Sei sulla pagina 1di 16

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.

pdf marzo2009

IL LESSICO DELLA LAVORAZIONE DEL MAIS NELLA BASSA PIANURA BOLOGNESE NORDORIENTALE
Stefano Rovinetti Brazzi mmne s.f. materasso riempito di penna che si usava abbinato al

pajz (v.) o al materasso di lana; v. anche cavaltt

- LR i scartz i

druvvan par fr i paj\\ da a\dr a lt che alure as durmve i\ vtte al cavaltt e ali s e al paj\\ dal scartz as mitve come materasso e l i\ vtte i a\dve p lmmne da durmr
A\dr v. andare; a\dr a m\\: eseguire il lavoro a mano; a\dr

cu\sum v. cu\sumr; a\dr a panuc\\: spigolare le pannocchie di


piccole dimensioni rimaste sul fusto dopo la raccolta - LR qu\\d lre

lure d a\drl a cjjar a n avvan bre al machinri, a\dvn a m\\ coi panir\\
Arcalzut\ Arcalzut\\ s. m. rincalzatura, atto del rincalzare (ri\calzr, arcalzr) LR la pi\\te qu\\d as a\dve a zapr qulle che spezialm\\t

lavve al rad i\ fre as i dve un arcalzut\\ parch al fsst al malghr al gnss pi rubsst e al stss drtt \\c par al ti\pri chai gnve, al v\\t
Ardras v. riunirsi; ardras i\d u\ bl grpp riunirsi in un gruppo numeroso; stata registrata la variante a s ardu<van - LR a se

spanucve spezialm\\t ala sre a s arduvan i\d u\ bl grpp e a spanucvan ste furmi\t\\
Arr v. arare; arr stte: arare per affondare nel terreno il residuo di una coltura CS arr stte al vl dr arr la tre i\smm ali\trde gn

s ml o c\ l av\\z dli\trde chai re prmme


Arpig s. m. erpice LR (al starp\\) l re una spzie d arpig, una

vlte i gvn al starp\\, a starpunr i gvan

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Ba\ Ba\d\\ s. m. elemento di metallo non pregiato con cui si costruiva la

furnare (v.) CS i\d la furnare as bruve ad slit di malghr e as bujve lcue par la bugh o as cuve al patt o la zcche pr al nin\\. Sai re un r<an la furnare lre u\ b i\d al p dl r<an, p as tulve u\ trip da mttri i\ vtte al lat\\ o al parl; san i re bre un r<an, la furnare la s fve c\ di ba\d\\ i\turn al trip
Batr s. f. distanza fra i fori per i semi (circa venti centimetri), calcolata lungo lasse maggiore del campo nella direzione segnata dal filo che serviva da guida per il piantatoio CS batr lre la dist\\ze i\

vertichl fra una batde e cltre dal rastl


Brc s. m. ramo, grosso sterpo; brc: le grosse stoppie del granoturco LR i a\dvn a arcjjar i brc parch se n i i\caglivan la mchine da

sumnr cltre i\trde


Buan\ Buan\\ s.m. forellino, piccolo buco praticato nel terreno col rastl, nel quale le donne coi piedi spingevano il seme per ricoprirlo poi di terra - LR e cl dn a m\\ i mitvan al gran\\ i\d al buan\\ e

cl p i dvan tre e i al suplvan; (al buan\\ l re fnnd) zrche z\\c ze\tmmetar


Cad\ Cad\ne s.f. catena che regge la stagnata (v. stagn) - LR a la fvan (la pul\\t) sure c\ la stagn atc al cam\\ c\ la cad\ne Cam\ Cam\\ s.m. camino - LR a la fvan (la pul\\t) sure c\ la

stagn atc al cam\\ c\ la cad\ne; casa CS sicmm al cam\\ l re al z\\tar dla c as gve cam\\ par dr c
Ca\ Ca\vr s.m. campo seminato - LR qu\\d as sumnve a m\\ as

mitve u\ pictt da u\ c e da cl tar ca\vr e p c\ al rastl as a\dve dr al fle


Carsde s. f. crescita, periodo della crescita LR al sl al gnve d dal

du tri vlt i\d al t\\p dla carsde


Cavaltt s.m. cavalletto: era provvisto di assi longitudinali (s) e vi si appoggiava il paj\\ da a\dr a lt - LR as durmve i\ vtte al

cavaltt e ali s

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Cav s.m.pl. ciuffo filamentoso allapice della pannocchia CS ad c

