Sei sulla pagina 1di 4

La Cronaca

L UNEDI 14 SETTEMBRE 2009 23

Lo Sport
4ª GIORNATA CREMONESE-LECCO 3-2

Fietta infila Pansera: è il gol del 2-2, quello che cambia volto alla partita (Foto Rastelli)

Una Cremo da leccarsi i baffi


Dopo Sorrento i grigiorossi tornano subito alla vittoria contro i lariani
Allo Zini decidono le reti segnate da Nizzetto, Fietta e Zanchetta
C
hiamale se vuoi, emozioni. plice appendice di un romanzo gri- affievolita. Con Veronese unico uo- do Veronese ha inzuccato a due passi rent. In qualche modo i grigiorossi
Restano un buon diversivo giorosso all’apparenza avvincente. mo a convivere a contatto di gomito aggirando Viali, non le aveva manda- sono riusciti a liberare i sedici metri,
alle distrazioni. Di massa e Con questa squadra non ci si annoia con la trincea nemica e Antonioni a te a dire ai suoi. Parole urlate al ven- ma il primo ad arrivare sul pallone è
senza appello, commesse proprio là e di per sé è motivo per tirarsela. Il far da guastatore, i blucelest hanno to, perché sull’angolo conseguente stato ancora Buda che indovinando
dove è buona Lecco sul piatto asfissiato Zanchetta e compagni ag- Buda si è librato il tiro della vita
cosa stringere della bilancia ha gredendoli e accerchiandoli in mez- in volo in solitu- ha infilato il
sempre la cin- messo ciò che zo al campo. Eppure già al primo dine (Rossi se- sette con para-
ghia. La Cre- aveva. Cioé non sbandamento la Cremo è riuscita ad minato), infilan- bola morbida
mo ha ritrova- Primo tempo esaltante: propriamente lo alzarsi una spanna da terra. Azione do il gol del pa- Due su due in casa: (35’). Un colpo
to il successo.
Fra discese ar-
dopo il vantaggio iniziale spadone di Bren-
no. Magoni ha
rapida Musetti-Guidetti, uno sguar-
do gettato sulla sinistra e palla per il
regg io (12’).
Sprecato qual-
tre punti che proiettano tremendo per
una squadra
dite e risalite Buda ribalta il risultato supplito alle in- diagonale vincente dell’accorrente che contropiede gli uomini di Venturato con la ferita di
ha messo la certezze del can- Nizzetto (3’). Il decollo però non è di troppo, ap- Sorrento anco-
museruola ad Immediata la rimonta tiere aperto ser- riuscito perfettamente e questo lo si plaudito un in- a un passo dalla vetta ra aper ta. Ma
una partita jo- rando i ranghi e deve ad un concorso di colpa fra la tervento di Pan- anche l’input
jo che ad un puntando sul bravura di Corrent nello scodellare sera sull’incon- capace di dare
cer to punto pressing. Non palloni in mezzo all’area e la dome- tenibile Nizzetto il la alla riscos-
sembrava sfuggita di mano. La rab- particolarmente alto nelle battute nica a metà con la testa fra le nuvole e ringraziato Paoloni per la tempesti- sa. Zanchetta si è caricato la Cremo
bia e l’orgoglio, ma anche la qualità iniziali, sempre più incisivo con l’an- vissuta dai nostri, duri di compren- va uscita sui piedi Veronese, l’area sulle spalle, Fietta non ha voluto es-
degli attaccanti di cui ci facciamo dar del tempo. Meglio, con l’andar donio nel rispettare le consegne in della Cremo si è riscoperta a soq- sergli da meno e con il baricentro
vanto, hanno rimesso le cose al loro del primo tempo, che poi la luce s’è marcatura. Eh sì che Paoloni, quan- quadro su un’altra punizione di Cor- posizionato oltre la linea mediana i
posto già prima della fine di una fra- grigiorossi hanno stritolato le ambi-
zione di gara ad alto voltaggio. Qua- zioni ospiti. Nella rimonta andata in
ranticinque minuti dove tutto è ac- scena di lì a poco molto c’entra Mu-
caduto, terminati così com’erano DOPPIO PASSO setti. Già elemento propulsore del-
iniziati: con la Cremo in vantaggio. l’azione sfociata nel gol di Nizzetto,
Ma nel mezzo del cammino l’incon- il centravanti si è inventato il colpo
tro c’era perfino andato di traverso,
prendendo un profilo burrascoso.
Da una parte stava un Lecco bellico-
Attaccanti di servizio: decisivi senza segnare di tacco che ha liberato Fietta in oc-
