Sei sulla pagina 1di 3

II Sport La Provincia

Lunedì 14 settembre 2009

1ª divisione, 4ª giornata 3’
LA PARTITA AI RAGGI X
Cremonese in vantaggio. Gori di testa prolunga su Musetti,
che scatta verso l’area di rigore e poi serve Guidetti. Assist
perfetto per Nizzetto sulla destra, che in diagonale batte
Pansera
CREMONESE 3
Punizione di Mancinelli, colpo di testa di Veronese e respinta di
LECCO 2 10’
Paoloni. Poi Bianchi mette in angolo
Cremonese: Paoloni, Sa-
les (dal 42’ st Tacchinardi), Pareggio del Lecco. Buda svetta su tutti di testa su un
Rossi, Fietta, Viali, A. Bian- 11’ pallone proveniente dalla bandierina del calcio d’angolo.
Difesa grigiorossa ferma
chi (dal 22’ st Galuppo), Go-
ri, Zanchetta, Musetti, Niz- 17’ Nizzetto e Gori, assist per Guidetti anticipato dal portiere
zetto (dal 39’st Pradolin),
Guidetti. A disposizione: 24’
Cross di Bartolucci da sinistra, Cortese non arriva in tempo per la
G. Bianchi, Carotti, Mauri, deviazione
Coda. All. Venturato.
27’ Cross di Sales, calcia Nizzetto ma Pansera para a terra
Lecco: Pansera, Mancinel-
li, Bartolucci, Calci, Marti- Lecco in vantaggio. La palla respinta dalla difesa
nelli (dal 25’st Santoni), Ma- 34’ grigiorossa arriva a Buda, il quale dai 35 metri fa partire un
teo, Cortese (dal 18’ st tiro che si infila nell’angolino alto alla sinistra di Paoloni
Sau), Corrent, Veronese,
Antonioni, Buda (dal 35’ Pareggio della Cremonese. Gori serve Guidetti sulla sinistra,
Ciano). A disposizione: Or- 35’ palla al centro dove c’è Fietta che in tap-in da due passi
infila la porta difesa da Panseri
landi, D’Urso, Palumbo, Ar-
rigoni. All. Magoni. Cremonese in vantaggio. Zanchetta lancia lungo Musetti,
Arbitro: Santonocito di Ab- che pare al di là dei difensori del Lecco. Lo affronta Mateo,
38’
biategrasso (assistenti che lo trattiene e lo spinge giù. E’ rigore, che Zanchetta
Campana di Civitavecchia, trasforma alla destra del portiere
Deriù di Trento).
10’st Rilancio
lungo di Paoloni, palla a Guidetti che spreca con un tiro a
Reti: nel pt Nizzetto al 3’, lato da buona posizione
Buda all’11’ e 34’, Fietta al
35’, Zanchetta al 38’ (rigo- 12’ Colpo di testa di Martinelli, palla alta sulla traversa
re).
Note: spettatori 4 mila cir- Angolo corto di Zanchetta per Guidetti, che scambia ancora con il
18’
ca (1.340 paganti, 2.500 ab- regista. Il tiro viene parato da Pansera
bonati) per un incasso di Gori mette palla in mezzo su Guidetti. L’attaccante si libera di un
11.212 euro. Ammoniti Sa- 24’
difensore e poi calcia fiacco fra le braccia del portiere
les, Rossi, A. Bianchi, Fiet-
ta, Martinelli, Cortese. An- 30’ Ci prova Bartolucci da lontano, palla alta di poco
goli 7-5 per la Cremonese.
45’ Colpo di testa di Ciano a lato
Bandiere a tanto tifo nella curva ‘Erminio Favalli’

Le cinque reti nel primo tempo: Nizzetto, doppietta di Buda per i lariani, Fietta e Zanchetta su rigore