dala pance qu\\d lre \\c i\scartuz qu\\d lre \\c ttte arvuj i\d i scartz ai re u\ ciff ad filam\\t che i s ciamvn i cav
Cjjar v. raccogliere le pannocchie di granoturco a mano - LR qu\\d

lre lure d a\drl a cjjar a n avvan bre al machinri, a\dvn a m\\ coi panir\\
Clte s. f. raccolta; clte dal panc: spannocchiatura; clte dal

furm\\t: mietitura LR

dpp la clte dal panc ai ava\zve al

malghr, al malghr se \\ al na vlve bre tajr al gnve bru, bru\\dal per ai ava\zve al rustzz, a\ bruve bra ttt
Cpp s.m. tegola; si appoggiava alla stagnata per tenerla ferma; poi col matterello si rimescolava limpasto della polenta - LR e p u\ cpp

da armisdrle (la pul\\t) cl matarl


Curt s.f. aia (cfr. re) - LR al cre qu\\d l re p\\ a l a\dvn a

vudr i\ vtte a lre opr i\d una curt


Cu\ Cu\cle s.f. distanza fra due file parallele di piante di mais (circa 40 centimetri) - LR e p dpp ai re la mire dla cu\cle da una fle a

cltre, qulla l la s ciamve cu\cle, la dist\\zie lre la cu\cle; la cu\cle lre zrche quar\\te ze\tmmetar
Cu\ Cu\sumr v. sprecare; a\dr cu\sum essere sprecato - LR al vtt p

i n a\dvan bra cu\sum chi avve la stle i a\dve a dr da magnr ala stle i a\dvn a dr da magnr al bsti
Cu\ Cu\zmm s. m. concime chimico LR prmme ad sumnr al

furmi\t\\... la tre c\ l aldm la gnve cu\zim i\d l aut\\ e cl cu\zmm i\d la premmevire
Dacur v. irrigare CS i\f\\ ala f\\ dla secnnde gure an i re

bre labitdin ad dacur i c\\p, ai re sul la pive sper\\d cha\ piuvss n trp n trp pc
Dr v. dare; dr tre ricoprire di terra il seme; dr rie arieggiare il terreno rompendone la crosta superficiale - LR e cl dn a m\\ i

mitvan al gran\\ i\d al buan\\ e cl p i dvan tre e i al

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

suplvan; la tre la vlve zap e mse dala grsste par dri rie e par dr \\c la sust\\ze chas avve d ala pi\\te
re s.f. spiazzo lastricato o coperto con un telo che facilitava il recupero dei chicchi caduti dalla pannocchia; non corrisponde allitaliano aia che si rende con curt (v.) - LR al cre qu\\d l re

p\\ a l a\dvn a vudr i\ vtte alre opr i\d una curt


Fs s.m. fascio, fascina - LR e p s i\ fve di fs e s al purtve a c Fggne s. f. bica, covone CS coi malghr taj as fve di fs che i s

purtvan p a c as i\ fve una fggne e i s druvvan par fr fg fre i\d la furnare


F\ F\\ agg. fine, sottile, ben macinato (detto della farina); cfr. gran\ gran\\, grs grs, sutl e f\ f\\ - CS as mitve z prmme al gran\\ e al s fve

bjjar u\ pc, e dpp as mitve z la farne fne


Fr1 s.m. falce col manico lungo CS al fr l re un uvi cl m\\dig

l\\g par mdar, tajr lrbe o l cn


Fr2 v. produrre; fran dimnndi: produrne molto; fran m\\c: produrne meno LR sal piuvve as i\ fve dimnndi, dal bli panc,

e sa\ piuvve bre as i\ fve m\\c


Fiurr v. spuntare; suo sinonimo spu\tr (v.) LR dpp a st o t d

al fiurve chal gnve s


Furnare s. f. spazio ristretto scavato nellargine o ottenuto giustapponendo dei pezzi di lamiera (v. ba\d\\), in cui si scaldava lacqua per fare il bucato o per bollire le patate destinate ai maiali CS

i\d la furnare as bruve ad slit di malghr e as bujve lcue par la bugh o as cuve al patt o la zcche pr al nin\\. Sai re un r<an la furnare lre u\ b i\d al p dl r<an, p as tulve u\ trip da mttri i\ vtte al lat\\ o al parl; san i re bre un r<an, la furnare la s fve c\ di ba\d\\ i\turn al trip
Ggranr v. sgranare, togliere i chicchi; ggranr al panc sgranare le pannocchie; stata registrata anche la variante granr - LR a