casione del 2-2 (36’) ed ha conqui-
stato il rigore trasformato da Zan-
so, capace di vanificare la fuga fir- “Tranquillo Max, il gol non è proprio gol poi li fanno gli altri. O meglio, se li chetta nel definitivo 3-2 (38’). Il fal-
mata Nizzetto in nove minuti netti tutto. Anche per un attaccante”. Faci- fa Buda (e uno e due) c’è da prender- lo di Mateo sull’attaccante è parso
per poi dar vita ad una controfuga le - verrebbe da rispondere – se tanto sela eccome. Però la Cremo là davanti ineccepibile, all’occhio della moviola
alimentata dalla doppietta di Buda. per cominciare di punture ne hai già ha gente che risolve. Anche Max, cer- spetta però il compito di accertare la
Dall’altra una Cremo versione voglio infilate tre. Ma il messaggio che ieri to. Lui che si incaponisce sulla fascia posizione di partenza di Musetti. Po-
ma non posso, devastante in attacco, Musetti ha lanciato sul campo suona di sinistra e si mette all’altro capo della sizione sulla quale il Lecco ha avuto
titubante nei pressi dell’argine mae- quasi come un messaggio di solida- rotta gol: Musetti potrebbe segnare (o molto da ridire. Chiudere sotto il
stro. Il viaggio all’inferno e ritorno è rietà (e di incoraggiamento) al com- almeno provarci), ma visto che ormai primo tempo dopo aver speso quasi
durato centottanta secondi, su per pagno di reparto che in questo avvio gli assist non consolano più il compa- tutte le risorse messe a libro ha di
giù. Poi il gol di Fietta e il rigore tra- di campionato ha svuotato il sacco gno di reparto, si prende la briga di fatto ridimensionato gli ospiti. I gri-
sformato da Zanchetta hanno siste- delle risorse in assist, movimento, pali correggere (divin tacco) la traiettoria giorossi nel corso della ripresa han-
mato i conti. Di tutta questa santa- e gol annullati. Mentre Max inizia un del cross per far pucciare il dito nella no amministrato con saggezza, dige-
barbara ai posteri saranno traman- po’ ad incupirsi, infatti, ecco che il marmellata anche a Fietta, uno che in rendo con tranquillità le variazioni
date solo le cose col segno più che la bomber venuto da Treviso espone tut- campionato nemmeno se lo ricordava tattiche imposte da Magoni ai suoi
Cremo ha saputo costruire, ed è giu- ta una tesi sull’importanza della pun- più come si segna. Musetti abbraccia (dal 4-4-1-1 al 4-3-1-2), ma man-
sto così. Ma che almeno Venturato ta che non fa gol. Ad uno che i con- Max, gli tira un buffetto sulla spalla e giandosi il gol sicurezza con Guidet-
sappia sfuggire alle lusinghe dell’elo- tratti gli ha strappati a suon di gol Guidetti ancora a secco in campionato un attimo dopo è lì a risolvere la prati- ti, in contropiede. Così se Gori non
gio dell’imperfezione e affondi il dito suonerà blasfemo. La fenomenologia ca Lecco. Non da solo, certo. Lui ci si fosse trovato al posto giusto nel
nella piaga delle nostre amnesie: sul- dell’attaccante di servizio. mette la guancia, Mateo non trattiene lo schiaffo e momento g iusto (ad un tiro di
le palle inattive “l’è tutto da rifare”. La lezioncina di self control comincia dopo 3’. Muset- Zanchetta trasforma il tris dal dischetto. E la Cremo schioppo dalla linea bianca su colpo
Inestetismi da cancellare a colpi di ti torna a prendersi un pallone in mediana per portar- vince. Musetti ride sotto i baffi, Max stecca un paio di di testa di Bartolucci), saremmo ora
bisturi, ascessi da curare in fretta lo brevi manu proprio a Guidetti che – non è poco – palloni buoni per il 4-2, ma in fondo basta così (per a raccontare un esito finale diverso.
prima che facciano danni. Il brevia- vede e serve il preciso assist per il chirurgico Nizzetto. ora). E forse ingiusto per una Cremo che
rio delle cose che non funzionano Visto, Max, ci divertiamo anche così. Che importa se i f.g. ha vinto divertendo il suo pubblico.
non è poi così lungo. Anzi, è la sem- Paolo Loda
La Cronaca dello Sport L UNEDI 14 SETTEMBRE 2009