La Cremo vince la lotteria del gol


Successo meritato dei grigiorossi contro il Lecco (3-2)
di Giorgio Barbieri
CREMONA — Dicono che le par-
Parla il tecnico del Lecco
tite ricche di gol da una parte e
dall’altra sono spettacolari e di- Magoni è duro
vertenti. Sarà, ma alla fine piac-
ciono solo ai vincitori. E quindi «Sviste decisive
la Cremonese può esultare per il
successo sul Lecco (3-2) che le ha
permesso di accorciare le distan-
dell’arbitro»
ze dalle capolista Novara e Lu-
mezzane ad un solo punto. Ma
non è stata una partita agevole,
quando si incassano due gol in ca-
sa e addirittura si va in svantag-
gio qualche problemino c’è. E’
anche vero che nel calcio conta-
no solo i risultati e per la Cremo-
nese parlano i numeri: tre vitto-
rie in quattro partite, otto gol fat-
ti, tanto gioco e discreta qualità
tecnica.
I grigiorossi di Venturato an-
che ieri hanno dimostrato che
quando giocano palla a terra e di
prima intenzione qualsiasi avver-
sario va in crisi. La conferma arri-
va dal primo gol, quando con tre
passaggi si è messo Nizzetto nel- La disperazione di Guidetti dopo un gol fallito Il calcio di rigore trasformato da Zanchetta al 38’ del primo tempo
la condizione di battere il portie- Magoni, mister del Lecco
re lariano. Azione che si è ripetu-
ta più volte nei novanta minuti, CREMONA — Il tecnico
non sempre con il medesimo ri- del Lecco Magoni scuote
sultato. Gli schemi di mister Ven- la testa per le sviste arbi-
turato dunque funzionano bene, trali che a suo dire hanno
la sua squadra arriva con estre- condizionato il risultato
ma facilità in zona tiro. Funziona- della partita.
no un po’ meno i movimenti di- «Se vogliamo analizza-
fensivi sui calci piazzati ed è trop- re bene gli episodi c’è po-
po il peso sulle spalle di Fietta co da dire sui primi due
nei panni dell’interditore di cen- gol della Cremonese, ma
trocampo. sul terzo Musetti era in
Dopo il gol di Nizzetto sembra- fuorigioco chilometrico,
va una domenica di assoluta tran- altro che assegnare un ri-
quillità per la squadra di casa. gore. Quanto al fallo di
Aveva da poco superato il minu- mano di Bianchi l’arbitro
to 3 la lancetta del nostro crono- ha fatto confusione per-
metro quando Gori di testa man- ché prima ha assegnato
dava verso Musetti. Controllo un fuorigioco, poi invece
dell’attaccante e passaggio a Gui- ha concesso a noi la puni-
detti al limite dell’area, una oc- zione. Ma allora doveva
chiata a destra e assist per l’ac- estrarre il cartellino an-
corrente Nizzetto. Rasoterra dia- che per Bianchi e doveva
gonale e palla in rete. Tutto faci- estrarre quello rosso per-
ché era un’azione lancia-
le? Nemmeno per sogno, perchè L’esultanza di Zanchetta dopo aver segnato il rigore ta verso la porta, una chia-
otto minuti più tardi dopo una pa- ra occasione da gol».
rata di Paoloni su colpo di testa Come ha visto il Lecco?
di Veronese il Lecco trovava il Alle ore 21 in onda il commento della gara con le interviste «Se devo parlare del ri-
pareggio con Buda, liberissimo a sultato il quadro è negati-
battere Paoloni di testa su ango-
lo dalla destra. Difesa immobile,
tutto da rifare. Ma nel calcio ci so-
Il primo gol segnato da Buda all’11’ del primo tempo Differita stasera su Studio Tv 1 vo, ma la prestazione a
me è piaciuta perché ab-
biamo rimontato la Cre-
no giocate imprevedibili, e forse per Fietta, che si faceva trovare stessa direzione ma traiettoria Questa sera la patita della Allievi nazionali della Cre- monese e abbiamo tenu-
anche per questo che resta lo libero davanti alla porta lecche- troppo angolata. Cremonese si potrà rivede- monese). to bene il campo. La squa-
sport più bello del mondo. Al mi- se. La girandola dei gol però non Nella ripresa la Cremonese ha re su Studio Tv 1. L’emitten- Al termine della gara sa- dra come gioco è cresciu-
nuto 34 su un pallone vagante Bu- era finita, al 38’ infatti Zanchet- sprecato con Guidetti un paio di te trasmetterà infatti una ranno trasmesse le intervi- ta anche se c’è molto lavo-
da trovava il jolly con un tiro di ta lanciava lungo Musetti, che ve- occasioni per chiudere i conti e si- differita dell’incontro vinto ste a giocatori e tecnici. Stu- ro da fare, però il risulta-
destro che si infilava appena sot- niva strattonato ed atterrato dal no alla fine i grigiorossi hanno ieri contro il Lecco alle ore dio Tv 1 trasmette in analo- to non ci premia assoluta-
to il sette alla sinistra di Paoloni. brasiliano Mateo. Calcio di rigo- sofferto sulle punizioni del Lec- 21 con la telecronaca di gico (canale 57) ma nella zo- mente. Ci mancavano an-
La Cremonese non ci stava e di re e proteste dei lariani per una co. Ma la vittoria, meritata ben Mauro Maffezzoni e il com- na di Milano, Bergamo e che Francini e Villagatti,
rabbia un minuto dopo riportava posizione di fuirigioco dell’attac- oltre il risultato di misura, proiet- mento tecnico di Claudio Brescia si può anche vede- ma intanto dobbiamo gio-
la gara in parità. Era ancora una cante grigiorosso. Sul dischetto ta i grigiorossi in zona promozio- Bencina (allenatore degli re con il digitale terrestre. care sempre così». (i.g.)
volta Guidetti a fare l’assist-man Zanchetta, palla e portiere nella ne.
La Provincia
Lunedì 14 settembre 2009 Sport III

