Sei sulla pagina 1di 9

Giuseppe Raeli non ha il profilo del serial killer

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDATO NEL 1987 DA GIUSEPPE BIANCA

CRONACA

Anziana raggirata in casa sua da due donne


i A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Sindaco sospeso
Me
lavevano promesso di farmela pagare e ci sono riusciti. Con questa denuncia ha esordito Pippo Sorbello, parlamentare regionale sospeso a causa degli effetti della legge Severino, in quanto ha subito una condanna in primo grado. Me lo avevamo fatto capire con messaggi pi o meno velati - continua Sorbello - perch sono stato il primo a fare ricorso e ad avere bloccato il contratto della Sai 8. Da sindaco di Melilli, infatti, non solo non ho consegnato gli impianti alla societ per la gestione del servizio idrico integrato, ma ho anche portato a termine il ricorso al consiglio di giustizia amministrativa, Guarda caso il giorno stesso dellesito favorevole al Cga, scatta linchiesta sul voto di scambio.
A pagina cinque

SABATO 2014 ANNOXXV XXVII N. 12 DIREZIONE Amministrazione Redazione: via Mosco 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11- -FAX FAX0931 0931/ /60.006 60.006--PUBBLICIT: PUBBLICIT: Poligrafica Poligrafica S.r.l. S.r.l. via via Mosco Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 50 SABATO 18 17 GENNAIO MARZO 2012 ANNO N. 64 DIREZIONE Amministrazione ee Redazione: via Mosco 51 0931 /60.006 60.006 0, 0, 50

QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA

Cronaca

Terremoto a Melilli con lapplicazione della legge Severino

Insieme a Cannata, 4 consiglieri


Promisero di farmela pagare
SORBELLO

La

legge Severino fa altre vittime illustri in provincia di Siracusa. Questa volta tocca al sindaco di Melilli, Pippo Cannata e ai consiglieri comunali Antonino Scollo, Salvatore La Rosa e Sebastiano Gigliuto, che si erano gi autospesi, a subire gli effetti deflagranti del provvedimento dellex ministro della Giustizia. A questi si aggiunge il consigliere comunale Pippo Sorbello, gi sospeso dalla carica di deputato regionale proprio a seguito della legge Severino. Il provvedimento stato eseA pagina cinque

AMBIENTE

Delegazione americana al consorzio Plemmirio


A pagina quattro

Francofontese sottoposto al regime del 41 bis

E stato sottoposto a regime di 41 bis, carcere duro per i mafiosi il

francofontese Michele DAvola, di 41 anni, il quale si trovava gi detenuto perch coinvolto nelloperazione antidroga denominata Black out, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Catania e portata a termine dai carabinieri il 20 dicembre 2012. Il provvedimento stato adottato dal ministro per la Giustizia su proposta della direzione nazionale antimafia.
a pagina sette

18 GENNAIO 2014, SABATO

di Arturo Messina Su Libert, il quotidiano siracusano del 6 luglio scorso, la pagina culturale venne dedicata a Vittoria De Marco Veneziano, una delle scrittrici pi note e ammirate non solo di Siracusa, ma ben possiamo dire della Sicilia, come pure dItalia, se anche il suo terzo libro, Tante donne tutte di mio gusto, come il primoFarfalla dalle ali spezzate- e il secondo- Unisola a forma di quaglia- stato pubblicato da una delle pi serie e distinte case editrici italiane:l Erga edizione, di Genova. Casa editrice che, pure avendo ricevuto parecchi riconoscimenti dovunque, per la valenza delle opere da essa pubblicate, non ne ha ancora ricevuto alcuno a Siracusa, allannuale Premio Vittorini, anche se il meraviglioso secondo libro di Vittoria De Marco Veneziano era ambientato- come si evidenzia dal titolo, visto che la citt aretusea detta anche isola delle quaglie, mentre quaglie non ce ne sono oggi e non ce ne sono state affatto nel passato, bens ci sono e ci sono stati sempre i gabbiani - proprio sulla citt natale del celebre scrittore siracusano! Ma che importa? Se non ha ricevuto il Premio Vittorinicome avevo previsto in quella recensione- anche perch tale premio pare che abbia fatto la fine che fece il Premio di Cultura e Socialit, da me istituito, che mor appena raggiunta la maggiore et, il dodicesimo anno della sua istituzione.- di riconoscimenti, di quelli non manovrati lottima scrittrice siracusana ne ha ricevuti gi tanti altri! Il suo ultimo libro, allinizio della cui recensione scrissi che omne trinun est perfectum , sta avendo un successo straordinario, oltre che per la sua effettiva valenza stilistica, anche per lencomiabile, certosina ricerca fatta su un argomento storico -sociale- culturale cos vasto qual quello della donna nella sua ascesa verso il riconoscimento dei suoi diritti, verso la conquista della sua parit nella conduzione privata, pubblica, occupazionale, amministrativa, sociale, politica Molte sono state, e continuano ad essere, le presentazioni di questa meravigliosa pubblicazione in varie citt della Si-

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

18 GENNAIO 2014, SABATO

I lavoratori della Sai 8 garantiti dalla finanziaria


Isegretari generali di

Questa la dichiarazione del parlamengtare regionale siracusano, Enzo Vinciullo

Intanto, il sindacato lancia un allarme per comprendere se davvero ci siano delle soluzioni per i lavoratori che rischiano di rimanere al palo

Anche al Circolo del Giardino stato presentato il terzo pregevole libro di Vittoria De Marco Veneziano edito dalla Erga Edizioni, di Genova
cilia, organizzate, soprattutto, da quelle associazioni che a tale ascesa sono direttamente interessate; ma non vi dubbio che a tali presentazioni e alla lettura della stessa opera hanno preso e ancora prendono parte tantissimi altri, appartenenti al sesso maschile; tantissime altre persone, dobbiamo anzi dire E gi!... Perch non di differenti sessi oggi ormai si deve parlare, come gi cominciato a parlarsi, bens di persone, in modo particolare come gioved scorso si tenuto a sottolineare nella presentazione della stessa opera, presso il Circolo del Giardino, per iniziativa del Vinner Wheel Italia- club service, a cominciare dalla presidente Lina Fichera Cassia, che per prima ha preso la parola per salutare il folto e scelto numero di soci e intervenuti, presentata dalla elegante e pimpante coordinatrice dott. ssa Dominella Santoro, gi giornalista dellemittente televisiva Video 6/6 e del quotidiano Libert, la cui prestanza fisica e vocale ne fanno una delle figure giovanili di spicco anche nel campo musicale, al piano bar, oltre che spigliata presentatrice. La presidente ha innanzitutto tenuto a esporre la motivazione delliniziativa, affermando che tra le finalit pi importanti e specifiche del Vinner Weel quella di promuovere quanto pi possibile linserimento della donna nel consorzio sociale doggi, cos diverso, cos giustamente avanzato in rapporto al passato e ci non certo per concessione degli uomini, bens per la saldezza della personalit di certe donne, di sempre pi donne, di tante donne che hanno dimostrato di essere alla pari con gli uomini sotto tutti i punti di vista, da quello della conduzione familiare , artistica e culturale, a quello della partecipazione operativa, sociale, amministrativa e politica, s da ottenere anche giuridicamente la pari opportunit in ogni campo, anche in quello parlamentare. A conferma di quanto affermato dalla presidente, la coordinatrice Dominella Santaro - documentazione alla manoha esposto le varie tappe della meravigliosa conquista del riconoscimento di parit di quellentit umana che deve essere definita persona, a prescindere dalla fisicit, dal genere, sottolineando che persino sotto il profilo del sesso non vi differenza quantitativa, di numero tra persone di sesso maschile e persone di sesso femminile; ha a questo punto fatto notare come a tale parit di numero, di responsabilit di funzioni, di apporto alla collettivit nazionale, sussiste, purtroppo unenorme disparit di numero tra rappresentanti politici maschi e rappre sentanti politici femmine. La responsabilit di questa ingiustificabile disparit di numero di rappresentanti? Sia lei che tutti i presenti lhanno attribuita alle stesse donne che, stranamente, continuano

Tante Donne e altro ancora


ancora a votare per tanti uomini anzich per le donne: ci in assurda contrapposizione di quanto fanno gli uomini, che invece si coalizzano tra di loro!... N ancora vi sono leggi edeguate- ha tra laltro affermato- che tutelano la donna come persona! E stata quindi la volta dell illustre oratore ufficiale: il prof. Nino Portoghese, personaggio di spicco nel mondo della cultura e aggiungerei della vera cultura, che non consiste nellessere una biblioteca peripatetica, nozionistica, ma che sia una persona sapiente, saggia. Egli, con il ben noto e ammirato suo stile, ha esposto, sia pure succintamente ma elegantemente, la storia della donna a partire dalla cainit preistorica a quella dei nostri giorni, mettendo anche in rilievo le varie tappe dello sviluppo umano e sociale riguardo il riconoscimento della dignit della donna. La parte del leone stata comunque quella della stessa autrice, che ha tracciato le linee di alcune figure di donna da lei scelte tra le trenta trattate nel suo stupendo libro, che in questi giorni stato presentato ad Agrigento e sar presentato anche in altre citt, come Palermo e Milazzo, sua citt natale. Importanti e incisive anche le due letture fatte in argomento da Elio Miano, come aveva fatto pure a villa Politi.

