Sei sulla pagina 1di 3

Sistema nervoso enterico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. (Reindirizzamento da Sistema nervoso intramurale) Il sistema nervoso enterico (o sistema metasimpatico) una delle tre branche del sistema nervoso autonomo, insieme al sistema nervoso ortosimpatico e al sistema nervoso parasimpatico. Le unzioni ondamentali dell'apparato di!erente sono !overnate dal sistema nervoso enterico, situato nella compa!ine stessa de!li or!ani del tubo di!erente.

Indice
" #aratteristiche anatomo unzionali o o o o "." $natomia e plessi ".% $ttivit& nervosa e ri lessi ".' #ontrollo della muscolatura liscia ".( )rmoni usati e loro azioni

% *ote ' +iblio!ra ia

Caratteristiche anatomofunzionali
Anatomia e plessi
Il sistema nervoso enterico costituito da circa ",, milioni di neuroni (numero para!onabile a -uelli che costituiscono il midollo spinale). per lo pi/ indipendente dal 0* simpatico e parasimpatico. Il metasimpatico !ode di un'autonomia unica in tutto il sistema nervoso peri erico1 si in atti visto in animali da laboratorio che sezionando le e erenze va!ali, ortosimpatiche e parasimpatiche a livello del tubo di!erente la unzionalit& dello stesso rimane !arantita e pressoch2 inalterata. i so!!etti perdono soltanto la possibilit& di salivare, dato che il metasimpatico non innerva strutture poste superiormente all'eso a!o, -uali le !hiandole salivari innervate dai nervi cranici. *onostante -uesta potenziale autonomia del 0*3 nei con ronti del 0*$, -uest'ultimo per ettamente in !rado di modulare l'attivit& del primo con le sue e erenze parasimpatiche (va!ali) e ortosimpatiche (dalle catene ortosimpatiche). I neuroni del sistema nervoso enterico si ra!!ruppano in due plessi1 plesso di Meissner o sottomucoso secretoria del tubo di!erente) (re!ola soprattutto l'attivit& l'attivit& motoria

plesso di Auerbach o mioenterico (controlla !astrointestinale lun!o tutta la sua lun!hezza)

Attivit nervosa e riflessi


I due citati plessi costituiscono un'ampia popolazione di interneuroni (circuiti interneuronali come a livello spinale) ed entrambi ricevono in ormazioni da diversi neuroni sensoriali (chemocettori, meccanocettori e termocettori)

all'interno del lume o nella tonaca mucosa. $ -uesti livelli si sviluppano ri lessi locali isolati da!li altri controlli1 stimoli meccanici e chimici provenienti dalla parete del tubo sono elaborati da -uesto centro inte!ratore enterico e possono dare ori!ine a risposta !hiandolare, muscolare, epiteliale o vasale. I ri lessi cos4 !enerati possono essere di tre tipi, a seconda del circuito attraverso il -uale si estrinsecano1 ri lessi che si sviluppano nei con ini del sistema nervoso enterico, per controllare le unzionalit& locali di uno speci ico tratto. ri lessi che dal 0*3 vanno alle colonne ortosimpatiche paravertebrali e tornano indietro, !enerando impulsi che da un determinato se!mento vanno a inter erire con l'attivit& di altre porzioni del sistema di!erente1 normalmente la presenza di materiale in un tratto del tubo promuove l'attivit& dei se!menti successivi (che lavorando si svuoteranno per acco!liere nuova sostanza) e inibisce -uella dei se!menti precedenti (in maniera tale da evitare sovraccarichi in determinati settori dell'apparato !astrointestinale inch2 non si siano liberati). Ri lessi gastrocolici avoriranno -uindi l'evacuazione del colon -uando lo stomaco acco!lie nuovo cibo, mentre ri lessi enterogastrici andranno a inibire l'attivit& e lo svuotamento dello stomaco in un intestino !i& occupato. ri lessi che dal tratto !astrointestinale !iun!ono ino al nevrasse per rimbalzare indietro, che possono intervenire nella trasmissione di impulsi dolorosi o nell'elaborazione di ri lessi della de ecazione.

