Sei sulla pagina 1di 3

MOVIMENTO PER IL

RINNOVAMENTO SPIRITUALE

UN MANIFESTO PER MIGLIORARE IL MONDO

IL RINNOVAMENTO SPIRITUALE
PM

2012

La crisi attuale sembra essere prettamente economica, ma soprattutto leffetto di una crisi culturale e dei valori. La concezione materialistica del mondo, che tende a ridurre la coscienza a una semplice manifestazione del cervello, ha prodotto una profonda crisi morale, perch ha espropriato luomo del principio di responsabilit. Nessuno si sente responsabile di ci che fa, considerandosi totalmente condizionato da fattori biologici, esistenziali, culturali e ambientali, che finiscono per negare la libert personale. Questo ha determinato una decadenza dei costumi e lincapacit politica di generare benessere per tutti ne soltanto la manifestazione sociale pi evidente. Solo emancipandosi dalla concezione materialistica si potr realizzare unautentica evoluzione verso un nuovo modello di societ, che deriver non pi dalla competizione esasperata tra stati e singoli, ma dalla loro cooperazione reciproca. Il modello cooperativo si basa sullattivit lavorativa, volta non a produrre beni di consumo, ma beni di vita, nonch sulla convivialit, che permetta a tutti di godere dei doni della solidariet. Il benessere sociale innanzitutto un benessere della persona, cio un essere nel bene. Tale benessere non pu non fondarsi sullequilibrio e sullarmonia: armonia con la verita, armonia con se stessi, armonia con gli altri e armonia con la natura, mediate dallarmonia della Verita. La prima armonia impone il recupero della centralita della coscienza, ma di una coscienza che non puo non tendere verso un valore universale. Solo in tale valore universale e nella comune tensione gli uomini possono trovare un momento di

autentica unita e di armonia, che consenta loro di conciliare la condizione spirituale con la dimensione biologica e istintuale nonche con quella emozionale e con luniverso dei pensieri La seconda armonia, che si fonda sulla prima e ne costituisce la necessaria integrazione, si realizza allorch la coscienza, cio lo spirito, riconosce che ciascuna persona ha una propria identit solo perch si rapporta ad ogni altra, cosicch negare laltro significa negare se stessi. La terza armonia impone che la coscienza riconosca il valore della natura, la quale si esprime non solo come natura umana ma anche come natura ambientale, cio come ecosistema. La formazione umana attraverso le istituzioni della famiglia, della scuola, delle associazioni ricreative e culturali e delluniversit si deve costituire attraverso il perseguimento di queste tre armonizzazioni. ========================================== Il Comitato Scientifico di Assisi for Peace TV Giovanni Maria Gubbiotti Augusto Ancillotti Aldo Stella Gaetano Mollo Diego Antolini Fulvio Fraternale Anna Rita Benedetti Alessandro Maestrini