Sei sulla pagina 1di 8

INDICE

Una storia da ascoltare: Cappuccetto Rosso (dei Fratelli Grimm) Una storia da mangiare: Maccheroncini di Scontentina Una storia per riflettere: La tartaruga e la lepre (di Esopo)

CAPPUCCETTO ROSSO: una storia da ascoltare


( da http://www.lefia e.com/grimm/)

C!era "na #olta "na cara raga$$ina% solo a #ederla le #ole#an t"tti ene& e specialmente la nonna& che non sape#a pi"! cosa regalarle. Una #olta le regal' un cappuccetto di velluto rosso& e& poich( le dona#a tanto ch!essa non #olle pi) portare altro& la chiamarono sempre Cappuccetto Rosso.Un giorno s"a madre le disse: * +ieni& Capp"ccetto ,osso& eccoti "n pe$$o di focaccia e "na ottiglia di #ino& portali alla nonna% ( de ole e malata e si ristorer-. .ettiti in #ia prima che faccia troppo caldo% e& /"ando sei f"ori& #a! da ra#a& sen$a "scir di strada% se no& cadi e rompi la ottiglia e la nonna resta a mani #"ote. E /"ando entri nella s"a stan$a& non dimenticare di dir "on giorno in#ece di c"riosare in t"tti gli angoli. *Far' t"tto per ene& * disse Capp"ccetto ,osso alla mamma e le diede la mano. .a la nonna a ita#a f"ori& nel osco& a "na me$$!ora dal #illaggio. E /"ando gi"nse nel osco& Capp"ccetto ,osso incontr' il l"po. .a non sape#a che fosse "na estia tanto catti#a e non e e pa"ra. * 0"on giorno& Capp"ccetto ,osso& * egli disse. * Gra$ie& l"po. * Do#e #ai cosi presto& Capp"ccetto ,osso1 * Dalla nonna. * Cos !hai sotto il grem i"le1 * +ino e focaccia: ieri a iamo cotto il pane% cos2 la nonna& che ( de ole e malata& se la godr- "n po! e si rinfor$er-. * Do#e a ita la t"a nonna& Capp"ccetto ,osso1 * 3 "n "on /"arto d!ora di /"i& nel osco& sotto le tre grosse /"erce% l- c!( la s"a casa& ( sotto la macchia di noccioli& lo saprai gi-& * disse Capp"ccetto ,osso. Il l"po pensa#a: 4 5"esta im a tenerella ( "n grasso occone& sar- pi"! saporita della #ecchia% se sei f"r o& le acchiappi t"tt!e d"e4. Fece "n pe$$etto di strada #icino a Capp"ccetto ,osso& poi disse: * +edi& Capp"ccetto ,osso& /"anti ei fiori1 perch6 non ti g"ardi intorno1 Credo che non senti nepp"re come cantano dolcemente gli "ccellini7 8e ne #ai t"tta contegnosa& come se andassi a sc"ola& ed ( cos2 allegro f"ori nel osco7 Capp"ccetto ,osso al$' gli occhi e /"ando #ide i raggi di sole dan$are attra#erso gli al eri& e t"tto intorno pieno di ei fiori& pens': 4 9e porto alla nonna "n ma$$o fresco& le far- piacere% ( tanto presto& che arri#o ancora in tempo 4. Dal sentiero corse nel osco in cerca di fiori. E /"ando ne a#e#a colto "no& crede#a che pi) in l- ce ne fosse "no pi) ello e ci corre#a e si addentra#a sempre pi) nel osco. .a il l"po and' difilato alla casa della nonna e "ss' alla porta. * Chi (1 * Capp"ccetto ,osso& che ti porta #ino e focaccia% apri. * 3l$a il saliscendi& * grid' la nonna: * io son troppo de ole e non posso le#armi. Il l"po al$' il saliscendi& la porta si spalanc' e& sen$a dir molto& egli and' dritto a letto

della nonna e la ingoi'. :oi si mise le s"e #esti e la c"ffia& si coric' nel letto e tir' le coperte .. .a Capp"ccetto ,osso a#e#a girato in cerca di fiori& e /"ando n!e e raccolti tanti che pi) non ne pote#a portare& si ricord' della nonna e 9!incammin'. 9i mera#igli' che la porta fosse spalancata ed entrando nella stan$a e e "n!impressione cosi strana che pens': 4 ;h& Dio mio& oggi& che pa"ra7 e di solito sto cosi #olentieri con la nonna7 4 Esclam': * 0"on giorno7 * ma non e e risposta. 3llora s!a##icin' al letto e scost' le cortine: la nonna era coricata& con la c"ffia a assata s"lla faccia e a#e#a "n aspetto strano.