24
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

LA CRONACA

Tutti i pericoli da palla inattiva


Primo tempo da brividi. Nella ripresa Guidetti manca il poker
PRIMO TEMPO
3’ Al primo affondo Nizzetto, servito
sulla sinistra da Guidetti, supera Pansera
con un diagonale chirurgico: 1-0
11’ Punizione dal vertice destro per il
Lecco, Corrent pennella per la testa di Ve-
ronese che costringe Paoloni alla deviazione
in corner.
12’ Sul successivo tiro dalla bandierina
Buda svetta più in alto di tutti firmando la
rete del pareggio: 1-1
17’ In contropiede Guidetti, allarga il
pallone sul secondo palo, dove l'accorrente Musetti guadagna il calcio di rigore
Gori effettua un cross basso per Musetti
che, disturbato, conclude debolmente. che (foto grande a destra) Zanchetta trasforma
24’ Traversone dalla sinistra di Barto-
lucci, sul secondo palo è liberissimo Cortese SECONDO TEMPO
che da distanza ravvicinata non inquadra la
porta. 11’ Guidetti, imbeccato da un rinvio
28’ Nizzetto raccoglie in area una sfera di Paoloni, controlla di sinistro e conclu-
vagante indirizzandola nell'angolino con de senza però centrare lo specchio.
una girata sulla quale è bravissimo Pansera 13’ Ancora una punizione battuta
a mettere in calcio d'angolo. molto bene da Corrent sulla quale Buda
34’ Strepitoso gol dai 30 metri di Bu- colpisce di testa mettendo il pallone di
da, che raccoglie un pallone respinto in ma- poco sopra la traversa.
lo modo dalla difesa, e dopo un controllo 25’ Gori trova libero in mezzo all'a-
conclude all'incrocio dei pali: 1-2 Nulla da fare per Paoloni sul gran tiro di Buda che si insacca nel “sette”
rea Guidetti, controllo complicato del
36’ Immediata risposta della Cremo: bomber che leggermente sbilanciato pro-
cross dal fondo di Guidetti, di tacco Musetti prolunga mettendo fuori tem- va un diagonale, che non impensierisce Pansera.
po gli avversari, Fietta raccoglie l'invito insaccando con un tap-in: 2-2 30’ Il traversone insidioso di Santoni dai 35 metri si trasforma in una
38’ Lancio millimetrico di Zanchetta per Musetti, che dopo aver con- conclusione che mette i brividi alla porta difesa da Paoloni.
trollato il pallone in area, viene affossato dall'intervento scomposto di Ma- 38’ L'occasione più nitida della ripresa per la squadra ospite arriva
teo. sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Ciano sul primo palo, Bar-
39’ Dal dischetto Zanchetta calcia nell'angolo sinistro, il portiere intui- tolucci prolunga di testa la sfera ed è bravissimo Gori a salvare sulla linea.
sce ma non ci arriva: 3-2

Venturato soddisfatto: “Visto il gol dell’1-0? Un’azione provata in allenamento”

“Abbiamo idee e voglia di fare”