LE PAGELLE
di Giorgio Barbieri

Paoloni - Incolpevole sui


gol, anche se sul tiro da lonta-
no di Buda pare un po’ sorpre- 6
so. Per il resto se la cava bene

Sales - Alterna buone gio-


cate ad ingenuità clamorose.
Gioca troppo preoccupato e
quindi non riesce ad esprimer-
5,5
si al meglio

Rossi - Sulla fascia sinistra


è sempre una sicurezza, an-
che se a volte è costretto al fal- 6,5
lo su Cortese

Fietta - Lì in mezzo tira la


carretta da solo. Eppure ha la
lucidità di farsi trovare nella po-
sizione giusta per segnare il
7
gol del 2-2

Viali - Di testa le prende qua-


si tutte. Purtroppo in occasione
del primo gol di Buda tutta la di-
fesa è rimasta con i piedi a ter-
6,5
ra. Bravo negli anticipi
Fietta libera tutta la soddisfazione dopo il gol del 2-2, nella foto
grande a sinistra (fotoservizio Ib frame)
A. Bianchi - Non salta sul
colpo di testa di Buda e pare in-
Il tecnico contento per il pronto riscatto, ma ammette che i problemi non sono spariti deciso in parecchie occasioni. 5,5
Va però premiata la grande vo-

Venturato: «Bella reazione»


lontà

Gori - Il suo rientro coincide


con il successo della Cremone-
se. E’ vero che a volte è indeci-
so, ma ieri ha fornito un paio di 6,5
«Però dobbiamo ancora evitare assist ed ha salvato sulla linea
il cross del possibile 3-3

