Sei sulla pagina 1di 14

LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO

Potente antibatterico, antivirale e antimicotico.

Fornisce preziose informazioni sulluso dellestratto di foglie dolivo per combattere batteri, virus, funghi ed altri microbi nocivi - leggere allinterno!

Jack Ritchason, ND Nota: Testo tradotto in italiano dal libro Olive Leaf Extract Potent Antibacterial,Antiviral and Antifungal Agent liberamente pubblicato sul web.

CONTENUTI
Lestratto di foglie dolivo: unintroduzione Impiego nei secoli dellestratto di foglie dolivo Prospettive scientifiche sullestratto di foglie dolivo Principali benefici sulla salute dallestratto di foglio dolivo Efficacia dellestratto di foglie dolivo contro virus e batteri Ricerca mirata sullestratto di foglie dolivo e le inf ezioni virali e batteriche Infezioni da funghi, lieviti e parassiti Azione dilatatrice delle coronarie dellestratto di foglie dolivo Ipertensione e lestratto di foglie dolivo Effetti antiossidanti dellestratto di foglie dolivo Lestratto di foglie dolivo: ipoglicemia e diabete Aumento dellenergia fisica con limpiego dellestratto di foglie dolivo Altre condizioni trattabili con luso dellestratto di foglie dolivo Un sistema immunitario che funziona, il segreto per unottima salute Indice delle condizioni per le quali lestratto di foglie dolivo agisce da agente microbico Leffetto Herxheimer o di reazione Dosaggio, reperibilit e sicurezza dei prodotti a base di estratto di foglie dolivo Referenze

LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO: UNINTRODUZIONE


Non un segreto che il pubblico in generale sia in costante ricerca di metodi per migliorare la propria salute e di conseguenza la qualit della propria vita. Inoltre siamo bombardati da informazioni (a volte esatte, a volte meno) riguardanti la perdi ta di peso, la calvizie, laumento dellenergia fisica, la lotta ai tumori, lartrite, leliminazione dellemicrania ed una miriade di altri problemi di salute. Da un po di tempo si sta diffondendo la convinzione che gli antibiotici, una volta considerati le armi pi potenti della medicina convenzionale, adesso vengano relegati come antiquati. Perch? Con luso molto diffuso di questi antibiotici, i microbi hanno lentamente sviluppato modi per rendere inutili le medicine. Inoltre molti esperti nel campo della salute predicono che anche le pi comuni infezioni batteriche potranno un giorno portare seri problemi di salute. In risposta a questa apparente minaccia nato un fitomedicinale naturale, sicuro ed efficace per combattere le infezioni da microbi. Che cos? La foglia dolivo, il cui estratto usato da secoli in molte culture per scopi medici, e che stato studiato ampiamente dal mondo scientifico moderno. Lestratto di foglie dolivo non efficace solamente contro i microbi -batteri, virus, funghi e parassiti-ma ha anche una variet di benefici per la salute, che elenchiamo di seguito: Efficace inibizione e prevenzione dellinfezione dovuta a microbi, virus, batteri, funghi, parassiti, lieviti e muffe. Aumento di elasticit delle arterie, che migliora la circolazione del sangue, riduce la pressione alta e previene lo sviluppo di altre forme di malattie del cuore. Sollievo di infiammazioni dovute allartrite, specialmente allartrite reumatoide. 2

Miglioramento dei sintomi della sindrome da fatica cronica e disturbi correlati. Abilit di combattere la produzione di radicali liberi. Prevenzione e cura di molti tipi di infezioni virali come lherpes, molti virus dinfluenza e raffreddore comune, i virus di Epstein-Barr, il virus HIV, il citomegalovirus ed altri. Eliminazione di candida. Eliminazione di una variet di parassiti, dai protozoi microscopici ai vermi intestinali. Aumento della produzione denergia nel corpo. Sollievo da mal di denti, emorroidi, piede datleta, unghie micotiche ed altre condizio ni fastidiose.

IMPIEGO DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO NELLA STORIA.


Il primo impiego delle foglie dolivo per scopi medici pare risalire agli antichi Egizi. Nella loro cultura, la foglia dolivo era considerata come simbolo di un potere divino. Di con seguenza sono stati usati gli olii estratti dalle foglie dolivo per la mummificazione dei loro re. Di certo numerose altre culture hanno usato le foglie dolivo (come lalbero e i frutti) per scopi nutritivi e medicinali. Specialmente nelle culture del Mediterraneo la foglia dolivo era usata per una variet di condizioni di salute come le infezioni, la febbre e i dolori. Nel tardo diciannovesimo secolo gli studiosi delle propriet medicinali delle foglie dolivo hanno isolato un composto fenolico al quale hanno dato il nome di oleuropeina. La maggior parte dei ricercatori ha considerato questo composto come responsabile delle capacit terapeutiche delle foglie dolivo. Nel 1962 un ricercatore italiano rilev che loleuropeina abbassava la pressione sanguigna negli animali. Da qui si partiti con varie ricerche sulle foglie dolivo ed il loro potenziale agente medicinale. I risultati delle ricerche erano molto promettenti. Vari ricercatori europei confermarono i risultati delle ricerche dalle quali era emerso che loleuropeina abbassava la pressione sanguigna. Inoltre i risultati indicavano che questo composto fenolico aveva effetti positivi sulla circolazione del sangue, preveniva spasmi muscolari intestinali ed alleviava laritmia. Una squadra di ricercatori olandesi riusc ad isolare lingrediente attivo delloleuropeina, una sostanza pi tardi chiamata acido elenolico. Questi ed altri studi hanno portato Upjohn, una principale compagnia farmaceutica americana, a studiare labilit dellacido elen olico a combattere i virus. Alla fine degli anni 60 Upjohn dimostr che lacido elenolico poteva inibire la crescita dei virus. Infatti lacido elenolico era cos potente che ferm ogni virus contro il quale fu testato. Di grande importanza fu labilit dellacido elenolico di contrastare una variet di virus del raffreddore comune. In aggiunta a questa ricerca, linteresse fu concentrato anche su unaltra forma di acido elenolico, il calcio elenolato, e le sue propriet terapeutiche. Esperimenti di laboratorio hanno dimostrato che il calcio elenolato era in grado di combattere i virus, i batteri e gli agenti parassitari. Infatti il composto lavor cos bene che i ricercatori determinarono non solo la sua efficacia ma anche la sua sicurezza e non tossicit, anche a dosaggi elevati. Questi risultati portarono ad ulteriori ricerche, inclusi test su animali. Qui gli studiosi incontrarono qualcosa di inaspettato. Mentre la sostanza era ben tollerata, si attacc rapidamente alle proteine del sangue dopo lintroduzione. Questo processo di attaccamento rese il composto inefficace. Malgrado ulteriori ricerche, ogni tentativo di sviluppare e approvare una medicina che uccidesse i 3