“Potevamo gestire meglio il vantaggio, ma la reazione è stata da squadra vera”
T
utto in 45’. Di sicuro stavolta
nessuno si arrischierà a rac-
contare che la Cremo ha LA GARA IN TV
aspettato gli avversari. Anzi: in mez-
za partita è passata in vantaggio, ha Stasera la differita
subito la rimonta e il sorpasso, si è
ripresa la gara è l’ha vinta con un
alle 21 su Studio1
guizzo. Mister Venturato, tutto il La gara disputata ieri allo
bello e il brutto di questa squadra stadio Zini tra Cremonese
concentrato in una frazione di gioco. Lecco sarà trasmessa in dif-
“Comunque direi più cose positive ferita tv questa sera alle 21
che negative. Forse dopo essere pas- sull’emittente Studio1, visibile
sati subito in vantaggio avremmo nelle province di Cremona,
dovuto gestire la palla. Dovevamo Bergamo, Parma e Piacenza
pressare e mantenere di più il pos- sul ch 57, nelle province di
sesso, ma loro hanno giocato 20’ di Brescia e Mantova sul ch 40
grande intensità. Quando però poi e sulle frequenze del digitale
una squadra va sotto e ha la forza di terrestre a Milano, Monza,
recuperare come abbiamo fatto noi Sono tornate a sventolare le bandiere Como e Varese.
significa che ha idee e una gran vo- nella curva Sud “Erminio Favalli”
glia di fare”.
Certo, che fiatone! “Non dimenti-
chiamo che di fronte ci sono sempre
degli avversari con qualità. Questo IL TECNICO DEGLI AVVERSARI
Lecco ha dimostrato di essere una
formazione costruita con logica, con
giocatori che in categoria possono
senz’altro dire la loro. Purtroppo -
Oscar Magoni recrimina:
analizza il mister grigiorosso - abbia-
mo concesso due reti su palle da fer-
mo e su questo aspetto dovremo fare
“Errori gravi dell’arbitro”
più attenzione in futuro per non tro- La grande ama- attenzione sarem-
varci più così in difficoltà sui calci rezza sul volto di mo potuti andare
piazzati. Nella ripresa, però - prose- Oscar Magoni la negli spogliatoi
gue - abbiamo gestito il gioco di ri- dice lunga su con l'opportunità
messa e a tratti l’abbiamo anche fat- quello che è stato di difendere il ri-
to bene”. l'esito di una gara sultato nella ripre-
Di sicuro poi, nel gioco offensivo, avvincente dove, sa”. A questo
i suoi sono riusciti a mettere in prati- seppur per pochi punto Magoni
ca alla grande le sue idee: “Il primo minuti, il Lecco sferra però un du-
gol - sorride Venturato - è arrivato ha anche assapo- ro attacco alla di-
su un’azione che abbiamo provato rato il dolce gusto rezione di gara del
tante volte in allenamento e i ragazzi spalle il passo falso di domenica scor- avanti piazzandosi a ridosso dell’ac- della vittoria, pri- signor Santonoci-
hanno fatto tutto benissimo. Peccato sa a Sorrento? “Sono contento per il coppiata di testa, un solo punto die- ma che il ritorno to: “Nell'azione
solo per il gol di Guidetti che non risultato e per una prestazione discre- tro la sorpresa Lumezzane e la coraz- veemente della del rigore, Muset-
arriva. Oggi (ieri, ndr) ha avuto un ta. Ora godiamoci questi 9 punti e zata Novara che ieri ha raggiunto il Cremonese potesse affondare ogni ti era in fuorigioco di almeno cin-
paio di occasioni per sbloccarsi. Per pensiamo che a Foligno tra sette pareggio solo all’ultimo minuto in ca- speranza: “Peccato non esser riu- que metri ed inoltre c'era Bianchi
lui sarebbe importante, ma è un mo- giorni ci aspetta un’altra battaglia sa contro il Monza: “Le grandi squa- sciti ad amministrare il vantaggio che andava espulso, quando già
mento così. Deve restare sereno per- contro una squadra che finora ha fat- dre pareggiano all’ultimo minuto”, in una fase cruciale del match. ammonito, ha colpito il pallone
ché giocando a questi livelli anche il to molto bene”. chiosa con un sorriso Venturato. Op- Mancavano pochi minuti alla fine con la mano”.
suo gol arriverà presto”. Uno sguardo alla classifica: i gri- pure fanno tutto in 45’... della frazione e con un minimo di m.z.
Intanto questa vittoria mette alle giorossi compiono un bel salto in Filippo Gilardi
L UNEDI 14 SETTEMBRE 2009 La Cronaca dello Sport
25
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

CREMONESE LECCO

3 2
4-4-2 4-4-2
1 PAOLONI 1 PANSERA

2 SALES 2 MANCINELLI
(42' ST 14 TACCHINARDI) 5 MARTINELLI
5 VIALI (26' ST 13 SANTONI)
6 BIANCHI 6 MATEO
(22' ST 13 GALUPPO) 3 BARTOLUCCI
3 ROSSI
7 CORTESE
7 GORI (18' ST 17 SAU)
4 FIETTA 4 CALZI
8 ZANCHETTA 8 CORRENT
10 NIZZETTO 11 BUDA
(39' ST 16 PRADOLIN) (35' ST 18 CIANO)

9 MUSETTI 10 ANOTNIONI
11 GUIDETTI 9 VERONESE

ALL.: VENTURATO ALL.: MAGONI

ARBITRO
SANTONOCITO DI ABBIATEGRASSO
ASSISTENTI: CAMPA, DERIU

RETI
3' PT NIZZETTO 12’ PT BUDA
36’ PT FIETTA 34’ PT BUDA
39’ PT (R) ZANCHETTA

AMMONITI
ROSSI MARTINELLI
BIANCHI SAU
FIETTA
SALES

ANGOLI

7 5

NOTE
SPETTATORI 3900 circa (di cui 2381 abbonati) per un incasso complessi-
vo di 11,212 euro. RECUPERO: 1’ PT, 4’ ST.