spanucvan ste furmi\t\\ c\ ttt i scartz da una b\\de e al

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

panc bla ntti i mitvan d\\tr i\d i panir\\ da purtr p a ggranr


Gmagrr v. esaurire, detto della pianta che esaurisce il terreno in cui coltivata LR qu\\d as sumnve al furmi\t\\ i\d la tre l n dpp

bre ttti al pi\\t i a\dvn adt (sic) a cal terno l, pr es\\pi al furm\\t i al mitvn i\d un tar terno parch al furmi\t\\ l avve gmagr dimnndi al terno
Gnr v. nascere, spuntare (v. gr\\d) - LR e p dpp al (al furmi\t\\)

gnve, qu\\t al nasve as a\dve a s-ciarral e s i\ lasve sul \\ i\d una pi\\te
Gran\ Gran\\ s. m. seme - LR e cl dn a m\\ i mitvan al gran\\ i\d al

buan\\; al gran\\, sostantivo collettivo singolare, la farina poco


raffinata che veniva versata per prima nella preparazione della polenta - CS as mitve z prmme al gran\\ e al s fve bjjar u\ pc, e dpp

as mitve z la farne fne


Gr\ Gr\\d agg. alto, cresciuto; gnr gr\\d crescere fino a grandi dimensioni; sar pi gr\\d lo stadio precedente, quando la piantina comincia a crescere e si sviluppa - LR qu\\t l re pi gr\\d as fve

al vtt i\d al furmi\t\\; e p dpp al gnve gr\\d e sal piuvve s i\ fve dim\\di e sa\ piuvve bre as i\ fve m\\c
Grs agg. grande (detto dei chicchi di granoturco), granuloso (detto della farina); cfr. sutl e f\ f\\ LR as fve u\ pc ad gran\\ pi grs

e al pi sutl a fvan p la pul\\t c\ sti d grs e sutl gran\\ e farne sutli as fve la pul\\t
I\scartuz agg. detto della pannocchia ancora avvolta nelle foglie esterne CS pance i\scartuz qu\\d lre \\c ttte arvuj i\d i

scartz
I\trde s. f. prodotto del campo; sumnr la tre c\ dali i\trd seminare la terra con piante produttive CS la tre i\du i re gn al

furmi\t\\ gnvle sumn \\c c\ dali tri i\trd?


Lat\\ s. m. recipiente di metallo usato nella preparazione della liscivia (cfr. mjje) LR P as i\ fve di fs e p a s al purtvn a c e c\
5

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

qull l as fve fg, al lat\\ par fr la mjje, par cr al patt pr i nin\\, par scaldr dl cue da fr al bgn
Mchine s. f. denominazione generica delle macchine per la semina del granoturco e per la lavorazione del prodotto raccolto; mchine da

furmi\t\\ macchina sgranatrice per il granoturco (v. mulinle); mchine da sumnr macchina seminatrice LR al furmi\t\\ d alure dal tr\\taz\\c as sumnve bra sul c\ la mchine parch i\ci\\ a lavve opr pc; qu\\d lre lure d a\drl a cjjar a n avvan bre al machinri, a\dvn a m\\ coi panir\\
Machinri s. m. nome collettivo per indicare, nel loro complesso, le macchine agricole - LR qu\\d lre lure d a\drl a cjjar a n avvan

bre al machinri, a\dvn a m\\ coi panir\\


Mad\\ s. m. zolla CS qu\\d as arve al pi al fve di mad\\ che

i\d l i\vran c\ lcue, la niv e l <l i dvi\tvan pi c\\; i\ premmevire p al dn i i par<van c\ la zpe o c\ l c dla zpe
Madurr v. maturare LR e alure qu\\d l re (al furmi\t\\) da

madurr \\c (frase lasciata in sospeso)