* ;h& nonna& che orecchie grosse7 * :er sentirti meglio. * ;h& nonna& che occhi grossi7 * :er #ederti meglio. * ;h& nonna& che grosse mani7 * :er meglio afferrarti. * .a& nonna& che occa spa#entosa7 * :er meglio di#orarti7. E s" ito il l"po al$' dal letto e ingoi' il po#ero Capp"ccetto ,osso. 9a$iato il s"o appetito& si rimise a letto& s!addorment' e cominci' a r"ssare sonoramente. :roprio allora pass' li da#anti il cacciatore e pens': 4 Come r"ssa la #ecchia7 de#o darle "n!occhiata& potre e star male 4.

Entr' nella stan$a e& a##icinatosi al letto& #ide il l"po. * Eccoti /"a& #ecchio impenitente& * disse& * ( "n pe$$o che ti cerco. 9ta#a per p"ntare lo schioppo& ma gli #enne in mente che il l"po a#esse mangiato la nonna e che si potesse ancora sal#arla: non spar'& ma prese "n paio di for ici e cominci' a tagliare la pancia del l"po addormentato. Dopo d"e tagli& #ide rillare il capp"ccetto rosso& e dopo altri d"e la am ina salt' f"ori gridando: * Che pa"ra ho a#"to7 com!era "io nel #entre del l"po7 :oi #enne f"ori anche la #ecchia nonna& ancor #i#a& ench6 respirasse a stento. E Capp"ccetto ,osso corse a prender dei pietroni& con c"i riempirono la pancia del l"po% e /"ando egli si s#egli' fece per correr #ia& ma le pietre erano cosi pesanti che s" ito s!accasci' e cadde morto. Erano contenti t"tti e tre: il cacciatore sc"oi' il l"po e si port' #ia la pelle% la nonna mangi' la focaccia e e##e il #ino che a#e#a portato Capp"ccetto ,osso& e si rianim'% ma Capp"ccetto ,osso pensa#a: 4 .ai pi) correrai sola nel osco& lontano dal sentiero& /"ando la mamma te l!ha proi ito 4.

MACCHERONC N ! SCONTENT NA: una storia da "angiare


( da ilpaesedei am inichesorridono.it )

,ICE883 D3 :,E:3,3,E C;N I 03.0INI


#$$ g di "accheroncini %$$ g di e""ental "or&ido '() di litro di latte *resco %$$ g di &urro cucchiaio di *arina+ par"igiano grattugiato+ sale !ose per # persone 5"alche ora prima di preparare i maccheroncini tagliate l!emmental a striscioline l"nghe e sottili e lasciatele a agno in "na ta$$a di latte (</= di litro). :reparate "na esciamella pi"ttosto li/"ida nel seg"ente modo: sciogliete >? g di "rro in "n tegamino dal fondo pesante& s" fiamma assa% #ersate#i la farina e amalgamatela al "rro facendola c"ocere per /"alche min"to sen$a r"ciarla& contin"ando a mescolare. 8ogliete il tegamino dal f"oco e aggi"ngete#i& mescolando #igorosamente& </@ litro di latte a temperat"ra am iente. 5"ando la salsa si sar- amalgamata rimettetela s"l f"oco e& sempre mescolando& fatela s ollire a fiamma assa& fino a /"ando non sar- densa e liscia. Fate atten$ione che la salsa& d"rante il ollore& non si attacchi s"l fondo e s"i lati del tegame. C"ocete i maccheroncini in a ondante ac/"a salata. 9colateli e conditeli con A? g di "rro e le striscioline di emmental. Im "rrate "na pirofila& #ersate#i i maccheroncini& ricopriteli con la esciamella& mettete /"alche fiocchetto di "rro /"a e l- e spol#eri$$ateli di parmigiano. Infornateli per /"alche min"to a forno caldo (@?? gradi)& dando "na grigliatina alla fine.

LA STOR A ! SCONTENT NA
C!era "na #olta "na im a sempre malcontenta e di catti#o "more soprannominata 9contentina. 9contentina desidera#a troppe cose non si accontenta#a di /"elle che gi- a#e#a. Un giorno mentre anda#a a fare la spesa per la s"a mamma incontr' "na #ecchina che le disse: BChe faccia triste che hai7 8i piacere a#ere "n el paio di scarpette d!oro1CBCerto che mi piacere e eC& rispose