di metterci in difficoltà da soli» Zanchetta - Fatica ad en-


trare in partita, ma quando lo
di Ivan Ghigi re bene e di vincere. Sarebbe meglio
non soffrire così ma ne siamo venuti
fa i suoi assist millimetrici rag-
giungono i compagni. Freddo
6,5
CREMONA — Roberto Venturato fuori. Nella ripresa abbiamo gestito e preciso sul calcio di rigore
esalta il pronto riscatto della squadra molto meglio la partita anche se abbia-
dopo il ko di Sorrento, ma come sem- mo lasciato più iniziativa a loro».
pre non può negare evidenti sbavatu- La squadra stavolta ha messo in pra-
re della squadra. Se contro il Lecco so- tica i movimenti provati in settimana, Musetti - Non segna ma si
muove bene su tutto il fronte.
no andati meglio i movimenti e le posi-
zioni in campo, a stonare è stata l’ec-
non solo dietro ma anche in avanti.
«Il primo gol è stata un’azione tipi- E’ un giocatore importante per 6,5
cessiva pericolosità concessa al Lecco ca che facciamo in allenamento». i grigiorossi
sui calci piazzati. Venturato preferi- A livello individuale qualcuno deve
rebbe non dover soffermarsi sugli ancora trovare maggiore fiducia in sé
aspetti negativi, ma certamente è me- stesso, deve togliersi la paura di sba- Nizzetto - Il migliore in as-
glio doverli analizzare dopo aver vin- gliare. Ad esempio Simone Sales. soluto. Non solo per il gol se-
to una gara frizzante. «Sales viene da un campionato di
«Gli avversari — dice Venturato — Seconda divisione, giocare con la ma- gnato a freddo, ma per le tante
corse e giocate sulla fascia sini-
7,5
sono da rispettare e in settimana ave- glia della Cremonese ha un altro peso,
vo detto che il Lecco era stato costrui- dunque un po’ di tensione è prevedibi- stra
to secondo una logica. Il problema è le. Ma Sales sta crescendo e presto fa-
nato perché non abbiamo saputo gesti- rà vedere tutte le sue qualità».
re il vantaggio. Dovevamo tenere di Guidetti fa segnare ma non ha anco- Guidetti - Non segna ma
più la palla e invece ci siamo aperti. Il ra avuto la gioia del gol personale. fornisce l’assist per i primi due
pareggio è arrivato su calcio da fermo, «Max sta facendo molto bene, mi
lo svantaggio su una rete in cui poco si spiace che non riesca a fare gol. Gli gol. Purtroppo nella ripresa fal-
lisce due buone occasioni. Il
6
poteva fare. Però occorre più attenzio- manca solo quella gratificazione».
ne perché ci siamo messi in difficol- Ogni domenica entra in campo qual- gol non vuole arrivare...
tà». che giocatore nuovo, come va la gestio-
A differenza di sette giorni fa la rea- ne della rosa?
zione della squadra è stata vincente. «Bene direi, ho 21 giocatori e tutti Galuppo - Entra al posto
La rabbia dell’allenatore grigiorosso Roberto Venturato «Segno che c’è sempre voglia di fa- per me sono fondamentali». di Bianchi per dare un po’ di al-
tezza alla difesa. Se la cava be- 6
Giocatori concordi: «Potevamo gestire meglio la partita, ma abbiamo reagito bene» ne, non commette errori