Malghr s. m. il fusto del mais privato delle pannocchie dopo la mietitura; brur al malghr: bruciare i fusti del mais (debbio) LR dpp

la clte dal panc ai ava\zve al malghr, al malghr se \\ al na vlve bre tajr al gnve bru, bru\\dal per ai ava\zve al rustzz, a\ bruve bra ttt; dpp i ava\zve al malghr, al malghr par pulr par turnr a sumnr al prsim n
M\ M\\dvre s. f. manodopera, indica contemporaneamente la forza lavoro nel suo complesso e lopera da essa svolta; il sostantivo var (plurale di vre) indica un gruppo di lavoratori visto nella collettivit degli individui che lo compongono CS al m<dar al i mitve ttte la

m\\dvre
Manr v. macinare CS al furmi\t\\ ggran al s purtve al mul\\

da manr e i gnve fre al gran\\ e la farne fne


Matarl s. m. matterello; per il suo uso particolare v. cpp - LR e p

u\ cpp da armidrle (la pul\\t) cl matarl


6

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Me<adr s. f. mezzadria CS la tre la gnve d da lavurr c\ u\

cu\trt ad me<adr
Mttar v. mettere, collocare, scaricare, porre a coltura; mttar l al

panc raccogliere le pannocchie in un luogo gi specificato cui si


allude con l; mttr al v\\ linsieme delle operazioni con cui dalluva, di solito acquistata, si ricavava il vino per lannata LR al cre a l

a\dvn a vudr i\ vtte a lre opr i\d una curt i\d u\ pst chas psve mttar l al panc; qu\\d as sumnve al furmi\t\\ i\d la tre l n dpp bre ttti al pi\\t i a\dvn adt (sic) a cal terno l, pr es\\pi al furm\\t i al mitvn i\d un tar terno parch al furmi\t\\ l avve gmagr dimnndi al terno CS mttr al v\\ al vl dr cu\prr e lavurr l par fr al v\\ par ttt l n
Mvar v. muovere; mvar la tre dala grsste rimuovere lo stato superficiale del terreno quando si induriva, in modo da facilitare lo sviluppo della pianta LR la tre la vlve zap e mse dala grsste par

dri rie e par dr \\c la sust\\ze chas avve d ala pi\\te


Mul\ Mul\\ s. m. mulino CS al furmi\t\\ ggran al s purtve al

mul\\ da manr e i gnve fre al gran\\ e la farne fne


Mulinle s. f. macchina di piccole dimensioni che serviva per sgranare la pannocchia separando i chicchi dal fusto legnoso (v. tal) LR al

furmi\t\\ qull chl a\dve vi\d l a\dve ggran medi\\t u\ machin\\ chi al tirvan d man, una mulinle chla girve, i mitvan d\\tr al panc e i gnve fre al furmi\t\\ e i tal da cltre b\\de
M<dar s. m. mezzadro CS al m<dar al lavurve la tre dal padr\\,

al fve fr\\t al zincu\\te par z\\t dal spi e al tulve al zi\cu\\te par z\\t dal guadgn
Nsar v. nascere, spuntare LR e p dpp al (al furmi\t\\ ) gnve,

qu\\t al nasve as a\dve a s-ciarral e s i\ lasve sul \\ i\d una pi\\te

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Ntt Ntt agg. Pulito, ripulito, detto delle pannocchie ripulite dal cartoccio esterno (panc ntti) LR al panc bla ntti i mitvan d\\tr i\d i

panir\\ da purtr p a ggranr


ure s. f. ora, momento opportuno per eseguire un lavoro - LR

qu\\d lre lure d a\darl a cjjar ( al furmi\t\\ )


Padr\\ s. m. padrone LR al furmi\t\\ l a\dve ogn\\ tulve

la s razi\\, al padr\\ al tulve la s, al tarziri al tulve la s, e p as tgnve i\ c


Pajz s. m. sinonimo di paj\\ - CS al pajz l re la stsse cse dal

paj\\
Paj\\ s. m. materasso usualmente riempito coi cartocci del granoturco; paj\\ da a\dr a lt materasso su cui coricarsi LR i

scartz i druvvan par fr i paj\\ da a\dr a lt che alure as durmve i\ vtte al cavaltt e ali s
Panir\\ s. m. paniere, cesto di grandi dimensioni per la raccolta a mano delle pannocchie LR al panc bla ntti i mitvan d\\tr i\d i

panir\\ da purtr p a ggranr


Pance s. f. pannocchia; fr dal panc ottenere delle pannocchie dalla pianta; il diminutivo panuc\\ (v. a\dr) LR e p

dpp al (al

furmi\t\\ ) gnve gr\\d, sal piuvve as i\ fve dim\\di, dal bli panc, sa\ piuvve bre as i\ fve m\\c
Parl s. m. grosso recipiente di rame in cui si bolliva lacqua CS i\d al

parl as mitve a bjjar lcue par la bugh opr par bui\tr al nin\\ e tajri v al sddal dpp chi l avvan maz
Par<r v. pareggiare il terreno per prepararlo alla semina -CS qu\\d