Filctem Cgil, Fem ca Cisl e Uiltec Uil Siracusa, Rozzuti, Tripoli e Sorrentino, nellapprossimarsi della data di scadenza della gestione commissariale della societ Sai 8, intendono vederci chiaro rispetto alla risoluzione della problematica e laffidamento ad un nuovo soggetto del servizio idrico. La situazione che si determinata in cui, il continuo rincorrersi di notizie pi o meno strumentali, ha generato preoccupazioni tra i lavoratori che non riescono a guardare con certezza al proprio futuro. Non si pu infierire sui lavoratori, che va ricordato sono gli unici a pagare i danni determinati da una gestione aziendale irresponsabile. Per queste ragioni le O.O.S.S. ritengono indispensabile un coinvolgimento delle stesse nella discussione che porter allaffidamento del servizio, occorre garantire e mantenere i livelli occupazionali per tutti i lavoratori di Sai 8, necessario garantire il regolare pagamento degli stipendi e soprattutto occorre garantire alla cittadinanza un servizio adeguato. Filctem Femca e Uiltec per garantire tutto ci, ritengono dannoso uno spezzatino nellaffidamento del servizio, che potrebbe non garantire i livelli occupazionali, nella speranza che si sia chiusa definitivamente una partita che verr

In foto, la sede della Sai 8.

ricordata tra le pi tristi del territorio. Alle preoccupazioni

dei lavoratori e del sindacvato replica il parlamentare regio -

nale Enzo Vinciullo, emendamento alla il quale dice che finanziaria che traccia stato approvato un la strada da seguire

una volta completata la fase commissariale della DSai 8. In buona sostanza, stata stanziata una somma che consente ai lavoratori di continuare la loro esperienza in attesa che subentri il servizio pubblico nella gestione del servizio idrico integrato. Si tratta di un modo assolutamente efficace per garantire la continuit occupazionale ai dipendenti della Sai 8 - dice Vinciullo - che devono stare tranquilli sul lloro futuro occupazionale, garantito da questa norma inserita nella finanziaria appena approvata dallassemblea regioonale siciliana. R.L.

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo 2.910.23 rate da 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese distruttoria 350. Spese dincasso 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

18 GENNAIO 2014, SABATO

118 GENNAIO 2014, SABATO

Visita vicedirettore del National Park Service degli Usa


Nella sede dellArea Marina Protetta del Plemmirio, ha avuto luogo una visita da parte di Steve Martin, accompagnato dalla moglie Cyd e da un ranger dei parchi americani. Martin, gi vicedirettore del National Park Service degli Usa, anche un esperto di gestione e revisione dei siti Patrimonio dell'Umanit, per la protezione dei siti naturali e culturali e la gestione del turismo e della pianificazione. Martin ha maturato una carriera lunghissima nel settore della protezione dei siti naturali e nella gestione del turismo e della pianificazione territoriale, pu vantare esperienze in alcune aree protette oltreoceano di fama mondiale, come il Grand Canyon (500 dipendenti e quasi cinque milioni di visitatori allanno), il Grand Teton National Park in Wyoming, il parco nazionale Arctic & Preserve in Alaska, Yellowstone e fino in Australia, Cina e Oman. Il gruppo di americani rimasto particolarmente affascinato dal contesto storico architettonico del comprensorio di Castello Maniace, dove sorge la sede dellArea Marina Protetta del Plemmirio. Dopo un documentario in inglese sullarea marina siracusana e le sue caratteristiche, gli ospiti sono stati ricevuti dai vertici del Plemmirio. Dallincontro scaturito un interessante confronto tra il lavoro di tutela e valorizzazione dei siti ambientali americani, caratterizzati da grandi numeri anche in ordine alla vastit del territorio, e quelli italiani, tra cui il Plemmirio, un mare interessato dalla presenza di resti archeologici, testimone dei pi antichi traffici marittimi del Mediterraneo, il quale peraltro lambisce una terra dichiarata Patrimonio Unesco. Martin ha lodato il lavoro fatto dal Consorzio Plemmirio in poco tempo sul territorio e si detto entusiasta della bellezza di Siracusa e dellospitalit della sua gente. <<Siamo lieti commenta il presidente dellAmp del Plemmirio dott. Sebastiano Romano - che una personalit di spicco nel panorama mondiale nel campo della salvaguardia ambientale, e con tanta esperienza in temi per noi tanto importanti, abbia avuto modo di visitare la nostra area marina e la citt, lauspicio organizzare un confronto ancora pi ravvicinato con i rappresentanti dei parchi protetti americani .

Steve Martin ha effettuato un sopralluogo allArea Marina Protetta del Plemmirio

Pippo Cannata e quattro consiglieri comunali raggiunti dal provvedimento del Prefetto

Il gruppo di americani rimasto particolarmente affascinato dal contesto storico architettonico del comprensorio di Castello Maniace

La condanna subita in primo grado influisce sul proseguimento dellattivit amministrativa del primo cittadino melillese
La
legge Severino fa altre vittime illustri in provincia di Siracusa. Questa volta tocca al sindaco di Melilli, Pippo Cannata e ai consiglieri comunali Antonino Scollo, Salvatore La Rosa e Sebastiano Gigliuto, che si erano gi autospesi, a subire gli effetti deflagranti del provvedimento dellex ministro della Giustizia. A questi si aggiunge il consigliere comunale Pippo Sorbello, gi sospeso dalla carica di deputato regionale proprio a seguito della legge Severino. Il provvedimento stato eseguito dal prefetto di Siracusa, Armando Gradone e notificato al presidente del consiglio comunale Salvo Sbona che ha poi riferito ai consiglieri comunali. In sostituzione del sospeso Cannata, la carica di sindaco sar assunta dalla vice Arcangela Palmeri. Pippo Sorbello proprio ieri mattina ha tenuto una conferenza stampa nel corso della quale ha parlato della sua vicenda personale, sostenendo di essere assolutamente sereno che in secondo grado possa uscirne assolto dallaccusa di avere violato la norma sulle elezioni per il quale reato ha subito la condanna in primo grado a 4 mesi di reclusione. La vicenda risale al 2007 ed , come si ricorder, legata alla stampa e alla distribuzione di un depliant a fini elettorali di consiglieri comunali e sindaco. Allepoca dei fatti Pippo Sorbello era sindaco di Melilli e gli assessori sospesi facevano parte della sua Giunta. Sorbello ha ricordato che la sua sospensione ha efficacia retroattiva dal 5 gennaio 2013. Ha rimarcato come sia stato lattuale parlamentare Edy Bandiera a sollecitare i provvedimenti di sospensione al Commissario dello Stato. Nel frattempo si avviato in tribunale il,processo a carico di Pippo Sorbello ed altre quattro persone, accusate di voto di scambio. La precariet della composizione del collegio giudicante, ha suggerito un rinvio delludienza senza espletare alcuna attivit. La prima udienza, quindi, stata fissata per il 30 marzo prossimo.

La legge Severino colpisce Sospeso il sindaco di Melilli

In foto, la vista di Steve Martin al consorzio Amp di Siracusa.

I commercialisti in aiuto dellAssociazione Ciao


Onlus per lassistenza ambulatoriale e domiciliare dei malati terminali. Nel corso di una breve cerimonia tenutasi presso i locali delllHospice Kairos dellOspedale Rizza di Siracusa, il Presidente dellOrdine di Siracusa dott. Massimo Conigliaro ha portato il ringraziamento della categoria per lattivit svolta dalla CIAO Onlus, da anni qualificata interprete delle esigenze dei malati terminali e dei loro familiari. Il dott. Giovanni Moruzzi, responsabile sanitario dellAssociazione nonch del reparto cure palliative dellASP di Siracusa, ha sottolineato le esigenze dei pazienti ai quali non possono pi essere utilmente eseguiti trattamenti terapeutici, soffermandosi sullimportanza della cura degli aspetti psicologici e dellassistenza anche nei confronti dei congiunti dei malati. Unitamente al dott. Aurelio Saraceno, dirigente psicologo dellASP di Siracusa, ed alla dott. ssa Giusy Digangi, psicologa e psicoterapeuta dellASP, il dott. Moruzzi ha illustrato le pecu-

I commercialisti donano fondi allassociazione Ciao onlus

SOLIDARIETA'

In foto, il sindaco di Melilli Pippo Cannata e il deputato regionale sospeso Pippo Sorbello

liarit del reparto e spiegato il significato dei colori alle pareti, degli arredi e di tutti quei dettagli frutto di un accurato studio volti a creare allinterno dellHospice un ambiente quanto pi possibile vicino a quello di una casa. Il Presidente dellOrdine dei commercialisti Massimo Conigliaro, nelloccasione insieme ai consiglieri Santina Calafiore e Salvatore Geraci, al fine di dare un tangibile contributo alla ulteriore crescita professionale degli operatori di Ciao Onlus, ha consegnato allAssociazione il ricavato della serata di beneficienza degli auguri di Natale dei commercialisti, con il quale sar finanziata una borsa di studio finalizzata alla formazione specialistica dei volontari della Ciao Onlus. Abbiamo deciso di sposare ogni anno un progetto di solidariet ha dichiarato Massimo Conigliaro, Presidente dellOrdine dei commercialisti di Siracusa per dare un segnale di attenzione da parte della categoria anche alle tematiche che esulano dallambito professionale. Siamo parte sociale a 360 gradi ed oltre a dare il nostro contributo sui temi dello sviluppo economico e del supporto alle istituzioni nelle materie di nostra competenza.

