Sei sulla pagina 1di 9

LItalia si sa bene la nazione dove per prima si sviluppato il cristianesimo, gi in epoca romana, subito la crocefissione di Ges Cristo.

o. Con questo lavoro vorrei affrontare solo un aspetto della religiosit del popolo italiano, ossia vorrei parlare del culto che gli italiani hanno per Ges, la Madonna e i santi. In questo primo approccio parler del culto di Ges Cristo e principalmente delle manifestazioni religiose a Lui dedicate: La Nativit, la Pasqua e il Corpus Domini. La Nativit Natale ricorre il 25 dicembre giorno della presunta nascita di Ges; insieme alla festa religiosa, ormai da molti anni, si affiancata la festa laica, ma noi vedremo quegli aspetti religiosi delle manifestazioni che si svolgono in tutta lItalia. IL PRESEPIO Il presepio la rappresentazione della Nativit esso e composto da una scena che evoca il paesaggio palestinese, dove c una grotta dove la tradizione vuole che sia nato Ges, con la raffigurazione della Madonna e di Giuseppe vicino alla culla fatta di paglia e vicino a loro, il bue e lasinello che riscaldano col loro alito il bambino Ges. Fuori dalla grotta ci sono tutti i personaggi che la Bibbia narra, pastori con pecore contadini del posto e i Re Magi: Gaspare, Melchiorre e Baldassarre

provenienti dalloriente e guidati da una stella cometa, questi arriveranno a Betlemme solo il 6 gennaio dieci giorni dopo la nascita di Ges e portarono in dono: oro, incenso e mirra. Sopra la grotta naturalmente il presepe abitato da pastori con pecorelle e da angeli che suonano trombe per la festa. Questa rappresentazione quella pi semplice , poich nel corso dei secoli il presepio stato arricchito e alcune volte anche modificato, ad esempio il paesaggio non necessariamente palestinese, pu essere rappresentato con altre ambientazioni di altri luoghi, ai personaggi base ne sono stati aggiunti altri: Il portatore dacqua , il carrettiere, il bottaio, ecc. ecc. cio tutti i personaggi delle attivit artigianali. Il presepio ha origini medioevali, ma nel corso dei secoli si arricchito come abbiamo gi scritto, grande importanza ha avuto gi dal 1700 a Napoli, infatti questo stato il luogo dove ha avuto maggior arricchimento di personaggi e ambientazioni tra le pi fantasiose, intorno al presepio sono nate piccole aziende artigiane che lavorano la terracotta o la cartapesta per la realizzazione dei personaggi Pupazzi di varia grandezza, che costruiscono ambientazioni con vari materiali, nei presepi adesso ci sono case, castelli, pozzi, ponti strade e fiumi e anche fontane. La via pi

famosa per i presepi San Gregorio degli Armeni a Napoli, dove lungo la strada ci sono gli artigiani che vendono i pupazzi pi svariati, da diversi anni sono apparsi anche i personaggi politici da inserire nel presepio, ci sono i personaggi politici italiani, ma non mancano i principali personaggi stranieri, Obama o la Merkel e altri. Il Presepio negli ultimi anni si evoluto anche dal punto di vista tecnologico, infatti sono apparsi statuine meccanizzate, artigiani che si muovono per svolger un lavoro, piccole fontane con acqua che scorre, le stelle e la cometa vengono realizzate con luci a led molto sofisticate, raggiungendo effetti molto suggestivi. Un altro modo di realizzare il presepio, che negli ultimi anni si molto diffuso specialmente nelle citt turistiche, il presepio vivente; esso generalmente ambientato in grotte o vecchie case o nelle cantine di palazzi nobiliari e i personaggi sono uomini e donne vere viventi ovviamente leffetto notevole anche perch spesso associato alla recitazione o a musiche, un piccolo Son et lumiere. La cerimonia vera e propria di Natale la messa di mezzanotte, questa viene celebrata in tutta lItalia, ma in alcuni luoghi ha alcuni aspetti folkloristici, per esempio a un ceto punto dopo la messa arrivano gli zampognari pastori che

suonano le zampogne, una specie di cornamusa dellItalia che suonano i canti natalizi; in altri luoghi durante la cerimonia compaiono Le pacchianelle Bambine vestite di antichi costumi colorati che portano doni alla chiesa, tra i canti e il suono delle zampogne. IL BATTESIMO Nessun Cristiano pu ritenersi tale se non ha ricevuto il sacramento del battesimo. I sacramenti sono indissolvibili, cio una volta ricevuti sono per sempre. I sacramenti sono: il battesimo, la cresima, il matrimonio, il sacerdozio e lestrema unzione. Il battesimo viene somministrato ai bambini piccoli, generalmente nei primi sei mesi di vita. Il battesimo serve ai Cristiani per essere affrancati dal peccato originale ossia, il peccato che Adamo ed Eva, i primi due uomini creati da Dio, commisero quando si ribellarono a Dio stesso e furono immediatamente cacciati via dal Paradiso terrestre, se ne parla nella Genesi, il primo libro del vecchio testamento. Nel nuovo testamento ne parlano tutti gli apostoli di Ges,lui stesso fu battezzato nelle acque del fiume Giordano dallapostolo Giovanni Battista. La cerimonia avviene in chiesa, davanti alla fonte battesimale, dove una volta i