as arve al pi al fve di mad\\ che i\d l i\vran c\ lcue, la niv e l <l i dvi\tvan pi c\\; i\ premmevire p al dn i i par<van c\ la zpe o c\ l c dla zpe
Pss s. m. urina prodotta dagli animali della stalla, usata come concime CS al pss dal bsti al gnve guzl i\d la suich che p al la purtve

i\d al puztt dlaldamre

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Pia\ Pia\tr v. piantare LR al furmi\t\\ d alure dal tr\\taz\\c as

sumnve bra sul c\ la mchine parch i\ci\\ a lavve opr pc, a l pia\tvan c\ al rastl e cl dn a m\\ i mitvan al gran\\ i\d al buan\\ e cl p i dvan tre e i al suplvan
Pivar v. piovere - LR qu\\d l re pi gr\\d as fve al vtt i\d al

furmi\t\\; e p dpp al gnve gr\\d e sal piuvve s i\ fve dimnndi e sa\ piuvve bre as i\ fve m\\c
Pllvar s. f. polvere; polvere insetticida con cui si cospargeva la semente prima che fosse consegnata ai contadini perch, una volta nel terreno, non fosse danneggiata dagli insetti LR la sm\\t la s a\dve

a tr ble selezion dai agricoltr, dai co\srzi che i dvan p \\c la s pllvar parch i\d la tre i n re s\\par di i\st ch i a\dvan a magnr i smi\t\\
Pul\ Pul\\t s. f. polenta LR as fve u\ pc ad gran\\ pi grs e al pi

sutl a fvan p la pul\\t c\ sti d grs e sutl gran\\ e farne sutli as fve la pul\\t
Rastl s. m. 1. rastrello 2. nella semina a mano piantatoio che serviva per aprire il foro in cui far cadere il seme: era a forma di trapezio sulla cui base maggiore si esercitava una pressione col piede, mentre si manteneva fermo lattrezzo impugnandone la base minore. Alla base maggiore erano fissate quattro punte che, penetrando nel terreno, vi formavano dei fori nei quali si ponevano i semi; chi manovrava il piantatoio voltava le spalle alla direzione in cui si muoveva e dunque retrocedeva in modo da non danneggiare, calpestandoli, i fori appena scavati nei quali i lavoranti che seguivano il piantatoio ponevano tre o quattro semi e poi li ricoprivano spostandovi sopra la terra con un rapido movimento del piede LR al furmi\t\\ d alure dal

tr\\taz\\c as sumnve bra sul c\ la mchine parch i\ci\\ a lavve opr pc, a l pia\tvan c\ al rastl e cl dn a m\\ i mitvan al gran\\ i\d al buan\\ e cl p i dvan tre e i al suplvan
3.cancello CS rastl l \\c qull che in itagli\\ as d cancello

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

4.cassa toracica del maiale CS al rastl dal cst, la ghbie dal cst dal

nin\\
Rastlr v. rastrellare, di solito il fieno CS al fggn as rastlve a m\\

c\ la rastlne e a mchine cl rastl\\


Rastlne s. f. propriamente diminutivo di rastl, indica lattrezzo per rastrellare a mano il fieno: era provvisto di denti nella parte anteriore orizzontale e di un lungo manico - CS la rastlne lre un uvj scui

s\\par ad lggn coi d\\t e al m\\dig l\\g par rastlr a m\\ al fggn
Rastl\\ s. m. propriamente accrescitivo di rastl, indica una macchina a due ruote, provvista di sedile, leva e, nella parte posteriore, di grandi denti rotondi in ferro; era trainata da un cavallo e serviva per rastrellare il fieno - CS al rastl\\ l re una mchine c\ du rd u\

sidlli e una lve, tir da u\ cavl; ad dr lavve di d\\t gr\\d e tnnd e qu\\d la lve li mitve < la mchine la rastlve, qu\\d invzi li tirve s al fggn al caschve < e al fve la fle
Ri\ Ri\vigorr (v.) prmme: prmme acquistare forza in breve tempo LR e p dpp

as zapve e p as i dve al sl parch l avss la frze ad ri\vigorr prmme, da vilupr prmme ccomi
Ru\ Ru\chr v. sarchiare CS e p dpp as ru\chve? LR e e p dpp as

