Sei sulla pagina 1di 10

Numeri complessi - svolgimento degli esercizi

1) Questo esercizio richiede di calcolare la potenza n-esima (n = 45) di un numero complesso. Scri-
viamo z nella forma esponenziale z = e
i
dove
=

_
_

3
2
_
2
+
_
1
2
_
2
= 1 e =

6
dato che sin =
1
2
e cos =

3
2
. Si ha
z
45
=
45
e
i45
= e
i(
45
6
)
= e
i(
45
6
+8)
= e
i

2
= cos

2
+ i sin

2
= i.
2) Questo esercizio `e del tutto simile al precedente. Si ha = 1 e =

4
. Quindi
z
45
= e
i(
45
4
)
= e
i(
45
4
+12)
= e
i
3
4

= cos
_
3
4

_
+ i sin
_
3
4

_
=

2
2
+ i

2
2
.
3) Si tratta di determinare le radici terze di w =

2
2
+ i

2
2
. Scriviamo w nella forma esponenziale
w = e
i
dove = 1 e =

4
. Dette
z
k
= Re
i
k
(k = 0, 1, 2)
le tre radici terze di w, si ha
R =
3

1 = 1 e
k
=

4
+ 2k
3
, k = 0, 1, 2.
Si ottengono i valori di
0
=

12
,
1
=
3
4
,
2
=
17
12
. Si tratta ora di determinare la forma cartesiana
delle radici terze di w: per questo, utilizzeremo due metodi. Troviamo, dapprima, la forma cartesiana
di z
0
= e
i

12
. Scriviamo z
0
nel seguente modo
z
0
= e
i(

4
)
=
e
i

3
e
i

4
=
cos

3
+ i sin

3
cos

4
+ i sin

4
=
1
2
+ i

3
2

2
2
+ i

2
2
e moltiplichiamo numeratore e denominatore per

2
2
i

2
2
. Si ottiene
z
0
=
1
2
+ i

3
2

2
2
+ i

2
2

2
2
i

2
2

2
2
i

2
2
=

2
4
+

6
4
i

2
4
+ i

6
4
1
2
+
1
2
=
1
4
(

6 +

2 + i(

2)).
1
Braides-Tauraso 2001/02 2
Determiniamo ora la forma cartesiana di z
1
= e
i
3
4

. Si ha subito
z
1
= cos
_
3
4

_
+ i sin
_
3
4

_
=

2
2
+ i

2
2
.
Inne, determiniamo la forma cartesiana di z
2
= e
i
17
12

. Scriviamo z
2
nel seguente modo:
z
2
= e
i(
3
4
+
2
3
)
= e
i
3
4

e
i
2
3

=
_
cos
_
3
4

_
+ i sin
_
3
4

__

_
cos
_
2
3

_
+ i sin
_
2
3

__
=
_

2
2
+ i

2
2
_

1
2
+ i

3
2
_
=
1
4
(

6 i(

6 +

2)).
In alternativa, utilizziamo le formule di bisezione e calcoliamo sin

12
e cos

12
.
sin

12
=
_
1 cos

6
2
=

4 2

3
8
=

3 1)
2
8
=

3 1
2

2
=

2
4
.
Analogamente si calcola
cos

12
=

6 +

2
4
.
Si riottengono, quindi, le radici richieste in forma cartesiana
z
0
= cos

12
+ i sin

12
=
1
4
(

6 +

2 + i(

2));
z
1
=

2
2
+ i

2
2
;
z
2
= cos
_
3
2


12
_
+ i sin
_
3
2


12
_
=
1
4
(

6 i(

6 +

2)).
4) Procedendo come nellesercizio precedente, scriviamo w =
1
2
+ i

3
2
nella forma esponenziale
w = e
i
2
3

. Dette z
k
= Re
i
k
(k = 0, 1) le due radici seconde di w, si ha
R =

1 = 1 e
k
=
2
3
+ 2k
2
=

3
+ k, k = 0, 1.
Si ottengono i valori di
0
=

3
e
1
=
4
3
. Quindi, si trova
z
0
=
1
2
+ i

3
2
e z
1
=
1
2
i

3
2
.
Le radici z
0
e z
1
sono, evidentemente, luna lopposta dellaltra.
3 numeri complessi - esercizi svolti
5) Si ha z = e
i
7
6

