Sei sulla pagina 1di 29

POLITICHE PER LE DISABILIT NEWS

PERIODICO TELEMATICO A CURA DELL'UFFICIO POLITICHE PER LE DISABILIT CGIL CORSO D'ITALIA, 25 NUMERO 1 - 2014 00198 ROMA E-MAIL POLITICHEDISABILITA CGIL!IT

NOTIZIE
LAVORO: SCUOLA: WELFARE: DAL TERRITORIO INTERNAZIONALE: VARIE DA PAG. DA PAG. DA PAG. DA PAG. DA PAG. DA PAG. 4 6 11 18 24 26

INDICE
LAVORO
LE VITTIME DEL LAVORO A GOVERNO E PARLAMENTO PER RISTABILIRE PI EQUIT SOCIALE DISABILIT PIANO D!AZIONE IN GAZZETTA. IL NODO DELLE RISORSE PAGINA

4 "

SCUOLA
CRESCONO GLI ALUNNI DISABILI NELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA: SONO 14# MILA IL MINISTERO PAG$I IL SOSTEGNO ANC$E PER LE PARITARIE SOSTEGNO FINO A &%'' EURO PER UN CORSO. (DOCENTI COME BANCOMAT(

PAGINA 6 % #

WELFARE
DONNE CON DISABILIT E SERVIZI SANITARI: QUANTI OSTACOLI) NUOVO ISEE FIS$ E FAND: (SENZA DI NOI SAREBBE ANDATA MOLTO PEGGIO( PENSIONI FINALMENTE ANC$E LA 1'4 C!*

PAGINA 11 1" 1%

NOTIZIE DAL TERRITORIO


IL PRIMO MUNICIPIO DI ROMA C$E RECEPISCE LA CONVENZIONE ONU MARC$E: UNA PRIMA BATTAGLIA * STATA VINTA SARDEGNA: UNA BEFFA PER 41.''' GIOVANI CON DISABILIT INSIEME PER INFORMARE: LA CGIL DI LIVORNO AL D+MANO CAMP PALERMO LA LOTTA DEI PARC$EGGI GRATIS PER I DISABILI ASL NA1 CONCORSO PER %4 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI RISERVATO ALLE CATEGORIE PROTETTE

PAGINA 18 1# 2' 21 22 2&

INTERNAZIONALE
G,TEBORG VINCE L-EDIZIONE 2'14 DEL PREMIO PER LE CITT ACCESSIBILI

PAGINA

24

VARIE
DISABILIT E POVERT L-ANFFAS: !!BISOGNA ROMPERE L-INVISIBILIT!! TROPPE BARRIERE ARC$ITETTONIC$E BENI CULTURALI NON ANCORA .PER TUTTI/

PAGINA 26 28

LAVORO
LE VITTIME DEL LAVORO A GOVERNO E PARLAMENTO PER RISTABILIRE PI EQUIT SOCIALE Rivedere le norme sullISEE elaborate dal Governo Monti e migliorare la previsione di adeguamento delle prestazioni per le vittime del lavoro gi approvate dal Senato sono le richieste che il Consiglio Nazionale dellANMI riunitosi a Roma rivolge a !arlamento e Governo nellimminenza del varo della legge di stabilit per il "#$% In rappresentanza dei 400.000 iscritti allANMIL sottolinea il Presidente dellAssociazione Franco Bettoni il nostro onsi!lio Nazionale "a inteso ri#ol!ere $n appello %orte a Parla&ento e 'o#erno( p$r apprezzando i se!nali positi#i c"e sono co&$n)$e !i$nti nella pri&a %ase dellesa&e parla&entare della le!!e di sta*ilit+( con lo*ietti#o di sollecitare le %orze politic"e a co&piere $n $lteriore piccolo s%orzo per conse!$ire d$e ris$ltati &olto i&portanti sotto il pro%ilo delle)$it+ sociale,. In particolare spie!a il Bettoni il -enato( nellacco!liere le istanze del &ondo i&prenditoriale "a pre#isto $na rid$zione dei pre&i assic$rati#i #ersati allINAIL dalle aziende( pari ad $n &iliardo nel 2014 per arri#are poi ad $n &iliardo e d$ecento &ilioni nel 201.( &entre per )$ello c"e ri!$arda lade!$a&ento periodico delle prestazioni per le #itti&e del la#oro "a pre#isto $no stanzia&ento di /0 &ilioni &edi ann$i. 0n se!nale certa&ente positi#o( &a c"e non ci se&*ra con!r$o rispetto al %atto c"e )$este prestazioni "anno perso dal 2000 ad o!!i oltre il 211 del loro #alore ed i /0 &ilioni portere**ero soltanto ad $n &odesto rec$pero di tale perdita. Per )$esto c"iedia&o c"e la so&&a stanziata #en!a a$&entata al&eno %ino a coprire il /01 della perdita e c"e per il %$t$ro le prestazioni #en!ano ade!$ate a$to&atica&ente,. Anc"e s$l %ronte dellI-22 prose!$e Bettoni il onsi!lio Nazionale dellANMIL( c"e "a espresso da s$*ito e in &odo %er&o $na posizione %orte&ente contraria alla pre#isione introdotta dal 'o#erno Monti 3con lart. / del decreto le!!e 4-al#a Italia( con#ertito con le!!e n. 214 del 20115 di inserire nellI-22 anc"e le prestazioni le!ate alla condizione di disa*ilit+ p$r se esenti da i&posizione %iscale( "a inteso lanciare a Parla&ento e 'o#erno $n deciso appello in tal senso. In%atti( se**ene a nostro !i$dizio li&pianto co&plessi#o dellI-22 6 senza d$**io #alido( pre#edere linseri&ento anc"e di )$este prestazioni 6 $n atto di enor&e in!i$stizia c"e non porta a n$lla s$l %ronte della lotta alle#asione ed alle discri&inazioni( con l$nico odioso e%%etto di &ettere in 4concorrenza persone( con o senza disa*ilit+( c"e #i#ono condizioni di !ra#e di%%icolt+ e s#anta!!io,. In o!ni caso il onsi!lio Nazionale dellANMIL concl$de il Presidente dellAssociazione "a !i+ deli*erato di i&p$!nare in t$tte le possi*ili sedi !i$risdizionali il decreto c"e "a appro#ato il n$o#o I-22,. 31. dice&*re 20135 Fonte7 8ita.it

DISABILIT PIANO D!AZIONE IN GAZZETTA. IL NODO DELLE RISORSE Elaborato dall&'sservatorio nazionale e approvato nel (ebbraio "#$)* a luglio il documento ha scandito i temi della Con(erenza nazionale+ A settembre l&approvazione del Consiglio dei ministri* a ottobre l&adozione del decreto del presidente Napolitano 9:MA Il pro!ra&&a di azione *iennale per la pro&ozione dei diritti e l;inte!razione delle persone con disa*ilit+ 6 le!!e7 6 stato in%atti p$**licato il 2< dice&*re scorso il decreto del presidente della 9ep$**lica 4 otto*re 2013( con il )$ale 6 stato adottato il doc$&ento( predisposto dall;:sser#atorio nazionale s$lla condizione delle persone con disa*ilit+. L;appro#azione del Pro!ra&&a risale a )$asi $n anno %a7 nel %e**raio 2013( l;:sser#atorio nazionale( dopo a#er la#orato all;ela*orazione delle #arie sezioni del doc$&ento( di#iso in !r$ppi di la#oro relati#i alle di#erse =linee d;inter#ento>( diede il #ia li*era al Pro!ra&&a d;azione. Il 12 e 13 l$!lio( il Pro!ra&&a d;azione "a scandito i te&pi e i te&i della )$arta on%erenza nazionale s$lle politic"e della disa*ilit+ or!anizzata dal &inistero del La#oro e delle Politic"e sociali. ?$e &esi dopo( il 2@ sette&*re( il doc$&ento 6 stato adottato dal onsi!lio dei &inistri. Poc"i !iorni dopo( il 4 otto*re( il presidente Napolitano "a e&anato il decreto di adozione. :ra( la p$**licazione in 'azzetta 0%%iciale 3n.3035 rappresenta l;$lti&o passa!!io %or&ale per l;entrata in #i!ore del Pro!ra&&a d;azione. Il Pro!ra&&a contiene l;insie&e de!li inter#enti c"e do#re**ero essere &essi in pratica nei prossi&i d$e anni per &i!liorare la #ita delle persone con disa*ilit+ e !arantire piena&ente i loro diritti. 0na cin)$antina di pa!ine in c$i( s$lla traccia del dettato della on#enzione :n$ s$i diritti delle persone con disa*ilit+( #en!ono a%%rontati sette !randi )$estioni7 si parla della re#isione del siste&a di accesso( riconosci&ento della certi%icazione della condizione di disa*ilit+ e &odello di inter#ento socioAsanitarioB di la#oro e occ$pazioneB di politic"e( ser#izi e &odelli or!anizzati#i per la #ita indipendente e l;incl$sione nella societ+B di pro&ozione e att$azione dei principi di accessi*ilit+ e &o*ilit+B dei processi %or&ati#i ed incl$sione scolasticaB di sal$te( diritto alla #ita( a*ilitazione e ria*ilitazioneB e in%ine di cooperazione internazionale. 8a ricordato c"e a t$tti )$esti i&pe!ni >6 da riconoscere carattere &era&ente pro!ra&&atico>( co&e precisa la relazione ill$strati#a arri#ata in onsi!lio dei &inistri7 le azioni ric"ia&ate nel doc$&ento( in%atti( sono =ris$ltano %inanzia*ili nei li&iti de!li stanzia&enti pre#isti( &entre !li i&pe!ni ass$nti alla presentazione alle a&ere di n$o#i pro##edi&enti le!islati#i saranno condizionati al rispetto della disciplina ordinaria in te&a di pro!ra&&azione %inanziaria>. Pertanto( =la sede nella )$ale saranno ponderate le di#erse esi!enze di settore 6 la ?ecisione di %inanza p$**lica( s$lla *ase della )$ale #err+ de%inito il dise!no di le!!e di sta*ilit+>. 2; )$esto $no dei nodi critici c"e acco&pa!na l;appro#azione del pro!ra&&a e c"e "a s$scitato le perplessit+ delle associazioni( rinno#ate nei !iorni dell;appro#azione della le!!e di sta*ilit+. 32 !ennaio 20145 Fonte7 9edattore-ociale.it

SCUOLA

CRESCONO GLI ALUNNI DISABILI NELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA: SONO 14# MILA I dati Istat+ Nellanno scolastico "#$","#$) gli alunni disabili nelle scuole primarie e secondarie di primo grado sono il )*" per cento del totale degli alunni e* in assoluto* sono % mila in pi- rispetto allanno precedente+ Il .# per cento maschi 9:MA A Nellanno scolastico 2012A2013 sono circa 14C &ila !li al$nni con disa*ilit+ in Italia 3il 3(21 del totale de!li al$nni5( di c$i circa <4 &ila nella sc$ola pri&aria 3pari al 3(015 e poco piD di ./ &ila nella sc$ola secondaria di pri&o !rado 3il 3(@15. A rile#arlo 6 lIstat( c"e p$**lica $n report s$llinte!razione de!li al$nni con disa*ilit+ nelle sc$ole pri&arie e secondarie di pri&o !rado( statali e non statali. rescono anc"e i docenti di soste!no 3sono 2 &ila in piD5. B012340 54 67863. La percent$ale piD ele#ata si riscontra nella Pro#incia a$tono&a di Bolzano per entra&*i !li ordini scolastici 3/(01 de!li al$nni della sc$ola pri&aria e <(21 de!li al$nni della sc$ola secondaria di pri&o !rado5( )$ella piD *assa si re!istra in Basilicata 32(11 de!li al$nni della sc$ola pri&aria e 2(.1 di )$elli della sc$ola secondaria di pri&o !rado5. Q9366:0;513 54 <5=. 9ispetto allanno precedente( la$&ento co&plessi#o 6 di circa 4 &ila al$nni( in entra&*i !li ordini scolastici( prose!$endo la tendenza crescente re!istrata ne!li $lti&i 10 anni. I &asc"i rappresentano piD del .01 de!li al$nni con disa*ilit+ di entra&*i !li ordini scolastici7 201 &asc"i o!ni 100 %e&&ine nella sc$ola pri&aria e 1<0 &asc"i o!ni 100 %e&&ine in )$ella secondaria di pri&o !rado. 31. dice&*re 20135 Fonte7 9edattore-ociale.it

