Sei sulla pagina 1di 27

Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale e Meccanica

Corso di

COSTRUZIONE DI MACCHINE
Parte XIII Organi di Sollevamento
1

Funi Metalliche

Avvolgimento errato Avvolgimento corretto


d 2 d1 = 2 d 2 d1 = 2 6 + 0.28

lf =

lc cos

lf = lunghezza del filo lc = lunghezza del cavo

l c = BB = l c c Perch non si abbiano incroci tra i fili ________ ________ occorre che il passo sia costante, sicch l f = l f f = CC 2 CC1 cos = l c c cos langolo di avvolgimento deve cambiare da 2 = cos f c strato a strato: p = d i cotan i = cost.
6

Tipi di funi Funi ad avvolgimento semplice Cavi piani (a trefoli)

Ad 1 strato n = 1+6 = 7

A 3 strati: n = 1+6+12+18 = 37

n = 1+6(1+6+12) = 115

Cavi a triplo avvolgimento (gherlini) n = 1+6(1+6(1+6)) = 259

Funi ad avvolgimento speciale

Cavo Seale C i chiusi Cavi hi i ( (o li lisci) i)

Fune Warrington Cavo Diepa

2 A= 4 nA S

d2 S= 4 n A = h S

f =

T n A cos

Esempio p - Per il caso in figura, g n = 19 e d = 5 d2 2 S = = 25 = 25 A 4 4 n A 19 n A = 19 A h = = = 0.76 S 25

n om =

T h S

In realt il carico sopportato varia per ogni strato giacch cambia l strato, linclinazione inclinazione dei fili. Ad esempio, per il caso in figura deve essere:

X0 A X1 1 = A cos X2 2 = A cos 0 =
Xi = carico sopportato da un filo nello strato primo strato abbiamo: Per il p
1 1 X1 L L = = = c = 2 2 3 L f cos E cos A E cos L c

anima Primo strato Secondo strato

Per l lanima anima deve essere:


X L L = c = = 0 = 0 L c L f E A E

e per il secondo
1 2 X2 L L = = = c = 2 2 3 L c L f cos E cos A E cos

10

Eguagliando i primi membri, abbiamo a) tra anima e primo strato: X0 X1 3 = X = X cos 1 0 3 A E A E cos b) ) tra anima e secondo strato: X0 X2 = X 2 = X 0 cos3 3 A E A E cos c) per lequilibrio deve essere, se T il carico esterno:

X 0 + 6 X1 + 12 X 2 = T
Carico sopportato da ciascuno strato: Se = 17, risulta = 8.69, cosicch

X 0 1 + 6 cos3 + 12 cos3 = 17.29 X 0 = T X 0 = 0.0578 T X1 = X 0 cos 3 = 0.0558 T X = X cos3 = 0.0505 T 0 2


Rip. uniforme: X i =
T = 0.0526 T 19

anima = 0.0578 T I strato = 6 X1 = 0.3348 T II strato = 12 X = 0.6060 T 2


Tensione in ciascun filo:

anima = 0.0578 T A f 1 = 0.0564 T A = 0.0528 T A f2

11

Scelta della fune

amm =

T 4T R = = zP h S h d2

d=

4 zP T h R

zP = coefficiente di sicurezza =

R amm

La relazione precedente di complesso impiego, e ci per molteplici motivi: - la tensione di rottura della fune minore di quella corrispondente al singolo filo a motivo della perdita perdita alla cordatura cordatura (A R ) TR % T = ( ) A R -effetto delle tensioni locali in esercizio dovute allincrocio tra i fili; - effetto delle sollecitazioni da flessione per lavvolgimento su tamburi, pulegge e rinvii

12

Secondo la UNI 4308 il diametro della fune va scelto come

d = C Tmax

con

C=

zP K R

Purch il tiro minimo assicurato dalla fune sia T0 = Tmax z P K un fattore sperimentale fornito da ISO 2408: K = 0.2948 per R = 1570 MPA; K = 0.3299 per R = 1770 MPA

13

Degli effetti flessionali si tiene conto imponendo rapporti minimi tra il raggio di avvolgimento per flessione e quello della fune:

h1 = rapp. tra diametro primitivo del tamburo e diametro della fune; h2 = rapp. tra diametro primitivo della carrucola e diametro della fune; h3 = rapp. tra diametro primitivo della carrucola di compensazione e diametro della fune.