. Quindi
z
68
= e
i(
7
6
68)
= e
i
238
3

= e
i(
238
3
80)
= e
i(
2
3
)
= e
i
4
3

=
1
2
i

3
2
.
I tre esercizi successivi non sono diversi da quelli considerati in precedenza. Riportiamo, pertanto,
soltanto il numero complesso richiesto, sottintendendo il procedimento seguito per calcolarlo, per il
quale si veda, ad esempio, lesercizio 1.
6) Si ha z
61
=

3
2
+ i
1
2
.
7) Si ha z
65
=

3
2
+ i
1
2
.
8) Si ha z
67
=

3
2
+ i
1
2
.
9) Risolviamo questo esercizio, del tutto simile al precedente, con un metodo alternativo. Scritto z
nella forma esponenziale z = e
i
3
4

, osserviamo che z
4
= 1. Quindi si ha
z
65
= z z
64
= z(z
4
)
16
= z =

2
2
+ i

2
2
.
10) Indicate con z
0
e z
1
le radici seconde di w =

3
2
+ i
1
2
, si ha
z
0
=
1
4
(

6 +

2 + i(

2)) e z
1
= z
0
.
11) Lavorando come nellesercizio precedente, si ha
z
0
=

3
2
+ i
1
2
e z
1
= z
0
.
12) Si trova, procedendo, ad esempio come nellesercizio 1, z
25
=

3
2
+ i
1
2
.
13) Analogamente, si trova z
28
=
1
2
i

3
2
.
14) Ricordando quanto calcolato nellesercizio 3, si ha

6 +

2
4
= cos

12
= sin
_

2


12
_
= sin
5
12
;
Braides-Tauraso 2001/02 4

2
4
= sin

12
= cos
_

2


12
_
= cos
5
12
.
Quindi z =
1
4
(

2 i(

6 +

2)) si scrive nella forma z = e
i(
5
12
)
. Ne segue
z
19
= e
i(
5
12
19)
= e
i(
5
12
(245))
= e
i(10+
25
12
)
=
= e
i(2+

12
)
= e
i

12
=
1
4
(

6 +

2 + i(

2)).
15) Le radici seconde di w =

3
2
+ i
1
2
= e
i

6
sono
z
0
= e
i

12
=
1
4
(

6 +

2 + i(

2)) e z
1
= e
i
13
12

= z
0
.
16) Sia u = z + i. Si tratta, allora, di determinare i numeri complessi u tali che u
2
= i. Le radici
seconde di i = e
i

2
sono
u
0
= e
i

4
=

2
2
+ i

2
2
e u
1
= e
i
5
4

2
2
i

2
2
.
Quindi, i numeri complessi z richiesti sono
z
0
= u
0
i =

2
2
+ i
_

2
2
1
_
e z
1
= u
1
i =

2
2
i
_

2
2
+ 1
_
.
17) Risolvendo questo esercizio come il precedente, si ha u = z 1 e u
2
= i. Le radici seconde di
i = e
i
3
2

sono
u
0
= e
i
3
4

2
2
+ i

2
2
e u
1
= e
i
7
4

2
2
i

2
2
.
Si ottiene, quindi
z
0
= u
0
+ 1 = 1

2
2
+ i

2
2
e z
1
= u
1
+ 1 = 1 +

2
2
i

2
2
.
18) In questo esercizio, si richiedono le radici seconde di
w = 1 + i =

2
_

2
2
+ i

2
2
_
=

2e
i

4
.
Si ha, quindi
z
0
=
4

2e
i

8
e z
1
=
4

2e
i
9
8

.
5 numeri complessi - esercizi svolti
Calcolando sin

8
e cos

8
applicando le formule di bisezione analogamente a quanto fatto nellesercizio
3, si ottengono z
0
e z
1
in forma cartesiana
z
0
=
4

2
2
__
2 +

2 + i
_
2

2
_
=

2
2
__

2 + 1 + i
_

2 1
_
e z
1
= z
0
.
19) Il modulo di w = 2 2i `e uguale a

4 + 4 = 2

2, quindi il modulo delle radici seconde di w `e


uguale a
_
2

2. Scriviamo w in forma esponenziale


w = 2

2
_

2
2
i

2
2
_
= 2

2e
i

4
.
Utilizzando le espressioni di sin

8
e cos

8
calcolate nellesercizio precedente, si ha
z
0
=
_
2

2e
i

8
=
_
2

2
2
__
2 +

2 i
_
2

2
_
=
_

2 + 1 i
_

2 1
e z
1
= z
0
.
20) Sia u = z + i. Si tratta di determinare le radici seconde di
u
2
= 2
_
1
2
+ i

