Sei sulla pagina 1di 3

68 | bit.

ly/greennewsinfo

W ARNING: GLOBAL W ARMING.

Linfluenza umana sul sistema climatico chiara: si recentemente riunito a Stoccolma il Working Group 1 (WG1) dellIntergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), il pi importante organismo scientifico in tema di cambiamenti climatici. stato approvato e presentato al pubblico il primo volume del V Rapporto dellIPCC, intitolato Le Basi della Scienza, che ha posto termine al dibattito sulla responsabilit delluomo rispetto ai cambiamenti del clima. La grande novit del nuovo Rapporto sono le conferme riguardo alla scienza del clima, convalidate da evidenze scientifiche pi accurate rispetto agli studi precedenti. Su Twitter il nuovo Rapporto dellIPCC sta generando unondata di messaggi con hashtag #debateisover. Il Rapporto il pi completo e aggiornato studio sulle basi della scienza e della fisica riguardo ai cambiamenti climatici, a cui hanno lavorato 209 autori e 50 revisori scientifici di 39 Paesi, coadiuvati da pi di altri 600 contributors. Contiene il risultato di nuovi studi sullaumento della temperatura media del pianeta, e una descrizione pi robusta di vari aspetti tra cui lutilizzo di nuovi, pi precisi, modelli climatici, che hanno prodotto un numero maggiore di simulazioni. Inoltre unanalisi pi approfondita di alcuni aspetti come effetto di nuvole, aereosol, radiazioni cosmiche e monsoni sui cambiamenti climatici ha portato una migliore comprensione di alcuni aspetti del sistema climatico e maggiori dati disponibili hanno permesso una migliore analisi delle incertezze. Il riscaldamento del sistema climatico inequivocabile, e dal 1950 molti dei cambiamenti osservati non hanno precedenti in decine di migliaia di anni. Gli ultimi tre decenni sono stati i pi caldi dal 1850, e di questi lultimo

Veronica Caciagli / www.greenews.info wallibs.com / rpavich / mappingignorance.org / Luca Rossato

71 | bit.ly/greennewsinfo

decennio stato il pi caldo in assoluto, sebbene il tasso di riscaldamento in questi ultimi anni (1998-2012) sia di 0,05C a decennio, inferiore alla media del periodo 1951-2012 che ha registrato un aumento della temperatura di 0,12C a decennio. In particolare, lincremento di temperatura delloceano superficiale (entro i 700 metri) negli ultimi decenni considerato virtualmente certo. estremamente probabile (al 95-100%) - ribadisce dunque il rapporto - che pi della met dellaumento osservato della temperatura superficiale dal 1951 al 2010 sia stato provocato dalleffetto antropogenico sul clima (emissioni di gas-serra, aerosol e cambi di uso del suolo). Questo ha provocato il riscaldamento degli oceani, la fusione dei ghiacci e la riduzione della copertura nevosa, linnalzamento del livello medio globale marino e ha modificato alcuni estremi climatici nella seconda met del XX secolo. Il precedente studio dellIPCC, che risale al 2007, valutava invece del 90% la probabilit che luomo fosse il principale driver dellaumento della temperatura media globale. Nel nuovo rapporto il grado di certezza quindi stimato in crescita de 5-10%, con possibilit che la certezza sia assoluta (100%).

73 | bit.ly/fuertbauer - bit.ly/tamasdezso

Stefan Fuertbauer

Per il futuro, lIPCC avverte che Le emissioni di gas serra che continuano a crescere provocheranno ulteriore riscaldamento nel sistema climatico. Il riscaldamento causer cambiamenti nella temperatura dellaria, degli oceani, nel ciclo dellacqua, nel livello dei mari, nella criosfera, in alcuni eventi estremi e nella acidificazione oceanica. Molti di questi cambiamenti persisteranno per secoli. Come ben spiegato da Climalteranti.it, laumento del livello del mare sta accelerando, ed previsto in un range tra 50 e 80 centimetri entro la fine del secolo. Lestensione dei ghiacci continuer ad assottigliarsi, tanto che probabilmente sar possibile una fusione totale dei ghiacciai artici gi entro il 2050. LIPCC identifica alcuni scenari, basati su diverse previsioni di aumento della concentrazione di gas serra in atmosfera: nello scenario pi estremo (RCP8.5 nel report), laumento previsto di 3.2-5.4C rispetto allepoca preindustriale entro il 2100. Un incremento di questo tipo porterebbe a conseguenze catastrofiche per la societ umana. LIPCC in questo report ha introdotto per la prima volta uno scenario ottimista (RCP2.6), in cui la temperatura media raggiungerebbe un valore compreso tra +1 e +2,3C: questo scenario prevede un drastico taglio delle emissioni di CO2 e altri gas serra nel giro di pochi decenni. Avverte infatti lIPCC: Le emissioni continue di gas ad effetto serra causeranno un ulteriore riscaldamento e cambiamenti in tutte le componenti del sistema climatico. Limitare il cambiamento climatico richieder una sostanziale riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Stefan Fuertbauer / www.fuertbauer.net

Tamas Dezso

Tamas Dezso / www.tamas-dezso.com