IL MINISTERO PAG$I IL SOSTEGNO ANC$E PER LE PARITARIE di -al#atore Nocera / interessante una recente 'rdinanza del 0ribunale Civile di Roma* che condannando una scuola paritaria a (ornire il sostegno a un ragazzo con disabilit e il Ministero a coprire le spese relative* a((ronta alcuni problemi riguardanti da una parte il diritto degli alunni con disabilit a non essere discriminati rispetto ai compagni che (re1uentano le scuole statali* dallaltra lobbligo delle scuole paritarie di garantire lintegrazione on la recente :rdinanza 2122E13( e&essa il 14 no#e&*re scorso( il T:5>94317 C5?517 @5 R0;3 "a accolto in #ia d$r!enza la ric"iesta di A04@3443 <7: @58A:5;54325047( ai sensi della Le!!e .@E0. 3Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilit vittime di discriminazioni 5( di $na 8A9013 <3:563:53 c"e a#e#a ri%i$tato liscrizione a $n al$nno con disa*ilit+ poic"F la %a&i!lia non era stata disposta a pa!are le spese per il docente di soste!no. -i tratta di $n pro##edi&ento decisa&ente interessante in )$anto a%%ronta $na serie di pro*le&i circa il @5:5660 @7B15 319445 A04 @583>5156C a non essere discri&inati rispetto ai co&pa!ni %re)$entanti le sc$ole statali e lo**li!o delle sc$ole paritarie a !arantire linte!razione scolastica ai sensi della Le!!e .2E00 3Norme per la parit scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e allistruzione5. Ancor piD interessante( perG( 6 la ;065?325047 con la )$ale il Hri*$nale "a sta*ilito c"e lo -tato 6 ten$to a <3B3:7 51 80867B40 34AD7 47117 8A9017 <3:563:57 o a ri&*orsarlo se da esse anticipato. In%atti( in *ase allarticolo 1( co&&a 4( lettera e( della citata Le!!e .2E00( la sc$ola paritaria 6 o**li!ata ad accettare al$nni con disa*ilit+( o%%rendo loro t$tto )$anto necessario per lesercizio del loro diritto allo st$dio( ade!$andosi a )$anto pre#isto dalla Le!!e 104EC2. osI si espri&e test$al&ente il Hri*$nale7 Lor!anizzazione dellinse!na&ento di soste!no da parte delle sc$ole paritarie( pertanto( costit$isce $n preciso o**li!o di le!!e e rappresenta $no standard )$alitati#o essenziale per ottenere il riconosci&ento della parit+,. Altrettanto interessante 6 poi il passa!!io dell:rdinanza concernente lo**li!o dello -tato di do#er <3B3:7 51 80867B40 anc"e alle sc$ole paritarie. In%atti( dopo a#er citato larticolo 1( co&&a 14 della Le!!e .2E00( contenente $no stanzia&ento statale non eccessi#o 3circa 1./00A2.000 e$ro ann$i5( per il pa!a&ento del soste!no alle sc$ole paritarie( l:rdinanza cosI prose!$e7 ?alla disposizione in )$estione si e#ince c"iara&ente c"e il costo dellinse!na&ento di soste!no 6 posto a carico dello -tato e !ia&&ai potre**e essere posto da!li istit$ti scolastici paritari a carico dei !enitori de!li al$nni portatori di "andicap. In )$esta prospetti#a( o#e &ai #i %ossero d$**i interpretati#i( si i&porre**e co&$n)$e $na interpretazione costit$zional&ente orientata della disciplina alla l$ce dellart. 33( co&&a 4J( ostit$zione( in *ase al )$ale =la le!!e 234 de#e assic$rare ad esse 2scuole paritarie4 e ai loro al$nni $n tratta&ento scolastico e)$ipollente a )$ello de!li al$nni di sc$ole statali,( nonc"F alla l$ce del %onda&entale principio di $!$a!lianza sostanziale sancito dallart. 3 co&&a 2J( ostit$zione,. L:rdinanza precisa in%ine c"e( )$alora lo -tato non pro##eda i&&ediata&ente allatto della ric"iesta al pa!a&ento del soste!no( la sc$ola paritaria 6 A0;94E97 0>>15B363 3 F0:45:10( %er&o restando il s$o diritto al ri&*orso dallo -tato di )$anto "a do#$to anticipare. iG onde e#itare c"e con il pa!a&ento del soste!no a carico dellal$nno con disa*ilit+ ()$esti #en!a discri&inato rispetto ai co&pa!ni con disa*ilit+ delle sc$ole statali c"e per il soste!no non de**ono pa!are n$lla. ?a t$tto ciG( pertanto( 6 deri#ata la condanna della sc$ola paritaria alliscrizione dellal$nno( alli&&ediata %ornit$ra del soste!no e al pa!a&ento dei danni non patri&oniali pari a 1/.000 e$ro( nonc"F alla ri%$sione delle spese di ca$sa. Q931AD7 0887:?325047 Il pro##edi&ento ass$nto dal Hri*$nale i#ile di 9o&a 6 sostanzial&ente la ripro#a dell$tilit+ della @

Le!!e .@E0. s$lla non discri&inazione( per $na 696713 :3<5@3 @71 @5:5660 3110 869@50 de!li al$nni con disa*ilit+( rispetto al diritto a non do#er pa!are il soste!no. 2sistono !i+( in%atti( dei precedenti in tal senso( se&pre da parte del &edesi&o Hri*$nale( co&e l:rdinanza del 1% @5A7;>:7 2''2( c"e a#e#a riconosci$to sia lo**li!o di $na sc$ola non statale di acco!liere $na *a&*ina con disa*ilit+,( sia lo**li!o del Ministero e( conse!$ente&ente( del Pro##editorato di 9o&a di ass$&ersi total&ente lonere econo&ico dellinse!nante di soste!no( rispettando cosI il diritto della persona portatrice di "andicap alled$cazione( allinte!razione sociale e alla partecipazione alla #ita della co&$nit+( nonc"F il diritto di crescere in $n a&*iente %a#ore#ole allo s#il$ppo della s$a personalit+ e delle s$e attit$dini,. -$ccessi#a&ente( la S7467423 1"&8#G'8( espressa il 10 !i$!no 200<( a#e#a riconosci$to il diritto dellIstit$to Paritario delle -$ore Marcelline al ri&*orso del costo sosten$to per linse!nante per il soste!no. K$ei pro##edi&enti si *asa#ano per altro s$ 3:B0;7465 @5 A3:3667:7 B747:317( )$ali la li*ert+ di&presa delle sc$ole pri#ate e la li*ert+ di scelta delle %a&i!lie tra sc$ola p$**lica e pri#ata. osI in%atti si scri#e#a nella &oti#azione della -entenza del 200<7 234 nella sc$ola la presenza di persone disa*ili i&pone lappresta&ento di piani di %or&azione e di soste!no dedicati e ciG tanto nella sc$ola p$**lica c"e nella sc$ola pri#ata. Hrattandosi( perG( di prestazioni $lteriori rispetto allinse!na&ento in senso proprio e speci%icata&ente %inalizzato alla t$tela della persona( esse non possono !ra#are s$l *ilancio della sc$ola pri#ata )$ale i&presa. :#e cosI non %osse( la sc$ola pri#ata si tro#ere**e ad a%%rontare costi assol$ta&ente i&pre#isti ed i&pre#edi*ili c"e risc"iere**ero di #ani%icare( e il concetto di parit+ tra il p$**lico e il pri#ato e sopratt$tto( la li*ert+ di scelta delle %a&i!lie. In%atti se i costi del soste!no del disa*ile do#essero essere sopportati dalla sc$ola pri#ata essi do#re**ero essere =spal&ati> s$lle rette pa!ate da t$tte le %a&i!lie. In tal &odo la sc$ola pri#ata %inire**e per essere &eno co&petiti#a ed ine#ita*il&ente $scire**e dal &ercato. In%ine 6 da ri*adire c"e il soste!no non 6 inse!na&ento in sF( )$anto pi$ttosto 6 il s$pporto per rendere linse!na&ento %r$i*ile e tanto costit$isce $n $lteriore ar!o&ento per ritenere c"e esso de**a essere a carico dello -tato sia nelle sc$ole p$**lic"e c"e in )$elle pri#ate,. -$ ;065?325045 3465@58A:5;54360:57 si %onda in#ece l:rdinanza prodotta il . sette&*re di )$estanno dal Hri*$nale i#ile di V5B7?340 3Pa#ia5( !i+ da noi a&pia&ente co&&entata s$ )$este stesse pa!ine( la )$ale "a sta*ilito c"e siano a carico del Ministero le ore di soste!no c"e de#ono essere %ornite da $na sc$ola paritaria. -e )$indi )$esto $ltradecennale orienta&ento della Ma!istrat$ra #err+ con%er&ato dalle decisioni di &erito e in caso di appello e oltre contro l$lti&a :rdinanza A( anc"e dalla assazione( esso porter+ a $na tendenza del t$tto n$o#a( prod$cendo $n 4067?017 3BB:3?50 311-7:3:50( proprio in $n &o&ento in c$i anc"e per la sc$ola statale si so%%rono note#oli ta!li %inanziari. 31@ dice&*re 20135 Fonte7 -$perando.it