Controllo della muscolatura liscia


La unzione dei motoneuroni del sistema nervoso enterico di controllare i muscoli lisci. a di erenza del sistema somatico (nel -uale la muscolatura striata) -ui esistono sia motoneuroni eccitatori, sia inibitori1 nel muscolo striato in atti non c' biso!no di inibizione, perch2 in assenza di eccitazione privo di attivit& contrattile. la muscolatura liscia ha invece una propria attivit& contrattile che deriva dalla presenza nel 0*3 di cellule pacemaker (le cellule di #a5al) che presentano oscillazioni spontanee del potenziale di membrana ritmiche e in !rado di contribuire al controllo della motilit& intestinale. Le ibre simpatiche e parasimpatiche hanno come !i& detto un e etto indiretto sulla muscolatura liscia, poich2 vanno ad innervare i neuroni del plesso enterico stesso1 i centri superiori ve!etativi controllano l'attivit& del sistema enterico, che a sua volta controlla muscoli lisci, !hiandole e via dicendo con l'eccezione della muscolatura liscia dei vasi (vedi vasocostrizione). Le cellule di #a5al presentano un'attivit& elettrica propria, costante e lenta, che va a stimolare delle oscillazioni periodiche del potenziale di membrana (da ' a "% al minuto) chiamate onde lente. -ueste onde lente non sono altro che variazioni di circa ", m6 del potenziale in !rado di acilitare l'insor!enza di veri e propri potenziali d'azione (potenziali a punta) nella muscolatura liscia della parete !astrointestinale. 7attori come lo stiramento delle pareti (per l'in!resso di cibo), irritazioni meccaniche o impulsi dal 0*$ possono modulare ulteriormente l'insor!enza dei potenziali a punta, avendo -uindi un importante ruolo nell'attivit& motoria dell'apparato di!erente.

Ormoni usati e loro azioni

Il sistema nervoso enterico a anche uso di pi/ di ', neurotrasmettitori, molti dei -uali sono identici a -uelli presenti nel sistema nervoso centrale, come l'acetilcolina, dopamina e serotonina . 8i/ del 9,: della serotonina del corpo si trova nello stomaco, cos4 come circa il ;,: della dopamina del corpo, che attualmente allo studio per mi!liorare la nostra comprensione della sua utilit& nel cervello.<"= Il sistema nervoso enterico ha la capacit& di modi icare la sua risposta in base a attori come la composizione di massa e dei nutrienti. Inoltre, 3*0 contiene cellule di supporto che sono simili a astro!lia del cervello e una barriera attorno ai capillari che circonda i !an!li in modo del tutto simile alla barriera emato ence alica +33 del cervello.<%= Le azioni note dei neurotrasmettitori ed ormoni sono1 inibizione, !razie a adrenalina, peptide intestinale vasoattivo, monossido di azoto e $>8. eccitazione, !razie a acetilcolina e sostanza 8. modulazione a lun!o termine dell'attivit& di membrana, !razie a peptidi oppioidi (la ma!!ior parte dei -uali si trova anche a livello del cervello), tra cui le ence aline. Inoltre nota l'attivit& di re!olazione della re-uenza delle onde lente e l'ampiezza delle attivit& elettromotore del piccolo intestino mediata dalla trasmissione serotoniner!ica.<'= La densit& della 0erotonina cellulare ridotta nelle cellule del colon di pazienti con I+0.<(=
Note

1. 2. 3. 4.

^ 8anka5 ?a@ 8asricha, Stanford Hospital: Brain in the Gut - Your Health. ^ 0ilverthorn, Dee A.(%,,B).CDuman 8h@siolo!@C. 8earson 3ducation, Inc., 0an 7rancisco, #$ 9(""". ^ L@chkova, $3. (%,""). [Serotonin regulation of motor function of the small intestine]. . 3ksp Elin Fastroenterol (')1 "',G;. 8HID %"I9;9I%. ^ 3lG0alh@, H.. D. Fundersen. D. )st!aard. +. LomholtG+eck. ?F. Datlebakk. >. Dausken (novembre %,""). Low ensities of Serotonin and !eptide YY "ells in the "olon of !atients with #rrita$le Bowel S%ndrome. . Di! Dis 0ci. D)I1",.",,BJs",I%,G,""G"9(KGK. 8HID %%,;B%'9.

Bibliografia

$rthur #. Fu@ton, "apitolo &'( !rincipi generali della funzione dell)apparato digerente in *isiologia +edica, ?ohn 3. Dall, %,,BL ed., Hasson. 7. +aldissera. 8orro #. $., *isiologia e $iofisica medica, %,,9L ed., 8oletto.