

1 1. controllare la spina dell'apparecchio e l'alimentazione principale dell'edificio

2. controllare la tensione dell'alimentazione


3. controllare il fusibile elettrico
L'apparecchio non funziona del tutto. I comandi
- remoti (se installati) non mostrano alcun 4. controllare il trasformatore
messaggio. 7 5. controllare le valvole del gas
6. controllare lo scintillatore
7. controllare la messa a terra e i contatti
8. controllare l'assenza di cortocircuiti
9.controllate i comandi remoti (se installati)
- Assenza di combustione anche se i comandi remoti 3 1. controllare il sensore della portata d'acqua
(se installato/i) ne indicano la presenza.
2. controllare il sensore di fiamma

26
3. controllare il termistore dello scambiatore di calore
4. controllare il termistore dell'acqua in uscita
5.controllare il ventilatore di combustione
6. controllare lo scintillatore
7. controllare le valvole del gas
8. controllare il fusibile termico
9. controllare l'interruttore di surriscaldamento
IMPORTANTE: se il fusibile termico o l'interruttore di surriscaldamento
fossero danneggiati: a.controllare
l'apparecchio per eventali danni b.controllare il tipo di Gas e il settaggio
degli interruttori "tipo di Gas" e "combustione" c. controllare la pressione del
punto di prelievo di pressione
7 1. controllare l'adduzione del gas
La combustione si arresta durante il
- 2. controllare il sensore di fiamma
funzionamento.
3. controllare la messa a terra e i contatti
1. controllare il termistore dell'acqua in uscita
Impossibile regolare la temperatura dell'acqua 2. controllare il termistore dello scambiatore di calore
- calda attraverso i comandi remoti (solo se sono
stati installati) 3. Controllare le valvole solenoidali del gas
4. controllare la valvola miscelatrice
1. controllare i componeneti dell'impianto anti-gelo
- Il sistema anti-gelo non è funzionante
2. controllare il sensore anti-gelo

Codice guasto

L’apparecchio ha la capacità di controllare costantemente il proprio funzionamento. Se si


verifica un guasto, un Codice Guasto lampeggerà sul monitor digitale (in caso il comando
remoto sia stato installato). Questo vi può assistere nella diagnosi del guasto, aiutandovi a
risolvere il problema senza bisogno di rivolgervi all’assistenza tecnica.
Ricordatevi di fornire il codice guasto anche in caso di chiamata all’assistenza.

Codice Guasto Rimedio


12 Notevole riduzione nella portata Il filtro dell’acqua necessita di essere pulito.
d’acqua Chiamate Assistenza **
10 Ingresso Aria o Scarico Fumi Chiamate Assistenza
bloccato
11 Mancata accensione / Controllate che il gas sia aperto sia sul rubinetto
dell’apparecchio che su quello del contatore. * **
12 Spegnimento di fiamma / Bassa Controllate che il gas sia aperto sia sul rubinetto
portata del gas dell’apparecchio che su quello del contatore.
14 Periferica di rilevamento di Chiamate Assistenza
persistenza di fiamma
16 Avviso di surriscaldamento Chiamate Assistenza
32 Avaria del sensore della Chiamate Assistenza
temperatura dell’acqua in uscita
33 Avaria del sensore in uscita dallo Chiamate Assistenza
scambiatore di calore
52 Avaria della valvola di Chiamate Assistenza
modulazione
61 Avaria del ventilatore di Chiamate Assistenza
combustione
65 Avaria del sensore di controllo Chiamate Assistenza
della portata dell’acqua
71 Avaria del microprocessore Chiamate Assistenza
72 Avaria del microprocessore Chiamate Assistenza

27
*Per resettare il monitor chiudete semplicemente il rubinetto dell’acqua o spegnete e riaccendete il
comando remoto
** I guasti dovuti a un apporto insufficiente di acqua o gas, da una bassa qualità di acqua o gas o da
errori di installazione, non sono coperti da garanzia.

Risoluzione dei problemi senza comandi remoti

Se non è stato installato alcun comando remoto e si vengono a riscontrare i seguenti


disguidi, seguite i suggerimenti che seguono. Se il malfunzionamento persiste, contattate
l’assistenza tecnica.

