Sei sulla pagina 1di 64

Guglielmo di Saint-Thierry

Lettera ai fratelli di Mont-Dieu


(Lettera doro)

AI SIGN !I " #!AT"LLI AIM N" $!I !" " %&' IL #!AT"LL G(GLI"LM A(G(!A (N SA)AT DI D"LI*I"
(I+aia ,-'./)

.& Sfiora lim0uden1a e oltre0a++a le 2uone regole della 3on4enien1a 3he la mia parola si rivolga a voi, 3ari++imi fratelli in 5ri+to6 0erdonatemi' ma il mio cuore si dilatato. Dilatate anche il vostro, 4i 0rego fin dal profondo e accoglieteci (7 5orin1i 8'..-./9 :'7)6 0oi3h; +ono tutto 4o+tro in 5olui nel cui profondo amore ci desideriamo ardentemente a vicenda (#ili00e+i .'-)& 7& $er3i<' da =uando 4i la+3iai fino ad ora' ho de3i+o di dedi3are la mia mode+ta fati3a =uotidiana non a 4oi' 3he non ne a4ete 2i+ogno' ma al fratello Stefano' ai fratelli 0i> gio4ani +uoi 3om0agni e ai no4i1i 3he giungono a 4oi' dei =uali ? +ia 2en 3hiaro ? Dio +olo @ il mae+tro' 0er3h; la tengano e la leggano' +e 0er 3a+o 4i tro4ino =ual3o+a di utile' a +ollie4o della loro +olitudine e ad in3oraggiamento nel loro +anto 0ro0o+ito& /& ffro =uello 3he 0o++o6 la 2uona 4olontA9 e la 4orrei di ritorno 3on i +uoi frutti& Da4ide' dan1ando' 0ia3=ue a Dio' non 0er la dan1a' ma 0er il +entimento 3he 4i mette4a& 5o+B' an3he la donna 3he un+e i 0iedi del Signore fu da lui lodata' non 0er lun1ione in +e +te++a' ma 0er lamore 3he 4i 0rofu+e6 e 0oi3h; fe3e tutto 3i< 3he era nelle +ue 0o++i2ilitA' fu in =ue+to giu+tifi3ata& C& Inoltre' ho 0en+ato di dedi3are a 4oi an3he un altro 2re4e +3ritto' 3he +ono +tato indotto a 3om0orre dalla ne3e++itA in 3ui +i tro4a4ano al3uni fratelli' dettata 0i> da in=uietudine 3he da reale 0eri3olo' 0er 3on+olarli e +o+tenerli nella fede& Di +olito' la loro tri+te11a' a =ue+to 0ro0o+ito' @ 0er me o33a+ione di grande gioia' +ennon3h; non 0o++o 4ederli rattri+tati&

,& Infatti' 0er la grande11a non +olo della loro fede' ma an3he dellamore' e++i dete+tano a tal 0unto tutto 3i< 3he +em2ra loro in 3ontra+to 3on la fede' 3he +e an3he +oltanto un 0o3o 4engono in =ue+to tentati o tur2ati da +0irito 2la+femo o da 3arnale +en+ualitA' an3he 0er =ual3o+a 3he +ia loro 4enuto +em0li3emente allore33hio o li a22ia a00ena +fiorati' ritengono irre0ara2ilmente 3om0rome++i i loro 0i> intimi +entimenti religio+i e 0iangono di+0eratamente +u +e +te++i' 3ome +e fo++ero di4enuti 3ol0e4oli della loro fede (7 Timoteo /' -)& 8& A 3oloro 3he dalle tene2re del mondo 0er4engono alla 0rati3a di una 4ita 0i> 0ura' 3a0ita 3ome a 3hi dim0ro44i+o e+3a alla lu3e do0o lunga o+3uritA6 3ome a 3o+toro la lu3e +te++a' indi+0en+a2ile 0er 4edere ogni altra realtA' +ulle 0rime ri+ulta fa+tidio+a 3ol +uo irrom0ere +ugli o33hi an3ora de2oli' 3o+B an3he++i' al 0rimo 2agliore della fede' re+tano a33e3ati e non rie+3ono a +o00ortare i raggi in3on+ueti della nuo4a lu3e' fin3h; non 4i +i a2ituino a00unto 0er amore della lu3e& :& Due+to +te++o o0u+3olo +i di4ide in due 2re4i +3ritti6 il 0rimo' 0oi3h; @ +3orre4ole e fa3ile' ho de3i+o di intitolarlo Specchio della fede9 laltro' 3he @ una +0e3ie di +inte+i delle ragioni e delle formule +o+tan1iali della fede +e3ondo i detti e il 0en+iero dei $adri 3attoli3i ed @ in 3erto =ual modo 0i> diffi3ile' Enigma della fede. 5on =ue+to0era' 3ome 3olui 3he la 4e33hiaia e i malanni tengono lontano dal la4oro 3omune' non giA 0er3h; lo meriti' ma 0er3h; 0igro e inutile' ho 4oluto e4itare lo1io' nemi3o dellanima' 0iutto+to 3he i+truire gli altri' la =ual 3o+a non sta bene sulla bocca di un peccatore (Sira3ide .,'E) e +i addi3e +oltanto a 3oloro 3he danno te+timonian1a 3on la 4ita di =uei 4alori 3he +eminano 3on lin+egnamento& -& Nel 0rimo' il lettore alle 0rime armi im0ara la 4ia da intra0rendere' nel +e3ondo an3he 3on =uale 0ruden1a 0ro3edere& 5on lo +te++o ordine' infatti' il Signore di3e ai di+3e0oli6 Dove io vado, lo sapete e conoscete la strada (Gio4anni .C'C)& " il $rofeta' a +ua 4olta6 La ricchezza della salvezza sono la sapienza e la scienza (I+aia //'8)& " an3he nel Salmo6 0rima il giorno al giorno annuncia la parola e do0o la notte alla notte indica la scienza (Salmo .-'/)& E& 5i +ono' inoltre' altri no+tri o0u+3oli6 due trattati' il 0rimo +ulla Contemplazione di Dio, il +e3ondo +ulla Natura e nobilt dell amore! un li2retto +u "l sacramento dell altare! delle #editazioni non del tutto inutili allo +0irito di no4i1i' 3he de4ono e++ere formati alla 0reghiera9 e un Commento al Cantico dei Cantici fino al 0a++o6 Li avevo da poco oltrepassati, $uando trovai colui che la mia anima ama (5anti3o /'C)& .F& Infatti' la mia di+0uta Contro %ietro &belardo non mi ha 3on+entito di 0ortare a termine tale o0era& N;' daltra 0arte' ritene4o di 0oter

+tarmene indi+tur2ato a godere di un 3o+B deli1io+o ri0o+o tutto ra33olto in me +te++o' mentre alle+terno =ue+ti' +guainata' 3ome +i di3e' la +0ada' anda4a de4a+tando 3rudelmente le frontiere della no+tra fede& 5i< 3he' dun=ue' ho +3ritto 3ontro di lui' dal momento 3he =uanto ho detto lho attinto alle fonti dei +anti $adri ? 3ome 0er il 3ommento alla Lettera ai 'omani e di tutti gli altri +3ritti di 3ui dir< a00ena +otto' nei =uali non 3@ nulla o non molto di mio ? @ meglio' +e +arete del 0arere' 3he' 3an3ellato il mio nome' 4enga relegato nelle o0ere anonime' 0iutto+to 3hio 0a++i 0er una 0erni3e' 3he 3o4a le uova che non ha deposto (Geremia .:'..)& ..& Infatti' dai' li2ri di +antAm2rogio ho e+tratto tutto 3i< 3he riguarda il Cantico dei Cantici, o0era note4ole e famo+a9 lo +te++o nei 3onfronti del 2eato Gregorio' ma an3or 0i> largamente di =uanto ho fatto 3on )eda6 an3he 3o+tui' infatti' 3ome +a0ete' 0er lultimo dei +uoi li2ri di 3ommento al Cantico, ha fatto =ue+ta +te++a +3elta& .7& I %ensieri sulla fede, 3he 0er la maggior 0arte ho tratto dal 2eato Ago+tino ? +e 4olete tra+3ri4erli +ono naturalmente molto den+i e 0rofondi' e +i integrano 2ene 3ol +uddetto o0u+3olo' 3he mi @ 0ia3iuto intitolare Enigma della fede. ./& 5@ an3he un altro o0u+3olo di mia 3om0o+i1ione' +3ritto 3ol titolo (iovanni a )eofilo' al =uale ho fatto 0re3edere ? 0er fare una +inte+i delle 0ro2lemati3he riguardanti luomo nella +ua intere11a' 3ome mi +em2ra4a 3on4eniente ? un trattato +u La natura del corpo* =ue+tultimo lho ri3a4ato dai li2ri di 3oloro 3he 3urano i 3or0i' il 0rimo' in4e3e' dagli +3ritti di =uelli 3he attendono alla 3ura delle anime& .C& Leggeteli dun=ue tutti' =ue+ti +3ritti9 e +e non +arete 0rimi a farlo' +iate almeno' +e 4i 0ia3erA' gli ultimi9 0oi3h;' +e fini++ero nelle mani di =uelli 3he' non +olo non fanno niente di 2uono' ma ro4inano tutto 3i< 3he fanno gli altri' io +te++o' 3he +ono 4e33hio e malfermo' 3ome +i legge di I+a33o ? malfermo non nel 0a++o' ma nel giudi1io ? non 0otrei u+3irne indenne& Se' infine' +aranno ritenuti inutili' 0referi+3o 3he li di+trugga un fuo3o 3a+tigatore' in +eguito non alla 3riti3a' ma alla 0rudente de3i+ione di 0er+one ami3he' 0iutto+to 3he +u di e++i +i a33ani+3a la foga a+tio+a dei detrattori& .,& Dio' infatti' 3i ha 3hiamati alla 0a3e e dobbiamo fare il bene non solo al suo cospetto, ma anche davanti agli uomini (7 5orin1i -'7.) e per $uanto in nostro potere, stare in pace con tutti (!omani .7'.-)& Difatti, $uesta condotta, che non sfuggir al (iudizio, raccomanda in particolare l &postolo* che non rechiamo inciampo o scandalo al fratello. .8& Daltra 0arte' 3hi li leggerA 3on animo fraterno' an3he +en1a

ri3a4arne 3onforto o edifi3a1ione' non 4i tro4erA ne++un moti4o di +3andalo o di ri0ul+a' 3ome 0otre22e fare 3on un 0re+untuo+o& Inoltre' edifi3a1ione a 0arte' 3hi mi @ ami3o +o00orterA an3he in 3i< la mia temerarietA' +e 0ur 4e n@' e non inter0reterA 3on o33hio male4olo la mia +em0li3itA' +o0rattutto 0er il moti4o 3he ho addotto +o0ra6 3he 3io@' del tutto ignaro di =uanto a33ade alle+terno ed ormai affranto dal 0e+o delletA e dei malanni' non +arei riu+3ito in al3un modo' +en1a il +o33or+o di =ue+ta o33u0a1ione' a fuggire la tirannia dello1io' il =uale' 3ome atte+ta la S3rittura' @ +tato mae+tro di molti mali&

L"TT"!A DI D M G(GLI"LM AI #!AT"LLI D"L M NT" DI DI .& Ai fratelli del Monte di Dio' 3he irradiano nelle tene2re dell 33idente e nel gelo delle Gallie la lu3e dell riente e =uel 3ele2re anti3o fer4ore dei mona3i dell"gitto ? 4ale a dire le+em0io della 4ita +olitaria e il modello della 3omunitA 3ele+te ? 3orri in3ontro' anima mia' e 3orri in+ieme a loro nella gioia dello S0irito +anto e 3ol +orri+o nel 3uore' 3ol fa4ore della 3aritA e 3on tutto lo++e=uio di una 4olontA de4ota& 7& $er3h;' infatti' non 2i+ognere22e far fe+ta e rallegrar+i nel Signore' +e la forma 0i> 2ella delle+0erien1a religio+a del 5ri+tiane+imo' =uella 3he +em2ra4a lam2ire 0i> da 4i3ino i 3ieli' era morta ed @ tornata a 4i4ere' era 0erduta ed @ +tata ritro4ataG /& (di4amo 3on le no+tre ore33hie e non 3rede4amo' ne legge4amo nei li2ri e 4eni4amo 0re+i da 4enera1ione 0er =uella anti3a gloria della 4ita +olitaria e della22ondan1a della gra1ia di Dio 3he la 3olma4a9 ed e33o 3he allim0ro44i+o l abbiamo trovata nelle radure della foresta al Monte di Dio' +ul fertile monte do4e ora' gra1ie ad e++a' crescono rigogliosi gli splendori del deserto e i colli si cingono di esultanza (Salmo ./.'89 :'.89 8C'./)& C& Dui' infatti' gra1ie a 4oi' e++a ora +i offre a tutti' +i manife+ta nelle 4o+tre +em2ian1e e' finora +3ono+3iuta' +i fa 3ono+3ere e 3e la 0one innan1i' in 0o3hi uomini +em0li3i' 3olui 3he' nella 0er+ona di 0o3hi uomini +em0li3i' ha a++oggettato a +; il mondo intero +otto i +uoi +te++i o33hi +tu0efatti& ,& Infatti' 0er =uanta grandio+i e 3hiaramente di4ini +iano +tati i mira3oli 3he il Signore ha 3om0iuto +ulla terra' tutta4ia =ue+to +olo ha 2rillato +u tutti gli altri' ri+3hiarandoli 3ol +uo fulgore' 0oi3h;' 3ome ho detto' nella 0er+ona di 0o3hi uomini +em0li3i' ha +oggiogato a +; il mondo intero 3on tutto lorgoglio della +ua +a0ien1a& " ade++o =ue+to

mira3olo 3omin3ia ad o0erare in 4oi& 8& 5o+B' 3o+B @' o $adre' 0oi3h; 3o+B @ 0ia3iuto a te& Infatti lhai tenuto na+3o+to ai +a0ienti e agli +3altri di =ue+to mondo e lhai ri4elato ai 0i33oli& Non temere' dun=ue' 0i33olo gregge' di3e il Signore' ma a22i totale fidu3ia' perch+ a Dio %adre piaciuto darvi il suo regno (Lu3a .7'/7)& :& Considerate, infatti, fratelli, la vostra vocazione* dov tra voi il sapiente, dove il letterato, dove l intellettuale di $uesto mondo, (. 5orin1i .'78)& Infatti' an3he +e tra 4oi 4i +ono dei +a0ienti' tutta4ia @ +tato gra1ie ai +em0li3i 3he ha radunato i +a0ienti 3olui 3he allora' tramite dei 0e+3atori' ha +ottome++o a +; i re e i filo+ofi di =ue+to mondo& -& La+3iate' dun=ue' la+3iate 3he i +a0ienti del mondo' rigonfi di +0irito mondano' 3he a+0irano alle 4ette e le33ano la terra' +e ne +3endano allinferno 3on tutta la loro +a0ien1a& Hoi' in4e3e' 3ome a4ete giA 3omin3iato a fare' mentre +i +ta +3a4ando la fo++a 0er il 0e33atore' fAtti4i +tolti a 3au+a di Dio' 0er =uella +tolte11a di Dio' 3he @ 0i> +a0iente di tutti =uanti gli uomini' 3on la guida di 5ri+to' im0arate lumile di+3i0lina 3he 3on+ente di +alire al 3ielo& E& Infatti' la 4o+tra +em0li3itA +0inge giA molti a +eguire le 4o+tre orme9 il 4o+tro 2a+tare a 4oi +te++i e la 4o+tra 0erfetta 0o4ertA giA 3onfondono la 3u0idigia di molti9 la 4o+tra 4ita a00artata i+0ira a gru00i an3or 0i> numero+i orrore 0er tutto 3i< 3he 0u< e++ere o33a+ione di 3hia++o& Se c pertanto $ualche consolazione in Cristo, se c conforto derivante dalla carit, se c $ualche comunanza di spirito, se ci sono sentimenti di amore e di compassione, rendete piena la mia gioia (#ili00e+i 7'.-7) e non +oltanto la mia' ma =uella di tutti 3oloro 3he amano il nome del Signore6 affin3h; nella di4er+itA della2ito' indorato 3on loro della +a0ien1a di Dio' la regina a++i+a alla de+tra dello S0o+o' gra1ie al 4o+tro 1elo e alla 4o+tra 3o+tan1a' 4enga ri+ta2ilito' a gloria di Dio' a 4o+tro grande merito e 0er la gioia di tutte le 0er+one 0er2ene' =ue+to gioiello di +anta no4itA& .F& Di3o Ino4itAJ a moti4o delle lingue malefi3he ? 3he Dio 4i metta al ri0aro dalle loro 3onte+ta1ioni' na+3ondendo4i dentro al +uo 4olto ? degli uomini em0i' i =uali' non riu+3endo ad offu+3are la 3hiara lu3e della 4eritA' fanno dellironia al +olo udire la 0arola Ino4itAJ' da 4e33hi =uali +ono' in3a0a3i di meditare 3o+e nuo4e nella loro 4e33hia mente9 otri 4e33hi' inadatti a 3ontenere il 4ino nuo4o' 3he +i rom0ere22ero =ualora 4i 4eni++e 4er+ato& ..& Ma =ue+ta no4itA non @ una nuo4a 4anitA& "++a' infatti' @ la

+o+tan1a dellanti3a 4ita religio+a' la 0erfe1ione della 0ietA fondata da 5ri+to' lanti3a ereditA della 5hie+a di Dio9 0refigurata fin dal tem0o dei $rofeti e' +orto ormai il +ole della nuo4a gra1ia' reali11ata e rinno4ata in Gio4anni il )atti+ta' 3ele2rata dallo +te++o Signore 3on grande intimitA e ardentemente de+iderata dai +uoi di+3e0oli alla +ua +te++a 0re+en1a& .7& Duando 3oloro' 3he erano 3on lui +ul monte +anto' 4idero la gloria della +ua tra+figura1ione' +u2ito $ietro' fuori di +; e +en1a +a0ere 2ene 3o+a +te++e di3endo ? 0oi3h;' 4i+ta la mae+tA del Signore' gli +em2r< giu+to di do4er in3ludere il 2ene di tutti in =uello 3he egli allora 0ro4a4a9 ma' al tem0o +te++o' 0ienamente 0re+ente a +e +te++o e 0erfettamente 3on+a0e4ole di =uel 3he di3e4a ? 0ro4< ardente 2rama di =ue+ta 4ita in 3om0agnia del Signore e degli a2itatori 3ele+ti' 4i+ti in+ieme 3on Lui' =uando di++e6 Signore, bello per noi stare $ui! facciamo tre tende, una per te, una per #os+ e una per Elia (Matteo .:'C)& "' +e in 3i< fo++e +tato a+3oltato' ne a4re22e fatte +en1a du22io altre tre6 una 0er +;' una 0er Gia3omo e una 0er Gio4anni& ./& Do0o la 0a++ione del Signore' in4e3e' =uando an3ora era 2ru3iante nel 3uore dei fedeli il re3ente ri3ordo dello +0argimento del +uo +angue' in +eguito al loro +for1o di 0er+eguire una 4ita di +olitudine e di 0o4ertA' ed al fer4ore' 3on 3ui gareggia4ano gli uni 3on gli altri nelle 0rati3he a+3eti3he e nella fe3onda ino0ero+itA della 3ontem0la1ione di4ina' i de+erti 4ennero 0o0olando+i& #ra e++i fanno +0i33o i 4ari $aolo' i 4ari Ma3ario' Antonio' Ar+enio e 0are33hi altri a00artenenti ad alte 3ari3he in =ue+ta i+titu1ione della 4ita +anta9 0o++e++ori di nomi illu+tri' ri4e+titi di no2iltA nella 3ittA di Dio' e di titoli trionfali' gra1ie alla 4ittoria ri0ortata +ul +e3olo' +ul 0rin3i0e di =ue+to mondo e +ul 0ro0rio 3or0o' oltre 3he alla 3ura 0re+a+i della 0ro0ria anima e del Signore loro Dio& .C& Ta33iano' 0ertanto' 3oloro 3he 0retendono di giudi3are la lu3e mentre +i tro4ano nelle tene2re' 3he 4i a33u+ano di 0eri3olo+e inno4a1ioni +olo 0er e33e++o di 3atti4eria6 e++i' 0iutto+to' +on da a33u+are di 3on+er4atori+mo e di 4anitAK Ma 4oi' 3ome il Signore' a4rete +em0re e+timatori e detrattori& La+3iate 0erdere =uelli 3he 4i lodano e il 2ene' 3he amano in 4oi' amatelo in loro9 non fate 3a+o a =uelli 3he 4i denigrano e 0regate 0er loro& Dimenti3hi di 3i< 3he 4i +iete la+3iati alle +0alle e +u0erati gli o+ta3oli di++eminati 3ontro di 4oi a de+tra e a +ini+tra lungo il 3ammino' +iate 0rote+i +olo 4er+o la 4o+tra meta& Se' infatti' 4orrete fermar4i ad ogni o33a+ione 0er ri+0ondere a 3hi 4i elogia o 0er litigare 3on 3hi 4i +3redita' 0erdete tem0o6 il 3he' nel 0er+eguimento del 4o+tro +anto 0ro0o+ito' @ iattura non lie4e& Infatti' 0er 3olui 3he dalla terra +i affretta 4er+o il 3ielo' 3hi lo intrattiene' an3he +e non lo ferma' ra00re+enta un danno non indifferente&

a- L umilt .,& Non +iate negligenti' non indugiateK A4ete an3ora tanta +trada da4anti& La 4o+tra 3on+a3ra1ione @ e33el+a' attra4er+a i 3ieli' raggiunge gli angeli ed @ +imile alla loro 0ure11a& Infatti' non 4i +iete 4otati +olamente ad ogni forma di +antitA' ma alla 0erfe1ione in ognuna di e++e e al vertice di ogni perfezione (Salmo ..-'E8)& Non @ da 4oi adagiar+i nella 0rati3a dei 0re3etti ordinari n; attendere +em0li3emente ai 3omandamenti di Dio' ma a 3i< 3he "gli 4uole da 4oi' per poter discernere la volont di Dio, ci. che buono, a lui gradito e perfetto (!omani .7'7)& .8& Ad altri' infatti' il 3om0ito di +er4ire Dio' a 4oi =uello di immede+imar4i a Lui9 ad altri 3redere in Dio' +a0ere 3he e+i+te' amarlo e 4enerarlo9 a 4oi gu+tarlo' 3om0renderlo' 3ono+3erlo e goderne& 5i< @ grande e diffi3ile' ma @ 2uono e onni0otente 3olui 3he a2ita in 4oi' garante mi+eri3ordio+o' remuneratore fedele' aiuto in+tan3a2ile& A 3oloro 3he' 0re+i da grande amore 0er Lui' gli fanno grandi 0rome++e e 3he' 0er la fede e la +0eran1a nella +ua gra1ia' intra0rendono 3om0iti +u0eriori alle loro for1e' "gli infonde la 4olontA e il de+iderio ne3e++ari9 ed a4endo elargito da00rima la gra1ia di 0ro0or+i tali o2ietti4i' ha dato an3he la for1a 0er riu+3ir4i& " =uando luomo a4rA fatto tutto 3i< 3he @ nelle +ue 0o++i2ilitA' nono+tante il 3alunniatore e le +ue 3alunnie' "gli 3on la +ua mi+eri3ordia renderA giu+ti1ia al +uo 0o4ero +er4o e ne +o+terrA la 3au+a' 0er3h; =uanto 0ote4a fare' lha fatto& .:& Tutta4ia' fratelli' allontanate dal giudi1io della 4o+tra 3o+3ien1a' dalla 4o+tra mode+tia' dalla 4o+tra umiltA' dalle 4o+tre la22ra ogni om2ra di orgoglio9 0oi3h; a4ere unalta +tima di +; @ e+i1iale ed @ fa3ile re+tare ad ammirar+i +tu0efatti +ulle 4ette e mettere a re0entaglio la 4ita& Date un altro nome alla 4o+tra 3on+a3ra1ione religio+a e mettete un altro titolo alla 4o+tra im0re+a& .-& 5on+iderate4i e dite4i 0iutto+to fiere +el4agge rin3hiu+e in ga22ia' 2el4e' 3he in ne++un altro modo e +e3ondo le normali 3on+uetudini gli uomini non +ono riu+3ite a domare& 5ontem0late la 4irt> e ammirate la gloria di 3oloro' 2en 0i> in alto di 4oi' i =uali' forti++imi am2ide+tri 3ome =uel famo+o "ud' giudi3e di I+raele' 3he u+a4a indifferentemente la +ini+tra 3ome la de+tra' 2ramano a22andonar+i' nel 0ro0rio intimo' 0er tutto il tem0o 3he @ loro 0o++i2ile e 3on la 0i> grande de4o1ione' allamore della 4eritA' degno oggetto di 3ontem0la1ione e' =uando la ne3e++itA li 3hiama o il do4ere li +o+0inge' 3on la ma++ima +olle3itudine +anno lan3iar+i alle+terno 0erla 4eritA di =uello +te++o amore' 3he e+ige di e++ere reali11ato& .E& "4ita inoltre' +er4o di Dio' di 3ondannare an3he +olo in a00aren1a

tutti 3oloro 3he non 4uoi imitare& De+idero 3he tu' an3ora infermo' fa33ia =uel 3he fa3e4a 5olui 3he' tro4ando+i in 0iena +alute' di3e4a6 (es/ Cristo venuto a salvare i peccatori e di $uesti il primo sono io (. Timoteo .'.,)& " $aolo non lo di3e4a 3on lim0ul+i4itA di 3hi mente' ma 0er un +entimento di giu+ta auto3on+idera1ione& 5hi' infatti' e+aminando+i a fondo' giunge a 3ono+3ere 4eramente +e +te++o' non giudi3a il 0e33ato di ne++un altro uomo gra4e 3ome il +uo' 0er3h; non ne ha 3ono+3en1a 3ome del +uo& 7F& Non 4oglio' dun=ue' 3he tu 3reda 3he il +ole' 3he fa lu3e 0er tutti' +0lenda +olo nella tua 3ella9 3he 3i +ia il +ereno +olo in 3a+a tua9 3he la gra1ia di Dio o0eri +olo nella tua 3o+3ien1a& Dio a00artiene for+e +oltanto a 3hi ha +3elto una 4ita di +olitudineG Nientaffatto6 a00artiene a tuttiK Di tutti' infatti' 0ro4a mi+eri3ordia e non dete+ta al3una realtA di =uante ha 3reato& $referi+3o 4ederti 0en+are 3he 3@ il +ereno da00ertutto' tranne 3he da te' ed a4ere di te una 3on+idera1ione 0eggiore 3he di 3hiun=ue altro& b- La perseveranza 7.& 5on timore' 0iutto+to' e con tremore operate per la vostra propria salvezza (#ili00e+i 7'.7)9 0er =uanto +ta in 4oi' non 0reo33u0ate4i di =uello 3he +ono gli altri' ma di 3ome 0otre22ero di4entare gra1ie al 4o+tro e+em0io' non +olo =uelli 3he 4i +ono attualmente 3om0agni' ma an3he =uelli 3he 4erranno do0o di 4oi' 3he a4rete 3ome imitatori nel 4o+tro +anto 0ro0o+ito& Da 4oi' infatti' dal 4o+tro e+em0io' dalla 4o+tra autore4ole11a de4e di0endere in =ue+ta regione tutta la 0o+teritA di =ue+to +anto ordine& 77& $ro0rio 0er =ue+to 4oi +arete 3hiamati' 3on la ri4eren1a do4uta a modelli da imitare' I0adriJ e IfondatoriJ dai 4o+tri +u33e++ori& Duanto da 4oi +arA +ta2ilito' o++er4ato e mantenuto' una 4olta tra+me++o 3ome 3on+uetudine' do4rA' +en1a al3una altera1ione' e++ere o++er4ato e mantenuto da 3hi 4errA do0o di 4oi e a ne++uno +arA le3ito a00ortar4i modifi3he& Hoi ra00re+enterete 0er i 4o+tri +u33e++ori 3i< 3he ra00re+entano 0er noi le leggi immuta2ili della +omma ed eterna 4eritA6 a tutti @ 3on3e++o di a00rofondirle e di 3ono+3erle' a ne++uno 0er< di di+3uterle& 7/& Diamo' 0ertanto' gra1ie a Dio' 0oi3h; non +arA indegno di 4oi n; inutile 0er i 0o+teri +e 3on de4o1ione e 3on ferme11a 4oi o++er4erete ed e++i' fondando+i +u di 4oi' fedelmente imiteranno =uanto 4oi ora o++er4ate& " +e di4errA o00ortuno 3he =ual3he 0re3etto de22a e++ere inte+o in altro modo' Dio vi illuminer anche su $uesto (#ili00e+i /'.,)& #atto +al4o' infatti' +otto ogni 0unto' il ri+0etto do4uto 0er la +antitA della 5erto+a' 3he @ degno di e++ere 0ro3lamato 3on ogni lode' molte 3o+e +ono ne3e++arie in =uelle +el4agge 1one al0ine e nei loro rigori 0rolungati' 3he non +em2rano in4e3e e++erlo in =ue+te regioni' 0er