«Dopo il Sorrento ci siamo rialzati» Pradolin - Ultima fetta di


gara con il compito di chiudere
più che altro sui laterali manci-
ni del Lecco
sv
CREMONA — Luca Nizzetto è stato prodezza. Noi eravamo partiti bene,
il protagonista della giornata. Sulla ma abbiamo sbandato dopo il van-
fascia la musica è cambiata in casa taggio. E’ chiaro che si deve miglio- Tacchinardi - Nel finale
Venturato ha scelto giustamen-
grigiorossa e il furetto con il nume-
ro 10 non solo corre ovunque ma si
rare parecchio perché abbiamo con-
cesso troppi calci piazzati al Lecco. te di dare più forza in mezzo al sv
scopre bomber. Non dimentichiamo la reazione che campo
«Il nostro gol — dice Nizzetto — è ci ha permesso di vincere la parti-
stato improvviso ma frutto di una ta».
bella azione veloce. E’ stato bravo La Cremonese attacca e difende Venturato - La squadra
Guidetti a darmi la palla in profondi- con tanti uomini, a volte rischiando.
tà. Spero che anche lui prima o poi «E’ vero ma noi vogliamo giocare in fase offensiva è una vera e
riesca a festeggiare un gol, ma an- a calcio e capita che ci scopriamo in propria potenza. Va però regi-
strata nella fase difensiva. Alla
6,5
che come uomo assist va bene. La attacco».
Cremonese ha avuto una bella rea- Sul tuo fallo di mano il tecnico del fine contano i tre punti
zione dopo la sconfitta di Sorrento, Lecco Magoni sostiene che avresti
non ha mollato e in contropiede ha dovuto essere espulso.
avuto la meglio». «Io ho preso la palla volontaria-
Primo gol in campionato anche mente con la mano perché il guarda- Arbitro - Santonocito di
per Giovanni Fietta. linee aveva già segnato il fuorigio- Abbiategrasso commette pa-
«Avevo segnato solo in Coppa, mi co. Il mio fallo tecnicamente veniva
sono tolto anche questa soddisfazio- dopo, dunque ha sbagliato l’arbitro recchi errori. Il più clamoroso è
l’ammonizione a Bianchi per
5,5
ne. La squadra ha avuto un’ottima a concedere il fallo».
reazione dopo lo svantaggio, ci sia- In forte crescita anche Giovanni fallo di mano a gioco già fermo
mo rialzati subito e poi abbiamo ge- Rossi che sta trovando continuità per fuorigioco
stito la partita. Sull’azione del gol ci dopo lo stop per il ginocchio.
ho creduto, ho seguito Guidetti e mi «Sto crescendo e mi sento bene,
sono trovato la palla fra i piedi. Il gol di Nizzetto dopo soli tre minuti dal fischio iniziale spero di andare avanti così a lungo. Lecco - Pansera 6, Mancinelli 6, Bar-
Quello che conta è la reazione cora- Quanto alla gara è stata un po’ stra- tolucci 6, Calzi 6,5, Martinelli 5,5, Mateo
le. Se devo trovare qualche difetto un gol nel giro di poco tempo. L’im- corgercene: il primo gol è colpa no- na, abbiamo sciupato un vantaggio
dico che potevamo gestire meglio la pressione è che la Cremonese abbia stra perché su calcio piazzato abbia- ma abbiamo reagito e recuperato be- 6,5, Cortese 6,5, Corrent 6, Veronese 6,
partita già dopo il primo gol». lasciato il centrocampo a Lecco per mo lasciato saltare da solo il giocato- ne. Per un certo periodo abbiamo fa- Antonioni 6, Buda 7, sau 5, Santoni 5,5,
Alberto Bianchi spiega come la diverso tempo. re. Sul secondo gol poco da dire per- ticato, abbiamo perso equilibrio e Ciano sv. All. Magoni 6.
Cremonese si sia ritrovata sotto di «Ci siamo ritrovati sotto senza ac- ché è stato bravo Buda e trovare la facevamo fatica sui contrasti». (i.g.)
IV Sport La Provincia
Lunedì 14 settembre 2009

