Sei sulla pagina 1di 2

Crisi. Cosa teme la Germania. di Carlo Rossi http://chiarodiluna-karl.blogspot.it/2013/12/crisi-cosa-teme-la-germania.html http://www.ilsole2 ore.com/art/!inan"a-e-mercati/2013-12-0#/weidmann-labce-ha-me""i-agire-e-!ara-200$21.shtml %ens &eidmann ' il presidente della (undesbank.

)u *l )ole 2 +re dell, dicembre 2013 .lessandro /erli cita i pi0 importanti passaggi della sua inter1ista concessa al 2uotidiano: 34,*talia ha a11iato alcune ri!orme importanti. *n base alla nostra stima5 l,economia uscir6 dalla recessione entro !ine anno. )ono !iducioso che con le giuste misure addi"ionali5 in particolare per ri!ormare il settore pubblico5 compreso il sistema giudi"iario5 migliorare la !lessibilit6 del mercato del la1oro e aumentare la concorren"a nel mercato dei prodotti5 l,*talia pu7 superare l,attuale crisi e raggiungere un percorso di crescita sostenibile3. 3...le s!ide !uture per la Germania. Ci sono 2uattro importanti aree da a!!rontare. 8rimo5 la Germania de1e 1edersela con una demogra!ia s!a1ore1ole5 che si !ar6 sempre pi0 sentire nei prossimi anni. )econdo5 a causa della globali""a"ione5 anche per prodotti ad alta tecnologia5 le imprese saranno sotto crescente pressione da concorrenti dei mercati emergenti. 9er"o5 la politica !iscale do1r6 ridurre l,alto debito pubblico. :uarto5 de1e cambiare completamente la politica energetica. :uesta in1ersione a ; sull,energia a1r6 un impatto pro!ondo sulla competiti1it6 dell,industria e il potere d,ac2uisto delle !amiglie3. &eidmann5 con considera"ioni largamente condi1ise dai go1ernanti tedeschi5 delinea le principali insidie che non solo il suo5 ma tutti i paesi dell, ;nione <uropea de1ono !ronteggiare. 4a tenden"a demogra!ica5 segnata dal calo delle nascite e dall, aumento della 1ita media5 rende di!!icilmente sostenibile il wel!are europeo nella sua attuale con!igura"ione. .nche la mani!attura di 2ualit65 ad alto 1alore aggiunto5 subisce sempre pi0 la pressione delle economie emergenti. *l costo dell, energia nell, ;nione <uropea e soprattutto in *talia ' ormai cos= alto da scoraggiare gli in1estimenti e i consumi. >ecisi1o ' il tema del debito pubblico e della pressione !iscale. *l peso eccessi1o di entrambi so!!oca5 o pu7 so!!ocare5 le economie europee. >alle parole del presidente della (undesbank emerge ancora una 1olta un tratto pressoch' peculiare della classe dirigente tedesca: la precisa5 lucida consape1ole""a della portata della globali""a"ione5 delle cause della crisi e delle misure auspicabili. )en"a tale consape1ole""a l, uscita dalle attuali di!!icolt6 ' impossibile.

4, assoluta inadeguate""a del dibattito pubblico italiano non lascia ben sperare. Gli spacciatori di illusioni pre1algono5 anche !ra i politici sedicenti liberali. ?on mancano per!ino tra gli imprenditori in cerca di scorciatoie. /a ci sono 1oci !uori del coro. Recentemente 4oren"o (ini )maghi ha mostrato che la cosiddetta austerit6 ' s= un ostacolo alla crescita5 ma ' stata resa ine1itabile dall, assen"a di adeguate ri!orme strutturali. :ueste de1ono di1entare l, obietti1o di chi5 a ragione5 pensa che populismo e demagogia danneggino particolarmente i pi0 colpiti dalla crisi.