virus e i batteri fu fermato. Di conseguenza non fu sviluppata una medicina antivirale brevettata, e ad oggi non ci sono medicine antivirali brevettate. Tuttavia linteresse nelle foglie dolivo e nei loro potenti componenti continuato soprattutto in Europa. Ad oggi ci sono delle scoperte molto promettenti. Queste includono: I farmacologi dellUniversit di Granada hanno scoperto che lestratto delle foglie dolivo pu favorire il rilassamento delle pareti arteriose. Oltre a prevenire malattie cardiache questa scoperta dimostra che lestratto di foglie dolivo pu essere importante p er combattere lipertensione. Altre ricerche avvalorano la tesi che lestratto di foglie dolivo riduce la pressione alta e stabilizza il livello di zucchero nel sangue, che pu avere conseguenze positive per chi soffre di diabete. Una squadra di ricercatori ha determinato che loleuropeina pu rendere inattivi i batteri dissolvendo lo strato esterno delle singole cellule. Ricercatori dellUniversit di Milano hanno scoperto che loleuropeina inibisce lossidazione delle lipoproteine a bassa densit, il cosiddetto colesterolo cattivo implicato nella formazione di vari tipi di malattie cardiache. Questa scoperta stata confermata da ulteriori ricerche, che indicano che loleuropeina contiene preziose propriet antiossidanti. Queste ed altre scoperte offrono al mondo varie possibilit per la salute degli uomini. I ricercatori americani stanno seriamente considerando lestratto di foglie dolivo e vari prodotti a base di questo estratto si possono gi trovare nei negozi di prodotti naturali.

PROSPETTIVE CLINICHE RIGUARDANTI LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO.


I professionisti della salute americani hanno iniziato ad usare lestratto di foglie dolivo nel 1995, quando diventato disponibile in commercio. Sebbene le prospettive a lungo termine sulle propriet della foglia dolivo siano ancora poco chiare, i risultati iniziali sono positivi. Questa pianta racchiude in s un mix unico che offre una variet di benefici terapeutici per tanti problemi di salute. Mentre il consumo e la ricerca medica indicano che lestratto di foglie dolivo un promettente agente medicinale, bisogna ricordare che non pu essere considerato un miracolo o un integratore completo. Per essere veramente efficace, lestratto di foglie dolivo, come la maggior parte degli integratori nutrizionali, dovrebbe essere parte di uno stile di vita che tenga conto di una dieta sana, esercizio fisico, abitudini di vita sane, riduzione dello stress ed altre pratiche di buona salute. Inoltre bisogna ricordare che non tutte le persone sono uguali. Mentre alcune possono ottenere incredibili benefici da un integratore come lestratto di foglie dolivo, altre vedranno dei risultati mediocri. Ogni persona deve imparare a modificare le sue abitudini alimentari e salutistiche in base ai suoi bisogni specifici. Quindi si pu asserire con certezza che lestratto di foglie dolivo pu giocare un ruolo benefico nel percorso per il raggiungimento di unottima salute.

PRINCIPALI BENEFICI PER LA SALUTE DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


Come si pu vedere nella precedente lista di benefici per la salute attribuiti allestratto di foglie dolivo, chiaro che questo potente vegetale pu avere un profondo effetto sulle infezioni da agenti virali, batterici e microbici. Tutto ci ha effetti di vasta portata. Per esempio, il raffreddore comune, pu cessare di essere un evento cos temuto con luso dellestratto di foglie dolivo. 4

Gli effetti devastanti dellinfluenza si possono sconfiggere con lestratto do foglie dolivo. Semplici infezioni possono essere curate . Ed anche altri tipi di infezioni, molto pi serie, che erano molto pericolose e costose da curare, possono aver trovato il loro avversario in questo meravigliosamente abile agente antivirale e antibatterico, lestratto di foglie dolivo.

PROPRIETA ANTIBATTERICHE ED ANTIVIRALI DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO.