POLPACCI La stagione si sta rivelando avvincente come un buon libro giallo: ma alla fine il ‘buono’ vincerà?
&
NUVOLE
Cremo, gioco pericoloso
di Giovanni Ratti
La squadra diverte, ma bisogna rischiare un po’ meno
D iceva Vittorio Paloschi
che per il cronista prima
di sbilanciarsi su una
squadra è buona norma vedere
quattro partite di campionato,
Contrasto
aereo fra
Bartolucci e
Musetti
(Ib frame)
mo ancora nel primo tempo e il
tre a due sembra precario, del
tutto provvisorio, ma è il classi-
co provvisorio che diventa defi-
nitivo.
sto da sopra, zeppo di difetti e di
spunti, certo la partita poteva
essere in ghiaccio se la difesa
non avesse la tendenza a scam-
biare i cross per stelle comete
le classiche due in casa e due in Nell’intervallo infuria il pro- da guardare a bocca aperta. E se-
trasferta. A me stavolta verreb- nostico sul risultato finale, si va condo tempo noioso il giusto,
be voglia di prendermi un altro dal 5-4 dei più prudenti a teme- con Guidetti che non ha ancora
pochino di tempo, quei tre-quat- rari 8-6, dimenticando una carat- deciso se sbloccarsi di sinistro o
tro mesi, prima di scrivere l’oro- teristica ricorrente nelle parti- di destro e insomma si sblocche-
scopo stagionale di questa Cre- te di pallone. Molto spesso a un rà un’altra volta, Venturato met-
mo. Parlando ancora un po’ del primo tempo febbrile tarantola- te la contraerea con Galuppo
Gatto Rosso e di Carminati, di to tellurico allupato segue la bo- ma è Gori a salvare, un paio di
eccessi di memoria flussi di co- naccia, la calma piatta, la laten- brividi a salve e finisce lì.
scienza riflussi d’incoscienza, di za, ammosciamento assopimen- E allora, questo benedetto
Tori Seduti e Fortalami, magari to ottundimento. Sai com’è, ne- giudizio? Diciamo che per ades-
di Schulz e Dovlatov tanto per gli spogliatoi l’allenatore della so la stagione della Cremo pro-
darmi una glassa culturale, di squadra che vince richiama i mette di essere un buon ‘giallo’,
quando si aspettavano le tre e suoi a riprendere il controllo, ci di quelli senza pretese lettera-
mezza per i risultati dei primi sono aggiustamenti assestamen- rie ma di impasto avvincente
tempi al minuto per minuto, ti accorgimenti avvistamenti ap- perchè non sai mai cosa aspet-
quando si aspettava gennaio postamenti, il nylon della calza tarti, scritto in modo serrato,
che arrivavano in edicola le bu- a rete esercita sul pallone un ap- con gli ingredienti giusti e spesi
stine dei calciatori. peal più resistibile, i bonus sono senza avarizia, sparatorie pas-
Che poi mica mi hanno facili- stati spesi la fatica presenta il sione intrigo colpi di scena cadu-
tato il compito, i nostri eroi, con conto, dopo i circenses si inco- te e risalite, a ogni pagina c’è un
quel primo tempo scritto con la mincia a pensare al panem cioè sussulto possibile sperabile o te-
biro Carioca (te la ricordi, quel- ai prosaici tre punti, le lame con mibile. La difesa è attesa con ur-
la biro balenottera con tutti i co- l’uso perdono un po’ il filo, in- genza in sala reparto, a centro-
lori nella pancia?) e il secondo somma non per vantarmi ma lo campo abbiamo lo sceriffo e il
scritto con l’inchiostro simpati- quel tipo di partita che a volerla to-scherzetto Buda Simone ha ri- detti continua a fare di tutto sapevo che sarebbe finita pro- califfo, cioè Fietta e Zanchetta,
co. Che se credevo di passare un mettere giù morbida si parla di voltato il risultato come un tranne quello che finisce sul ta- prio così. e non esercitando la professio-
placido domingo allo Zini si è ca- prevalenza degli attacchi sulle guanto, comodissimo gol di te- bellino. E il nostromo di questa E poi è anche un fatto biblico, ne di allenatore il mio parere
pito subito che invece tirava difese, la cruda verità è che la di- sta e gol memorabile dalla lun- filibusta è Fietta, che all’inizio c’è un tempo per vincere e un sul modo di esaltare i pregi e re-
un’aria matta, aria di baruffa, e fesa grigiorossa i palloni volanti ghissima, e fortuna che la Cre- patisce il nerbo di Calzi ma fini- tempo per tenersi i punti, un lativizzare i difetti del secondo
se ne sarebbero viste di tutti i co- non se li fila proprio, così i due mo ha dimostrato di avere cora- sce per soggiogarlo per continui- tempo per impazzare e un tem- lo esternerò magari al bar. Da-
lori non solo per via di quelle gol di Nizzetto e Fietta su dop- zon e anche qualcosa un po’ più tà mobilità agilità. Il gioco gri- po per mettere la testa a posto, vanti Nizzetto-scherzetto è già
maglie eretiche grigiorossoblu- pia assistenza di Guidetti servo- giù reagendo e rimediando per giorosso è improvvisi brillanti un tempo per divertirsi e un tem- stato adottato dalla curva e dal
celesti con l’aggiunta degli arbi- no solo a evitarci la tentazione direttissima. Che certo il Lecco zampilli, si torna avanti con un po per annoiarsi, un tempo per i loggione, Musetti e Guidetti
tri in maglia color becco di mer- di scrivere segna Buda, buio in difesa fa tenerezza ma il po- rigore guadagnato da Musetti bollenti spiriti e un tempo per il non hanno segnato ma nei tre
lo maschio. Mezza partita un po’ Pest allo Zini. Perchè dopo il gol tenziale offensivo grigiorosso si forse in fuorigioco forse bravo a senso pratico. gol ci sono anche le loro impron-
da artisti un po’ da bischeri, sai quasi immediato di Nizzet- conferma notevole anche se Gui- scivolare oltre il difensore, sia- Primo tempo divertente, vi- te digitali. Basta, per adesso?