3oloro 3he 4i4ono +e3ondo un regime di frugale auto+uffi3ien1a e una 4olontaria 0o4ertA& 7C& Hoi 3a0ite 3i< 3he di3o& "l Signore, infatti' 4e ne dar l intelligenza (7 Timoteo 7':)& #i rallegro pertanto con voi (!omani .8'.E) e' 2en3h; a++ente 3ol 3or0o' ma 0re+ente 3on lo +0irito' vedendo il vostro ordine (5olo++e+i 7',)' il fer4ore dello +0irito' la22ondan1a della 0a3e' la gra1ia della +em0li3itA' la ferme11a nel 0ro0o+ito' la +oa4itA +te++a dello S0irito +anto nel re3i0ro3o amore' la 0erfetta forma di 0ietA 3he im0ronta la 4o+tra 4ita' nel ri3ordo del Monte di Dio e+ulto in tutto il mio e++ere e adoro 3on de4o1ione le primizie dello Spirito (!omani -'7/) +anto e il 0egno della gra1ia nella +0eran1a di una 4ita religio+a 3he 3re+3a in Lui& 7,& Del re+to' an3he il nome +te++o di Monte di Dio +uona au+0i3io di 2uona +0eran1a9 4ale a dire' 3ome di3e il +almo riguardo al monte del Signore' 3he a2iterA +u di e++o la genera1ione di 3oloro 3he 3er3ano il Signore' 3he 3er3ano il 4olto del Dio di Gia3o22e' genera1ione dalle mani inno3enti e dal 3uore 0uro' 3he non ha ri3e4uto in4ano la +ua anima& "d @ 0ro0rio =ue+to lo +3o0o della 4o+tra 3on+a3ra1ione6 3er3are il Dio di Gia3o22e' non 3ome fanno le 0er+one 3omuni' ma 3er3are =uello +te++o 4olto di Dio' 3he 4ide Gia3o22e =uando di++e6 0o visto il Signore faccia a faccia e la mia anima stata salvata (Gene+i /7'/F)& 78& 5er3are il 4olto di Dio' 3io@ 3er3are di 3ono+3erlo fa33ia a fa33ia 3ome lo 4ide Gia3o22e e di 3ui lA0o+tolo di3e6 &llora conoscer. perfettamente come anch io sono conosciuto e adesso vediamo come in uno specchio e in modo confuso, allora, invece, faccia a faccia e come Egli (. 5orin1i ./'.7)9 3er3are +em0re il +uo 4olto in =ue+ta 4ita' 3on linno3en1a delle mani e la 0ure11a del 3uore' =ue+to @ il 4ero +entimento religio+o' 3he' 3ome di3e Gio22e' @ il 3ulto di Dio& 5hi non lo 0o++iede' ha ri3e4uto in4ano la +ua anima9 4i4e' 3io@' inutilmente o non 4i4e affatto' 0oi3h; non 4i4e di =uella 4ita 0er la =uale' 0ro0rio 0er 4i4ere di e++a' ha ri3e4uto lanima +ua&

LA 5"LLA " I S( I A)ITANTI 7:& Due+ta religio+itA' infatti' @ la memoria in3e++ante di Dio' lo +for1o 3o+tante dellanimo 0er giungere alla +ua 3ono+3en1a' lo +lan3io in+tan3a2ile del 3uore 4er+o il +uo amore' in modo 3he' non dir< un giorno' ma ne00ure unora +ola 0o++a tro4are il +er4o di Dio 3he non +ia o33u0ato nella fati3a delle 0rati3he a+3eti3he e nello +for1o di 0rogredire o nella dol3e11a di =ue+te+0erien1a e nella gioia del +uo godimento&

Due+ta @ la 0ietA' alla =uale lA0o+tolo e+orta lamato di+3e0olo' =uando di3e6 Esrcitati nella piet! l esercizio fisico, infatti, utile a poco, mentre la piet utile per ogni opera buona, perch+ porta con s+ la promessa della vita presente come di $uella futura (. Timoteo C':--)& 7-& Di tale 0ietA' infatti' non @ +oltanto la+0etto e+teriore' ma' in tutto e +o0rattutto' @ an3he la 4era +o+tan1a' 3he il 4o+tro +tato religio+o 0romette e il 4o+tro 0ro0o+ito ri3hiede& 5i +ono' infatti' al3uni' di3e +em0re lA0o+tolo' che hanno la parvenza della piet, ma ne hanno spento l efficacia (7 Timoteo /',)& 7E& 5hi tra 4oi non la 0o++iede nellanimo' non la manife+ta nella 4ita' non la 3olti4a nella +ua 3ella' de4e e++ere 3hiamato non I+olitarioJ' ma I+oloJ9 la 3ella' 0er lui' non @ 3ella' ma luogo di re3lu+ione e 3ar3ere& Infatti' @ da44ero +olo 3olui 3he non ha Dio 3on +;9 da44ero re3lu+o 3olui 3he non @ li2ero in Dio& I+olamento e re3lu+ione +ono nomi 3he e4o3ano uno +tato di infeli3itA& La 3ella' in4e3e' in ne++un 3a+o de4e e++ere re3lu+ione for1ata' ma dimora di 0a3e9 la 0orta 3hiu+a non @ na+3ondiglio' ma ritiro& /F& 5hi' infatti' ha Dio 0er 3om0agno' non @ mai meno +olo di =uando @ +olo& Allora' in4ero' egli gode li2eramente della +ua gioia9 allora +i a00ro0ria 3om0letamente di +;' 0er godere di Dio in +; e di +; in Dio& Allora' nella lu3e della 4eritA' nel +ereno di un 3uore 0uro' +0ontaneamente la 3o+3ien1a +i manife+ta a +e +te++a in tutta la +ua 0ure11a e la memoria' tutta 0er4a+a di Dio' li2eramente +i +0rofonda in +e +te++a9 e ora lintelletto +i illumina e laffetto gode del +uo 2ene9 ora lim0erfe1ione dellumana fragilitA 0iange +u di +; in tutta naturale11a& /.& $er3i<' in 3onformitA 3ol 4o+tro 0ro0o+ito' a2itando nei 3ieli 0iutto+to 3he nelle 3elle' e+3lu+o da 4oi il mondo tutto' tutti in Dio 4i +iete rin3hiu+i' dal momento 3he 3ella e 3ielo +ono dimore affini9 3ome' infatti' 3ielo e 3ella +em2rano a4ere tra loro una =ual3he affinitA nel nome' 3o+B an3he nel loro +ignifi3ato religio+o& In4ero' +ia I3ieloJ 3he I3ellaJ +em2ra 0rendano il nome da I3elareJ& 5i< 3he +i 3ela nei 3ieli' +i 3ela an3he nelle 3elle e 3i< 3he +i fa nei 3ieli' lo +i fa an3he nelle 3elle& " 3he 3o+a' dun=ueG $render+i 3ura di Dio' godere di Lui& " =uando 3i< 4iene fatto nelle 3elle in 3onformitA alla regola' 3on 0ietA e 3on fede' ho lauda3ia di affermare 3he i +anti angeli di Dio 3on+iderano 3ieli le 3elle e 0ro4ano diletto in ugual mi+ura nelle 3elle 3ome nei 3ieli& /7& 5o+B' =uando nella 3ella +i 3om0iono ininterrottamente a1ioni 3ele+tiali' 3ielo e terra +i a44i3inano' +ia 0er la +omiglian1a del mi+tero 3he 4i +i manife+ta' +ia 0er il tra+0orto affettuo+o della 0ietA' 3ome 0er le=ui4alente ri+ultato di 3i< 3he 4i +i fa9 n; ormai' 0er lo +0irito

3he 0rega 3ome 0ure 0er lanima 3he e+3e dal 3or0o' il tragitto dalla 3ella al 3ielo +i ri4ela lungo o diffi3ile& Dalla 3ella' infatti +i +ale +o4ente al 3ielo9 3a0ita raramente' in4e3e' 3he +i di+3enda dalla 3ella nellinferno' a meno 3he' 3ome di3e il Salmo' 4i +i discenda da vivi (,C'.8)' 0er e4itare di di+3ender4i da morti& //& Infatti' @ =ue+to il modo in 3ui gli a2itatori delle 3elle +0e++o di+3endono allinferno' 0oi3h;' 3ome' 3on la 3ontem0la1ione in3e++ante amano ritornare a 4edere le gioie 3ele+ti' 0er 0ro4arne un de+iderio an3or 0i> ardente' alla +te++a maniera fanno 3on le 0ene dellinferno' 0er a4erne orrore e ri0ul+a& "d @ 0ro0rio =ue+to 3he in4o3ano 0er i loro nemi3i' =uando 0regano 3he e++i di+3endano allinferno da 4i4i& L diffi3ile' in4e3e' 3he =ual3uno' morendo' di+3enda dalla 3ella allinferno' 0er3h; @ diffi3ile 3he +i rie+3a a 0er+e4erar4i fino alla morte' +e non +i @ de+tinati al 3ielo& /C& Infatti' il figlio della gra1ia' il frutto delle +ue 4i+3ere la 3ella +e lo ri+3alda' +e lo nutre' la22ra33ia' lo guida fino alla 0iene11a della 0erfe1ione e lo rende degno del 3ollo=uio 3on Dio9 le+traneo' in4e3e' o li0o3rita lo allontana 2en 0re+to da +; e lo +3a33ia& $er3i< di++e il Signore a Mo+@6 )ogliti i sandali dai piedi, perch+ il luogo in cui ti trovi una terra santa ("+odo /',)& (n luogo +anto o una terra +anta' infatti' non riu+3ire22ero a +o00ortare a lungo il 3ada4ere di +entimenti ormai e+tinti o luomo morto nel 3uore& /,& La 3ella @ una terra +anta' un luogo +anto' nel =uale il Signore e il +er4o +o4ente fanno 3on4er+a1ione' 3ome tra ami3i9 in 3ui fre=uentemente lanima fedele +i 3ongiunge 3ol Her2o di Dio' la +0o+a +i uni+3e allo +0o+o' il terreno e il 3ele+te' lumano e il di4ino entrano in 3ontatto' dal momento 3he' 3ome il tem0io @ il ISantoJ di Dio' 3o+B la 3ella lo @ del +er4o di Dio& /8& Infatti' +ia nel tem0io 3he nella 3ella +i 3om0iono o0era1ioni di4ine' ma 3on maggior fre=uen1a nella 3ella& Nel tem0io' in modo 4i+i2ile e figurati4o' 4engono di =uando in =uando di+0en+ati i +a3ramenti della 0ietA 3ri+tiana9 ma an3he nella 3ella' 3ome nei 3ieli' 3on la +te++a 4eritA' 3on lo +te++o ordine' +e22ene non an3ora 3on la +te++a mae+to+a 0ure11a o la +te++a garan1ia di eternitA' 4iene a++iduamente 3ele2rata la +o+tan1a +te++a di tutti i +a3ramenti della no+tra fede& /:& $er3i<' 3ome +i @ giA detto' le+traneo 3he non @ figlio' la 3ella lo re+0inge +u2ito 4ia da +; 3ome un a2orto' lo 4omita alla +tregua di 3i2o non ne3e++ario e danno+o9 la2oratorio di 0ietA' non rie+3e a +o00ortare a lungo tale indi4iduo nelle 0ro0rie 4i+3ere& Si fa a4anti' allora' il 0iede della +u0er2ia e lo tra+3ina 4ia9 la mano del 0e33atore e lo +o+0inge fuori9 e una 4olta +3a33iatone' non rie+3e a tro4ar 0a3e' ma +e ne fugge mi+ero' nudo e tremante' 3ome 5aino dallo +guardo

del Signore' 0reda di 4i1i e demoni' 3o+i33h; 3hi lo tro4a 0er 0rimo' 0o++a finirlo u33idendogli lanima& " an3he nel 3a+o 3he 0er+i+ta nel dimorar4i an3ora 0er =ual3he tem0o' +0into4i non dalla 3o+tan1a della 4irt>' ma da me+3hina 0roter4ia' allora la 3ella di4enta 0er lui 3ome un 3ar3ere o 3ome una tom2a 0er un 4i4o& /-& Il 3a+tigo di 3hi +i @ 3orrotto renderA il +aggio 0i> +aggio e il giu+to la4erA le +ue mani nel +angue del 0e33atore& Di3e 0ertanto il $rofeta6 Se ti convertirai, "sraele, dovrai convertirti a me (Geremia C'.)6 4ale a dire' 0rendi 0o++e++o della 4etta di una 3on4er+ione 0erfetta& A ne++uno' infatti' @ 3on3e++o di rimanere a lungo nella +te++a 3ondi1ione& Il +er4o di Dio @ 3o+tretto +em0re o ad a4an1are o a ritirar+i9 o tende 4er+o lalto o 4iene ri+o+0into in 2a++o& /E& Da tutti 4oi +i e+ige la 0erfe1ione' 2en3h; in maniera non uniforme& Ma +e in3omin3i' in3omin3ia 2ene9 +e +ei giA in 3ammino +ulla 4ia della 0erfe1ione' fallo nel migliore dei modi9 +e lhai giA raggiunta in =ual3he grado' 3ommi+>rati 3on le tue reali 3a0a3itA e di 3on lA0o+tolo6 Non che io abbia gi/ raggiunto la vetta o sia ormai perfetto! tuttavia proseguo, per veder di con$uistare Colui dal $uale io stesso sono stato con$uistato. Comun$ue, un punto solo fermo* dimentico di tutto ci. che mi sta alle spalle e proteso verso ci. che mi sta innanzi, cerco di raggiungere la meta prefissata, il premio della vocazione celeste in Cristo (es/ (#ili00e+i /'.7-.C)& CF& Inoltre aggiunge6 Noi tutti, che abbiamo raggiunto la perfezione, dobbiamo nutrire $uesti sentimenti (#ili00e+i /'.,)& 5on =ue+to lin+egnamento dellA0o+tolo la+3ia 3hiaramente intendere 3he lo2lio 0erfetto di =uanto a22iamo la+3iato dietro e la ten+ione 0erfetta in a4anti 3o+titui+3ono' in =ue+ta 4ita' la 0erfe1ione delluomo giu+to9 e la 0erfe1ione di tale 0erfe1ione 3on+i+terA nel 0erfetto 3on+eguimento del 0remio della 4o3a1ione 3ele+te& C.& 5ome una +tella @ di4er+a dallaltra 0er lo +0lendore' 3o+B una 3ella @ di4er+a dallaltra 0er il genere di 4ita 3he 4i 3ondu3ono 3oloro 3he +ono agli ini1i' 3oloro 3he +tanno a4an1ando e 3oloro 3ha hanno raggiunto la 0erfe1ione& La 3ondi1ione dei 0rimi 0u< e++ere detta IanimaleJ' =uella dei +e3ondi Ira1ionaleJ e =uella degli ultimi I+0iritualeJ& A =uelli 3he +ono nello +tato animale +i 0o++ono tal4olta 0erdonare talune im0erfe1ioni' 3he in4e3e non 0o++ono e++ere +3u+ate in 3hi +i 3on+idera giA ra1ionale& (gualmente' nelluomo ra1ionale +i +3u+ano man3an1e im0erdona2ili nello +0irituale' nel =uale tutto de4e e++ere 0erfetto' degno di imita1ione e di lode 0i> 3he di 2ia+imo& C7& " mentre ogni +tato religio+o 3on+ta di =ue+te tre 3ategorie di 0er+one' le =uali' 3ome +i di+tinguono 0er il nome' 3o+B 0ure +i differen1iano 0er il 3arattere +0e3ifi3o dei loro 3om0iti' @ ne3e++ario

3he tutti i figli del giorno (. Te++aloni3e+i ,',) nel giorno 0re+ente' guardino +em0re 3on diligen1a a 3he 3o+a loro man3a an3ora' da =uale +itua1ione 0ro4engono' a 3he 0unto +ono arri4ati e a =uale grado di 0rogre++o' giorno 0er giorno' ora 0er ora' li 3oglie il loro +te++o giudi1io& C/& Sono IanimaliJ 3oloro 3he' 0er 4irt> 0ro0ria' non +i la+3iano guidare dalla ragione n; attrarre dal +entimento9 tutta4ia' o 0er3h; +3o++i dallautoritA o 0er3h; ammoniti dallin+egnamento o 0ro4o3ati dalle+em0io' a00ro4ano il 2ene lA do4e lo tro4ano e' 3ome dei 3ie3hi' 2en3h; 3ondotti 0er mano' +ono indotti alla +e=uela e allimita1ione& Sono Ira1ionaliJ 3oloro 3he' gra1ie al giudi1io della ragione e al di+3ernimento della 3ono+3en1a naturale' 0o++iedono la no1ione del 2ene e lo de+iderano' ma non hanno an3ora lamore& Sono 0erfetti 3oloro 3he +ono mo++i dallo +0irito' 3oloro 3he dallo S0irito +anto 4engono 0i> 3o0io+amente illuminati9 e' 0oi3h; +entono il gu+to del 2ene' il 3ui amore li attira' 4engono 3hiamati +a0ienti9 e 0oi3h;' inoltre' +ono ri4e+titi di S0irito +anto' 3ome ne fu ri4e+tito un tem0o Gedeone' +ono 3hiamati I+0iritualiJ& CC& Il 0rimo +tato riguarda la+3e+i del 3or0o' il +e3ondo ledu3a1ione dellanima' il ter1o non tro4a ri0o+o +e non in Dio& 5ia+3uno di e++i' 3ome 0o++iede un determinato 0rogramma di miglioramento' 3o+B ha' nel +uo genere' una 0ro0ria mi+ura di 0erfe1ione& C,& Nella 4ita animale' il 0rimo 0a++o +ulla 4ia del 2ene @ lo22edien1a 0erfetta9 0rogredire +ignifi3a +ottomettere il 0ro0rio 3or0o e ridurlo in +3hia4it>9 la 0erfe1ione +i raggiunge =uando la 3on+uetudine di fare il 2ene +i tra+forma in 0ia3ere& Lini1io della 4ita ra1ionale 3on+i+te nel 3om0rendere 3i< 3he 4iene 0ro0o+to nella dottrina della fede9 il 0rogre++o' nel riela2orare =uanto 0ro0o+to9 la 0erfe1ione' nel 3am2iare il giudi1io della ragione nel de+iderio dellanimo& La 0erfe1ione della 4ita ra1ionale 3oin3ide 3on lini1io della 4ita +0irituale9 il +uo 0rogre++o +ta nel 3ontem0lare il 4olto di Dio fa33ia a fa33ia9 la 0erfe1ione' infine' nelle++ere tra+formato in =ue+ta +te++a immagine dallo +0lendore +em0re 0i> lumino+o' 3ome a44iene 0er o0era dello S0irito del Signore&

L( M ANIMAL" HH"! IL $!IN5I$IANT" a- L inizio C8& $er 4enire' dun=ue' al 0rimo +tato' lanimalitA @ un ti0o di 4ita a++er4ito ai +en+i del 3or0o9 =uando' 3io@' lanima' =ua+i u+3ita da +;' tutta 0re+a' mediante i +en+i del 3or0o' dal 0ia3ere delle realtA

+en+i2ili 3he la allettano' +i 0a+3e del loro godimento o alimenta la 0ro0ria +en+ualitA& 00ure' =uando rientra in +;' in3a0a3e di tra+ferire dentro di +;' nellam2ito della +ua natura in3or0orea' =uei 3or0i ai =uali @ rima+ta atta33ata 3on la tena3e 3olla dellamore e della2itudine' ne ra33oglie =ui4i le immagini e +i tra+tulla 3on la loro 0ia3e4ole 3om0agnia& C:& A++uefatta+i a =ue+te' 3on4inta 3he non 3i +ia nulla di +imile a 3i< 3he ha la+3iato fuori o 3he ha ra33olto dentro' +i diletta nel 4i4ere =uanto 0i> a lungo 0o++i2ile +e3ondo i 0ia3eri del 3or0o& Ma' an3he +e +e ne di+toglie' non rie+3e a 0en+are' +e non mediante immagini legate ai 3or0i9 e +e +i innal1a al 0en+iero di realtA +0irituali o di4ine' non @ 3a0a3e di far+ene un 3on3etto' +e non +ulla 2a+e di 3i< 3he @ 3or0o o ad e++o 3ongenere& C-& Di+tolta+i da Dio' e++a di4iene +tolte11a6 ri0iegata fuor di mi+ura +u di +;' @ talmente a22rutita' 3he non 4uole o non 0u< la+3iar+i guidare& Duando 0oi' 0er un e33e++o di +u0er2ia' 4iene +ottratta a +e +te++a e gettata alle+terno' di4enta 0ruden1a della 3arne e 3rede allora di e++ere +a0ien1a' mentre @ +oltanto +tolte11a' 3ome di3e lA0o+tolo6 #entre si dichiaravano sapienti, sono diventati stolti (!omani .'77)& CE& "00ure' +e ri4olta 4er+o Dio' lanimalitA di4enta +anta +em0li3itA' 3io@ 0er+e4erante 4olontA +em0re te+a allo +te++o fine' 3ome fu Gio22e' uomo +em0li3e' retto e timorato di Dio& In +en+o a00ro0riato' infatti' la +em0li3itA @ la 4olontA interamente ri4olta a Dio' 3he domanda al Signore ununi3a 3o+a' 3he di =ue+ta 4a in 3er3a e 3he non am2i+3e a di+0erder+i nel mondo& La +em0li3itA @' inoltre' 4era umiltA nella 3ondotta di 4ita' o++ia 0referi+3e la 3on+a0e4ole11a della 0ro0ria 4irt> alla +tima degli altri' 0oi3h; luomo +em0li3e non rifugge dal 0a++are 0er +tolto in =ue+to mondo' 0er e++ere +a0iente da4anti a Dio& La +em0li3itA' infine' @ la 4olontA inte+a 3ome 0ura ten+ione 4er+o Dio' non an3ora' 3io@' 0la+mata dalla ragione a di4entare amore' 4ale a dire 4olontA formata' non an3ora illuminata 0er e++ere 3aritA' o++ia gioia damore& ,F& La +em0li3itA' dun=ue' a4endo in +e +te++a 3ome il germe della 3reatura di Dio' 3io@ una 4olontA +em0li3e e 2uona' una +0e3ie di materia informe dalla =uale u+3irA luomo 2uono' ai 0rimordi della +ua 3on4er+ione' la offre al +uo autore affin3h; le dia forma& $o++edendo giA' infatti' in+ieme 3on la 2uona 4olontA' an3he lini1io della +a0ien1a' 3io@ il timore del Signore' da =ue+to dedu3e di non e++ere in grado di formar+i da +; e 3he non 4i @ niente di 0i> 3on4eniente allo +tolto 3he 0or+i al +er4i1io del +a0iente& ,.& Sottomettendo+i' 0ertanto' alluomo 0er amore di Dio' gli affida la +ua +te++a 2uona 4olontA' 0er3h; ri3e4a in Dio la +ua forma'

nellumiltA del +en+o e dello +0irito' mentre il timore di Dio in3omin3ia giA ad o0erare ogni 0iene11a di 4irt>9 0er giu+ti1ia' +i riferi+3e al +u0eriore9 0er 0ruden1a' non ri0one fidu3ia in +e +te++a9 0er tem0eran1a' rifugge dal giudi3are9 0er forte11a' +i +ottomette 3om0letamente allo22edien1a' 3he non 4a di+3u++a' ma me++a in o0era& ,7& "33o' infatti' la +0o+a' alla =uale il Signore 0re+3ri4e6 1erso tuo marito sar il tuo istinto (Gene+i /'.8)& Suo marito @ la ragione' lo +0irito' il +uo o =uello di un altro& A tale marito' infatti' 3hi @ +em0li3e e retto o22edi+3e 3on rettitudine =uando lo +3orge dentro di +;9 ma o22edi+3e 3on maggior rettitudine e +i3ure11a =uando lo ra44i+a in altri 0i> 3he in +e +te++o& ,/& 5o+B 0er di+0o+i1ione del Signore e 0er lordine +te++o della natura' la +0o+a' nei 3onfronti del marito' @ tenuta ? 3ome lanimalitA nei 3onfronti dello +0irito' il 0ro0rio o =uello di =ual3he uomo +0irituale ? al giu+to atteggiamento' 3io@ allo22edien1a 0erfetta& ra' lo22edien1a @ 0erfetta' +o0rattutto nel 0rin3i0iante' =uando @ 3ie3a9 3on+i+te' 3io@' nel non di+3utere moti4i o modalitA' ma nello +for1ar+i +oltanto di mettere in atto' 3on fidu3ia e umiltA' 3i< 3he 4iene 3omandato dal +u0eriore& ,C& I Infatti' 3i< 3he ra00re+enta4a' nel 0aradi+o' lal2ero della +3ien1a del 2ene e del male' nella 4ita religio+a @ il 0otere di+3re1ionale nelle mani del 0adre +0irituale' 3he giudica tutto e non giudicato da nessuno (. 5orin1i 7'.,)& A lui +0etta de3idere' agli altri o22edire& Adamo gu+t<' 0er +ua +4entura' il frutto dellal2ero 0roi2ito' la+3iando+i 3on4in3ere dalle in+inua1ioni di 3hi gli 3hie+e6 %erch+ Dio vi ha comandato di non mangiare dell albero, (Gene+i /'.)& "33o lo +0irito 3riti3o6 0er3h; il 3omandoG " aggiun+e6 Sapeva, infatti, che il giorno in cui ne mangerete, si apriranno i vostri occhi e sarete come di (Gene+i /',)& "33o il moti4o del 3omando6 im0edire loro di di4entare d@i& Adamo +i arrog< il giudi1io' mangi<' 3on+um< la di+o22edien1a e fu 3a33iato dal 0aradi+o& 5o+B 3a0ita an3he alluomo animale 3he 4uol di+3utere' del no4i1io 3he 4uole o+tentare a33orte11a' del 0rin3i0iante 3he 4uol fare il +a0iente6 @ im0o++i2ile 3he 0o++ano a lungo re+tare nella 3ella' 0er+e4erare nella 3omunitA& Si faccia stolto, per diventare sapiente (. 5orin1i /'.-)& " tutto il +uo +0irito 3riti3o +ia' +otto =ue+to a+0etto' di non a4ere al3uno +0irito 3riti3o6 e tutta la +ua +a0ien1a +ia' a =ue+to 0ro0o+ito' di non a4erne affatto& ,,& ra' nel 0unto in 3ui lanimalitA e la ragione +i in3ontrano' nella natura dellanima umana' +ono +tati la+3iati dalla 2ontA del 5reatore intelletto' ingegno e' nellingegno' arte& 5on 3i<' Dio ha 3ollo3ato luomo al di +o0ra delle o0ere delle +ue mani e ha 0o+to +otto i +uoi 0iedi tutte le realtA terrene' 0ro0rio a te+timonian1a' 0er luomo

animale 0ieno di +u0er2ia' della +ua naturale dignitA e della 0erduta +omiglian1a 3on Dio9 0er luomo +em0li3e e umile' in4e3e' 3ome aiuto 0er ri3u0erarle e 3on+er4arle& ,8& Da 3i< deri4a 3he =uanto di Dio 0u< e++ere 3ono+3iuto' @ manife+to agli uomini nella loro interioritA9 0er =ue+to dalla 3reatura +i argui+3e il 5reatore9 allo +te++o modo +i 4iene a 3ono+3en1a della giu+ti1ia di Dio e della ragione' 0er 3ui 3hi agi+3e 2ene @ degno della 4ita e 3hi' in4e3e' agi+3e altrimenti' merita la morte& ,:& $er3i< la 3rea1ione' 3he @ 0o+ta +0ontaneamente a +er4i1io delluomo' 0oi3h; =ue+to @' 0er natura' il +uo fine' +i +ottomette e +i adatta' 0er 0ro44edere alla ne3e++itA deri4ante dal 0e33ato' alla 4olontA e alla 4oluttA& ,-& Duante e =uanto grandi 3o+e ne 3on+eguano' ne3e++arie a =ue+ta 4ita' utili ai 2uoni 3ome ai mal4agi' e +0lendide nel loro genere' 3he +ono a33adute ed a33adono 0er o0era di 2uoni e 3atti4i' @ +otto gli o33hi di tutti& ,E& Da 3i<' infatti' nelle lettere' nelle arti' nellar3hitettura' gra1ie alla molte0li3itA delle innumere4oli in4en1ioni degli uomini' +ono deri4ati tanti generi di +tudi' tante +0e3ie di 0rofe++ioni' le +ottiglie11e e le e+atte11e della +3ien1a' le regole dellelo=uen1a' le 4arietA delle 3ari3he e degli im0ieghi e le numero+i++ime ri3er3he di =ue+ti tem0i' delle =uali an3he =uelli' 3he 4engono 3hiamati i +a0ienti di =ue+to mondo' u+ano' +e3ondo il loro 2i+ogno e utilitA' allo +te++o modo in+ieme 3on i +em0li3i& Ma i 0rimi ne a2u+ano 0er +oddi+fare la loro 3urio+itA' il loro 0ia3ere' il loro orgoglio9 =ue+ti ultimi' in4e3e' 4i +i +ottomettono 0er ne3e++itA' 0oi3h; hanno altro4e il loro diletto& 8F& I 0rimi' +3hia4i dei loro +en+i e del loro 3or0o' +ono +eguiti dai frutti della loro 3arnalitA6 forni3a1ione' im0uritA' lu++uria' inimi3i1ie' 3onte+e' ri4alitA' 3ollere' litigi' di+3ordie' in4idie' go11o4iglie' u2ria3he11e e altre 3o+e +imili' i 3ui autori non raggiungono il regno di Dio& Due+ti altri' in4e3e' +ono a33om0agnati dai frutti dello +0irito6 3aritA' gioia' 0a3e' 0a1ien1a' 2ene4olen1a' longanimitA' 2ontA' man+uetudine' fedeltA' mode+tia' 3a+titA' 3ontinen1a e 0ietA' 3he re3a con s+ la promessa della vita presente e di $uella futura (. Timoteo C'-)& 8.& $oi3h; entram2i' 2uoni e 3atti4i' +i tro4ano ad o0erare in+ieme' gli uomini 0o++ono giudi3are +imili le loro a1ioni' ma Dio di+3erne 4olontA e inten1ioni& Duando 0oi 3ia+3uno rientra in +e +te++o' allora la +ua 3o+3ien1a lo nutre 3oi frutti della +ua inten1ione& Tutta4ia' il rientro nella 0ro0ria 3o+3ien1a non @ identi3o 0er entram2i' 0oi3h; ne++uno ama rientrar4i do0o una1ione' +e non 4i @ 0artito 0er agire 3on