Me lavevano promesso di farmela pagare

Sorbello: Me lavevano detto di farmela pagare cara

ECONOMIA

e ci sono riusciti. Con questa denuncia ha esordito Pippo Sorbello, parlamentare regionale sospeso a causa degli effetti della legge Severino, in quanto ha subito una condanna in primo grado. Me lo avevamo fatto capire con messaggi pi o meno velati - continua Sorbello - perch sono stato il primo a fare ricorso e ad avere bloccato il contratto della Sai 8. Da sindaco di Melilli, infatti, non solo non ho consegnato gli impianti alla societ per la gestione del servizio idrico integrato, ma ho anche portato a termine il ricorso al consiglio di giustizia amministrativa, Guarda caso il giorno stesso dellesito favorevole al Cga, scatta linchiesta sul voto di scambio e vengo coinvolto insieme ad altre persone. Una giustizia ad orologeria. Per fortuna che con il terremoto di due anni fa, alla Procura della Repubblica di Siracusa si respira tuttaltra arria. Lex sindaco di Melilli parla anche di animalia nella sua sospensione. La denuncia al commissario dello Stato stata inoltrata da un

mio avversario, da chi oggi ha preso il mio seggio allArs - dice Sorbello - Risale al 8 agosto dello scorso anno, infatti, e porta la firma di Edgardo Bandiera, che aveva tutto linteresse a sollecitare lintervento delle istituzioni per agevolare il suo ingresso a Sala dEercole. La legge Severino retroattiva, per cui io potr riprendere il mio posto, legittimato dal voto legittimo delle elezioni regionali del 2012, fra pochi mesi.

Questo riferiscono due consulenti citati dai legali della difesa dellimputato

18 GENNAIO 2014, SABATO

18 GENNAIO 2014, SABATO

Raeli non ha il profilo del serial killer


I
consulenti Michele Lo Magro ed Alfonso Giardina, gi sentiti in aula in una delle prime udienze, hanno ribadito che Giuseppe Raeli, il presunto autore di una serie di delitti tra Cassibile e Fontane Bianche, non soffre di alcuna patologia psichica e che in grado di intendere e di volere. Non solo, hanno anche stabilito dalla perizia medica esperita a suo tempo, che il profilo psicologico dellimputato non coincide con quello classico del serial killer. Su tali dichiarazioni stata imperniata ludienza di ieri mattina in Corte dAssise al processo a carico di Raeli. A chiamare in causa i due periti sono stati i legali della difesa dellimputato, che hanno battuto molto sulla sanit mentale del proprio assistito oltre che sullesito della perizia psichiatrica eseguita dai due consulenti. Alludienza di ieri stata sentita anche Aurora Franzoni, stavolta come teste di riferimento, per alcuni episodi che attesterebbero i

Sottoposto a perizia psichiatrica, il presunto autore di una serie di delitti avrebbe risposto positivamente alle sollecitazioni

Sottoposto al carcere duro Michele dAvola


E stato sottoposto
a regime di 41 bis, carcere duro per i mafiosi il francofontese Michele DAvola, di 41 anni, il quale si trovava gi detenuto perch coinvol to nelloperazione antidroga denominata Black out, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Catania e portata a termine dai carabinieri il 20 dicembre 2012. Il provvedimento stato adottato dal ministro per la Giustizia su proposta della direzione nazionale antimafia. Sul conto di DAvola pende laccusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico delle sostanze stupefacenti. In passato stato coinvolto nelloperazione antimafia, denominata Gorgia ma stato assolto perch il fatto non sussiste dallaccusa di essere vicino al clan Nardo di Lentini. Per gli inquirenti, DAvola sarebbe il referente nella zona Nord della provincia di Siracusa ed in parte anche a Vizzini e a Scordia del gruppo malavitoso Santapaola di Catania. Il francofontese indagato per quattro omicidi di mafia, tra i quali quello di Giuseppe Benvenuto alias Pippu a pecura, il 37enne ucciso il 6 settembre 2010 in piazza Umberto I a Vizzini il quale era ritenuto dagli investigatori un elemento di spicco del clan Nardo di Lentini e che era finito gi una volta nel mirino dei killer, scampando ad un agguato nel quale rimase ucciso il cugi-

Il francofontese ritenuto affiliato al clan Santapaola di Catania

E indagato per quattro omicidi e si trova detenuto per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

rapporti tutto sommato buoni tra la teste ed il Raeli, che nel caso della Franzoni accusato di tentato omicidio per avere esploso

un colpo di fucile contro la finestra della sua abitazione. Il processo stato adesso aggiornato alludienza di gioved

della prossima settimana per proseguire con lesame dei testi citati dalla difesa. R.L.

Bruci lauto di una donna Denunciato

PORTOPALO

CRONACA

Sarebbe lautore del dan-

neggiamento col fuoco di unautomobile, fatto avvenuto allantivigilia di Natale. Cosicch i Carabinieri della Stazione di Portopalo di Capo Passero, a seguito di attivit dindagine, hanno individuato e denunciato alla Procura della Repubblica di Siracusa il presunto responsabile dellincendio dellautovettura Nissan Micra avvenuto nel centro di Portopalo la notte del 23 dicembre appena trascorso. Gli accertamenti hanno consentito di far emergere, in maniera chiara, a giudsizio degli investigatori, le presunte responsabilit di G.L., 18enne di Portopalo, che, successivamente alle contestazioni mossegli, ha anche ammesso le proprie responsabilit ed stato quindi denunciato a piede libero.

Unanziana che apre la porta a due donne

Anziana raggirata in casa da due donne spacciatesi per dipendenti pubbliche

no nel 2001 sempre a Francofonte. Il nome di DAvola venuto a galla anche a seguito di unaltra vicenda, legata

In foto,Michele DAvola.

alla supremazia e al controllo dei traffici illeciti nel territorio francofontese. Dopo larresto di Michele DAvola nel dicembre

2012, con laccusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e detenzione illegale di armi, una

frangia del suo gruppo ha cercato di mettere in atto una scalata ai vertici sotto la guida di Salvatore Navanteri, che, tornato in

libert dopo un lungo periodo di detenzione, ha cercato di conquistare il controllo delle zone di Vizzini e Francofonte, reclutando anche uomini di DAvola. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Navanteri e la moglie si erano allontanati dalla Sicilia per evitare azioni violente dei rivali. Dalle intercettazioni, gli investigatori apprendono che l8 agosto dello scorso anno, gli uomini fedeli a DAvola avevano tentato di assassinare Salvatore Navanteri, appunto perch cercava di assumere la leadership del gruppo. Intercettazione che stata provvidenziale per evitare lo spargimento di altro sangue a Francofonte. Di l a poco scattato il blitz nelloperazione denominata Ciclope con lordinanza di custodia cautelare emessa durgenza per fermare la ritorsione che i Navanteri stavano preparando. Il provvedimento che impone il carcere duro a carico di DAvola stato notificato anche ai legali difensori di DAvola, avvocati Sebastiano Troia e Francesco Villardita. F.N.

mai viste prima, le quali, con una scusa, sono riuscite a convincerla a farle entrare in casa. Tutto facile a quel punto per le due malviventi, mettere in pratica la tattica di distrarre la malcapitata, mentre una delle due simpossessa di denaro ed altri effetti. E accaduto nella mattinata di ieri in via Patern, nella zona alta di Siracusa. Vittima unanziana che in buona fede ha aperto la porta di casa alle due sconosciute che si sono spacciate per dipendenti pubbliche e che avrebbero dovuto eseguire un controllo. Una delle due si poi allontanata con la scusa

di doversi recare in bagno ed ha cos rovistato nella casa, impossessandosi della somma in contanti di 380 euro, del libretto della pensione e di una carta della spesa. Poi sono andate via come se nulla fosse stato. Quando la vittima si accorta di essere stata raggirata era ormai troppo tardi. Sul posto giunta una pattuglia delle Volanti, i cui agenti hanno avviato le indagini per tentare di individuare le presunte autrici della truffa. A seguito di tale delittuoso evento, la Questura di Siracusa ricorda ai cittadini, ancora una volta, di non fidarsi di sconosciuti che si spacciano per pubblici impiegati e per dipendenti di enti pubblici e che, per ogni evenienza, possono sempre rivolgersi al numero di emergenza 113.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Pulizie alla Marina Militare Sottoscritto il nuovo appalto


I ripetuti tagli operati dal Ministero della Difesa dice Stefano Gugliotta segretario generale della Filcams - ha compromesso la tenuta
E stato sottoscritto dalla Ficams CGIL e la PTS s.r.l. azienda subentrata nellappalto delle pulizie della Marina Militare di Augusta, il contratto di solidariet per i lavoratori dellappalto in alternativa ai licenziamenti relativi allesubero del personale in ragione delle riduzioni imposte da Maribase Augusta allappalto stesso. Con questa proroga del contratto di solidariet al 50%, i 53 lavoratori dellappalto avremo una decurtazione del 50% dellorario di lavoro, ma potranno contare sul 75% dello stipendio intero, in quanto su espressa richiesta della Filcams, lazienda ha devoluto ai lavoratori la quota spettante allazienda del 25% di solidariet. LAppalto delle pulizie della Marina Militare, dopo le vicende legate alla Pulisistem s.r.l. del consorzio Centro Servizi di Firenze, che si era resa famosa per una gestione disastrosa dellappalto, con lentrata della nuova azienda, ha ritrovato la giusta serenit, grazie anche ad una costante concertazione tra lazienda e la Filcams CGIL. I ripetuti tagli operati dal Ministero della Difesa al capitolo delle pulizie nel corso degli anni dice Stefano Gugliotta segretario generale della Filcams CGIL Siracusa:, ha seriamente compromesso la tenuta occupazionale nellambito dellappalto e scaricato sui lavoratori le inefficienze della pubblica amministrazione in nome della spending rewiew. Oggi che lappalto grazie al sacrificio dei lavoratori e della costante azione mediatrice della Filcams e dellazienda ha una stabilit grazie anche allutilizzo del contratto di solidariet utilizzati al massimo disponibile (50%), non permetteremo pi alcuna decurtazione al capitolo delle pulizie da parte del Ministero della Difesa. Non ci sono pi i margini per far fronte ad ulteriori tagli con il contratto di solidariet applicato, auspichiamo che il Comando della Marina Militare di Augusta prenda atto di ci e faccia presente al Ministero che la Filcams Cgil ed i lavoratori non permetteranno pi alcuna decurtazione del loro salario e che lo difenderanno a tutti i costi

Si tratta del contratto di solodariet per i lavoratori in alternativa ai licenziamenti

18 GENNAIO 2014, SABATO

vita di Quartiere

18 GENNAIO 2014, SABATO

Un momento molto toccante quello vissuto presso ledificio religioso di piazza Corpaci nel ricordare i pomeriggi di aggregazione di diversi anni fa

In foto, una recenbte protesta da parte dei lavoratori delle piulizie alla Marina Militare di Augusta.

