Sei sulla pagina 1di 17

Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B

Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

In questo numero
Il nostro “Eccoci!” al Signore e ai fratelli......................................................................2
Invito inaspettato.......................................................................................................4
L'eredità di Padre Caffarel...........................................................................................5
Il dovere di sedersi......................................................................................................5
Speciale ALBINO........................................................................................................7
Siamo già perdonati! Approfittiamone!!.......................................................................7
Vita dei nostri settori..................................................................................................9
Sui passi di Gesù: come famiglie, da pellegrini in Terra Santa.....................................9
La nuova equipe di Paderno si presenta....................................................................11
Un fine settimana a Caresto......................................................................................12
La preghiera.............................................................................................................13
Preghiere del Quotidiano...........................................................................................13
Calendario dei settori................................................................................................14
Angolo dei Libri........................................................................................................15
Ai Crocevia dell'amore - Tracce di spiritualità coniugale............................................15
Avvisi.......................................................................................................................16
Annunci...................................................................................................................17
Don Silvano..............................................................................................................17

1/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Il nostro “Eccoci!” al di loro ci ha arricchiti, testimoniando


l’Amore di Dio, con il servizio. Come loro,
Signore e ai fratelli avremmo potuto portare noi stessi per
Dina e Michele Dicorato come siamo, sicuri che il Signore non ci
responsabili del settore Milano A chiede cose grandi.
Ma anche responsabili nel rispondere no
perché, credendo nel Movimento e in
Sapevamo che il settore di Milano si
tutto ciò che esso propone, saremmo
sarebbe diviso e che, quindi, sarebbe
venuti meno a uno stile, a una regola:
rimasto vacante il servizio di coppia
l’alternanza, la rotazione nel servizio agli
responsabile.
altri.
Avevamo avuto in precedenza un
Eravamo combattuti.
segnale, anche se debole, da Tullio e
Maria Luce, di chiamata al servizio, Ci è stato suggerito dal nostro Parroco di
peraltro di un settore nuovo. Avevamo fare un triduo di preghiera, per poi
risposto di no. Un no deciso, anche se decidere e soprattutto per conoscere la
espresso in modo discreto. Era un no volontà di Dio su di noi.
permeato di preoccupazioni e di timori, Il terzo giorno del triduo, festa di S.
di chi si sente inadeguato al compito, di Mattia, Dina è stata invitata a leggere
chi pensa di non farcela per motivi di durante la S. Messa le letture. La
salute. sorpresa è stata grande quando ci siamo
Poi il segnale alla chiamata, anche se accorti che era una risposta per noi: S.
fatto con discrezione, è diventato sempre Mattia scelto per ricostituire il numero,
più forte. Il nostro no è diventato che Gesù aveva indicato, dei testimoni
titubante. Siamo andati in crisi, di della Sua resurrezione (At 1, 15-17.20-
silenzio. Un silenzio positivo, però, di 26). Inoltre il Vangelo era ancora più
riflessione. Ognuno di noi (l’abbiamo chiaro come messaggio: “Non voi avete
scoperto dopo, rompendo il silenzio nel scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho
quale ci eravamo rifugiati) rifletteva non costituiti perché andiate e portiate frutto
più sul sentirsi impreparato, ma sul e il vostro frutto rimanga; perché tutto
senso di responsabilità nell’accettare o quello che chiederete al Padre nel mio
rifiutare il servizio. nome, ve lo conceda. Questo vi
comando: amatevi gli uni gli altri (Gv 15,
Ci sentivamo responsabili nel rispondere
16-17)”.
sì perché, mettendoci al servizio dei
fratelli, avremmo avuto tanti compiti e Abbiamo risposto: “Eccoci, Signore, ci
scadenze in più. Allora abbiamo fidiamo di Te, puoi contare su di noi”.
ripensato a Giuseppe e Dolores Parolini, I timori e le preoccupazioni li abbiamo
a Paolo e Laura Casalone, a Paolo e Lidia lasciati nelle mani di Gesù, perché operi
Avesani, a Tullio e Maria Luce Galleno, secondo la Sua volontà, servendosi di
coppie responsabili di settore in tutto il noi. E così abbiamo iniziato serenamente
periodo che ci ha visti equipiers. Ognuno