inten1ione non retta& 87& 5hi' tutta4ia' rientra nella +ua 3o+3ien1a' ma non ha an3ora 4into la 0ro0ria 3on3u0i+3en1a' non 0u< 3he tro4ar4i i +uoi nefa+ti effetti' deli1io+i 0ia3eri o 3o3enti rimor+i' 3he molti0li3ano i +uoi 0en+ieri& 5hi' in4e3e' ha ormai 4into la 3on3u0i+3en1a' fin3h; tutta4ia una 0a++ione 0i> forte e une22re11a 0i> inten+a 0er il 4ero 2ene non a22ia in4a+o il +uo animo' +u2i+3e' 3on un 0ia3ere mi+to a di+gu+to' le immagini di 3i< 3he ha fatto' 4i+to o a+3oltato& 8/& In entram2i' =uindi' i fian3hi +ono gra4ati dalle illu+ioni generate dai 0ia3eri' e 0er 0en+are realtA +0irituali o di4ine non li a++i+te nemmeno la lu3e dei loro o33hi& 5hi lotta 3ontro le 0ro0rie in3lina1ioni' +offre fa+tidio+e +en+a1ioni' 3he non rie+3e an3ora a dominare 3om0letamente9 e 3hi a+0ira ormai alla li2ertA' non 0u< rimuo4ere da +; i fanta+mi delle +ue 0a++ioni n; i 0en+ieri malefi3i' a++illanti o o1io+i 3he in+orgono da ogni 0arte& 8C& 5o+B' nelle ore della +almodia' dellora1ione e delle altre 0rati3he +0irituali' nel 3uore del +er4o di Dio' an3he +e nolente e riluttante' +i ri4er+ano e +i agitano immagini e fanta+mi9 3ome ra0a3i immondi' 3he 4olteggiano in 3er3hio in+idio+i' e++i +tra00ano lintero +a3rifi3io di de4o1ione dalle mani di 3olui 3he lo tiene o +o4ente lo ma33hiano fino a 0ro4o3are le la3rime di 3hi lo offre& 8,& Si 4erifi3a' allora' la mi+era2ile e 0er4er+a di4i+ione dellanima +4enturata6 mentre lo +0irito e la ragione re3lamano 0er +; la 4olontA e linten1ione del 3uore in+ieme 3on la 0ronta +ottomi++ione del 3or0o' lanimalitA de0ra4ata +i 0orta 4ia +entimento ed intelletto' la+3iando il 0i> delle 4olte lanimo +en1a frutto& 88& Ne deri4a' nelle anime 0i> fragili e in =uelle' in 3ui la 3on3u0i+3en1a della 3arne e delle realtA mondane non @ an3ora 0erfettamente mortifi3ata' un ri2ollire diffu+o di mor2o+e 3urio+itA& $er 3ui' +i 4anno 3er3ando in modo di+ordinato 3on+ola1ioni alla +olitudine e al +ilen1io 3ontrarie alla 4ita mona+ti3a' furti4e de4ia1ioni della 0ro0ria 4olontA dalla 4ia regia delle o++er4an1e 3omuni' il miraggio di no4itA' il tedio delle 3on+uetudini6 3o+e 3he' 3ome un ma++aggio' +em2rano +ul momento lenire la 0rurigine e la noia dellanimo +offerente' ma 3he' in4e3e' lo e33itano e lo infiammano e fanno +B 3he in +eguito ne +ia 0i> forte la 2ramo+ia e 0i> a3uto il tormento& 8:& $ro0rio 0er =ue+to ogni giorno +i e+3ogitano nuo4e o33u0a1ioni' nuo4e fa33ende' +i in4entano atti4itA' +i 4ariano le letture' non 0er ledifi3a1ione dellanimo' ma 0er ingannare la noia di un giorno 3he non 0a++a mai9 3o+i33h;' una 4olta ri0udiate' da 0arte del +olitario' tutte le anti3he' tradi1ionali 3on+uetudini e 4enute meno le nuo4e'

non rimane altro 3he la44er+ione 0er la 3ella e il 0rogetto della fuga& 8-& "33o 0er3h; la 0ia +em0li3itA di 3hi @ no4i1io nella 4ita religio+a e ritirata' 3he non @ an3ora in 0o++e++o della ragione 3he lo guidi' n; dellaffetto 3he lo tra+3ini n; del di+3ernimento 3he lo 3orregga' ma 3he' in un 3erto +en+o' fa 4iolen1a a +e +te++o' de4e la+3iar+i mani0olare dalla legge dei 3omandamenti 3ome da mani altrui' 3ome la 3reta dal 4a+aio' la+3iar+i 0la+mare 3on totale 0a1ien1a e +ottometter+i alla 4olontA e alla di+3re1ione di 3olui 3he' nella mo2ile ruota dello22edien1a e nel fuo3o della 0ro4a' lo modella e gli dA forma& 8E& Infatti' =uandan3he egli +ia di 0ro4ato ingegno' +ia 4alente nellarte +ua ed e33ella 0er intelligen1a' =ue+ti +ono +olo +trumenti tanto dei 4i1i =uanto delle 4irt>& Non rifugga' dun=ue' dallim0arare a +er4ir+i 0er il 2ene' di me11i 3he 0o++ono e++ere utili11ati an3he 0er il male6 in 3i< 3on+i+te latti4itA 0ro0ria della 4irt>& Lingegno renda do3ile il 3or0o' larte modelli la natura' lintelligen1a renda lanimo non orgoglio+o' ma o22ediente& Ingegno' arte' intelligen1a e altre =ualitA +imili 3i 4engono dalla natura9 non 3o+B la 4irt>6 e++a e+ige di e++ere a00re+a 3on umiltA' ri3er3ata 3on im0egno' 0o++eduta 3on amore& Merite4ole di tutti =ue+ti 2eni' e++a non 0u< e++ere a00re+a' ri3er3ata o 0o++eduta in altro modo& b- "l progresso :F& Innan1itutto' dun=ue' line+0erto a2itante delleremo de4e im0arare' in 3onformitA 3on la0o+toli3o in+egnamento di $aolo' ad offrire il +uo 3or0o come ostia vivente, santa, gradita a Dio, segno della sua convinta sottomissione (!omani .7'.)& Inoltre' 0er frenare nellingenuo fer4ore delluomo animale' an3ora in3a0a3e di 0er3e0ire le 3o+e di Dio' la ri3er3a 0re3i0ito+a e 3urio+a delle realtA +0irituali e di4ine' lA0o+tolo ha aggiunto6 %er la grazia che mi stata concessa, dico infatti a ciascuno di voi* non vogliate sperimentare, delle cose di Dio, pi/ di $uanto necessario, ma assaporatene con sobriet (!omani .7'/)& :.& Infatti' dal momento 3he la forma1ione delluomo animale +i 3on3entra tutta o in 0arti3olar modo +ul 3or0o e +ul 3om0ortamento delluomo e+teriore' o33orre in+egnargli a mortifi3are in modo ra1ionale le 0ro0rie membra, che sono sulla terra (5olo++e+i /',)' e a dare una giu+ta' 0onderata e ra1ionale 4aluta1ione +ui ra00orti tra 3arne e +0irito' 3he +ono 0erennemente in 3onflitto tra loro' +en1a far+i influen1are da ne++uno di e++i& :7& )i+ogna in+egnargli a trattare il 0ro0rio 3or0o 3ome un malato affidato alle +ue 3ure' al =uale 4a negato' 0er =uanto egli lo de+ideri' 3i< 3he @ inutile' mentre gli 4a +ommini+trato 3i< 3he gli @ utile' an3he

3ontro il +uo 4olere9 a trattarlo 3ome =ual3o+a 3he non a00artiene a lui' ma a 3hi 3i ha ri+3attati a 3aro 0re11o' affin3h; gli rende++imo gloria 3on il no+tro 3or0o& :/& Gli +i de4e' inoltre' in+egnare a guardar+i da 3i< 3he il Signore' tramite il $rofeta' rim0ro4era al 0o0olo 0e33atore6 #i avete relegato dopo il vostro corpo ("1e3hiele 7/'/,)& )i+ogna +o0rattutto 3er3are di non 0ermettergli 3he il +uo +0irito' +0into dalle ne3e++itA o dalle 3omoditA di =ue+ta 4ita' a22ia tal4olta a de4iare in =ual3he modo dal retto 3ammino del +uo 0ro0o+ito o dalla dignitA della +ua natura' 0er onorare e amare il 3or0o& :C& $er3i< 2i+ogna 3erto trattare il 3or0o 3on una 3erta dure11a' affin3h; non +i ri2elli o +i fa33ia in+olente' ma in modo tale da 3on+entirgli di 0re+tare il +uo +er4i1io' 0oi3h; @ 0ro0rio 0er +er4ire allo +0irito 3he e++o 3i @ +tato dato& Non 4a =uindi ritenuto il fine della no+tra 4ita' ma +em0li3emente il me11o +en1a il =uale non 3i @ 0o++i2ile 4i4ere& Non 3i @' infatti' 3on+entito di rom0ere' =uando lo 4ogliamo' lallean1a 3he 3i lega al no+tro 3or0o' ma do22iamo attendere 3on 0a1ien1a il momento giu+to della no+tra li2era1ione da e++o e' nel frattem0o' o++er4are tutti gli o22lighi 3he =ue+ta giu+ta allean1a 3om0orta& Do22iamo' dun=ue' andare da33ordo 3on lui' 0en+ando 3he =ue+to legame non @ de+tinato a durare a lungo9 e +e 0oi a44errA altrimenti' non a22iamo fretta di u+3irne& :,& A =ue+to 0ro0o+ito +i +are22e re+a ne3e++aria una note4ole e +3ru0olo+a fati3a' o33a+ione di fre=uenti e 0erni3io+i errori' +e la legge dello22edien1a e della 3ella' 0re+entando al no4i1io una 4olta 0er +em0re il 0rogramma 3om0leto delle o++er4an1e 3omuni' riguardo al 3i2o' al 4e+tito' al la4oro' al ri0o+o' al +ilen1io' alla +olitudine e a tutto =uanto 3on3erne la 3ura delluomo e+teriore e le +ue ne3e++itA' non a00orta++e al fratello o22ediente' 0a1iente e tran=uillo' garan1ie e +i3ure11a 0er tutto il re+to& :8& In 3i<' una 4olta 0er tutte' tutto @ +tato 3o+B 2en 0re3i+ato' il +u0erfluo eliminato' il ne3e++ario 3ir3o+3ritto nei termini di una adeguata +uffi3ien1a e nei limiti di una generale 3ontinen1a' 3he' da una 0arte' i forti a22iano an3ora =ual3he traguardo da 0ro0or+i e' dallaltra' i de2oli non indietreggino9 e =ue+to' inoltre' affin3h; il numero delle ulteriori 3on3e++ioni non 0o++a ferire in al3un modo la 3o+3ien1a di 3hi ne u+a 3on animo ri3ono+3ente n; 3he la loro e4entuale 0roi2i1ione de22a in =ual3he modo mettere alla 0ro4a' nel +er4o di Dio' le=uili2rio di un 3or0o 2en morigerato e rettamente edu3ato& ::& In tutto =ue+to' 3ome di3e Salomone' chi cammina con semplicit, cammina con fiducia ($ro4er2i .F'E)9 in4e3e' chi duro di cuore, cade nel male ($ro4er2i 7-'.C)& )en3h;' infatti' il ne3e++ario +ia

0redi+0o+to in modo tale da non la+3iare al3uno +0a1io ad ulteriori lamentele e 2en3h; il +u0erfluo +ia +tato 3om0letamente eliminato' +e tutta4ia' 0er il 2ene di tutti o an3he di uno +olo' 3@ =ual3o+a da aggiungere o da togliere' +0etta allautoritA del 0riore 0rendere la de3i+ione' +en1a +3ru0oli di +orta' ma an3he +en1a ri+3hi 0er 3hi @ +otto0o+to alla +ua o22edien1a& :-& Il no4ello eremita de4e dun=ue e++ere formato' +e3ondo le regole della 3omune o++er4an1a' a domare le 2rame del +uo 3or0o 3on in3e++ante 0eniten1a 0er le 3ol0e 0a++ate e' 0er riu+3ire a di+0re11are tutto il re+to' giungere fino al di+0re11o di +e +te++o& :E& "gli 4a 0remunito 3on a++iduitA 3ontro le tenta1ioni' 3he infieri+3ono 3on maggior a33animento +ul +olitario no4i1io9 0oi3h; il +er4o di Dio' 3he a Lui 0re+ta +er4i1io 3on gratuitA' +i tro4a 3ontinuamente +olle3itato dai 4i1i6 il dia4olo lo +ugge+tiona 3on la ri3om0en+a 3he il 0ia3ere +a offrire' la 3arne arde di de+iderio' il mondo lo +0inge alla 2rama dei +uoi 2eni& Inoltre' an3he il Signore Dio no+tro 3i +otto0one alla 0ro4a' 0er 4edere +e lo amiamo o no9 non 0er3h; "gli lo ignori ? 3ome +e 3i< fo++e 0o++i2ile ? ma 0er3h;' gra1ie alla tenta1ione +te++a' ne 0rendiamo 0i> 3hiara 3o+3ien1a& -F& Due+te tenta1ioni' 0er<' non +ono diffi3ili da 4in3ere e la ragione le affronta +en1a 0arti3olari diffi3oltA' +ia =uelle 3he +i 0re+entano 3ome +o+0ette' +ia =uelle 3he giA di 0rimo a33hito manife+tano 3hiaramente la loro mali1ia& In4e3e' =uelle 3he +i in+inuano +otto la00aren1a del 2ene' +ono 0i> diffi3ili da di+3ernere e +i 3orrono maggiori ri+3hi nella33oglierle9 e 0ro0rio 3ome @ molto diffi3ile mantenere la giu+ta mi+ura in 3i< 3he +i 3rede +ia il 2ene' 3o+B non ogni de+iderio del 2ene @ del tutto al ri0aro dai 0eri3oli& -.& r2ene' di tutte le tenta1ioni e di tutti i 0en+ieri 3atti4i e inutili' la +entina @ lo1io& Infatti' il male +u0remo dellanimo @ lo1iare ino0ero+o& Non re+ti mai in o1io il +er4o di Dio' 2en3h; 0ro0rio 0er Dio egli +i +ia mantenuto li2ero da o33u0a1ioni& (n tal nome' 3omun=ue' 3o+B +o+0etto' 3o+B 4ano' 3o+B fla33ido non 4a a++olutamente im0o+to ad una realtA 3o+B 3erta' 3o+B +anta' 3o+B +eria6 L for+e un o1iare il mantener+i li2eri 0er DioG An1i' @ latti4itA delle atti4itA& " 3hiun=ue non la 0er+egua nella +ua 3ella 3on fedeltA e fer4ore' +e il +uo agire non @ 3o+B inten1ionato' =ualun=ue 3o+a fa33ia' egli +ta in o1io& -7& A =ue+to 0ro0o+ito' @ ridi3olo' 0er e4itare lo1io' ri3orrere ad o33u0a1ioni o1io+e& 1io+a @' in effetti' ogni o33u0a1ione 3he non ha ne++una utilitA o non tende ad al3un fine utile& Non +i de4e +olamente far =ual3o+a 0ur di 0a++are la giornata 3on =ual3he 0ia3e4ole11a o +en1a tro00o di+gu+to 0er il tedio9 ma an3he 0er3h;' del giorno tra+3or+o' rimanga +em0re nella 3o+3ien1a =ual3o+a di 0rofi3uo' da de0orre =uotidianamente nel te+oro del 0ro0rio 3uore& " =uella

giornata' nella =uale il 2uon a2itatore della 3ella non ri3ordi di a4er 3om0iuto al3una delle o0ere' 0er le =uali nella 3ella +i 4i4e' de4e ritenere di non a4erla ne00ure 4i++uta& -/& Tu domandi 3he 3o+a fare' di 3he 3o+a o33u0artiG Innan1itutto' oltre al =uotidiano +a3rifi3io della 0reghiera o allim0egno della lettura' non do22iamo togliere al =uotidiano e+ame' alla 3orre1ione e al rie=uili2rio della 3o+3ien1a =uella 0arte della giornata 3he loro +0etta& -C& $oi do22iamo dedi3ar3i al la4oro' an3he a =uello manuale' 3he 4iene 0re+3ritto non tanto 0er3h; intrattiene 0ia3e4olmente lanimo 0er =ual3he tem0o' =uanto 0iutto+to 0er3h; 0ermette di 3on+er4are e alimentare il 0ia3ere 0er le o33u0a1ioni +0irituali9 la+3iamo 3he lanimo 4i +i a22andoni momentaneamente' ma non 3he ne 4enga 3om0letamente a++or2ito9 0er 3ui' non a00ena gli +em2rerA o00ortuno rientrare in +e +te++o' 0o++a li2erar+ene 3on fa3ilitA' +en1a +u2ire re+i+ten1e da 0arte di una 4olontA tro00o im0egnata e +en1a e++ere 3ontagiato dal 0ia3ere 3he +i @ 0ro4ato o dalle immagini 3he la memoria trattiene& -,& Infatti' non l uomo che fatto per la donna, ma la donna per l uomo (. 5orin1i ..'E)9 non +ono gli e+er3i1i +0irituali 3he +ono fatti 0er =uelli 3or0orali' ma i 3or0orali 0er gli +0irituali& $er3i<' 3ome alluomo' una 4olta 3reato' fu a33o+tato e 0ro3urato un aiuto +imile a lui e tratto dalla +ua +te++a +o+tan1a' 3o+B gli e+er3i1i del 3or0o' an3he =uando +er4ono di aiuto alle o33u0a1ioni +0irituali' non +em2rano e++ere tutti =uanti adatti allo +3o0o' ma +olo =uelli 3he +em2rano a4ere 3on gli e+er3i1i dello +0irito una 0i> +tretta +omiglian1a e una 0i> +0e3ifi3a affinitA9 3o+B' 0er ledifi3a1ione +0irituale' il meditare 0en+ieri da +3ri4ere o lo +3ri4ere 0agine de+tinate alla lettura& -8& Gli e+er3i1i e i la4ori alla0erto' infatti' 0ro0rio 3ome di+traggono i +en+i' 3o+B an3he +o4ente e+auri+3ono lo +0irito' a meno 3he 3on la rude fati3a del la4oro dei 3am0i non +i a33re+3a la 3ontri1ione del 3or0o' fino a di4entare 3ontri1ione e umilia1ione del 3uore e il 0e+o della +ua +tan3he11a 3on+enta +0e++o lo +0rigionar+i di una de4o1ione 0i> inten+a6 fenomeno 3he 4ediamo 4erifi3ar+i fre=uentemente an3he nella +offeren1a dei digiuni' delle 4eglie e di tutte =uelle atti4itA 3he 3om0ortano la mortifi3a1ione del 3or0o& -:& Tutta4ia' lanima +eria e 0rudente affronta ogni fati3a +en1a di+0erder+i in e++a' 2en+B +e ne +er4e 0er ra33oglier+i meglio in +e +te++a9 tenendo +em0re fi++o lo +guardo non tanto a 3i< 3he fa' =uanto al mo4ente 3he la fa agire' @ 0rote+a 4er+o le 4ette di ogni 0erfe1ione9 e =uanto 0i> autenti3o @ il +uo +for1o in =ue+ta dire1ione' tanto 0i> fer4ida e 0i> +in3era @ lo0era delle +ue mani' 0oi3h;' in =ue+ta ten+ione' tiene +ottome++a la 4olontA di tutto =uanto il 3or0o&

Tutti i +en+i' infatti' 4engono ra33olti in unitA e di+3i0linati dalla mano della 2uona 4olontA' +en1a 0i> al3una 0o++i2ilitA di +ottrar+i al 0e+o della fati3a 0er dar+i alla 0a11a gioia6 +oggiogati e umiliati a +er4i1io dello +0irito' 4engono adde+trati a 3onformar+i ad e++o +ia nella 3ondi4i+ione della fati3a 3he nellatte+a della 3on+ola1ione& --& La natura' infatti' +3on4olta dal 0e33ato e de4iata dalla retta 4ia della +ua 3ondi1ione originaria' +e ri3ondotta a Dio' ri3u0era +u2ito' nella mi+ura del timore e dellamore 3he 0ro4a 0er Lui' tutto 3i< 3he a4e4a 0erduto allontanando+ene& " =uando lo +0irito ri0rende a uniformar+i allimmagine del +uo 5reatore' 2en 0re+to an3he la 3arne' rifiorita' di +ua 0ro0ria 4olontA in3omin3ia a 3onformar+i allo +0irito ormai rinno4ato& 5omin3ia' infatti' a 0ro4ar 0ia3ere' 3ontrariamente alle 0ro0rie in3lina1ioni' 0er tutto 3i< 3he 0ia3e allo +0irito9 inoltre' tanto 0i> a++etata di Dio =uanto 0i> grande @ la +ua mi+eria' 0re11o del 0e33ato' 3er3a 0er+ino' tal4olta' di 0a++are innan1i allo +0irito 3he @ la +ua guida& -E& Noi' infatti' non rinun3iamo ai 0ia3eri' ma li tra+feriamo dal 3or0o allanima' dai +en+i alla 3o+3ien1a& $ane di 3ru+3a e a3=ua 0ura' 4erdure e legumi +en1a 3ondimento non +ono 3erto 3i2i 0ia3e4oli' ma 0er lamore di 5ri+to e 0er il de+iderio di gioie interiori' @ molto 2ello 0oter +oddi+fare e gratifi3are 3on =ue+ti uno +toma3o 3he @ +tato 3on4enientemente edu3ato& Duante migliaia di 0o4eri' 3on +imili 4i4ande o an3he +olo 3on al3une di e++e' +are22ero 3ontenti di +oddi+fare le e+igen1e della naturaG Sare22e' del re+to' molto fa3ile e molto 0ia3e4ole 4i4ere +e3ondo natura 3on il 3ondimento dellamore di Dio' +e la no+tra di++ennate11a 3e lo 0ermette++e& Guarita =ue+ta' immediatamente la no+tra natura torna a +orridere ai doni della natura& La +te++a 3o+a a33ade 0er il la4oro6 il 3ontadino ha ner4i +aldi' mu+3oli 0o++enti' frutto delle+er3i1io& Se lo la+3i inatti4o' +i infia33hi+3e& La 4olontA genera la 0rati3a9 la 0rati3a' le+er3i1io9 le+er3i1io 0ro3ura le for1e 0er =ualun=ue la4oro& c- La perfezione EF& Ma torniamo al no+tro argomento& 5omun=ue +ia' 3he il no+tro la4oro e i momenti di ri0o+o non 3i la+3ino mai o1io+iK 5he la no+tra atti4itA 3on+i+ta +em0re nel reali11are in noi =uanto ra33omanda lA0o+tolo agli uomini animali e ai 0rin3i0ianti6 %arlo con esempi umani a causa della debolezza della vostra carne. Come, infatti, avete messo le vostre membra a servizio dell impurit e dell ini$uit per l ini$uit, cos2 ora mettete le vostre membra al servizio della giustizia per la vostra santificazione (!omani 8'.E)& E.& $re+ti a+3olto a =ue+te 0arole luomo animale' fino ad ora +3hia4o 3om0ia3ente del 0ro0rio 3or0o9 egli' 3he ha giA intra0re+o a +ottomettere il 3or0o allo +0irito e ad adattare +e +te++o alla

0er3e1ione delle realtA di4ine' +i a33inga a li2erar+i dalle 3atene di una +=uallida +3hia4it> e dalle a2itudini dominatri3i della +ua 3arne& E7& 5ontra00onga dentro di +; ne3e++itA a ne3e++itA' a2itudine ad a2itudine' +u+3iti al 0ro0rio interno in3lina1ione 3ontro in3lina1ione' fino a riu+3ir merite4ole della gioia 3om0leta 3ontro ogni altra gioia' in modo da 0oter trarre' +e3ondo il 3on+iglio dellA0o+tolo' almeno tanto godimento dalla man3an1a dei 0ia3eri del mondo e della 3arne' =uanto ne 0ro4a4a in 0a++ato a 0o++ederli9 e da 0ro4are tanto diletto nel 0orre al +er4i1io della giu+ti1ia' 0er la 0ro0ria +antifi3a1ione' le mem2ra del 0ro0rio 3or0o' di =uanto ne 0ro4a4a in 0re3eden1a nel metterli al +er4i1io dellim0uritA e dellini=uitA 0er lini=uitA& E/& "33o dun=ue la 0erfe1ione delluomo animale nello +tato 3he gli @ 0ro0rio' e del no4i1io ai +uoi ini1i& Se giungerA fino al fondo di =ue+to +tadio animale o umano' +e non +i guarderA indietro' +e manterrA fede al +uo im0egno di a4an1are' giungerA 0re+to a =uello +tato di4ino' in 3ui 3omin3erA a 3om0rendere 3ome egli fu 3om0re+o e a 3ono+3ere 3ome fu 3ono+3iuto& 5i<' non +i ottiene' 0er<' +u2ito al momento della 3on4er+ione' ma ri3hiede molto tem0o' molta fati3a' molto +udore' 3ol fa4ore della gra1ia del Dio della mi+eri3ordia e in 4irt> dello +for1o della 4olontA ri+oluta delluomo&

LA HITA DI S LIT(DIN" a- La vita nella cella EC& La fa22ri3a di tutti =ue+ti 2eni @ la 3ella e la +ta2ile 0er+e4eran1a in e++a& 5hiun=ue +i tro4a 2ene 3on la +ua 0o4ertA' @ ri33o9 3hiun=ue ha 2uona 4olontA' 4i tro4a tutto 3i< 3he gli +er4e 0er 4i4ere 2ene' =uantun=ue non +ia +em0re 3on4eniente 0re+tar fede alla 2uona 4olontA' 3he 4a9 in4e3e' frenata e +orretta' +o0rattutto nel 0rin3i0iante& Sia la regola della +anta o22edien1a a fare da +o+tegno alla 2uona 4olontA' e =ue+ta al 3or0o& Gli in+egni a 0er+i+tere nello +te++o luogo' a +o00ortare la 3ella' a 3on4i4ere 3on +e +te++o' +egno ini1iale' in 3hi +i in3ammina' di 2uona di+0o+i1ione e moti4o +i3uro di 2uona +0eran1a& E,& L' infatti' im0o++i2ile 3he luomo 0o++a 3on3entrare 3o+tantemente il 0ro0rio animo +u un mede+imo oggetto' +e non ha 0rima tenuto in3atenato 3on 0er+e4eran1a il 0ro0rio 3or0o in un luogo determinato& 5hi tenta' in4ero' di fuggire lirre=uiete11a dellanimo 4agando da un luogo allaltro +omiglia a 3olui' 3he 4uoi fuggire lom2ra del 0ro0rio 3or0o& #ugge da +e +te++o e 0orta in giro +e +te++o9 3am2ia luogo' ma non il +uo animo9 e da00ertutto ritro4a +e