bambini venivano immersi nellacqua santa; adesso ai bambini vengono spruzzate solo poche gocce di acqua santa prelevate da unacquasantiera, in presenza dei genitori, amici, parenti e di due testimoni Padrini, scelti dai genitori tra i loro conoscenti, che secondo la tradizione dovrebbero prendersi cura del bambino, qualora i genitori non possano farlo. La credenza popolare vuole che un bambino non battezzato in caso di morte prematura, non potrebbe godere della presenza di Dio nella vita eterna, cio alla sua morte la sua anima finirebbe in un luogo chiamato Limbo che non n paradiso n inferno; il limbo un luogo incerto che la Chiesa stessa negli ultimi anni ne ha smentito lesistenza, ma molti cattolici cristiani continuano a credere nella sua esistenza. IL MATRIMONIO Il matrimonio in Italia si pu celebrare civilmente al comune in presenza del sindaco o di un suo rappresentante, oppure religiosamente in chiesa, in questo secondo caso il matrimonio valido anche civilmente perch gli atti della chiesa vengono comunicati al municipio che per effetto dei patti lateranensi del 1929 tra la Chiesa e

lo Stato italiano voluti dal duce Mussolini per avere maggiore consenso dai cattolici cristiani, che erano e sono la stragrande maggioranza degli italiani. Il matrimonio anchesso un sacramento della religione cattolica, esso si pu prendere solo dopo aver effettuato il battesimo e la cresima, qualora una persona non abbia ricevuto i primi due sacramenti, dovr prima di sposarsi in chiesa fare il battesimo e la cresima da adulto e successivamente potr sposarsi. Il matrimonio in quanto sacramento indissolvibile per cui pu essere fatto una sola volta, ecco perch la Chiesa cattolica cristiana non ammette il divorzio, esso pu essere cancellato solo in rari casi, ma non deve essere stato consumato (se non si fatto sesso), da un organo dello stato del Vaticano chiamato Sacra Rota. Prima di sposarsi gli sposi devono fare le Pubblicazioni sia al municipio sia in chiesa perch qualcuno potrebbe opporsi se le cose non sono regolari, ad esempio uno dei due promessi sposi gi sposato. Dopo le pubblicazioni si fissa la data del matrimonio con il parroco. La cerimonia matrimoniale di notevole effetto, infatti la chiesa viene addobbata di fiori bianchi e tappeti, Lo sposo aspetta la sposa davanti alla chiesa, la sposa arriva

in accompagnata dal pap, che la consegna allo sposo, insieme si recano dinanzi allaltare, ai lati degli sposi ci sono i due testimoni, unuomo e una donna scelti dagli sposi tra gli amici e parenti. Inizia una messa solenne spesso accompagnata dal suono dellorgano. Dopo la messa inizia la cerimonia nuziale, il parroco rivolge agli sposi delle domande a cui loro rispondono, poi si benedicono gli anelli che gli sposi si infilano a vicenda, prima lo sposo infila lanello alla sposa e viceversa, segue unapplauso del pubblico e a questo punto gli sposi si baciano dolcemente, poi seguono le firme degli sposi e dei testimoni sul registro degli sposalizi. Dopo gli auguri da parte dei genitori parenti e amici pi stretti, gli sposi escono dalla chiesa, dove davanti ci sono amici e parenti ad aspettarli. Si alzano grida di auguri e lancio agli sposi di confetti, riso e petali di fiori, per augurare felicit e prosperit. Dopo gli ultimi saluti, parte il corteo nuziale per un posto di ristoro dove si trascorreranno molte ore al tavolo per il pranzo nuziale. IL RITO FUNEBRE Il culto dei morti in Italia molto sentito dalle persone, la prima cosa che si fa

quando una persona in fin di vita chiamare il prete che officier Lestrema unzione allammalato, molte persone ricevono pi volte questo sacramento, perch non muoiono dopo averlo ricevuto. Una volta lestrema unzione veniva fatta affinch Dio aiutasse lammalato a riprendersi dal male, adesso associato solo alla morte affinch lammalato si penti dei peccati commessi durante la vita e cos poter accedere al Paradiso. Quando una persona muore il corpo viene messo nella bara e vegliato dai parenti e amici per tutto il tempo fino al funerale. Normalmente arrivano a casa o allobitorio, se il defunto muore in ospedale, i conoscenti per dare le proprie condoglianze; durante la veglia vengono recitate preghiere per i morti e spesso i familiari piangono per il dolore del distacco dalla persona morta. Molto tempo fa le persone ricche assoldavano signore che piangevano, per mostrare agli altri che il defunto era molto amato. La salma viene portata in chiesa in macchina e in alcuni casi a spalla con un corteo funebre nelle piccole citt, nelle grandi citt il corteo di automobili, e non sempre comprensibile chi va al funerale e chi no. Arrivati in chiesa il prete officia la messa

funebre, i paramenti sacri sono quelli della passione di color viola, prima erano neri. Dopo la messa la bara viene benedetta e incensata in segno di purificazione. Dopo il rito liturgico il corteo si muove dalla chiesa al cimitero, dove ci sar un altro breve rito funebre di saluto al defunto e infine la sepoltura.