Ruba rose ad un chiosco di fiuori del cimitero


Ladro
romantico in azione nella serata di ieri al cimitero di Siracusa. Luomo stato sorpreso da una pattuglia dei carabinieri durante la perlustrazione del territorio, nei pressi del cimitero comunale. i militari dellAliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa sono stati attirati da rumori sospetti provenienti da un chiosco per la vendita di fiori situato nei pressi dellingresso del cimitero. Subito i militari si appostavano nei pressi della struttura bloccando Alessandro Chiari (nella foto a fianco) di 37 anni, siracusano, pluripregiudicato. Lo stesso presunto autore del furto aveva forzato la porta dingresso utilizzando un grosso chiodo di 18 centimetri. Il bottino subito recuperato consisteva in varie rose, un coltello a serramanico, 10 barattoli contenenti brillantina di vari colori e lincasso della giornata pari a circa 90 euro. Lo stesso grazie allintervento immediato dei carabinieri e al loro costante controllo del territorio veniva tratto in arresto e sottoposto al regime detentivo degli arresti domiciliari dove permarr in attesa di giudizio.

CRONACA

Chi

Ortigia: Amarcord oratoriale presso la chiesa dellImmacolata


allora , Emilio Aliffi , che dopo una ricerca certosina riuscito a riunire un bel gruppo di ex frequentatori di quellOratorio, tutti concordi nellammettere il ruolo che esso ha avuto nella loro formazione . Un amarcord ricco di spunti di sincera commozione , culminato nella foto ricordo ai piedi del simulacro dellImmacolata che ha preceduto la proiezione di storiche diapositive e la distribuzione di simpatici ricordini . Un apprezzato buffet ha concluso lincontro , con limpegno di ripeterlo quanto prima, magari con una pi larga presenza. L'oratorio (detto anche patronato, parrocchia o centro giovanile) , in senso moderno, un edificio destinato alla pastorale giovanile della Chiesa cattolica. Inizialmente gli oratori erano piccoli luoghi di culto dove i fedeli si riunivano a pregare (il termine deriva appunto dal latino orare, pregare). Il primo oratorio nel senso moderno fu creato da san Filippo Neri intorno al 1550. Con l'intento di creare una comunit di religiosi e laici unita in un vincolo di mutua carit sullo stile degli apostoli. Nel 1575 Papa Gregorio XIII eresse la Congregazione dell'Oratorio e concesse a questa la chiesa di Santa Maria in Vallicella, che divenne cos il luogo del primo oratorio. Le finalit dell'oratorio di San Filippo Neri erano quelle della preghiera, coinvolgendo uomini comuni e di cultura nella lettura della Bibbia, e dell'educazione dei ragazzi. Tra il 1802 e il 1808, santa Maddalena di Canossa, fond le prime case (non ancora chiamati oratori) per raccogliere le ragazze di strada di Verona, mettendo a disposizione il suo palazzo e le case prese in affitto e istruendo loro alla religione e alla professione. Nel 1831 nacque il primo Oratorio Canossiano a Venezia con la compiacenza di Papa Gregorio XVI. Di l inizia la storia dei Figli della Carit - Canossiani. Sulla scia di Filippo Neri, nacque l'idea di Giovanni Bosco. Nel 1841 incontra dei giovani nella sacrestia della chiesa di San Francesco d'Assisi a Torino per il primo di una serie di incontri di preghiera. La sua passione educativa per i giovani lo port ad avvicinare sempre pi ragazzi, tra i quali Domenico Savio. I primi affollati incontri non avevano un posto fisso. Solo nel giorno di Pasqua del 1846 l'Oratorio si stabil sotto una tettoia con un pezzo di prato, la tettoia Pinardi a Valdocco. Dall'esempio di Don Bosco, l'Oratorio diventato sempre pi luogo di aggregazione e formazione, sia religiosa che umana. Le strutture si sono attrezzate ed ingrandite, oltre a diffondersi per tutta Italia, con maggior diffusione nel Settentrione. In particolare l'arcivescovo di Milano card. Andrea Carlo Ferrari promosse la creazione di un oratorio maschile e di un oratorio femminile in ogni parrocchia. Dal 2001 una serie di provvedimenti legislativi nazionali e regionali ha riconosciuto la funzione sociale ed educativa svolta dagli oratori parrocchiali, promuovendo quindi la costruzione e la ristrutturazione delle strutture oratoriali.

pu dimenticare quei pomeriggi di tanti anni fa, quando dopo quel paio dore scarse trascorsi sui libri correvamo alloratorio dellImmacolata , primo vero centro di aggregazione del rione Giudecca , dove ci attendevano oltre ai parroci che si sono avvicendati , dal mitico Padre DAsta degli anni 50 allattuale padre Marco Tarascio , sempre prodighi di buoni consigli , anche le partite di ping-pong e di calcio balilla ? E chi pu dimenticare la possibilit di incontro e di socializzazione con altri ragazzi che la parrocchia ci offriva , i primi sguardi e i primi timidi sorrisi con le nostre coetanee ? Bene , questo prezioso forziere di ricordi rimasto a lungo custodito nei nostri cuori , stato riaperto grazie alla brillante iniziativa di uno dei ragazzi di

Mercati Agroalimentari Siciliani sono stati salvati grazie al nostro lavoro fatto prima in Commissione e poi in Aula dalla furia iconoclasta del Governo, che aveva incredibilmente dimenticato di indicare il comparto Agroalimentare come uno di quelli strategici per la Sicilia nell'ambito della riorganizzazione degli Enti e delle partecipazioni, per di pi mettendoci a rischio di dover restituire allo Stato ingenti somme." Lo segnala il parlamentare del Partito dei Siciliani Movimento per le Autonomie Toti Lombardo che afferma che "questa vicenda dimostra come l'intera materia sia stata purtroppo trattata con grande superficialit ed approssimazione ed stata una di quelle per le quali il nostro controllo sull'operato del Governo ha permesso di salvare un importante struttura ed i finanziamenti ad essa collegati. Se il Governo avesse cancellato l'importanza strategica dei Mercati Agroalimentare - segnala infatti Lombardo - la Sicilia avrebbe non solo perso un importante strumento a servizio del comparto, ma avrebbe anche e soprattutto dovuto restituire allo Stato i soldi gi stanziati ed erogati dal Cipe, che li ha vincolati proprio alla natura strategica della struttura." L'Agricoltura a sviluppo pianificato, traduzione del termine anglosassone Development Supported Agriculture un movimento nascente nel settore dello sviluppo immobiliare.

I mercati agroalimentari locali salvati grazie allinteresse di qualcuno

10

18 GENNAIO 2014, SABATO

Sullargomento Libert pubblica larticolata lettera aperta di due suoi lettori: Angelo La Manna e Pasquale Lo Iacono

Da Angelo La Manna e Pasqua-

Neapolis: Sulla scarsa sicurezza della statale 124

Sviluppo: Riprendiamo dallindicatore


18 GENNAIO 2014, SABATO

11

le Lo Iacono, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Una riunione a brevissimo termine per trovare una soluzione che consenta la circolazione in sicurezza e che possa rendere pi sicura la Statale 124 , nel tratto che dalla Citt porta all'autostrada e che ,attualmente,oggetto di lavori di allargamento. quanto chiedono stamattina i cittadini Angelo La Manna e Marcello Lo Iacono con una lettera inviata al Direttore Regionale dellAnas e per conoscenza al Prefetto ed al Sindaco di Siracusa. Ci rendiamo conto che questo tratto interessato dai lavori di allargamento un cantiere a tutti gli effetti ma occorre ,comunque, rimuovere a brevissimo termine, tutti i pericoli che sono presenti ed occorrer trovare una soluzione che consenta di percorrerlo nel modo pi sicuro. I tanti pericoli sono rappresentati dalla presenza di una scarsissima segnalazione, insufficiente a individuare in condizioni notturne o di avverse condizioni meteorologiche ,persino la stessa carreggiata. Difatti sono utilizzati segnali obsoleti, mal posti che non evidenziano neanche gli stessi manufatti o pali della luce che si trovano al centro della carreggiata e che ,tra l'altro, sono posti ad altezza d'uomo impedendo

la visibilit. Il cambio repentino di direzione e le varie altimetrie sono testimoni di un lavoro programmatorio insufficiente che non pu essere accettato da un normale buon senso. L'assoluta mancanza di evidenze di catarifrangenti e luci di segnalazioni rendono insicura la percorrenza del tratto, illuminato semmai da luci eccessive di esercizi commerciali che confondono ancora di pi i limiti e la stessa sagoma del tratto. Per tali motivi siamo a richiedere l'intervento delle Autorit preposte al fine di intervenire sull'Anas come gestore della Strada Statale e sull'impresa incaricata di eseguire i lavori, affinch vengano rivisti i parametri e gli standars di sicurezza di tutto il tratto ed attenuare almeno , se non ad eliminare del tutto, le cau-

se di possibili incidenti e i conseguenti disagi per gli automobilisti in marcia da o verso la citt. Pensiamo a soluzioni che lAnas potrebbe adottare senza tanti costi aggiuntivi e che potrebbero rendere pi sicuro il traffico. Di questo vogliamo che si discuta e si decida e chiediamo,quindi,che venga convocata una riunione operativa al pi presto. Cos si esprimono Angelo La Manna e Marcello Lo Iacono sul tema delle precarie condizioni di sicurezza riscontrate lungo la Statale 124. La strada statale 124 Siracusana (SS 124), gi in parte nuova strada Anas 52 Variante di Buccheri (Nsa 52), una strada statale italiana che attraversa in direzione ovest-est la porzione sud-orientale della Sicilia.