+te++o' +e non addirittura 0eggiorato dal +uo +te++o giro4agare' 3ome 3a0ita a un malato' danneggiato dagli +3o++oni del tra+0orto& E8& Sa00ia' 0ertanto' di e++ere malato e dedi3hi il +uo tem0o a ri3er3are le 3au+e della +ua malattia& Se il ri0o+o non 4iene interrotto' i rimedi a00li3ati 3on 3ontinuitA faranno 0re+to effetto e lanimo' guarito dai +uoi +2andamenti e dalle +ue di0enden1e' +i ra33oglierA tutto in Dio& Infatti ha 2i+ogno di non 0o3he 3ure lanima 3he +ia non a00ena in=uinata' ma infetta& Se ne +tia' dun=ue' di+te+o +en1a muo4er+i nella +ua infermeria ? 3o+B' infatti' i medi3i +ono a2ituati a 3hiamare il la2oratorio do4e +i 3urano le infermitA ? e 0ro+egua nella 3ura intra0re+a' fino a 0ro4ata guarigione& E:& La tua infermeria' o malato' o indolente' @ la tua 3ella9 la medi3ina' 3on la =uale hai in3omin3iato a 3urarti' @ lo22edien1a' lo22edien1a 4era& Sa00i 3he il 3am2iare medi3ina di 3ontinuo' @ danno+o6 +3on4olge le=uili2rio naturale e dilegua le energie del malato& Infatti' 3hi de4e andare da =ual3he 0arte' +e +egue +olo la 4ia 0i> diretta' giunge 0re+to alla meta e mette fine al 4iaggio e alla fati3a9 +e' in4e3e' +i a44entura 0er +trade di4er+e' +i +marri+3e e non 0orrA mai termine alla 0ro0ria fati3a' 0oi3h; il +uo 4agare non ha fine& !e+ta' dun=ue' al tuo 0o+to' non 0a++are in 3ontinua1ione da un farma3o allaltro' ma fa u+o di =uello medi3amento+o dello22edien1a' fino al 3on+eguimento della 0erfetta +alute& " =uando +arai guarito' non rigettarlo 3ome un ingrato' 3h;' an1i' 0er il futuro ti +arA 3on3e++o di u+arne in modo di4er+o& E-& Se' dun=ue' hai fretta di guarire' +ta 2en attento a non 0rendere a++olutamente' nean3he un 0o' ini1iati4e di te+ta tua' +en1a 3on+ultare il medi3o9 e +e ti attendi ri+ultati dalla +ua arte tera0euti3a' @ ne3e++ario 3he tu non arro++i+3a di +3o0rirgli +em0re le tue ferite& Arro++i+3i' ma +4ela tutto e non na+3ondere niente& EE& 5i +ono al3uni 3he' 3onfe++ando+i' ra33ontano la 4i3enda dei loro 0e33ati 3ome una fa4ola' e +no33iolano +en1a 4ergogna lelen3o dei malanni della loro anima' =ua+i +en1a 0entimento ed affli1ione& 5hi @' infatti' +en+i2ile alla +offeren1a' tro4a 0re+to le la3rime e +i +3ioglie in gemiti& Se' in4e3e' a una gra4e malattia 4iene ad aggiunger+i una an3or 0i> +3on+olante in+en+i2ilitA' la++en1a di dolore nel malato lo tiene tanto 0i> lontano dalla guarigione' =uanto 0i> +em2ra a44i3inar+ene& .FF& " +e il medi3o +i mo+tra++e tro00o 3lemente' illudendo+i di 3urare ogni genere di malattie 3on unguenti e im0ia+tri tro00o 2landi' 0rendi tu lini1iati4a e' de+idero+o di un rimedio 0i> energi3o e di una guarigione 0i> ra0ida' ri3hiedi il 2i+turi e re3lama il 3auterio& .F.& Il medi3o @ +em0re a tua di+0o+i1ione e +em0re 0ronto& Infatti'

nel timore 3he la tua +olitudine ti +0a4enti e 0er3h; tu 0o++a a2itare nella tua 3ella 3on maggior +i3ure11a' ti +ono +tati a++egnati tre 3u+todi6 Dio' la 3o+3ien1a e il 0adre +0irituale& A Dio de4i la 0ietA' 3he ti 3on+a3ra tutto a Lui9 alla tua 3o+3ien1a lonore' 3he ti fa33ia arro++ire di 0e33are al +uo 3o+0etto9 al 0adre +0irituale lo22edien1a dettata dalla 3aritA' 3he ti +0inga a ri3orrere a lui 0er ogni 0ro2lema& .F7& Inoltre' 0er riu+3irti gradito' te ne aggiunger< un =uarto9 e 0er tutto il tem0o del tuo a00rendi+tato e fin3h; non a22ia im0arato a 0en+are in modo 0i> inten+o la 0re+en1a di4ina' ti 0ro3urer< un edu3atore& .F/& Ti 3on+iglio di +3eglierti tu +te++o una 0er+ona' la 3ui 4ita e+em0lare +i fi++i in 0rofonditA nel tuo 3uore e la 3ui 4enera1ione 4i re+ti 3o+B im0re++a' 3he ogni 4olta 3he ti 4errA in mente' in +egno di ri+0etto 0er lui' ti al1i in 0iedi e ti rimetta 3om0o+tamente in ordine9 il +uo 0en+iero' 0ro0rio 3ome +e fo++e 0re+ente' 3orregga in te' in un +entimento di 4i3ende4ole 3aritA' tutto =uanto 3@ da 3orreggere' +en1a tutta4ia 3he la tua +olitudine a22ia a 0atire danno 0er tale +egreto& La +ua 0re+en1a ti +o33orra ogni=ual4olta lo de+ideri9 inter4enga +0e++o' an3he 3ontro il tuo 4olere& SarA il 0en+iero della +ua +anta +e4eritA ad e4o3are in te i +uoi rim0ro4eri9 il 0en+iero della +ua 0ietA e 2enignitA' le 3on+ola1ioni9 =uello della +in3eritA della +ua +anta 4ita' le+em0io& An3he i tuoi +te++i 0en+ieri' infatti' +arai 3o+tretto a 3orreggere' allidea 3he e++i +ono tutti +otto i +uoi o33hi' 0ro0rio 3ome +e egli li 4ede++e' 3ome +e li di+a00ro4a++e& .FC& 5o+B' +e3ondo il 0re3etto dellA0o+tolo' 3u+todi+3iti 3on 3ura e' 0er non 0erdere mai di 4i+ta te +te++o' di+togli gli o33hi da tutto& Straordinario +trumento del 3or0o' lo33hio' +e riu+3i++e a 4edere +e +te++o' 3ome 4ede gli altri oggettiK ra' allo33hio interiore @ +tato +B 3on3e++o' +ulle+em0io di =uello e+teriore' di 0ortare la +ua atten1ione +ulle altre 3o+e' tra+3urando +e +te++o' ma 0oi' an3he 4olendolo 3on tutte le +ue for1e' non @ 0i> in grado di rientrare in +;& 33u0ati di te9 tu ra00re+enti giA 0er te +te++o a22ondante materia di 0reo33u0a1ione& !e+0ingi' inoltre' dagli o33hi del 3or0o 3i< 3he hai 0er+o la2itudine di 4edere9 da =uelli dellanima' 3i< 3he hai +me++o di amare' 0er3h; niente +i ria33ende tanto fa3ilmente =uanto lamore' +o0rattutto nelle anime 0i> tenere e 0i> gio4ani& b- (li esercizi dello spirito .F,& A22i an3he' tal4olta' il 3oraggio di gu+tare e di +for1arti di raggiungere 3ari+mi migliori e +ii tu a te +te++o 0ara2ola di edifi3a1ione& (na 3o+a @ la tua 3ella e+teriore' unaltra =uella interiore& Le+teriore @ la dimora' do4e a2ita la tua anima 3on il tuo 3or0o9 linteriore @ la tua 3o+3ien1a' do4e de4e a2itare' 0i> intimo di tutti i tuoi intimi' Dio 3on il tuo +0irito& La 0orta della 3lau+ura

e+teriore @ il +egno della 0orta della fortifi3a1ione interiore' affin3h;' 3ome gra1ie alla 0rima i +en+i del 3or0o non 4engono la+3iati li2eri di 4agare alle+terno' 3o+B i +en+i dellanima +iano trattenuti +em0re al 0ro0rio interno& .F8& Ama' dun=ue' la tua 3ella interiore' ama an3he =uella e+teriore e rendi a 3ia+3una' il 3ulto 3he le +0etta& Duella e+teriore ti +er4a 0er ri0ararti' non 0er na+3onderti9 non 0er3h; tu 0o++a 0e33are 0i> di na+3o+to' ma 0er3h; tu 0o++a 4i4ere 3on maggior +i3ure11a& Non +ai' infatti' ine+0erto a2itatore' di =uanto +ei de2itore alla 3ella' +e non 0en+i 3ome in e++a non +oltanto 4ieni 3urato dai tuoi difetti' ma an3he +al4aguardato dai litigi 3on gli altri& Ignori' inoltre' di =uale deferen1a +ei de2itore alla tua 3o+3ien1a' +e non +ai in e++a fare e+0erien1a della gra1ia dello S0irito +anto e delle dol3e11e interiori 3he dona& .F:& Tri2uta' dun=ue' a 3ia+3una delle due 3elle lonore 3he meritano e 0er te +te++o ri4endi3a in e++e il tuo 0rimato& Nella 3ella im0ara' in 3onformitA alle leggi della 3omunitA' a dominare te +te++o' a mettere ordine nella tua 4ita' a regolare le tue a2itudini' a +otto0orre a giudi1io te +te++o' ad a33u+arti da4anti al tri2unale della tua +ola 3o+3ien1a' +0e++o an3he a 3ondannarti' ma mai a la+3iarti andare im0unito& A++i+a a giudi3are +ia la giu+ti1ia9 la 3o+3ien1a +e ne re+ti nel ruolo di im0utata ed e++a +te++a +i a33u+i& Ne++uno ti ama 0i> di te9 ne++uno ti giudi3herA 3on maggior 2uona fede& .F-& Al mattino' domanda 3onto a te +te++o della notte tra+3or+a e 0re+3ri4iti una norma di 3om0ortamento 0er il giorno 3he 4iene& La +era' e+igi il 2ilan3io del giorno tra+3or+o e fa 0ro0o+iti 0er la notte 3he +o0raggiunge& 33u0ato in tal modo' non ti re+terA mai il tem0o 0er a22andonarti a fri4ole11e& .FE& Ad ogni ora a++egna' +e3ondo la regola della 3omunitA' la ri+0etti4a atti4itA6 =uella +0irituale allora delle o0ere dello +0irito' =uella fi+i3a allora dei la4ori del 3or0o9 3on e++e lo +0irito a++ol4a ogni de2ito 4er+o Dio' il 3or0o 4er+o lo +0irito' in modo tale 3he ne++una omi++ione' ne++una negligen1a' ne++una im0erfe1ione +fugga' +en1a ri3e4ere' nella mi+ura' luogo e tem0o de2iti' la 0uni1ione o la ri3om0en+a a00ro0riate& ..F& A =ue+to 0ro0o+ito' oltre a =uelle ore' di 3ui 0arla il $rofeta6 Sette volte al giorno io ti lodo (Salmo ..-'.8C)' 4anno o++er4ati il +a3rifi3io del mattino e =uello della +era' ma +o0rattutto =uello nel 2el me11o della notte& Non @' infatti' +en1a moti4o 3he il $rofeta e+3lama6 &l mattino mi porr. davanti a te e ti contempler. (Salmo ,',)' 0er3h; in =uel momento +iamo an3ora digiuni dalle 0reo33u0a1ioni e+teriori9 e inoltre6 Come incenso salga a te la mia preghiera, le mie mani alzate come sacrificio della sera (Salmo .CF'7)' 0er3h; allora' im0edimenti di =ue+to genere 3i tro4iamo' in un 3erto =ual modo' ad

a4erli giA digeriti& ...& An3he le no+tre 4eglie notturne' 3he 3i fanno al1are nel 3uor della notte 0er lodare il nome del Signore' egli le inte++e nella trama della mede+ima te+timonian1a' =uando afferma6 Nel giorno della mia tribolazione ho proteso verso Dio le mie mani, la notte sono rimasto alla sua presenza o proprio di fronte a lui, e non sono rimasto deluso (Salmo :8'/)' 3on =uel 3he +egue& ..7& L' infatti' 0referi2ilmente durante =ue+te ore 3he noi do22iamo mettere noi +te++i da4anti a Dio 3ome fa33ia a fa33ia e guardare tutto nella lu3e del +uo 4olto' tro4are in noi di 3he gemere ed affligger3i +u noi +te++i' in4o3are il nome del Signore' +timolando il no+tro +0irito fino a infiammarlo' ritornando +en1a 0o+a al ri3ordo della22ondante +oa4itA' fino a 3he egli +te++o di4enti la dol3e11a dei no+tri 3uori& ../& L +o0rattutto in =ue+te 3ir3o+tan1e 3he do22iamo mettere in 0rati3a 3i< 3he di3e lA0o+tolo6 Nell assemblea preferisco dire cin$ue parole consapevolmente, piuttosto che diecimila senza capirle (. 5orin1i .C'.E)& " inoltre6 Salmodier. col cuore e salmodier. anche con la mente. %regher. col cuore e pregher anche con la mente (. 5orin1i .C'.,)& Due+to' infatti' @ il momento in 3ui la mente e il 3uore de4ono riunire i loro frutti' 3o+i33h;' +u2ito do0o' 0o++iamo rila++ar3i nella =uiete della notte 3on la22ondan1a della 2enedi1ione di Dio e' =uando 3i al1iamo 0er 3antare le lodi di Dio' tutto il tenore della no+tra atti4itA tragga' da =ue+te lodi a Dio' armonia e fe3onditA& ..C& "33o 0er3h;' nel 0eriodo 3he 0re3ede immediatamente le 4eglie notturne' non @ 3on4eniente gra4are la mente 3on una =uantitA di +almi o +finire e +0o++are lo +0irito9 2en+B' 0er tutto il tem0o in 3ui e++o +i tro4a in =ue+to +tato di +o2rietA' 4a 0redi+0o+to alla de4o1ione e' 0er la +ua 0ro0ria +trada' guidato 4er+o il Signore' +ino a 3he +i metta a 3orrere 3ol 3uore dilatato fino al 3om0imento dello0era di4ina' 3on linten1ione di mantenere an3he in +eguito il tenore del 0ro0rio fer4ore' a meno 3he non +o0raggiunga ad interrom0erlo una 2uona do+e di negligen1a o di 4olontaria me+3hinitA& ..,& 5hiun=ue ha il +en+o di 5ri+to' +a an3he =uanto +ia 0rofi3uo 0er la 0ietA 3ri+tiana' =uanto +ia 3on4eniente a un +er4itore di Dio' a un +er4itore di 5ri+to redentore e =uanto gli +ia utile' almeno 0er unora al giorno' ri0en+are 3on molta atten1ione i 2enefi3i deri4ati3i dalla +ua 0a++ione e reden1ione' 0er goderne +oa4emente nella 0ro0ria 3o+3ien1a e reim0rimerli fedelmente nella memoria& Due+to @ mangiare +0iritualmente il 3or0o del Signore e 2ere il +uo +angue' in memoria di 3olui 3he' di3endo6 3ate $uesto in memoria di me 4Luca 77' .E)' ne ha la+3iato di+0o+i1ione a tutti =uelli 3he 3redono in lui& ..8& A =ue+to riguardo' an3he trala+3iando il 0e33ato di

di+o22edien1a' @ e4idente a tutti =uale em0ietA +are22e 0er luomo e++ere immemore di una 0ro4a 3o+B grande della 2ontA di4ina' mentre non @ tollera2ile 3he +i 0o++a 3an3ellare il ri3ordo di un ami3o 3he 0arte' an3he +e affidato a un +egno =ual+ia+i& ..:& La 3ele2ra1ione del mi+tero di =ue+ta +anta e 4enera2ile 3ommemora1ione' nella maniera' tem0o e luogo 3on+entiti' @ 3on3e++o +olamente a 0o3hi uomini' ai =uali @ +tato affidato =ue+to mini+tero9 ma +u+3itare la +o+tan1a del mi+tero' 0rati3arla' farla 0ro0ria in 4i+ta della +al4e11a' in ogni tem0o e in ogni luogo del regno di Dio e +e3ondo le modalitA della tradi1ione' 3io@ 3on i +entimenti della do4uta 0ietA' =ue+to @ alla 0ortata di tutti 3oloro ai =uali +ono ri4olte =ue+te 0arole6 #a voi siete la stirpe eletta, il sacerdozio regale, la nazione santa, il popolo che Dio si ac$uistato perch+ proclami le opere meravigliose di lui, che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua ammirabile luce (. $ietro 7'E)& ..-& Infatti' il +a3ramento' 3ome 0u< e++ere ri3e4uto 0er la 4ita da 3hi ne @ degno' 3o+B 0u< e++ere 0rofanato da 3hi ne @ indegno 0er la 0ro0ria morte e il 0ro0rio giudi1io9 ma della +o+tan1a del +a3ramento non 0u< a00ro0riar+i +e non 3olui' 3he ne @ degno e idoneo& Il +a3ramento' infatti' +en1a la +o+tan1a del +a3ramento' 0orta la morte a 3hi lo ri3e4e' mentre la +o+tan1a del +a3ramento' an3he +en1a le +ue a00aren1e 4i+i2ili' dA a 3hi lo ri3e4e la 4ita eterna& ..E& Se allora tu 4uoi' e +e lo 4uoi 4eramente' ad ogni ora del giorno e della notte' e++a @ a tua di+0o+i1ione nella 3ella& gni 4olta 3he' in memoria di 3olui 3he ha +offerto 0er te' ti la+3i 0er4adere lanimo da =ue+to e4ento 3on tutta la tua 0ietA e la tua fede' tu mangi il +uo 3or0o e 2e4i il +uo +angue9 e 0er tutto il tem0o 3he' 0er amore' rimani in lui ed egli' 0er o0era della +ua +antitA e della +ua giu+ti1ia' rimane in te' +ei anno4erato 3ome 0arte del +uo 3or0o e 3ome uno delle +ue mem2ra& .7F& Inoltre' 2i+ogna an3he' in determinate ore' dedi3ar+i ad una lettura determinata& Infatti' una lettura o33a+ionale' di argomenti 4ari e tro4ata =ua+i 0er 3a+o' non edifi3a lanima' ma la rende 4olu2ile6 a33olta alla leggera' +3om0are dalla memoria 3on an3ora maggior leggere11a& 33orre' in4e3e' intrattener+i 3on mae+tri di +i3uro affidamento6 3on e++i la no+tra anima de4e familiari11ar+i& .7.& Infatti' le S3ritture re3lamano di 4enir lette' e an3he 3om0re+e' mediante lo +te++o +0irito 3ol =uale +ono +tate 3om0o+te& Mai entrerai nel 0en+iero di $aolo' fin3h;' mediante +eria atten1ione nella +ua lettura e im0egno di una 3o+tante medita1ione' non ti +arai im2e4uto del +uo +0irito& Mai 3om0renderai Da4ide' fin3h;' 0er e+0erien1a' non ti +arai ri4e+tito dei +entimenti degli +te++i +almi& Del re+to' in ogni li2ro della S3rittura' lo +tudio e la lettura +ono tanto di+tanti luno

dallaltra' =uanto lami3i1ia dallo+0italitA' laffetto fraterno da un +aluto o33a+ionale& .77& Ma o33orre an3he far +3endere nello +toma3o della memoria =ual3he 2randello della lettura =uotidiana' 0er3h; 4enga meglio digerito e' una 4olta ri3hiamato alla 2o33a' di4enga oggetto di una rumina1ione fre=uente9 0er3h; +ia 3onforme al no+tro 0ro0o+ito' gio4i allinten1ione' a44in3a lanimo' 0er3h; non +i 3om0ia33ia di 0en+ieri e+tranei& .7/& Dalla +e=uen1a della lettura @ 2ene +orga un +entimento e 0renda forma una 0reghiera 3a0a3i di interrom0ere la lettura' +en1a tutta4ia o+ta3olarla' re+tituendo +u2ito allanimo una maggiore 0er+0i3a3ia nella 3om0ren+ione della mede+ima& .7C& La lettura' infatti' @ al +er4i1io dellinten1ione& Se da44ero 3olui 3he legge' nella lettura 3er3a Dio' tutto 3i< 3he legge 3ontri2uirA a =ue+to +uo +3o0o e la 0a++ione 3he lo anima' =uando legge' 3attura e +ottomette allo++e=uio di 5ri+to ogni inter0reta1ione del te+to& Ma +e linten1ione di 3hi legge de4ia 4er+o altre finalitA' +i tra+3ina dietro tutto il re+to9 e' allora' non tro4a nulla nelle S3ritture di tanto +anto' di tanto 0io 3he non rie+3a' 4uoi 0er 4anagloria' 4uoi 0er 0er4er+ione del +entimento o 0er de0ra4a1ione dellintelletto' a 0iegare alla +ua mali1ia o alla +ua 4anitA& In tutte le S3ritture' infatti' lini1io della +a0ien1a de4e e++ere 0er il lettore il timore del Signore' 0er3h; in e++o' an1itutto' +i 3on+olidi linten1ione di 3hi legge e da e++o +3aturi+3ano e +i armoni11ino lintelligen1a e il +en+o dellintera lettura& c- (li esercizi del corpo .7,& Non 3i +i de4e mai +ottrarre n; molto n; 3om0letamente agli e+er3i1i dello +0irito 0er dedi3ar+i a =uelli del 3or0o' ma lanimo de4e a2ituar+i a ritornare ad e++i 3on fa3ilitA e' 0ur 0re+tando+i agli uni' re+tare +em0re affe1ionato agli altri& 5ome infatti +i @ giA detto +o0ra' non @ luomo ad e++er fatto 0er la donna' ma la donna 0er luomo9 le atti4itA dello +0irito non +ono finali11ate a =uelle del 3or0o' ma 4i3e4er+a& 5hiamiamo =ui e+er3i1i 3or0orali =uelli 3he e+er3itano il 3or0o mediante il la4oro manuale& .78& 5i +ono' infatti' an3he altri e+er3i1i' nei =uali il 3or0o @ 3o+tretto a fati3are' 3ome le 4eglie' i digiuni e altri +imili' 3he non +ono di o+ta3olo' ma di aiuto agli e+er3i1i dello +0irito' 0ur3h; fatti 3on 3riterio e di+3ernimento& $rati3ati' in4e3e' indi+3riminatamente fino al 0unto di im0edire' inde2olendo lo +0irito e fia33ando il 3or0o' gli e+er3i1i +0irituali' fini+3ono' in 3hi +i 3om0orta 3o+B' 0er +ottrarre al 3or0o il frutto della 2uona o0era 3om0iuta' allo +0irito lamore' al 0ro++imo le+em0io' a Dio lonore' rendendolo +a3rilego e re+0on+a2ile da4anti

a Dio di tutte =ue+te 3ol0e& .7:& Non 3he' +e3ondo il 0en+iero dellA0o+tolo' an3he =ue+to ti0o di e33e++o non +em2ri umano' non +ia 3on4eniente' non +i de22a fare e non +ia giu+to 3he la te+ta a22ia a dolere =ual3he 4olta =uando +i 0one al +er4i1io di Dio' e++a 3he un tem0o ha +offerto +0e++o fino a 0ro4ar dolore 0er le 4anitA del mondo9 3he lo +toma3o +offra la fame fino a ruggire' e++o 3he 0are33hie 4olte +i @ rim0in1ato fino al 4omito6 ma in tutte le 3o+e do22iamo a4ere mi+ura& Il 3or0o 4a tal4olta mortifi3ato' non di+trutto& An3he le+er3i1io fi+i3o' infatti' 0o++iede' an3he +e mode+ta' una +ua utilitA& .7-& $er =ue+to do22iamo a4ere' an3he +e in mi+ura mode+ta ? non tutta4ia 0er indulgere alla 3on3u0i+3en1a ?' una 3erta 3ura della 3arne& "++a 4a trattata 3on +o2rietA e 3on una 3erta di+3i0lina +0irituale' 3o+i33h; n; nel 3om0ortamento n; nella =ualitA n; nella =uantitA 0o++a a00arire al3una 3o+a' 3he non +i addi3a a un +er4itore di Dio& .7E& Le 0arti meno de3oro+e del no+tro 3or0o 4anno 3ir3ondate di maggior de3en1a9 le altre non ne hanno 2i+ogno& Non +olo' ma an3he tutta la no+tra 4ita' an3he +e na+3o+ta agli o33hi degli uomini' 4a 0re+entata a Dio +anta e one+ta9 tutta la no+tra 3ondotta 4a re+a tra+0arente e gradita agli angeli +anti' 2en3h; ra33hiu+a fra le 0areti della no+tra dimora& ./F& 5he tutte le 4o+tre 3o+e' di3e lA0o+tolo' +iano fatte one+tamenteK Lone+tA @ 3o+a gradita a Dio e ami3a degli angeli +anti& $er =ue+to lA0o+tolo ordina alle donne di 0ortare il 4elo 0er ri+0etto 4er+o gli angeli& Infatti' e++endo e++i' +en1om2ra di du22io' +em0re 3on 4oi nelle 4o+tre 3elle 3ome 4o+tri 3u+todi' gioendo in+ieme a 4oi 0er i 4o+tri +for1i e 3oo0erando4i' +ono 3ontenti 3he tutte le 4o+tre a1ioni' an3he +e ne++uno 4i 4ede' +iano one+te& ./.& $ertanto' +ia 3he mangiate' +ia 3he 2e4iate' =ualun=ue altra 3o+a fa33iate' tutto fate nel nome del Signore' 3on 0ietA' +antitA e de4o1ione& Se mangi' la tua men+a' giA di 0er +; frugale' ri3e4a ulteriore ornamento dalla tua frugalitA& " =uando mangi' non 2uttarti tutto +ul 3i2o9 mentre il 3or0o +i 0ro3ura il +uo ri+toro' la mente non tra+3uri 3om0letamente il 0ro0rio' ma rima+ti3hi tra +; e a++imili' meditandolo o almeno ri3ordandolo' =ual3he 0a++o delle S3ritture' 3he e4o3hi la +oa4e 2ontA del Signore& ./7& Ma an3he =ue+ta +te++a ne3e++itA non 4enga +oddi+fatta +e3ondo il 3o+tume del mondo e della 3arne' ma 3ome +i addi3e ad un mona3o' 3ome +i 3on4iene a un +er4itore di Dio& Infatti' an3he 0er la +alute del 3or0o' =uanto 0i> dignito+amente e ordinatamente il 3i2o

4iene ingerito' tanto 0i> fa3ilmente e 2enefi3amente 4iene a++imilato& .//& 33orre' dun=ue' fare atten1ione al modo di mangiare' allora dei 0a+ti' alla =ualitA e alla =uantitA del 3i2o' rifuggendo il +u0erfluo e i 3ondimenti artifi3io+i& )i+ogna 2adare al modo' 0oi3h; 3hi mangia non ri4er+i la 0ro0ria anima +u ogni 4i4anda9 al tem0o' 0er non anti3i0are lora9 alla =ualitA' la +te++a in u+o nella 3omunitA dei fratelli' e33e1ion fatta in 3a+o di 3on3lamata malattia& ./C& Duanto ai 3ondimenti' 0oi' a33ontentate4i' 4i 0rego' 3he i 3i2i +iano mangia2ili e non an3he grade4oli o a00eti2ili& Alla 3on3u0i+3en1a' infatti' 2a+ta la +ua mali1ia& Non riu+3endo e++a 3he a +tento o 0er niente ad a00agare fino in fondo le ne3e++itA della natura' +e non 0er 4ia di un 0ia3ere an3he mode+to' +e in3omin3ia ad e++ere +tu11i3ata 0ro0rio da 3hi ha intra0re+o una guerra +en1a =uartiere 3ontro le +ue +edu1ioni' di4entano due 3ontro uno e la 3ontinen1a 3orre +eri 0eri3oli& ./,& Inoltre' 3i< 3he +i @ detto del 3i2o' 4a detto an3he del +onno& )ada' +er4o di Dio' 0er =uanto @ nelle tue 0o++i2ilitA' =uando dormi' di non addormentare tutto te +te++o9 di non tra+formare il tuo +onno' da ri0o+o della 0er+ona +tan3a' in +e0oltura di un 3or0o +en1a 0i> +offio di 4ita9 da o33a+ione di ri+toro in e+tin1ione del tuo +0irito& Il +onno @ realtA +o+0etta e in gran 0arte +imile alle22re11a& Infatti' an3he trala+3iando i 4i1i' 3he non tro4ano in 3hi dorme o00o+i1ione al3una' 0oi3h; la ragione @ a++o0ita in+ieme 3ol 3or0o' riguardo allo2ietti4o di un 0rogre++o 3ontinuo' non 3@ tem0o nella no+tra 4ita 3o+B +0re3ato' =uanto =uello dedi3ato al +onno& ./8& $ertanto' =uando 4ai a dormire' 0orta +em0re 3on te' nella memoria o nellanimo' un 0en+iero nel =uale addormentarti 0la3idamente' 3he tal4olta ti 0ro3uri an3he il 2enefi3io di un +ogno9 3he' a33ogliendoti an3or 4igile' ti re+titui+3a al 3on+ueto +tato di atten1ione 4er+o il mondo 3ir3o+tante& In tal modo' 0er te la notte 4errA ri+3hiarata 3ome il giorno9 la notte +arA la tua lu3e fra le tue deli1ie& Ti addormenterai +ereno' ri0o+erai in 0a3e' ti +4eglierai age4olmente ed al1andoti +0edito e agile' +arai 0ronto a tornare alle atti4itA' dalle =uali non ti eri del tutto di+ta33ato& ./:& Infatti' a 3i2o +o2rio e a +en+i +o2ri fa +eguito un +onno +o2rio& Ma =uel +onno 3arnale e 0e+ante' il +onno della dimenti3an1a' 3ome +i di3e' de4e e++ere ritenuto a2omine4ole dal +er4o di Dio& Duello' in4e3e' dal =uale' do0o un adeguato ri0o+o' @ age4ole ri+4egliare i +en+i del 3or0o e della mente' ra44i4arli e in4iarli nuo4amente' 3ome +er4i della 3a+a del 0adre' alle atti4itA ne3e++arie alla 4ita dello +0irito' non @ affatto di+0re11a2ile& ./-& 5o+B' infatti' lanima 0rudente e 3on+a3rata a Dio de4e

3om0ortar+i nella +ua 3ella e nella +ua 3o+3ien1a' 3ome un 0rudente 0adre di famiglia nella +ua 3a+a& Non tenga' 3ome di3e Salomone' in 3a+a +ua una donna litigio+a' 3io@ la +ua 3arne9 ma la renda morigerata ed a2ituata alla +o2rietA' 0ronta allo22edien1a e alla fati3a' edu3ata +otto ogni a+0etto ad a33ettare la fame 3ome la +a1ietA' la22ondan1a 3ome la 0enuria& Tratti i +en+i e+terni non da 3a0i' ma da +er4itori e mantenga i +en+i interni +o2ri e attenti& Tenga a++olutamente tutta la 3a+a o la famiglia dei +uoi 0en+ieri 3o+B ordinata e di+3i0linata' da 0oter dire alluno6 IHaKJ' ed e++o 4ada9 e allaltro6 IHieniKJ' ed e++o 4enga9 e al 3or0o' +uo +er4o6 I#a =ue+toKJ' ed e++o lo fa33ia +en1a 0rote+tare& ./E& 5hi go4erna +e +te++o in =ue+to modo e mette ordine nella 0ro0ria 3o+3ien1a' 0u< tran=uillamente e++ere affidato e 3on+egnato alla +ua 3ella& Ma =ue+to @ 0ro0rio di 3hi @ 0erfetto o di 3hi +ta a4an1ando in modo 0erfetto& $er3i< 0ro0oniamo ai 0rin3i0ianti e ai no4i1i =ue+to o2ietti4o' 0er3h; +a00iano 3he 3o+a loro man3a e fino a 3he 0unto de22ano +0ingere la ten+ione del loro im0egno& d- Condizione della vita solitaria .CF& )i+ogna +a0ere 3he' =uando di+3orriamo della +en+i2ilitA 3arnale o animale' della +3ien1a ra1ionale o della +a0ien1a +0irituale' de+3ri4iamo ad un tem0o +ia la 0er+ona +ingola' nella =uale' +e3ondo i di4er+i gradi di 0erfe1ione' @ 0o++i2ile ritro4are i frutti dei 0rogre++i 3om0iuti e il +entimento 3he anima la +ua ten+ione9 +ia le tre 3ategorie di uomini 3he' 3ia+3una +e3ondo le 0e3uliaritA del 0ro0rio +tato' militano nella 4ita religio+a allinterno delle 3elle& .C.& 5on tutto 3i<' la dignitA della 3ella' la +egrega1ione della +anta +olitudine e la denomina1ione +te++a della 0rofe++ione eremiti3a non +em2rere22ero 3on4enire 3he ai +oli 0erfetti' ai =uali' 3ome di3e lA0o+tolo' @ ri+er4ato il 3i2o +olido e 3he' 0er 3on+uetudine' hanno e+er3itato i +en+i a di+3ernere il 2ene dal male& In =ue+to' an3he luomo ra1ionale' 3he @ il 0i> 4i3ino allo +0irituale' 0otre22e 3omun=ue e++ere tollerato9 ma 3ertamente luomo animale' 3he non 0er3e0i+3e le realtA di4ine' +i riterre22e a++olutamente da allontanare& .C7& Ma' a =ue+to 0unto' inter4iene lA0o+tolo $ietro' di3endo di al3uni6 Se essi hanno ricevuto lo Spirito santo come noi, chi ero io per oppormi a Dio, (Atti ..'.:)& Lo S0irito +anto' infatti' @ la 2uona 4olontA& Non +en1a grande +3ru0olo di 3o+3ien1a' 0ertanto' 4a allontanato dalla 4ita religio+a' a =ualun=ue li4ello +ia giunto' 3olui 3he la 2uona 4olontA 0o++a te+timoniare e++er a2itato e +o+0into dallo S0irito +anto& .C/& 5o+B' gli a2itatori delle 3elle de4ono e++ere re3lutati fra due

