You are on page 1of 19

Instapaper

December 15, 2013

Disturbi Specifici dell Apprendimento

Concetta Fratantonio

Sommario
Sommario....................................................................................................................... 2 Associazione Italiana Dislessia: Cos' la dislessia...........................................................3 La Dislessia: introduzione............................................................................................ 3 Come si manifesta....................................................................................................... 3 Come si riconosce....................................................................................................... 4 Quando si fa la diagnosi.............................................................................................. 4 Come si affronta.......................................................................................................... Cosa fare do!o la diagnosi.......................................................................................... Cosa de"ono fare i genitori......................................................................................... # Cosa de"ono fare gli insegnanti.................................................................................. # Diagnosi "ersus certificazione $%&4 ' sostegno(..........................................................) Dislessici adulti............................................................................................................ ) Inter"enti ria*ilitati"i e+o trattamento logo!edico.......................................................) Soft,are...................................................................................................................... Linee .uida sui Distur*i S!ecifici dell'a!!rendimento ' Consensus Conferences.........../ Strumenti com!ensati"i e dis!ensati"i.........................................................................%& DIS012SA31 1 C45012SA31 I DSA...........................................................................%& 6A71LLA DI SI261SI D1.LI S6385126I.....................................................................%& C45012SA6I9I 1 DIS012SA6I9I.................................................................................%& 5isure dis!ensati"e e strumenti com!ensati"i !er i DSA.............................................%2 5isure dis!ensati"e e strumenti com!ensati"i !er i DSA .........................................%2 5isure dis!ensati"e................................................................................................... %2 Strumenti com!ensati"i............................................................................................ %2 Il dizionario elettronico.............................................................................................. %3 Il li*ro digitale e la !enna intelligente.......................................................................%3 Soft,are.................................................................................................................... %3 Il ra!!orto tra docente e studente............................................................................. %3 Quali strumenti sono !i: utili;................................................................................... %4 6utto DSA ' Distur*i S!ecifici dell'A!!rendimento........................................................%# 8ltime 2e,s.............................................................................................................. %# 830 del 5I83................................................................................................................ %DSA: Distur*i S!ecifici di A!!rendimento ....................................................................%-

Associazione Italiana Dislessia: Cos' la dislessia


aiditalia.org

La Dislessia: introduzione
La Dislessia un Disturbo Specifico dellApprendimento (DSA). Con questo termine ci si riferisce ai soli disturbi delle abilit scolastic e ed in particolare a! D"SL#SS"A$ D"S%&'%(&AF"A$ D"S(&AF"A # D"SCALC)L"A. La principale caratteristica di questa categoria le sue specificit$ o**ero il disturbo interessa uno specifico dominio di abilit (lettura$ scrittura$ calcolo) lasciando intatto il fun+ionamento intelletti*o generale. Ci, significa c e per a*ere una diagnosi di dislessia$ il bambino -%- de*e presentare! deficit di intelligen+a$ problemi ambientali o psicologici$ deficit sensoriali o neurologici. 'ale disturbo determinato da unaltera+ione neurobiologica c e caratteri++a i DSA (disfun+ione nel fun+ionamento di alcuni gruppi di cellule deputate al riconoscimento delle lettere.parole e il loro significato). La dislessia una difficolt c e riguarda la capacit di leggere e scri*ere in modo corretto e fluente. Leggere e scri*ere sono considerati atti cos/ semplici e automatici c e risulta difficile comprendere la fatica di un bambino dislessico. 0urtroppo in "talia la dislessia poco conosciuta$ benc 1 si calcoli c e riguardi il 2.34 della popola+ione scolastica (fascia della Scuola 0rimaria e Ssecondaria di primo grado). La dislessia non causata da un deficit di intelligen+a n1 da problemi ambientali o psicologici o da deficit sensoriali o neurologici. "l bambino dislessico pu, leggere e scri*ere$ ma riesce a farlo solo impegnando al massimo le sue capacita e le sue energie$ poic 1 non pu, farlo in maniera automatica e perci, si stanca rapidamente$ commette errori$ rimane indietro$ non impara. La dislessa si presenta in quasi costante associa+ione ad altri disturbi (comorbidit)5 questo fatto determina la marcata eterogeneit dei profili e lespressi*it con cui i DSA si manifestano$ e c e comporta significati*e ricadute sulle indagini diagnostic e. La difficolt di lettura pu, essere pi6 o meno gra*e e spesso si accompagna a problemi nella scrittura! disortografia (cio una difficolt di tipo ortografico$ nel 784 dei casi) e disgrafia (difficolt nel mo*imento fino.motorio della scrittura$ cio una catti*a resa formale$ nel 324 dei casi)$ nel calcolo (334 dei casi) e$ tal*olta$ anc e in altre atti*it mentali. 'utta*ia questi bambini sono intelligenti e$di solito$*i*aci e creati*i.