zapve e p as i dve al sl parch l avss la frze ad ri\vigorr prmme


Rustzz s. m. residuo bruciacchiato del fusto del mais dopo che si praticato il debbio LR dpp la clte dal panc ai ava\zve al

malghr, al malghr se \\ al na vlve bre tajr al gnve bru, bru\\dal per ai ava\zve al rustzz, a\ bruve bra ttt
Scc agg. secco LR e p dpp qu\\d ali re ble scc s al n i re

bra scc as mitve i\d lre a sughr e se n as purtve a sughr insmme parch par granral al vlve scc
Smmne s. f. semina LR tacggne acs dala smmne? Scal\\ s. m. attrezzo per pareggiare il terreno e rompere le zolle: era una sorta di slitta trainata dai buoi e costituita da due grosse pertiche
10

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

longitudinali unite trasversalmente da assi su cui si ponevano dei pesi per un corretto funzionamento dellattrezzo CS al scal\\ as druvve

par finr ad r\\par i mad\\ e par par<r la tre che p la gnve sumn
Scartz s. m. cartoccio, le foglie esterne che circondano la pannocchia LR spezialm\\t ala sre a s arduvan i\d u\ bl grpp e a

spanucvan ste furmi\t\\ c\ tutt (sic) i scartz da una b\\de e al panc bla ntti i mitvan d\\tr i\d i panir\\ da purtr p a ggranr
S-ciarr v. diradare le piante per favorirne la crescita - LR e p dpp al (al furmi\t\\ ) gnve, qu\\t al nasve as a\dve a s-ciarral e s i\

lasve sul \\ i\d una pi\\te (bisogner intendere che si diradavano


le piantine appena spuntate per lasciarne solo una con uno spazio adeguato alla crescita) $dz s. m. setaccio CS ai re al dz par la farne <le chai ava\zve

s i gran\\ e ai re al dz par la farne bi\\che chai ava\zve s al tridl; ai re \\c al dz par la z\\dar dla bugh, ai ava\zve s i carbu\z\\
$dazadre s. f. setacciatura CS dpp ala dazadre ai ava\zve s i

gran\\, al tridl o i carbu\z\\


$dazr v. setacciare CS a se dazve la farne <le, la farne bi\\che

e la z\\dar dla bugh


Sl s. m. nitrato usato come fertilizzante, detto anche nitrt LR al sl

al gnve d dal du tri vlt i\d al t\\p dla carsde


SigSig-lne s. f. falce col manico corto LR dpp ai ava\zve al malghr,

al malghr par pulr par turnr a sumnr al prsim n as a\dve a tajrl o c\ la sig-lne o c\ al c\ la sig-lne o l traj\\
Sm\ Sm\\t s. f. semente, semi; nello stesso senso si pu usare anche

smi\t\\ -LR la sm\\t la s a\dve a tr ble selezion dai agricoltr, dai co\srzi che i dvan p \\c la s pllvar parch i\d la tre i n re s\\par di i\st ch i a\dvan a magnr i smi\t\\

11

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

$mjje s. f. liscivia LR p as i\ fve di fs e p a s al purtvn a c e

c\ qull l as fve fg, al lat\\ par fr la mjje, par cr al patt pr i nin\\, par scaldr dlcue da fr al bgn
Spgne s. f. erba medica LR dpp clt al furmi\t\\ as i psve

mttar \\c la spgne


Spie s. f. spesaCS al m<dar al lavurve la tre dal padr\\, al fve

fr\\t al zincu\\te par z\\t dal spi e al tulve al zi\cu\\te par z\\t dal guadgn
Spanucr v. liberare la pannocchia dalle foglie che lavvolgono (cfr.

scartz e ggranr); sinonimo tr v la pance LR spezialm\\t ala sre a s arduvan i\d u\ bl grpp e a spanucvan ste furmi\t\\ c\ tutt (sic) i scartz da una b\\de e al panc bla ntti i mitvan d\\tr i\d i panir\\ da purtr p a ggranr
Spargujr v. spargere, in riferimento alla concimazione LR l aldm al

gnve sparguj e p dpp ar


Spigladre s. f. spigolatura, specialmente del grano e del riso CS

spigladre l qu\\d as v a spiglr


Spiglr v. spigolare, specie in riferimento al grano e al riso CS dpp

chi avvan clt al furm\\t o al r as a\dve a spiglr, a cjjar qull chai re ava\z i\d al c\\p o i\d la pine; pr al furmi\t\\ as a\dve a panuc\\, a cjjar i panuc\\ chi rn ava\z i\d al malghr
Spu\ Spu\tr v. spuntare, suo sinonimo fiurr (v.) CS che t\\p ai vlve