2/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

il nostro servizio, preparando a metà responsabile di settore, con la gioia di


settembre il ritiro di Albino con Mary e testimoniare le grandi opere che il
Gigi Besana, responsabili del settore Signore ha fatto per noi, facendoci
Milano B. conoscere, grazie a Luisa e Ludovico La
Cognata – Pavia 1, le Equipes Notre
Andando a fine settembre al raduno
Dame.
nazionale di Ciampino per le coppie
responsabili di settore, e confrontandoci Chiamati a dare il nostro contributo nel
con esse, abbiamo avuto la conferma sostenere e animare il cammino
che, nel servizio agli altri, non occorre spirituale e umano di ogni coppia delle
essere efficientisti ma efficaci nel equipes, nel clima di condivisione e
messaggio di portare se stessi per quello accoglienza, siamo fiduciosi della
che si è. collaborazione delle coppie di
collegamento, delle coppie responsabili
Siamo una coppia che è sul cammino
di equipe, del consigliere spirituale della
dell’intesa coniugale, familiare e della
equipe di settore (che speriamo di
crescita spirituale, che ha capito
trovare al più presto) e di tutte le coppie
l’importanza della Grazia del
del settore.
Sacramento del matrimonio, che si sente
affiancata, nelle difficoltà di percorso Consapevoli che ogni servizio è un dono
della vita, dal Signore, Padre che il Signore ci fa, dandoci
misericordioso di tutti, fratelli tra noi. l’opportunità di crescere spiritualmente
e umanamente, chiediamo a tutti di
Allora eccoci, dopo dieci anni di equipe e
pregare lo Spirito Santo perchè operi con
due servizi come coppia responsabile di
noi, per la vitalità e la fecondità del
equipe, a dire: “Ci fidiamo di voi, potete
nostro nuovo settore.
contare su di noi”, perché crediamo che
la barriera della chiusura possa essere Vi salutiamo con affetto e amicizia, con
abbattuta dalla comunicazione, perché la preghiera:
ogni coppia possa svelarsi e proporsi agli
altri per come è, in atteggiamento di
ascolto e di accoglienza. Viviamo un infinitesimo intervallo del
Tuo tempo infinito.
Allora eccoci, dopo un servizio di coppia
di collegamento, a dire: “Il dono d’amore Fa’, Signore, che noi possiamo
non dobbiamo tenercelo dentro ma incontrare tutti, nostri fratelli.
manifestarlo” in ogni occasione e
iniziativa che il Movimento propone,
perché ognuno di noi, nel momento dello
scoraggiamento, si senta, come i Dina e Michele Dicorato
discepoli sulla strada di Emmaus,
affiancato dal Signore che è sempre
presente, e ci sostiene con la Sua Parola,
e con la parola espressa dalle coppie ,
che fanno lo stesso nostro cammino.
Allora eccoci, in questo servizio di coppia

3/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Invito inaspettato L’immagine di una rete di famiglie ci è


sempre stata cara: ci piace immaginare
di Mary e Gigi Besana il settore come un pezzo di questa rete in
responsabili del settore Milano B cui i nodi sono le coppie e le maglie i
molteplici collegamenti, le relazioni; ogni
Quando è arrivato, inaspettato, l’invito nodo è a sua volta collegamento con
ad assumerci l’impegno di Coppia maglie diverse.
Responsabile d’Equipe si sono affacciati
alla mente molti interrogativi e dubbi, Nodi e maglie si ispessiscono e si
legati alla nostra inadeguatezza e ai rafforzano per volere comune e per
nostri limiti, ma contemporaneamente ci scelta di ciascuna coppia; pensiamo però
sono risuonate le parole del Vangelo: che il movimento fornisca strumenti
anche per questo.
“Gratuitamente avete ricevuto,
gratuitamente date.” (Mt. 10,8) Vorremo che, attraverso questa rete di
relazioni e di accoglienza reciproca
Abbondantemente abbiamo ricevuto dal passasse anzitutto la Buona Novella e
Signore nei trenta anni di matrimonio, di l’attaccamento al Movimento che aiuta le
cui diciannove nelle END. coppie ad essere, a loro volta buona
L’ Equipe ci ha aiutato a prenderci cura notizia ed a vivere il ministero di Sposi
della nostra coppia ed a coltivarne la nella Chiesa e nella società.
spiritualità. Ci auguriamo che gli incontri proposti
Presa coscienza dei piccoli passi fatti, dal Movimento vengano visti e vissuti
possiamo sicuramente dire che saremmo come momenti nei quali passa la Grazia
stati diversi senza la condivisione in ed occasioni di crescita nel cammino
equipe e senza i suggerimenti del della coppia.
“metodo” che ci ha fatto crescere, Ringraziamo fin d’ora le coppie di
richiamandoci continuamente il dovere collegamento, le coppie responsabili di
di sedersi, la preghiera personale e di equipe, le coppie dell’equipe cultura,
coppia, l’ascolto della Parola,.... dell’equipe DIP con le quali
Senza gli altri il nostro cammino sarebbe collaboreremo più strettamente e tutte le
stato senz’altro diverso, più faticoso, coppie del settore per l’aiuto che
probabilmente più incerto, in cerca “di potranno darci.
un metodo”. Un grazie di cuore a Maria Luce e Tullio
La partecipazione a momenti comunitari per quanto hanno fatto nel triennio
e gli altri servizi da noi svolti nel passato e per i consigli che ci hanno
movimento come responsabili di equipe dato e continueranno a darci.
e come coppia pilota (tre volte), sono Per finire auguri a Dina e Michele ,
stati esperienze arricchenti che hanno Coppia Responsabile Settore Milano A
dato origine a relazioni profonde e con cui stiamo condividendo
gioiose che perdurano e si splendidamente il servizio.
approfondiscono nel tempo.
Con amicizia, Mary e Gigi Besana