3ategorie di uomini6 o fra i +em0li3i' 3he 3ol 3uore e 3on la 4olontA +i dimo+treranno fer4oro+i e 3a0a3i di 3on+eguire la religio+a 4irt> della 0ruden1a9 o00ure fra i 0rudenti' 3he ri+ulteranno e++ere imitatori della religio+a +em0li3itA dei Santi& La +tolta +u0er2ia' in4e3e' o la +u0er2a +tolte11a +e ne +tiano +em0re lontane dalla dimora dei giu+ti& $er la 4eritA' ogni +u0er2ia @ +tolta' mentre non ogni +tolte11a @ +u0er2a& Infatti' la +tolte11a +en1a +u0er2ia +i ri4ela tal4olta +em0li3itA6 +e @ ignorante' for+e 0otrA e++ere i+truita9 +e non 0otrA e++ere i+truita' for+e +i la+3erA 0la+mare& .CC& $er il +em0li3e' infatti' la 4ita religio+a @ la dimora-rifugio adatta9 a meno 3he a22ia un 3arattere tale' da non 4oler+i umiliare o +ia talmente ro11o' da non 0oter e++ere guidato n; 0la+mato& La 2uona 4olontA' tutta4ia' an3he +e molto ro11a' non 4a a22andonata a +e +te++a' ma 3on +alutare 3on+iglio indiri11ata 4er+o una 4ita la2orio+a e atti4a9 la 4olontA +u0er2a' in4e3e' 0er =uanto 0rudente +i 3reda' 4a a22andonata a +e +te++a e 3a33iata 4ia& Se' infatti' il +u0er2o 4iene a33olto' fin dal 0rimo giorno 3he entra ad a2itar4i' 3omin3ia a dettar leggi' tro00o +tolto 0er im0arare =uelle' 3he giA 4i tro4a& .C,& 33orre dun=ue' +o00e+are 0er 2ene' 3on +erietA e 0ruden1a' 3hi 4a amme++o ad a2itare 3on +e +te++o& 5hi' infatti' a2ita 3on +;' non ha altro 3om0agno 3he +e +te++o' e 3o+B 3omegli @& Luomo mal4agio' 0ertanto' non @ mai +i3uro =uando a2ita 3on +e +te++o' 0oi3h; a2ita 3on un mal4agio e ne++uno 0otrA dargli 0i> fa+tidio della +ua +te++a 0er+ona& An3he i 0a11i' infatti' i malati gra4i e =uanti' 0er una =ual+ia+i 3au+a' non +ono +uffi3ientemente 0adroni del 0ro0rio +enno' 4engono di +olito 4igilati e non a22andonati o affidati a loro +te++i' 0er timore 3he fa33iano 3atti4o u+o della 0ro0ria +olitudine& .C8& Alla 4ita della 3ella' dun=ue' 4engano amme++i gli uomini animali umili' 0o4eri in +0irito' ma 0er3h; di4entino e++i +te++i ra1ionali e +0irituali' non 0er3h; =uelli 3he' 3on merito hanno raggiunto =ue+ti li4elli' a 3au+a loro retro3edano e di4entino animali& Hengano a33olti 3on ogni 2ene4olen1a e 3aritA +o00ortati 3on 0a1ien1a e indulgen1a9 ma =uelli 3he ne hanno 3om0a++ione' non li imitino' n; il de+iderio di 4ederli migliorare li indu3a a =ual3he man3an1a nei riguardi del rigore della regola a22ra33iata& .C:& $er =ue+to' infatti' @ +u2entrato il 4e11o di 3o+truire 3on denaro altrui 3elle +ontuo+e e' 0udore 0ermettendo' an3he +far1o+e& !igettata la +anta ru+ti3itA' 3reata' 3ome di3e Salomone' dallAlti++imo' noi 3i 3reiamo dimore molto de3oro+e' giu+tifi3andole in un 3erto +en+o 3on la +3elta religio+a 3he a22iamo fatto& Si ha tanta 3om0a++ione 0er gli uomini animali' 3he =ua+i tutti' a =ue+to 0ro0o+ito' +iamo di4entati animali& .C-& A4endo' infatti' allontanato da noi e dalle no+tre 3elle =uel

modello di 0o4ertA 3he i 0adri 3i a4e4ano tramandato 3ome in ereditA e =uella forma di +anta +em0li3itA' 3he @ il 4ero ornamento della 3a+a di Dio' 3i +iamo 3o+truiti' 0er mano di arti+ti raffinati' 3elle non tanto eremiti3he' =uanto aromati3he' dal 4alore di 3ento monete doro 3ia+3una' 3u0idigia dei no+tri o33hi' ma 0ro4enienti dalle elemo+ine dei 0o4eri& .CE& !e3idi' o Signore' dalle 3elle dei tuoi 0o4eri lo22ro2rio di =ue+te 3ento monete doroK $er3h;' 0iutto+to' non di 3ento denariG $er3h;' 0iutto+to' non di 1ero denariG $er3h;' 0iutto+to' i figli della gra1ia non +e le 3o+trui+3ono loro +te++i grati+G Duale ammonimento ri3e4ette Mo+@' =uando +ta4a 0er edifi3are il Ta2erna3oloG 5ada di farlo secondo il modello, che ti stato mostrato sul monte ("2rei -',)& .,F& Si addi3e for+e a uomini del +e3olo edifi3are il Ta2erna3olo di Dio fra gli uominiG Duelli +B' =uelli a 3ui 4iene mo+trato' nella 0rofonditA dello +0irito' il modello della 4era 2elle11a della 3a+a di Dio' +iano =uelli a 3o+truire 0er +;K Duelli +B' =uelli a 3ui la 0reo33u0a1ione dei 2eni interiori im0one il di+0re11o e la non3uran1a di tutti =uelli e+teriori' +iano =uelli a 3o+truire 0er +;K Il modello della 0o4ertA' la forma della +anta +em0li3itA' i lineamenti della frugalitA dei 0adri' ne++uno 1elo di arti+ta riu+3irA a reali11arli' 0ro0rio 3ome la loro negligen1a& .,.& $ertanto' 4i 0rego' 0er la durata del no+tro 0ellegrinaggio in =ue+to +e3olo' 0er il tem0o della no+tra militan1a +u =ue+ta terra' 3o+truiamo3i non 3a+e da a2itare' ma tende da a22andonare' 3ome +e do4e++imo e++ere 0re+to ri3hiamati da =ue+to luogo 0er migrare 4er+o la 0atria' 4er+o la no+tra 3ittA' 4er+o la dimora della no+tra eternitA& Noi 4i4iamo in un a33am0amento' 3om2attiamo in terra +traniera& Tutto 3i< 3he @ naturale' @ fa3ile9 3i< 3he @ e+traneo' 3om0orta +offeren1a& Non @ for+e fa3ile' 0er il +olitario' non @ 2a+tante alla natura e adeguato alla 3o+3ien1a 3o+truir+i da +; una 3ella 3on rami intre33iati' intona3arla 3ol fango' ri3o0rirla da ogni 0arte e a2itar4i in modo 0i> 3he de3oro+oG 5he 3o+a 3er3are di 0i>G .,7& 5redetelo' =uindi' fratelli ? e non 4i to33hi di farne diretta e+0erien1aK ?' =ue+te 2elle 3o+tru1ioni' =ue+ta o+tenta1ione di fa33iata +ner4ano 0re+to un 0ro0o+ito 4irile e rendono effeminato un tem0eramento ma+3hio& Infatti' an3he +e lu+o 3ontinuo ne fa +3emare lin3anto' an3he +e 3i +ono al3uni 3he ne u+ano 3ome +e non ne u+a++ero' tutta4ia @ 3ol di+0re11o 0i> 3he 3on lu+o' 3he un tal genere di 0a++ione 4iene e+tir0ato e 4into& .,/& Inoltre' la no+tra dimen+ione e+teriore influen1a non 0o3o =uella interiore' +e +i adatta e +i 3onforma a +omiglian1a dellanima e +e' a +uo modo' @ ri+0ondente a =ual3he 2uon 0ro0o+ito& (na forma di 4ita 0i> 0o4era' infatti' frena nella 0rima la 3on3u0i+3en1a' mentre

nellaltra infiamma la 3o+3ien1a 0er lamore della 0o4ertA& .,C& Ma allanima tutta ri4olta 4er+o linterioritA +i addi3e maggiormente un a+0etto e+teriore inelegante e tra+andato& Da 3i< +i ri3ono+3e 3he lanima' a2itante della 3a+a' +i intrattiene 0i> +0e++o altro4e9 una +anta inten1ione indi3a 3he e++a @ 0i> o33u0ata in altro luogo e reali11a in modo effi3a3e larmonia dei 2eni interiori 3on la retta 3o+3ien1a' alla =uale fa +a0ere di a4ere di+0re11ato tutti =uelli e+teriori& .,,& Hi +3ongiuro' dun=ue' 3he =ue+te 3elle 0i> raffinate rimangano 3ome +ono' ma 3he il loro numero non +i a33re+3a& "++e +er4ano da infermeria 0er i fratelli animali e 0er i 0i> indi+0o+ti' fino alla loro guarigione' fino a =uando' 3io@' e++i 3omin3ino a de+iderare non linfermeria dei malati' ma le tende dei 3om2attenti nella33am0amento del Signore& !imangano an3he di e+em0io 0er i 4o+tri +u33e++ori' dal momento 3he' 0ur a4endo u+ato tali +0lendide 3elle' le a4ete di+0re11ate& .,8& Hoi' in4e3e' 3he +iete +0irituali' 0ro0rio 3ome gli "2rei' 4iandanti 3he non hanno =uaggi> una dimora +ta2ile' ma 3he +ono in 4iaggio 4er+o =uella futura' 3o+truite4i' 3ome a4ete in3omin3iato a fare' 3ome a2ita1ioni delle 3a0anne& In 3a0anne' infatti' a2itarono i no+tri 0adri' =uando' +oggiornando nella terra della 0rome++a 3ome in terra +traniera' attende4ano' in+ieme 3on i 3oeredi della 0rome++a' la 3ittA dalle +alde fondamenta' di 3ui Dio +te++o @ 3o+truttore e ar3hitetto& Sen1a a4er an3ora ri3e4uto i frutti della 0rome++a' ma guardandoli da lontano e +alutandoli' ri3ono+3e4ano di e++ere +tranieri e 0ellegrini +ulla terra& Duelli' infatti' 3he 0arlano in =ue+to modo' 4ogliono indi3are di e++ere in 4iaggio 4er+o una 0atria migliore' 0re3i+amente =uella 3ele+te& .,:& $ro0rio 0er =ue+to i no+tri 0adri' in "gitto e nella Te2aide' fer4idi++imi imitatori di =ue+ta +anta 4ita' tra+3orrendo la loro 4ita nel de+erto' nellangu+tia e nellaffli1ione' e++i' dei =uali il mondo non era degno' +i 3o+trui4ano da +; le 3elle& In e++e' 3on una +em0li3e 3o0ertura 0er tetto e ra33hiu+i tra =uattro 0areti =ualun=ue' +i ri0ara4ano dalla 2ufera e dalla 0ioggia9 in e++e' tra2o33anti delle deli1ie delleremiti3a frugalitA' rende4ano ri33a una moltitudine di 0er+one' mentre e++i rimane4ano nellindigen1a& .,-& "++i ? 3he non +o 3on =ual nome 0i> a00ro0riato 3hiamare' +e uomini 3ele+ti o angeli terre+tri ? tra+3orrendo la loro e+i+ten1a +ulla terra' ma dimorando nei 3ieli' la4ora4ano 3on le 0ro0rie mani e' 3ol 0ro0rio la4oro +o+tenta4ano i 0o4eri' mentre e++i +offri4ano la fame9 dallimmen+itA del de+erto nutri4ano le 3ar3eri delle 3ittA e +o33orre4ano i malati e 3hi +i tro4a++e in =ualun=ue diffi3oltA' 4i4endo ugualmente dello0era delle loro mani 3o+B 3ome nello0era delle loro

mani tro4a4ano dimora& .,E& 5he 3o+a dire di fronte a =ue+ti e+em0i' noi 3he +iamo non degli e++eri 0ro44i+ti di anima' ma degli animali terreni' a44inghiati alla terra e ai +en+i della no+tra 3arne' 3he 3amminiamo +0rofondati nella +en+ualitA della 3arne e di0endiamo dallo0era di mani altruiG .8F& #ortunatamente' a =ue+to 0ro0o+ito 3i 3on+ola un 0o le+em0io di 3olui 3he' ri33o' +i @ fatto 0o4ero 0er noi e 3he' do0o a4er3i la+3iato il 0re3etto della 0o4ertA 4olontaria' +i @ degnato di indi3ar3i nella +ua +te++a 0er+ona il modello di =ue+ta 0o4ertA& Affin3h;' infatti' 3oloro 3he +i +ono fatti 0o4eri +e3ondo lo +0irito e4angeli3o' +a00iano 2ene 3he 3o+a fare' ha 4oluto e++ere nutrito an3he lui dai fedeli e' tal4olta' an3he dagli infedeli9 ma 0er guadagnarli alla fede' non rifiut< di ri3e4ere dalle loro mani =uanto @ indi+0en+a2ile al 0ro0rio +o+tentamento& .8.& Ma an3he nella 5hie+a 0rimiti4a =uei +anti 0o4eri' 3he 0er 5ri+to a4e4ano +u2Bto la ra0ina dei loro 2eni o 3he' +e3ondo il 3on+iglio della 0erfe1ione' a4e4ano la+3iato o 4enduto ogni 3o+a' mettendola in 3omune 3oi fratelli nella fede' 3on =uanta 0remura' 3on =uanta 2ontA i +anti A0o+toli 0ro3ura4ano 3he ri3e4e++ero +o+tentamento dai fedeli' e il li2ro degli &tti degli &postoli e $aolo nelle +ue Lettere ne danno 3hiara te+timonian1a& .87& Duantun=ue il 0ri4ilegio di 4i4ere di elemo+ina 4enga 3on3e++o di 0referen1a ? dato 3he @ lo +te++o Signore a 0re+3ri4erlo e a 3omandano ? a 3oloro 3he annun1iano il Hangelo' tutta4ia' +ullautoritA degli A0o+toli' non 4iene negato nean3he a 3oloro 3he 4i4ono +e3ondo il Hangelo' 3ome a =uei +anti 0o4eri' 3he allora +i tro4a4ano a Geru+alemme' i =uali 0er =ue+to +ono 3hiamati santi poveri (!omani .,'78)9 0er3h; +i erano 3on+a3rati alla 0rofe++ione della +antitA e della 4ita in 3omune e' di loro +0ontanea 4olontA' +i erano re+i 0o4eri a tal fine& .8/& Duando' infatti' lA0o+tolo 3on +e4eri++ima autore4ole11a' intim< ad al3uni 3he 3hi non vuol lavorare, non mangi (7 Te++aloni3e+i /'.F)' 0er far 3a0ire +u2ito di 3hi +ta4a 0arlando' +oggiun+e6 &bbiamo sentito dire, infatti, che alcuni tra voi vivono in modo disordinato, senza far nulla e intromettendosi dappertutto. & costoro intimiamo, esortandoli nel Signore (es/ Cristo, di mangiare il loro pane lavorando in silenzio (7 Te++aloni3e+i ..'.7)& Il loro 0aneG 5io@ =uello 0rodotto e guadagnato 3ol loro la4oro& " tutta4ia' 0er3h; non +em2ra++e 3he e++i' 0ur 3o+B irre=uieti' fannulloni e indi+3reti' ma 3he 0orta4ano +ulla 0ro0ria te+ta il nome del Signore' in4o3ato an3he 0er loro' 4eni++ero a22andonati e +3a33iati' +u2ito aggiun+e6 1oi' fratelli, non stancatevi di fare il bene (7 Te++aloni3e+i /'./)' in 5ri+to Ge+> no+tro Signore& 5ome 0er dire6 IAn3he +e 0er+e4erano nella loro

negligen1a' 4oi tutta4ia non 4enite meno alla 3ontinuando a 0ro44edere alloro +o+tentamentoJ&

4o+tra

3aritA'

.8C& $ertanto' 0oi3h; in un 0rimo tem0o lA0o+tolo ha intimato 3on grande +e4eritA' a 3hi non 4uol la4orare' di non mangiare e +u33e++i4amente +i mo+tra al=uanto 0i> indulgente nei 3onfronti di 3hi non la4ora' 0otremmo dire' +e3ondo il 3onte+to delle +ue 0arole e +en1a e++ere affatto lontani dal 4ero' 3he =uel +e4ero monito @ ri4olto a =uanti non 4ogliono la4orare' 0ur e++endone 3a0a3i9 =ue+to atteggiamento indulgente' in4e3e' a =uelli 3he lo 4ogliono' ma non ne +ono in grado& Ma an3he =uando intima a =ue+ti ultimi' +u00li3andoli nel Signore Ge+> 5ri+to' di mangiare in +ilen1io il loro 0ane' @ 3hiaro 3he non 0o++ono mangiare il IloroJ 0ane' +e non lo rendono tale la4orando nella mi+ura delle loro 0o++i2ilitA' te+timoni Dio e la loro 3o+3ien1a& .8,& $erdono' o Signore' 0erdonoK Noi a33am0iamo +3u+e' tergi4er+iamo' ma ne++uno 0u< +ottrar+i alla lu3e della tua 4eritA6 e++a' 3ome illumina 3hi le 4olge il 4i+o' 3o+B 3ol0i+3e 3hi le 4olta le +0alle& Non sfuggono al tuo sguardo neppure le nostre ossa, che tu hai plasmato al riparo dagli occhi degli uomini (Salmo ./-'.,)& Noi' in4e3e' ne fa33iamo un +egreto a noi +te++i& L raro' infatti' tro4are =ual3uno 3he' =uando +i tratta di +er4irti' 4oglia da44ero 4erifi3are =uello 3he 0otre22e fare' e 3he 0u< effetti4amente fare' dal momento 3he' riguardo alla 3arne e al mondo' 4iene +0into dal timore o attratto dalla 0a++ione& Ma +e an3he inganniamo uomini ignari' tu non 0ermettere 3he' 3er3ando di ingannare te' inganniamo noi +te++i& Se non la4oriamo' @ 0er3h; o non ne +iamo in grado o 3i +em2ra di non e++erlo o00ure la++uefa1ione allo1io e latta33amento alle no+tre 3omoditA 3e ne hanno re+i in3a0a3i& .88& Adoriamo' dun=ue' +em0re' 0ro+terniamo3i e 4er+iamo la3rime da4anti a te' 3he 3i hai 3reati e 3he' e++endo il no+tro 0e33ato a =ue+to riguardo e4idente' nella +egrete11a del tuo giudi1io' 3i hai formati in modo tale 3he non 0o++iamo la4orare 0er3h; for+e non lo 4ogliamo fino in fondo o 3he' 0oi3h; =uando 0o++iamo non 4ogliamo' allora =uando 4ogliamo non 0o++iamo& Mangiamo almeno' +e3ondo la 0uni1ione di Adamo' il no+tro 0ane nel dolore del no+tro 3uore' +e non 0o++iamo farlo 3ol +udore della no+tra fronte9 nelle la3rime del dolore' +e non 0o++iamo 3ol +udore della fati3a& A =ue+ta gra4e man3an1a della no+tra 0rofe++ione religio+a +u00li+3a la 0ietA e la de4o1ione di una 3o+3ien1a umiliata& Le no+tre la3rime +iano il no+tro 0ane il giorno e la notte' 0er tutto il tem0o 3he +i domanda allanima no+tra6 IDo4@ il tuo DioGJ' 4ale a dire fin3h; e++a 4a 0eregrinando lontana dal Signore Dio +uo e dalla lu3e del +uo 4olto& .8:& (na +ola 3o+a era ne3e++aria' ma noi 3he n; 3i 3on3entriamo in =ue+tuni3a atti4itA n; ne +4olgiamo altre tra le tante 3he 3i +ono' in

=uale +3hiera +aremo anno4eratiG Magari fo++imo 0o+ti a33anto a 3olui' del =uale lA0o+tolo afferma6 A chi non lavora, ma crede in colui che giustifica l empio, la fede viene accreditata come giustizia, secondo $uanto dispone la grazia di Dio (!omani C',)K Magari a33anto a =uella 0e33atri3e' alla =uale molto fu 0erdonato poich+ molto am. (Lu3a :'C:)K " 2eata lanima 3he a4rA meritato di e++ere giu+tifi3ata da4anti a Dio gra1ie a =ue+to giudi1io' il giudi1io 0ronun3iato +u 3oloro 3he amano il nome del Signore' 3o+i33h;' trala+3iando ogni giu+tifi3a1ione 3he 0ro4iene dalle o0ere e ogni fidu3ia nei meriti' +olo in 3i< tro4i la +ua giu+tifi3a1ione6 3he molto ha amato& Infatti' nellamare te' o Dio' grande ri3om0en+a ri3e4e lanima 3he ama6 ade++o il tuo +te++o amore e' in +eguito' la 4ita eterna& .8-& 5o+B' o fratelli' 4i +u00li3o' non a33am0iamo +3u+e' ma a33u+iamo3i e 3onfe++iamoK " noi' 3he 3i +iamo ri4e+titi da4anti agli uomini 3on lom2ra di un grande nome e 3on una 3erta =ual 0ar4en1a 0er+onale di 0erfe1ione' 3on+a0e4oli della mi+eria dellanima no+tra da4anti a Dio' non allontaniamo3i mai dalla 4eritA e la 4eritA 3i renderA li2eri& e- La preghiera .8E& Alluomo animale 3he @ al +uo ini1io' alla gio4ane re3luta di 5ri+to 2i+ogna 0oi in+egnare ad a44i3inar+i a Dio' 0er3h; an3he Dio' a +ua 4olta' +i a44i3ini a lui& Lan3ia' infatti' =ue+to monito il $rofeta6 &vvicinatevi a Dio e lui si avviciner a voi (Gia3omo C'-)& #ormare luomo' edu3arlo' non 2a+ta6 @ ne3e++ario infondergli la 4ita& Dio' infatti' 0er 0rima 3o+a form< luomo' 0oi +offi< +ul +uo 4olto lalito della 4ita e luomo di4enne un e++ere 4i4ente& La forma1ione delluomo 3on+i+te nelledu3a1ione morale9 la +ua 4ita' nellamore di Dio& .:F& La fede lo 3on3e0i+3e' la +0eran1a lo 0artori+3e' la 3aritA' 3he @ lo S0irito +anto' lo forma e gli dA 4ita& Lamore di Dio' infatti' o lamore-Dio' lo S0irito +anto' infondendo+i nellamore e nello +0irito delluomo' lo fa +uo9 e Dio' amando +e +te++o nelluomo' fa dello +0irito e dellamore delluomo ununi3a 3o+a 3on +e +te++o& 5ome' infatti' il 3or0o non ri3e4e la 4ita +e non dal +uo +0irito' allo +te++o modo =uel +entimento delluomo' 3he +i 3hiama amore' non 4i4e' 3io@ non ama Dio' +e non in 4irt> dello S0irito +anto& .:.& Generato' dun=ue' nelluomo dalla gra1ia' lamore di Dio ha nella lettura il +uo latte' nella medita1ione il +uo 3i2o' nella 0reghiera la +ua for1a e la +ua lu3e& $er luomo animale' 0er3i<' di4enuto uomo nuo4o in 5ri+to' la 3o+a migliore e 0i> +i3ura 0er ride+tare la +ua interioritA' @ dargli da leggere e da meditare la 4ita del no+tro !edentore& Gli +i mo+tri in e++a le+em0io dellumiltA' il ri3hiamo alla 3aritA' il tra+0orto della 0ietA9 e delle Sa3re S3ritture e delle o0ere dei Santi $adri'

argomenti di morale +3elti tra i 0i> +em0li3i& .:7& Gli +i mettano da4anti le ge+ta o le 0a++ioni di Santi' do4e non de22a affati3ar+i tro00o +ul terreno +tori3o e' al tem0o +te++o' 0o++a +em0re tro4are =ual3o+a' 3he a33enda lanimo an3ora no4i1io allamore di Dio e al di+0re11o di +;& Altri generi di +torie +ono 3ertamente di 0ia3e4ole lettura' ma non +ono edifi3anti9 an1i' 3orrom0ono la mente e' durante la 0reghiera o la medita1ione +0irituale' fanno affiorare dalla memoria 0en+ieri inutili o danno+i& La medita1ione' infatti' @ di +olito adeguata al ti0o di lettura fatta6 la lettura di 0agine diffi3ili affati3a' non ritem0ra un animo an3ora tro00o deli3ato' interrom0e latten1ione' rende ottu+i 3uore e intelligen1a& .:/& Gli +i de4e in+egnare' inoltre' a le4are in alto il +uo 3uore nella 0reghiera' a 0regare 3on lo +0irito' allontanando il 0i> 0o++i2ile' =uando 0en+a a Dio' le realtA +en+i2ili o le loro immagini& De4e e++ere e+ortato a fi++are la +ua atten1ione' 3on la maggior 0ure11a di 3uore 0o++i2ile' +u 3olui al =uale offre il +a3rifi3io della 0reghiera' ad o++er4are attentamente +e +te++o nellatto dellofferta' a 3a0ire le++en1a e la =ualitA di 3i< 3he offre& Duanto 0i>' infatti' egli 4ede o 3om0rende 3olui al =uale ri4olge la +ua offerta' tanto 0i> =ue+ti gli @ 0re+ente nel 3uore' e in lui lamore +te++o @ 3ono+3en1a' e =uanto 0i> Dio gli @ 0re+ente nel 3uore' tanto 0i> gu+to 0rende nel fargli offerte' +e 3i< 3he offre @ degno di Dio' e tanta 0i> gratifi3a1ione 4i tro4a& .:C& Tutta4ia' 3ome +i @ giA detto' a 3hi 0rega o medita' la 3o+a migliore e 0i> +i3ura @ mettere da4anti limmagine dellumanitA del Signore' della +ua na+3ita' 0a++ione e ri+urre1ione' in modo 3he il +uo animo malfermo' 3he non +a 0en+are ad altro 3he a 3or0i ed a 3i< 3he ad e++i @ legato' a22ia un tema +u 3ui fi++ar+i' a 3ui atta33ar+i 3on +guardo de4oto' +e3ondo la mi+ura della +ua 0ietA& "gli +i 0re+enta' infatti' +otto forma di Mediatore' nel =uale' 3ome +i legge nel li2ro di Gio22e' luomo' 3he rende 4i+ita alla 0ro0ria immagine' non 0e33a9 0oi3h;' =uando dirige 4er+o di lui latten1ione del +uo +guardo' 3ontem0lando lumanitA in Dio' non +i allontana affatto dal 4ero9 3o+B' mentre' mediante la fede' non +e0ara Dio dalluomo' arri4a un 2el momento a 3ogliere Dio nelluomo& .:,& In =ue+to modo' nei 0o4eri di +0irito e nei 0i> +em0li3i tra i figli di Dio' +ulle 0rime na+3e +olitamente un +entimento tanto 0i> dol3e' =uanto 0i> 4i3ino alla natura umana& In +eguito' =uando a =ue+to +entimento affettuo+o +i aggiunge la fede ed e++i +i +tringono al 3uore' 3on un tenero a22ra33io damore' 5ri+to Ge+>' interamente uomo 0er3h; ha a++unto la natura umana' interamente Dio 0er3h; @ 3ome Dio 3he lha a++unta' in3omin3iano a 3ono+3erlo non 0i> +e3ondo la 3arne' 2en3h; non +iano an3ora in grado di 0en+arlo +e3ondo la di4initA' e' +antifi3andolo nei loro 3uori' amano offrirgli i