Guasto Rimedio
L’apparecchio non si
Controllate che vi sia apporto di corrente elettrica.
accende del tutto Controllate che la valvola dell’acqua fredda sia operativa
L’apparecchio si accende Controllate che vi sia apporto di corrente elettrica.
per poi spegnersi
Controllate che il rubinetto del gas dell’apparecchio e del contatore
immediatamente del gas siano aperti. **
Aprite completamente il rubinetto dell’acqua calda.
L’apparecchio si accende, Controllate che vi sia apporto di corrente elettrica. Aprite
ma l’acqua rimane fredda ulteriormente il rubinetto dell’acqua calda o provate da un rubinetto
alternativo. (L’apparecchio ha bisogno di un minimo di 2,4 L/min per
poter funzionare)

** I guasti dovuti a un apporto insufficiente di acqua o gas, da una bassa qualità di acqua o gas o da
errori di installazione, non sono coperti da garanzia.

28
Analisi dei Componenti elettrici
Tab. di Punto di Misurazione
riferiment Componente Valore nella Norma Note
o Connettore Colori
Protezione dagli
B-Br AC 207~264V
sbalzi di tensione

R-B DC11~13V attivazione corrente

R-Bk DC11~13V controllate corrente

meno di DC1V
Periferica di (limitatore acceso) posizione
controllo della G1 Bk-Y
DC4~6V completamente aperta
portata
(limitatore spento)
meno di DC1V
(limitatore acceso) posizione
Bk-Br
DC4~6V (limitatore completamente chiusa
spento)
Comandi Remoti D Terminale DC11~13V
R-Bk DC11~13V Acceso 2,4L/min
(33Hz)
Oltre 1980
pulsazioni/minuto
3 Sensore di portata B2 DC4~7V
Y-Bk GND Spento 1,7L/min
(Impulsi 20 ~ 320Hz) (23Hz)
Meno di 1380
pulsazioni/minuto
R-Bk DC15~46V
Ventilatore di Y-Bk DC11~13V
8 A1
combustione DC5~10V
W-Bk GND
(33~400Hz)
Y-Sensore Condizioni della
Sensore di fiamma B5 Oltre DC1µA
di fiamma fiamma

Valvola di DC2~15V
B6 P-P
modulazione
65~85Ω
15°C… 11.4~14.0kΩ
30°C…6.4~7.8kΩ
2 Termistore di uscita B1 W-W 45°C…3.6~4.5kΩ
60°C…2.2~2.7kΩ
100°C…0.6~0.8kΩ
B3 R-R
Fusibile termico meno di 1Ω
B4 R-Bk
Scintillatore C1 Gy-Gy AC90~110V
Valvola solenoide DC80~100V
E1 P-Bk
principale 1.7~2.1kΩ
DC80~100V
7 Valvola solenoide 1 E2 B-Bk
1.7~2.1kΩ
DC80~100V
Valvola solenoide 2 E3 Y-Bk
1.7~2.1kΩ
AC90~110V
F R-R
1 Trasformatore 11~13Ω
F1 B-Bk 31~36Ω
10 F5 Y-Y 1kΩ

29
F6 Y-Y 125k Ω ~156kΩ

Tipo di Gas corrente Al massimo All’accensione


10 GPL 660 ± 66mA 297Hz / 4455rpm 180Hz / 2700rpm
Metano 585 ± 59mA 279 Hz / 4185rpm 180Hz / 2700rpm
Tipo di Gas corrente Al massimo All’accensione
10 GPL 845 ± 85mA 308Hz / 4620rpm 195Hz / 2925rpm
Metano 770 ± 77mA 290Hz / 4350rpm 195Hz / 2925rpm
Pressione al Test Point
4 Tipo di Gas Pressione alimentazione Massimo Minimo
Gpl 2,75kPa 0,81kPa 0,18kPa
Metano 1,13kPa 0,88kPa 0,18kPa

Codici colori
W Bianco
Bk Nero
Br Marrone
R Rosso
B Blu
Y Giallo
P Rosa
Or Arancione
Gr verde
Gy grigio

30
Monitor Manutenzione / Storico codice guasto
*REU-V2020W
*REU-V1616W

Il comando remoto deluxe (MC70-2A) può essere installato solo sui modelli sopraccitati, al
fine di consentire al personale tecnico di utilizzare lo storico codice guasto.

N.B. Durante la visualizzazione delle informazioni o dello storico delle avarie, utilizzate un
solo comando remoto. Se due o più comandi remoti vengono utilizzati in contemporanea, la
funzione potrebbe non operare correttamente.

