Sei sulla pagina 1di 4

CONTRATTO D'USO (da redigere con atto notarile) 1) Con la presente scrittura privata _______________ l _______________ , C.F.

_______________, unitamente agli altri proprietari

_______________, concede in uso a

_______________ (1) _______________, C.F. _______________, che accetta per s, suoi eredi, parenti ed affini abitualmente conviventi e comunque per i propri aventi causa il seguente immobile sito in _______________ (_______________), via _______________ n.

_______________, piano _______________, composto da n. _______________ vani, oltre cantina/solaio/box/posto auto superficie _______________ mq _______________, immobile che si trova nello stato di manutenzione indicato a parte nel verbale di consegna contestualmente sottoscritto dalle parti. Per ogni peggioramento dello stato dell'immobile di cui sopra, responsabile l'usuario. 2) La durata fissata in anni _______________ mesi _______________ giorni

_______________ con decorrenza dal _______________ e scadenza il _______________ ed il contratto si intende a termine senza obbligo di disdetta alcuna a carico delle parti. Il domicilio dell'usuario viene eletto, ai fini di questo contratto, all'indirizzo dell'immobile concesso in uso anche qualora in seguito pi non occupi i locali. 3) fatto espresso divieto di sublocazione, di comodato e di cessione di contratto, anche parziale e/o gratuita, pena la risoluzione ipso jure del contratto stesso per fatto e colpa dell'usuario ai sensi degli artt. 1456 e 1457 c.c. Eventuali tolleranze da parte del concedente saranno prive di ogni effetto giuridico. 4) Il corrispettivo del diritto d'uso determinato in lire _______________ annue, oltre alle spese condominiali da rimborsarsi direttamente all'amministratore dello stabile. Nella determinazione del corrispettivo si tenuto conto che l'immobile /non parzialmente/completamente arredato (3). L'inventario degli eventuali arredi inserito nel verbale di consegna richiamato all'art. 1. Il corrispettivo annuo verr aggiornato in relazione alla svalutazione della lira nella misura del 100%. 5) L'usuario non potr far valere alcuna eccezione o azione se non dopo il pagamento delle rate scadute. 6) Il mancato pagamento, anche parziale, del corrispettivo o delle quote per gli oneri accessori entro 20 giorni dalla data di scadenza di ciascuna rata, produrr ipso jure la risoluzione del

contratto per fatto e colpa dell'usuario ed il conseguente risarcimento dei danni, oltre alla corresponsione di quanto dovuto, ai sensi degli artt. 1456 e 1457 c.c. 7) Ove il concedente non si avvalga della facolt concessagli dalla predetta clausola risolutiva, il ritardato pagamento del corrispettivo dar luogo alla corresponsione di un interesse annuo che viene fissato nella misura del "prime rate" (ABI) in vigore al momento dell'inadempimento. 8) Tutte le spese del presente atto ed accessorie, anche per le successive rinnovazioni, sono a carico dell'usuario. Le spese di registrazione del contratto sono a carico dell'usuario, come le spese di trascrizione. 9) L'usuario dichiara di avere visitato l'immobile e di averlo trovato conforme alle caratteristiche ed alle condizioni indicate all'art. 1 ed idoneo all'uso pattuito impegnandosi a riconsegnarlo nelle medesime condizioni, salvo il normale deperimento d'uso. Prova contraria circa lo stato manutentivo dei locali deve essere fornita in forma scritta al concedente entro 8 giorni dall'inizio del contratto. 10) Le migliorie, riparazioni o modifiche eseguite dall'usuario restano acquisite al concedente senza obbligo di compenso, anche se eseguite con il consenso del concedente e ci ad espressa deroga degli articoli 985 e 986 c.c., salvo sempre per il concedente il diritto di pretendere dall'usuario il ripristino dei locali nello stato in cui questi li ha ricevuti. La mutata destinazione d'uso dei locali o l'esecuzione di lavori in contrasto con le norme urbanistico-edilizie produrranno ipso jure la risoluzione del contratto per fatto e colpa dell'usuario ai sensi degli artt. 1456 e 1457 c.c. Il silenzio o l'acquiescenza del concedente al mutamento d'uso pattuito, od a lavori non autorizzati, che eventualmente avvengano, avranno esclusivamente valore di tolleranza priva di qualsiasi effetto a favore dell'usuario. 11) L'usuario obbligato ad eseguire tutte le riparazioni inerenti l'immobile cos come ogni altra inerente gli impianti e servizi a sensi dell'art. 1025 c.c. Il concedente l'uso si sostituir all'usuario qualora questi non vi provveda tempestivamente ed il relativo costo dovr essergli rimborsato entro trenta giorni dall'avvenuta riparazione. Sono a totale carico dell'usuario le spese per il consumo dell'energia elettrica, gas, acqua corrente ed impianto telefonico. 12) facolt del concedente ispezionare o far ispezionare i locali oggetto di questo contratto, con/senza preavviso scritto.

In particolare l'accesso ai locali dovr essere consentito nell'ultimo semestre di contratto per almeno due ore al giorno, a nuovi potenziali usuari con l'obbligo di preavviso. Qualora il proprietario voglia vendere l'intero stabile o l'immobile locato, l'usuario dovr lasciare visitare i locali dalle 14 alle 16 nei giorni (non festivi) _______________ di ogni settimana, sotto pena di risarcimento dei danni. 13) Il concedente esonerato dall'usuario da ogni e qualsiasi responsabilit per danni che allo stesso potessero derivare dal fatto, omissione o colpa del portiere, di condomini o di terzi in genere. Il concedente si riserva il diritto di non fornire il servizio di vigilanza (se esistente) per alcuni periodi ed eventualmente di sostituire il servizio di portierato (se esistente) con adeguati mezzi meccanici. Parimenti il concedente esonerato da ogni responsabilit per l'eventuale scarsit o mancanza d'acqua, del gas o dell'energia elettrica e per la mancata fornitura di qualsiasi servizio, ivi compreso il riscaldamento/condizionamento, l'ascensore e il citofono anche se dovuto a guasti degli impianti o ritardi nella riparazione degli stessi. 14) L'usuario costituito custode della cosa concessa in uso ed direttamente responsabile verso il concedente ed i terzi dei danni causati per sua colpa da spandimento di acque, fughe di gas ecc. e da ogni altro abuso o trascuratezza nell'uso della cosa. 15) Per quanto non contemplato nel presente contratto si fa riferimento alle norme del Codice Civile e delle altre leggi in vigore . 16) A garanzia degli obblighi del presente contratto l'usuario costituisce nelle mani del concedente un deposito cauzionale, non imputabile a corrispettivo, di Lire _______________ Tale deposito infruttifero. La somma si intende sin d'ora di propriet del concedente e verr restituita all'usuario a termine del contratto purch i locali non abbiano subito danneggiamenti e semprech sia stata fornita la dimostrazione che non esistono arretrati di pagamento per le forniture relative a gas, luce, acqua e telefono.

_______________, l _______________

Letto, approvato e sottoscritto.

IL CONCEDENTE

_______________ L USUARIO _______________

Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del c.c. si approvano specificamente le clausole: _____________________________________________________________________________ _____________________________________________________________________________ _____________________________________________________________________________

IL CONCEDENTE _______________ L USUARIO _______________