4oti 0ronun3iati dalle loro la22ra6 +u00li3he' 0reghiere' ri3hie+te' +e3ondo i tem0i e le o33a+ioni& .:8& Hi +ono' infatti' 0reghiere 2re4i e +em0li3i' 3ome =uelle 3reate' a +e3onda dei 3a+i' dalla 4olontA o dal 2i+ogno di 3hi 0rega& Altre' 0i> lunghe e 0en+ate' 3ome =uelle di 3oloro' 3he' alla ri3er3a della 4eritA' 3hiedono' 3er3ano' 2u++ano' fin3h; non ri3e4ano' tro4ino' +ia loro a0erto& Altre' an3ora' ardenti' +0irituali e fe3onde' +gorgano dal +entimento di 3hi gode di Dio e dalla gioia della gra1ia illuminante& .::& Sono le +te++e 3he lA0o+tolo elen3a 3on un ordine di4er+o6 suppliche, orazioni, richieste, ringraziamenti (. Timoteo 7'.)& La ri3hie+ta' infatti' 3he a22iamo me++o al 0rimo 0o+to' @ 4olta ad ottenere 2eni tem0orali e a +oddi+fare =ual3he 2i+ogno della 4ita 0re+ente6 in e++a Dio' 0ur a00re11ando la 2uona 4olontA di 3olui 3he 3hiede' fa tutta4ia 3i< 3he ritiene 0i> o00ortuno e 3on3ede 3he 3hi @ 2en inten1ionato nella +ua ri3hie+ta' 4olentieri 4i a33on+enta& $ro0rio =ue+to genere di 0reghiera 3on+idera il Salmi+ta' =uando di3e6 La mia preghiera al servizio della loro volont (Salmo .CF' ,)' 4ale a dire' an3he degli uomini em0i' 0oi3h; @ 0ro0rio di tutti in generale' ma +o0rattutto dei figli di =ue+to mondo' de+iderare la tran=uillitA della 0a3e' la +alute del 3or0o' la 3lemen1a del tem0o e =uantaltro riguarda lu+o e i 2i+ogni di' =ue+ta 4ita' an3he i 0ia3eri di 3hi ne a2u+a& 5oloro 3he ri3hiedono 3on fede =ue+ti 2eni' an3he +e non lo fanno 3he 0er ne3e++itA' tutta4ia' an3he in =ue+to' +ottomettono +em0re la loro 4olontA alla 4olontA di Dio& .:-& La +u00li3a' durante gli e+er3i1i +0irituali' @ una forma di an+io+a i+tan1a ri4olta a Dio9 in e++i' +e non 4iene 0rima +o33or+o dalla gra1ia' 3hi 4i a00orta la 0ro0ria +3ien1a' non 4i a00orta 3he dolore& .:E& La 0reghiera @ lo +tato danimo delluomo 3he +i uniforma a Dio e' in un 3erto +en+o' un familiare e 0io 3ollo=uio' una +o+ta della mente illuminata a godere della 3om0agnia di Dio =uanto 0i> le @ 3on3e++o& .-F& Il ringra1iamento @' nella 0er3e1ione e nella 3ono+3en1a della gra1ia di Dio' la ten+ione infle++i2ile e ininterrotta della 2uona 4olontA 4er+o Dio' an3he +e' tal4olta' +ia la1ione e+teriore +ia lo +tato danimo interiore 4engono a man3are o +i illanguidi+3ono& L 0ro0rio la +itua1ione di 3ui lA0o+tolo afferma6 C in me la volont del bene, ma non la capacit di farlo (!omani :'.-)& 5ome +e di3e++e6 I5@ +em0re' ma tal4olta +e ne gia3e inerte' e dun=ue ineffi3a3e' 0oi3h; de+idero 3om0iere o0ere 2uone' ma non 4i rie+3oJ& Due+ta @ la 3aritA' 3he non 4iene mai meno& .-.& L =ue+ta la 0reghiera ininterrotta' o ringra1iamento' di 3ui lA0o+tolo di3e6 %regate senza interruzione e in ogni momento

rendete grazie (. Te++aloni3e+i ,'.:-.-)& "++a' infatti' @ line+auri2ile 2ontA di un 3uore e di un animo 2en di+0o+to e' nei figli di Dio 4er+o Dio loro $adre' una +orta di +omiglian1a 3on la +ua 2ontA& "++a 0rega +em0re 0er tutti' rende gra1ie 0er ogni 3o+a' ri4olgendo+i 3ontinuamente a Dio in tanti modi nella 0reghiera o nel ringra1iamento' =uanti +ono i moti4i 3he un +entimento di de4o1ione 0u< e+3ogitare 0er =ue+to +ia nelle ne3e++itA o 3on+ola1ioni 0er+onali +ia nei momenti tri+ti e lieti del 0ro++imo& "++a' 0oi' @ tutta =uanta +en1a 0o+a ri4er+ata nella1ione di gra1ie' 0oi3h; 3hi +i tro4a in =ue+to +tato danimo @ +em0re nella gioia dello S0irito +anto& .-7& Duando +i domanda =ual3he gra1ia' dun=ue' 2i+ogna 0regare 3on 0ietA e fede' ma +en1a un atta33amento o+tinato alloggetto della domanda' 0oi3h; non +iamo noi' ma il $adre no+tro 3he @ nei 3ieli' a +a0ere 3i< di 3ui a22iamo 2i+ogno =uaggi>& .-/& Nelle +u00li3he' in4e3e' o33orre e++ere in+i+tenti' ma in tutta umiltA e 0a1ien1a' 0oi3h; @ +olo nella 0a1ien1a 3he e++e 0ortano frutto& 5a0ita' infatti' +e la gra1ia non +o0raggiunge molto in fretta' 3he il 3ielo' 0er 3hi +u00li3a' di4enti di 2ron1o e la +ua terra di ferro e 3he' a22andonata a +e +te++a' la dure11a del 3uore umano non meriti di 4enir e+audita nella +ue ri3hie+te' mentre lan+ietA di 3hi de+idera e++ere e+audito ritiene gli 4enga negato 3i< 3he @ +oltanto differito&& 5ome la 2en nota 5ananea (Matteo .,'7.-7-)' geme al 4eder+i tra+3urato e di+0re11ato e =ua+i +i immagina 3he gli 4engano im0utati o rinfa33iati' 3ome le im0uritA di un 3ane' i +uoi 0e33ati 0a++ati& .-C& Altre 4olte' non +en1a fati3a' 3hi domanda ri3e4e' 3hi 3er3a tro4a' a 3hi 2u++a 4iene a0erto e la fati3a di +u00li3are merita di tro4are finalmente le 3on+ola1ioni e le dol3e11e della 0reghiera& .-,& Altre 4olte an3ora' il tra+0orto affetti4o della 0reghiera 0ura e =uella tenera dol3e11a ti0i3a dellamore non 4engono tro4ati' ma' in un 3erto +en+o' +ono e++i 3he tro4ano luomo' =uando' +en1a 3he egli 3hieda' +en1a 3he 3er3hi' +en1a 3he 2u++i e =ua+i a +ua in+a0uta' la gra1ia lo 0re4iene9 =uando' 3ome un figlio di +er4i 3he 4iene amme++o alla men+a dei figli' lanimo' an3ora agli ini1i e ine+0erto' 4iene ele4ato a =uello +tadio affetti4o dellora1ione' 3he di +olito 4iene a++egnato 3ome 0remio ai meriti dei 0erfetti& Duando la gra1ia agi+3e in tal modo' lo fa o 0er3h;' a 3hi @ negligente' non +ia 3on+entito di ignorare 3i< 3he tra+3ura' o00ure 0er3h; la 0ro4o3a1ione della 3aritA a33enda in lui lamore 0er =ue+ta gra1ia 3he +0ontaneamente gli +i offre& .-8& In =ue+to' ahim@' +on 0are33hi a ingannar+i' 0er3h;' una 4olta nutriti del 0ane dei figli' +i ritengono giA figli e' 0oi3h; 4engono meno 0ro0rio nel momento di trarne 4antaggio' in +eguito alla 4i+ita della gra1ia +i +ottraggono alla loro 3o+3ien1a e' 3redendo+i =ual3o+a

mentre in4e3e non +ono niente' dai doni del Signore non traggono o33a+ione 0er 3orregger+i' ma 0er indurire i loro 3uori' di4entando 3ome =uelli di 3ui il Salmo di3e6 " nemici del Signore gli hanno mentito e il tempo della loro miseria durer nei secoli. Egli, invece, li ha nutriti del fiore del frumento e li ha saziati del miele della roccia (Salmo -F'.8-.:)& Ser4i =ual +ono9 tal4olta 4engono nutriti da Dio $adre della 0i> 0re1io+a +o+tan1a della gra1ia' 0er3h; a+0irino ad e++ere figli9 e++i' in4e3e' a2u+ando della gra1ia di Dio' ne di4entano i nemi3i& Arri4ano' infatti' an3he ad a2u+are delle Sante S3ritture 0er giu+tifi3are i loro 0e33ati e le loro 2rame =uando' tornando ad e++e do0o la 0reghiera' ri0etono a +e +te++i le 0arole della moglie di Manoa3h6 Se il Signore avesse voluto farci morire, non avrebbe accettato il sacrificio delle nostre mani (Giudi3i ./'7/)&

L( M

!A*I NAL" " L( M

S$I!IT(AL"

.-:& 6uanto sono amabili le tue tende, Signore delle virt/, nelle =uali il passero trova un rifugio e la tortora un nido, dove deporre i suoi piccoli (Salmo -/' 7&C)& $arlo 0ro0rio del 0a++ero' un animale 4i1io+o 0er natura' 4olu2ile' leggero' im0ortuno' garrulo e in3line al 0ia3ere9 e della tortora' ami3a del 0ianto' familiare a2itatri3e delle +olitudini om2ro+e' +im2olo di +em0li3itA' modello di 3a+titA& Il 0rimo 4i tro4a un rifugio di =uiete e di +i3ure11a' la +e3onda un nido do4e de0orre i +uoi 0i33oli& 788. 5he 3o+a +im2oleggiano e++i' +e non il +angue naturalmente 3aldo dei gio4ani' il loro tem0eramento ardente' lin3o+tan1a ti0i3a delletA' lirre=uieta 2rama di no4itAG "' in4e3e' la 4irile maturitA' il 3arattere +erio' 3a+to' +o2rio' 3he ha a noia le realtA e+teriori e 3he +i ra33oglie interiormente in +e +te++o il 0i> 0o++i2ileG .-E& Il 0rimo' nelle tende del Signore delle 4irt>' nella di+3i0lina delle 3elle' +3o0re 0er +; una 0a3e lontana da tutti i 4i1i' la +alde11a della +ta2ilitA e la dimora della +i3ure11a& La +e3onda' nel na+3ondimento della 3ella' tro4a un ritiro an3or 0i> a00artato 0er la 0ro0ria 3o+3ien1a' o4e ri0orre e nutrire i frutti delle +ue +ante di+0o+i1ioni e le+0erien1a della +ua 3ontem0la1ione +0irituale& Solitario +ul tetto' 3io@ +ulle 4ette della 3ontem0la1ione' il 0a++ero +i 3om0ia3e di metter+i +otto i 0iedi la dimora di una 4ita 3arnale9 la tortora tro4a la +ua fe3onditA in regioni meno ele4ate e 0ro4a gioia tra i frutti dellumiltA& .EF& Infatti' i 0erfetti o +0irituali' 3he +ono de+ignati dal nome della tortora' fa3endo a00ello' 0er il raffor1amento e lafferma1ione della loro 4irt>' alla 4irt> dello22edien1a e della +ottomi++ione' fanno 4iolen1a a +e +te++i e +i ridu3ono al li4ello 3he @ 0ro0rio dei

0rin3i0ianti9 ma' +3endendo al di +otto di loro +te++i' +i innal1ano al di +o0ra di +;' 0oi3h;' 3ollumiliare +e +te++i' 3om0iono 0rogre++i an3or maggiori gra1ie ai frutti della +olitudine' 3he +ono i fre=uenti e +u2limi ra0imenti della 3ontem0la1ione' +en1a 3omun=ue ritenere 3he 4adano tra+3urate la 3on+a0e4ole11a della 4olontaria +ottomi++ione' la 0arte3i0a1ione alla 4ita della 3omunitA e la dol3e11a della 3aritA fraterna& .E.& $er3i< luomo +0irituale' 3he fa un u+o +0irituale an3he del 0ro0rio 3or0o' merita di ri3e4ere 3ome di+0o+i1ione =ua+i naturale =ue+ta +ua +ottomi++ione' 3he lanimale raggiunge fa3endo 4iolen1a a +e +te++o e il ra1ionale 3on la for1a della2itudine& In 3o+toro 3@ lo22edien1a dettata dalla 3o+tri1ione' nel 0rimo 3@ =uella dettata dalla 3aritA9 in e++i 4irt> ottenute 3on fati3o+o tra4aglio' in lui le mede+ime 4irt> giA +o+tan1iate+i in +tile di 4ita& .E7& Duei 0a++erotti di Dio' 3he +i +for1ano di innal1ar+i fino alle 4ette 0ro0rie dei 0erfetti' mo++i non dalla 0re+un1ione dellorgoglio' ma dalla 0ietA dellamore' non 4engono re+0inti 3ome orgoglio+i' ma a33olti 3ome de4oti9 e tal4olta meritano di +0erimentare 3i< di 3ui godono gli +0irituali9 e non 3e++ano di tendere allimita1ione della 4ita atti4a di =uelli' alla 3ui 3on+ola1ione 3ontem0lati4a am2i+3ono& .E/& 5o+B nel mede+imo +0irito' 2en3h; non 3on lo +te++o 0a++o' 0rogredi+3ono in ugual mi+ura6 gli +0irituali +ulla 4ia dellumiltA' i 0rin3i0ianti +ulla 4ia 3he 3ondu3e 4er+o lalto& Due+te +ono le +ante o0ere delle 3elle 2en ordinate' la 4enera2ile a+0ira1ione alla 0erfe1ione' linatti4itA la2orio+a' il ri0o+o o0ero+o' la 3aritA ordinata' il 0arlar+i nel mutuo +ilen1io' il godere maggiormente della 0re+en1a dellaltro nella re3i0ro3a lontanan1a' lo +0ronar+i 4i3ende4olmente a 0rogredire e' +en1a fare 3onfronti' il 4edere nellaltro =uanto 4@ da imitare e in +e +te++o +olo =uanto 4@ da 0iangere& .EC& Duanto a me' uomo che vede la propria miseria (Lamenta1ioni /'.)' 3ome di3e il $rofeta' =uando 0a++o in ra++egna le ri33he11e altrui' arro++i+3o e +o+0iro dentro di me' 0oi3h; 0referirei +0erimentare nella mia 0er+ona =uanto tro4o negli altri& Dei due mali' @ 0i> +o00orta2ile non 4edere 3i< 3he ami' 0iutto+to 3he 4ederlo e non 0o++ederlo' =uantun=ue =ue+ta 3on+idera1ione non riguardi i 2eni del Signore& Hedere' infatti' i 2eni del Signore' @ amarli& " amarli @ 0o++ederli& Sfor1iamo3i' dun=ue' 0er =uanto 0o++iamo' di 4ederli9 e' 4edendoli' di 3om0renderli9 3om0rendendoli' di amarli9 amandoli' di 0o++ederli& A =ue+to 0ro0o+ito' Signore, ogni mio desiderio davanti ai tuoi occhi e il mio gemito non ti nascosto (Salmo /:'.F)&

L( M

!A*I NAL"

a- L inizio .E,& $a++ando dallo +tato animale a =uello ra1ionale' 0er 0oi 0a++are dal ra1ionale allo +0irituale' 0er 0oterne 0arlare e ? Dio lo 4oglia ? 0er 3om0ier4i 0rogre++i' do22iamo innan1itutto +a0ere 3he la +a0ien1a' 3ome +i legge nel li2ro 3he 0orta il +uo nome' previene coloro che la desiderano' 3orre loro in3ontro e si mostra allegra con essi lungo la via (Sa0ien1a 8'.C-.:)' +ia =uando 4i 0rogredi+3ono +ia =uando 4i meditano o ne 0arlano' 0oi3h; e++a 0enetra da00ertutto a causa della sua purezza (Sa0ien1a :'7C)& Dio' infatti' 3ol +uo 4olto' 0orta aiuto a 3hi lo guarda' lo +muo4e e lo +o+0inge e la 2elle11a del +ommo 2ene attira 3hi lo 3ontem0la& .E8& ra' =uando la ragione' in4olando+i 4er+o lamore' +i ele4a 4er+o lalto e la gra1ia' a +ua 4olta' di+3ende 4er+o 3hi la ama e la de+idera' allora la ragione e lamore' i 0rin3i0i 3he danno origine a =uei due +tati' di4engono +0e++o ununi3a realtA' 3ome a44iene an3he 0er 3i< 3he ne 0rende origine' 4ale a dire la +a0ien1a e la +3ien1a& N; 0o++ono e++er 0i> trattati o 0en+ati +e0aratamente' dal momento 3he +ono ormai una 3o+a +ola e il frutto di ununi3a o0era1ione e di ununi3a 4irt>' tanto nellintelligen1a di 3hi la 3oglie =uanto nella gioia di 3hi ne gode& )en3h;' dun=ue' 4adano tenuti di+tinti luno dallaltro' =uando tutta4ia +i 4erifi3a un 3a+o 3ome =ue+to' de22ono e++ere trattati luno in+ieme 3on laltro e nellaltro& .E:& 5ome +i @ giA detto 0re3edentemente' 3ome nel 0ro3e++o della forma1ione religio+a lo +tato animale 4igila +u tutto 3i< 3he riguarda il 3or0o e luomo e+teriore' 0er ordinarlo e di+0orlo alla3=ui+i1ione della 4irt>' 3o+B lo +tato ra1ionale de4e o33u0ar+i dellanimo' 0er farlo 4i4ere' +e non 3@' o 0er 3olti4arlo e 0la+marlo' +e 3@& Do22iamo' dun=ue' da00rima 4edere 3hi e 3he 3o+a +ia =ue+to animo' 3he la ragione rende ra1ionale e 3he 3o+a +ia =uella +te++a ragione' 3he' 3ol tra+formare in ra1ionale lanimale mortale' 0orta a 3om0imento luomo& Ma 0arliamo 0rima dellanima& .E-& Lanima @ una realtA in3or0orea' 3a0a3e di ragione' adattata al 3or0o al fine di 4i4ifi3arlo& "++a rende animali =uegli uomini 3he 0ro4ano gu+to 0er le 3o+e della 3arne e +ono atta33ati ai +en+i del 3or0o& Duando lanima 3omin3ia ad e++ere non +oltanto 3a0a3e' ma an3he 0arte3i0e della 0erfetta ragione' +u2ito elimina da +; la 3onnota1ione del genere femminile e di4enta animo 0arte3i0e della ragione e adattato al 3or0o al fine di go4ernarlo o +0irito 3he 0o++iede +e +te++o& Infatti' fino a =uando re+ta anima' 4iene 2en 0re+to re+a effeminata e attratta 4er+o 3i< 3he @ 3arnale9 lanimo' in4e3e' o44ero io +0irito' non +i +offerma a meditare +e non 3i< 3he @ 4irile e +0irituale&

.EE& Nella ri3er3a del 2ene' infatti' lo +0irito delluomo @ +tato dotato di natura +aga3e e o0erante e' nella ro33aforte della +a0ien1a 3reatri3e' +u0eriore ad ogni +orta di 3or0o' 0er+ino 0i> lumino+o di ogni lu3e 3or0orea e ri4e+tito di maggior dignitA' in 4irt> dellimmagine del 5reatore e della +ua 3a0a3itA ra1ionale& In4i+3hiato' tutta4ia' nel 4i1io della +ua origine 3arnale' @ di4enuto +3hia4o del 0e33ato e 0rigioniero della legge del peccato, che nelle membra (!omani :'7/)& Non ha' tutta4ia' 0erduto 3om0letamente il +uo ar2itrio' 4ale a dire il giudi1io della ragione nel giudi3are e nel di+3ernere' =uantun=ue a22ia 0erduto la +ua li2ertA nel 4olere e nellagire& 7FF& Infatti' 3ome 0uni1ione 0er il 0e33ato e te+timonian1a della 0erduta dignitA naturale' gli @ +tato 0o+to 3ome +egno di+tinti4o lar2itrio' ma un ar2itrio 0rigioniero' 3he' an3he 0rima della 3on4er+ione e della li2era1ione della 4olontA' non 0u< 0erdere mai del tutto' 0er ne++una de4ia1ione della +ua 4olontA& In 3i<' an3he =uando ne u+a malamente' +3egliendo il male al 0o+to del 2ene' 3ome +@ detto' lanimo re+ta migliore e dotato di maggior dignitA di ogni 3reatura 3or0orea +ia in +e +te++o 3he nella ro33aforte della 4eritA 3reatri3e& 7F.& La li2era1ione della 4olontA +i reali11a =uando e++a di4enta 3aritA' =uando la carit di Dio si diffonde nei nostri cuori in virt/ dello Spirito santo, che ci viene dato (!omani ,',)& " allora la ragione @ 4eramente ragione' o++ia di+0o+i1ione della mente in tutto 3onforme alla 4eritA& Infatti' una 4olta affran3ata la 4olontA dalla gra1ia li2eratri3e' lo +0irito in3omin3ia ad e++ere guidato da una ragione li2era' di4enta finalmente +uo' 3io@ in grado di di+0orre li2eramente di +;6 di4enta IanimoJ' e animo 2uono& Animo' in =uanto effi3a3e 0rin3i0io animatore e 0erfe1ionatore del 3or0o animale' dotandolo di li2era ragione9 2uono' in =uanto ama ormai il 0ro0rio 2ene' gra1ie al =uale di4enta 2uono e +en1a il =uale non 0u< e++ere n; 2uono n; animo& 7F7& Di4enta animo 2uono e ra1ionale' 3he ama il Signore Dio +uo 3on tutto il +uo 3uore' 3on tutta la +ua anima' 3on tutta la +ua mente' 3on tutte le +ue for1e e non ama +e +te++o +e non in Lui e il 0ro++imo +uo 3ome +e +te++o& Di4enta animo 2uono =uando teme Dio e osserva i suoi comandamenti* $uesto , infatti, tutto l uomo (Doelet .7'./)& 7F/& La ragione' 0oi' 3o+B 3ome 4iene +olitamente definita e de+3ritta dagli e+0erti' @ la 3a0a3itA 4i+i4a dellanimo di intuire il 4ero in 4irt> di +e +te++o' e non tramite il 3or0o9 o an3he la 3ontem0la1ione +te++a del 4ero9 o il 4ero +te++o 3he 4iene 3ontem0lato9 o' an3ora' la 4ita ra1ionale o losse$uio razionale (!omani .7'.)' nel =uale 3i +i 3onforma alla 4eritA 3ontem0lata&

7FC& Il ragionamento' 0oi' @ il modo ti0i3o di ri3er3are della ragione' 3io@ il mo4imento del +uo +guardo +u tutte le realtA' 3he +ono oggetto della +ua intui1ione& Il ragionamento 3er3a' la ragione tro4a& Se =ue+to +guardo' 0roiettato +u =ual3o+a' 4ede' 3@ +3ien1a9 +e non 4ede' ignoran1a& 7F,& Due+ta ragione' 0ertanto' @ +ia +trumento 0er o0erare 3he o0era 3om0iuta& "++a ama +em0re e+er3itar+i intorno a 3i< 3he @ utile e one+to9 3on le+er3i1io +i 0erfe1iona' 3on linatti4itA' in4e3e' +i deteriora nella +ua intima e++en1a& 7F8& ra' 0er luomo 3he ne @ dotato' niente @ 0i> degno e 0i> utile delle+er3itar+i in 3i< 3he di migliore egli 0o++iede e in 4irt> del =uale +u0era tutti gli altri e++eri 4i4enti e le altre 0arti del +uo 3or0o6 la mente o animo& " 0er la mente' o animo' 3ui ogni altra 0arte delluomo @ +u2ordinata 0er 4enirne go4ernata' non 3@ niente di 0i> degno da ri3er3are n; 0i> dol3e da tro4are n; 0i> utile da 0o++edere di 3i<' 3he' uni3o' +u0era infinitamente le mente +te++a' 3io@ Dio +olo& 7F:& Ed Egli non lontano da ciascuno di noi, poich+ in Lui noi viviamo, ci muoviamo e siamo (Atti .:'7:-7-)& Non 3omun=ue nel Signore Dio no+tro 3ome in =ue+taria 3he re+0iriamo' ma in Lui noi 4i4iamo gra1ie alla fede' 3i muo4iamo ed a4an1iamo in 4irt> della +0eran1a' +iamo' 3io@ re+tiamo +aldi in Lui' tramite lamore& 7F-. Da Lui e 0er Lui @ +tato' infatti' 3reato lanimo ra1ionale' affin3h; 4er+o di Lui de22a 4olger+i' affin3h; +ia Lui +te++o il +uo 2ene' gia33h; @ da tale 2ene 3he egli @ re+o 2uono& " +tato 3reato a immagine e +omiglian1a di Lui' affin3h;' 0er tutto il tem0o della +ua 4ita =uaggi>' gli +ia 3on+entito' gra1ie 0ro0rio alla +omiglian1a' di a44i3inar+i il 0i> +trettamente e il 0i> 3on4enientemente 0o++i2ile a Lui' dal =uale 3i +i 0u< allontanare +oltanto 0er la di++omiglian1a9 affin3h; +ia +anto 3ome Lui @ +anto e' in futuro' 2eato 3ome Lui @ 2eato& 7FE& In 3on3lu+ione' la +ola grande11a' il +olo 2ene 3on+i+te in =ue+to6 3he lanimo' fatto+i grande e 2uono' ri4olga il +uo +guardo' la +ua ammira1ione' il +uo de+iderio a 3i< 3he lo tra+3ende e 3he limmagine de4ota +i affretti ad immede+imar+i 3on la +ua +omiglian1a& Lanimo' infatti' @ immagine di Dio e' gia33h; ne @ limmagine' gli di4iene 3om0ren+i2ile 3he 0u< e de4e immede+imar+i 3on la realtA' di 3ui @ immagine& 7.F& $ertanto' an3he +e +ulla terra go4erna il 3or0o' 3he gli @ +tato affidato' tutta4ia 0redilige +em0re' in 3om0agnia della 0arte migliore di +;' 3io@ della memoria' dellintelligen1a e dellamore' +oggiornare in =uelle 3ele+ti regioni' donde +a e++ergli 4enuto tutto 3i< 3he egli @ e tutto 3i< 3he egli 0o++iede e do4e gli @ le3ito +0erare ? 0er =uanto @ 3on3e++o alluomo di +0erare in =ue+to +en+o ? di dimorare in eterno e

di ottenere' in+ieme 3on la 0iena 4i+ione di Dio' an3he la 0iena +omiglian1a' +em0re 3he non tra+3uri di 3onformare la +ua 4ita a =ue+ta 2eata +0eran1a& 7..& "gli' dun=ue' tiene fi++o il +uo +guardo la++>' donde trae la 0ro0ria origine e' +e 3ontinua a dimorare tra gli uomini' @ 0i> 0er farli 4i4ere della 4ita +te++a di Dio' nella ri3er3a e nel 0o++e++o delle realtA di4ine' 3he 0er 4i4ere =ue+ta 4ita mortale e umana& 7.7& 5ome' infatti' lanimo' 0er la 3ondi1ione della +ua natura' tiene ri4olto 4er+o il 3ielo ? 3he 0er natura' 0o+i1ione e dignitA +i innal1a infinitamente al di +o0ra di ogni luogo e di ogni altra realtA 3or0orea ? il 3or0o' 3ui dA 4ita' 3o+B' da +o+tan1a +0irituale =ual @' ama +em0re ele4are +e +te++o 4er+o =uanto 4@ di 0i> +u2lime tra le entitA +0irituali' 3io@ Dio e le realtA di4ine' +0into non da orgoglio di +a0ien1a' ma da amore de4oto e da una 4ita +o2ria' giu+ta e 0ia& " =uanto 0i> alto @ lo2ietti4o 3ui mira' tanto 0i> energi3i +ono gli e+er3i1i da 3om0iere6 3he e++i non +i limitino a 2agnarlo in +u0erfi3ie' ma lo in1u00ino9 e tanto lo ma3erino' da 3ondurlo a 0erfe1ione& b- "l progresso 7./& Due+te atti4itA' 2en3h; tal4olta tro4ino +o+tegno nelle lettere e ne fa33iano u+o' non +ono tutta4ia =ual3o+a di letterario' non offrono 3a4illi' di+3u++ioni' 3hia33hiere' ma +ono +0irituali' 0a3ifi3he' umili e 3on+one a 3i< 3he @ umile9 e++e' 2en3h; la loro atti4itA +ia ri4olta alle+terno' fanno +entire i loro effetti maggiormente allinterno' nello spirito della mente, dove l uomo si rinnova, rivestendosi dell uomo nuovo, creato da Dio nella santit e nella giustizia della verit ("fe+ini C'7/-7C)& 7.C& LA +i forma lanimo' lA +i forma l intelletto utile a tutti coloro, che lo costruiscono (Salmo ..F'.F)9 do4e' +e3ondo la regola data dallA0o+tolo' 4eniamo ammae+trati in tutto a presentarci come servitori di Dio, in grande pazienza, nelle tribolazioni, nelle necessit, nelle angustie, nelle fatiche, nelle veglie, nel 3ar3ere della 3ella' nei digiuni, nella castit, nella scienza, nella magnanimit, nella dolcezza, nello Spirito santo, nella carit non simulata, nella parola di verit, nella forza di Dio! usando le armi della giustizia a destra e a sinistra, nella gloria e nell ignominia, nella cattiva e nella buona reputazione, come impostori e tuttavia veritieri, come sconosciuti e tuttavia noti, come morenti ed ecco che viviamo! come castigati, ma non messi a morte, come tristi eppure sempre lieti, come bisognosi eppure capaci di arricchire molti, come padroni di nulla e possessori di tutto (7 5orin1i 8'C-.F)9 nella fatica e nella tribolazione, nella fame e nella sete, nel freddo e nella nudit (7 5orin1i ..'7:)& 7.,& Tali e di tal genere +ono le +ante atti4itA' gli e+er3i1i di a0o+toli3a

tradi1ione in 3ui lanimo' +olo da4anti a Dio' +i e+amina' +i tro4a e +i 3orregge' 0urifi3ando+i da ogni 3ontamina1ione della 3arne e dello +0irito e portando a compimento la propria santificazione nel timore di Dio (7 5orin1i :'.)& 7.8& Due+te atti4itA amano il +ilen1io' ri3hiedono il ri0o+o del 3uore nella fati3a del 3or0o' la 0o4ertA dello +0irito e la 0a3e nelle a44er+itA 3he in3al1ano dalle+terno e una 2uona 3o+3ien1a in tutta 0ure11a di 3uore e di 3or0o& "++e formano lanimo' 0er3h; hanno di 3he formarlo& Al 3ontrario' =uelle 4uote' 4enditri3i di fumo' rigonfie di 0arole' litigio+e' 3urio+e' am2i1io+e di++i0ano e 3orrom0ono an3he un animo formato o giA 0erfetto& 7.:. Delle 4irt>' =ue+te o33u0a1ioni ri3er3ano non tanto i fiori' ma le radi3i' non 0er farle lu33i3are' ma 0er farle 4i4ere9 non 0er 3ono+3erle' ma 0er 0o++ederle& 7.-. Dei 4i1i' 0oi' temono maggiormente la 2rama 3he 0arte dallinterno' 0iutto+to 3he la++alto 3he 0o++ono muo4ere dalle+terno9 0i> la 3ontamina1ione 3he la 3atti4eria& 5ome' infatti' tal4olta' 3on grande fati3a e 3on +for1o 0er+e4erante' le 4irt> rie+3ono ad e++ere 3ondotte allinterno del +entimento e di una mente 2en di+0o+ta' 3o+B an3he i 4i1i 0i> lie4i' +e +i dA o33a+ione di rila++amento e di li3en1a' +i me+3olano alla 0a+ta e di4entano =ua+i 0arte della natura& 7.E. Ne++un 4i1io' 0er<' @ 3onnaturale alluomo' mentre lo @ la 4irt>& Tutta4ia' la2itudine o di una 4olontA 3orrotta o di una negligen1a in4eterata ingenerano di fre=uente' in una 3o+3ien1a tra+3urata' una =uantitA di 4i1i' 3he a00aiono a00artenenti alla natura& Da44ero la2itudine' 3ome +on +oliti affermare i filo+ofi' @ una +e3onda natura& 77F. gni animo mal4agio' 0er<' 0u< e++ere re+o do3ile' 0rima 3he la +ua mal4agitA fa33ia il 3allo9 ma' an3he +e lha giA fatto' non 2i+ogna di+0erare di lui& Due+ta' infatti' @ la maledi1ione di Adamo9 3he' +ia +ul +uolo della no+tra fati3a +ia nel 3am0o del no+tro 3uore o del no+tro 3or0o' le er2e no3i4e o inutili 3re+3ano +0ontaneamente e alla rinfu+a da00ertutto' mentre =uelle utili' ne3e++arie e +alutari +olo 3ol +udore& 77.& La 4irt>' in4ero' 0ur e++endo =ual3o+a di naturale' =uando entra nellanimo' non lo fa +em0re +en1a fati3a9 =ui 0er< raggiunge il +uo luogo a00ro0riato e 4i +i a33omoda fidu3io+a9 e la natura armoni11a 0erfettamente 3on e++a' gia33h; non 0u< ottenere altra ri3om0en+a al di fuori della 3on+a0e4ole11a di +entir+i in Dio& 777& In4e3e' 2en3h; +i 3reda 3he il 4i1io non +ia altro 3he man3an1a di 4irt>' tutta4ia la 4a+titA dei +uoi 3onfini e la +ua enormitA +i fanno tal4olta' 0er 3o+B dire' talmente +entire' da dilagare e tra4olgere tutto9 la +ua 2rutte11a @ 3o+B grande' da in=uinare e infettare9 3o+B tena3e la