Per visualizzare le Informazioni di Funzionamento


1. Con il comando remoto in posizione OFF premete il tasto per abbassare la temperatura
“DOWN” (Cooler) mantenendo premuto il tasto di accensione “ON/OFF” per accedere
alla funzione Monitor Manutenzione. Premete il pulsante di
attivazione “ON/OFF” una seconda volta per accendere il
comando remoto. Questa funzione può ora essere utilizzata
con l’apparecchio in funzione.
2. Il codice Manutenzione verrà visualizzato sul Display della
Temperatura dell’acqua.
3. Le informazioni saranno visualizzate sul Display
dell’orologio.
4. Per selezionare il codice Manutenzione, premete il pulsante
“UP” e “DOWN”

Argomento codice Manutenzione


Gamma
N. Argomento Unità di misura
informazioni
01 Portata d’acqua rilevata dal sensore di portata
0,1 L/min 0∼400
(Esempio: 123 = 12,3 L/min)
02 Temperatura dell’acqua rilevata dal termistore d’uscita
°C 0∼999
(Esempio: 20 = 20°C)
03 Tempo accumulato di combustione
100 h 000∼999
(Esempio: 6 = 600 ore)
04 Accensioni accumulate
100 0∼999
(Esempio: 6 = 600 accensioni)
05 Frequenza Ventilatore Hz impulsi/sec 0∼999 *Nota1

*Nota1: Conversione della velocità di rotazione in frequenza:


(giri al minuto =rpm) = (Hz) x 15

06 Collegamento al Comando Remoto nessuno 0 o 1 *Nota2

*Nota2: Collegamento al Comando Remoto:

Comando collegato Display


Comando addizionale Comando Bagno Comando Cucina No “0”
“0 1 1” Si “1”

07 Riconoscimento della posizione del regolatore della portata dell’acqua nessuno 0∼2 *Nota3

*Nota3: Posizione del regolatore della portata dell’acqua

31
Posizione Aperto Centro Chiuso
Display 1 0 2

Temperatura di ingresso dell’acqua (Valore calcolato dal PCB)


08 °C 0∼999
(Esempio: 25 = 25°C)
Tensione di alimentazione del Ventilatore di combustione
09 10 mA 0∼999
(Esempio: 6 x 10 = 60 mA)
10 Litri erogati (nella funzione riempimento vasca da bagno) litri 0∼999

Per ritornare al funzionamento normale


Premete una volta ancora il tasto ON/OFF mentre mantenete premuto il tasto per abbassare
la temperatura “DOWN” (Cooler).

Storico Codice Guasto


Per visualizzare lo Storico delle Avarie
Questa funzione visualizza le ultime 10 avarie in
sequenza.
1. Spegnete l’apparecchio premendo il pulsante
ON/OFF (Questa operazione può essere eseguita
durante il funzionamento dell’apparecchio).
2. Premete il pulsante ON/OFF mentre mantenete
premuto il pulsante per alzare la temperatura “UP”
(Hotter).
• La sequenza temporale delle avarie sarà
visualizzata sul Display della Temperatura
dell’acqua.
• Il Codice Errore sarà visualizzato sul Display
dell’orologio.
• Quando il numero di avarie è inferiore a 9, verrà
visualizzato sul display dell’orologio la sigla
“FFF” o “--".

Per ritornare al funzionamento normale


Premete il pulsante ON/OFF un’altra volta mantenendo premuto il pulsante per alzare la
temperatura “UP” (Hotter).

Questa funzione si auto disattiverà dopo 3 minuti.

32
Regolazione della pressione del Gas

La regolazione del gas dell’Infinity è controllata elettronicamente e viene preimpostata in


fabbrica. In normali circostanze non dovrebbe essere necessario una ulteriore regolazione
durante l’installazione. Eseguite questa procedura solamente se l’apparecchio non funziona
correttamente e ogni altra causa di malfunzionamento è stata
rimossa.

1. Chiudete l’alimentazione del Gas.

2. Chiudete l’alimentazione elettrica AC 220 V.

3. Rimuovete lo scudo anteriore dell’apparecchio.

4. Controllate che i microinterruttori della selezione


del Gas (fig. 1) siano nella posizione corretta
(Interruttori inferiori del set SW2).