Per dimostrare quanto efficace siano lestratto di foglie dolivo ed i suoi componenti contro i virus ed i batteri, riportiamo di seguito una lista di virus, batteri ed altri funghi/parassiti contro i quali stata dimostrata lefficacia. Questa lista stata redatta principalmente dai ricercatori della Upjohn, la compagnia che per prima ha mosso un interesse nella ricerca sulle propriet dellestratto di foglie dolivo. I ricercatori hanno scoperto che lestratto di foglie dolivo efficace nel trattamento delle infezioni dovute ai seguenti virus: herpes, vaiolo dei bovini, pseudorabbia, malattia di Newcastle (malattia infettiva degli uccelli), Coxsacloe A21, miocardite, poliomelite 1,2 e 3, stomatite vescicolare, leucemia di Maloney Murine, leucemia di Rausher Murine, sarcoma di Maloney, e molti tipi di influenza. I seguenti sono batteri e protozoi parassiti contro i quali lestratto di foglie dolivo si dimostrato efficace: lactobacillus plantarum W50, brevis 50, pediococcus cerevisiae 39, leuconostoc mesenteroides 42, staphylococcus aureus, bacillus subtilis, enterobacteraerogenes NRRLB-199, E. cloacae NRRLB-414, E. coli, Salmonella tyhimurium, pseudomonas fluorescens, P solana cearum, P. lachrymans, erwinia carotovora, E. tracheiphila, xanthomonas vesicatoria, corynesbacterium Michiganese, plasmodium falciparum, virax e malaria (Pivitera, 1996).

QUANTO E EFFICACE LA FOGLIA DOLIVO CONTRO VIRUS E BATTERI?


Sebbene ci siano ancora alcune doman de che riguardano come lavora la foglia dolivo in alcuni processi specifici, ci sono ancora molti dati che danno un quadro preciso di come la pianta fornisca vari benefici terapeutici. Il Dr. James R. Pivitera, M.D., spiega questi processi. L estratto di foglie dolivo interferisce con le infezioni virali e/o la diffusione delle stesse inattivando specifiche cellule virali, o inibendo la loro diffusione, crescita e allineamento alla membrana cellulare. Lestratto di foglie dolivo interferisce con la p roduzione di amminoacidi essenziali per la sopravvivenza di microbi specifici, siano essi virus, batteri, parassiti o funghi. Esso anche neutralizza la proteasi inversa del retrovirus, che necessaria per permettere al virus di alterare lRNA di una cellu la sana. I composti di estratto di foglie dolivo possono entrare nelle cellule umane alterate ed inibire unulteriore riproduzione microbica. Lestratto di foglie dolivo pu stimolare direttamente la formazione di cellule del sistema immunitario che combattono vari tipi di microbi. Prima di approfondire la ricerca sulla foglia dolivo, virus e batteri, sarebbe utile capire in po di pi sulla natura dei batteri e dei virus.

ALCUNE INFORMAZIONI SU VIRUS E BATTERI.

I batteri sono organismi estremamente piccoli che possono essere trovati in quasi tutti gli angoli e fessure di questo pianeta. Vivono su ed in altri animali vivi (come noi) e piante che possono sopravvivere a difficili condizioni. I batteri sono considerati cattivi dalla maggior parte delle persone, ma ci non completamente vero. Ci sono numerosi tipi di batteri che coprono ruoli utili per lambiente e gli esseri umani; per esempio, il batterio Acidofilo di grande aiuto per la digestione e per la funzione immunitaria. Tuttavia i batteri possono diventare un fastidio o addirittura un pericolo quando vengono lasciati crescere fuori controllo. I batteri possono portare ad una condizione di malattia in molti modi. Per causare uninfezione i batteri devono entrare nel corpo e trovare un posto dove moltiplicarsi prima che il meccanismo di difesa del corpo stesso possa distruggerli ed allontanarli. Se i batteri si moltiplicano in quantit tali da soppiantare le capacit immunitarie, i risultati possono essere estremamente pericolosi. Moltiplicandosi i batteri danneggiano il corpo, i tessuti e producono una variet di micro tossine che causano un danno ancora maggiore. I batteri sono sorprendentemente abili nel cambiare per adattarsi allambiente ed alle circostanze. Come accennato prima possono duplicarsi ad altissime velocit nellorganismo, qualche volta raddoppiando il loro numero in 5 minuti. Questa rapida riproduzione pu produrre mutazioni genetiche che formano difese contro i vari antibiotici - per esempio penicillina ed amoxicillina - e rendere effettivamente deboli le medicine. Inoltre i microbi possono passare questa protezione genetica alla loro prole. Fino a poco tempo fa gli scienziati pensavano di aver controllato efficacemente le infezioni batteriche con gli antibiotici, in primis la penicillina. Gli antibiotici distruggevano le colonie di batteri in questi 3 modi: 1. Un gran numero di antibiotici interferisce con labilit dei microbi di costruire le proprie pareti. 2. Altri antibiotici, come le tetracicline e le eritromicine, possono ostruire il meccanismo che le cellule batteriche usano per produrre le proteine essenziali alla loro sopravvivenza. 3. Altri antibiotici aderiscono al cromosome batterico, impedendo la sua riproduzione. Per mettere in atto uno di questi 3 metodi, lantibiotico doveva o entrare nella cellula batterica o adattarsi al sito recettore sulla parete esterna dei batteri. Per anni gli scienziati hanno sviluppato antibiotici sempre pi potenti che potevano conseguire questi risultati. Tuttavia, negli ultimi dieci anni, il mondo sportivo e quello medico stanno riconoscendo che anche lantibiotico pi potente sempre meno efficace contro molti batteri che era solito distruggere. Come risultato i dottori e gli scienziati si stanno concentrando sullo sviluppo dei super batteri, microbi che sono stati capaci di mutare e cambiare al punto che gli antibiotici sono diventati impotenti. La mutazione genetica non lunica difesa che questi superbatteri hanno sviluppato. Il Dr. Stuart Levy, M.D., dellUniversit di Tufts, dice che i diversi tipi di batteri possono prestarsi DNA per permettere la riproduzione; inoltre la ricerca ha indicato che ci sono dei geni saltatori, DNA che pu passare efficacemente da un microbo ad un altro. Lindustria farmaceutica ha sviluppato numerosi antibiotici per combattere le infezioni batteriche, e presumibilmente sta lavorando allo sviluppo di tanti altri ancora. Nonostante questo, c la crescente paura che a prescindere dalla nuova medicina che viene inventata, i microbi saranno sempre un passo avanti. Quindi, cosa possiamo fare? Di certo abbiamo bisogno di un agente nuovo, sicuro e naturale che ha dato prova di s stesso come strumento efficace contrastando lattacco infinito degli organismi patologici. Ci ci porta allargomento centrale d i questa pubblicazione-lestratto di foglie dolivo, di cui stata comprovata leccellente protezione contro tutti i microbi dannosi alla salute umana -virus, batteri, funghi e parassiti. 6

