Sei sulla pagina 1di 5

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Reg.delib.n. 2738 Prot. n.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Trattativa privata tramite confronto concorrenziale, ai sensi dell'articolo 21 della legge provinciale 19.7.1990, n. 23 ss.mm., per l'affidamento del servizio di organizzazione e realizzazione di un progetto educativo sulla storia della seconda guerra mondiale e della shoah, sulla memoria e sull'educazione alla cittadinanza. Approvazione della lettera di invito e del capitolato speciale.

Il giorno 20 Dicembre 2013 ad ore 08:10 nella sala delle Sedute in seguito a convocazione disposta con avviso agli assessori, si riunita LA GIUNTA PROVINCIALE sotto la presidenza del
PRESIDENTE Presenti: ASSESSORI UGO ROSSI DONATA BORGONOVO RE CARLO DALDOSS MICHELE DALLAPICCOLA SARA FERRARI MAURO GILMOZZI TIZIANO MELLARINI ALESSANDRO OLIVI

Assenti:

Assiste:

LA DIRIGENTE

PATRIZIA GENTILE

Il Presidente, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la seduta

Pag. 1 di 5

RIFERIMENTO: 2013-S162-00536

visto lart. 13 della legge provinciale 23 luglio 2004, n. 7, che continua ad applicarsi in virt di quanto disposto dallart. 26, comma 2, della legge provinciale 14 febbraio 2007, n. 5 e che ha istituito il Fondo per le politiche giovanili, al fine di promuovere azioni positive a favore dellinfanzia, delladolescenza, dei giovani e delle loro famiglie, per lesercizio dei diritti civili fondamentali, per prevenire i fenomeni di disagio sociale e per favorire lo sviluppo delle potenzialit personali nonch del benessere e della qualit della vita dei giovani e considerato che la Giunta provinciale provvede all'individuazione delle iniziative anche da effettuarsi in forma diretta o indiretta; vista in particolare la voce sub c) del Fondo per le politiche giovanili riguardante, tra laltro, il finanziamento di attivit di formazione e di collaborazioni per lo sviluppo del Programma di sviluppo provinciale; considerato che lAgenzia provinciale per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili intende promuovere un progetto ad alta valenza educativa per giovani ragazzi trentini, incentrato sui temi della storia della seconda guerra mondiale, della deportazione, della shoah, nellottica di educarli allimportanza della memoria, allimpegno ed alla testimonianza attraverso un diretto coinvolgimento ed esempio di cittadinanza attiva; precisato che il servizio ha ad oggetto un progetto educativo rivolto a n. 415 ragazzi e 35 giovani educatori sui temi della storia della seconda guerra mondiale e della shoah e che la struttura di tale progetto prevede tre fasi: 1. FORMAZIONE: I giovani partecipanti e gli educatori saranno formati sui TEMI della storia della seconda guerra mondiale e della shoah, della deportazione e della memoria, con una prospettiva di riflessione e collegamento anche alle pagine di cronaca di attualit. La formazione servir infatti per preparare i partecipanti alle fasi successive del progetto, sia ad incontrare i fantasmi del passato, sia ad incamminarsi verso un impegno di cittadinanza attiva. La formazione, tenuta da esperti, avverr in diverse localit del Trentino per permettere anche ai giovani che risiedono in zone periferiche rispetto al capoluogo di provincia di partecipare ai n. 4 incontri previsti. Si forniranno ai ragazzi dei materiali didattici di carattere storico ed educativo (es. dispense, libre, cd) 2. VIAGGIO EDUCATIVO IN POLONIA (Cracovia - Auschwitz Birkenau) Il viaggio in Polonia comprende: - trasferimento in treno da Trento a Cracovia A/R per n. 450 giovani (n. 415 partecipanti + n. 35 educatori) indicativamente nel periodo dal 1 marzo 2014 al 31 marzo 2014 (la durata dellesperienza a Cracovia sar di n. 7 giorni complessivi, di cui n. 4 pernottamenti in strutture tipo ostello a Cracovia); - visita guidata alla citt di Cracovia (quartiere ebraico, fabbrica di Schindler) e ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau;

attivit di intrattenimento culturale serale (tipo: spettacolo teatrale o proiezione film sul tema, una serata sociale conclusiva finale, una riunione plenaria di restituzione e rielaborazione a caldo dellesperienza guidata da un moderatore) e attivit di group building durante tutte le giornate di permanenza a Cracovia; RIFERIMENTO: 2013-S162-00536