Come si manifesta
Si manifesta con una lettura scorretta (numero di errori commessi durante la lettura) e9o lenta (tempo impiegato per la lettura) e pu, manifestarsi anc e con una difficolt di comprensione del testo scritto indipendente sia dai disturbi di comprensione in ascolto c e dai disturbi di decodifica (corrette++a e rapidit) del testo scritto. La Consensus Conference a ribadito limportan+a di promuo*ere la ricerca per identificare il disturbo di comprensione del testo come separato da quello

di decodifica (corrette++a e rapidit). "l bambino spesso compie nella lettura e nella scrittura errori caratteristici come lin*ersione di lettere e di numeri (es. :; . ;:) e la sostitu+ione di lettere (m9n5 *9f5 b9d). A *olte non riesce ad imparare le tabelline e alcune informa+ioni in sequen+a come le lettere dellalfabeto$ i giorni della settimana$ i mesi dellanno. 0u, fare confusione per quanto riguarda i rapporti spa+iali e temporali (destra9sinistra5 ieri9domani5 mesi e giorni5lettura dellorologio) e pu, a*ere difficolt a esprimere *erbalmente ci, c e pensa. "n alcuni casi sono presenti anc e difficolt in alcune abilit motorie (ad esempio allacciarsi le scarpe)$ nella capacit di atten+ione e di concentra+ione. Spesso il bambino finisce con la*ere problemi psicologici$ quale demoti*a+ione$ scarsa autostima$ ma questi sono una conseguen+a$ non la causa della dislessia. "l bambino appare disorgani++ato nelle sue atti*it$ sia a casa c e a scuola. <a difficolt a copiare dalla la*agna e a prendere nota delle istru+ioni impartite oralmente. "l disturbo specifico comporta un impatto significati*o e negati*o per ladattamento scolastico e 9o per le atti*it della *ita quotidiana

Come si riconosce
(i nella scuola dellinfan+ia bambini c e presentano uno s*iluppo linguistico (sia in produ+ione e9o comprensione) atipico$ come parole storpiate$ scarso *ocabolario$ do*rebbero consultare il pediatra c e nel bilancio di salute annuale de*e monitorare le situa+ioni a risc io *alutando anc e lanamnesi familiare (presen+a di disturbo specifico del linguaggio$ dislessia) ed in*iando il bambino alle strutture competenti. Se al termine del primo anno della scuola primaria di primo grado il bambino presenta una delle seguenti caratteristic e! ;)difficolt nellassocia+ione grafema.fonema e9o fonema grafema5 :)mancato raggiungimento del controllo sillabico in lettura e scrittura5 2)eccessi*a lente++a nella lettura e scrittura 3)incapacit a produrre le lettere in stampato maiuscolo in modo riconoscibile opportuno consultare le strutture competenti ri*olgendosi ad uno specialista (neuropsic iatra$ psicologo) per a*ere una diagnosi5 lAssocia+ione "taliana Dislessia offre al riguardo una consulen+a gratuita indicando i Centri competenti a cui riferirsi a seconda della &egione.