RICERCA SULLA FOGLIA DOLIVO E LE INFEZIONI BATTERICHE E VIRALI


Come gi discusso in altre parti di questo libro, ormai ampiamente risaputo che lestratto di foglie dolivo un agente antivirale ed antibatterico molto efficace. Non solo i componenti specifici della pianta combattono ed uccidono questi invasori p atogeni, ma stimolano il sistema immunitario nel funzionare pi efficacemente per combattere i microbi. Tutto ci ha conseguenze di vasta portata per alcune condizioni di salute molto comuni causate o peggiorate dalle infezioni: il raffreddore comune, linfluenza, lotite, la sinusite, lherpes labiale, alcune forme di diarrea, la polmonite, la meningite, la tonsillite, lintossicazione alimentare e molte altre. Ci sono molte ricerche che supportano le apparenti propriet antivirali ed antibatteriche della foglia dolivo. I ricercatori di uno studio sullabilit delloleuropeina di combattere specifici microbi dicono che:Il potenziale antimicrobico di otto composti fenolici isolati della foglia dolivo stato testato contro la crescita di Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Bacillus cereus, Aspergillus flavus ed Aspergillus parasiticus. Loleuropeina e gli acidi p -idrossi benzoico, vanillico e p-cumarico (0,4 mg/ml) hanno inibito del tutto la crescita di E. coli, K. Pneumoniae e B. cereus. (Aziz, et al., 43). Come tutti sappiamo, E. coli (Escherichia coli) causa di molti fastidi gastrointestinali, inclusi crampi e diarrea. Il Bacillus cereus causa non soltanto diarrea, ma pu anche portare a condizioni molto gravi, perfino alla morte. Inoltre K. Pneumoniae colpevole di molte infezioni del tratto respiratorio. Altri studi si sono concentrati sullabilit dellestratto di foglie dolivo di combattere il raffreddore comune, linfluenza ed altre condizioni correlate, ed hanno portato a risultati stupefacenti. Uno di questi studi, condotto dai ricercatori della clinica R di Budapest, Ungheria, ha scoperto che la cura con lestratto di foglie dolivo ha aiutato il 90% di 164 pazienti con problemi respiratori.

MICOSI, CANDIDOSI ED INFEZIONI PARASSITARIE


Mentre vero che in media la durata della vita aumentata, il livello generale di salute non aumentato allo stesso modo. Molti studi dimostrano che una causa significativa di molti degli odierni problemi di salute coinvolgono infezioni da parassiti, funghi e lieviti. Questi organismi possono infettare quasi ogni parte del corpo, e se non curati in tempo, possono diventare molto difficili da eliminare. I parassiti hanno varie dimensioni, da microscopiche amebe a tenie lunghe 25 piedi (quasi 8 metri). I funghi possono infettare la pelle, le dita, le unghie dei piedi ed il lievito pu indebolire il sistema immunitario. Molti sono i fattori coinvolti in queste infezioni: la dieta, luso di antibiotici ed altre medicine, gli stili di vita, la mancanza di esercizio fisico, ecc. Ci sono anche molte cose da considerare quando si determina il modo migliore per sconfiggere linfezione. Tuttavia lestratto di foglie dolivo offre una promettente cura alternativa. E stato dimostrato efficace contro Candida, candidosi orale, vaginiti, protozoi portatori di malaria e molti altri. Oltre alla ricerca clinica che dimostra che lestratto di foglie dolivo efficace contro le infezioni da funghi e lieviti, ci sono tanti dati derivanti da casi personali che hanno usato lestratto per fini simili. Usi comuni includono infezione cronica da fungo delle unghie dei piedi, che colpisce milioni di americani, e che largamente ignorata. Questa condizione colpisce una vasta gamma di persone: atleti, persone malate di diabete, cancro ed AIDS; gli anziani; persone che stanno in piedi a lungo o indossano sempre le stesse scarpe; e 7

quelle che usano unghie artificiali. Ovviamente, le medicine prese per il tumore, AIDS ed altre condizioni , abbassano la resistenza del corpo e rendono pi facile linsorgere di tale infezione. Il mondo della medicina ha sviluppato un nuovo farmaco per questo tipo di infezione. Questo farmaco tuttavia molto caro se paragonato allestratto di foglie dolivo (viene a costare circa $300 per la fornitura di un mese). Ci sono troppe esperienze personali di pazienti che usano con successo lestratto di foglie dolivo per curare le micosi per ignorare gli evidenti benefici dello stesso. I pazienti con Candida hanno attestato allestratto di foglie dolivo labilit di migliorare la loro condizione. Il consumo di questo integratore ha portato ad una diminuzione delle reazioni allergiche, ad un aumento dei livelli denergia, ad una diminuzione di infezioni e ad una sensazione generale di benessere.