5. Collegare il manometro al punto di prelievo


pressione. (fig. 2)

6. Aprite l’alimentazione del Gas.

7. Aprite l’alimentazione elettrica AC 220 V.

8. Se i comandi remoti sono installati, accendete il


comando remoto primario, selezionate una
temperatura di 55°C e aprite un rubinetto
dell’acqua calda completamente. (Attenzione:
assicuratevi che le persone nell’edificio non
aprano rubinetti dell’acqua calda durante
questa procedura).

9. Impostate l’apparecchio alla combustione


“Forzata minima” spostando su ON l’interruttore
N.7 della serie alta di interruttori SW1 (fig. 3).

10. Controllate la pressione dinamica sul punto di


prelievo pressione.

33
11. Rimuovete il tappino di gomma e regolate,
attraverso l’apposita vite, la pressione di minimo
sulla valvola solenoide di modulazione, secondo
i valori riportati nella tabella 1. Riposizionate il
tappino di gomma.

12. Impostate l’apparecchio alla combustione


“Forzata massima” spostando su ON gli
interruttori N.3 e N.4 della serie SW1 (fig. 5).
Assicurarsi della massima portata dal rubinetto.

13. Controllate la pressione dinamica sul punto di


prelievo pressione.

14. Regolate attraverso il potenziometro (POT)


posto sul PCB la pressione di massimo secondo i
valori riportati nella tabella 2.

15. Importante: Riportate gli interruttori N.3 e N.4


del set SW1 di interruttori su OFF per riportare
l’apparecchio al funzionamento normale.

16. Chiudete il rubinetto di acqua calda.

17. Chiudete l’alimentazione del Gas e


l’alimentazione elettrica.

18. Rimuovete il manometro dal punto di prelievo


pressione e riposizionate la vite di chiusura.

19. Aprite l’alimentazione del Gas e l’alimentazione


elettrica.

20. Accendete l’apparecchio e verificate l’assenza di


eventuali perdite di gas al punto prelievo
pressione.

21. Riposizionate lo scudo anteriore


dell’apparecchio.

34
Conversione per l’utilizzo di Gas differente

Metodo di conversione:
Assicuratevi che la valvola di ritegno del gas sia chiusa e l’alimentazione elettrica assente

1. Rimuovete il pannello frontale (4 viti).


2. Segnalate, sulla camera di combustione, la variazione del gas con un pennarello
indelebile.
3. Cancellate l’indicazione del gas dall’adesivo posto sul bordo inferiore interno
dell’apparecchio.
4. Cambiate l’etichetta all’ingresso del gas.
5. Cambiate l’etichetta sulla parte superiore dell’apparecchio.
6. Attaccate l’etichettina “Propane” sopra alla scritta “Natural”, stampata sulla targhetta
laterale riportante i dati dell’apparecchio.
7. Scollegate il cavetto dell’alta tensione dello scintillatore e quello del sensore di
fiamma
8. Rimuovete il collettore (9 viti).
9. Rimuovete il collettore a metano.
10. Posizionate il collettore a GPL nella giusta posizione, assicurandovi che:
- Le guarnizioni a “O” ring siano correttamente posizionate,
- Nessun cavo sia rimasto incastrato,
- Il collettore sia marcato con il tipo di gas scelto (“A” per GPL).
11. Facendo attenzione, riposizionate le 9 viti del collettore (incluse anche le fascette che
assicurano i cavetti).
- Ricollegate i cavetti del solenoide (marroni e neri con spina polarizzata).
12. Riallacciate il cavetto dell’alta tensione dello scintillatore e quello del sensore di
fiamma.
13. Ricollegate l’apparecchio ad acqua e gas
14. Controllate che non vi siano perdite di gas
15. Collegate l’apparecchio all’alimentazione elettrica.
16. Seguite le istruzioni per la regolazione della pressione del gas e dei microinterruttori
(vedi pagina precedente).
17. Riposizionate il pannello frontale (la vite con la guarnizione a stella deve essere
collocata in basso a destra).

35
Smontaggio per assistenza

ATTENZIONE: Prima di procedere nelle fasi di smontaggio assicuratevi di avere eseguito


le precauzioni di sicurezza indicate.

Argomento Pag.
Rimozione del Pannello Frontale 37
Rimozione del PCB 37
Rimozione del Sensore della portata e del Sistema di Controllo della portata 37
Rimozione dello Scintillatore 38
Rimozione del Ventilatore di Combustione 38
Rimozione del Termistore della Temperatura dell’acqua e dello Scambiatore 38
Rimozione del Trasformatore 38
Rimozione del Collettore e del Bruciatore 38
Rimozione del Gruppo Valvole Gas 39
Rimozione dello Scambiatore di Calore 39
Rimozione del Fusibile Termico e dell’Interruttore di Surriscaldamento 40

Dove non specificato diversamente, rimontate nell’ordine inverso dello smontaggio.