LE INTERVISTE
“Buona gara, ma troppi rischi”
I grigiorossi si godono il successo, senza accontentarsi
I protagonisti del successo casalingo contro il l’infortunio della passata stagione, che rico- Max non riesca a sbloccarsi, però va sottoli-
Lecco appaiono concordi nell’esaltare i meri- nosce la “grande capacità di capovolgere il neato che, come a Sorrento, è stato decisivo
ti di una rimonta da grande squadra, capace punteggio, anche se la propensione offensiva nel fornire assist preziosi, e siamo convinti
nel giro di soli 4’ di ribaltare lo svantaggio, della squadra ha fatto sì che qualche volta in che prima o poi il gol lo troverà anche lui”.
ma anche nel segnalare i diversi errori difen- difesa ci siamo trovati in inferiorità numerica. Il momento per la prima rete ufficiale in
sivi, soprattutto sulle palle inattive, che han- Però sorride il mancino grigiorosso - fino a campionato con la casacca della Cremonese
no regalato di fatto agli avversari le più nitide quando riusciremo a segnare un gol in più (ne aveva già segnati due in Coppa) è arrivato
occasioni da rete. dei nostri avversari saremo tutti contenti, an- invece per Giovanni Fietta che esulta: “Fi-
Il primo a presentarsi in sala stampa è il pila- che se da difensore preferirei finire le partite nalmente!”. L’instancabile motorino del cen-
stro difensivo Alberto Bianchi: “E’ stata una senza subire reti”. trocampo grigiorosso, dopo aver riconosciuto
partita un po’ particolare. Passati in vantag- Ad aprire le marcature quest’oggi è stato i meriti dei compagni, fa una piccola critica
gio dopo pochi minuti credevamo di aver in- Nizzetto, sicuramente tra i migliori in cam- alla gestione della gara nella seconda frazio-
dirizzato nel modo migliore l'incontro, ed in- po: “L’azione del vantaggio iniziale è il frutto ne: “Avremmo dovuto mantenere il possesso
vece senza neanche accorgercene ci siamo di uno schema provato e riprovato in allena- del pallone, senza lasciare per troppo tempo
trovati a rincorrere”. mento. Guidetti è stato bravissimo a servirmi l'iniziativa ad un Lecco dotato di ottimi ele-
Dello stesso avviso Giovanni Rossi, in conti- il pallone sulla corsa ed io ho calciato ad in- menti”. Comunque, bene così.
nuo miglioramento di condizione dopo crociare trovando un bel gol. Ci dispiace che Matteo Zanibelli

LE PAGELLE Il marchio di Musetti sulle tre reti IL MISTER


IL MIGLIORE
PAOLONI 6,5: Battuto due volte e
sempre da Buda, il portiere grigio-
rosso riesce a sbarrare la strada a
GORI 6,5: Non coglie l’attimo al
culmine di un contropiede, si spen-
de con diligenza in copertura, rega-
Roberto
Venturato
6,5
Luca
Nizzetto 7,5 Veronese evitando ulteriori guai alla
sua squadra

SALES 6: Spende moltissimo e


la un assist a Guidetti e soprattutto
salva la Cremo nel finale

FIETTA 7: Soffia sui polpacci di


A tratti è una
Cremonese
champagne,
ma se non si-
termina senza energie. Ottimo con- mezzo Lecco, recupera un’infinità
stemano un
tributo in fase di appoggio alla ma- di palloni e si regala la gioia del bel po’ di co-
novra, non sempre preciso dietro gol andando a trasformare l’assist sette là die-
(42’ ST TACCHINARDI sv) di Musetti tro il rischio
di rimanere
A. BIANCHI 6: Concede poco a ZANCHETTA 7,5: Prende in mano con un pugno di mosche non è
peregrino.
Veronese anche se una sua incer- le redini del gioco nel momento più
tezza regala all’attaccante una pal- delicato della partita e conduce la
lagol vanificata da Paoloni squadra fuori dalle secche. Fred-
(22’ ST GALUPPO 6: sicuro) dissimo dal dischetto LECCO
Pansera 6,5, Mancinelli 6,5,
Martinelli 5 (Santoni sv), Ma-
VIALI 6: Tiene la barra al centro MUSETTI 7,5: Non segna ma fa
anche nei momenti di difficoltà, sul- segnare. Innesca l’azione del diago- teo 5, Bartolucci 6, Cortese 6
le palle alte contende i cieli a Vero- nale di Nizzetto, inventa l’assist per (Sau 6), Corrent 6, Calzi 6,5,
nese lasciandogli spazio in un’unica Fietta, conquista il rigore Buda 7,5 (Ciano sv), Antonio-
Assolutamente incontenibile. circostanza (33’ ST TACCHINARDI sv) ni 5,5, Veronese 5. All.: Ma-
Rompe il ghiaccio già al primo goni 6,5
affondo portando in vantaggio
ROSSI 6: Come tutti i compagni di GUIDETTI 6: Gioca per la squadra
la Cremo e intorno a quel gol
repar to passa un brutto primo e per questo meriterebbe un mo-
ARBITRO
costruisce una prova di grande Santonocito 6 Direzione di gara
sostanza. Standing ovation tempo, messo alle corde dalla ver- numento. Suo il passaggio a Niz-
pulita, non sempre aiutato dai
(35’ ST PRADOLIN sv) ve di Cortese. Poi registra il tutto e zetto, suo il cross che porterà al
collaboratori di linea
offre una prestazione gagliarda gol di Fietta. Ma troppi errori
La Cronaca dello Sport L UNEDI 14 SETTEMBRE 2009