AZIONE DILATANTE DELLE CORONARIE DA PARTE DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


A partire dal 1977, quando i test clinici sono iniziati in Bulgaria, lestratto di foglie dolivo (e pi specificatamente il suo componente principale: loleuropeina) stato fonte di gra nde interesse per ci che riguarda la dilatazione delle coronarie (labilit delle arterie di espandersi e di contrarsi). Paragonata ad altre sostanze naturali, loleuropeina ha dimostrato una chiara capacit nel promuovere una sana azione dilatatoria delle arterie. Infatti, i risultati di questi studi sono stati molto promettenti. Quando loleuropeina vaniva somministrata, la circolazione del sangue nelle arterie degli animali da laboratorio aumentava pi del 50%. In aggiunta alleffetto dilatante delle arterie, loleuropeina dimostr altri effetti cardiovascolari positivi per la salute. Questi stessi studi hanno dimostrato che loleuropeina era attiva contro laritmia indotta da bario cloruro e contro laritmia indotta da calcio, e che aveva un effetto a lunga durata nellabbassamento della pressione alta. Naturalmente questi studi, come tutti gli altri, indicavano che lestratto di foglie dolivo e tutti i suoi componenti erano estremamente sicuri e non tossici.

LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO E LIPERTENSIONE


Un altro studio di estremo interesse che riguarda lestratto di foglie dolivo quello sulla capacit di abbassare la pressione alta. Come menzionato in precedenza, lUniversit di Granada ha condotto vari esperimenti che hanno dimostrato che loleur opeoside, un altro componente presente nellestratto di foglie dolivo, pu essere responsabile per leffetto vasodilatatore sullo strato di muscolatura liscia delle arterie. I ricercatori dicono che Abbiamo studiato limportanza dellendotelio nel promu overe la crescita del muscolo liscio vascolare nellazione vasodilatatoria del decotto di foglie dolivo (Olea europea). Abbiamo anche dimostrato che loleuropeoside un componente responsabile per lazione vasodilatatoria ma, dai risultati, sembra che almeno un altro principio sia da attribuire alla foglia dolivo che o un vasodilatatore oppure potenzia leffetto rilassante delloleuropeoside (Zarzuelo et al., 417). In altre parole, sembra che loleuropeoside possa ridurre la pressione alta facendo ril assare le arterie contratte e facendole diventare pi flessibili, permettendo quindi una migliore circolazione del sangue. I ricercatori hanno notato che c probabilmente almeno un altro componente che aiuta loleuropeoside nel processo di rilassamento. Studi precedenti hanno confermato le scoperte dellUniversit di Granada. In Bulgaria fu ipotizzato per la prima volta che loleuropeina pu avere 8

un effetto benefico sulla pressione alta. Infatti studi del Dipartimento di Farmacologia Sperimentale e Clinica dellIstituto Medico Postlaurea hanno dimostrato che poteva ridurre i livelli di pressione alta di una media del 68% del livello iniziale in alcuni animali, fino a raggiungere il 36% in altri animali. La squadra di ricercatori bulgari trov anche che la circolazione del sangue era migliorata e laritmia era regolata dopo lassunzione dellestratto di foglie dolivo. Quindi, se lestratto di foglie dolivo sembra essere cos potente da migliorare la condizione cardiovascolare, perch cos poche persone ne conoscono lesistenza? E certo che i ricercatori che per primi hanno analizzato lestratto di foglie dolivo sono ottimisti sul fatto che il consumatore moderno ne riconoscer presto il suo valore. Il Dott. Morton Walker, rispettato giornalista nel campo della medicina dice:E una vergogna perch sono stati persi quasi ventanni nei quali milioni di persone in tutto il mondo avrebbero potuto abbassare la loro pressione alta, rendere pi flessibili le loro arterie, cos da evitare pericolosi interventi chirurgici (Walker, 78).