La strada ha origine dalla strada statale 117 bis Centrale Sicula all'altezza di bivio Gigliotto. Da qui il percorso procede alla volta di San Michele di Ganzaria proseguendo poi deviando leggermente verso sud. Incrocia la strada statale 417 di Caltagirone poco prima di attraversare il centro abitato della stessa Caltagirone. Uscita dal centro abitato, raggiunge il bivio con la strada statale 385 di Palagonia e raggiunge Grammichele. Nei pressi di Vizzini scalo incrocia la strada statale 514 di Chiaramonte, per poi toccare il centro abitato di Vizzini. Poco prima dell'abitato di Buccheri, la strada sfrutta un nuovo tratto in variante che evita l'attraversamento urbano che fu provvisoriamente nominato nuova strada Anas 52 Variante di Buccheri (Nsa 52) al momento della sua inaugurazione. Entra cos nella provincia di Siracusa dove supera Buscemi e Palazzolo Acreide prima di deviare nettamente verso est toccando cos Solarino, Floridia. Alle porte di Siracusa dove termina il tracciato, incrocia la strada statale 114 Orientale Sicula nel punto in cui, senza soluzione di continuit, essa diventa l'A18 Siracusa-Rosolini.

Riprendiamo dallin-

E un dato di fatto assoluto quello che Confindustria pone il nostro scenario al 55 posto

Dal mondo del sindacato idee, proposte e suggerimenti utili nel fare ripartire le economie locali

dicatore dello sviluppo economico e sociale elaborato da Confindustria che pone il nostro territorio al 55 posto e siamo protagonisti dellera Siracusa 2.0; i presupposti e le basi ci sono tutte. Il segretario generale della Ust Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro, scuote la classe politica ed economica della provincia offrendo, come chiave di lettura, lultimo studio redatto dal dipartimento Mezzogiorno dellassociazione di viale dellAstronomia di Roma. Quindici variabili per studiare lItalia, le sue regioni e le sue province. Siracusa, prima citt siciliana, con il suo indici di 99,54, sfiora la media nazionale che si attesta su un indicatore 100. Lelaborazione mette insieme le forze lavoro occupate nel 2012; le autovetture circolanti; i depositi bancari totali; la consistenza imprese extragricole; le superfici di vendita della Grande distribuzione; i collegamenti homebanking delle famiglie;

persone con, almeno, il diploma di scuola media superiore; i consumi totali di energia elettrica; il valore delle esportazioni; limporto delle pensioni pagate; la vendita di carburanti per automobili; la spesa totale per spettacoli; i finanziamenti bancari erogati; i premi di assicurazione pagati; la compravendita di immobili destinati ad abitazione. Fatta 100 la media nazionale e 72,30 quella siciliana, Siracusa continua Sanzaro lunica citt dellisola che riesce a distinguersi in

questa particolare graduatoria ponendosi a ridosso di CarboniaIglesias primo centro a superare (100,37) la media italiana. Da sempre il Prodotto Interno Lordo considerato il miglior indicatore per rappresentare la situazione economica di un territorio; oggi pi che mai, considerando le peculiarit insite nella storia e nel patrimonio locale, questi dati devono servire a ridare entusiasmo e carica a tutti. Naturalmente in primis alla classe politica e a quella imprenditoriale. A loro chiediamo uno

scatto. Il sindacato lancia la stagione Siracusa 2.0; vogliamo un territorio evoluto e capace di attrarre investimenti e investitori. Siracusa aggiunge ancora il segretario generale della Cisl territoriale lunica provincia che detiene tutte le potenziali peculiarit che la possono spingere oltre la crisi. Industria, agricoltura, turismo, patrimonio culturale, mare e colline; questo territorio una opportunit continua che pu difendersi in questo periodo di crisi. Chiediamo per conclude Paolo

Sanzaro che si accelerino gli iter autorizzativi per le bonifiche, per gli appalti delle autostrade, per gli interventi previsti nellambito delledilizia scolastica, per lavvio del nuovo corso a Marina di Melilli, per il rilancio dei siti archeologici. Solo in questo modo, sciogliendo i lacci dellimmobilismo burocratico, si potr partire per la nuova era di sviluppo e sfruttare lassist offerto anche dagli studi nazionali. Sul finire degli anni sessanta e nel corso della prima met degli anni settanta si diffuse un atteggiamento ottimistico per quanto riguardava la possibilit di crescita economica dei Pvs; ottimismo che prendeva spunto dagli ottimi risultati raggiunti, in termini di crescita economica, da parte di alcuni (pochi) Paesi in via di sviluppo che erano stati interessati da flussi di capitali privati a prezzi di mercato riuscendo ad incrementare considerevolmente i tassi di crescita ed i rendimenti sugli investimenti.

Rassegna espositiva promossa dal sodalizio culturale in agenda fino al 21 gennaio in piazza San Giuseppe

Ortigia: Mostra di locandine della galleria Roma

Nellambito delle sue attivit sta-

Celeri modifiche al testo del decreto sulla responsabilit civile auto


assicurazioni e a danno degli automobilisti e dei carrozzieri. Pertanto, in Parlamento, modificheremo il testo del decreto Destinazione Italia per impedire che ci accada. Lo dice il senatore Giuseppe Lumia, capogruppo del Pd in Commissione giustizia, in riferimento alle critiche fatte dai carrozzieri che ultimamente hanno manifestato a Roma.

on si pu dare alle assicurazioni il potere di decidere in quali carrozzerie devono essere eseguite le riparazioni o di stabilire le tariffe che poi vengono rimborsate. N tantomeno si pu negare all'automobilista la facolt di cedere il credito. Si tratta, infatti, di una vera e propria violazione alla libert individuale e di una grave alterazione del mercato, tutta a vantaggio delle

tutarie la Galleria Roma ha allestito nella sede di Piazza San Giuseppe,2, in Ortigia, per l'ennesima volta (la sesta) l'interessantissima mostra di tutte le locandine relative all'attivit svolta dalla Galleria nel corso dell'anno 2013. L'allestimento stato curato da Salvatore Zito e Concetto Gil. Le 81 locandine realizzate da Corrado Brancato e negli ultimi mesi dell'anno da Stefania Federico sono state posizionate su dei fondali di carta da spolvero appositamente predisposte per l'occasione. Le pareti della sala di esposizione della Galleria Roma hanno assunto in questa occasione una piacevole veste scenografica molto apprezzata dai numerosi visitatori e dagli amici della Galleria. A voler dare

il giusto plauso alla Galleria Roma per la sua poliedrica attivit culturale, che svolge ininterrottamente da tre lustri nel corso di ogni anno, e che vede la presenza di persona-

lit di chiara fama non soltanto nel campo dell'arte ma in diversi rami dello scibile, come ad esempio: la politica, la musica, lnternational jazz day, l'architettura, i paesaggi

industriali, la storia, le tradizioni e i canti popolari, la Pasqua ebraica, la letteratura, la poesia, la religione, l'astrologia, la matematica, la fotografia, la lettura di testi teatrali eccetera, che danno lustro alla nostra citt e che vedono indiscutibilmente in avanguardia, tra le associazione culturali che operano nel nostro territorio, il nome della nostra Galleria Roma. La mostra, inaugurata sabato scorso dal Presidente della Galleria Corrado Di Pietro, rester aperta fino al 21 gennaio con il seguente orario: tutti i giorni meno il luned dalle 17,30 alle 20.30. Un ringraziamento a Giacomo Perticone, Luciano Pavone, Giuseppe Giardina e Michele Bisicchia per loro amichevole collaborazione. Concetto Gil