4/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

L'eredità di Padre Caffarel


Il dovere di sedersi preghiera in comune, i pasti e tutti i
momenti della vita familiare;
Tratto da “Ai crocevia dell’amore” di l’educazione si riduce a riflessi di
Henri Caffarel ed. Ancora (pp 89-92) genitori più o meno nervosi, l’unione
a cura di Lucia e Cesare Reverdito della coppia si incrina. Questa
trascuratezza si osserva non soltanto
Il Cristo, nel Vangelo di Luca (Lc 14), nelle coppie senza formazione, ignoranti
preconizza il «dovere di sedersi»: dei principi elementari di educazione e
«Chi di voi, volendo costruire una torre, delle basi della spiritualità coniugale, ma
non siede prima a calcolarne la spesa, se pure in coloro che hanno la reputazione
ha i mezzi per portarla a compimento? di essere competenti, diplomati in
Per evitare che, se getta le fondamenta e scienze familiari e lo sono, in effetti…
non può finire il lavoro, coloro che teoricamente.
vedono comincino a deriderlo, dicendo: Per non aver preso le distanze
“costui ha iniziato a costruire, ma non è necessarie, gli sposi non vedono più ciò
stato capace di finire il lavoro!”». che il visitatore però constata appena
Oggi, nel secolo delle velocità vertiginose, varca la soglia di quella casa, quelle
è più opportuno che mai raccomandare negligenze su cui gli amici rattristati
questo dovere misconosciuto. discutono, non osando parlarne agli
interessati di cui temono
Non penso di dare un giudizio temerario
l’incomprensione e la suscettibilità.
sostenendo che i migliori sposi cristiani,
quelli che non mancano mai al dovere di Alcune coppie hanno visto il pericolo e
inginocchiarsi, si dispensano spesso dal hanno pensato e adottato diversi metodi
dovere di sedersi. per farvi fronte. Uno di loro mi diceva
ultimamente, dopo averne fatto
Prima di cominciare la costruzione della
l’esperienza, quanto profittevole fosse
vostra coppia, avete confrontato i vostri
stato per gli sposi lasciare ogni anno i
punti di vista, pesato le vostre risorse
figlie e andare insieme a riposare o a fare
materiali e spirituali, elaborato un
un viaggio di una settimana. Ma forse
piano. Ma dopo esservi messi al lavoro,
penserete, leggendomi, che non è dato a
non avete trascurato di sedervi per
tutti di essere aiutati da amici o parenti
esaminare insieme l’impegno compiuto,
ai quali poter affidare i propri figli. Ci
ritrovare l’ideale intravisto, consultare il
sono però altre soluzioni. Così tre
Capo cantiere?
famiglie si sono unite per passare le
Conosco le obiezioni e le difficoltà, ma so vacanze nella stessa zona, e ogni coppia
anche che, quando la struttura non è ha potuto assentarsi una settimana,
sorvegliata, la casa finisce per crollare. lasciando agli altri la cura dei figli.
Nella coppia dove non si prende tempo
Per evitare la routine della coppia vi è un
per fermarsi e riflettere, spesso il
altro mezzo su cui vorrei intrattenermi
disordine materiale e spirituale si infiltra
un po’ più a lungo. Prendete l’agenda e,
insidiosamente; l’abitudine appiattisce la

5/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

come vi segnereste una serata al cinema ideale e realtà, fate l’esame di coscienza
o una visita a degli amici, annotate un della coppia – non dico il vostro esame di
appuntamento con voi stessi. Beninteso: coscienza personale - , prendete delle
che queste due o tre ore siano «tabù», risoluzioni pratiche e opportune per
(sarebbe più cristiano dire sacre), e, guarire, ringiovanire, arieggiare, aprire
ammettete, come scusa per cancellare la vostra coppia. Mettete in questo
questo appuntamento preso con voi esame lucidità e sincerità; risalite alle
stessi, solo una scusa che vi farebbe cause del male diagnosticato.
cancellare un appuntamento con gli Perché non consacrare poi alcuni istanti
amici. a «meditare» su ognuno dei vostri figli
Come utilizzare queste ore? Per prima chiedendo al Signore di «mettere il suo
cosa decidete di non avere fretta. occhio nel vostro cuore» - l’espressione è
Abbandonate la riva e, per una volta, nella Bibbia – per vederli e amarli come
prendete il largo. Leggete insieme una Lui li vede e li ama? Saprete allora
pagina o un capitolo ben scelto di un aiutarli come farebbe Lui secondo le sue
libro ben custodito per quest’ora vedute.
privilegiata. Potrebbe essere la Bibbia. Infine e soprattutto, guardate se, a casa
Poi, pregate a lungo, a meno che non vostra, il Signore è proprio il primo a
abbiate già cominciato da lì. Che ognuno essere servito.
faccia, possibilmente ad alta voce, una Se vi avanza tempo, fate ciò che vi piace,
preghiera personale spontanea: questa ma vi prego, non tornate ai lavori
forma di preghiera, senza voler sparlare domestici o alla televisione.
delle altre, avvicina miracolosamente i
cuori. Entrati così nella pace del Signore Non avete più nulla da dirvi? Tacete
ditevi l’un l’altro quei pensieri, quelle insieme, sarà forse il momento più
confidenze, quelle lamentele, tutto ciò profittevole. Ricordate la frase di
che non è facile e spesso poco Maeterlinck: «Non ci conosciamo ancora,
desiderabile dirsi durante i giorni attivi e non abbiamo ancora osato tacere
rumorosi e che però sarebbe pericoloso insieme».
rinchiudere nel segreto del cuore, Sarà molto importante fare il resoconto
poiché, lo sapete bene, esistono silenzi scritto di ciò che si è scoperto, studiato ,
nemici dell’amore. Ma non vi attardate deciso durante questo appuntamento,
su voi stessi, né sulle vostre ma questo può essere fatto dopo, da uno
preoccupazioni attuali, fate un dei due, e lo rileggerete insieme la volta
pellegrinaggio alle sorgenti del vostro successiva.
amore, riconsiderate l’ideale
intravisto,allorché avete iniziato Questo dovere di sedersi che vi ho
allegramente la strada assieme. presentato non è che un modo per
Rinnovate il vostro fervore: «Bisogna custodire giovane e vivo il vostro amore e
credere a ciò che stiamo facendo e farlo la vostra famiglia. Ce ne sono
con entusiasmo». sicuramente altri, ma questo, adottato
da numerose coppie, ha già superato
Poi tornate al presente, confrontate molte prove.