<

SOSTEGNO FINO A &%'' EURO PER UN CORSO. (DOCENTI COME BANCOMAT( Al via i corsi per .+%## posti+ Gli atenei chiedono anche 5(ino a "## euro per il test di accesso5+ a pi- cara di tutte 6 l&universit di Enna+ Complessivamente ai precari sottratti oltre "# milioni di euro+ 0abella di Anie( con costi e scadenze per le domande 9:MA A ?opo $na l$n!a attesa( sono ai nastri di partenza i corsi di specializzazione per di#entare inse!nanti di soste!no. on il n$o#o anno si co&pleteranno( in%atti( le selezioni e s$*ito dopo l;in#erno !li a##ii della trentina di corsi( sparsi per il territorio nazione( c"e nella &a!!ior parte dei casi si concl$deranno entro la &et+ del 201/. PerG( co&e den$ncia o!!i l;associazione pro%essionale sindacale Anie%( per arri#arci i docenti do#ranno #ersare nelle casse delle 0ni#ersit+ ci%re %$ori &ercato7 il record per accedere alla pro#a preseletti#a e alla %re)$enza dei corsi 6 dell;0ni#ersit+ di 2nna 4Lore;( do#e ad o!ni candidato #en!ono c"iesti rispetti#a&ente 200 e 3.@00 e$ro. Nelle $lti&e ore anc"e Paler&o "a p$**licato il *ando di concorso( indicando delle ci%re non &olto distanti7 1/0 e$ro per i )$iz seletti#i e 3./00 per partecipare a lezioni e tirocini. Anie% rile#a c"e Mancora $na #olta i docenti della sc$ola( sopratt$tto se precari( di#entano str$&ento per %are *$siness( a #anta!!io dell;a&&inistrazione or!anizzatrice. In )$esto caso de!li atenei c"e( in $no dei periodi piD ne!ati#i s$l %ronte dei %inanzia&enti statali( con l;a#allo de!li 0sr di co&petenza( tro#ano il &odo di %are entrare nei propri *ilanci risorse econo&ic"e #i#eM. 9isorse( c"e( attacca Anie%( Mnon possono essere !i$sti%icate( co&e indicato nei *andi accade&ici( dalla presenza della tassa re!ionale per il diritto allo st$dio( dal li*retto( dall;assic$razione( dalla &arca da *ollo e dal contri*$to per s#ol!ere i tirociniM. Anie% entra piD in detta!lio7 M onsiderando c"e i posti co&plessi#i c"e #erranno &essi a *ando per specializzarsi s$l soste!no( in *ase al decreto &inisteriale @0.E13( sono ..3C< 31.2</ ri!$ardano la sc$ola dellNin%anzia( 1.<2. la pri&aria( 1.@/3 la secondaria di pri&o !rado e 1./34 )$ella di secondo !rado5( alle $ni#ersit+ incaricate dal Mi$r di or!anizzare i corsi #err+ corrisposta da!li aspiranti docenti di soste!no $na ci%ra co&plessi#a #icina ai 20 &ilioni di e$ro 3considerando 3.000 e$ro di spesa a corsista5. A )$esti #anno a!!i$nti al&eno altri 3 &ilioni deri#anti dal Mcontri*$toM ric"iesto ai 20&ila candidati 3a tenersi M*assiM( sti&ando il triplo dei candidati rispetto ai posti &essi a concorso5 c"e tenteranno di accedere ai corsi attra#erso i test7 ad o!ni aspirante alla %re)$enza del corso di soste!no #iene in%atti c"iesta $na )$ota di partecipazione c"e #a tra i @/ 3Hrento5 e i 200 e$ro 34L$spio; 9o&a( Macerata( 4 arlo Bo; 0r*ino e 4Lore; 2nna5. "e non #err+ restit$ita in alc$n casoM. 'i+ all;indo&ani della p$**licazione dei pri&i *andi di selezione per l;accesso ai corsi di specializzazione l;Anie% a#e#a &esso in l$ce il *$siness. MIl nostro sindacato A spie!a Marcello Paci%ico( presidente Anie% e se!retario or!anizzati#o on%edir A a#e#a int$ito c"e sta#a prendendo corpo il tentati#o di tras%or&are in *anco&at i %$t$ri docenti di soste!no dei nostri al$nni con *iso!ni speciali. '$arda caso( !i$sto )$alc"e setti&ana dopo il #aro da parte del 'o#erno del &assiccio piano di ass$nzioni in r$olo di )$esta tipolo!ia di inse!nanti7 nel prossi&o triennio( in%atti( sono pre#iste 2@&ila collocazioni de!li att$ali posti di soste!no in dero!a nell;or!anico di diritto. on la s$ccessi#a sta*ilizzazione di *$ona parte del personale specializzato c"e #i %ar+ parteM. osI( da#anti ad $na prospetti#a di la#oro allettante( le $ni#ersit+ "anno pensato *ene di alzare il tiro delle ric"ieste( certe c"e di %ronte alla possi*ilit+ di essere ass$nti dallo -tato ness$no a#re**e %atto resistenza. M2 cosI sta andando( #isto l;alto interesse per accedere ai corsi. MPer partecipare alle selezioni per di#entare inse!nante di soste!no A concl$de Paci%ico A le $ni#ersit+ "anno deciso di c"iedere %ino a )$attro #olte di )$anto si c"iede per di#entare o!!i &a!istrati( a##ocati o notai7 t$tte pro%essioni( peraltro( non certo sce#re dal *$siness. Partecipare ai concorsi( d$n)$e( 6 da ricc"i. -i C

$tilizzano i concorsi per %are cassa )$ando la 9ep$**lica do#re**e ri&$o#ere o!ni ostacolo anc"e econo&icoM. -$l sito dell;Anie% la ta*ella a!!iornata dei *andi di selezione( dei costi di accesso e delle scadenze di presentazione delle do&ande. 3ep5 31C dice&*re 20135 Fonte7 -$perA*ile.it

10

WELFARE
DONNE CON DISABILIT E SERVIZI SANITARI: QUANTI OSTACOLI) a c$ra del oordina&ento del 'r$ppo ?onne 0IL?M !resentiamo una nuova intervista a una donna con disabilit* che racconta tutte le sue di((icolt ad accedere ai vari servizi sanitari e in particolare ad alcuni pi- speci(ici di altri+ Anche in 1uesto caso la testimonianza 6 stata raccolta dal Coordinamento del Gruppo 7onne 8I 7M 98nione Italiana otta alla 7istro(ia Muscolare:* che aveva gi curato* a suo tempo* uninteressante indagine sullaccessibilit dei servizi di ginecologia e ostetricia Continuiamo a presentare le testimonianze provenienti da alcune donne con disabilit* sullaccessibilit dei servizi sanitari* contributi* 1uesti* curati dal Coordinamento del Gruppo 7onne 8I 7M 98nione Italiana otta alla 7istro(ia Muscolare:* cos; come lindagine intitolata Accessi*ilit+ dei ser#izi di !inecolo!ia e ostetricia alle donne con disa*ilit+ * da noi ampiamente presentata 1ualche tempo (a+ <Ringraziamo di cuore 1ueste donne = scrivono dal Coordinamento del Gruppo 7onne 8I 7M = per avere accettato di condividere la loro esperienza con noi* e segnaliamo che* per ragioni di riservatezza* tutti i loro nomi sono stati sostituiti da pseudonimi scelti dalle stesse intervistate+ Non aggiungiamo altro+ 'gni donna* a suo modo* ha espresso il proprio punto di vista partendo dal proprio vissuto+ Si tratta solo di ascoltare la loro voce>+ 7opo 1uindi la testimonianza di ?Stella@* 6 la volta di 1uella di ?Aiona@* non prima di ricordare ancora che resta 3<7:63* (ino al 1" @5A7;>:7* la possibilit di collaborare alla raccolta di testimonianze* scrivendo semplicemente aB B:9<<0@0447H951@;.56+ G746515885;3 F5043 <905 :3AA0463:7 E931 I 13 693 76C 51 690 656010 @5 869@50 AD7 65<0 @5 13?0:0 8?01B5 7 13 693 @583>5156CJ -ono Fiona( sono italiana di nascita e di residenza( "o 44 anni e il diplo&a di &at$rit+ co&&erciale. Nel C2( poi( con $n &aster *iennale( &i sono specializzata co&e )$adro tecnico per la&&inistrazione e la direzione aziendale. La#oro partAti&e da #entid$e anni co&e i&pie!ata presso l$%%icio spedizioni e insie&e a tre colle!"i diri!ia&o il reparto di )$indici operai del &a!azzino di spedizioni &erce di $na !rande ind$stria ali&entare locale. -o%%ro di distro%ia tipo F-O? 3distro%ia &$scolare %acioAscapoloAo&erale5 da )$ando a#e#o 11 anni e "o $na disa*ilit+ %isica !ra#e. Att$al&ente $so la carrozzina elettrica( riesco a la#ar&i e #estir&i in parte( &a per il resto "o *iso!no di assistenza. Posso pettinar&i( tr$ccar&i( &an!iare( scri#ere( le!!ere e $sare il co&p$ter nor&al&ente e in a$tono&ia. -ono capace inoltre di c$cinare( dipin!ere( !$idare la$to&o*ile con la patente speciale. 8ado a %are la spesa e anc"e altre co&&issioni di #ario !enere )$ando !li $%%ici sono accessi*ili( altri&enti &i or!anizzo al tele%ono o al do&icilio o con internet,. P905 @5:7 E931 I 13 693 R7B5047 @5 :785@7423 87 ?5?5 @3 8013 0 A04 316:7 <7:8047 E931 I 51 690 15?7110 @5 396040;53 47113 693 3>56325047 7 F90:5 A383J A*ito in 2&ilia 9o&a!na( #i#o da sola al pri&o piano con ascensore. Al piano di sotto c6 lapparta&ento di &io padre c"e &i o%%re assistenza sopratt$tto alla sera per andare a letto. Al &attino( in#ece( $s$%r$isco sia de!li operatori socioAassistenziali del o&$ne( sia di $na *adanteEcol% per d$e ore e sei !iorni alla setti&ana( per lalzata( li!iene( le p$lizie e il rassetto della casa( oltrec"F per alc$ne terapie %isic"e e per la preparazione di parte dei pasti. Oo &anten$to( co&e dice#o( $na certa a$tono&ia !$idando la &ia a$to&o*ile( la#orando( c$cinando e dipin!endo( adattando il &io apparta&ento( e da tre anni "o anc"e $na #ita senti&entale appa!ante con il &io co&pa!no. Per andare al la#oro o espletare inco&*enze #arie( sal!o e scendo in co&pleta a$tono&ia con la &ia carrozzina elettrica s$lla &ia a$to adattata( !$ido e #ado anc"e in piscina a %are )$alc"e #asca di allena&ento perc"F %accio parte di $n !r$ppo di pazienti c"e si stanno sottoponendo a $na terapia speri&entale,. 11