3
2
_
= 2e
i

3
.
Si ha
u
0
=

2e
i

6
=

2
_

3
2
+ i
1
2
_
e u
1
=

2e
i
7
6

2
_

3
2
+ i
1
2
_
.
Quindi, i numeri complessi richiesti sono
z
0
= u
0
i =

6
2
+ i
_

2
2
1
_
e z
1
= u
1
i =

6
2
i
_

2
2
+ 1
_
.
21) Procedendo come nellesercizio precedente, si trova
z
0
=

6
2
1 i

2
2
e z
1
=

6
2
1 + i

2
2
.
22) Scriviamo lequazione data nella forma equivalente
z
2
6z + 9 = 4,
Braides-Tauraso 2001/02 6
cio`e
(z 3)
2
= (2i)
2
,
da cui si ricava z 3 = 2i, cio`e z = 3 2i.
23) Procediamo come nellesercizio precedente. Si trova
z
2
2z + 1 = 4,
(z 1)
2
= (2i)
2
.
Si ottiene z = 1 2i.
24) Scriviamo lequazione data nella forma equivalente
z
2
2iz + i
2
= 4,
cio`e
(z i)
2
= 4,
da cui si ricava z = i 2.
25)
`
E del tutto simile allesercizio precedente. Si trova z = i 3.
26) Scriviamo lequazione data nella forma equivalente
(z 2)
2
= i.
Procedendo come in 17, si trova
z
1
= 2

2
2
+ i

2
2
e z
2
= 2 +

2
2
i

2
2
.
27) Si trova
z
1
= 2 +

2
2
+ i

2
2
e z
2
= 2

2
2
i

2
2
.
28) Riscriviamo lequazione data eettuando la scomposizione
(z i)(z + 3i) = 0,
da cui si ricava z
1
= i e z
2
= 3i. In alternativa, operando come nellesercizio 26, scriviamo
lequazione data nella forma equivalente
(z + i)
2
= 4,
da cui si riottengono z
1
= i e z
2
= 3i.
7 numeri complessi - esercizi svolti
29) Procedendo come nellesercizio precedente, si trova z
1
= i e z
2
= 3i.
30) Indicate con z
k
(k = 0, 1, 2) le tre radici terze di w = 8i, si ha
z
k
= 2e
i(

6
+
2
3
k)
, k = 0, 1, 2.
Si determina, quindi, linsieme
I = {Im(z) : z
3
= 8i} = {Im(z
0
), Im(z
1
), Im(z
2
)} = {2, 1}.
Perci` o, min I = 2.
31) Operando come nellesercizio precedente, si trova
z
k
= 2e
i(

2
+
2
3
k)
, k = 0, 1, 2.
Si determina, quindi, linsieme
R = {Re(z) : z
3
= 8i} = {Re(z
0
), Re(z
1
), Re(z
2
)} = {

3, 0,

3}.
Perci` o, max R =

3.
32) Scriviamo z =
1
2
+ i

3
2
nella forma esponenziale z = e
i

3
. Osserviamo che z
3
= 1 e che
z
36
= e
i12
= 1. Quindi
z
39
z
36
= z
36
(z
3
1) = 2.
Si trova, allora
Im(z
39
z
36
) = 0.
33) Sfruttando le osservazioni dellesercizio precedente, si ha
z
40
z
36
= z
36
(z z
3
1) = z 1 =
3
2
i

3
2
.
Si trova, allora
Re(z
40
z
36
) =
3
2
.
34) Poniamo, innanzitutto, z
2
= u. Si tratta, allora, di risolvere
u
2
(1 + i)u + i = 0.
Scriviamo questa equazione nella forma equivalente
u
2
(1 + i)u +
_
1 + i
2
_
2
=
_
1 + i
2
_
2
i,
Braides-Tauraso 2001/02 8
da cui
_
u
_
1 + i
2
__
2
=
_
1 + i
2
_
2
i =
i
2
i =
i
2
.
Posto w = u
_
1 + i
2
_
, si tratta di risolvere
w
2
=
1
2
i =
1
2
e
i
3
2