6/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Speciale ALBINO

Vorremmo ringraziare Padre Moretti per Certo il peccato non si cancella come
avere comunque tenuto l’incontro neppure i danni da esso prodotti, ma è
nonostante la perdita della mamma bello sapere che Dio ci lascia sempre le
sopraggiunta proprio alla vigilia del porta aperta, anzi ci aiuta a ritrovare la
ritiro. strada di casa.
Questi due giorni ci hanno dato la Vorremmo lasciarvi questa breve, ma
possibilità di riflettere in modo specialissima frase che ci ha
approfondito sulla Parola di Dio, accompagnati in questo ritiro:
cogliendo significati per noi nuovi. “ La perla è un tempio costruito dal
Il Vecchio Testamento così come il dolore di un granello di sabbia “ .
Nuovo sono un canto alla Misericordia di Loris e Anna Rizzo
Dio; un Padre che ci ama e ci è fedele
sempre, senza condizioni. Purtroppo,
non sempre, anzi quasi mai, ce ne Siamo già perdonati!
rendiamo conto e ancor meno Approfittiamone!!
ricambiamo il minima parte questo
Dolores e Giuseppe Parolini
amore.
Abbiamo partecipato al Ritiro dei Settori
Dio non ci fa mancare di nulla, è
MILANO A e MILANO B, il 18 e 19
premuroso , ma nonostante tutto non
settembre, presso i padri dehoniani di
siamo ”felici”.
Albino (con possibilità di inizio al venerdì
E’ solo tramite Dio, l’ascolto della Sua sera). Animato da padre Giuseppe
Parola, che possiamo ritornare a gustare Moretti è stato caratterizzato da un tema
il sapore vero della vita. affascinante: “L’abbraccio che fa vivere -
Tanti sono stati gli stimoli per riflettere Peccato e perdono nella fede e nella vita
in questi giorni: della coppia”.

- il capire veramente cosa è il peccato, Sintetizziamo qui alcuni dei concetti che
avvero l’allontanarsi dall’Amore di Dio; hanno colpito e orientato la nostra
riflessione.
- la riconciliazione (sacramento della
confessione) non come mezzo per • Un Dio che ci ama di un amore
ottenere il perdono. gratuito e fedele come sfondo da tener
sempre fermo
L’Amore di Dio, infatti , è così
immenso che ci perdona sempre e • Gesù si incarna per annunciarci la
subito. buona novella (evangelo): Dio si è
schierato definitivamente dalla parte
La riconciliazione dovrebbe essere dell’uomo nella lotta al peccato e Gesù
vissuta come un cammino personale che è la garanzia di questa solidarietà
ci riavvicina a Dio.
• Il peccato non è un errore, una

7/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

violazione di norme divine punita con • Un messaggio positivo, ristoratore,


castighi da parte di Dio, ma liberante (basterebbe questo a farci
un’interruzione del dialogo con Dio, dire che ne è valsa la pena)
del rapporto amoroso con lui, lo • La strutturazione del ritiro che ha
“sbagliare bersaglio” ricercando permesso di armonizzare i tempi della
altrove la felicità riflessione personale e di coppia,
• Il peccato è lo sperperare la nostra lavoro in gruppo e assembleare,
condizione di figli, la dignità e il ascolto delle relazioni e scambio con le
rispetto di noi stessi altre coppie
• Il perdono è l’iniziativa libera e • Un ambiente accogliente, reso ancor
gratuita di Dio più “godibile” da due belle giornate
settembrine
• La preghiera, il pentimento, il
proponimento, il cambiamento della • La possibilità di portare i figli piccoli
vita non ci ottengono il perdono (già che ha favorito le coppie giovani (la
concesso “preventivamente”), ma ci presenza dei ragazzi non ha ostacolato
mettono nella condizione di accoglierlo la possibilità di preghiera e riflessione
coscientemente godendone i frutti e ha vivacizzato alcuni momenti).
• La storia della Chiesa, Abbiamo così sperimentato come il ritiro
amministratrice del perdono di Dio a di due giorni (un “dovere” per gli
favore dei peccatori, con il pericolo, équipiers) possa trasformarsi in un “utile
sempre presente, di deviare piacere” che aiuti a riprendere,
dall’insegnamento di Gesù. rasserenati, confortati e fiduciosi la vita
di ogni giorno.
Ci sembra che per ognuno,
personalmente e in coppia, ne derivi una A tutti noi il compito di stimolare e
doppia responsabilità: favorirne la partecipazione.
1. conoscere e presentare in modo
veritiero il binomio peccato - Dolores e Giuseppe Parolini
riconciliazione
2. non fare come gli “uditori”, gli scribi
dell’episodio della guarigione del
paralitico (Lc 5, 17-26) che LE RIFLESSIONI DI P.MORETTI
impediscono agli altri di entrare, di
Per chi volesse leggere le tracce di
accostarsi a Gesù (ciò dovrebbe aprire
riflessione utilizzate da Padre Moretti
una riflessione coraggiosa sul nostro
durante il ritiro, può accedere al sito dei
essere Chiesa, comunità cristiana).
settori di milano. Il sito è in
Quali sono state per noi le costruzione, ma appena possibile, si
caratteristiche importanti di questi potranno scaricare i file stampabili.
giorni?