S75 86363 54?56363 3 <3:67A5<3:7 3 E931AD7 A3;<3B43 @5 <:7?7425047 834563:53 A0;7 3@ 787;<50 10 8A:77454B @71 A3:A540;3 @71 A0110 @711-967:0 AD7 :5B93:@3 69667 17 @0447 @5 76C A0;<:783 F:3 5 2" 7 5 64 3445J -I( da &olti anni partecipo alla ca&pa!na per la pre#enzione del carcino&a del collo dell$tero perc"F !i+ a 2/ anni "o a#$to $n piccolo inter#ento per =*r$ciare> le cell$le danne!!iate dallOP8 2papilloma virus umano* N+d+R+4( e da allora "o %atto controlli dappri&a piD %re)$enti( &a se&pre con esito ne!ati#o( e ora partecipo solo alla ca&pa!na. Inoltre( sicco&e &ia &adre 6 &orta di recente a ca$sa di $n t$&ore al seno( or&ai da )$attro anni ese!$o ann$al&ente anc"e la &a&&o!ra%ia e leco!ra%ia al seno con #isita( per pre#enzione,. I1 690 <:785@50 834563:50 @5 :5F7:5;7460 I :3BB594B5>517 366:3?7:80 ;7225 <9>>15A5 3AA7885>515J E 47117 ?5A543427 @5 7880 A5 8040 <3:AD7BB5 :587:?365 3117 <7:8047 A04 @583>5156CJ Non ci sono &ezzi p$**lici accessi*ili( &a a*ito #icino al presidio sanitario e( se %a *el te&po( #ado con la carrozzina elettrica( opp$re con la &ia a$to&o*ile adattata. i sono alc$ni parc"e!!i riser#ati,. T5 I ;35 A3<56360 @5 :7A3:65 54 94 08<7@317 0 54 94 3;>91360:50 7 @5 404 :598A5:7 3 :3BB594B7:7 51 190B0 <7: 13 <:787423 @5 0863A015 194B0 51 <7:A0:80J O<<9:7 @5 404 :598A5:7 3 746:3:7 4711-3;>91360:50 <7:ADK 543AA7885>517J Nel &io ospedale( il entro 0nico di Prenotazione 3 0P5 e il ons$ltorio sono in $no sta*ile di recente edi%icazione( con $n porticato a colonne in%inito( &a c"e r$*a spazio alla costr$zione e a!li a&*$latori interni. 2sso "a percorsi esterni accessi*ili con ra&pe( &a "a t$tte le entrate a #etro strette con d$e porte a *attente( $na di %ronte allaltra e distanti tra loro circa $n &etro( con la &olla d$rissi&a da aprireB ci #o!liono )$indi @97 <7:8047 per tenerle aperte entra&*e in &odo tale c"e io possa entrare la carrozzina. Poi( $na #olta dentro al ons$ltorio( la sala daspetto 6 ;545;3 e io con la carrozzina sono spesso dintralcio a c"i passa. In%ine( )$ando entro nellA&*$latorio di 'inecolo!ia( de#o se&pre %ar portare %$ori le sedie perc"F non "o spazio di &ano#ra per arri#are alla scri#ania del &edico o al lettino della #isita,. T5 I ;35 A3<56360 @5 @0?7: 8?01B7:7 E931A940 @5 E97865 783;5G?58567: ?58563 B547A010B5A3 PAP 6786 ;3;;0B:3F53 7A0B:3F53 <71?5A3 @748560;76:53 08873 <:0?7 9:0@543;5AD7 A01<08A0<53 7A0B:3F53 ;3;;3:53 5867:08A0<53J -I( t$tte tranne le pro#e $rodina&ic"e e listeroscopia,. E 54 :71325047 3 E97867 ?58567 <905 511986:3:7 A0;7 85 I 8?0163 13 A0;945A325047 A01 ;7@5A0J Non se&pre il &edico &i co&$nica )$ello c"e sta per %are( special&ente in $n ospedale p$**lico do#e c6 %retta( e non c6 la necessit+ di insta$rare $n le!a&e di clientela con il &alato( co&e nel pri#ato. ?altro canto( sapendo anc"e dei te&pi ristretti a &ia disposizione( &i in%or&o personal&ente pri&a s$l tipo di esa&e c"e sto per %are( le!!endo o cercando spie!azioni in internet. K$indi( d$rante la #isita( <3:67A5<0 3665?3;7467( esponendo le &ie pro*le&atic"e e %acendo do&ande o ri%lessioni a #oce alta in &odo da sollecitare il &edico. osI( in &olti casi( )$ando il &edico si rende conto c"e sono preparata e capace di intendere( allora si rapporta diretta&ente con &e( in%or&ando&i se&pre s$!li esiti della #isita( o de!li esa&i se disponi*ili s$*ito( o di co&e do#rG %are per ritirarli,. N7113 F387 <:7<3:360:53 3113 ?58563 D35 <06960 989F:95:7 @5 940 8<0B1536050 3AA7885>517J E 54 B747:317 65 875 8746563 :58<766363 47113 693 :587:?367223J Nel &io ospedale non "o a#$to nF $no spo!liatoio pri#ato( nF la pri#acP perc"F non c6 spazio per poter stare al&eno dietro $n esile para#ento. Nel Policlinico della Pro#incia( in#ece( c"e 6 piD !rande( tro#o piD preparazione e spazi piD a&pi e riser#ati,. P7: E97117 ?58567 AD7 A0;<0:6340 10 8<0863;7460 89 94 3<<08560 1766540 65 I 86360 AD57860 A0;7 3?:7865 ?01960 7887:7 3596363 47110 8<0863;7460J I1 1766540 54 E97865047 7:3 :7B013>517 54 3167223J E A-7:3 94 80117?360:7 @58<045>517 0 @71 <7:804317 F0:;360 54 B:3@0 @5 35963:65J C0;7 85 8040 8?0167 54F547 17 ;340?:7 @5 8<0863;7460 <7: :3BB594B7:7 51 1766540 L7 ?5A7?7:83MJ In realt+( %ino a 1/ anni %a( ca&&ina#o con di%%icolt+( &a ero s$%%iciente&ente a$tono&a e a#e#o solo *iso!no di $n piccolo ai$to nel salire s$l lettino. -e poi non se ne rende#ano conto( lo c"iede#o io senza ti&ore e d$n)$e non cerano &olti pro*le&i. ?opo tanti anni( perG( #edo c"e le cose 404 12

;5B150:340( e dato c"e sono in carrozzina e sono &olto alta( de#o %ar&i acco&pa!nare t$ttora da &io padre( o da $na donna %orz$ta( per %ar&i &ettere s$l lettino. P$rtroppo al ons$ltorio c6 poco spazio e il lettino non 6 accessi*ile %acil&ente. K$est$lti&o( p$r essendo elettrico( #a solo in alto a partire da @0 centi&etri( &a non si a**assa al di sotto di )$ella &is$raB pertanto( $na persona *assa( o c"i 6 in carrozzina( non riesce a %are $n tras%eri&ento orizzontale a!e#ole e )$asi in a$tono&ia. -icco&e contin$ano a non esserci ai$ti( )$estanno "o pro#ato a c"iedere con d$e setti&ane di anticipo al ons$ltorio se &i proc$ra#ano $n 80117?360:7( &a &i "anno risposto c"e non era possi*ile( e c"e non si pote#a ne&&eno prendere in prestito da altri reparti. Allora "o c"iesto di andare nel reparto interno allospedale di ostetricia( pensando c"e %osse piD a&pio e con a$sili &i!liori. Oo )$indi tele%onato anticipata&ente per spie!are il &io pro*le&a( &a anc"e lI &i sono sentita :5F5963:7 51 80117?360:7B anzi( lin%er&iera &i "a )$asi deriso( dicendo c"e =loro sono a*it$ate alle e&er!enze>( e pote#ano &ettere anc"e $na persona s#en$ta s$l lettino senza di%%icolt+( )$indi non do#e#o preocc$par&i. In%atti( al &io arri#o( la&*$latorio era cosI stretto c"e con le r$ote pesta#o letteral&ente i piedi della dottoressaB inoltre( "o do#$to %ar to!liere la sedia e il para#ento rin$nciando alla &ia pri#acP. Il lettino era tal&ente &alridotto c"e )$ei %erri c"e ten!ono solle#ate e di#aricate le !a&*e erano *loccati e non piD estrai*ili( cosicc"F era ancora piD di%%icile salire( &entre lin%er&iera e la dottoressa 404 83<7?340 @3 AD7 <3:67 <:74@7:;5 per &etter&i s$l lettino stessoB sostene#ano cio6 di non esserne capaci 3peso .3 c"iliQ5( e non "anno ne&&eno c"ia&ato )$alc$no del personale per %arsi ai$tareR 3di#ersa&ente da )$ello c"e &i a#e#ano pro&esso al tele%ono5. Io( spazientita( n$da e $&iliata( "o c"ia&ato per lennesi&a #olta &io padre( c"e aspetta#a %$ori( perc"F &i prendesse in *raccio e &i &ettesse s$l lettino. osI( con lai$to della &ia *adanteEcol% c"e &i "a s#estita e siste&ata( "o %atto il PAP test e la #isita !inecolo!ica. La stessa &ano#ra 6 stata ese!$ita da pap+ e dalla *adante per scendere dal lettino7 con lin%er&iera e la dottoressa c"e !$arda#ano e *astaR anzi( %ace#ano p$re )$alc"e st$pido co&&ento s$ )$anto %ossi *ra#a ad $sare la carrozzina anc"e in cosI poco spazioR e c"iara&ente( essendo troppo ed$cata( non co&&enta#o ad alta #oce( &a &i concentra#o s$lle &ano#re %aticose e pericolose( in )$elle condizioni di discesa dai tra&polini e di #estizioneQ,. P7: 316:5 65<5 @5 ?58567 AD7 A0;<0:6340 1-980 @5 3<<3:7AAD5369:7 <3:65A013:5 L3@ 787;<50 51 ;3;;0B:3F0 1-3<<3:7AAD50 <7: 787B95:7 13 @748560;76:53 08873 7AA.M D35 :58A046:360 34AD7 1N @5FF5A016C 471 @0?7: 96515223:7 6315 86:9;746325045J . P$rtroppo anc"e ese!$ire la &a&&o!ra%ia 6 $na #era 3??7469:3 e de#o se&pre andare con &io padre 3!razie a ?io %inc"F c6 l$i( c"e alla *ella et+ di @/ anni 6 ancora &olto capaceQ5 perc"F il &a&&o!ra%o %a le analisi 8010 3 <7:8047 AD7 863440 54 <57@5( e non si a**assa s$%%iciente&ente per c"i 6 in carrozzina. In%atti( o!ni #olta c"e #ado( &i de#o %ar prendere in *raccio da &io padre c"e &i &ette s$ $na se!!ioletta !ire#ole( ele#a*ile e con le r$otine( si&ile a )$elle da $%%icio( &a c"e non "a i %reni di sic$rezza( "a i po!!ioli ai lati c"e non rendono %acile il tras%eri&ento( "a lo sc"ienale *asso c"e non d+ sta*ilit+ a c"i "a poco controllo del tronco e "a $n sottilissi&o appo!!io per i piedi c"e sci#olano %acil&ente. osI &io padre si de#e &ettere lo sc"er&o per i ra!!i S( e de#e ri&anere a 80::7BB7:;5 @9:3467 13 :3@50B:3F53. Proprio in )$esto periodo do#rG tornare a %ar&i #isitare( perc"F "o pa$ra di a&&alar&i co&e &ia &adre( &a 6 cosI $&iliante andare in $n ospedale concepito solo per i &alati c"e ca&&inano( e non anc"e per i &alati c"e sono in carrozzina( c"e &i #iene da pian!ereQ,. $35 ;35 <748360 @5 F3:7 @75 :5A0:85J Non "o &ai %atto ricorso perc"F $na #olta sola &i sono ri#olta alla !i$stizia per i &altratta&enti c"e a#e#o s$*Ito dal &io eT con#i#ente( &a i poliziotti erano t$tti $o&ini e "o a#$to pa$ra. osI per &e essere $na donna da#anti alla le!!e si 6 ri#elato co&e $n $lteriore "andicap( e &i ci 6 #ol$to &olto te&po per rec$perare $n po di %id$cia e a$tosti&a. K$indi non credo &olto nella !i$stizia( e in )$esto &ondo di contin$i %e&&inicidi( 6 di%%icile %arsi ascoltare. A#rei pot$to pro*a*il&ente 31173:;5 A04 316:7 @0447 c"e "anno il &io stesso pro*le&a e $tilizzano )$esto stesso ospedale( &a &entre prende#o coscienza c"e *iso!na#a %are )$alcosa( &ia &adre si 6 app$nto a&&alata e per )$asi sei anni a**ia&o lottato( &a lei ci "a 13

lasciato nel !i$!no di )$estanno. In%ine( "o pa$ra c"e se %acessi ca$sa allospedale( poi risc"ierei di tro#ar&i di %ronte a =&edici ne&ici> o ad $lteriori ostacoli *$rocratici e le cose potre**ero pe!!iorare ancora,. I4 B747:317 7 31 @5 1C @7117 697 @5FF5A515 78<7:57427 <7:804315 E931 I 13 693 5;<:7885047 :58<7660 311-3AA7880 35 87:?525 834563:5 @3 <3:67 @7117 <7:8047 A04 @583>5156CJ "iara&ente non t$tti !li ospedali e le persone sono $!$ali e in !enere nei !randi ospedali delle Pro#ince e dei capol$o!"i di 9e!ione del entro Nord c6 piD accessi*ilit+ e personale preparato( anc"e se( oltre all2&ilia 9o&a!na( personal&ente "o a#$to &odo di %re)$entare solo la Hoscana( il 8eneto e la Lo&*ardia,. V905 3BB594B7:7 E931AD7 316:3 A0485@7:325047 AD7 <06:7>>7 7887:7 96517 3 ;5B150:3:7 5 87:?525 834563:5J In $n periodo di crisi econo&ica co&e )$esto( do#e si parla contin$a&ente di ta!li alla spesa e alla sanit+ p$**lica( 404 ?7@0 ;0165 ;3:B545 per i&ple&entare spazi a&*ientali( accessi*ilit+( a$sili appositi( e per %are corsi di %or&azione c"e rendano il personale ospedaliero capace di rice#ere e s$pportare le esi!enze di casi di disa*ilit+ !ra#e co&e il &io. P$rtroppo solo alc$ne str$tt$re specializzate per la c$ra o la ria*ilitazione "anno $na *$ona capacit+ ricetti#a( &a dopo la ried$cazione( il ritorno nella =societ+ dei sani> 6 ancora pieno di insidie. Inoltre il &asc"ilis&o( linci#ilt+ e la &ancanza di ed$cazione nelle sc$ole non %anno intra##edere $n &i!liora&ento in te&pi *re#issi&i( perc"F pri&a @7?040 A3;>53:7 17 17BB5 7 13 ;7463156C c"e la societ+ "a s$lle donne in !enerale( e poi( %orse( ca&*ier+ latte!!ia&ento #erso le donne con disa*ilit+,. 3C dice&*re 20135 Fonte7 -$perando.it