14

Prescrizioni particolari sussistono, ad esempio, per le gru mobili:

15

Ganci di sollevamento

16

17

18

Bozzelli
Sono i componenti che accolgono il gancio, con la testina girevole, e gli elementi inferiori della taglia di sollevamento ll t

19

Rendimento delle taglie a) Caso ideale: S1 = S2 = S3 = S4 = b) Caso reale:

Q 4

S1 + S2 + S3 + S4 = Q D d ( ) ( ) S S = f R R = f S + S 4 3 vinc 4 3 2 2 D (S S ) = f (S + S ) d 3 2 2 3 2 2 D d (S2 S1 ) = f (S2 + S1 ) 2 2


(D = di diam. carrucola; l d = di diam. alberino) lb i )

S2 = S1

S3 = S2 = 2 S1

S4 = S3 = 3 S1 S1 =

Dd <1 D+d

Q 1 4 1 4 = = 4 Q (1 ) 4 (1 )
Per una taglia ad n rami:

1 Q = Q 1 4 1 + + 2 + 3
1 n = n (1 )

1 S1 = Q 1 n

n 1 (1 ) Sn = Q 1 n

20

Tamburi avvolgicavo

21

22

Cicli di funzionamento

2106 f1 MPa a MPa MPa 125 5 150 125

5106 f2 92 9 110 92

2108 f3 51 5 60 50

G sa mall. Ghisa a . Acc.non cc. o legato egato Acciaio laminato con saldatura di I classe Acciaio laminato con saldatura di II classe

ammfat

2 106 1/ 3 f 1 n e 1/ 3 6 5 10 = f 2 n e f 3

n e 5 106 5 106 n e 1108 n e > 1 108


23

r1 = (1.03 1.07 ) d / 2 a 0.25 d


In un calcolo semplificato si pu ritenere che ogni spira agisca su di un anello lungo p

p = (1.05 1.15) d

2 t p t = 2 T t = R h d 2 t = 4 zp p t

T pt

Se poniamo:

td

p 1.1 d
R zp

otteniamo:

t = 0.714 h

Che tuttavia in genere assai i poco approssimata 24

T 4 12 Una relazione pi approssimata invece la seguente, = t se con D indichiamo il diametro del tamburo: 2 D2 t 6
Sollecitazione di torsione nel tamburo Equilibrio dei momenti:

M t = M t1 + M t 2
Congruenza delle rotazioni (torsione):

1 + 2 = 3 + 4 + 5
Rotazione delle flange (ad es. quella di dx):

M t1 r (2 r s )

r d = d r
D2

M t1 = G 2 r2 s G M t1 d = dr 2 r3 s G =

2 M t1 D 2 d a = d = 2 s G D2 da da 2

25

2 M t1 D 2 d a 1 = 2 s G D2 da

2 =

M t1 (L x ) G I p mant 5 = Mt2 x G I p mant

M L 3 = t 2 G Ia

2 M t 2 D2 da 4 = 2 s G D2 da

M t 1 + M t 2 = M t M D2 d 2 2 M t1 Mt2 L M t 2 D2 da Mt2 x a t1 ( ) L x = + + + 2 2 2 s G D2 da G I G I s G D d G I p mant p mant a a


2 1 D2 da L x + + 2 2 s D d I a I p mant a = M M t1 t 2 1 2 D2 da 1 + L + 2 2 s G D da I a I p mant M t 2 = M t M t 1

M W max = max t1 mant M t 2 Wmant

26

Le Norme suggeriscono un metodo semplificato per il calcolo dello spessore minimo del mantello, secondo la relazione:
2 t min = t 2 + t t + t t t c c

con: t t =

1250 M f D 2 ( amm )fles

t c = 1000 K RL

Tmax p ( amm )comp

KRL = fattore di rigidit (amm)fles e (amm)comp assumono i valori minimi tra quelli a fatica (vedi sopra) e quelli statici (tab. (tab seguente) Tensione ammissibile a flessione (statica)
(amm)fles

Numero di strati Anima tessile 1 2 3 4 1.0 1.4 1.6 1.8

KRL Altri tipi 1.0 1.3 1.5 1.6

Getti di ghisa grigia Getti di g ghisa malleabile o sferoidale: - se AR < 12% - se AR > 12% Getti e laminati di acciaio

0.185R 0.200R 0.670s 0.670s

Tensione ammissibile a compressione (statica) (amm)comp - se AR < 12% - se AR > 12% 0.360R 0 500s 0.500

27