I TABELLINI DI PRIMA DIVISIONE

1ª giornata. Il Lumezzane batte il Foligno e si porta al primo posto, primo punto per Paganese e Figline
Il Novara pareggia allo scadere contro il Monza
NOVARA 1 BENEVENTO 1 PERUGIA 2
MONZA 1 PRO PATRIA 1 ALESSANDRIA 1
Novara: Ujkani; Gheller, Lisuzzo, Ludi, Coubronne; Porcari Benevento: Gori; Pedrelli, Cattaneo, Ignoffo, Palermo; Cejas, Perugia: Benassi; Zoppetti, Raimondi, Accursi, Bonomi; Bon-
(13' st Shala), Juliano, Rigoni; Motta (7' st Ledesma), Bertani; Pacciardi (17' st Carcione), D'Anna (9' st Ciarcià), Clemente, di (40' st Ercolano), Perra, Menassi, Stamilla; Paponi (33' st La-
Rubino (13' st Gonzalez). All. Tesser. La Camera; Germinale (9' st Castaldo 6). All. Acori. crimini), Del Core (23' st Martini). All. Pagliari.
Monza: Westerveld; Esposito (28' st Oualembo), Cudini, Fiuz-
zi, Barjie; Eramo, Zebi; S. Seedorf, (42' st Campinoti) Iacopino, Pro Patria: Caglioni; Pivotto, Rinaldi, Barbagli, Som (10' st Cri- Alessandria: Servili; Ciancio, Signorini, Cammaroto, Schetti-
Samb (35' st C. Seedorf); Russo. All. Cevoli (squalificato, in stiano); Aquilanti, Lombardi; Melara (24' st Bruccini), Serafini no (24'st Ghosheh); Rodriguez, Mateos, Briamo, Buglio (10' st
pnachina Vessella). (36' st Chiecchi), Pacilli; Ripa. All. Manari. Rosso); Fantini (17' st Motta), Artico. All. Foschi.
Arbitro: Ruini di Reggio Emilia. Arbitro: Zonno di Bari. Arbitro: Di Francesco di Teramo.
Reti: 6' st Iacopino, 43' st Gonzalez. Reti: 21' Serafini, 20' st La Camera. Reti: 19' Menassi, 8' st Del Core, 27' st Ghosheh.
Note: spettatori 3273. Note: spettatori circa 3500. Note: spettatori 3.251.