14

NUOVO ISEE FIS$ E FAND: (SENZA DI NOI SAREBBE ANDATA MOLTO PEGGIO( e (ederazioni rispondono alle accuse della deputata !d Ileana Argentin precisando di non aver a((atto dato il proprio assenso alla versione de(initiva approvata di recenteB E in ogni caso abbiamo contribuito a migliorare le prime versioni del testo5 9:MA A M0n i&*arazzante sci#olone( c"e non solo l;atti#it+ delle d$e Federazioni( &a c"e i!nora anc"e nella s$a interezza la #icenda Isee contri*$endo alla disin%or&azioneM7 cosI Fis" e Fand( rispondono( con $na nota con!i$nta( al dep$tato Pd Idelana Ar!entin( c"e d$rante il recente incontro p$**lico alla a&era( le "a acc$sate di essersi Msed$te al ta#olo con la #ice&inistra '$erra e "anno dato il loro parere %a#ore#ole al n$o#o IseeM. MNon %osse stato per le d$e %ederazioni A replicano Fis" e Fand A $n Isee *en pe!!iore di )$ello appro#ato sare**e !i+ in #i!ore da $n anno. Ma )$esto non si!ni%ica a%%atto c"e l;Isee !oda del pla$so di Fis" e Fand( co&e Ar!entin lascia credereM. Nella nota( #en!ono )$indi ripercorsi i capitoli della co&plessa storia della ri%or&a dell;Isee. Il decreto -al#a Italia. 0na storia c"e inizia nel 2011 e a%%onda le s$e radici nel decreto -al#a Italia( Mi&posto dal 'o#erno Monti s$ll;onda della psicosi deri#ata dall;a##ita&ento dello spreadM. Nell;articolo / di )$el decreto con#ertito in le!!e( in%atti( sono conten$te Mle indicazioni per la de%inizione del n$o#o IseeM e( in particolare( M#iene pre#isto di considerare co&e reddito anc"e le pro##idenze assistenziali 3pensioni sociali( indennit+ di acco&pa!na&ento( asse!ni di c$ra ecc ...5. ontro )$ell;ipotesi A ricordano Fis" e Fand A le %ederazioni "anno alzato la #oce( s$*itoQ Nel Parla&ento 3ne&&eno dall;onore#ole Ar!entin5 non si 6 tro#ata sponda alc$na7 in tre setti&ane )$ella disposizione di#iene le!!eM. La pri&a e la seconda *ozza. La *ozza del decreto per il n$o#o Isee #ede la l$ce nel %e**raio 2012( ad opera del &inistero del La#oro. MIn linea con le prescrizioni c"e il Parla&ento a#e#a sta*ilito( ne escono re!ole e criteri secondo i )$ali c"i "a in casa $na persona con disa*ilit+ %inisce per essere trattato in &odo &olto piD s#anta!!ioso rispetto ad $n n$cleo %a&iliare a parit+ di reddito. Le %ederazioni lo contestano( di&ostrano il paradosso con l;e#idenza dei n$&eri delle pro#e e lo %anno opport$na&ente sedendosi a )$el ta#olo di con%ronto. Le Federazioni in%or&ano anc"e l;esterno7 associazioni( !iornali( parla&entari( accade&iciM. -i arri#a cosI a $na seconda stes$ra7 M0n )$adro co&$n)$e dra&&atico e con indicazioni paradossali A ri*adiscono Fis" e Fand A Le Federazioni oppon!ono la ric"iesta di $lteriori correzioni sostanziali. Alc$ne #en!ono riprese( &olte altre noM. La terza stes$ra. 8ede cosI la l$ce la terza e $lti&a *ozza del decreto( Ms$ c$i non c;6 stato con%ronto con le FederazioniM7 la *ozza 6 in%atti presentata alle o&&issioni parla&entari per il parere non #incolante pre#isto dalla nor&a. M?ella o&&issione parla&entare A osser#ano Fis" e Fand A %a parte anc"e Ar!entin. La o&&issione espri&e $n !enerale apprezza&ento( ric"iedendo perG alc$ni a!!i$sta&enti relati#i alle persone con pl$ri&inorazione e ai n$clei &onoparentaliM. Ascoltate in a$dizione( le %ederazioni perG tornano a den$nciare il Mpeccato ori!inaleM conten$to nel del decreto sal#a Italia( Mladdo#e pre#ede di considerare le pro##idenze assistenziali alla stre!$a di $n reddito. Modi%icare il decreto sal#a Italia A precisano perG le %ederazioni A 6 $na prero!ati#a parla&entare. K$esto l;onore#ole Ar!entin do#re**e saperlo( epp$re non "a &ai a##iato 3ne&&eno co&e coA%ir&ataria5 alc$na atti#it+ le!islati#a in tal senso( nF l;"a pro&ossa presso il partito di c$i 6 responsa*ile A $scente A per la disa*ilit+( pre%erendo piD de&a!o!ica&ente incontrare &ani%estanti o dira&are rari co&$nicatiM. Le critic"e a Ileana Ar!entin( perG( non %iniscono )$i( #isto c"e le %ederazioni ra&&entano )$anto lei stessa dic"iarG nel l$!lio scorso7 MI disa*ili ricc"i non do#re**ero $s$%r$ire di s$ssidi statali. U 1/

$na cosa c"e "o ri*adito piD #olte sia in sede di partito c"e in a$la.M. MA prescindere dall;approssi&azione dei ter&ini 3s$ssidi statali5 A osser#ano Fis" e Fand A l;a%oris&a 6 %r$tto di )$ello stesso *rodo di colt$ra c"e ritiene l;indennit+ di acco&pa!na&ento $n pri#ile!io da correlare al reddito( e c"e #orre**e adottare $n 4$ni#ersalis&o seletti#o; s$i !i+ &isera*ili i&porti delle pensioni e delle indennit+M. Fis" e Fand( in de%initi#a( respin!ono al &ittente le acc$se di Ileana Ar!entin7 le %ederazioni non "anno dato il proprio assenso al n$o#o Isee( &a Ma )$el ta#olo si sono sed$te e alc$ni ris$ltati li "anno otten$ti. -enza la loro azione A osser#ano A pro*a*il&ente o!!i l;Isee sare**e applicato anc"e all;indennit+ di acco&pa!na&ento( o!!i non ci sare**ero %ranc"i!ie per le di#erse condizioni di disa*ilit+ nF #i sare**e la possi*ilit+ di detrarre co&pleta&ente le spese sosten$te per l;assistenza personale. 2 sopratt$tto l;Isee sare**e !i+ in #i!ore nella s$a %or&a pe!!iore dall;inizio del 2013M. Per )$anto ri!$arda in%ine il testo appro#ato( Mri&an!ono paradossi e ini)$it+B lo str$&ento si *asa s$lle stesse %onti c"e consentono e#asione %iscaleB i &eccanis&i !estionali sono di !rande co&plessit+ e co&plicazione7 possono essere tro#ati arti%izi e a!!i$sta&enti( &a se il Parla&ento non inter#iene per &odi%icare la nor&a ori!inaria( non ci si p$G attendere c"e l;Isee sia $no str$&ento da##ero e)$o. -$ )$esto l;i&pe!no dei parla&entari( ad iniziare dal responsa*ile A anc"e se $scente A per la disa*ilit+ del Pd( non do#re**e li&itarsi alle parole o alle dic"iarazioni ad e%%etto( &a tras%or&arsi in iniziati#a politica e le!islati#aM. 312 dice&*re 20135 Fonte7 -$perA*ile.it

1.

PENSIONI FINALMENTE ANC$E LA 1'4 C!* di -ara ?e arli Con la legge di stabilit e il comma )"C* anche i permessi eD lege $#% sono riconosciuti come giornate e((ettive di lavoro+ Stop alla penalizzazione dei genitori di disabili al momento della pensione La a&era con 3/0 #oti %a#ore#oli e 1C. contrari "a #otato o!!i la )$estione di %id$cia posta dal 'o#erno s$ll;appro#azione( senza e&enda&enti ed articoli a!!i$nti#i( dell;articolo $nico del dise!no di le!!e( !i+ appro#ato dal -enato. In tarda serata l;Asse&*lea "a poi appro#ato la le!!e di sta*ilit+( con 2/< #oti %a#ore#oli( 102 contrari( 3 asten$ti( e *en 2.. assenti. La le!!e di sta*ilit+ torna perG ora al -enato. S63 A08N <7: AD59@7:85 13 ?5A74@3 @7113 @58<3:56C @5 6:3663;7460 :587:?360 31 ;0;7460 @71 <:7<7485043;7460 35 13?0:360:5 AD7 D3440 989F:9560 @7113 17BB7 1'4 <7: 3885867:7 94 F5B150 @583>517. I1 A0;;3 54 E97865047 I 51 &2% @711-945A0 3:65A010 <388360 @31 S74360 3113 C3;7:3 . 2ccolo7 All;articolo .( co&&a 2A)$ater( del decretoAle!!e 2C dice&*re 2011( n. 21.( con#ertito( con &odi%icazioni( dalla le!!e 24 %e**raio 2012( n. 14( sono a!!i$nte( in %ine( le se!$enti parole7 nonc"F per i con!edi e i per&essi concessi ai sensi dell;articolo 33 della le!!e / %e**raio 1CC2( n. 104,. Il co&&a 6 %r$tto di $n e&enda&ento c"e era stato portato a disc$ssione dalla senatrice M3:53 G:3253 G3665 3Pd5. In sintesi( ricordia&o c"e la ri%or&a Fornero "a introdotto $na penalizzazione econo&ica per i la#oratori c"e c"iedono la pensione a#endo let+ contri*$ti#a ric"iesta &a pri&a di a#er co&pi$to .2 anni. La penalizzazione non #ale#a in %ase transitoria 3o##ero da )$i al 201@5( &a solo per i la#oratori c"e a#e#ano lanzianit+ contri*$ti#a deri#ante escl$si#a&ente da prestazione e%%etti#a di la#oro,. La Fornero indica#a poi esplicita&ente c"e anda#ano considerati assi&ilati a prestazione e%%etti#a di la#oro la &aternit+ o**li!atoria( la &alattia( lin%ort$nio( la cassa inte!razione ordinaria e il ser#izio &ilitare7 t$tti !li altri istit$ti( non essendo citati( sono escl$si. Hra )$esti( i con!edi parentali( i per&essi per la le!!e 104 e )$elli per i donatori di san!$e. D3 87667;>:7 3@ 0BB5 17 63467 <017;5AD7 D3440 <0:6360 3 8343:7 13 E97865047 <:5;3 <7: 5 @04360:5 @5 834B97 3!i+ in o&&issione Bilancio della a&era( s$l ?L 101E20135( <05 <7: 5 A04B7@5 <3:746315 3la a&era nella on#ersione in le!!e del decretoAle!!e 31 a!osto 2013( n. 1015. L-7867485047 @7113 @7F54525047 @5 OB50:4367 7FF7665?7 @5 13?0:0P 34AD7 35 <7:;7885 <7: 13 17BB7 1'4 7:3 86363 :78<5463 <7: ;34A3423 @5 A0<7:69:3. La palla poi era passata al -enato( do#e si 6 ri$sciti a introd$rre anc"e la 104. 2 ora la a&era "a detto il s$o sI. Alla le!!e di sta*ilit+ &anca perG ancora $n n$o#o passa!!io in -enato. 920 dice&*re 20135 Fonte7 8ita.it