12

Rubrica a cura della Confesercenti di Siracusa


Il 18 febbraio a Roma mobilitazione generale delle imprese. Rete Imprese Italia lancia una grande mobilitazione nel Paese, per chiedere con forza a Governo e Parlamento una svolta urgente di politica economica. La crisi, la crescita allarmante della disoccupazione e una pressione fiscale, locale e nazionale, che anche nel 2014 rimarr a livelli intollerabili, rischiano di prolungare i loro effetti sulle imprese, gi stremate da forti difficolt, e provocare un ulteriore impoverimento delle famiglie. Lo annuncia il presidente portavoce di turno di Rete Imprese Italia, Marco Venturi. Il tempo delle attese finito. Rete Imprese Italia ha scelto di convocare per il 18 febbraio una grande manifestazione a Roma per chiedere un deciso cambio di rotta. Il mondo dellimpresa diffusa, dellartigianato e del terziario di mercato rappresenta il tessuto produttivo dellItalia. Dal futuro di questo sistema di imprese dipende il futuro del Paese. Per questo, le imprese vogliono esprimere il profondo disagio per le condizioni di pesante incertezza in cui sono costrette ad operare ma anche avanzare concrete proposte di rapida attuazione che possano evitare il declino economico e ripristinare un clima pi positivo e di maggior fiducia nel futuro. Senza limpresa non c Italia. Riprendiamoci il futuro lo slogan della manifestazione che vedr giungere a Roma da ogni parte dItalia le molte rappresentanze di imprenditori di Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti. Nelloccasione sar presentato un manifesto con le proposte e le richieste di Rete Imprese Italia per un reale cambiamento economico e sociale. Inflazione nel 2013 ai minimi storici nonostante due aumenti Iva. Famiglie in difficolt Il tasso dinflazione medio annuo per il 2013 pari all1,2%, in decisa frenata rispetto al 3,0% registrato nel 2012. Lo rileva lIstat, confermando le stime e aggiungendo che si tratta del livello pi basso dal 2009, ovvero da quattro anni. Il tasso risulta di due volte e mezzo inferiore a quello dellanno precedente. Quanto al cosiddetto carrello della spesa (dal cibo ai carburanti), lIstituto spiega che le caratteristiche del quadro inflazionistico del 2013 si sono riflesse in un ridimensionamento della crescita dei prezzi dei prodotti acquistati pi frequentemente dai consumatori. I prezzi di tali prodotti sono infatti aumentati, nella media del 2013, dell1,6% rispetto alla crescita del 4,3% del 2012, segnando comunque sottolinea un valore di 0,4 decimi di punto percentuale pi elevato rispetto allinflazione media annua totale. Inoltre, lIstat fa sapere come leredit dello scorso anno sia pari a zero: Il calcolo del trascinamento dellinflazione sul 2014 registra un valore nullo, dovuto alla marcata attenuazione delle tensioni inflazionistiche nellanno appena concluso. La dinamica dei prezzi al consumo nel 2013 riflette principalmente gli effetti della debolezza delle pressioni dal lato dei costi, in particolare degli input energetici, e quelli dellintensa e prolungata contrazione della spesa per consumi delle famiglie. Cos lIstat spiega il forte rallentamento dellinflazione. In questo quadro sottolinea laumento dellaliquota ordinaria dellIva, entrato in vigore allinizio di ottobre 2013, ha esercitato sullinflazione un effetto parziale e modesto. Nonostante larrivo di ben due aumenti dellaliquota IVA, il tasso di inflazione nel 2013 rimasto ai minimi storici. Un dato preoccupante, soprattutto se confrontato con landamento della domanda interna, in particolare dei consumi delle famiglie. Un tasso di crescita cos basso, infatti, indica una situazione di difficolt e di mancanza di fiducia nellarrivo della ripresa, che ha spinto gli italiani a mantenere bassa la spesa. Lo scrive Confesercenti in una nota. Le famiglie continua Confesercenti sono strette tra lincudine di un potere dacquisto che fatica a riprendersi, anche a causa di una disoccupazione a livelli record, ed il martello di unimposizione fiscale, soprattutto a livello locale, che in particolare tra fine 2013 ed inizio 2014 sta dando il meglio di s con Tares e mini-Imu. La conseguenza che le famiglie continuano ad essere prudenti, tagliano i consumi e mettono in atto comportamenti che mirano al risparmio. Se pu essere allarmistico parlare di deflazione i cui effetti sulleconomia e sul bilancio del Paese sarebbero molto gravi sicuramente non si pu essere molto ottimisti, soprattutto sul versante delle vendite di beni la situazione ancora molto preoccupante. Ormai non pi tempo di rinvii: occorre agire per far ripartire loccupazione e la domanda interna, tagliano lenorme spesa improduttiva dello Stato e usando le risorse cos liberate per rilanciare gli investimenti delle imprese e i consumi delle famiglie. I piccoli segnali di ripresa colti qua e l non bastano: se davvero vogliamo agganciare la crescita in modo duraturo e non essere il fanalino di coda dellEuropa, Governo e Parlamento non si possono limitare ad attendere la fine della crisi, ma devono intervenire con rapidit e decisione per sostenere la ripresa economica. Crisi: la Banca Mondiale alza le stime per il 2014 di crescita del PIL mondiale Leconomia mondiale a un punto di svolta. Il giudizio della Bancamondiale che nel suo rapporto sulle Prospettive economiche globali ha rivisto al rialzo la stima di crescita del Pil per il 2014, portandola da +3% a +3,2%. Secondo listituto di Washington, leconomia continuer a rafforzarsi nel 2015 e nel 2016, con un incremento del prodotto rispettivamente pari a +3,4 e +3,5%. Nel 2014 la crescita economica nei paesi sviluppati salir dal 4,8% del 2013 al 5,3%, un livello inferiore al +5,5% previsto a giugno. Nel 2015 la stima di una crescita del 5,5% e nel 2016 del 5,7%. Nellarea euro, dopo due anni consecutivi di contrazione, la Banca mondiale prevede una crescita dell1,1% questanno e dell1,4 e dell1,5% rispettivamente nel 2015 e 2016. Negli Usa il Pil stimato a +2,8% questanno dal +1,8% del 2013 e a +2,9% e +3% nel 2015 e nel 2016. In Cina il Pil nel 2014 salir del 7,7%, invariato rispetto al 2013 ma rallenter al 7,5% nel 2015. Gli indicatori delleconomia globale spiega il capo economista della Banca mondiale, Kaushik Basu mostrano un miglioramento, ma non occorre essere particolarmente astuti per vedere dei pericoli insorgere sotto la superfice. Larea euro fuori dalla recessione ma il reddito pro-capite continua a scendere in molti paesi. Ci aspettiamo che i paesi pi avanzati crescano sopra il 5% nel 2014, con alcune aree meglio delle altre, con lAngola all8%, la Cina al 7,7%, lIndia al 6,2%. Tuttavia importante evitare la stasi politica. Altri dati provengono oggi dalla Germania e dallEurozona: il Pil tedesco cresciuto dello 0,25% nel quarto trimestre del 2013, dopo il +0,3% dei precedenti tre mesi; nel 2013 la crescita stata dello 0,4% nel 2013, leggermente meno del +0,5% previsto dagli analisti. Per questanno gli economisti prevedono una crescita tra l1,2% e il 2%. NellEurozona, aumentato lo scorso novembre il surplus del commercio internazionale di beni: secondo Eurostat, leccedenza stata pari a 17,1 miliardi. A novembre 2012 per i 17 paesi euro era stata pari a 12,5 miliardi e ad ottobre 2013 a 16,8 miliardi. Per quanto riguarda invece lUe a 28 paesi, il surplus ammontato a 3,4 miliardi, in calo rispetto ai 4,8 del mese precedente. I dati e le previsioni della Banca Mondiale hanno

Rete Imprese Italia: Senza impresa non c Italia. Riprendiamoci il futuro


18 GENNAIO 2013, SABATO

Rete Imprese Italia lancia una grande mobilitazione nel Paese, per chiedere con forza a Governo e Parlamento una svolta urgente di politica economica
cui il trattamento stesso eseguito da enti di tipo associativo. Si conferma a tal proposito che il trattamento pu riguardare tra laltro dati attinenti agli associati, ai soci, agli aderenti,aisostenitoriosottoscrittori,ai soggetti che presentino richiesta di ammissione o di adesione oppure abbiano regolari contatti con l'Associazione di categoria o Patronato o Fondazione o ancora rivestano cariche sociali od onorifiche, ai fruitori dei servizi prestati dal medesimo ente associativo, nonch ai lavoratori dipendenti dalle aziende associate con particolare attenzione ai soli dati idonei a rivelarne l'adesione a sindacati ed alle sole attivit sussidiarie rispetto a specifici adempimenti ci cui alla vigente Contrattazione collettiva. Per quanto concerne altres le specifiche finalit e modalit di trattamento, nonch la custodia e la diffusione dei dati sensibili, si evidenzia quanto segue: LAutorizzazione del Garante n. 3/13 rilasciata per il perseguimento di finalit culturali, religiose, politiche (ad es. per il trattamento di dati personali in occasione di operazioni connesse ad elezioni primarie), sindacali, sportive o agonistiche di tipo non professionistico, di istruzione, formazione, ricerca scientifica, patrocinio, tutela ambientale e dei beni di interesse storico - artistico, tutela dei diritti civili, beneficenza, assistenza sociale o socio-sanitaria, difesa di diritti in sede giudiziaria o amministrativa o arbitrale o conciliativa nei casi previsti da vigenti norme comunitarie o nazionali o contrattuali collettive, nonch accesso a documenti amministrativi nei limiti stabiliti da leggi e regolamenti in materia. Il trattamento dei dati sensibili, nellambito degli obiettivi appena illustrati, pu riguardare anche la tenuta di registri e scritture contabili, elenchi, indirizzari ed altri documenti indispensabili alla gestione amministrativa, agli adempimenti fiscali ed alla diffusione di riviste od altre pubblicazioni da parte dell'Associazione di categoria o Patronato o Fondazione. LAutorizzazione annuale rilasciata anche alle Societ con scopo di lucro od ai Liberi professionisti, di cui l'Associazione di categoria o Patronato o Fondazione si avvalga per le sopra elencate finalit o per lacquisto di prodotti e servizi, salvo restando che qualora tali imprese siano titolari di autonomo trattamento ricevere dallente associativo i soli dati sensibili strettamente necessari alle stesse finalit vale a dire le generalit dei soggetti interessati e gli indirizzari - in conformit ad un apposito atto scritto che individui esattamente tali informazioni e le modalit del loro uso successivo, nonch le specifiche misure di sicurezza le idonee garanzie eventualmente determinate. Il consenso scritto degli interessati, nella fattispecie appena illustrata, deve evidenziare tale circostanza e menzionare esattamente i titolari del trattamento contestualmente alle finalit perseguite, in modo tale che le societ ed i professionisti incaricati trattino i dati acquisiti unicamente per scopi sussidiari alle stesse finalit o per scopi amministrativi e contabili. Il trattamento autorizzato per lanno 2014 pu avere ad oggetto tra laltro i dati sensibili idonei a rivelare l'origine etnica, le convinzioni religiose o filosofiche o daltro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti e sindacati, o ad organizzazioni di carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, purch sia verificata periodicamente la squisita pertinenza, non eccedenza ed indispensabilit dei dati stessi rispetto alle predette finalit (si riterranno inutilizzabili i dati che risultino eccedenti o non pertinenti o non indispensabili). Per quanto attiene alle modalit operative, il trattamento dei dati sensibili raccolti presso linteressato deve aver luogo mediante procedure organizzative e di coordinamento strettamente necessarie in relazione