par spu\tr ala pia\tne? LR la pia\tne ai vlve zrche una stmne, sal piuvve la psve gnr s \\c prmme mo prmme d una stmne a\ s vdve bre al furmi\t\\
Stagn s. f. recipiente di rame stagnato in cui si cuoceva la polenta LR a la fvan (la pul\\t) sure c\ la stagn atc al cam\\ c\ la

cad\ne
Starp Starp\\ s. m. macchina provvista di lame per una lavorazione superficiale del terreno; il verbo starpunr (v.) LR si dvan al

starp\\ i gnve clt i sprc perch dpp a sumnr ai gnve dl i\barz par la smmne; l re una spzie d un arpig
12

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

Starpunr v. usare lo starp\\ -LR una vlte i gvn al starp\\, a

starpunr i gvan
Suich s. f. canaletta scavata nel pavimento della stalla, che raccoglieva lurina e la convogliava nel pozzetto CS al pss dal bsti al gnve

guzl i\d la suich che p al la purtve i\d al puztt dlaldamre


Sumnr v. seminare LR qu\\d as sumnve a m\\ as mitve u\

pictt da u\ c e da cl tar ca\vr e p c\ al rastl as a\dve dr al fle


Suplr v. affondare nel terreno, mediante laratura, i residui delle piante abbandonati nel campo dopo la raccolta LR (al rustzz) al gnve p

supl c\ laradre dla tre; al furmi\t\\ d alure dal tr\\taz\\c as sumnve bra sul c\ la mchine parch i\ci\\ a lavve opr pc, a l pia\tvan c\ al rastl e cl dn a m\\ i mitvan al gran\\ i\d al buan\\ e cl p i dvan tre e i al suplvan
Sust\ Sust\\ze s. f. sostanze nutritive presenti nel terreno; avir biggn ad

m\\c ad sust\\ze: aver bisogno di meno nutrimento, detto di una


pianta adattabile; dr la sust\\ze ala pi\\te: facilitare lassorbimento delle sostanze nutritive facendo affondare nel terreno il fertilizzante LR la tre la vlve zap e mse dala grsste par dri rie e par dr

\\c la sust\\ze chas avve d ala pi\\te


Sutl agg. piccolo (detto dei chicchi di granoturco), fine (detto della farina; cfr. grs e f\ f\\ LR as fve u\ pc ad gran\\ pi grs e al

pi sutl a fvan p la pul\\t c\ sti d grs e sutl gran\\ e farne sutli as fve la pul\\t
$var<le s. f. bastone snodato per battere i fagioli e le pannocchie e distaccarne i semi; a questo scopo le pannocchie erano rinchiuse in un sacco per evitare che i chicchi si disperdessero CS la var<le lre

fte c\ u\ bast\\ l\\g chal fve da m\\dig; ad c, ligh co\ una crde i\ md chal psss mvras, ai re u\ bast\\ pi crt chl re qull chal dve la bte s li\trde che t vlv ggranr; i fa n mo al panc i gnvan mssi i\d u\ sc parch ttt i gran\\ i stssan l

13

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

$vilupr (v.) prmme svilupparsi pi in fretta, detto del ritmo di crescita delle piante LR e p dpp as zapve e p as i dve al sl parch l

avss la frze ad ri\vigorr prmme, da vilupr prmme ccomi


Tal s.m. fusto rigido della pannocchia attorno al quale sono disposti i chicchi (v. gran\\) - LR al furmi\t\\ qull chl a\dve vi\d l a\dve

ggran medi\\t u\ machin\\ chi al tirvan d man, una mulinle chla girve, i mitvan d\\tr al panc e i gnve fre al furmi\t\\ e i tal da cltre b\\de
Tarziri s.m. chi lavorava la terra di un proprietario o di un affittuario in cambio della terza parte del raccolto LR al furmi\t\\ l a\dve

ogn\\ tulve la s razi\\, al padr\\ al tulve la s, al tarziri al tulve la s, e p as tgnve i\ c