1@

NOTIZIE DAL TERRITORIO


IL PRIMO MUNICIPIO DI ROMA C$E RECEPISCE LA CONVENZIONE ONU Si tratta del Municipio IE 9eD EII: che con apprezzabile tempismo = ovvero in piena coincidenza con la Giornata Internazionale delle !ersone con 7isabilit = ha annunciato appunto di avere approvato una Risoluzione che impegna il !residente del Municipio stesso a recepire e ad attuare concretamente i princ;pi della Convenzione 'N8 sui 7iritti delle !ersone con 7isabilit on apprezza*ile te&pis&o in piena coincidenza cio6 con la 'iornata Internazionale delle Persone con ?isa*ilit+ A( Andrea 'ar!ano( presidente del onsi!lio e co&ponente della o&&issione Politic"e -ociali del M$nicipio IS 3eT SII5 di 9o&a( "a ann$nciato c"e )$est$lti&o 6 stato il pri&o M$nicipio della apitale ad a#ere appro#ato $na 9isol$zione da l$i stesso proposta e portata in A$la onsiliare c"e %ondandosi s$lla on#enzione :N0 s$i ?iritti delle Persone con ?isa*ilit+ 3Le!!e 1<E0C dello -tato Italiano5( pone co&e pri&o e indisc$sso principio dic"iara 'ar!ano )$ello della non discri&inazione delle persone con disa*ilit+. -i tratta in%atti di $n te&a c"e "o %orte&ente sosten$to e #ol$to sottolineare( in occasione della 'iornata Internazionale delle Persone con ?isa*ilit+ 2013( $n te&a dalla portata c$lt$rale( storica e di crescita senza e!$ali,. on i s$oi cin)$anta articoli a!!i$n!e 'ar!ano la on#enzione :N0 si ri%erisce a t$tti !li aspetti relati#i alla t$tela e alla pro&ozione dei diritti delle persone con disa*ilit+( c"e pertanto #en!ono considerati allinterno dei diritti $&ani( del diritto alla #ita( allinte!rit+ %isica( alla t$tela !i$ridica( alla sic$rezza( alla protezione sociale e allistr$zione per la )$ale( se&pre secondo il Hrattato appro#ato a NeV WorX nel 200.( =!li -tati si i&pe!nano ad assic$rare $n siste&a incl$si#o a t$tti i li#elli( co&e lapprendi&ento a l$n!o ter&ine>( !arantendo c"e le persone con disa*ilit+ non siano &ai escl$se( &a inte!rate in o!ni processo,. U per )$esto concl$de c"e "o riten$to do#eroso adottare $no str$&ento co&e )$ello della 9isol$zione( atto c"e i&pe!na diretta&ente il nostro Presidente di M$nicipio a recepire la on#enzione e ad att$arla in t$tti i s$oi %atti#i aspetti di coin#ol!i&ento( partecipazione e colla*orazione delle persone con disa*ilit+, 33 dice&*re 20135 Fonte7 -$perando.it

1<

MARC$E: UNA PRIMA BATTAGLIA * STATA VINTA In(atti* la grande mani(estazione di protesta del ". novembre ad Ancona* contro 1uei provvedimenti della Giunta Regionale marchigiana* riguardanti la regolamentazione dei servizi sociosanitari* e accusati tra laltro di voler tornare allistituzionalizzazione delle persone non autosu((icienti* ha portato alla sospensione delle 7elibere discusse* ma il lavoro continua3 -ospensione di )$elle ?eli*ere con atto %or&ale co&$nicato allA-09 2Azienda Sanitaria 8nica Regionale* N+d+R+4 %ino alla de%inizione della n$o#a re!ola&entazioneB riapert$ra del con%ronto oltre c"e s$lla 1011 anc"e s$lla 11C/( ri!$ardante !li oneri a carico della sanit+ e del sociale 3$tenti e o&$ne5. -ono ris$ltati i&portanti )$elli ra!!i$nti dalla nostra a&pa!na,. U )$esto il soddis%atto co&&ento dei pro&otori della ca&pa!na &arc"i!iana 0rasparenza e diritti( s$i ris$ltati della !rande &ani%estazione pro&ossa il 2. no#e&*re scorso ad Ancona( insie&e al AH Marc"e 3 o&itato Associazioni H$tela5 or!anizzazioni c$i aderiscono $nottantina tra Associazioni( ooperati#e e anc"e 2nti Locali per ottenere il ritiro app$nto di )$elle contestatissi&e ?eli*ere prodotte nellestate scorsa dalla 'i$nta 9e!ionale 31011E13 e 11C/E135 e per *attersi in !enerale contro o!ni %or&a di istit$zionalizzazione delle persone non a$tos$%%icienti,( perc"F la -anit+ 9e!ionale non p$G %are cassa s$i piD de*oli,. La ?eli*era 1011E13 si le!!e#a in particolare nel doc$&ento c"e a#e#a acco&pa!nato il lancio della &ani%estazione porta a $n inaccetta*ile ritorno al passato( proponendo co&e &odello la creazione di !randi contenitori indi%%erenziati. -tr$tt$re da non &eno di #enti posti 3modulo5 accorpate tra loro ed indi%%erente&ente ri#olte a persone con de&enza( disa*ili( anziani non a$tos$%%icienti( persone con dist$r*i &entali. Interessa la )$alit+ di #ita( il rapporto con il territorio( $na prospetti#a incl$si#a de!li inter#entiY A cosa( o a c"i( 6 $tile la concentrazione delle persone $tenti dei ser#izi in str$tt$re di )$esto tipoY La ?eli*era 11C/E13 sta*ilisce poi c"e in alc$ni ser#izi per persone con disa*ilit+ !ra#e( anziani non a$tos$%%icienti e persone con dist$r*i &entali( le tari%%e a carico di $tenti e o&$ni siano a$&entate( rispetto alle indicazioni nazionali( con corrispondente di&in$zione delle )$ote a carico della -anit+ 9e!ionale e con il risc"io concreto di rendere i&possi*ile laccesso a ser#izi essenziali. U accetta*ile $na prospetti#a di )$esto tipoY,. -i tratta di )$estioni( #ale la pena ricordarlo( c"e "anno portato nei &esi scorsi a d$re prese di posizione anc"e *en oltre la stessa 9e!ione Marc"e( ad ese&pio da parte della FI-O Nazionale 3Federazione Italiana per il -$pera&ento dellOandicap5 o da 2NIL Italia 32$ropean NetVorX on Independent Li#in!5. 2**ene( in occasione della protesta del 2. no#e&*re( le or!anizzazioni a#e#ano incontrato sia il presidente della 9e!ione 'ian Mario -pacca( sia lAssessore 9e!ionale alla -anit+ Al&erino Mezzolani( e )$est$lti&o( co&e detto inizial&ente( "a dic"iarato c"e i conten$ti delle ?eli*ere 1011 e 11C/ non a#ranno e%%icacia %ino allentrata in #i!ore della n$o#a,( ciG c"e do#re**e anc"e essere noti%icato attra#erso $na co&$nicazione %or&ale a t$tti i so!!etti interessati dai pro##edi&enti in )$estione. ?a $lti&o( &a non $lti&o( la 9e!ione "a anc"e assic$rato la &assi&a disponi*ilit+ a prendere in considerazione le ric"ieste della a&pa!na 0rasparenza e diritti e del AH e ad appro%ondire lar!o&ento con t$tte e sedici le Associazioni coin#olte nei Ha#oli 9e!ionali di on%ronto s$lle aree della residenzialit+ eTtraospedaliera e sociosanitarie( per !li anziani( la sal$te &entale e la disa*ilit+( Ha#oli istit$iti tra&ite la ?eli*era 12.0E13 del C sette&*re e !i+ a##iati. -oddis%azione( dice#a&o d$n)$e( per $na pri&a =*atta!lia> #inta e t$tta#ia( co&e sottolineano con %orza da 0rasparenza e diritti( lo*ietti#o %inale resta il ca&*ia&ento del =&odello assistenziale> ass$nto dalla ?eli*era 1011E13 e la &odi%ica della ?eli*era 11C/E13 c"e carica per alc$ni ser#izi sociosanitari in &aniera i&propria oneri sanitari s$ $tenti e o&$ni. Pertanto( il la#oro contin$aQ,. 3C dice&*re 20135 Fonte7 -$perando.it 1C

SARDEGNA: UNA BEFFA PER 41.''' GIOVANI CON DISABILIT Insieme alla CGI e alla Con(industria Regionali* la AISF Sardegna e la AAN7 Sardegna* ovvero le Aederazioni che rapppresentano la 1uasi totalit delle Associazioni di persone con disabilit e delle loro (amiglie* denunciano il blocco pressochG totale delle iniziative territoriali per lattivazione di tirocini e progetti per linserimento lavorativo dei giovani disoccupati con disabilit e chiedono rapide azioni a livello regionale K$esta 6 $na #era e propria *e%%a per i 41.000 !io#ani con in#alidit+ in cerca di esperienze e percorsi pro%essionalizzanti( disponi*ili allac)$isizione di co&petenze da $tilizzare nel &ercato del la#oro( per a#ere $nocc$pazione e $n i&pie!o c"e !arantisca pari di!nit+ e partecipazione sociale,. Lo si le!!e in $na nota con!i$nta di FI-O -arde!na 3Federazione Italiana per il -$pera&ento dellOandicap5( FAN? -arde!na 3Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con ?isa*ilit+5( 'IL -arde!na e on%ind$stria -arde!na( a %ir&a rispetti#a&ente di Al%io ?eso!$s( Alessandro -itzia( Marinora ?i Biase e 'ior!io :!!ian$( c"e spie!ano co&e il 13 dice&*re scorso( nella ri$nione del o&itato 9e!ionale per la 'estione dei Fondi per il ?iritto al La#oro delle Persone con ?isa*ilit+( s#oltasi alla presenza dellAssessore 9e!ionale al La#oro della -arde!na( sia e&erso $n pressoc"F totale *locco delle iniziati#e territoriali per latti#azione di tirocini e pro!etti per linseri&ento la#orati#o dei !io#ani disocc$pati con disa*ilit+ sardi,. Le A&&inistrazioni Pro#inciali -arde #iene in%atti den$nciato A( p$r disponendo di cospic$i %inanzia&enti statali acc$&$lati ne!li $lti&i tre anni 31 &ilione e <00.000 e$ro5 e accreditati dalla 9e!ione A$tono&a -arde!na nel 2012( in tre casi non "anno pro##ed$to alla predisposizione dei *andi( in altri "anno i&pe!nato risorse in percent$ali irrisorie rispetto a )$elle disponi*ili e nei restanti territori "anno speso i contri*$ti in &aniera &ar!inale 3il 2(315,. In tal &odo si sottolinea nella nota #en!ono #ani%icate le scelte re!ionali e !li intendi&enti delle or!anizzazioni sociali c"e partecipano al o&itato 9e!ionale e c"e( ancora $na #olta( "anno do#$to den$nciare il &ancato rispetto della Le!!e .<ECC 2?Norme per il diritto al lavoro dei disabili@* N+d+R+4 da parte delle aziende pri#ate( o**li!ate al rispetto delle ass$nzioni( &a anc"e linade&pienza delle Istit$zioni p$**lic"e della -arde!na,. ?i %ronte perciG a tale sit$azione( le Federazioni c"e rappresentano le Associazioni di persone con disa*ilit+( insie&e alle or!anizzazioni del la#oro( a$spicano $na %er&a( coerente e deter&inata azione dellAssessorato 9e!ionale al La#oro perc"F intraprenda t$tte le azioni $tili alli&pie!o di preziose risorse pronta&ente spendi*ili e per atti#are proced$re c"e( rec$perando le risorse !iacenti nelle casse delle A&&inistrazioni Pro#inciali( consentano lor!anizzazione dei tirocini %or&ati#i( secondo le linee condi#ise e adottate nel 2012 27elibera di Giunta Regionale n+ "H,H del ". giugno "#$"* N+d+R+4 e recente&ente reiterate dallAssessorato 9e!ionale al La#oro 27elibera della Giunta Regionale Sarda n+ %%,$$ del ") ottobre "#$)* N+d+R+4,. In tal senso( la ric"iesta allAssessore re!ionale co&petente 6 )$ella di con#ocare i responsa*ili pro#inciali( entro il prossi&o &ese di !ennaio( per #eri%icare lass$nzione di decisioni coerenti pre#iste dalle loro co&petenze e adottare le sol$zioni te&pesti#e e i&procrastina*ili per dare risposte ai !io#ani disocc$pati con disa*ilit+,. 31< dice&*re 20135 Fonte7 -$perando.it