26
PRIMA DIVISIONE / LE ALTRE PARTITE

Il Novara frena. Aggancio Lume CLASSIFICA PRIMA DIV. GIRONE A


PT PG
IN
V
CASA
P S
FUORI
V P S GF GS

Dopo tre successi i piemontesi pareggiano col Monza Novara 10 4


Lumezzane 10 4
1
2
1 0
0 0
2 0 0
1 1 0
7 2
8 5
Il Lumezzane aggancia il Novara in te- Cremonese 9 4 2 0 0 1 0 1 9 5
sta alla classifica. I bresciani battono il Foligno 7 4 2 0 0 0 1 1 9 6
Foligno per 3-2, mentre i piemontesi sta- Alessandria 7 4 2 0 0 0 1 1 8 6
volta non vanno oltre il pareggio con il
Monza in casa e vengono raggiunti. Anzi Pergocrema 7 4 1 1 0 1 0 1 7 6
la formazione di Tesser rischia anche la Varese 7 4 2 0 0 0 1 1 4 3
prima sconfitta stagionale contro i brian-
zoli, passati in vantaggio in avvio di ripre- Perugia 6 4 2 0 0 0 0 2 3 5
sa con il fantasista Iacopino. E’ l’argenti- Benevento 5 4 1 1 0 0 1 1 4 5
no Gonzales, subentrato nel secondo
tempo, ad evitare il primo scivolone alla Viareggio 5 4 0 2 0 1 0 1 4 5
capolista con la rete del pareggio all’88’. Como 5 4 0 1 1 1 1 0 2 3
Ottimo comunque il punto conquistato
Pro Patria 4 4 1 0 1 0 1 1 5 5
dal Monza, che potrebbe ingaggiare il di-
soccupato di lusso Bobo Vieri nelle pros- Sorrento 4 3 1 1 0 0 0 1 5 5
sime ore. A sorpresa il Lumezzane balza Arezzo 3 3 1 0 0 0 0 2 1 2
così al comando del girone nella sfida fra
le rivelazioni di questo avvio di campio- Lecco 3 4 1 0 1 0 0 2 6 8
nato. Rocambolesco il 3-2 con cui i bre- Monza 2 4 0 1 1 0 1 1 2 4
sciani superano il Foligno, alla prima bat-
tuta d’arresto stagionale. Prima sconfitta Paoloni blocca in presa un tentativo di Veronese: la Cremo è a un passo dalla coppia di testa Figline 1 4 0 0 2 0 1 1 1 5
anche per l’Alessandria, battuta al “Re- Paganese 1 4 0 1 1 0 0 2 3 8
nato Curi” da un Perugia in cerca di ri- no con La Camera, ma 5 punti in 4 in- gionale, che non cancella la partenza dif-
lancio. Per la formazione umbra è stata contri restano un bilancio misero per la ficoltosa delle due squadre sempre sul
una settimana difficile, con i tifosi sul grande favorita di questo campionato, fondo della classifica. Stasera è in pro- RISULTATI PROSSIMO TURNO
piede di guerra per la brutta partenza di che a quanto pare tornerà presto sul mer- gramma il posticipo fra Arezzo e Sorren- Arezzo - Sorrento oggi Alessandria - Figline
campionato. La contestazione ha fatto cato in cerca di qualche svincolato per to alle ore 20.45, i toscani, già 2 volte Benevento - Pro Patria 1-1 Arezzo - Benevento
bene alla truppa di Pagliari, sempre in si- rinforzarsi. sconfitti, stanno deludendo e cercano il Cremonese - Lecco 3-2 Como - Perugia
lenzio stampa, che riparte dal 2-1 di ieri. Pareggio senza reti fra Viareggio e Co- rilancio, proprio contro i giustizieri della Lumezzane - Foligno 3-2 Foligno - Cremonese
Il Benevento di Acori intanto continua a mo, in Toscana la formazione di casa si fa Cremonese nella giornata precedente. La Novara - Monza 1-1 Monza - Viareggio
deludere e non va oltre il pareggio casa- imporre il pareggio dai lariani, mentre re- gara verrà trasmessa solo in differita alle Paganese - Figline 0-0 Pergocrema - Novara
lingo con la Pro Patria. A lanciare i bu- stano ultime Paganese e Figline dopo lo ore 23 da Rai Sport Più (satellite e digi- Pergocrema - Varese 2-0 Pro Patria - Lecco
stocchi è l'ex grigiorosso Serafini (secon- scontro diretto in Campania finito senza tale terrestre) per problemi di palinsesto. Perugia - Alessandria 2-1 Sorrento - Paganese
do centro stagionale), i campani rimonta- gol. Per entrambe è il primo punto sta- m.s. Viareggio - Como 0-0 Varese - Lumezzane