PAGANESE 0 VIAREGGIO 0 LUMEZZANE 3


FIGLINE 0 COMO 0 FOLIGNO 2
Paganese: Melillo; Castaldo, Bacis, Esposito G., Sciannamè Viareggio: Ravaglia; Carnesalini, Fiale, Benassi, Barsotti; Piz- Lumezzane: Gazzoli; Zanardini (15' st Formiconi), Bonatti,
(22' st Marzocchi); Grimaldi, Monticciolo, Cucciniello (38' pt Be- za, Reccolani (32' st Ferrari), Mandorlini; Cristiani (25'st Taor- Emerson, Nicola; Pintori, Cinelli, Ciasca, Scaglia; Pesenti (29'
rardi), Izzo; Tortori (8' st Lasagna), Ibekwe. All. Pensabene 6. mina), Marolda (35'st Costantino), Martucci. All. Rossi. st Grippo), Lauria (15' st Marconi). All. Menichini.
Como: Malatesta; Maggioni, Brioschi, Preite, Mbida (8' st Bret- Foligno: Rossini; Pencelli, Gregori, Lispi, Rossi; Gallozzi (18'
Figline: Pardini; Mugnaini (26' st Pasquini), Bettini, Ghinassi, ti); Adobati, Brevi E., Salvi, Bruno (8' st Kalambay); Facchetti, st Da Dalt), Borgese (12' st Sciaudone), Castellazzi; Giacomel-
Peruzzi; Capolattano, Cosentini, Fanucchi (44' st Redomi), Cozzolino (48' st Riva). All. Di Chiara (squalificato). li, Virdis (27' st Calderini), Cavagna. All. Fusi.
Guerri; D'Antoni, Chiesa (19' st Fioretti). All. Torricelli. Arbitro: Giallanza di Messina. Arbitro: Benassi di Bologna.
Arbitro: Merchiori di Ferrara. Note: spettatori 1200 circa. Espulso 30' st Salvi. Reti: pt 3' Emerson, 22' Scaglia, 42' Gallozzi; st 14' Pesenti,
Note: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Bacis, Castaldo, Grimal- ● Posticipo: stasera alle ore 20,45 in diretta su RaiSpotr la 35' Calderini.
di, Bettini. gara Arezzo-Sorrento. Note: spettatori 450.

CLASSIFICA MARCATORI ALLIEVI REGIONALI PROF

Le Noci guida Legrenzi va in gol CREMONESE


COMO
Cremonese: Magri, A.
1
0

a quota quattro Il Como finisce ko Zani (79’ Spadini), Gji-


delli, Vezzoni (76’ Ser-
ra), Bilali, Spizzi, Legren-
zi (59’ Donarini), Merigo
(52’ Piacntini), dalla Tor-
4 reti: Le Noci (Pergocrema). CAVATIGOZZI — Esordio to, ma calcia a lato. re (52’ Caravaggi), Riz-
3 reti: Artico (Alessandria), Musetti (Cremone- positivo dei ragazzi di Gaiar- Nella ripresa Minniti svir- zi, M. zani (65’ Conforti-
se), Cavagna (Foligno), Ebagua (Verese). di che al comunale di Cavati- gola da buona posizione, imi- ni). All. Gaiardi.
2 reti: La Camera (Benevento), Zanchetta (Cre- gozzi si impongono di misura tato un minuto dopo da Le- Como: F. Ciapessoni,
monese), Giacomelli (Foligno), Buda, Veronese sul Como. Il primo tempo ve- grenzi. Al 52' Dalla Torre si M. Ciapesosni, Puricelli,
(Lecco), Scaglia, Pintori (Lumezzane), Motta, Ru- de le squadre timorose che si vede respingere il tiro dal Molteni, Valloncini (65’
bino, Bertani (Novara), Serafini, Ripa (Pro Patria). fronteggiano a centrocampo portiere in calcio d'angolo. Ciboldi), Fiamingo, Lan-
con buoni fraseggi. All'8’ Dal- Al 58' M. Zani da centrocam- tignotti (41’ Minniti), Pe-
la Torre calcia dal limite ma po verticalizza per Legrenzi tillo (71’ Bquetti), Marcia-
I MARCATORI GRIGIOROSSI la palla esce sul fondo. Al 18' che anticipa il portiere e met- nesi, Meioni (55’ Puricel-
3 reti: Musetti mischia in area grigiorossa, te in rete. Reazione dei coma- li), Brumana. All. Fossa-
2 reti: Zanchetta ma sbroglia la matassa Rizzi. schi che non ci stanno e sfio- ti.
1 rete: Coda, Nizzetto, Fietta, Viali Al 21' buona azione dei locali rano il pareggio in due occa- Arbitro: Quadrelli di Pa-
non finalizzata da Della Tor- sioni, ma la traversa prima e via.
re che mette alto. Replica l’imprecisione poi consento- Rete: 58’ Legrenzi.
I MARCATORI GIALLOBLU dei lariani con Brumana che no ai grigiorossi di vincere la
4 reti: Le Noci si libera con un buono spun- prima gara stagionale.
1 reti: Florean, Uliano, Tarallo, Giuseppe Le Noci del Pergocrema