EFFETTI ANTIOSSIDANTI DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


La maggior parte degli scienziati e dei ricercatori che conoscono lestratto di foglie dolivo riconoscono loleuropeina come maggior componente responsabile di una variet di benefici per la salute umana. Uno di questi benefici la lotta contro i danni provocati dai radicali liberi alle cellule individuali. Ricercatori dellUniversit di Milano dicono: Le piante nel bacino del Mediterraneo, come le viti e gli alberi dolivo, hanno sviluppato delle difese antiossidanti per proteggersi dallo stress ambientale. Di conseguenza, lincidenza di malattie coronariche e di certe forme di cancro, pi bassa nellarea del Mediterraneo, dove lolio doliva il grasso pi usato nella dieta. Al contrario di altri olii vegetali, lolio extravergine doliva, che ottenuto dalla spremitura del frutto, ricco di componenti fenolici che sono responsabili per la particolare stabilit dellolio. Noi abbiamo studiato le azioni di pulizia di alcuni composti fenolici dellolio doliva, lidrossitirosolo e loleuropeina, per quanto riguarda la produzione di anione superossido, richiesta ossidativa dei neutrofili e acido ipocloroso. I risultati indicano che entrambi i componenti sono spazzini di radicali: ogni volta che sono state dimostrate in vivo, queste propriet hanno potuto spiegare parzialmente una minore incidenza di CHD e cancro associati con la dieta mediterranea (Visioli, et al. 60). Un altro studio di Visioli ha messo in evide nza labilit delloleuropeina di spazzare via i radicali liberi. Questo studio ha dimostrato con successo leffetto antiossidante delloleuropeina. La relazione sullo studio dice quanto segue:La dieta Mediterranea, ricca di frutta, verdura, cereali ed olio vegetale (soprattutto olio doliva) associata ad una minore incidenza di malattie coronariche. Gli antiossidanti naturali che sono contenuti nella dieta Mediterranea possono anche giocare un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, attraverso linibizione dellossidazione dellLDL. LOleuropeina 10(-5)M inibiva efficacemente lossidazione dellLDL, come accertato da vari parametri. Noi dimostriamo con questo studio che i componenti polifenolici della dieta Mediterranea interferiscono con eventi biochimici che sono implicati nelle malattie cardiovascolari, suggerendo un nuovo collegamento tra la dieta Mediterranea e la prevenzione di malattie coronariche. (Visioli, Galli, 1965).

LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO E LIPOGLICEMIA/DIABETE


Come menzionato prima, i ricercatori dellUniversit di Granada in Spagna, hanno scoperto che lestratto di foglie dolivo poteva avere un effetto significativo sulla gestione dei livelli di zucchero nel sangue. Gli autori dello studio hanno dichiarato che Lattivit ipoglicemica della foglia dolivo stata studiata. Uno dei componenti responsabili di questa attivit loleuropeoside, che ha mostrato di essere attivo ad una dose di 16mg/kg. Questo composto ha anche dimostrato attivit antidi abetica negli animali con diabete. Lattivit ipoglicemica di questo composto pu risultare da due meccanismi: 1. Potenziamento del rilascio di insulina 2. Aumento della captazione periferica del glucosio (Gonzalez, et al., 513). In altre parole, i ricercatori ipotizzano che loleuropeina potrebbe stimolare la produzione di insulina (che gioca un ruolo chiave nellutilizzo dello zucchero nel sangue) o nellaumento dellutilizzo dello zucchero nel sangue (nelle estremit del corpo).

AUMENTO DEI LIVELLI DENERGIA CON LUSO DELLESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


Uno dei commenti pi frequenti dei pazienti che assumono lestratto di foglie dolivo un aumento nei livelli denergia ed un senso di benessere. Infatti alcuni pazienti sentono un tale aumento denergia che si domandano se ci sia un ingrediente stimolante nel prodotto. Molto interessante per molti esperti di salute il fatto che molti pazienti vogliono continuare a prendere lestratto di foglie dolivo anche dopo la cura che ha risolto i loro proble mi specifici. Il miglioramento dei livelli denergia pu anche essere notato in vari disturbi da affaticamento tipo: sindrome da fatica cronica, lupus, mononucleosi, Epstein-Barr, fibromi algia, ecc. Molti dottori considerano livelli elevati di affaticamento la principale lamentela dei loro pazienti. Di certo se queste persone migliorassero le loro abitudini di vita (dieta ed esercizio fisico) noterebbero un miglioramento nei loro livelli denergia ed una riduzione dellaffaticamento. Tuttavia, lassunzione di foglie dolivo, rappresenta un metodo facile e veloce per combattere il problema.

ALTRE CONDIZIONI DI SALUTE CURABILI CON LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


Ci sono molti altri sintomi e condizioni di salute che sono il risultato di infezioni virali, batteriche e da funghi. Herpes, AIDS, fibromi algia, fatica cronica, artrite ed altri disturbi autoimmuni sono tutti direttamente correlati a problemi del sistema immunitario e la sua incapacit di funzionare correttamente. Lestratto di foglie dolivo pu a iutare un sistema immunitario debilitato ad iniziare il processo di recupero al punto di combattere efficacemente ogni tipo di infezione che possa essere presente. Per esempio, nel 1969 il Dr. Renis della Upjohn scopr che un componente delloleuropeina estratta dalle foglie dolivo poteva uccidere tutti i virus, incluso lHerpes, contro cui era stata testata. Lattivit virucida delloleuropeina era dovuta alla sua interazione con la proteina di rivestimento del virus e non con il suo materiale genetico. Nel 1992, i biologi francesi del Laboratoire de Pharmacognosie, scoprirono che tutti i virus dellHerpes erano inibiti nella loro attivit o uccisi dallestratto di foglie dolivo. 10