8/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Vita dei nostri settori


Sui passi di Gesù: come questa terra del tutto particolare e
unica.
famiglie, da pellegrini in
Tra l’altro così si esprimeva:
Terra Santa
“... Gerusalemme è un luogo unico al
Di Mary e Gigi Besana mondo....Siamo in un luogo santo per
L’ultima settimana di agosto abbiamo eccellenza, che ci apre alla fede. Una
vissuto in Terra Santa un’esperienza fede però, che deve essere accompagnata
così intensa e profonda di cui vorremmo dalla Scrittura, perché la Scrittura è
far partecipi i nostri amici equipier. nata qui: qui sono nati i Salmi, quindi
Isaia, qui è nato il Pentateuco, qui
Il nostro è stato un pellegrinaggio per
hanno avuto origine i Vangeli, - anche se
coppie di cui alcune facenti parte di
sono stati scritti altrove - .....”.
equipe di varie zone. Hanno partecipato
anche otto figli. Durante il pellegrinaggio siamo stati
continuamente stimolati a pensare ai
Con noi c’erano don Silvano Caccia
grandi misteri della salvezza ed ora, a
(nostro consigliere spirituale dell'equipe
pellegrinaggio concluso, possiamo
Monza 1 e responsabile diocesano della
veramente dire che abbiamo imparato a
pastorale familiare ) e, come guide,
leggere le Scritture in modo nuovo, con
Daniele Rocchetti (equipier del settore di
più gusto; ogni parola riporta agli occhi
Bergamo ) e Don Elie Kurzum (prete
quei luoghi che sono fissati nella
palestinese) ,
memoria in modo straordinario.
Il pellegrinaggio ha voluto significare per
Nazareth, Betlemme, il Monte Tabor i
noi un gesto di fede e un nostro
luoghi della gloria e della gioia.
contributo semplice ma concreto e,
secondo alcuni coraggioso, alla pace in Il Monte degli Ulivi, il Gallicanto, il
quella terra in cui la vita è fortemente Calvario, il Santo Sepolcro i luoghi del
condizionata dalla divisione fra popoli e compimento della risoluzione di Gesù di
fra religioni. morire per noi.
I due aspetti di ricerca delle radici della Cana, Cafarnao, il lago di Tiberiade, il
nostra fede e di comprensione della Monte delle Beatitudini i luoghi
realtà odierna si sono continuamente dell’amicizia, della predicazione, del
intrecciati e ci hanno profondamente coraggio dell’annuncio della Nuova
coinvolti. Alleanza secondo il disegno di Dio Padre.
Terra Santa luogo di Gesù e della Ovunque momenti di preghiera, di
Scritture meditazione, di amicizia; tra tutti
vorremmo semplicemente ricordare:
La prima sera abbiamo avuto ospite a
cena sua Eminenza card. Martini; Cana, dove le coppie presenti hanno
durante l’incontro che ne è seguito ci ha rinnovato le promesse
indicato come vivere il pellegrinaggio in