18 GENNAIO 2013, SABATO

13

dato slancio alle borse di fare vacanza. In Cameuropee, tutte positive a pania abbiamo gi sperimentato un modello che met giornata. ci d ragione e vogliamo estendere questa azione Turismo: no a tasse e anche al resto dItalia. Ma tariffe sui rifiuti esaintendiamo andare oltre lo gerate sullospitalit scontro - conclude Agostiextra-alberghiera AIGO, lorganizzazione no Ingenito - trovando una dei bed and breakfast e quadratura del cerchio con dellospitalit extralber - le Amministrazioni locali, ghiera di Confesercenti, per evitare di continuare a scende in campo contro penalizzare chi ancora con le esagerate tasse e tariffe fatica cerca di garantire sui rifiuti, ed avvia azioni economie sul territorio. a tutela della categoria. In Campania gi attiva Autorizzazione generauna task-force, che si sta le al trattamento di dati estendendo anche alle personali sensibili da parte di associazioni, altre Regioni. Non si pu equiparare patronati e fondazioni unattivit integrativa del E efficace dal 1 gennaio reddito, svolta allinterno scorso, sino al 31 dicembre della propria abitazione 2014, lAutorizzazione gedove gi si paga una tas- nerale n. 3/2013 rilasciata sa, ad aziende alberghiere dufficio dal Garante per la e professionali dichiara protezione dei dati persoil Presidente nazionale, nali il 12 dicembre u.s. e Agostino Ingenito. Com- pubblicata su GU n. 302 del prendo le esigenze dei 27-12-13, con particolare comuni di fare cassa, ma attenzione al trattamento non si possono votare, nei di dati sensibili - anche consigli comunali, rego- senza previo consenso lamenti sulle tariffe rifiuti dei soggetti interessati con superficialit senza da parte di Associazioni tenere conto delle dovute di categoria, Istituti di Patronato, Fondazioni ed altri differenze. Il lavoro di accoglienza tu- organismi con finalit non ristica della categoria ex- lucrative, ai sensi dellart. tralberghiera, soprattutto 26 D.Lgs n. 196/2003 e in aree non metropolitane, ss. modificazioni (Codice evita la desertificazione privacy). di localit che, altrimenti, La ratio di tale Autoriznon avrebbero alcuna zazione con periodicit annuale, concernente il offerta ricettiva. Va trovato un accordo po- perseguimento di legittilitico sottolinea Ingenito - mi scopi individuati dalle per evitare questi salassi. predette organizzazioni Gli operatori ricettivi ex- nell'atto costitutivo, nello tralberghieri propongono statuto o nel contratto azioni condivise anche collettivo, risiede nellopper la lotta allabusivismo portunit di rinnovare le e per una migliore riorga- prescrizioni di carattere nizzazione del sistema generale gi impartite al della tassa di soggiorno. riguardo dal Garante con LISTAT ci consegna una scadenza al 31 dicembre fotografia della ricettivit u.s. (Autorizzazione n. italiana spiega ancora 3/2012) armonizzandole il Presidente di AIGO alla luce dell'esperienza con lextralberghiero che maturata. Tale strumento ha effettuato il sorpasso a tempo determinato ha sugli alberghi (Annuario permesso sinora allauto2012 116.000 su 33.999 rit di indirizzare misure uniformi a garanzia dei alberghi). Ciononostante, un com- numerosi soggetti titolari parto in cos forte asce- del trattamento di dati sa non ha ancora una sensibili, rendendo dunque classificazione, n viene superflua da parte loro la valorizzato limpegno e la richiesta di singoli provvequalit dellofferta tema- dimenti autorizzativi, con tica che, allontanandosi lobiettivo di salvaguardare dalla standardizzazione la dignit e la riservatezza dellofferta tradizionale, delle persone interessate consente un nuovo modo nelle svariate ipotesi in

alle sopra elencate finalit ed adempimenti. NB: qualora occorra diffondere dati all'esterno dell'Associazione di categoria o Patronato o Fondazione, il consenso scritto sar acquisito previa informativa ad hoc resa agli interessati a norma dell'art. 13 del citato D.Lgs 196/2003 e ss. (Codice privacy). Si fa presente al riguardo che i dati sensibili: possono essere conservati non oltre il periodo necessario a perseguire le sopra elencate finalit ed adempimenti, fermo restando che la predetta verifica periodica deve riguardare la pertinenza, non eccedenza ed indispensabilit dei dati stessi anche rispetto all'attivit svolta dal soggetto interessato od al suo rapporto con l'Associazione di categoria o Patronato o Fondazione, preso atto del servizio specifico offerto al medesimo soggetto; possono essere divulgati soltanto qualora siano strettamente pertinenti alle suindicate finalit ed obblighi, salvo restando che la diffusione di dati personali relativi a sostenitori, sovventori ed aderenti a partiti e ad altri organismi di carattere politico subordinata al consenso scritto dei diretti interessati previo rilascio di idonea informativa; possono essere comunicati alle autorit competenti qualora occorra per finalit di prevenzione, di accertamento o di repressione dei reati, in conformit alla disciplina vigente in materia, fermo restando che i dati relativi allo stato di salute ed alla vita sessuale non possono essere diffusi. Alla luce di quanto illustrato, l'Associazione o Patronato o Fondazione che nel 2014 intenda eseguire un trattamento in conformit alle predette prescrizioni generali, non dovr presentare unapposita richiesta di autorizzazione al Garante per la protezione dei dati personali, salvo restando che si riterranno accolte le eventuali istanze autorizzative pervenute in data successiva alladozione del nuovo provvedimento. Si chiarisce viceversa che non sar presa in considerazione dal Garante qualsiasi domanda presentata per trattamenti da effettuare in difformit alla Autorizzazione generale annuale n. 3/13, a meno che il loro accoglimento da parte dellautorit non sia legittimato da circostanze di carattere eccezionale non contemplate dalla

stessa a norma dell'art. 41 del citato D.Lgs 196/2003 e ss. (Codice privacy). Si ricorda che continueranno a trovare applicazione le vigenti disposizioni normative di cui al Decreto Legge n. 122/1993 (Prevenzione discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi e di delitti di genocidio), al D.Lgs n. 215/2003 (Attuazione direttiva 2000/43/CE per parit di trattamento tra persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica) ed al D.Lgs n. 216/2003 (Attuazione direttiva 2000/78/CE per parit di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro) e rispettive ss. modificazioni. Si evidenzia infine che il testo della sopra illustrata Autorizzazione generale n. 3/2013 esattamente identico, sia nella forma che nella sostanza, al testo della precedente Autorizzazione n. 3/2012 parimenti riferita ad Associazioni, Patronati e Fondazioni. Presso la confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

A darne notizia il parlamentare regionale di Nuovo Centrodestra on. Vincenzo Vinciullo il quale comunica anche lo stanziamento di fondi a favore del cimitero di Augusta.