Tre s. f. terra; m<e tre: torra dotata di buona consistenza ed umidit, e adatta perci alla semina del mais; tre sabiunzze: terra sabbiosa che in assenza di precipitazioni sufficienti inaridiva compromettendo il raccolto; tre lzze: terra fangosa non adatta alla coltivazione del mais perch facilmente si seccava e sinduriva formando un caratteristico reticolo di crepe; v. anche buan\\, dr,

pia\tr, rastl LR la tre pi adte al furmi\t\\ , lre pi adte qulle a m<e tre parch la sabiunzze sa\ piuvve bre a\ gnve bre opr al gnve malam\\t e la lzze \\c qulle al (sic) fve dal crp e a\ gnve bre la pi\\te, insmme la murve
Traj\ Traj\\ s. m. falcetto - LR dpp ai ava\zve al malghr, al malghr

par pulr par turnr a sumnr al prsim n as a\dve a tajrl o c\ la sig-lne o c\ al c\ la sig-lne o l traj\\
Tri\ Tri\ztt s. m. trincetto, coltello usato nei lavori agricoli - LR al malghr

par pulr par turnr a sumnr al prsim n as a\dve a tajrl o c\ la sig-lne o c\ al al cs - CS tri\ztt? - LR al falz a l pr dtt prmme!
Trip s. m. treppiede, sosteneva il lat\\ e il parl CS i\d la furnare

as bruve ad slit di malghr e as bujve lcue par la bugh o as cuve al patt o la zcche pr al nin\\. Sai re un r<an la furnare
14

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

lre u\ b i\d al p dl r<an, p as tulve u\ trip da mttri i\ vtte al lat\\ o al parl; sa\ i re bre un r<an, la furnare la s fve c\ di ba\d\\ i\turn al trip
Turnadre s. f. tornatura, estensione di terreno equivalente a un quinto di ettaro CS che qua\tit ad furmi\t\\ as psve fr par turnadre? Umdit s. f. umidit, con particolare riferimento al raccolto del mais il cui tasso ottimale di umidit si aggirava intorno al 60%; lumdit i\ l oppure la s umdit : il tasso dumidit del granoturco; lumdit i\ l

lre abast\\ze : il tasso dumidit era giusto; ai ava\zve qull ch l re destin a avir crca al s-s\\te par z\\t: restava il tasso dumidit
che doveva avere circa il 60% -LR al furmi\t\\ l avve biggn d

cue dimnndi per sa i\ gnve pche lumdit i\ l lre abast\\ze, sa i\ gnve trpe la gnve elimin mit\\d al furmi\t\\ i\d lre, cl sul as sughve dla s umdit e ai ava\zve qull ch l re destin a avir crca al s-s\\te par z\\t
Vtte s. f. la cima del granoturco; fr al vtt tagliare le cime delle piante di granoturco per favorire la crescita delle pannocchie LR e

p qu\\d l re pi gr\\d as fve al vtt i\d al furmi\t\\


Vlir v. volere; dover essere in una certa condizione LR e p dpp

qu\\d ali re ble scc s al n i re bra scc as mitve i\d lre a sughr e se n as purtve a sughr i\smme parch par granral al vlve scc
Zirc s. m. cerchio metallico dal bordo dentato, diffuso soprattutto nelle famiglie immigrate dal Veneto, sul quale i contadini, seduti tuttintorno, sfregavano le pannocchie per distaccarne i chicchi BB e

p dpp i al grnan o chai la mchina apsta ch a la grna se n una vlta al se granva c\ unas cha se stva a sdar e p ai ra u\ zirc e p as tirva acs, as tirve CS al zirc l avve ttt di d\\t chas i pasve i\ vtte la pance par ggranrle
Zapr v. zappare LR la pi\\te qu\\d as a\dve a zapr qulle che

spezialm\\t lavve al rad i\ fre as i dve un arcalzut\\ parch al

15

Stefano Rovinetti Brazzi, Il lessico della lavorazione del mais nella bassa pianura bolognese nordorientale www.bulgnais.com/Alfurmintonn.pdf marzo2009

fsst al malghr al gnss pi rubsst e al stss drtt \\c par al ti\pri chai gnve, al v\\t
Zi\ Zi\cua\ cua\t\ t\\ s. m. cinquantino, variet precoce di mais che si seminava dopo la mietitura del grano e si raccoglieva dopo circa cinquanta giorni CS che qualit ai re ad furmi\t\\? LR ai re cal

rss, <l, dala mce rsse e <l d\\tar es ai re al zi\cua\t\\ chal gnve p sumn dpp ala clte dal furm\\t, chal gnve i\ pc t\\p qull
Stefano Rovinetti Brazzi

2009, Stefano Rovinetti Brazzi, all rights reserved

16