9contentina. BE "na ella gonna di pi$$i d!argento1CB9ic"ro7C BE "na corona di rillanti1 E "n manto t"tto di pietre pre$iose1C B8" mi stai prendendo in giro7C disse 9contentina alla #ecchina. BNo& di certo& am ina cara& monta s"lla mia schiena e #edrai.C 9contentina an$ich6 portare a casa la spesa& sal2 s"lla schiena della #ecchina. Die& $ac& $ie& $ac. Ini$iarono a #olare& in alto nel cielo. 3 9contentina pare#a di poter toccare con la mano la l"na e le stelle. Dall!alto #ede#a le citt- piccole piccole& e gli "omini che sem ra#ano formiche. .a& mentre era in cielo& sent2 il #ento fischiare forte& sempre pi) forte. Impro##isamente arri#' "na tempesta di lampi e di t"oni che le tolse il respiro. B+oglio tornare dalla mamma7C "rla#a. B.ettimi gi)& fammi tornare a terra7C .a la #ecchia non la ascolta#a e #ola#a& #ola#a ancora pi) #eloce cantando: B9opra l!ac/"a e sopra il #ento& noi andiamo a c"or contento& ci portan l!"ragano& la pioggia e la tempesta per arri#ar pi) in l- do#e sar- gran festa7C 9contentina cap2 che la #ecchia do#e#a essere "na strega e che la sta#a portando a "na festa di streghe. E e pi) pa"ra che mai. BFermati& fermati& #oglio tornare dalla mamma7C la implora#a& mentre la #ecchina si anda#a trasformando in "na strega. I capelli di#entarono l"nghi l"nghi. Il #estito di#ent' nero come il f"mo e la pelle si incresp' t"tta. 3rri#arono a "n castello. E2 c!erano centinaia di streghe che portarono 9contentina in "na stan$a di specchi do#e la #estirono con scarpe d!oro& "na gonna di pi$$o d!argento& "n mantello di pietre pre$iose e le misero "na corona in testa. B3ndiamo& 9contentinaC& dissero& Bsei cos2 ella

che alla festa ti presenteremo il principe.C E infatti 9contentina incontr' proprio il figlio del re. B+"oi allare con me& mera#igliosa fanci"lla1C disse il principe e f" cos2 che allarono t"tta la sera. B+"oi di#entare la mia sposa1C 3 9contentina pare#a di toccare il cielo con "n dito. Come era possi ile che le fosse capitata "na fort"na cos2 impro##isa& a lei che era sempre triste e lamentosa1 3ccett' di "on grado e con il principe si incammin' mano nella mano #erso il castello. .a& appena #arcato il portone& 9contentina sent2 che la mano del principe sta#a di#entando strana. Ee "nghie p"nge#ano come artigli e l- pelle da liscia si era fatta r"#ida e pelosa.3 "n tratto si gir' #erso di l"i e lanci' "n grido di terrore. B.ammina& ai"to7C BG"ai a te se chiami la t"a mamma7C le intim' il principe. .a 9contentina a#e#a chiamato la mamma perch6 il el ca#aliere ora a#e#a "n paio d!occhi di fiamma& "na ar etta da caprone& "n #iso r"tto da far pa"ra e "n paio di corna in testa. F" "n miracolo se 9contentina non mor2 dal terrore. In /"el mentre& per'& sent2 "na mano accare$$arle la fronte. Era la mano della s"a mamma. BFai fatto "n r"tto sogno& am ina miaC& la tran/"illi$$'. 9contentina a racci' la mamma e dentro di s6 pens': che il sogno mi sia di le$ione& non sar' mai pi) di mal"more& #i#r' felice di /"ello che ho perch6 chi delle proprie cose non si accontenta& stia en attento a che non se ne penta7

LA TARTARU,A E LA LEPRE: una storia per ri*lettere


Ea lepre "n giorno si #anta#a con gli altri animali: 4Ness"no p"' attermi in #elocit-4 dice#a. 49fido chi"n/"e a correre come me.4 Ea tartar"ga& con la s"a solita calma& disse: 43ccetto la sfida.4 45"esta ( "ona74 esclam' la lepre% e scoppi' a ridere. 4Non #antarti prima di a#er #into4 replic' la tartar"ga. 4+"oi fare /"esta gara14 Cos2 f" sta ilito "n percorso e dato il #ia. Ea lepre part2 come "n f"lmine: /"asi non si #ede#a pi)& tanto era gilontana. :oi si ferm'& e per mostrare il s"o dispre$$o #erso la tartar"ga si sdrai' a fare "n sonnellino. Ea tartar"ga intanto cammina#a con fatica& "n passo dopo l!altro& e /"ando la lepre si s#egli'& la #ide #icina al trag"ardo. 3llora si mise a correre con t"tte le s"e for$e& ma ormai era troppo tardi per #incere la gara. Ea tartar"ga sorridendo disse: 4Non ser#e correre& isogna partire in tempo.4
(da paroleda"tore.net)