14

18 GENNAIO 2014, SABATO

Palazzolo: Fondi per il 2 lotto della chiesa di s. Sebastiano


Il Dirigente Generale della
Protezione Civile, in data 31 dicembre 2013, con proprio Decreto numero 791, ha firmato, nel pieno e completo rispetto della Deliberazione n. 386 del 15 ottobre 2010 della Giunta Regionale, il finanziamento del secondo lotto dei lavori di consolidamento e restauro della Chiesa di San Sebastiano a Palazzolo Acreide per limporto complessivo di 95 mila euro. Lo comunica lonorevole Vincenzo Vinciullo, Vicepresidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allAssemblea Regionale Siciliana. La Chiesa, colpita dal sisma di Santa Lucia del 13 dicembre del 1990, era stata gi interessata da un primo intervento che, tuttavia, non era stato esaustivo per colmare i danni che aveva subito. Nellultima rimodulazione dei fondi della Legge 433/91 nellottobre del 2010 , per il secondo lotto dai lavori, ha proseguito lonorevole Vincenzo Vinciullo, erano stati previsti 950 mila euro, dopodich sulla Chiesa, uno dei pi importanti edifici religiosi della cittadina montana acrense era inspiegabilmente calato il sipario, tant vero che, in data 11 settembre 2013, avevo presentato una dettagliata interrogazione parlamentare per capire quali fossero le ragioni che impedivano lavvio dei lavori. Sempre nella stessa giornata, con proprio Decreto n. 787, il Dirigente Generale ha firmato il infatti provvedimento con il quale impegna la somma di 724 mila, 822 euro, 35 centesimi per i lavori di consolidamento e restauro della Chiesa e dellingresso monumentale del cimitero comunale di Augusta, nominando contemporaneamente il Sindaco del Comune, quindi i Commissari, a tutti gli effetti funzionari delegati. Come si ricorder, il 27 ot-

tobre 2009 con linterrogazione parlamentare numero 836 avevo chiesto al Governo Regionale di incrementare le somme destinate al consolidamento e restauro della Chiesta, in quanto le stesse erano state giudicate insufficienti al fabbisogno. Con la sopra menzionata Deliberazione numero 386 del 15 ottobre 2010, la Giunta Regionale di Governo, in fase di rimodulazione dei fondi, aveva colto la mia proposta e aveva stanziato ulteriori 25 mila euro, portando il contribu-

to a 75 mila euro. Tuttavia, non avendo mai i progettisti consegnato il progetto, in data 2 agosto 2013 presentavo linterrogazione parlamentare numero 1170 con la quale chiedevo di revocare lincarico di responsabile del procedimento al Comune di Augusta e di affidarlo alla Direzione Regionale della Protezione Civile Servizio per la Provincia di Siracusa. Nella stessa giornata del 31 dicembre 2013, sempre con proprio decreto numero 857, il Dirigente Generale ha firmato un provvedimento che stanzia 1684 euro, 26 centesimi per chiudere ogni pendenza relativo ai lavori di restauro e consolidamento della Chiesa Madonna delle Grazie in Avolla. Questi provvedimenti dimostrano, ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, il valore altissimo, sia dal punto di vista amministrativo quanto tecnico, raggiunto dagli uomini e dalle donne che lavorano nel servizio a Siracusa, guidati, con ottime capacit, dallarchitetto Bellassai a Siracusa e dallingegner Calogero Foti a Palermo. Ed anche lennesima risposta nei confronti di tutti coloro i quali in questi giorni, in fase di approvazione della finanziaria, trovano da ridire sul fatto che questo valenti tecnici debbano essere stabilizzati. E vergognoso, infatti, dal punto di vista dellonorevole Vincenzo Vinciullo che di fronte al lavoro serio, costante, evidente e certo, ancora ieri abbiamo dovuto leggere sui giornali che qualcuno, dopo oltre dieci anni di onorata attivit, pensa che i tecnici della 433 non siano idonei ad essere assunti nelle file della Regione, contestando loro il diritto di avere riconosciuto la categoria e il ruolo per i quali, fino a oggi, si sono spesi e hanno assunto responsabilit. Laugurio dellonorevole Vincenzo Vinciullo che anche di fronte a questi risultati positivi, coloro che, in servizio permanente ed effettivo, denigrano i dipendenti regionali chiudano per sempre la bocca. Ora, ottenuto il finanziamento ha infine concluso lonorevole Vinciullo, limpegno deve continuare per potere appaltare e quindi iniziare i lavori cos tanto attesi.

SPORT Siracusa
A 35 anni dalla scomparsa di Nicola de Simone, laitante e generosissimo difensore azzurro deceduto in seguito ad un incidente di gioco nel 79 sul campo di Palmi Campania e dalla contestuale intitolazione a suo nome dello stadio di Siracusa, sulla facciata dellimpianto sportivo di piazza Leone Cuella continua ancora a campeggiare la vecchia denominazione. Cosa abbia impedito e cosa ancora impedisca laggiornamento, non dato sapere, ma pare che alla base ci sia un conflitto di competenza fra il CONI e lamministrazione dei beni della vecchia G.I.L. cui apparteneva limpianto , che il Comune di Siracusa, nel cui

18 GENNAIO 2013,SABATO

15

Gli sterili tentativi di colmarle si sono finora scontrati con i conflitti di competenza
la piazza antistante ed estendersi allinterno ove, in quanto a servizi, non c da scialare. A cominciare da quelli igienici per i quali , uno sportivo di vecchia data, di quelli cui non fa difetto lironia, suggeriva di munirsi di pappagallo in mancanza di toilettes decenti. C poi la questione della tettoia della tribuna . Fu divelta per motivi di sicurezza, ma si disse che cerano gi pronti sia il progetto che i fondi per risistemarla: non se n fatto nulla. Intitolata poi la tribuna centrale al giovane, promettente calciatore Corrado Siringo perito in un incidente, come ricorda la lapide posta alle spalle della tribumetta donore, non ha avuto alcun seguito la richiesta di intitolare almeno la gradinata a due calciatori rimasti nel cuore degli sportivi per aver rappresentato ai tempi della B le indimenticabili e indiscusse bandiere di un grande Siracusa : Egizio Rubino e Ciano Cavaleri . Domenica scorsa quando tutti si aspettavano che lo speaker ricordasse Giovanni Bussone, ex azzurro degli anni 50 ,scomparso qualche giorno prima, non solo mancata la breve commemorazione, ma, ironia della sorte, mancava anche lo speaker! Il che tutto dire. Armando Galea

Uno stadio dalle molte lacune

A cominciare dallincertezza del nome alla carenza di diversi servizi

territorio ricade, non riuscito a risolvere. Purtroppo nella nostra citt, quando un tentativo va a vuoto ci si arrende subito e si alza bandiera bianca. Tornare alla carica per sbloccare liter burocratico? Fantascienza. Riesumare la pratica da qualche polveroso

scantinato Unimpresa.titanica . Riprenderla in esame? Tentare una buona volta per tutte di risolvere un problema di forma e di immagine? Neanche per sogno. Ma non lunico pugno nellocchio di questo stadio la cui risistemazione dovrebbe partire dal-

Pallanuoto A2/M. In casa Ortigia tempo di derby alla Paolo Caldarella arriva la Muri Antichi
Primo derby stagionale per la IGM CC Ortigia maschile che, per la quinta giornata di campionato, ospita la Muri Antichi Catania. I biancoverdi, reduci dal successo di Cagliari, saggiano la forza dei cugini etnei per tentare di restare in vetta alla classifica del girone Sud di A2. Settimana difficile in casa siracusana. Linfluenza stagionale ha decimato la rosa a disposizione di coach Gino Leone. Allenamenti limitati, cos, per alcuni atleti. Domani, per, come assicura il tecnico siracusano, dopo il parere dello staff medico, tutti recuperati e pronti allimpiego. Stiamo cominciando a saggiare veramente il campionato di A2 ammette Leone Ogni partita dovr essere giocata con grande intensit perch non si pu lasciare nulla di intentato contro squadra che, insieme alla tecnica, fanno affidamento sullagonismo e sulla fisicit. Noi dobbiamo calarci completamente in questa realt e dobbiamo farlo senza comunque snaturare i nostri schemi. Stiamo lavorando sulla continuit e sulla esperienza dei singoli. Bisogna evitare quei black out che consentono agli avversari di recuperare svantaggi e metterci in difficolt. Domani sar un incontro importante e difficile ha concluso Gino Leone I Muri Antichi ci conoscono bene perch condividiamo allenamenti. Loro, inoltre, vogliono scuotere la classifica e dare un senso alla stagione. Alla Paolo Caldarella fischio di inizio alle 15; derby affidato alla coppia arbitrale Lo Dico e Magnesia. Trasferta romana, invece, per il sette femminile di Moira Vaccalluzzo. Capitan Cassone e compagne volano nella Capitale per affrontare la Sis Roma. Perduta la prima in casa contro Cosenza, le biancoverdi scendono in vasca contro una delle squadre pi rinforzate del girone. Nel fine settimana biancoverde, comunque, spicca il debutto della formazione Under 17 tornata, da questanno, nelle mani di Saro Salonia. La giovanile biancoverde, inserita nel girone 4 nazionale, fa il suo esordio rendendo visita alla Canottieri Napoli. Girone difficile con laltra napoletana Posillipo e lArechi Salerno pronte a giocarsi il piazzamento nelle prime tre posizioni. I siracusani giocheranno anche contro Acese e Nuoto Catania. Sono contento di tornare a vestire i colori biancoverdi sottolinea Salonia, assente dal bordo vasca da sette anni Ho trovato un buon gruppo, ben amalgamato che ha bisogno, naturalmente, di crescere sotto il punto di vista tecnico. Questo campionato, per, sar importante perch consentir ai nostri Under di acquisire quella esperienza necessaria per la crescita atletica. Stiamo programmando a lunga distanza ed il nostro vivaio, sono certo, potr soltanto crescere.

Volley B/F. Trasferta insidiosa per l'Holimpia Siracusa


A Pedara per continuare ad alimentare un sogno. Trasferta irta di insidie per lHolimpia Siracusa impegnata oggi alle 19, sul campo della Planet Strano Light. E senza dubbio il big-match della dodicesima giornata di andata del campionato di serie B2 di pallavolo femminile, dato che si scontreranno seconda e terza forza del torneo. Sar unaltra battaglia per le biancazzurre, intenzionate a continuare il filotto positivo e a guadagnare quei tre punti che consentirebbero loro di distanziare ulteriormente limmediata inseguitrice. In caso di successo pieno commenta coach Santino Sciacca il nostro campionato prenderebbe una piega completamente diversa rispetto a quella che ha avuto finora. Non potremmo pi nasconderci".

16

18 GENNAIO 2014, SABATO

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida solo per i concessionari che aderiscono alliniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.