Pag. 2 di 5

3. RIELABORAZIONE E RESTITUZIONE AL TERRITORIO DELLESPERIENZA VISSUTA Al rientro dallesperienza del viaggio, i partecipanti saranno coinvolti in alcuni incontri nei quali verr rielaborata lesperienza vissuta. Si prevede una restituzione al territorio trentino (una per ciascun gruppo o anche in comune tra pi gruppi). vista la rilevanza data alla memoria anche attraverso listituzione del giorno della memoria con la legge 20 luglio 2000, n. 211; evidenziato che un progetto di questo tipo risponde pienamente, nei contenuti e negli obiettivi, alla linee di indirizzo seguite in materia di politiche giovanili; considerato che per laffidamento del servizio di organizzazione e realizzazione del sopraccitato progetto educativo sulla memoria e la cittadinanza attiva si ritiene opportuno esperire un confronto concorrenziale tra soggetti specializzati nel settore, ai sensi dellarticolo 21, comma 2, lettera b ter) e comma 5, della legge provinciale 19 luglio 1990, n. 23 e ss.mm.; evidenziato che al confronto concorrenziale verranno invitati tre soggetti, come previsto dallarticolo 21, comma 5, della legge provinciale n. 23/90, dotati di una forte qualificazione, abilit ed affidabilit e ritenuti idonei a prestare il servizio di cui alloggetto; dato atto che non sono attive convenzioni Consip di cui allart. 26, comma 1, della legge 488/1999 aventi ad oggetto servizi comparabili con quelli relativi alla presente procedura di approvvigionamento e che comunque lAmministrazione si riserver di recedere dal contratto qualora accerti la disponibilit di nuove convenzioni APAC o Consip che rechino condizioni pi vantaggiose rispetto a quelle praticate dallaggiudicatario, nel caso in cui lappaltatore non sia disposto ad una revisione del prezzo in conformit a dette iniziative; rilevato che sono stati condotti accertamenti volti ad appurare lesistenza di rischi da interferenza nellesecuzione del servizio in oggetto e che non stati riscontrati i suddetti rischi. Non pertanto necessario provvedere alla redazione del DUVRI e non sussistono costi per la sicurezza; evidenziato che la scelta del contraente avverr tramite il criterio di aggiudicazione dellofferta economicamente pi vantaggiosa, con lattribuzione fino ad un massimo di 100 punti, suddivisi tra offerta economica (massimo 30 punti) ed offerta tecnica (massimo 70 punti), come descritto nellallegata lettera di invito al confronto concorrenziale, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; ritenuto di poter quantificare limporto a base di confronto concorrenziale in Euro 148.500,00.- presunti, (Euro 135.000,00.- + IVA al 10%);

precisato che le clausole negoziali essenziali sono quelle contenute nel capitolato speciale allegato, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

- evidenziato che si proceder alla consegna anticipata del servizio, prima della Pag. 3 di 5 RIFERIMENTO: 2013-S162-00536

stipulazione del contratto e che il contratto avr quindi durata dalla data di consegna del servizio per mesi sette; rilevato che, in conformit a quanto disposto dalla normativa vigente in materia di antimafia, in particolare dal D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159, non richiesta la certificazione antimafia; accertata la necessaria disponibilit pari ad Euro 148.500,00.- al capitolo di spesa del bilancio di previsione 2014 corrispondente al capitolo n. 904080 del bilancio provinciale per l esercizio finanziario 2013. evidenziato pertanto che la spesa derivante dal presente provvedimento verr imputata al capitolo 904080 del bilancio provinciale per lesercizio finanziario 2014, come sopra specificato, ai sensi dellarticolo 55, comma 1, della legge provinciale 7/1979; LA GIUNTA PROVINCIALE udita la relazione; visti gli atti citati in premessa; vista la legge provinciale 19 luglio 1990, n. 23 Disciplina dell'attivit contrattuale e dell'amministrazione dei beni della Provincia autonoma di Trento e il D.P.G.P. 22 maggio 1991, n. 10-40/Leg. Regolamento di attuazione della legge provinciale 19 luglio 1990, n. 23 ; visto il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE e il Regolamento di esecuzione contenuto nel D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207; visto il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e le diverse normative sulla sicurezza specifiche in materia; vista la legge provinciale 23 luglio 2004, n. 7 e in particolare lart. 13; visto il DPR 28 dicembre 2000, n. 445; visto larticolo 55 della legge provinciale 14 settembre 1979, n. 7;

a voti unanimi, espressi nelle forme di legge

d e l ib e r a 1) di autorizzare, per le motivazioni espresse in premessa, lindizione di una trattativa privata tramite confronto concorrenziale, ai sensi dellarticolo 21, comma 2, lettera b ter) e comma 5, della legge provinciale 19 luglio 1990, n. 23 e ss.mm., avente ad oggetto laffidamento del servizio di organizzazione e realizzazione di un progetto educativo sulla storia della seconda guerra mondiale e della shoah, sulla memoria e sulleducazione alla cittadinanza, per lanno 2014 e la durata di mesi sette dalla data di consegna dei lavori; di approvare il capitolato speciale e la lettera di invito allegati, relativi alla trattativa in oggetto e che formano parte integrante e sostanziale della presente deliberazione; RIFERIMENTO: 2013-S162-00536

2)

Pag. 4 di 5

3)

di invitare a partecipare al confronto concorrenziale n. 3 soggetti, in possesso dei requisiti tecnici e professionali in grado di garantire lorganizzazione e la realizzazione del servizio di cui alloggetto; di utilizzare il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, in conformit ai criteri fissati nella lettera dinvito; di quantificare il valore della trattativa in presunti Euro 148.500,00.-, (Euro 135.000,00.- + IVA al 10% ); di demandare lesame delle offerte e della documentazione ad unapposita commissione, che verr nominata con successivo provvedimento e che non comporter alcun impegno di spesa; di riservare allAmministrazione la facolt di aggiudicare la fornitura anche in presenza di una sola offerta valida; di rinviare a successivo provvedimento del dirigente dellAgenzia provinciale per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili lindividuazione del contraente; di dare atto che non sussistono costi della sicurezza per rischio da interferenza, in quanto non sono state rilevate interferenze; di dare atto che, in conformit a quanto disposto dalla normativa vigente in materia di antimafia, in particolare dal D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159, non richiesta la certificazione antimafia; di impegnare la spesa complessiva di euro 148.500,00 sul capitolo dell'esercizio 2014 corrispondente al capitolo 904080 per l'esercizio finanziario 2013, ai sensi dell'art. 55 della legge di contabilit e dell'art. 26, comma 1, del relativo regolamento.

4)

5)

6)

7)

8)

9)

10)

11)

FGN - GG

Pag. 5 di 5

RIFERIMENTO: 2013-S162-00536