Ancora pi impressionante era il supporto fornito alle loro scoperte citando 28 referenze sulle qualit virucide delloleuropeina. Oltre a combattere lHerpes, luso dellestratto di foglie dolivo divenuto molto comune per i sintomi associati con la sindrome da fatica cronica e disturbi correlati. Sebbene non sia ancora completamente chiarito, la sindrome da fatica cronica associata alle disfunzioni immunitarie, che aiutano le infezioni con una variet di microbi (herpes, retrovirus, funghi, parassiti ecc.). Molte persone che soffrono di sindrome da fatica cronica possono riscontrare Candida o avere uninfezione cronica del virus di Epstein -Barr. Ricerche recenti indicano che verso la fine dellet adulta quasi tutti gli americani hanno livelli rilevabili di anticorpi di EBV (virus di Epstein-Barr) nel loro sangue, il che significa che sono stati contagiati dal virus. Naturalmente nelle persone con un sistema immunitario sano il virus dormiente e non produce nessun sintomo. Ci sono delle ricerche molto interessanti sulla sindrome da fatica cronica che possono essere utili ai consumatori di estratto di foglie dolivo. Il Dr. W.J. Martin, primario di immunopatologia molecolare allUniversity of Southern California Medical Center, ha scoperto alcuni strani retrovirus comunemente conosciuti come virus schiumosi in unalta percentuale di pazienti con sindrome da fatica cronica. Queste persone si lamentano di sintomi persistenti, simili a quelli dellinfluenza, molto simili a quelli associati con la sindrome da fatica cronica. Altri virus che sono studiati al momento sono possibili cause della sindrome da fatica cronica e sono lHTLV -2, il polio virus, lherpes virus tipo VI ed il citomegalovirus. Questi tipi di virus si possono trovare nella maggior parte delle persone ma di solito sono in uno stato dormiente. Fino a quando sono state scoperte e provate le propriet di combattere i virus dellestratto di foglie dolivo, ci sono state poche cure per guarire dalla sindrome da fatica cronica indotta da virus. Ma secondo le recenti scoperte e centinaia di consumatori di estratto di foglie dolivo, ora appare possibile combattere questi virus assumendo quantit sufficienti di estratto di foglie dolivo in dosi ripetute.

IL SISTEMA IMMUNITARIO CHE FUNZIONA: UN PASSO FONDAMENTALE PER UNOTTIMA SALUTE


Molte persone spesso si domandano come funzioni il loro sistema immunitario. Funziona bene o potrebbe funzionare meglio? Ti puoi porre le seguenti domande per capire se il tuo sistema immunitario non funziona bene (e quindi essere candidato a provare lestratto di foglie dolivo). Hai spesso infezioni virali? Soffri di herpes? Hai spesso raffreddore o influenza? Hai infiammazioni del tratto respiratorio superiore tipo sinusiti, tonsilliti, Soffri spesso di bronchite? Soffri spesso di cistite? Sei soggetto ad infezioni cutanee? Ti stata diagnosticata la sindrome da fatica cronica? Hai avuto ripetute infezioni da candida o altri funghi? Ti stata diagnosticata la sindrome di Epstein-Barr? Noti una riduzione di e di resistenza quando sei sotto stress? I tuoi livelli denergia sono costan temente sotto la norma?

CONSIGLI PER MIGLIORARE LE FUNZIONI DEL SISTEMA IMMUNITARIO


11

Di seguito elenchiamo alcuni consigli per potenziare le funzioni del sistema immunitario e quindi migliorare le condizioni di salute. Mangiare molta frutta e verdura fresca, aglio e cipolla, succhi di ortaggi, peperoni, zenzero, uova fresche, pesce(salmone, sardine, tonno), avocado, germi di grano, semi di lino, orzo, frumento, germogli, olio di semi e vegetale spremuto a freddo, frutti di mare, legumi, noci e semi vari. Alghe, come agar-agar sono eccellenti per migliorare le funzioni del sistema immunitario. Crucifere come i cavolfiori, i broccoli, il cavolo cappuccio, i cavoletti di Bruxelles e il cavolo rapa contengono fitonutrienti che proteggono contro le infezioni ed il cancro. Cibi che contengono ormoni vegetali (conosciuti come fitoestrogeni) come gli isoflavoni ed i lignani, riducono il rischio di molte forme di tumore. Buone fonti di questi ormoni sono la soia ed i prodotti da essa derivati, alfalfa e semi di lino. Assicurare un adeguato apporto dei pi importanti minerali per il sistema immunitario: magnesio 400mg al giorno, chelato di zinco 20mg al giorno e selenio 200 mcg al giorno. Questi minerali sono molto utili per il sistema immunitario e sono anti-infiammatori. Evitare cibi che producono muco come latte, formaggio, gelato, creme, carne e cibi conservati. Evitare il fumo e lalcool. Bere almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno. Svolgere attivit fisica giornalmente. Lesercizio fisico pu fare meraviglie per un sistema immunitario che non funziona bene e promuovere la buona salute in molti altri modi. Assicurare adeguato apporto di vitamina C mangiando agrumi, peperoni rossi e verdi, kiwi, pomodori. Ed infine prendere lestratto di foglie dolivo. Una dose corretta una capsula da 500 mg due volte al giorno. Si consiglia di acquistare prodotti che contengano almeno 10% dellingrediente attivo, loleuropeina. Per quanto riguarda lestratto di foglie dolivo liquido, la dose di 5ml (un cucchiaino da te), due volte al giorno.

RIEPILOGO DELLE CONDIZIONI PER CUI LESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO AGISCE DA AGENTE MICROBICO.
AIDS, antrace, infezione della vescica, varicella, difterite, colera, herpes simplex I, citomegalovirus, virus di Epstein-Barr, ulcere gastriche, streptococco, epatite A,B,C, morbo di lyme, morbillo, meningite virale, vermi, polmonite virale, tenia, amebiasi, piede datleta, campylobatteriosi, raffreddore commune, clamidia ,cryptosporisosi, diarrea, otite, E.coli, influenza, herpes genitale, gonorrea, herpes zoster, malaria, meningite batterica, mononucleosi, polmonite batterica, polio, rabbia, febbre reumatica, infezione da retrovirus, gastroenterite da rotavirus, intossicazione alimentare da stafilococco, salmonella, sifilide, mughetto, trichinellosi, infezione delle vie urinarie, verrucche, rabbia, tigna, virus che provoca infezione delle vie respiratorie, vaiolo, tonsillite, tubercolosi, sindrome da shock tossico, febbre tifoide, infezione vaginale.

