Sei sulla pagina 1di 250
UN‘OPERA CHE DEVE CONOSCERE! «COME FUNZIONANO I DISCHI VOLANTI» L/UNICO LIBRO AL MONDO CHE CONTINUA A SUSCITARE IL PIU’ STREPITOSO SUCCESSO DELLA STAMPA E DELLA TELEVISIONE (== il Giornale or GOR a: , ULTIMA EDIZIONE Goma renee ICA ME . wpygcitt VOLANT! La N otte ng DE — see oria di un prof. milanese o fa interessato anche la NASA le stelle? Come raggiungere Alberto Basso Ricci COME FUNZIONANO I DISCHI VOLANTI Aeceleratori reversibili Yeieoli spaziali basati sul principio che in essi si ricreano gli stessi movimenti dei pianeti. Esperimenti su sfere antigravitazionali WILANO 1960 INTRODUZIONE Una prima domanda da porsi ¢ come questo lavoro possa determinare tra gli esperti di voli spaziali un mutamento delle loro opinioni. Cf si chiede su quali prove si basano le moderne teorie. Da vari interrogativi é nato negli ultimi anni un interesse particolare per nuove macchine volanti, non senza una punta di scetticismo se sia possibile affrontare nuove tecnologie per la loro realizzazione. 1 ragionamenti e procedimenti logici, attraverso cui si pud concepire una moderna teoria dell'uni- verso (cost inizia questo libro), ci garantiscono che ormai questi nuovi veicoli spaziali sono una imminente realta tecnologica. In questo lavoro viene sviluppata, in modo semplice e parallelamente alla fase teorica, la fase tec- nico-sperimentale, Si dimostra come sia possibile *rubare” agli sferoidi planetari i segreti dei loro stessi movimenti per costruire dei veicoli a nostra misura, | principali argomenti della meccanica classica sulla dinamica dei moti rotatori si suppongono gid noti al lettore e non varmo ricercati in questo trattato, pur tornando in diversi punti il presente lavoro di utile complemento alla teoria stessa. Nella scienza ci si contra sovente con concetti dati per classici. Ma @ bene ricordare che, senza ignorare le antiche regole, & necessario discuterle con rigore e metodo di ricerca in un continuo ed one- sto confronto. E da questo impegno che devono nascere ¢ svilupparsi le direttive del futuro. Se @ pur vero che da una parte sta la tradizione di un'esperienza centenaria della disciplina scien- tifica, dall‘altra deve stare ta ricchezza della mente di ogni ricercatore sempre attenta a proiettare nel presente ogni esperienza antica per un nuovo futuro, Depo aver fissato i nuovi principi I'A. ha voluto dimostrare con la certezza sperimentale come tali fenomeni veramente si verificano in ogni circostanza, Al capitolo 29.2 si insegna a calcolare i valori pratici della velocita angolare w, da imprimere alla massa rotante di un veicolo spaziale ciclo-reattivo ovvero ad una piccola massa rotante perché possa liberamente levitare nello spazio. Per ottenere l'annullamento della gravita terrestre si opera in modo che sincronicamente l'asse polare verticale della massa rotante venga fatto vibrare e la massa rotante subisca oscillazioni aggiuntive con inelinazioni angolari diverse dell'asse. Generando correnti mecca. niche traslocircolatorie si opera un processo rivelante di un’onda meccanica k. Pud sembrare mortificante che !'uomo, ormai coinvolto nelle esplorazioni dello spazio, si sia osti- nato a pensare ad un tipo di volo per lo pit parassitario, come si é dimostrato essere quello dell’Apollo 11 e delle odierne sonde spaziali. Queste ultime superano i confini del nostro sistema planetario e na- vigano verso “altre costellazioni*, ma basate in gran parte sul principio del volo inerziale con tutte le sue limitazioni. 15