+ua aderen1a' in +eguito alla2itudine' 3he a fati3a la natura rie+3e a +2ara11ar+ene& 77/& In4ano' del re+to' +i 0ro+3iuga ogni ri4olo del 4i1io' +e non +e ne o+trui+3e la +orgente& $er e+em0io' il rila++amento della 4olontA genera leggere11a di +0irito' dalla =uale deri4ano in3o+tan1a di 3om0ortamento' 4ana allegria' 3he giunge +0e++o fino alla la+3i4ia della 3arne' 4ana tri+te11a' 3he giunge tal4olta fino al male++ere fi+i3o' e molte altre man3an1e di negligen1a e di tra+gre++ione della regola' do4ute a un 0e33ato di leggere11a& 5o+B 0ure una 4olontA re+a orgoglio+a dalla2itudine rende lanimo alte11o+o' 0ur in una grande 0o4ertA di +entimenti9 ne 3on+eguono 4anagloria' fidu3ia in +e +te++i' in+en+i2ilitA 0er Dio' iattan1a' di+o22edien1a' di+0re11o' 0re+un1ione e altre 0e+tilen1iali infe1ioni dellanimo' 3he +olitamente fuorie+3ono dal gonfiore di una +u0er2ia raffor1ata+i 3on la2itudine& 77C& In =ue+to modo' tutti i generi di 4i1i traggono 3ia+3uno la 0ro0ria matri3e dorigine da =ual3he 3atti4a di+0o+i1ione della 4olontA o dalla 0rati3a di una 3atti4a a2itudine9 e =uanto 0i> grade4olmente e++e hanno me++o radi3i nellanimo' tanto 0i> tena3emente 4i aderi+3ono e ne3e++itano di 3ure 0i> energi3he e ri3hiedono atten1ioni 0i> 0remuro+e& 77,& Due+to flagello di 4i1i 0er+eguita il +olitario fin nella 0i> remota +olitudine9 e 3ome una 4irt> 2en radi3ata e in+ediata+i +ta2ilmente nellanimo non a22andona mai in me11o alla folla 3hi la 0o++iede' 3o+B il 4i1io' di4enuto a2ituale' non +o00orta di la+3iar li2ero 3hi @ in +uo 0o++e++o' in =ualun=ue regione +olitaria egli 4i4a& Infatti' +e non 4errA e+0ugnata 3on +for1o tena3e e a1ione 0rudente' la2itudine 0u< e++ere attenuata' ma diffi3ilmente 4inta9 e in =ualun=ue modo lanimo +i di+0onga' la2itudine gli re+ta atta33ata e non tollera 3he egli tro4i na+3ondimento e 0a3e del 3uore in =ual+i4oglia ti0o di de+erto& 778& In lui' =uanto 0i> 4i +i tro4a mar3ata la 0iega della2itudine e della 4olontA' tanto 0i> in+idio+a e ri2elle 4i +i ri+3ontra non giA mali1ia di +0irito' =uanto 0iutto+to' 0er 3o+B dire' una tur2a molte0li3e da 3a33iare a for1a di 2ra33ia' in+ieme 3on la re+i+tente iner1ia della loro tirannia& 77:& Ma torniamo allelogio della 4irt>& 5he 3o+@ la 4irt>G "++a @ figlia della ragione' ma an3or 0i> della gra1ia& L' infatti' una for1a 3he 0ro4iene in un 3erto +en+o dalla natura9 ma non @ 4irt> 3he 0er gra1ia& L for1a' in =uanto deri4a dal giudi1io della ragione 3on+en1iente9 ma @ 4irt>' in =uanto deri4a dal de+iderio di una 4olontA illuminata& Difatti' la 4irt> @ 4olontario a++en+o al 2ene& La 4irt> @ una 3erta mi+ura e=uili2rata di 4ita' in tutto 3onforme a ragione& La 4irt> @ lu+o della 4olontA li2era +e3ondo il giudi1io della ragione& (na 4irt> @ lumiltA9 una 4irt> la 0a1ien1a9 +ono 4irt>

lo22edien1a' la 0ruden1a' la tem0eran1a' la forte11a' la giu+ti1ia e tante altre& In ognuna di e++e la 4irt> non @ altro' 3ome +i @ giA detto' 3he lu+o della li2era 4olontA +e3ondo il giudi1io della ragione& 77-& La 2uona 4olontA' infatti' @ nellanimo origine di tutti i 2eni e madre di tutte le 4irt>9 3o+B' al 3ontrario' la 3atti4a 4olontA lo @ di tutti i mali e di tutti i 4i1i& $er3i<' 3hi 4uoi 3u+todire la +ua anima' de4e 4igilare 3on grande atten1ione +ulla 0ro0ria 4olontA' 0er 0oter 3om0rendere e di+3ernere 3on 0ruden1a 3he 3o+a 4eramente 4uole e 3he 3o+a de4e 4olere' 3ome' 0er e+em0io' lamore di Dio9 e =ual @ il me11o 0er raggiungerlo' 3ome' 0er e+em0io' lamore 0er il 0ro0o+ito fatto& 77E& Infatti' 0er +al4aguardar+i' ri+0etto al fine' do0o ogni +uo errore' il di+3ernimento' ri+0etto ai me11i' de4e +em0re e++ere 3auto e 0rudente e fatto in ogni momento +e3ondo le regole dello22edien1a& 7/F& 5ertamente' nellamore di Dio non 3@ ne++una regola' ne++un altro 3riterio tranne =ue+to6 3ome Lui' nel +uo amore' 3i ha amati +ino alla fine' 3o+B noi' +e @ 0o++i2ile' do22iamo amarlo' a no+tra 4olta' allinfinito' 3ome luomo 2eato' il 3ui +ommo de+iderio 3on+i+te nello++er4are i +uoi 3omandamenti& 7/.. Ma +e la de4o1ione di 3olui 3he ama non de4e a4ere limiti n; fine' latti4itA di 3olui 3he agi+3e de4e a4ere i +uoi limiti' 3onfini e regole& $er3i<' onde e4itare gli +2agli' +em0re 0o++i2ili' di una 4olontA tro00o im0ul+i4a' @ ne3e++ario 3he +ia +em0re atti4a' 3on la media1ione dello22edien1a' la 4igilan1a della 4eritA& 7/7. Niente' infatti' @ di maggior 4antaggio' 0er 3hi a4an1a 4er+o Dio' della 4olontA e della 4eritA& Sono =ue+te due realtA 3he' +e 3on4ergeranno in un uni3o 4olere' =ualun=ue 3o+a 3hiederanno a Dio $adre' 4errA loro 3on3e++a& 7//& Se =ue+te due raggiungono la 0erfetta unitA di intenti' ra33hiudono in +; la 0iene11a di ogni 4irt>' +en1a 3he ne++un 4i1io 0o++a in+inuar4i+i9 tutto 0o++ono' an3he nelluomo ormai +fidu3iato9 tutto hanno e 0o++iedono nelluomo 3he non ha nulla9 donano' 0re+tano' di+0en+ano' gio4ano alluomo in 0a3e 3on +e +te++o& Gloria e ri33he11e nella 3o+3ien1a di =uelluomo 2eato +ono i frutti della +ua 2uona 4olontA9 alle+terno' 0oi' non da un +olo lato' 3ome =ual+ia+i +3udo di =ue+to mondo' ma da ogni 0arte lo 3ir3onda lo +3udo della 4eritA di4ina& Interiormente' la 2uona 4olontA lo rende +em0re lieto e gioio+o' mentre nelle +ue atti4itA e+teriori la 4eritA lo mantiene +erio e 3om0ilo' 0rotetto e +i3uro& Due+tuomo' 0ertanto' +or0a++ata ogni umana realtA' @ +em0re nella +erenitA' +imile a =uellatmo+fera 3he' a =uanto +i di3e' +i tro4a nel mondo +o0ralunare&

c- La perfezione 7/C& La 4olontA @ una tenden1a naturale dellanimo' ri4olta tanto 4er+o Dio e la 0ro0ria interioritA =uanto 4er+o il 3or0o e le realtA e+terne del mondo fi+i3o& 7/,& Duando e++a tende 4er+o lalto' 3ome il fuo3o 4er+o il +uo luogo naturale' =uando' 3io@' +i uni+3e alla 4eritA e muo4e 4er+o le 4ette' @ amore9 =uando' 0er e++ere +0inta ad a4an1are' 4ien nutrita 3ol latte della gra1ia' @ dile1ione9 =uando afferra' tiene +tretto' gode del 0ro0rio oggetto @ 3aritA' @ unitA dello +0irito' @ Dio' 0oi3h; Dio amore (. Gio4anni C'.8)& Sotto =ue+to a+0etto' 0oi' $uando l uomo giunger al termine del percorso, allora davvero incomincia (Sira3ide .-'8)' 0er3h;' in =ue+ta 4ita' la 0erfe1ione a++oluta di =ue+ti di4er+i gradi di amore non e+i+te& 7/8& Duando' in4e3e' 0iega 4er+o le 3o+e della 3arne' @ 3on3u0i+3en1a della 3arne9 =uando 0iega 4er+o le 3urio+itA del mondo' @ 3on3u0i+3en1a degli o33hi9 =uando am2i+3e gloria e onori' @ +u0er2ia di 4ita& 7/:. Tutta4ia' fin3h; +i mantiene al +er4i1io di 3i< 3he @ utile e indi+0en+a2ile alla natura' e++a @ natura o tenden1a naturale& Duando' in4e3e' +i ri4er+a in 3i< 3he @ +u0erfluo o danno+o' @ 4i1io della natura o di +e +te++a& A =ue+to riguardo' giA dal 0rimo manife+tar+i del de+iderio o della 0ul+ione' hai la 0o++i2ilitA di 3a0ire da te +te++o di 3he 3o+a +i tratti6 +e' 0er =uanto 3on3erne il 3or0o e le +ue ne3e++itA' la 4olontA +i a3=uieta una 4olta +oddi+fatto il 0rimo de+iderio' +i tratta di un a00etito naturale dellanimo9 +e' in4e3e' nel +uo de+iderare' +i +0inge +em0re oltre' +i tradi+3e da +olo' 0oi3h; ormai non @ 0i> 4olontA ma 4i1io di 4olontA' a4iditA o 3u0idigia o =ual3o+a di +imile& Sul 0iano delle ne3e++itA fi+i3he' infatti9 @ 0ro0rio della 4olontA le++er +u2ito +a1ia9 mentre i +uoi 4i1i non +i +a1iano mai a22a+tan1a& 7/-& Sul 0iano delle realtA +0irituali e in =uelle attinenti a Dio' =uando la 4olontA 4uole 3i< 3he 0u<' 4a +en1altro lodata9 =uando 4uole 3i< 3he non 0u< e 0i> di =uello 3he 0u<' 4a go4ernata e frenata9 =uando non 4uole 3i< 3he 0u<' 4a +timolata e ri3hiamata& So4ente' infatti' +e non 4iene trattenuta' +i fa 3ie3o im0ul+o e 0re3i0ita9 +o4ente' +e non 4iene 0ungolata' dorme' ritarda e dimenti3a lo2ietti4o 3ui tende4a e 3on fa3ilitA de4ia 3ome dilato' nei la33i del 0ia3ere' 3he le +i mette innan1i& 7/E& $ertanto' 3ome di +olito a33ade an3he al 3or0o ? 3he 4iene 4i+to da un altro meglio di =uanto e++o non fa33ia ? in =ue+tioni di tal genere' +0e++o lo33hio di un altro 4ede meglio del no+tro& 5o+B un e+traneo' an3he +e la +ua 4olontA non raggiunge lo +te++o grado di

fer4ore della no+tra' @ +0e++o giudi3e 0i> retto delle no+tre a1ioni' 0er3h; +0e++o noi' o 0er negligen1a o 0er amor 0ro0rio' 3i inganniamo +u noi +te++i& 7CF& (na 4alida 3u+tode della 4olontA @' 0ertanto' lo22edien1a' +ia e++a relati4a a un 3omando' a un 3on+iglio' a un atto di +ottomi++ione o alla 0ura 3aritA& S0e++o' infatti' +e3ondo la0o+tolo $ietro' i figli dello22edien1a' nei 3onfronti dei loro 0ari' ma an3he dei loro inferiori' 0urifi3ano il loro 3uore nello22edien1a di 3aritA in modo 0i> lim0ido e 0i> dol3e' di =uanto non fa33iano +ottomettendo+i ai +u0eriori 3on uno22edien1a dettata dalla ne3e++itA& Nel 0rimo 3a+o' @ la +ola 3aritA a 3omandare o a 3on+igliare e a o22edire9 nel +e3ondo' in4e3e' o +i teme il 3a+tigo o +i 3ede alle mina33e di unautoritA +e4era e di una temi2ile 3o+tri1ione& Nel 0rimo 3a+o' 3on lo22edien1a' 3i rendiamo merite4oli di maggior gloria9 nel +e3ondo' 3on la di+o22edien1a' 3i attiriamo +em0re 3a+tighi maggiori& 7C.& L' dun=ue' 3hiaro a tutti =uanto +ia ne3e++ario' 0er 3hi tiene fi++o il +uo 3uore 4er+o lalto' 3he la 4olontA 4igili +u +e +te++a 0er +o+tenere' moderare' dirigere la +ua 4ita e+teriore' e an3or di 0i> =uella interiore& Infatti' nellanimo 3he fa di +e +te++o e di Dio oggetto di rifle++ione fre=uente' la 4olontA @ al 0rimo 0o+to in ogni 0en+iero e' di 3on+eguen1a' tutto il 0ro3edimento del 0en+iero +egue la 4olontA' 3he gli ha dato ini1io& 7C7& Sono tre' infatti' gli elementi 3he 3on3orrono allela2ora1ione del 0en+iero6 la +te++a 4olontA' la memoria e lintelligen1a& La 4olontA 0iega la memoria a fornire il 3ontenuto9 3o+tringe lintelligen1a a dar forma al 3ontenuto' 3he gli 4iene 0re+entato' a00li3ando lintelligen1a alla memoria 0er darle forma e allintelligen1a lo +guardo 0enetrante dello +0irito' 0er3h; e++a 4enga 0en+ata& " 0oi3h; la 4olontA 3o+tringe =ue+ti tre elementi allunitA e li 3ongiunge in+ieme' 0er 3o+B dire' 3on un +em0li3e 3enno' +em2ra 3he il 0en+iero ( cogitatio) a22ia 0re+o il +uo nome dal 4er2o 3o+tringere (cogere)& 7C/& 5o+B na+3ono tutti i 0en+ieri' +ia =uelli 2uoni' +anti e degni di Dio' +ia =uelli 3atti4i e 0er4er+i' 3he di+tolgono da Dio' +ia =uelli 0ri4i di intelligen1a' 3io@ o1io+i e 4ani' dai =uali Dio +i ritrae& Si di3e' infatti' 3he i pensieri perversi distolgono da Dio e 3he lo Spirito santo si ritrae dai pensieri senza intelligenza (Sa0ien1a .'/&,)& 7CC& A 0ro0o+ito di =ue+te 0arole' 2i+ogna notare 3he non @ 0o++i2ile 0en+are +en1a un minimo di intelligen1a e 3he' in +ua a++en1a' ne++un 0en+iero 0u< e++ere formulato nel modo 0i> a++oluto& Ma una 3o+a @ lintelligen1a fondata +ulla 3a0a3itA della ragione naturale' altra @ lintelligen1a fondata +ulla 4irt> dellanimo ra1ionale& L 4ero 3he lintelligen1a' in +;' @ +em0re la +te++a e 3he' a00li3ata in =ualun=ue dire1ione' nel 2ene 3ome nel male' mantiene il +uo 4igore

naturale9 nel 0rimo 3a+o' 0er<' +i tro4a a22andonata a +e +te++a' mentre nel +e3ondo 4iene illuminata dalla gra1ia& 7C,& La 0rima forma di intelligen1a non +i nega alle realtA terrene' +iano e++e +erie o00ure fri4ole9 la +e3onda non +i dedi3a 3he a =uelle degne di lei e a lei 3ongeneri& La 0rima agi+3e +0e++o 3ome a22andonata a +e +te++a e 3ontagiata dal 4i1io6 +otto la +0inta della ragione e del 4i1io di una 4olontA 3orrotta' trama =uei 0en+ieri 0er4er+i' a 3au+a dei =uali 3olui 3he 0en+a fini+3e =ua+i ina44ertitamente 0er +e0arar+i da Dio9 la +e3onda' in4e3e' +em0re' 0er 3o+B dire' illuminata dalla gra1ia e 0er4a+a dalla 4irt>' fa o0ere di 0ietA' 3he uni+3e a Dio 3olui 3he 0en+a& 7C8& I 0en+ieri +en1a intelligen1a' di 3ui 0arla in +eguito la S3rittura (Sa0ien1a .',)' +ono =uei 0en+ieri 4ani e o1io+i' 3he linten1ione del +oggetto 0en+ante non 3ollega a ne++uno dei due ti0i di intelligen1a6 non u33idono +u2ito' ma im0er3etti2ilmente e a 0o3o a 0o3o 3orrom0ono' fanno 0erder tem0o' im0edi+3ono di 2adare al ne3e++ario e a44elenano lanimo9 e++i non +ono 4eramente 0en+ieri =uanto 0iutto+to' 0er 3o+B dire' fanta+mi di 0en+ieri' 0ro4enienti da ri3ordi' reali o immaginari' o00ure nientaltro 3he =uegli +te++i ri3ordi' 3he +3aturi+3ono +0ontaneamente e in mille modi di4er+i dalla memoria& 7C:& In =ue+tultimo ti0o di 0en+ieri' la 4olontA +em2ra e++ere 0i> 0a++i4a 3he atti4a' 0oi3h; linten1ione del +oggetto non 4i 0rende 0arte al3una9 3i< 3he ri+ale +0ontaneamente e 3ome a fiotti dalla memoria +i 0re+enta' 0er ri3e4ere forma' allintelligen1a' 3he non +e ne 0rende 3ura e tutto 3i< 3he 4i a33ade' +em2ra +4olger+i nel +ogno di un dormiente 0iutto+to 3he nellatti4itA del 0en+iero& $er 3ui' 2en3h; non +ia nellinten1ione di 3hi 0en+a allontanare da +; lo S0irito +anto' tutta4ia a33ade 3he' 0er 3ol0a di tale negligen1a' lo +0irito di di+3i0lina' a 2uon diritto' +i +ottragga dai 0en+ieri indi+3i0linati& 7C-& Due+ti 0en+ieri' +e22ene 0rendano forma gra1ie ad una non 2en identifi3ata fa3oltA della ragione' tutta4ia non deri4ano dalla ragione' e lintelligen1a 4iene attratta da e++i +en1a al3un a++en+o del +oggetto intelligente& Duando' in4e3e' +i 0en+a nel modo giu+to e +eriamente di 3o+e +erie' la 4olontA' in +eguito al deli2erato giudi1io della ragione' ri3hiama dalla memoria 3i< di 3ui ha 2i+ogno e a00li3a al 3ontenuto della memoria lintelligen1a' 0er3h; gli dia forma9 e tutto 3i<' 3he 3o+B ha 0re+o forma' e++a lo +otto0one allo +guardo 0enetrante dello +0irito6 3o+B +i +4olge latti4itA del 0en+iero&

L( M

S$I!IT(AL"

a- L inizio 7CE& ra' =uando il 0en+iero +i fi++a +u 3i< 3he @ di Dio o 3he riguarda Dio' e la 4olontA +i 0erfe1iona fino a di4entare amore' immediatamente' attra4er+o la 4ia dellamore' +i infonde lo S0irito +anto' 3he @ +0irito di 4ita' e tutto 4i4ifi3a' 0ortando aiuto alla de2ole11a di 3olui 3he 0en+a +ia nella 0reghiera +ia nella medita1ione 3ome 0ure nello +tudio& " +u2ito la memoria +i fa +a0ien1a' mentre i 2eni del Signore 0rendono 0er lui un +a0ore +oa4e e ogni 0en+iero ri4olto a e++i' lo 0re+enta allintelligen1a' 0er3h; lo tra+formi in amore9 allora lintelligen1a del 0en+iero +i fa 3ontem0la1ione damore e' tra+formando il +uo oggetto in un 3erto ti0o di e+0erien1a dalla +oa4itA +0irituale o di4ina' 3attura 3on =ue+ta lo +guardo 0enetrante dello +0irito e tale +guardo +i fa gioia di godimento& 7,F& " da =ue+to momento +i 0en+a Dio in modo 4ero' +e3ondo le modalitA umane' a 0atto 3he +i 0o++a 3hiamare 0en+iero 4cogitatiotal genere di rifle++ione' o4e non inter4iene al3una 3o+tri1ione n; atti4a 4nil cogit- n; 0a++i4a (nil cogitur-, ma do4e +em0li3emente +i e+ulta e +i giu2ila nella memoria dell abbondanza della soavit (Salmo .CC':) di Dio e +i ha una 4era 3ono+3en1a del Signore nella 2ontA da 0arte di 3hi' in tale semplicit di cuore, andato alla sua ricerca (Sa0ien1a .'.)& 7,.& Tutta4ia' =ue+to modo di 0en+are Dio non @ in 0otere di 3hi lo 0en+a' ma della gra1ia di 3hi lo dona9 =uando' 3io@' ad i+0irarlo @ lo Spirito santo, che spira dove vuole (Gio4anni /'-)' =uando 4uole' 3ome 4uole e 0er 3hi 4uole& Ma di0ende dalluomo 0redi+0or4i 3ontinuamente il +uo 3uore' rendendo la 4olontA li2era dagli affetti 3he non 4i hanno nulla a 3he fare' la ragione o lintelligen1a dalle 0reo33u0a1ioni' la memoria dalle fa33ende o1io+e o fin tro00o 3oin4olgenti e' tal4olta' an3he da =uelle ne3e++arie& In modo 3he' nel giorno 3he 0ia3e al Signore e nellora 3he egli ha +ta2ilito' a00ena egli a4rA inte+o il +u++urro del +offio dello S0irito' immediatamente tutti gli elementi' 3he 3on3orrono alla forma1ione del 0en+iero' 3on4ergano li2eramente tutti in+ieme e 3oo0erino al 2ene' formando 3ome ununi3a realtA 0er la gioia di 3olui 3he 0en+a' mentre la 4olontA offre' alla gioia in4iata dal Signore' un affetto +en1om2ra di ma33hia9 la memoria' un 3ontenuto 4eritiero9 lintelligen1a' une+0erien1a +oa4e& 7,7& 5o+B' dun=ue' una 4olontA tra+3urata 0rodu3e 0en+ieri o1io+i e indegni di Dio9 +e 3orrotta' ne 0rodu3e di 0er4er+i' 3he +e0arano da Dio9 +e retta' 0en+ieri ne3e++ari allu+o di =ue+ta 4ita9 +e 0ia' 0en+ieri effi3a3i 0er ra33ogliere i frutti dello S0irito e godere di Dio& "' 3ome di3e lA0o+tolo' i frutti dello Spirito sono la carit, la gioia, la pace, la pazienza, la magnanimit, la bont, la benevolenza, la mansuetudine, la fedelt, la modestia, la continenza, la castit (Galati ,'77-7/)&

7,/& In ogni genere di 0en+ieri' inoltre' @ allinten1ione della 4olontA 3he +i 3onforma tutto =uanto 4iene alla mente di 3hi 0en+a' +otto la1ione della mi+eri3ordia e del giudi1io di Dio' affin3h; il giu+to +ia an3or 0i> giu+tifi3ato e 3hi vive nell impurit, divenga ancor pi/ impuro (A0o3ali++e 77'..)& 7,C& $er3i<' luomo 3he 4uole amare Dio o 3he giA lo ama' de4e +em0re 4agliare il +uo animo' e+aminare la +ua 3o+3ien1a' 0er 3a0ire 3he 3o+a +ia 3i< 3he egli 4uole in3ondi1ionatamente e =uali +iano i moti4i 0er 3ui a33on+ente a de+ideri 3ontrari allo +0irito o dete+ta le 2ramo+ie o00o+te della 3arne& 7,,& 5erti de+ideri' infatti' 3he 4engono 3ome dal di fuori e +e ne 4anno dileguando+i' in +eguito ai =uali ora +i 4uole' ora non +i 4uole' non 4anno ne00ure anno4erati tra gli atti di 4olontA' =uanto 0iutto+to' direi' tra i 0en+ieri o1io+i& Se22ene' infatti' giungano tal4olta a re3are diletto allanimo' tutta4ia lanimo' tornato 0adrone di +e +te++o' +e ne li2era in fretta& 7,8& !iguardo' 0oi' a 3i< 3he lanimo 4uole in3ondi1ionatamente' de4e innan1itutto 3on+iderare 3he 3o+@ 3i< 3he e++o 4uole in modo 3o+B a++oluto9 +u33e++i4amente' in 3he mi+ura e in 3he modo lo 4uole& Se 3i< 3he 4uole in3ondi1ionatamente @ Dio' @ ne3e++ario 3he e++o 4aluti 2ene in 3he mi+ura e in 3he modo lo 4uole' +e fino al di+0re11o di +; e di tutto =uanto e+i+te o 0u< e+i+tere9 e =ue+to non +oltanto in 2a+e a un giudi1io della ragione' ma an3he di un +entimento dellanimo' in modo 3he la 4olontA +ia 0i> 3he 4olontA' +ia amore' dile1ione' 3aritA' unitA dello +0irito& 7,:& L 3o+B' infatti' 3he 2i+ogna amare Dio& La 4olontA inten+a' tutta 0rote+a 4er+o Dio' @ amore9 la dile1ione' @ ade+ione o unione 3on Dio9 la 3aritA' il godere di Lui& LunitA dello +0irito 3on Dio' 0oi' nelluomo 3he ha il 3uore ri4olto 4er+o lalto' 3oin3ide 3on la 0erfe1ione della 4olontA nella +ua a+3e+a 4er+o Dio' gra1ie alla =uale non +oltanto 4uole 3i< 3he Dio 4uole' ed @ tale non +olo il +uo +entimento damore' ma la 0erfe1ione di =ue+to +entimento' 3he non 0u< non 4olere +e non 3i< 3he Dio 4uole& 7,-& ra' 4olere 3i< 3he Dio 4uole' @ giA +omigliare a Dio9 non e++ere 3a0a3e di 4olere +e non 3i< 3he Dio 4uole' @ giA e++ere 3i< 3he Dio @' 0er il =uale e++ere e 4olere +ono la mede+ima realtA& $er3i<' a 2uon diritto' +i afferma 3he lo 4edremo 0erfettamente 3ome "gli @' =uando +aremo +imili a Lui' =uando 3io@ +aremo 3i< 3he "gli @& Infatti' =uelli 3he hanno ri3e4uto il 0otere di di4entare figli di Dio' hanno ri3e4uto il 0otere non 3erto di e++ere Dio' ma di e++ere tutta4ia 3i< 3he Dio @' di e++ere +anti' 0ienamente 2eati in futuro' 0ro0rio 3i< 3he Dio @9 e =uaggi> non 4i +ono +anti n; la++> 4i +aranno 2eati' +e non 0er la 0oten1a di Dio' 3he @ la loro +antitA e 2eatitudine&

