Sei sulla pagina 1di 2

Piano di lavoro 2009 - 2010 prof.

Marco Cattaruzza CTP Alfieri Incerti La Spezia

ASCOLTO LETTURA INTERAZIONE ORALE

Riesco a capire gli elementi principali Riesco a capire testi scritti di uso Riesco ad affrontare molte delle
in un discorso chiaro in lingua stan- corrente legati alla sfera quotidiana situazioni che si possono presentare
dard su argomenti familiari,che af- o al lavoro. Riesco a capire la viaggiando in una zona dove si parla la
fronto frequentemente al lavoro, a descrizione di avvenimenti, di lingua. Riesco a partecipare, senza
scuola, nel tempo libero ecc. Riesco a sentimenti e di desideri contenuta essermi preparato, a conversazioni su
capire l'essenziale di molte trasmis- in lettere personali argomenti familiari, di interesse per-
sioni radiofoniche e televisive su ar- sonale o riguardanti la vita quotidiana
gomenti di attualità o temi di mio (es. la famiglia, gli hobby, il lavoro,i
interesse personale o professionale, viaggi e i fatti d'attualità).
purché il discorso sia relativamente
lento e chiaro.

PRODUZIONE ORALE PRODUZIONE SCRITTA

Riesco a descrivere, collegando sem- Riesco a scrivere testi semplici e Livello B1 quadro europeo
plici espressioni, esperienze e avve- coerenti su argomenti a me noti
nimenti, i miei sogni, le mie o di mio interesse. Riesco a scrivere delle lingue
speranze e le mie ambizioni. Riesco a lettere personali esponendo
motivare e spiegare brevemente opi- esperienze e impressioni.
nioni e progetti. Riesco a narrare una
storia e la trama di un libro o di un
film e a descrivere le mie impressioni.

Strutture. Passato prossimo dei verbi cominciare e finire, verbi servili. Connettivi conclusivi: quin-
di,dunque, perciò. Aggettivi di qualità,colore,nazionalità. Aggettivi composti. Posizione degli agget-
tivi. L’aggettivo bello. Imperfetto indicativo. Congiunzioni causali: perché, dato che, visto che, sic-
come. “Mentre” con valore temporale. “Ultra” come superlativo assoluto. L’accento sui monosillabi.
Tipi di accento nella scrittura. Comparativi con “che”. Comparativi irregolari. Superlativo relativo
regolare e irregolare. Formazione degli aggettivi contrari. Connettivi avversativi: mentre, invece, al
contrario. Connettivi esplicativi: infatti. La perifrasi “stare per”. Aggettivi numerali: triennale, qua-
driennale. Il condizionale presente. Pronomi combinati. Usi di ne. Avverbi: forme organiche di com-
parativi ( meglio, peggio ). Gerundio presente ( modale, causale, temporale ). Congiuntivo presente
in dipendenza dei verbi credere, pensare, sperare, augurarsi, temere. Nomi alterati: i diminutivi.
Imperativo informale con i pronomi. I verbi bisogna, occorre, è necessario. Trapassato prossimo. In-
definiti: qualcuno, qualcosa, niente, alcuni, alcune, ogni. Usi di ci. Suoni: semiconsonanti. Dittongo,
trittongo, iato.
Fonetica e ortografia. Accento sui monosillabi. Tipi di accento nella scrittura. Suoni semiconsonan-
tici. Dittongo,trittongo,iato.
Funzioni. Raccontare eventi passati. Indicare una conseguenza. Approvare o disapprovare un’opinio-
ne. Scrivere una lettera informale. Raccontare abitudini passate. Parlare della propria infanzia-ado-
lescenza. Indicare una causa. Raccontare fatti al passato. Esprimere gioia o delusione. Raccontare
un’esperienza di studio all’estero. Fare paragoni ed esprimere giudizi di valore. Descrivere il carat-
tere di una persona. Parlare di azioni imminenti. Esprimere desideri,speranze, possibilità, sorpre-
sa,disaccordo, insoddisfazione, un’opinione, un timore, obbligo, necessità. . Chiedere e dare consi-
gli. Descrivere sintomi. Descrivere in che modo si svolge un’azione. Leggere un articolo sulla salute.
Descrivere perché e quando si svolge un’azione. Leggere il foglietto illustrativo di un medicinale.
Leggere gli annunci di lavoro. Chiedere e dare consigli in modo informale. Scrivere un curriculum vi-
tae.
Temi. Il matrimonio. La famiglia italiana. La scuola. Vita in città. Che tipo sei? I medici. Il mondo
del lavoro.
Metodo. Dalla pratica delle abilità linguistiche alla formalizzazione attraverso l’apprendimento co-
operativo
Materiali: Patota - Romanelli, “Percorso Italia - vol. B1-B2 “ Novara, De Agostini 2008 ; schede pro-
dotte dal docente fornite in fotocopia