9/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

matrimoniali e dove si sono sentendo di appartenere alla stessa


espressamente ricordate tutte le coppie famiglia umana ed ecclesiale.
amiche, tra cui quelle delle equipes dei Abbiamo capito che per gli arabi-
nostri settori. cristiani è difficile vivere, trovare lavoro,
Il Calvario dove la nostra preghiera si è muoversi, avere prospettive e speranza
fatta silenzio e contemplazione. di un cambiamento nel futuro, almeno
per i propri figli.
Il Santo Sepolcro dove ci sono tornate
alla mente le parole di Giovanni, riferite E’ vitale quindi per loro che i fratelli
alle donne ed ai discepoli che si erano nella fede non li abbandonino.
recati al sepolcro: A Gerusalemme abbiamo incontrato il
“Videro e credettero. Non avevano infatti Patriarca latino Mons. Sabbah, fratel
ancora compreso la Scrittura, che Egli Edoardo della comunità di Bose, Fr.
doveva risuscitare dai morti” Pizzaballa, Custode di Terra Santa.
Terra Santa luogo di “pietre vive” Tra le tante riportiamo solo alcune
espressioni, proprio di Fr. Pizzaballa,
La realtà di guerra e ostilità in Terra
che ci sembrano particolarmente
Santa e il male del mondo ci hanno
significative:
portato a pensare che ancora oggi qui
Dio piange. “.. occorre avere il coraggio di
condannare il male, ma non le persone,
Gerusalemme è un po’ la sintesi di tutto
bisogna avere fiducia nell’uomo”
questo, ma è anche la città salda e
compatta davanti alle cui porte i nostri “.. c’è una rete di solidarietà tra le chiese
piedi si sono fermati, per la quale cristiane nel mondo e questa chiesa
abbiamo domandato la pace.. locale, che dà speranza; occorre dare
coraggio e sostegno ai cristiani che
“Quale gioia quando mi dissero:
vivono in Terra Santa”
andremo alla casa del Signore” (salmo
122). “.. non basta visitare i luoghi sacri ma
occorre incontrare le pietre vive che li
Questa gioia ha accompagnato il nostro
abitano; questi potrebbero essere quei
desiderio di andare in Terra Santa e il
giusti per i quali Abramo implorava Dio
nostro starci.
perché tutti fossero salvati
Gerusalemme è stato il luogo dove dall’annientamento.”
abbiamo vissuto relazioni molteplici con
Sempre nell’ottica dell’ascolto e del
chi vi abita, tutte pietre vive di questa
tentativo di comprendere la realtà di
città.
questa terra ci siamo recati al kibbutz
Abbiamo ricevuto ospitalità a piccoli Lavì e alla comunità Nevè Shalom,
gruppi, presso famiglie arabe-cristiane di un’esperienza di convivenza di ebrei ed
Gerusalemme. arabi; entrambe queste comunità
E’ stato un incontro fra famiglie; significative meriterebbero una
durante la cena abbiamo parlato come riflessione più approfondita.
fra amici della loro vita e dei figli, Ora siamo qui per lasciarci ispirare da

10/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Gesù sul come vivere il pellegrinaggio Simoni, dato che nel nostro gruppo
della vita e il nostro ministero di sposi. questo è il nome… più gettonato!
E’ tempo di chiedere con forza a Dio il Non vi sarà difficile capire il perché,
dono della speranza e della pace ed è leggendo i nostri nomi: Maria Grazia e
tempo di imparare ad essere operatori di Andrea con Anna Benedetta Battaia di
pace riconoscendo in ogni persona Monza, Silvia e Simone con Matteo Di
l’immagine di Dio, convinti che, come ci Sora di Milano, Sara e Fabio Casiraghi
ha ricordato il card. Martini, “a noi di Cormano, Maria e Stefano con Marta
spetta di non giudicare per non essere Serenthà di Villasanta (ma prossimi al
giudicati ma di inter-cedere cioè trasferimento a Sovico), Simona e
camminare nel mezzo cercando di unire; Simone Sioli e Monica e Marco Sironi di
le sofferenze sono dappertutto e non si Incirano.
superano le contrapposizioni se non si Il nostro consigliere spirituale è don
comincia a pensare un po’ alle sofferenze Pietro Raimondi, coadiutore del Duomo
dell’altro”. di Monza.
Mary e Gigi Besana (Monza 1) Durante l’anno di pilotaggio siamo stati
accompagnati da Mary e Gigi Besana: è
stato per noi un cammino ricco di
bellissime sorprese e doni inaspettati.
Abbiamo trovato nel metodo uno
strumento che abbiamo sentito nostro e
molto vicino alla nostra sensibilità e ai
desideri che da tempo custodivamo nel
cuore; inoltre ci siamo scoperti come un
gruppo che sta molto bene insieme, che
ha molto da condividere. Del resto ci
accomunano l’età, il tipo di sensibilità,
un cammino spirituale da sempre
arricchito da esperienze maturate
all’interno delle parrocchie o
dell’associazionismo cattolico.
Con l’estate abbiamo concluso il
pilotaggio e (nostro malgrado) abbiamo
dovuto prendere commiato da Mary e
La nuova equipe di Paderno Gigi; siamo ripartiti subito a settembre
con Simona e Simone responsabili di
si presenta Equipe e i nostri incontri fissati per la
Ciao a tutti, siamo la nuova équipe di seconda domenica del mese. Come tema
Paderno, ma ancora non abbiamo capito di studio abbiamo scelto delle riflessioni
perché ci chiamiamo così visto che di Battista Borsato sulla spiritualità
nessuno di noi abita lì. In realtà ci della coppia. L’entusiasmo proprio non
sarebbe piaciuto chiamarci Equipe dei ci manca, ma soprattutto grande è la