7,E& Due+ta @ la loro 0erfe1ione6 la +omiglian1a 3on Dio& Non 4oler e++ere 0erfetto' @ e++ere man3he4ole& "33o 0er3h;' in 4i+ta di tale 0erfe1ione' 2i+ogna +em0re alimentare la 4olontA' 0re0arare lamore' im0edire alla 4olontA di di+0erder+i in altro' 0re+er4are lamore da ogni 3ontamina1ione& Soltanto 0er =ue+to' infatti' +iamo +tati 3reati e 4i4iamo6 0er e++ere +imili a Dio' 0oi3h; a +ua immagine +iamo +tati 3reati& 78F& 5@' 0oi' una +omiglian1a 3on Dio' della =uale ne++un e++ere 4i4ente +i +0oglia +e non 3on la 4ita e 3he il 5reatore di tutti gli uomini ha la+3iato in 3ia+3uno di e++i a te+timonian1a della +omiglian1a 0i> 0iena e 0i> adeguata 3he a22iamo 0erduto& Tutti la 0o++iedono' 3he lo 4ogliano o no' +ia 3hi @ in grado di di4enirne 3on+a0e4ole +ia 3hi @ talmente +tu0ido da non riu+3ire a far+ene unidea& $er meglio dire6 3ome Dio @ da00ertutto' e da00ertutto @ tutto intero nella +ua 3rea1ione' allo +te++o modo @ nel +uo 3or0o ogni anima 4i4ente& " 3ome Dio' 3he @ +em0re identi3o a +e +te++o' 3om0ie nella 3rea1ione' in modo +em0re identi3o' o0era1ioni differenti' 3o+B lanima delluomo' 2en3h; 4i4ifi3hi tutto =uanto il 3or0o 3on lidenti3o 0rin3i0io 4itale' 3om0ie tutta4ia a++iduamente' nei +en+i del 3or0o e nei 0en+ieri del 3uore' in modo +em0re identi3o o0era1ioni differenti& Due+ta +omiglian1a di Dio nelluomo' =uanto al merito di =ue+ti' non @ di al3una im0ortan1a al 3o+0etto a Dio' e++endo do4uta alla natura' non alla +ua 4olontA o al +uo im0egno& 78.& Ma 3@ un altro ti0o di +omiglian1a 0i> 4i3ina a Dio' do4uta alla 4olontA' 3he 3on+i+te nelle 4irt>& " lo +tato in 3ui lanimo @' 0er 3o+B dire' im0a1iente di imitare' 3on la grande11a della 4irt>' la grande11a del +ommo 2ene e' 3on la 3o+tante 0er+e4eran1a nel 2ene' limmuta2ilitA delleternitA di4ina& 787& Al di +o0ra di =ue+ta' 0oi' 3@ an3ora unaltra +omiglian1a 3on Dio' della =uale a22iamo giA fatto =ual3he 3enno' talmente +0e3ifi3a in 3i< 3he ha di 0e3uliare' da 0rendere il nome non giA di +omiglian1a' ma di unitA dello +0irito& L lo +tato in 3ui luomo +i fa una 3o+a +ola 3on Dio' un uni3o +0irito' non +oltanto 0er lunitA di un identi3o 4olere' ma 0er una 3erta =ual 0i> e4idente autenti3itA della 4irt>' 3ome +@ giA detto' 3he rende in3a0a3i di 4olere altro& 78/& Hiene 3hiamata unitA dello +0irito non 0er3h; @ lo S0irito +anto 3he la 0rodu3e o 0er3h; 4i tra+0one lo +0irito delluomo' ma 0er3h; e++a +te++a @ lo S0irito +anto +te++o' Dio amore& "++a +i reali11a =uando 5olui 3he @ lamore del $adre e del #iglio' la loro unitA e +oa4itA' il loro 2ene' il loro 2a3io' il loro a22ra33io e tutto 3i< 3he 0u< e++ere 3omune ad entram2i in =uella +omma unitA della 4eritA e 4eritA dellunitA' di4iene 0er luomo' a +uo modo' riguardo a Dio' la +te++a 3o+a 3he' nellunitA 3on+u+tan1iale' "gli @ 0er il #iglio nei

3onfronti del $adre e 0er il $adre nei 3onfronti del #iglio9 =uando' nella22ra33io e nel 2a3io del $adre e del #iglio' la 3o+3ien1a 2eata 4iene a tro4ar+i' in un 3erto modo' nel me11o9 =uando' in modo ineffa2ile' inimmagina2ile' luomo di Dio merita di di4entare' non Dio' ma 3i< 3he Dio @6 luomo di4enta 0er gra1ia 3i< 3he Dio @ 0er natura& 78C& L 0er =ue+to 3he' nellenumerare le atti4itA +0irituali' lA0o+tolo ha in+erito 3on 0ruden1a lo S0irito +anto' di3endo6 nella castit, nella scienza, nella magnanimit, nella soavit, nello Spirito santo, nella carit sincera, nella parola di verit, nella potenza di Dio (7 5orin1i 8'8-:)& Guarda' infatti' 3ome ha 0o+to lo S0irito +anto' autore' ordinatore' 4i4ifi3atore di ogni 3o+a' al 3entro delle 2uone 4irt>' 3ome il 3uore al 3entro del 3or0o& 78,& "gli @' infatti' lartefi3e onni0otente' 3he 3rea nelluomo la 2uona 4olontA riguardo a Dio e rende Dio 0ro0i1io riguardo alluomo' 3he +u+3ita il de+iderio' 3he infonde la for1a' 3he 3ondu3e a 2uon fine lim0re+a' 3he o0era tutto 3on forte11a e dispone tutto con soavit (Sa0ien1a -'.)& 788& "gli 4i4ifi3a io +0irito delluomo e lo mantiene in unitA' 3ome =ue+to 4i4ifi3a e mantiene in unitA il 3or0o affidatogli& Gli uomini in+egnino a 3er3are Dio' gli angeli ad adorano& Ma "gli +oltanto in+egna a tro4arlo' a 0o++ederlo' a goderne& Tutta4ia' "gli @ an3he la 0a++ione di 3hi lo 3er3a nel modo giu+to' la 0ietA di 3hi lo adora in +0irito e 4eritA' la +a0ien1a di 3hi lo tro4a' lamore di 3hi lo 0o++iede' la gioia di 3hi ne gode& 78:& Tutta4ia' tutto 3i< 3he "gli di+tri2ui+3e =uaggi> ai fedeli riguardo alla 4i+ione e alla 3ono+3en1a di Dio' @ +0e33hio ed enigma' tanto di+tante dalla 4i+ione e dalla 3ono+3en1a future =uanto lo +ono la fede dalla 4eritA o il tem0o dalleternitA' an3he =uando' tal4olta' +i 4erifi3a 3i< 3he +i legge nel li2ro di Gio22e6 Egli nasconde la luce tra le sue mani, poi le ordina di levarsi in alto! e annuncia al suo diletto che $uesta luce in suo possesso e che egli pu. salire fino ad essa (Gio22e /8'/7-//)& b- "l progresso 78-& A 3olui 3he @ eletto e amato da Dio' infatti' +i manife+ta tal4olta =ual3he rifle++o del +uo 4olto' 3ome un lume ra33hiu+o tra le mani' 3he a00are e +3om0are +e3ondo la 4olontA di 3hi lo regge' in modo 3he' gra1ie a =uanto gli @ 3on+entito di 4edere 3ome di +fuggita o a +0ra11i' lanimo +i infiammi del de+iderio di un 0o++e++o 0ieno della lu3e eterna e dellereditA della 3om0leta 4i+ione di Dio& 78E& "d affin3h; +i renda 3onto' almeno in una 3erta mi+ura' di 3i< 3he gli man3a' 3a0ita 3he la gra1ia' =ua+i di 0a++aggio' +fiori i +en+i di

3olui 3he 0ro4a amore 0er Dio' lo +tra00i a +e +te++o e +e lo 0orti 4ia nel giorno 3he non 0a++a mai' lontano dal tumulto del mondo' nelle gioie del +ilen1io9 3he lA' 0er un momento' 0er un +olo i+tante' +e3ondo la mi+ura 3he gli @ 0ro0ria' l"++ere +te++o +i offra alla +ua 3ontem0la1ione 3o+B 3om"gli @9 e 3he tal4olta' 0er di 0i>' lo tra+formi a +ua +omiglian1a' affin3h; +ia an3hegli' +e3ondo la mi+ura 3he gli @ 0ro0ria' 3ome "gli @& 7:F& Allora' =uando +arA 4enuto a +a0ere tutta la di+tan1a 3he +e0ara il $uro dallim0uro' luomo 4iene re+tituito a +e +te++o e rin4iato a 0urifi3are il +uo 3uore in 0re0ara1ione alla 4i+ione' a di+0orre lanimo alla +omiglian1a' affin3h;' nel 3a+o 4enga riamme++o alla folgora1ione della gra1ia' 0o++a 3onferire maggior 0ure11a e 0rofonditA alla +ua 3ontem0la1ione e maggior +ta2ilitA alla +ua gioia& 7:.& In ne++unaltra 0arte' difatti' la mi+ura dellim0erfe1ione umana +i 3oglie meglio 3he nella lu3e del 4olto di Dio' nello +0e33hio della 4i+ione di4ina& LA' nel giorno 3he non tra+3orre' +3orgendo +em0re 0i> 3hiaramente 3he 3o+a gli man3a' 0urifi3a di giorno in giorno' gra1ie alla +omiglian1a' tutto 3i< in 3ui ha man3ato a 3au+a della di++omiglian1a' a44i3inando+i' gra1ie alla +omiglian1a' a 5olui dal =uale +i era allontanato a 3au+a della di++omiglian1a& " 3o+B una +omiglian1a +em0re 0i> netta a33om0agna una 4i+ione +em0re 0i> netta& 7:7& L 3ertamente im0o++i2ile 4edere il +ommo 2ene e non amarlo9 e di non amarlo nella +te++a mi+ura in 3ui @ +tato dato 4ederlo9 lamore' allora' non 3e++erA di 0rogredire a tal 0unto' nella +omiglian1a di =uellamore' 3he ha re+o Dio +imile alluomo' mediante lumilia1ione della 3ondi1ione umana' da 3o+tituire luomo +imile a Dio' mediante la glorifi3a1ione do4uta alla 0arte3i0a1ione di4ina& " allora @ dol3e 0er luomo far+i umile in+ieme 3on la +omma Mae+tA' far+i 0o4ero 3ol #iglio di Dio' 3onformar+i alla di4ina Sa0ien1a' 0ro4ando in +; i +entimenti di 5ri+to Ge+> no+tro Signore& 7:/& L =ui' infatti' 3he la +a0ien1a +i uni+3e 3on la 0ietA' lamore 3ol timore' le+ultan1a 3ol tremore6 =uando 0en+iamo e 3om0rendiamo =uel Dio 3he +i @ umiliato fino alla morte' e alla morte in 3ro3e' 0er innal1are luomo fino alla +omiglian1a della di4initA& Da =ui sgorga la corrente impetuosa che rallegra la citt di Dio (Salmo C,',)' il ricordo dell abbondanza della sua soavit (Salmo .CC':)' nella 3om0ren+ione e nella 3on+idera1ione dei +uoi 2enefi3i a no+tro fa4ore& 7:C& A =ue+to riguardo' il 0en+iero o la 3ontem0la1ione di tutte le =ualitA' 3he rendono Dio ama2ile e 3he ri+0lendono 0er 4irt> 0ro0ria nel 3uore del 3ontem0lati4o' 3ome la +ua 0oten1a' la +ua for1a' la gloria' la mae+tA' la 2ontA' la 2eatitudine' 0ortano 3on fa3ilitA luomo ad amare Dio9 ma 3i< 3he +o0rattutto ra0i+3e lo +0irito dellamante

4er+o lAma2ile @ il fatto 3he "gli @' in +e +te++o' la totalitA di tutto 3i< 3he in Lui +i ri+3ontra di ama2ile' la totalitA di 3i< 3he @' amme++o 3he 4i +ia totalitA' do4e non 3i +ono 0arti& 7:,& Her+o tale 2ene' 0er amore del 2ene +te++o' un 0io +entimento damore +i 0rotende 3on tale ardore' da non ritrar+ene fino a 3he non +i +ia fatto ununi3a realtA o un uni3o +0irito 3on e++o& " =uando +arA +tata 0ortata a 3om0imento in lui =ue+to0era' +olo ormai il 4elo di =ue+ta 4ita mortale lo tiene +e0arato e lontano dal +anto dei +anti' dalla +u0rema 2eatitudine delle regioni +o4ra3ele+ti& Tutta4ia' 3ome giA gli @ dato' gra1ie alla fede e alla +0eran1a' di godere nella +ua 3o+3ien1a di 3olui 3he ama' 3o+B rie+3e an3he a +o00ortare 3on una 0a1ien1a meno in+offerente =uanto gli re+ta da 4i4ere =uaggi>& c- La perfezione 7:8& "d e33o ora 3i<' 3he @ +tato de+tinato al 3om2attimento del +olitario' e33o il fine' e33o la ri3om0en+a' il ri0o+o dalle fati3he e' al tem0o +te++o' la 3on+ola1ione dai dolori9 e33o la 0erfe1ione +te++a e la 4era +a0ien1a umana6 a22ra33iare e ra33hiudere in +; tutte le 4irt>' non 3ome realtA attinte dalle+terno' ma 3ome naturalmente deri4ate dal 0ro0rio e++ere' +e3ondo =uella +omiglian1a 3on Dio' 0er la =uale "gli @ la totalitA di 3i< 3he @& $oi3h;' 3ome Dio @ 3i< 3he @' 3o+B' riguardo al 2ene della 4irt>' lattitudine della 2uona 4olontA nei 3onfronti di uno +0irito 2uono @ talmente 3on+olidata e 2en di+0o+ta' da non +em2rare ormai 0i> in grado' 0er il +uo +traordinario atta33amento al 2ene 3he non muta' di e++ere in al3un modo mutata& 7::& Duando' infatti' +i reali11a 0er luomo di Dio =ue+ta presa di possesso da parte del Signore e del santo di "sraele nostro re (Salmo --'.E)' lanimo +a0iente e 0io' illuminato e aiutato dalla gra1ia nella 3ontem0la1ione del +ommo 2ene' rie+3e a 3ogliere an3he le leggi della 4eritA immuta2ile' +e3ondo =uanto merita di attinger4i 3on lintelligen1a dellamore e' gra1ie a =ue+ta e+0erien1a' +i 3rea un 3erto ti0o di 4ita 3ele+te e un modello di +antitA& "gli' infatti' tiene fi++o lo +guardo +ulla +omma HeritA e +ulle 4eritA' 3he gra1ie ad e++a +ono tali9 +ul +ommo )ene e +ui 2eni' 3he gra1ie ad e++o +ono tali9 +ulla +omma "ternitA e +u =uanto gra1ie ad e++a @ tale& 5onformando+i a =uella HeritA' a =uella 5aritA' a =uella "ternitA' lanimo regola la +ua 4ita +ui 2eni di =uaggi>' +en1a 0ermetter+i di ele4ar+i al di +o0ra di =uelle e di giudi3arle' ma fi++andole 3ol de+iderio e atta33ando4i+i 3on lamore9 a33ogliendo' in4e3e' le realtA terrene' adattando+i e 3onformando+i ad e++e non +en1a il 4aglio del ra1io3inio e il giudi1io della ragione& 7:-& "33o 3ome 4engono 3on3e0ite e na+3ono le +ante 4irt>' e33o 3ome ri0rende forma nelluomo limmagine di Dio e 4iene ri+ta2ilita =uella 4ita di4ina' dalla =uale lA0o+tolo +i rammari3a 3he al3uni +i

+iano allontanati9 e33o 3ome +i ra33oglie la for1a della 4irt>' i due fondamenti +u 3ui 0oggia la 0erfe1ione della 4ita 3ontem0lati4a e della 4ita atti4a' di 3ui +i legge nel li2ro di Gio22e' +e3ondo gli anti3hi inter0reti6 Ecco, la sapienza coincide con la piet! la scienza, con l astenersi dal male (Gio22e 7-'7-)& 7:E& La +a0ien1a' infatti' @ la 0ietA' 3io@ il 3ulto di Dio' lamore 3he 3i fa de+iderare di 4ederlo9 e 4edendolo in uno +0e33hio e nellenigma' 3rediamo e +0eriamo e an3he 0ro+eguiamo in =ue+ta a+3e+a' al fine di 4ederlo =uando +i manife+terA& 7-F& A+tener+i dal male' 0oi' @ la +3ien1a delle realtA tem0orali' nelle =uali 4i4iamo9 o4e 3i a+teniamo dal male nella mi+ura in 3ui 3i dedi3hiamo al 2ene& 7-.& $ro0rio a tale +3ien1a' a tale a+tinen1a tro4iamo 3he de22a mirare' in 0rimo luogo' la 0rati3a di tutte le 4irt>9 in +e3ondo luogo' an3he ogni di+3i0lina attinente alla 4ita 0re+ente& Di =ue+te due' la 0rima' o++ia la 0rati3a delle 4irt>' +em2ra e++ere ri4olta 0iutto+to alle realtA +u0eriori' 3he la+3iano in un 3erto modo intra4edere la 4irt> di una 0i> alta +a0ien1a e ne +0rigionano il 0rofumo& La +e3onda' 3he +i e+er3ita nelle 0rati3he 3or0orali' +e non @ trattenuta dal 4in3olo della fede' +3i4ola mi+eramente nella 4anitA delle realtA 0i> 2a++e& 7-7& A =ue+to riguardo' 0oi3h; la +3ien1a @ un in+ieme di 4eritA' 3o+tituito 3ol 3on3or+o tanto della ragione =uanto dei +en+i 3or0orei' ed affidato 0oi alla memoria' +e +i e+amina a fondo la =ue+tione' 0ro0riamente +olo =uanto a00rendiamo 3oi +en+i @ a+3ri4i2ile totalmente alla +3ien1a9 in4e3e' =uanto la ragione a00rende da +e +te++a in =ue+to 3am0o' +i 3ollo3a giA +ulla linea di 3onfine tra +3ien1a e +a0ien1a& 7-/& Infatti' tutto 3i< 3he +i im0ara 0er altra' 4ia' 3io@ mediante i +en+i del 3or0o' 4iene im0o+to alla mente 3ome =ual3o+a di e+traneo e di a44enti1io& 5i< 3he' in4e3e' +i 0re+enta ad e++a +0ontaneamente' +ia 0er la 4irt> +te++a della ragione +ia 0er la 3ono+3en1a naturale dellimmuta2ile 4eritA delle leggi immuta2ili' gra1ie alla =uale an3he gli uomini 0i> em0i' tal4olta' rie+3ono a formulare i giudi1i 0i> e+atti' @ talmente inerente alla ragione' da identifi3ar+i 3on la ragione +te++a9 e =ue+ta 3ono+3en1a non @ tanto il frutto di =ual3he in+egnamento 3he le 4enga im0artito' =uanto 0iutto+to la 3on+a0e4ole11a della 4eritA' 3he le @ naturalmente immanente' +ia 3he =ual3o+a di e+terno la ri3hiami alla memoria +ia 3he la ri3ordi da +;& 7-C& Ne @ 0ro4a 0i> 3he e4idente il fatto 3he la 3ono+3en1a 3he a22iamo di Dio' in +eguito alla ri4ela1ione naturale fatta da Dio +te++o' @ re+a manife+ta alluomo' an3he +e em0io9 inoltre' lin3lina1ione naturale alla 4irt>' in 2a+e alla =uale un 0oeta 0agano

ha 0otuto affermare6 Le 0er+one one+te dete+tano 0e33are 0er amore della 4irt> ( !A*I ' Epistole I'.8',7)9 e' an3ora' ogni genere di di+tin1ione ra1ionale 3he a44iene gra1ie alla 3a0a3itA in4e+tigati4a del ragionamento& 7-,& Le+0erien1a animale delle realtA +en+i2ili' in4e3e' =uella ri0iegata 4er+o il 2a++o' 3he +i 3o+trui+3e 3oi 3in=ue +en+i' in 0arti3olar modo =uando +i mettono al +er4i1io della 3on3u0i+3en1a della 3arne' degli o33hi o della +u0er2ia di =ue+ta 4ita' @ linfima forma di +3ien1a& 7-8& (na 4olta' dun=ue 3onformata+i alla +a0ien1a' la ragione +i forma una 3o+3ien1a e regola la 4ita6 nei 0ro2lemi di natura 0i> 2a++a riguardanti la +3ien1a' e++a +i a44ale della do3ilitA e delle ri+or+e della natura9 in =uelle 3he ri3hiedono ragionamento e rifle++ione' delle regole di 4ita' 3he +@ data9 0er il 3on+eguimento delle 4irt>' della 3o+3ien1a' 3ui ha dato forma& " 3o+B' +o+0inta dal 2a++o' aiutata dallalto' 0rote+a 4er+o 3i< 3he @ giu+to' gra1ie al giudi1io della ragione' alla++en+o della 4olontA' alla di+0o+i1ione della mente e agli effetti della1ione' non 4ede lora di +lan3iar+i 4er+o la li2ertA dello +0irito' 4er+o lunitA6 affin3h;' 3ome ormai +i @ detto di4er+e 4olte' luomo fedele di4enti 3on Dio un +olo +0irito& 7-:& Due+ta @' in+omma' la 4ita di Dio' della =uale a22iamo 0arlato 0o3o 0rima' e 3he 3on+i+te non tanto in un 0erfe1ionamento della ragione' =uanto ormai nel de+iderio di 0erfe1ione nella +a0ien1a& " 0oi3h; tutte =ue+te realtA hanno +a0ore 0er 3hi le gu+ta' =ue+ti @ +a0iente9 ed @ +0irituale' 0er3h; +i @ fatto 3on Dio un +olo +0irito& " =ue+ta 3ondi1ione @ la 0erfe1ione delluomo in =ue+ta 4ita& 7--& Infatti' 3olui 3he @ +tato ormai fino a =ue+to 0unto +olitario o +olo' 4iene fatto uno e la +olitudine del 3or0o +i tra+forma 0er lui in unitA dello +0irito9 +i 3om0ie in lui 3i< 3he il Signore' 0regando' domand< 0er i +uoi di+3e0oli 3ome termine di ogni 0erfe1ione' di3endo6 %adre, voglio che, come )u ed io siamo una cosa sola, anch essi siano una cosa sola in noi (Gio4anni .:'7.&7C)& 7-E& Infatti' =ue+ta unitA delluomo 3on Dio' o =ue+ta +omiglian1a 3on Dio' =uanto 0i> +i a44i3ina a Dio' tanto 0i> 3onforma a +; lanimo' 3he le +ta al di +otto' e a =ue+to il 3or0o' 3he +ta 0i> al di +otto an3ora9 3o+i33h; lo +0irito' lanima e il 3or0o' ordinati +e3ondo il loro fine' 3ollo3ati al loro 0o+to' 4alutati +e3ondo i loro meriti' +iano 3on3e0iti an3he in fun1ione delle loro 0ro0rietA e luomo in3omin3i a 3ono+3ere 0erfettamente +e +te++o e' 0rogredendo nella 3ono+3en1a di +;' ad innal1ar+i fino alla 3ono+3en1a di Dio& 7EF& Ma allor=uando il +entimento a00a++ionato di 3hi 0rogredi+3e in3omin3ia ad ele4ar+i e ad a+0irare a tale meta' 3er3ando di 3ogliere

tale +omiglian1a 3ol 0en+iero' de4e guardar+i in 0arti3olar modo dallerrore della di++omiglian1a6 4ale a dire' 0aragonando realtA +0irituali a realtA +0irituali' le di4ine alle di4ine' non de4e 0en+arle 3he nel modo 3on+ono alla loro natura& 7E.& Duando' dun=ue' lanimo ri4olge il 0en+iero alla +ua +omiglian1a 3on Dio' di+0onga innan1itutto la +ua rifle++ione in 3onformitA a tale oggetto' 0er e4itare a++olutamente di ra00re+entare +e +te++o +e3ondo le modalitA del 3or0o9 Dio' 0oi' non +oltanto rifugga dal ra00re+entar+elo in tal modo' 3ome +e fo++e =ual3o+a 3he o33u0a +0a1io' ma ne00ure +e3ondo le 3ategorie dello +0irito' 3ome +e fo++e =ual3o+a di mute4ole& Le realtA +0irituali' infatti' +ono talmente differenti dalle 0ro0rietA e dalla natura dei 3or0i' =uanto di+tanti da ogni 0o++i2ilitA di e++ere 3ir3o+3ritte +0a1ialmente& Le realtA di4ine' a loro 4olta' +i ele4ano tanto al di +o0ra di tutte le altre' +ia 3or0oree 3he +0irituali' =uanto' +fuggendo a tutte le leggi dello +0a1io e del tem0o e ad ogni +o+0etto di mutamento' rimangono immuta2ili ed eterne nella 2eatitudine della loro immuta2ilitA ed eternitA& 7E7& A =ue+to 0ro0o+ito' 3ome lanimo di+3erne le realtA 3or0oree 0er me11o dei +en+i del 3or0o' 3o+B non 0u< di+3ernere =uelle ra1ionali o +0irituali +e non 0er me11o di +e +te++o9 ma riguardo a =uelle di4ine' non 0u< 3er3arne o attenderne la 3om0ren+ione +e non da Dio& 5ertamente @ legittimo e 0o++i2ile' alluomo dotato di ragione' 0en+are e indagare a 4olte al3uni degli a+0etti 3on3ernenti Dio' 3ome la dol3e11a della +ua 2ontA' la 0oten1a della +ua for1a e altri +imili9 ma Dio' le++en1a 3he @ le++ere +te++o' non 0u< a++olutamente e++ere 0en+ato' a meno 3he' riguardo a 3i<' lo +i 0o++a 3ogliere 0er me11o del +en+o dellamore illuminato& 7E/& Tutta4ia' Dio @ oggetto di fede e' nella mi+ura in 3ui lo S0irito +anto 4enga in aiuto della no+tra de2ole11a' 4a 0en+ato 3ome una +0e3ie di 4ita eterna' 4i4ente e 4i4ifi3ante' immuta2ile' 3he' +en1a mai mutare' rende mute4ole ogni 3o+a9 intelligente e 3reatri3e di tutti gli intelligi2ili e di tutte le intelligen1e9 la +a0ien1a' 3he rende tale ogni +a0iente9 la 4eritA fi++a' +ta2ile' intramonta2ile' da 3ui deri4a tutto 3i< 3he @ 4ero9 in 3ui +ono dalleternitA i 0rin3i0i di tutte le 3o+e' 3he di4engono nel tem0o& 7EC& La +ua 4ita @ le++en1a +te++a' la +te++a natura e la 4ita 4i4ente 0er +e +te++a' 3he @ la di4initA +te++a' leternitA' la grande11a' la 2ontA e la 4irt> e+i+tente e +u++i+tente in +e +te++a9 3he @ al di lA di ogni limite +0a1iale' in 4irt> della +ua natura a+0a1iale' e di ogni limite tem0orale' 3he 0u< e++ere 0re+u00o+to o 3om0re+o ra1ionalmente' in 4irt> della +ua eternitA9 la 3ui 4eritA ed e33ellen1a +u0erano in maniera in3on3e0i2ile tutto 3i< 3he +arA mai dato 3ogliere a =ual+ia+i fa3oltA 0er3etti4a9 3he +i 3oglie' tutta4ia' 0i> +i3uramente 3ol +en+o dellamore umile ed illuminato 3he 3on =ual+ia+i rifle++ione ra1ionale9

ed @ +em0re 0i> ele4ata di =uanto +i 0o++a 0en+are9 tutta4ia' @ 0i> fa3ile 0en+arla 3he e+0rimerla& 7E,& "gli @ le++en1a +u0rema' dalla =uale ogni e++ere 0ro4iene9 @ la +omma +o+tan1a' non +oggetta alle 3ategorie del linguaggio' ma +u++i+tente 0rin3i0io 3au+ale di tutte le 3o+e& In Lui il no+tro e++ere non muore' lintelletto non +2aglia' lamore non 4iene delu+o9 @ 5olui 3he +em0re 4iene 3er3ato' 0er3h; 3on 0i> dol3e11a lo +i tro4i9 ed @ ineffa2ile la dol3e11a del +uo in3ontro' affin3h; io +i 3er3hi 3on maggior diligen1a& 7E8& 5hi' dun=ue' 4uoi 4edere =ue+to "++ere ineffa2ile' 0oi3h; non 0u< e++ere 4i+to 3he in modo ineffa2ile' 0urifi3hi il 0ro0rio 3uore6 infatti' ne++una +omiglian1a 3or0orea 0u< farlo 4edere o 3ono+3ere a 3hi dorme' ne++una forma +en+i2ile a 3hi 4eglia' ne++una indagine ra1ionale' ma +olo il 3uore 0uro di 3hi ama 3on umiltA& 7E:& Due+to' infatti' @ il 4olto di Dio' 3he ne++uno 0u< 4edere e 3ontinuare a 4i4ere 0er il mondo9 =ue+ta' infatti' @ la 2elle11a 3he a+0ira a 3ontem0lare 3hiun=ue de+ideri amare il Signore Dio +uo 3on tutto il +uo 3uore' 3on tutta la +ua anima e 3on tutte le +ue for1e& Her+o di e++a non +i +tan3a di in3itare an3he il +uo 0ro++imo' +e lo ama 3ome +e +te++o& 7E-& " +e =ual3he 4olta 4iene amme++o a =ue+ta 4i+ione' egli 4ede' +en1a 0i> om2ra di du22io' nella lu3e +te++a della 4eritA' la gra1ia 3he lha 0re4enuto& Duando 0oi ne 4iene allontanato' nella +ua 3e3itA 3a0i+3e 3he la +ua im0uritA non @ 3om0ati2ile 3on la 0ure11a di Dio9 e +e egli ama' gli @ dol3e 4er+are la3rime e non +en1a molti gemiti @ 3o+tretto a rientrare nella +ua 3o+3ien1a& 7EE& Siamo del tutto im0ari a far3i un 3on3etto di Dio9 ma 5olui 3he amiamo e 3he 3onfe++iamo di non riu+3ire a 0en+are o a e+0rimere adeguatamente' 3i 0erdona9 e' tutta4ia' @ 0ro0rio dal +uo amore o dallamore del +uo amore 3he +iamo +0inti e tra+3inati a fare di Lui loggetto 0ri4ilegiato dei no+tri di+3or+i e dei no+tri 0en+ieri& /FF& $ertanto' luni3o atteggiamento 3on4eniente a 3hi ri4olge 4er+o di Lui il 0en+iero' @ umiliar+i in tutto e rendere gloria nella 0ro0ria 0er+ona al Signore Dio +uo9 nella 3ontem0la1ione di Dio' a22a++are la 3on+idera1ione di +;9 nellamore del 5reatore' +tare +ottome++o ad ogni 3reatura umana9 offrire il 0ro0rio 3or0o 3ome o+tia +anta' 4i4ente' gradita a Dio' +uo o++e=uio ra1ionale& An1itutto' 0oi' non gu+tare delle 3o+e di4ine 0i> di =uanto +ia giu+to' ma gu+tarne 3on +o2rietA e nella mi+ura della fede 3on3e++a da Dio9 non 0orre i +uoi 2eni +ulle la22ra degli uomini' ma na+3onderli nella 3ella e tenerli 3elati nella 3o+3ien1a' 3o+i33h;' 3ome uni+3ri1ione' tanto +ullo +ti0ite della 3ella =uanto +u =uello della 3o+3ien1a 4i +ia +3ritto6 "l mio

segreto appartiene a me, il mio segreto appartiene a me (I+aia 7C'.8 vulgata)&