20

INSIEME PER INFORMARE: LA CGIL DI LIVORNO AL D+MANO CAMP Insie&e per in%or&are7 La !il di Li#orno al ?Pna&o a&p. Anc"e )$estanno( il 3 !ennaio( l0%%icio politic"e per le ?isa*ilit+ della !il di li#orno sar+ presente al ?Pan&o a&p. K$esto pro!etto( deno&inato =Insie&e per in%or&are> 6 stato str$tt$rato co&e $n &o&ento di sca&*io di esperienze e in%or&azioni %ra i !enitori dei *a&*ini. -te%ano ionini e Ma$rizo Brotini per !il Li#orno risponderenno ai #ari )$esiti s$l diritto e la le!islazione c"e re!ola il &ondo della disa*ilit+. Nel corso della !iornata sar+ distri*$ito del &ateriale in%or&ati#o c"e ill$stra i principali diritti delle persone con disa*ilit+ =Non lasciare i t$oi diritti solo s$lla carta. 0na #olta in piD si #$ole sottolineare c"e la conoscenza 6 la c"ia#e c"e apre tantissi&e porte( anc"e )$elle c"e( teorica&ente( do#re**ero essere !i+ aperte>. 32< dice&*re 20135 Fonte7 'IL Li#orno.it

21

PALERMO LA LOTTA DEI PARC$EGGI GRATIS PER I DISABILI &azienda di trasporto ha chiesto al comune la revoca delle delibere che consentono alle persone disabili di parcheggiare gratuitamente e senza limiti di tempo sulle strisce bluB 5Ci costerebbe troppo5+ Coordinamento FB 5Non (atelo5 PAL29M: A Parc"e!!io !rat$ito e senza li&iti di te&po per t$tte le persone con disa*ilit+ di Paler&o. 2; )$ello c"e c"iede la consi!liera co&$nale Antonella Monastra dopo a#ere preso atto c"e. $na parte consistente parte de consi!lio co&$nale "a intenzione di appro#are $na deli*era di re#oca del per&esso alle persone con disa*ilit+( &$nite di re!olare contrasse!no O( di parc"e!!iare !rat$ita&ente e senza li&iti di te&po ne!li stalli delle strisce *l$. Hale intenzione nasce da $na nota in#iata dall;A&at con la )$ale si c"iede la re#oca delle deli*ere c"e "anno sancito tale diritto alle persone con disa*ilit+ poic"F ciG deter&inere**e $na perdita di nat$ra econo&ica( c"e incide s$l *ilancio e s$l patri&onio stesso dell;azienda. In $na lettera aperta al sindaco il oordina&ento O per i diritti delle persone con disa*ilit+ &ani%esta perplessit+ e preocc$pazione al ri!$ardo. M-e )$esta deli*era %osse appro#ata sare**e $n !ra#e passo indietro A dice il coordina&ento A c"e l;a&&inistrazione co&$nale e( )$indi( lo stesso consi!lio %are**ero nell;attenzione riser#ata all;area della disa*ilit+M. MHro#o &oral&ente inaccetta*ile c"e il sindaco :rlando A a%%er&a la consi!liera Antonella Monastra A( conoscendone la sensi*ilit+( possa per&ettere c"e per ra!ioni econo&ic"e si deter&ini $na lesione dei diritti delle persone con "andicap( c"e in )$esta citt+ non !odono n6 di ser#izi n6 della #i#i*ilit+ necessari 3dall;a**atti&ento delle *arriere arc"itettonic"e all;$tilizzo dei &ezzi p$**lici( spro##isti delle apposite pedane5M. M-or!e il d$**io c"e ad a!itare cosI tanto i consi!lieri sia anc"e il ricorso presentato dalla Panor&$s 2000 nei con%ronti del o&$ne di Paler&o A contin$a A( con ric"iesta di $n pro%$&ato risarci&ento per $na pres$nta #iolazione della con#enzione relati#a alla !rat$it+ e senza li&itazioni orarie della sosta nelle zone *l$ per i disa*ili in possesso del contrasse!no. 2; i&portante ricordare c"e Panor&$s 2000 6 la societ+ c"e "a dato in appalto ad Apcoa il &e!a *$siness delle zone *l$ e dei parc"e!!i a Paler&o d$rante l;era a&&arata( c"e con colpo di *acc"etta &a!ica &odi%icG il contratto iniziale a$&entando ar*itraria&ente le zone *l$ da circa <00 a piD di 2@00( il t$tto per $n #anta!!io econo&ico per il o&$ne di Paler&o pari allo zeroM. M-e la preocc$pazione dei consi!lieri 6 )$ella di rispondere al disa!io econo&ico e patri&oniale dell;A&at A concl$de Monastra A( *asta ri&od$lare la con#enzione con Panor&$s 2000( co&e peraltro essa stessa ric"iede con il ricorso al Har. Biso!na rid$rre il n$&ero spropositato di stalli concessi a Panor&$s 3e )$indi ad Apcoa5 per restit$irli ad A&at in &odo da risolle#are le sorti econo&ic"e della eT &$nicipalizzata senza c"e siano se&pre i piD de*oli a do#ere pa!are i pro*le&i %inanziari delle partecipateM. 3set5 330 dice&*re 20135 Fonte7 -$perA*ile.it

22

ASL NA1 CONCORSO PER %4 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI RISERVATO ALLE CATEGORIE PROTETTE Il 0AR della Campania accoglie il ricorso NAP:LI A I ricorrenti( dopo a#er partecipato alla proced$ra seletti#a per @4 assistenti a&&inistrati#i indetta nel 2010 dallA-L NA1 #enendo a&&essi con altri per $n totale di piD di d$ecento candidati si #idero in &aniera del t$tto i&&oti#ata *loccato il concorso e non ri$scirono a =s*loccarlo> neanc"e a se!$ito di di%%ida 3c"e 6 ri&asta senza riscontro5. Per )$esta ra!ione si ri#olsero all$%%icio Politic"e disa*ilit+ della 'IL a&paniaENapoli la&entando lennesi&a in!i$stizia s$l diritto al la#oro delle persone con disa*ilit+. ?etto 0%%icio( assie&e alla 'IL F$nzione P$**lica a&pania e Napoli e con il deter&inante s$pporto dell0%%icio 8ertenze della 'IL( a##ia $n percorso sindacale per di%endere i diritti delle persone a partire da )$ello al la#oro. 0n pri&o ris$ltato di )$esto percorso ci #iene dato dalla K$inta -ezione del HA9 della a&pania c"e( con sentenza de%initi#a( "a disposto lo**li!o dellA-L NA1 =di provvedere con un atto de(initivo nel termine di giorni trenta decorrente dalla comunicazione 9della sentenza nda: > inoltre( =in mancanza* a richiesta di parte interessata* il !re(etto di Napoli = o (unzionario delegato provveder* nella veste di Commissario ad acta di 1uesto 0ribunale* nel termine di ulteriori I# 9novanta: giorni* a tutto 1uanto necessario per la piena ottemperanza al presente giudicato+> K$esto i&portante ris$ltato pre&ia li&pe!no e la siner!ia tra la FP 'IL e l$%%icio Politic"e disa*ilit+ e pro#a a dare $na pri&a risposta alle inn$&ere#oli lotte )$otidiane c"e le persone con disa*ilit+ &ettono in ca&po per di%endere il diritto al la#oro. Nei prossi&i !iorni st$diere&o le #arie i&plicazioni c"e la sentenza co&porta e ci con%rontere&o con le persone prota!oniste di )$esto percorso intrapreso per #al$tare le iniziati#e da intraprendere. 331 dice&*re 20135 Fonte7 'IL a&pania.it

23

INTERNAZIONALE

G,TEBORG VINCE L-EDIZIONE 2'14 DEL PREMIO PER LE CITT ACCESSIBILI 7al "#$# la Commissione europea assegna 1uesto riconoscimento alle citt che pi- si impegnano ad abbattere le barriere nei settori dellambiente urbano e degli spazi pubblici* dei trasporti* dellin(ormazione e della comunicazione* dei servizi pubblici 9:MA A La citt+ s#edese 'Zte*or! "a #into ledizione 2014 del pre&io per le citt+ a &is$ra di disa*ili7 lo ann$nciato il 3 dice&*re la o&&issione e$ropea( or!anizzatrice del pre&io insie&e al For$& e$ropeo delle persone disa*ili( in occasione della 'iornata internazionale della disa*ilit+( d$rante la &ani%estazione =H$ris&o accessi*ile in 2$ropa>. Il pre&io 6 stato creato nel 2010 per sensi*ilizzare i cittadini ai pro*le&i dei disa*ili e per pro&$o#ere iniziati#e per rendere le citt+ e$ropee con piD di /0 &ila a*itanti piD accessi*ili. Il riconosci&ento intende pre&iare li&pe!no nel !arantire ai disa*ili pari opport$nit+ di accesso a t$tto ciG c"e costit$isce la #ita della citt+. Liniziati#a &ira anc"e a incora!!iare le citt+ ad ispirarsi l$n laltra e a sca&*iarsi *$one pratic"e. Il pre&io #iene asse!nato alla citt+ c"e a**ia &i!liorato in &aniera tan!i*ile e sosteni*ile laccessi*ilit+ per )$anto ri!$arda !li aspetti %onda&entali della #ita $r*ana e c"e stia pro!ettando concreta&ente $lteriori &i!liora&enti( in particolare nei settori della&*iente $r*ano e de!li spazi p$**liciB dei trasporti e delle relati#e in%rastr$tt$reB dellin%or&azione e della co&$nicazioneB delle str$tt$re e dei ser#izi p$**lici. Il pre&io 6 stato asse!nato a 'Zte*or! in riconosci&ento delleccezionale i&pe!no della citt+ nel &i!liorare laccessi*ilit+ per i disa*ili e !li anziani7 =Il &otto di 'Zte*or!>( "a dic"iarato 8i#iane 9edin!( #icepresidente e o&&issaria e$ropea per la !i$stizia ( =67 0na citt+ per t$ttiQ Non si tratta perG solo di $no slo!an e il %atto di a#er #into )$estanno il pre&io per le citt+ a &is$ra di disa*ili ne 6 la di&ostrazione. 'Zte*or! si 6 a!!i$dicata il pre&io 2014 per l;i&pe!no prodi!ato al %ine di %a#orire linte!razione delle persone con o!ni tipo di disa*ilit+. -ono ancora troppi !li ostacoli c"e i disa*ili si tro#ano a do#er a%%rontare nella #ita )$otidiana( &a le citt+ co&e 'Zte*or! stanno creando le condizioni per rendere la #ita piD accessi*ile per t$tti. on!rat$lazioni a 'Zte*or!Q>. Li&pe!no di 'Zte*or! nel &i!liorare laccessi*ilit+ ai &ezzi di trasporto( a!li allo!!i e ai posti di la#oro 6 $n ese&pio di *est practice c"e altre citt+ e$ropee potre**ero se!$ire in %$t$ro. K$ando si rendono disponi*ili de!li allo!!i accessi*ili( #iene data la precedenza ai disa*ili. -$l %ronte dellocc$pazione( circa 300 posti di la#oro allanno sono stati dotati di assistenza personalizzata. Inoltre( la citt+ si dedica instanca*il&ente anc"e al &i!liora&ento delle in%rastr$tt$re p$**lic"e inter#enendo con azioni concrete per rendere i parc"i di di#erti&ento( le aree di !ioco e i locali dell0ni#ersit+ piD accessi*ili. Il secondo pre&io 6 stato attri*$ito alla %rancese 'reno*le e il terzo alla polacca Poznan( citt+ c"e si sono distinte per i pro!ressi realizzati per )$anto ri!$arda laccessi*ilit+ nella s%era dei trasporti( dellistr$zione( delle a*itazioni( del co&&ercio e nei settori della c$lt$ra( dello sport( del t$ris&o e dellocc$pazione. La 24 o&&issione e$ropea "a attri*$ito inoltre delle &enzioni speciali alle citt+ c"e si sono