MARCATORI 1-1
Le Noci prova a staccare tutti NOVARA - MONZA
4 GOL: Le Noci (Pergocrema) NOVARA (4-3-2-1): Ujkani 6.5; Gheller 6.5,Lisuzzo 7, Ludi 6, Cou-
3 GOL: Artico (Alessandria), Musetti (Cremonese), Cavagna (Foligno), Ebagua bronne 5; Porcari 6 (13' st Shala 6), Juliano 5.5, Rigoni 5.5; Mot-
(Varese) ta 5.5 (7' st Ledesma 5), Bertani 6.5; Rubino 6 (13' st Gonzalez
2 GOL: La Camera (Benevento), Zanchetta, (Cremonese), Giacomelli (Foligno) 7). All.: Tesser 6
Buda e Veronese (Lecco), Pintori e Scaglia, (Lumezzane), Bertani, Motta e Ru- MONZA (4-2-3-1): Westerveld 6; Esposito 6.5 (28' st Oualembo
bino (Novara), Ripa e Serafini (Pro Patria), Mirtaj (Sorrento) 6), Cudini 6.5, Fiuzzi 6, Barjie 6.5; Eramo 6.5, Zebi 6.5; S. See-
dorf 6, (42' st Campinoti sv) Iacopino 7, Samb 6.5 (35' st C. See-
MARCATORI GRIGIOROSSI dorf sv); Russo 6. All.: Vessella 7 (Cevoli squalificato)
3 gol Musetti, 2 gol Zanchetta, 1 gol Coda, Fietta, Nizzetto e Viali ARBITRO: Ruini di Reggio Emilia 6.5
RETI: 6' st Iacopino, 43' st Gonzalez
MARCATORI GIALLOBLU NOTE: spettatori 3273 di cui 1485 abbonati per un incasso di
Secondo gol per l’ex Cremo Serafini (Pro Patria) 4 gol Le Noci, 1 gol Florean, Tarallo e Uliano 27.258,63 euro. Angoli: 6-4 per il Monza. Ammoniti: Eramo,
Samb, Fiuzzi, Shala, Lisuzzo. Recupero: 1'; 4'