11/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

gioia per aver trovato una dimensione in Si , perché come una automobile ha
cui crescere pienamente non solo bisogno di una manutenzione continua
individualmente, ma anche come coppia per funzionare bene, così anche la
e come gruppo. relazione di coppia.
Equipe Paderno Per manutenzione si intende trovare un
tempo giornaliero, settimanale, mensile,
Un fine settimana a Caresto annuale per il dialogo, le coccole, la
preghiera insieme.
Finalmente l’estate!
Fatta ogni giorno la manutenzione evita
Cosa c’è di più bello di una vacanza che si creino muri di incomprensione o
ristoratrice e rigenerante? “magari al fossati di errata interpretazione dei gesti
mare, sotto il sole caldo con la brezza del dell’altro, fatta mensilmente o
vento alla frescura dei monti con annualmente serve a riposarsi insieme e
qualche passeggiata, qualche visita rigenerare l’affetto reciproco.
culturale”. O perché no! Un fine
settimana a Caresto, immerso nelle Se tale manutenzione non viene fatta,
colline marchigiane l’eremo diventa un come Zaccheo bisognerebbe restituire al
posto ideale per un ritiro familiare, con coniuge il triplo di quanto sottratto,
tanto di baby sitter per chi ha figli. venti minuti non fatti dovrebbero essere
recuperati con un’ora.
Così quest’anno insieme ad altre due
coppie del gruppo familiare di Cornate Un’altra cosa importante che abbiamo
siamo partiti per questa avventura; “Il portato con noi da Caresto è “fare
perdono nella vita di coppia” questo il sempre il tifo per l’altro” (coniuge, figli,
titolo del ritiro del nostro fine settimana parenti) anche quando fanno scelte
tenuto da una coppia di Rimini; il ritiro diverse dalle nostre o che noi non
ci ha permesso di rimettere sul piatto condividiamo, al di là della scelta ciò che
della bilancia noi stessi con i nostri interessa è l’altro come persona.
sentimenti, le nostre emozioni, i nostri Ringraziamo di cuore la comunità di
sbagli, le nostre vittorie. Caresto per averci offerto queste perle
Niente di più difficile e faticoso ma al preziose che oggi condividiamo con tutti
contempo stimolati ed aiutati dal gruppo voi, invitando fin d’ora chiunque a fare
e dalla coppia guida che ha saputo questa esperienza così ricca e profonda.
toccarci nel profondo. Come coppia ci Anna e Alberto Tiziani
siamo portati a casa una regola di vita e
l’idea di una “manutenzione” continua. MONZA 4

12/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

La preghiera
Preghiere del Quotidiano
di Madre Teresa di Calcutta

Signore insegnami a non parlare


come un bronzo risonante
o un cembalo squillante, ma con amore.
Rendimi capace di comprendere
e dammi la fede che muove le montagne,
ma con l’amore.
Insegnami quell’amore che è sempre
paziente
e sempre gentile;
O Signore, fa’ che diventiamo
mai geloso, presuntuoso, egoista o
permaloso; un vero e fedele tralcio della vite.

l’amore che prova gioia nella verità, Fa’ che ti accettiamo nella nostra vita

sempre pronto a perdonare, come a te piace venire:

a credere, a sperare, a sopportare. come Verità, da rivelare;

Infine, quando tutte le cose finite come Vita, da vivere;

si dissolveranno come Luce, da accendere;

e tutto sarà chiaro, come Amore, da amare;

che io possa essere stato come Via, da percorrere;

il debole ma costante riflesso come Gioia, da donare;

del tuo amore perfetto. come Pace, da diffondere;


come Sacrificio,da offrire nelle nostre
famiglie
e con il nostro prossimo più vicino,
come con quelli che sono lontani.

13/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Calendario dei settori


Impegno Luogo Invitati Data Ora
Incontro CRE B Monza – Ramondino CRS B – CC B – ?
CRE B equipe
Monza – Caloni
collegate
Cornate - Rizzo ?
Equipe di Settore B Cornate d'Adda - EDS
Rizzo 05/11/05 19:30
Sessione naz. SCS Ciampino SCS 8-9/11/2004
Equipe regione Busto CRS EDS DIP 20-
21/11/2004
Incontro CRE A Milano EDS A CRE A 27/11/2004 16:30
Equipe di settore B Monza – Caloni EDS B 14/1/2005 19:30
Veglia di preghiera ? Tutti ? ?
Equipe regione Cassano CRS EDS DIP 22-23/1/2005
Minisessione CRE A Leggiuno CRE A 5-6/2/2005
Minisessione CRE B Triuggio CRE B 06/02/05
Mini ritiro di settore Pavia (Dosso Verde) Tutti 20/2/2005
A/B 08:45
Equipes miste A Varie Tutti ? ?
Equipes miste B Varie Tutti 05/03/05 20:30
Sessione naz. Ciampino Tutti 21-25/4/2005
Primaverile
Giornata di settore ? Tutti ?/5/2005
A/B 08:45
Incontro SCS A Casa Dicorato SCS A CRS A 02/06/05 10:00
Equipe di settore B Valsecca (BG) – EDS B
Besana 11/06/05 14:30
Sessione naz. Estiva Nocera umbra Tutti 23-25-/8/2005
Ritiro ? Tutti ?/9/2005
LEGENDA: CRS - Coppia responsabile di Settore
CRE - Coppia responsabile di Equipe
EDS - Equipe di Settore
CCO - Coppie di Collegamento
SCS - Sacerdoti Consiglieri Spirituali