di&ostrate pioniere nel rendersi accessi*ili7 a Bel%ast( 9e!no 0nito( per =la&*iente $r*ano e !li spazi p$**lici>B a ?resda( 'er&ania( per le =tecnolo!ie dellin%or&azione e della co&$nicazione>B a B$r!os( -pa!na( per i ser#izi p$**lici e le in%rastr$tt$reB a Mala!a( -pa!na per i trasporti e le relati#e in%rastr$tt$re. 32lisa Manici5 3@ dice&*re 20135 Fonte7 9edattore-ociale.it

2/

VARIE
DISABILIT E POVERT L-ANFFAS: !!BISOGNA ROMPERE L-INVISIBILIT!! Statistiche* politiche e comunicazione non tengono in considerazione le condizioni delle persone con disabilit e le loro (amiglie* maggiormente esposte al rischio povert+ ?Il !iano dazione per ora giace sui tavoli* speriamo produca strumenti concreti@ 9:MA =I dati ela*orati dallIstat s$lle condizioni econo&ic"e delle %a&i!lie con $n co&ponente disa*ile rispecc"iano $na realt+ c"e noi #edia&o o!ni !iorno con i nostri occ"i e den$ncia&o da te&po7 la &a!!ior esposizione della disa*ilit+ al risc"io po#ert+. Peccato c"e alla presa di coscienza di )$esta sit$azione non corrispondano politic"e capaci di dare $na risposta>7 9o*erto -peziale( presidente dellAn%%as( replica cosI alle dic"iarazioni rilasciate a 9edattore sociale da Linda La$ra -a**adini 3Istat5 e ai dati ela*orati dallIstit$to. In occasione della 'iornata :n$ s$i diritti delle persone con disa*ilit+( 6 )$esta $na delle )$estioni %onda&entali c$i occorre ri#ol!ere lattenzione. =-ia&o contenti c"e i dati ci siano dic"iara ancora -peziale &a credia&o c"e ser#ano a poco( se non #en!ono resi noti attra#erso $n a!!iorna&ento del sito internet dellIstat. In secondo l$o!o . a!!i$n!e noi contin$ia&o a c"iedere c"e le condizioni delle persone disa*ili siano co&prese nelle inda!ini s$lla popolazione in !enerale e non s$ ricerc"e speci%ic"e ri!$ardanti la disa*ilit+. i ri%eria&o principal&ente al 9apporto Istat( c"e contin$a a non considerare la disa*ilit+ in %a&i!lia7 $na scelta tanto piD ass$rda( se si 6 consape#oli del %atto c"e la disa*ilit+ rappresenta $na condizione di &a!!ior risc"io>. 9ispetto al =!ap> esistente tra le condizioni econo&ic"e delle %a&i!lie con disa*ilit+ e )1$elle senza( con%er&ato dai dati Istat( =ser#ono $r!ente&ente politic"e c"e #adano a col&are )$esto !ap. ?i %atto( perG( le politic"e de!li $lti&i anni nel &i!liore dei casi i!norano la disa*ilit+B piD %re)$ente&ente( tentano di penalizzarla( attra#erso ta!li e rid$zioni di ser#izi. Il Piano dazione recente&ente appro#ato rappresenta $n *el passo a#anti( da c$i perG( %inora( non deri#ano politic"e e risposte e%%icaci>. Per )$anto ri!$arda( in !enerale( le statistic"e s$lla disa*ilit+ e il li#ello di conoscenza delle reali condizioni di #ita di )$este %a&i!lie( =re!na ancora lin#isi*ilit+7 non esistono dati s$i *a&*ini disa*ili italiani da 0 a . anni( &a la disa*ilit+ resta anc"e ai &ar!ini nelle statistic"e s$l la#oro o s$lla disocc$pazione. 2 se non #enia&o contati( non contia&oQ>. In%ine( =le persone disa*ili sono )$asi se&pre i!norate anc"e dal &ondo della co&$nicazione( c"e di%%icil&ente presta attenzione al dra&&a )$otidiano #iss$to dalle %a&i!lie>. ?al pri#ile!iato osser#atorio di associazione con oltre 1/ &ila %a&i!lie iscritte( lAn%%as re!istra intanto =$na crescente preocc$pazione delle %a&i!lie( anc"e per il contin$o inter#ento nelle politic"e( c"e cercano di li&itare i diritti. Hro#ia&o )$indi le %a&i!lie piD s$lle di%ensi#e( i&pe!nate nella sal#a!$ardia del poco c"e "anno e c"e sentono &inacciato. 0lti&a&ente( ci preocc$pano particolar&ente le %a&i!lie non colle!ate ad associazioni( perc"F spesso non "anno alc$n p$nto di ri%eri&ento( nF piena coscienza dei propri diritti>. ?i positi#o( in )$esto )$adro a tinte %osc"e( c6 =la creati#it+ delle associazioni( le esperienze e le risorse c"e il &o#i&ento riesce a tirare %$ori. 0na #italit+ a c$i perG spesso non corrispondono politic"e e risorse. ?alle nostre ricerc"e interne( 6 e#idente c"e se&pre piD sono le %a&i!lie a %arsi carico della disa*ilit+7 le &a&&e pri&a( i %ratelli poi( co&e se la disa*ilit+ %osse $n pro*le&a 2.

pri#ato. Ma 20135 sappia&o *enissi&o c"e si tratta di $n pro*le&a sociale. "iedia&o )$indi( in 33 dice&*re occasione di )$esta 'iornata :n$( c"e si &etta in pratica il Piano dazione( a partire AonteB RedattoreSociale+it dallapplicazione delle le!!e 32<( innanzit$tto per )$el c"e ri!$arda il 4pro!etto indi#id$ale. 2 c"e si &ettano in ca&po str$&enti concreti ed e%%icaci per eli&inare )$ella %or*ice tra le condizioni econo&ic"e delle %a&i!lie con e senza disa*ilit+( c"e in )$esti !iorni lIstat "a con%er&ato>.

2@

TROPPE BARRIERE ARC$ITETTONIC$E BENI CULTURALI NON ANCORA .PER TUTTI/ A J anni dalle inee guida del Ministero per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse artistico -iti arc"eolo!ici( scaloni &on$&entali di palazzi o scalinate di c"iese( #i$zze strette dei centri storici7 l$o!"i il piD delle #olte =#ietati> per le persone con disa*ilit+ &otorie o di altro tipo. Indicazioni pratic"e s$ co&e renderli accessi*ili( nel rispetto della loro conser#azione( sono conten$te nelle Linee !$ida per il s$pera&ento delle *arriere arc"itettonic"e nei l$o!"i di interesse c$lt$rale,( e&anate nel 200< dal Ministero dei Beni e delle atti#it+ c$lt$rali e ri#olte principal&ente a pro%essionisti )$ali arc"itetti( in!e!neri( resta$ratori( %$nzionari di p$**lic"e a&&inistrazioni. Ma( a cin)$e anni di distanza( a c"e p$nto 6 la loro applicazioneY -e ne 6 disc$sso nei !iorni scorsi a 9o&a( nel corso di $n incontro or!anizzato dallo stesso Ministero( c"e "a coin#olto alc$ni de!li esperti c"e "anno contri*$ito alla redazione delle Linee !$ida. ANCORA MOLTO DA FARE A Ne!li $lti&i anni sono stati %atti pro!ressi nel rendere accessi*ili i *eni c$lt$rali( &a resta ancora &olto da %are A a%%er&a -te%ano ?A&ico( direttore del -er#izio H$tela del Patri&onio arc"itettonico del Ministero A. Per ese&pio( in alc$ni casi !li stessi $%%ici peri%erici del Ministero ancora non lo sono,. U solo a partire dalla %ine de!li anni 4<0 c"e la disciplina del resta$ro "a iniziato a con%rontarsi col te&a delle *arriere arc"itettonic"e in se!$ito allappro#azione della le!!e n. 13E4<C e del s$o re!ola&ento di att$azione. 0n $lteriore i&p$lso( poi( c6 stato con la on#enzione delle Nazioni 0nite s$i diritti delle persone con disa*ilit+. PROGETTARE PER TUTTI A Al di l+ della se&plice otte&peranza delle nor&e( sta crescendo la sensi*ilit+ s$llaccessi*ilit+ A sottolinea ?A&ico A. Ma( se in $na n$o#a costr$zione 6 $n re)$isito or&ai )$asi ac)$isito nellottica di =pro!ettare per t$tti>( nel caso di str$tt$re e siti di interesse c$lt$rale !i+ esistenti( in#ece( !li inter#enti sono piD i&pe!nati#i e de#ono con%rontarsi con la conser#azione dei *eni c$lt$rali A ricorda il diri!ente dl Ministero A. Le sol$zioni( perG( possono essere tro#ate nella&*ito di $n =acco&oda&ento ra!ione#ole> co&e di&ostra( per ese&pio( leli&inazione dei disli#elli ai !iardini di 8illa d2ste a Hi#oli,. STRUMENTI ADEGUATI A U necessario p$ntare di #olta in #olta s$ inter#enti idonei a !arantire la &i!liore accessi*ilit+ a )$el deter&inato sito( tenendo conto della s$a speci%icit+ A a!!i$n!e 'io#anni ar*onara( direttore della -c$ola di specializzazione in *eni arc"itettonici e del paesa!!io dell0ni#ersit+ La -apienza di 9o&a A. Per ese&pio( &ettere $n ascensore nella torre di Pisa non 6 possi*ile( occorre allora st$diare altre sol$zioni per rendere %r$i*ile )$el *ene,. Maria 'io#anna Faiella 32@ dice&*re 20135 Fonte7 orriere.it

2<

Rassegna stampa realizzata da 8((icio !olitiche per le 7isabilit = CGI Nazionale A cura di Kalerio Serino 0el+B #.+H%C.J$% ELmailB politic"edisa*ilita[c!il.it 2C