LEFFETTO HERXHEIMER O DIE OFF (ELIMINAZIONE DEI GERMI NOCIVI)


Quando la gente chiede se ci siano degli effetti collaterali nelluso dellestratto di foglie dolivo, la risposta sempre negativa. Comunque, quando lestratto viene usato per curare una condizi one cronica, a volte si pu verificare una reazione avversa ma salutare. 12

Questa reazione viene generalmente chiamata effetto Herxheimer o die off. Quindi, cos esattamente leffetto Herxheimer? Mentre vivono nel corpo, la maggior parte dei microbi riesce a evitare il sistema immunitrario. Dopo lassunzione di estratto di foglie dolivo molti microbi moriranno. Successivamente, le proteine delle pareti cellulari (che sono per lo pi tossine) vengono assorbite attraverso la membrana mucosa indebolita. Il corpo quindi da inizio al suo processo naturale di eliminazione delle tossine; se queste tossine sono troppo numerose per il sistema di eliminazione, la persona pu sviluppare sintomi che includono mal di testa, gonfiore della bocca, della gola, delle ghiandole linfatiche, affaticamento, diarrea, dolore muscolare, o altri sintomi simili allinfluenza. Ovviamente la gravit di questi sintomi pu variare da persona a persona e dipende dal loro sistema immunitario, dal sistema di eliminazione e da quanto estratto di foglie dolivo stato consumato. Per il lettore medio questa lista di sintomi potrebbe fargli decidere di non iniziare a prendere lestratto di foglie dolivo. Per bisogna ricordare che malgrado la sgradevolezza associata con questi sintomi, essi sono molto auspicabili perch indicano che il corpo sta eliminando efficacemente gli organismi infettanti. In altre parole, la presenza di queste reazioni suggerisce che il paziente sta avendo unottima risposta al trattamento con estratto di foglie do livo. Naturalmente chi fa esperienza di questo effetto Herxheimer dopo si sente molto bene, come non si era mai sentito prima. Qualcuno potrebbe chiedere se ci sia qualcosa da fare per minimizzare questi effetti. Molti medici raccomandano il consumo di acqua tra unassunzione e laltra. Lacqua aiuta a far funzionare il sistema linfatico e i reni ed aiuta ad eliminare le tossine in eccesso. Se i sintomi delleffetto Herxheimer dovessero essere troppo pesanti bisognerebbe ridurre il consumo di estratto di foglie dolivo o addirittura sospenderlo per un giorno o due prima di ricominciare. Bisogner aspettare da due giorni a una settimana per eliminare tutte le tossine in eccesso.

DOSAGGIO, DISPONIBILITA E SICUREZZA DEI PRODOTTI A BASE DI ESTRATTO DI FOGLIE DOLIVO


Fino a poco tempo fa, solo pochi medici negli Stati Uniti e in Canada (e la maggior parte di essi appartenenti alla medicina alternativa) erano a conoscenza delle possibilit terapeutiche dellestratto di foglie dolivo.Tuttavia, come gi detto, le procedure necessarie per un prodotto accettabile furono approvate solo nel 1995, e le vendite sono cominciate nel 1996. Questo era dovuto principalmente alla mancanza di informazioni disponibili al pubblico ed alla sanit. Ma quanta pi ricerca sullestratto viene alla luce, tanto pi questo prodotto sta diventando uno dei prodotti pi promettenti distribuiti in tutto il mondo. Sebbene non ci sia un dosaggio ufficiale dellestratto di foglie doliv o, alcuni esperti raccomandano un dosaggio di mantenimento per luso comune ed un dosaggio terapeutico per problemi specifici. Il dosaggio di mantenimento di una capsula da 500 mg due volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti. Per condizioni come il raffreddore comune, linfluenza, la sinusite, e infez ioni del tratto respiratorio, il dosaggio raccomandato di due capsule da 500 mg ogni sei ore. Per infezioni acute come la tonsillite, gonfiore delle ghiandole, febbre, ecc. il dosaggio di tre capsule da 500 mg ogni sei ore. Se viene usato un estratto liquido concentrato, un cucchiaino da t (5ml) equivalente ad una capsula da 500mg, il dosaggio comunque dipende dalla concentrazione dellinfuso. Per i tradizionali decotti 70 ml sono equivalenti ad una capsula da 500 mg. 13

L estratto liquido ha il vantaggio di poter essere assunto per bocca e anche di poter essere applicato sulla pelle direttamente. Il liquido anche pi efficace per problemi alla bocca e alla gola perch va direttamente in contatto con le parti da trattare. E anche assorbito pi velocemente e facilmente dal corpo quando assunto per via orale. Per quanto riguarda gli effetti collaterali, il pi comune il mal di testa, seguito dallaffaticamento, dai dolori, ecc. Se ci accade, ridurre la dose a met o smettere per 3 giorni, poi ricominciare con un dosaggio ridotto. Da tutte le indicazioni (ricerche, studi, uso personale), lestratto di foglie dolivo sembra essere un integratore estremamente sicuro che pu efficacemente aiutare il corpo nel migliorare la funzione immunitaria e nel combattere le infezioni da vari microbi.

14