Sei sulla pagina 1di 3

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO PIANO DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA A.S.

Docente: NIGRO VITO Disciplina: IRC Classe 3 D, 3 F, 3 H, 3 G, 3 M

TORINO

Livello: dal punto di vista disciplinare gli alunni dimostrano un comportamento corretto. In genere si riscontra interesse e disponibilit al lavoro. Il livello delle conoscenze di base per tutti. Valutazione formativa: la valutazione sar di tipo formativo non sommativo. Non sono previste attivit di recupero di sostegno o di potenziamento. Non sono previsti progetti. Obbiettivi trasversali: saranno curati i seguenti collegamenti: Storia: le origini delluomo, la storia dellantico oriente, degli ebrei, dellimpero romano. Italiano: la Bibbia come letteratura, criteri per analizzare il testo biblico, influenza sulla letteratura. Storia dellArte: presenza di storie e personaggi della Bibbia nelle opere darte. Linsegnamento della religione si inserisce a pieno titolo nel quadro delle finalit scuola. Non ha come obbiettivo leducazione alla fede, ma quello di proporre un approccio culturale al fenomeno religioso, al cristianesimo e alle grandi religioni del mondo. E quindi aperto a tutti gli studenti: cristiani, appartenenti ad altre religioni e non credenti. Per il taglio culturale che lo caratterizza, permette agli allievi di riconoscere e decodificare i segni religiosi presenti nella nostra civilt. Inoltre per le tematiche che affronta, contribuisce in modo significativo e originale a creare tra gli studenti un clima di dialogo, di rispetto per laltro e di collaborazione. Obbiettivi di apprendimento: conoscenze lo studente: riconosce gli interrogativi universali delluomo: origine e futuro del mondo e delluomo, bene e male, senso della vita e della morte, speranze e paure dellumanit; individua la radice ebraica del cristianesimo, accosta i testi e le categorie pi rilevanti dellAntico Testamento: creazione, peccato, promessa, esodo, alleanza, popolo di Dio, Messia; ne scopre le peculiarit dal punto di vista storico letterario e religioso; riflette sulle proprie esperienze personali e di relazione con gli altri; sentimenti, dubbi, speranze, relazioni, incontro, condivisione, ponendo domande di senso nel confronto con le risposte offerte dalla tradizione ebraico-cristiana. Riconosce il valore del linguaggio religioso nellinterpretazione della realt e lo usa nella spiegazione dei contenuti specifici dellebraismo e del cristianesimo. Dialoga con posizioni culturali e religiose diverse dalla propria in un clima di rispetto, confronto e arricchimento reciproco. Individua criteri per accostare correttamente la Bibbia, distinguendo la componente storica, letteraria e teologica dei principali testi. Legge nelle forme di espressione artistica e di tradizione popolare i segni della tradizione ebraico cristiana.

Contenuti disciplinari Tempi- Metodologie. Metodo di lavoro Come lavorare sulle fonti in modo interdisciplinare ( 2 ore) - Lo studio delle fonti; - Linterdisciplinariet; - Lattualizzazione. Un esempio di percorso interdisciplinare. Il tema del perdono nella Bibbia ( Giuseppe e i suoi fratelli), nellarte ( D. Buts, Cristo e Simone il fariseo), nella letteratura ( E. De Amicis, Cuore) nel cinema ( V. De Sica Ladri di bicicletta), nella storia ( M.L. King), nella musica ( Branduardi, Si pu fare) e nella televisione ( I Simpson). Un esempio di attivit interdisciplinare ( religione-Italiano) sul tema della dignit e del senso della vita umana: presentazione dello spettacolo Muri, prima e dopo Basaglia di Renato Sarti con Renata Lazzarini.

LA BIBBIA Un percorso interdisciplinare da Adamo allepoca romana (24 ore) Le origini del mondo I primi 11 capitoli della Genesi ( 9 ore) Importanza del mito; Un mito babilonese, lEnuma Elish; La creazione; Il peccato; Caino e Abele; Il diluvio; La torre di Babele; Lettura di fonti interdisciplinari ( storia, arte, letteratura ecc) Attualizzazione.

IL POPOLO DI ISRAELE La storia dellantico popolo ebraico (15 ore) Patriarchi Esodo Conquista e sistemazione in Canaan Monarchia Esilio Restaurazione Lettura di fonti interdisciplinari 8storia, arte, letteratura ecc) Attualizzazione.

LEBRAISMO Gli aspetti principali della religione ebraica (4 ore) Testi sacri

Luoghi del culto Riti Feste Tappe della vita Lettura di fonti interdisciplinari (storia, arte, letteratura ecc) Attualizzazione

METODO DI LAVORO Il metodo di lavoro caratterizzato dai seguenti aspetti: Studio delle fonti Attenzione ai grandi valori etico-religiosi Approccio interdisciplinare e uso di linguaggi diversi Attualizzazione dei contenuti Attenzione alla cultura dei giovani Motivazione allapprendimento e alla ricerca personale anche attraverso le nuove tecnologie

STRUMENTI Il libro di testo Bibbia Testi preparati dal docente Materiali multimediali

VERIFICA E VALUTAZIONE Saranno valutati: Gli interventi e le risposte orali Linteresse e la partecipazione La cura per i materiali di lavoro Lapprofondimento personale.

IL DOCENTE Vito Nigro