3-2 2-1 1-1

LUMEZZANE - FOLIGNO PERUGIA - ALESSANDRIA BENEVENTO - PRO PATRIA

PERUGIA (4-4-2): Benassi 6.5; Zoppetti 6.5, Accursi 6.5, Raimondi BENEVENTO (4-2-3-1): Gori 6; Pedrelli 5.5, Cattaneo 6, Ignoffo 6,
LUMEZZANE (4-4-2): Gazzoli 6; Zanardini 6.5 (14' st Formiconi 6),
Bonatti 6.5, Emerson 7, Nicola 5.5; Pintori 7, Cinelli 7, Ciasca 7, 7, Bonomi 6; Stamilla 6, Perra 6.5, Menassi 7, Bondi 7 (40' st Er- Palermo 6; Pacciardi 5 (18' st Carcione 6), Cejas 5.5; D'Anna 4.5
Scaglia 7; Pesenti 7 (29' st Grippo sv), Lauria 6.5 (15' st Marconi colano sv); Del Core 7 (24' st Martini 6), Paponi 6.5 (33' st Lacri- (7' st Ciarcià 6.5), Clemente 6, La Camera 6; Germinale 5.5 (7' st
5.5). All.: Menichini 7.5. Castaldo 6). All.: Acori 6
mini sv). All.: Pagliari 6.5
FOLIGNO (4-3-3): Rossini 5; Pencelli 5.5, Gregori 5, Lispi 5, Rossi PRO PATRIA (4-2-3-1): Caglioni 6; Pivotto 6, Barbagli 6, Rinaldi
ALESSANDRIA (4-4-2): Servili 6; Ciancio 6.5, Signorini 6.5, Cam-
5.5; Gallozzi 6.5 (17' st Da Dalt 6.5), Borgese 6 (11' st Sciaudone 6.5, Som 5.5 (8' st Cristiano 6); Aquilanti 6, Lombardi 6; Pacilli
6), Castellazzi 6.5; Giacomelli 6.5, Virdis 6 (26' st Calderini 6.5), maroto 6, Schettino 6 (24' st Ghosheh 7); Rodriguez 6.5, Briano
6.5, Serafini 6.5 (36' st Chiecchi sv), Melara 6.5 (23' st Bruccini
Cavagna 6.5. All.: Fusi 5.5. 6, Buglio 5 (9' st Rosso 6.5), Mateos 6; Artico 5.5, Fantini 5.5
6); Ripa 6.5. All.: Manari 6
ARBITRO: Benassi di Bologna 5.5. (17' st Motta 7). All.: Foschi 6 ARBITRO: Zonno di Bari 5.5
RETI: 3' pt Emerson, 22' pt Scaglia, 40' pt Gallozzi; 13' st Pesenti, ARBITRO: Di Francesco di Teramo 6 RETI: 19' pt Serafini; 21' st La Camera
35' st Calderini.
RETI: 20' pt Menassi; 9' st Del Core, 27' st Ghosheh NOTE: giornata nuvolosa ma calda, campo di gioco in pessime con-
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori
100 paganti, 320 abbonati, incasso non comunicato. Angoli: 5-4 NOTE: spettatori 3.000 circa. Giornata nuvolosa, con violento ac- dizioni. Spettatori 4000 circa, di cui una cinquantina ospiti. Ammo-
per il Foligno. Ammoniti: Gregori, Giacomelli, Pesenti, Sciaudone. quazzone nel secondo tempo. Angoli: 10-8 per l'Alessandria. Am- niti: Cattaneo, Cristiano, Aquilanti. Angoli: 4-2 per il Benevento.
Recupero: 2'; 3'. moniti: Menassi, Del Core. Recupero: 2'; 6'. Recupero: 1'; 5'.

0-0 0-0

VIAREGGIO - COMO PAGANESE - FIGLINE

VIAREGGIO (4-3-3): Ravaglia 6.5; Carnesalini 6.5, Fiale 6, Benassi PAGANESE (4-2-3-1): Melillo 6.5; Esposito G. 5, Bacis 5.5, Castal-
6, Barsotti 6; Pizza 6.5, Reccolani 6.5 (32' st Ferrari 6), Mandor- do 5.5, Sciannamè 5 (23' st Marzocchi 5); Izzo 5, Cucciniello 5.5
lini 6; Cristiani 7 (24' st Taormina 6), Marolda 6.5 (35' st Costan- (38' st Berardi sv); Monticciolo 5.5, Grimaldi 5, Ibekwe 5.5; Torto-
tino sv), Martucci 6. All.: Rossi 6.5. ri 5 (8' st Lasagna 5). All.: Pensabene 5
COMO (4-4-2): Malatesta 6; Maggioni 6.5, Brioschi 6, Preite 6, FIGLINE (4-3-1-2): Pardini 6; Mugnaini 5.5 (24' st PAsquini 6), Ca-
Mbida 5.5 (8' st Bretti 6.5); Adobati 6.5, Salvi 5, Ezio Brevi 6.5, sentini 6, Bettini 5.5, Peruzzi 5.5; Guerri 6, Ghinassi 5.5, Campo-
Bruno 6 (8' st Kalambay 6.5); Facchetti 6, Cozzolino 6.5 (48' st lattano 5.5; D'Antoni 5.5; Chiesa 6 (19' st Fioretti 6), Fanucchi 6
Riva sv). All.: Di Chiara (in panchina Fantoni 6). (45' st Redomi sv). All.: Torricelli 5
ARBITRO: Giallanza di Messina 5.5. ARBITRO: Merchiori di Ferrara 6
NOTE: giornata di sole, terreno in pessime condizioni, spettatori NOTE: giornata calda, terreno in discrete condizioni, spettatori
1000 circa. Espulso al 30' st Salvi per gioco falloso. Ammoniti: 1.000 circa. Angoli: 3-2 per la Paganese. Ammoniti: Bacis,
Preite, Cozzolino, Costantino. Recupero: 1'; 5'. Bettini. Recupero: 4'; 5'.