.
Indicate con w
1
e w
2
le radici seconde di
1
2
i, si ha
w
1
=

2
2
e
i
3
4

=
1 + i
2
e w
2
= w
1
=
1 i
2
.
Quindi
u
1
= w
1
+
1 + i
2
= i e u
2
= w
2
+
1 + i
2
= 1.
Ricordando la sostituzione iniziale, si ha z
2
= i e z
2
= 1. Dalla prima equazione si ricava
z
1
=

2
2
+ i

2
2
e z
2
=

2
2
i

2
2
,
dalla seconda
z
3
= 1 e z
4
= 1.
Individuiamo ora la soluzione z
0
= x
0
+iy
0
dellequazione data che soddisfa la condizione y
0
= x
2
0

2.
Si tratta di z
2
=

2
2
i

2
2
.
Si ha, infatti

2
2
=
_

2
2
_
2

2.
35) Lavoriamo come nellesercizio precedente: riportiamo solo alcuni passi dello svolgimento, mante-
nendo le stesse notazioni. Si trova u
1
= i e u
2
= 1. Si ottengono, inoltre,
z
1
=

2
2
+ i

2
2
, z
2
=

2
2
i

2
2
, z
3
= i e z
4
= i.
La soluzione che soddisfa la condizione richiesta `e quindi z
1
=

2
2
+ i

2
2
.
36) Poniamo w =

2
2
i

2
2
. Si tratta di determinare il modulo delle radici quarantesime di w. Si
ha |w| = 1 e |z| =
40

1 = 1.
Allora, detto E linsieme
E = {|z| : z
40
=

2
2
i

2
2
}
si ha E = {1} ed, evidentemente, inf E = 1.
9 numeri complessi - esercizi svolti
37) Individuiamo la radice terza di 27i = 27e
i

2
avente parte reale positiva. Si ha
w = 3e
i

6
= 3
_

3
2
+ i
1
2
_
=
3

3
2
+ i
3
2
.
Inoltre, la radice terza di 1 avente parte reale positiva `e z = 1 . Si ottiene, quindi
w z =
_
3

3
2
1
_
+ i
3
2
e
|w z| =

_
_
3

3
2
1
_
2
+
9
4
=
_
27
4
3

3 + 1 +
9
4
=
_
10 3

3.
38) Determiniamo le radici seconde di i = e
i

2
. Si trova
z
1
=

2
2
+ i

2
2
e z
2
=
_

2
2
+ i

2
2
_
.
Analogamente, determiniamo le radici seconde di 4i = 4e
i

2
. Si trova
w
1
= 2
_

2
2
+ i

2
2
_
=

2 + i

2
e
w
2
= 2
_

2
2
+ i

2
2
_
=
_

2 + i

2
_
.
Quindi, i numeri complessi z w sono
z w =
_

2
2
+

2 + i
_

2
2
+

2
__
=
3
2

2(1 + i)
e
z w =
_

2
2

2 + i
_

2
2

2
__
=
1
2

2(1 + i).
Si trova, allora
|z w| =
3
2

1 + 1 = 3
e
|z w| =
1
2

1 + 1 = 1.
Quindi
E = {|z w| : z
2
= i e w
2
= 4i} = {1, 3}
e supE = 3.
Lesercizio pu`o essere risolto diversamente in modo pi` u veloce, rappresentando gracamente z
1
, z
2
, w
1
e w
2
nel piano di Gauss e considerando che |z w| `e dato dalla lunghezza del segmento avente per
estremi i punti z e w. Nel piano di Gauss, z
1
e z
2
(w
1
e w
2
, rispettivamente) sono lintersezione della
Braides-Tauraso 2001/02 10
circonferenza centrata nellorigine e di raggio uguale a 1 (uguale a 2, rispettivamente) con la bisettrice
del primo e del terzo quadrante. Si trova, subito che
|z
1
w
1
| = |z
2
w
2
| = 1
e
|z
1
w
2
| = |z
2
w
1
| = 3,
da cui supE = 3.
39) Le radici seconde di 4i = 4e
i
3
2
sono
z
1,2
= 2
_

2
2
i

2
2
_
=
_

2 i

2
_
,
da cui
sup{Re(z) : z
2
= 4i} =

2.
Inoltre, le radici seconde di i = e
i

2
sono
z
1,2
=
_

2
2
+ i

2
2
_
,
da cui
sup{Im(z) : z
2
= i} =

2
2
.
Quindi, il numero richiesto `e

2
_

2
2
_
=

2

2
2
= 1.