36
IMPORTANTE

In alcune fasi di smontaggio verrà richiesto


di prendere alcune delle seguenti precauzioni
di sicurezza:
-Isolare il Gas.
-Scollegare l’alimentazione elettrica.
-Chiudere l’acqua in ingresso.
-Svuotare completamente l’apparecchio
dall’acqua.

1) Rimozione del Pannello Frontale


a) Rimuovete le 4 viti che bloccano il
pannello frontale.

3) Rimozione del Sensore della portata


e del Sistema di Controllo della portata
a) Rimuovete il pannello frontale (vedi
punto 1).
b) Rimuovete la placchetta di fissaggio e
tirate verso di voi il tubo dell’acqua in
ingresso. Assicuratevi di non danneggiare
2) Rimozione del PCB
le guarnizioni ad O-ring .
a) Rimuovete il pannello frontale (vedi
punto 1).
b) Rimuovete 1 vite e togliete la copertura in
plastica.
c) Rimuovete 2 viti e scollegate il cavo della
messa a terra.
d) Rimuovete 2 viti ed estraete i due cavetti
rossi dal trasformatore.
e) Rimuovete 2 viti ed estraete il PCB.
f) Rimuovete i connettori dal PCB.

37
Assicuratevi di non danneggiare le
guarnizioni a “O” Ring.
c) Rimuovete la vita ed estraete il
termistore dell’acqua in uscita.

4) Rimozione dello Scintillatore


a) Estraete lo scintillatore.
b) Rimuovete il connettore a 3 contatti.
c) Rimuovete il cavo dell’alta tensione.

7) Rimozione del Trasformatore


a) Rimuovere il PCB (vedi punto 2)
b) Rimuovere 2 viti ed estrarre il
trasformatore.

5) Rimozione del Ventilatore di


Combustione
a) Rimuovere le tre viti ed estrarre il
ventilatore di combustione
a) Rimuovete il connettore a 4 contatti.

8) Rimozione del Collettore e del


Bruciatore
a) Rimuovere le viti (6 + 3) ed estrarre il
collettore

6) Rimozione del Termistore della


Temperatura dell’acqua in uscita
a) Rimuovete la vite di fissaggio del tubo
dell’acqua in uscita dallo scambiatore di
calore.
b) Rimuovete la fascetta di fissaggio ed
estraete il tubo dell’acqua in ingresso.

38
b) Rimuovere il terminale del sensore di
fiamma (giallo).
c) Rimuovere il pannello frontale della camera
di combustione (6 viti).

9) Rimozione del Gruppo Valvole Gas


a) Rimuovete il pannello frontale (vedi
punto 1).
b) Rimuovete il collettore (vedi punto 8).
c) Rimuovete le 4 viti sulla connessione del
d) Rimuovete due viti ed estraete il bruciatore. gas in ingresso e sul gruppo valvole gas ed
estrai il gruppo valvole gas.

e) Rimuovete tre viti ed estraete il damper.

10) Rimozione dello scambiatore di


calore
a) Rimuovete il PCB (vedi punto 2).
b) Rimuovete il tubo di ingresso acqua
dello scambiatore di calore (vedi punto 3).
c) Rimuovete il tubo dell’acqua in uscita
(vedi punto 6).
d) Rimuovete le 3 viti dal collettore (vedi
punto 8).
e) Staccate il cavetto dell’alta tensione e
terminale del sensore di fiamma (vedi
punto 4).
f) Rimuovete i connettori dell’interruttore
di surriscaldamento, dello scintillatore, del
dispositivo anti-gelo e del ventilatore di
combustione.

39
g) Rimuovere le quattro viti dallo Dopo aver sostituito il fusibile termico,
scambiatore di calore. rimontare lo scambiatore di calore come
mostrato di seguito:

Lato sinistro dello scambiatore di calore

Fronte dello scambiatore di calore

Lato destro dello scambiatore di calore


h) Estraete lo scambiatore di calore.

Retro dello scambiatore di calore

11) Rimozione del Fusibile Termico


a) Estraete lo scambiatore di calore (vedi
punto 10).
b) Rimuovete il fusibile termico.

40
Esplosi

41
42
43
44
Note

45