Sei sulla pagina 1di 3

Lezione 434 (GRE) Il perfetto indicativo greco

Nota Impareremo in questa lezione il perfetto indicativo greco nelle sue tre voci: attiva, media e passiva.

Il perfetto attivo indicativo di :

Perfetto indicativo attivo di


Persona 1a 2a 3a Singolare Plurale

Probabilmente la prima cosa che noterete, magari con con stupore, che il verbo ha subito nel tempo perfetto una modifica nelle sue lettere iniziali: il tema - diventato ! Questo aspetto, che si chiama raddoppiamento, la cosa pi singolare della morfologia del perfetto. Generalmente consiste nel raddoppiamento della consonante iniziale con la vocale messa tra le due consonanti. Cos, il tema del verbo -, scrivere, al perfetto diventa -. Si noti il fenomeno: Tema verbale - (sciogliere) - (scrivere) - (sposare) - (separare) Consonante iniziale Consonante raddoppiata + Tema del perfetto -

Che cosa succede se la radice verbale inizia per con una vocale? Le vocali si allungano per attuare il raddoppiamento. Le consonanti , , e diventano , e . Ci sono poi altre eccezioni. Lunica maniera sicura di individuare la forma corretta del perfetto di controllare nel vocabolario. La studentessa o lo studente non deve per scoraggiarsi, perch non dovr mai tradurre dallitaliano al greco. I perfetti sono gi formati nel testo greco della Bibbia. Se usate le risorse messe a disposizione (e scaricabili gratuitamente) dal sito http://www.laparola.net/, cliccando due volte col destro su una forma verbale del testo biblico si apre una finestra con lindicazione del verbo e con indicate tutte le forme che compaiono nella Bibbia, tra cui il perfetto, se presente. Diamo un esempio. Mettiamo che stiamo esaminando 1Cor 1:13 e vogliamo capire cosa significa la prima parola del versetto:

Cliccando due volte col destro sulla parola evidenziata, si apre questa finestra:

Come si nota, il vocabolario d tutte le informazioni: verbo, traslitterazione, traduzione. E non solo. Vi sono indicate anche tutte le forme che compaiono nella Bibbia. Abbiamo evidenziato quella che nel nostro esempio ci interessava: . Come vedete, si tratta della terza persona singolare del passivo perfetto indicativo del verbo dividere. Se andiamo poi a vedere la traduzione italiana, ad esempio di NR, troviamo: Cristo forse diviso?, scoprendo che stato tradotto diviso. Vi sembra una buona traduzione? Cos traducono anche CEI e Did. La versione TNM sembrerebbe amare le stravaganze, traducendo: Il Cristo risulta diviso, che al tempo presente. Il testo greco ha per il tempo perfetto (che un tempo del passato), e letteralmente significa fu / stato diviso. Dobbiamo per dare a Cesare quel che di Cesare. Ed ecco una cosa importante da sapere sul perfetto greco: Il perfetto greco il tempo dellazione compiuta; esso indica perci uno stato presente e duraturo che risulta da unazione compiuta nel passato. Lenfasi sullo stato presente e duraturo. Il prefetto implica un processo ma guarda a tale processo come gi terminato ed esistente in quanto azione compiuta. Risulta diviso quindi unottima traduzione. Il perfetto fa riferimento allo svolgimento del dividere il Cristo gi avvenuto, guardando per allo sviluppo come gi terminato, ponendo lenfasi sulle conseguenze presenti e durature. Paolo sta insomma dicendo che il Cristo stato diviso, poi, usando il perfetto constata: Il Cristo risulta diviso. Scrive Paolo: Ci che voglio dire questo, che ciascuno di voi dice: Io appartengo a Paolo, ma io ad Apollo, ma io a Cefa, ma io a Cristo. Il Cristo risulta diviso. - 1Cor 1:12,13, TNM. La natura vera del perfetto greco si vede meglio nella voce passiva che nella voce attiva. In Mt 4:4, Yesha sotto attacco satanico nelle tentazioni dice convinto e determinato: Sta scritto . Il testo greco ha , che la forma verbale della terza persona singolare del perfetto indicativo passivo di (scrivere), letteralmente: fu scritto. Come abbiamo visto, il perfetto enfatizza per il risultato di unazione passata avvenuta. Qualcuno scrisse e ora , sta scritto. Questa traduzione di NR migliore, in questo caso, di quella di TNM che ha scritto, perch sta rende di pi lidea del fatto permanente dovuto alla passata azione di aver scritto. Pi liberamente, potremmo tradurre rimane scritto. Questa la bellezza della lingua greca. Si consideri, ancora, 1Cor 15:20: Ora Cristo stato risuscitato dai morti, primizia di quelli che sono morti. Il testo greco ha , terza persona singolare del passivo indicativo perfetto di (far sorgere); letteralmente stato / fu fatto sorgere. Come meglio tradurre? ND ha stato risuscitato, come NR, e come TNM che rende con Cristo stato ora destato dai morti. Queste traduzioni sono esatte, sia chiaro, letterali. Tuttavia, come esprimere lidea che la risurrezione di Yesha un fatto accertato dopo che stato risuscitato da Dio? Con una libera tradizione, potremmo dire: Ora, un fatto che Cristo fu risuscitato. Rende bene PdS: Ma Cristo veramente risuscitato dai morti. A completamento di questa lezione, giacch lo abbiamo in parte trattato, vediamo il perfetto passivo dellindicativo:

Perfetto indicativo passivo di


Persona 1a 2a 3a Singolare Plurale

Il medio identico al passivo. Perfetto attivo: Ho sciolto / sciolsi; medio: Sciolsi per me: passivo: Sono stato sciolto.