14/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Angolo dei Libri


Padre Henry Caffarel sacerdoti e per le persone interessate
alla spiritualità familiare.
Ai Crocevia dell'amore - A mano a mano che ci si inoltra nella
Tracce di spiritualità lettura, non solamente ci si trova avvinti
dalle situazioni e dai temi che vengono
coniugale presentati relativamente alla vita
ANCORA Edizioni coniugale e familiare, ma ci si ritrova a
gustare una parola e una riflessione
nelle quali traspare la sapienza
spirituale che costituisce il dono di
padre Caffarel per le coppie di sposi e
per la Chiesa.
Oggi che il tema della spiritualità
coniugale e familiare ha trovato una sua
dignità e una sua giusta collocazione
all’interno della pastorale familiare, tutto
questo può apparire semplicemente
scontato.
Se invece collochiamo i testi nell’arco di
tempo in cui hanno visto la
pubblicazione, possiamo riconoscere il
sapore di profezia e di novità che queste
stesse pagine hanno rappresentato non
solo per il movimento delle END, ma per
tutte le coppie cristiane.
Eppure sono pagine che non hanno
perso la loro efficacia con il trascorrere
degli anni e molto opportunamente
possono essere affidate anche oggi alla
lettura e alla meditazione degli sposi.
Se tante situazioni presentate possono
costituire ancor oggi i crocevia ai quali
Presentazione a cura di don Silvano spesso giunge il cammino degli sposi, le
Caccia, Eq. Monza 1, responsabile parole di padre Caffarel rappresentano
Servizio per la Famiglia della Diocesi di un tentativo riuscito di linguaggio
Milano spirituale.
La pubblicazione di questo testo di padre Si avverte che la “vita secondo lo Spirito”
Caffarel può rappresentare un’occasione (che è il dono del sacramento del
propizia per le coppie di sposi, per i matrimonio) non scorre a lato o sopra la

15/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

vita coniugale - matrimoniale, ma ne è vita degli sposi.


strettamente intrecciata senza L’augurio è che il testo effettivamente
confondersi o vanificarsi di fronte della rappresenti, per il pubblico italiano,
complessità delle situazioni esistenziali. l’occasione propizia per scoprire una
Certo la voce dello Spirito va ascoltata e delle figure profetiche più significative
padre Caffarel non solamente ne segnala per la spiritualità familiare che nel
i cenni flebili eppure percettibili presenti secolo scorso sono fiorite nella Chiesa
nella vita coniugale, ma suggerisce cattolica e nello stesso tempo per
anche le scelte di stile e di ascoltare il suo insegnamento che
comportamento – come appunto sarà continua anche oggi ad essere luce e
precisato più puntualmente nel metodo consolazione per le coppie di sposi.
dei gruppi END – che possono costituire Non ci nascondiamo però la speranza
le condizioni favorevoli perché la voce che a questo primo testo altre traduzioni
dello Spirito risuoni e coinvolga – ben impostate e curate come la
pienamente l’esistenza. presente - possano seguire,
Il messaggio di questo testo può essere consentendo agli sposi di attingere, dal
una modalità con cui ripresentare – tesoro di questo discepolo del regno, le
come dice papa Giovanni Paolo II nella “cose nuove e antiche” (Mt 13,52) del
Novo Millennio Ineunte (n. 31) – la Vangelo del matrimonio e della famiglia.
“misura alta della vita cristiana La casa editrice ha messo a disposizione
ordinaria”, direzione nella quale deve degli équipiers mille copie a condizioni
orientarsi tutta la vita della comunità favorevoli.
ecclesiale e delle famiglie cristiane. Le
pagine del sacerdote francese ci Tutti coloro che fossero interessati
dimostrano che questo è possibile non all’acquisto a quelle condizioni possono
prescindendo, ma proprio assumendo rivolgersi a Andrea e Giovannella
tutto quanto costituisce la condizione di Luquer, Settore Milano A, tel e fax
02.9232267, e-mail luquer@libero.it

Avvisi
Sarebbe bello ed importante che in previsione ed in preparazione delle prossime due
giornate di settore (mesi di marzo e maggio) giungessero alle coppie responsabili di
settore suggerimenti, riflessioni, desideri, relativamente al tema ed ai contenuti da
trattare; questo soprattutto per incontrare la sensibilità e le esigenze di tutte le coppie
e dar vita ad un confronto partecipato.

Ricordiamo a tutti che entro dicembre va versata la quota annua per il sostentamento
del settore

16/17
Equipe Notre Dame – Settori Milano A e B
Anno 22° numero 3 - Ottobre 2004

www.endmilano.it

Annunci

BEN ARRIVATO Benvenuta Elena!!!


DANIELE!!!
Auguroni dalle famiglie Congratulazioni a
Auguri di cuore a Cinzia e dell’END alla ALESSIA USARDI
Luigi Brambilla ed al loro superfamiglia Mandelli:
piccolo Marco, per la figlia di Paolo e
nascita di Daniele mamma Rosy, papà Margherita (PAVIA1) e
Luigi, LUCA, che hanno
Anita,Pietro, Giovanni, celebrato il loro
Cecilia e…Elena! matrimonio il 22.05.04

Don Silvano

Preparato, amoroso, puntuale


aiuta noi, coppiette un po’ scassate,
a viver meglio, insieme, più impegnate
e il sacramento a riscoprir, sponsale.

Da un po’ d’annetti aiuto al Cardinale,


lavora perché sian santificate
le famiglie ambrosiane ch’ha affidate
con l’ufficio di guida pastorale.

Caresto, Rho, Triuggio oppur Casaglia,


per ogni dove corre trafelato:
gli appuntamenti lui però mai sbaglia.

Cinquant’anni con noi ha festeggiato:


or non è più un bel pretin di vaglia,
ma di Curia influente gran prelato!

Post scriptum
Con aperto a tutti il cuore,
lui lavora con fervore
sempre schivo d’ogni onore:
lo faranno Monsignore?
Paolo Avesani - 8 ottobre 2004

17/17

Interessi correlati