Quando si fa la diagnosi
La diagnosi *iene posta alla fine del "" anno della scuola primaria. (i alla fine del "= anno della scuola primaria$ tutta*ia$ profili fun+ionali compromessi e presen+a di altri specifici indicatori diagnostici (ritardo del linguaggio e anamnesi familiare positi*a per DSA) possono anticipare i termini della formula+ione diagnostica. )nulteriore strumento per la rile*a+ione di queste difficolt lo screening$ inteso come ricerca.a+ione da condurre direttamente nelle scuole$ da parte di insegnanti formati con la consulen+a di professionisti sanitari. #sso andrebbe condotto allini+io dellultimo anno della scuola dellinfan+ia con lobietti*o di reali++are atti*it didattic e. pedagogic e mirate a poten+iare le abilit deficitarie. -el caso in cui alla fine dellanno permangano significati*i segnali di risc io opportuna la segnala+ione ai ser*i+i sanitari per let e*oluti*a. La diagnosi *iene effettuata da un equipe multidisciplinare composta da -europsic iatria "nfantile$ 0sicologo e Logopedista. Come si comporta nello studio.

)n dislessico si stanca pi6 facilmente ed a perci, bisogno di molta pi6 concentra+ione


0u, leggere un brano correttamente e non cogliere il significato 0u, a*ere grosse difficolt con le cifre (tabelline)$ la nota+ione musicale o qualsiasi cosa c e necessita di simboli da interpretare 0u, a*ere difficolt nella lettura e9o scrittura di lingue straniere (es. inglese$ latino$ greco$ ecc..) 0u, scri*ere una parola due *olte o non scri*erla 0u, a*ere difficolt nel memori++are termini specifici$ non di uso comune 0u, a*ere difficolt nello studio (storia$ geografia$ scien+e$ letteratura$ problemi aritmetici) quando questo *eicolato dalla lettura e si gio*a in*ece dellascolto (es. registratori$ adulto c e legge$ libri digitali) -on prende bene gli appunti perc 1 non riesce ad ascoltare e scri*ere contemporaneamente >uando si distrae da ci, c e sta leggendo o scri*endo a grosse difficolt a ritro*are il punto

)n dislessico la*ora lentamente a causa delle sue difficolt$ perci, sempre pressato dal tempo.

Come si affronta
>uando qualcuno (genitore o insegnante) sospetta di tro*arsi di fronte ad un bambino dislessico importante c e *enga fatta$ al pi6 presto una *aluta+ione diagnostica. La diagnosi de*e essere fatta da specialisti esperti$ mediante specifici test. La diagnosi permette di capire finalmente c e cosa sta succedendo ed e*itare gli errori pi6 comuni come colpe*oli++are il bambino (?non impara perc 1 non si impegna@) e lattribuire la causa a problemi psicologici$ errori c e determinano sofferen+e$ frustra+ioni. "l professionista do*rebbe redigere un referto scritto indicando il moti*o dellin*io$ i test utili++ati e la diagnosi conclusi*a. %ttenuta la diagnosi si possono mettere in atto aiuti specifici$ tecnic e di riabilita+ione e di compenso$ nonc 1 alcuni semplici pro**edimenti della modifica della didattica a fa*ore dei raga++i dislessici e contenute nelle diretti*e Ainisteriali (0rot. n. 38BB9A93)$ come ad esempio la concessione di tempi pi6 lung i per lo s*olgimento di compiti$ luso della calcolatrice e9o del computer. 'ali pro**edimenti de*ono poter essere utili++ati anc e nei momenti di *aluta+ione$ compresi gli #sami di Stato. " dislessici anno un di*erso modo di imparare ma comunque imparano.

Cosa fare dopo la diagnosi


Dopo la diagnosi il percorso differen+iato a seconda dellet del soggetto dislessico$ della specificit del disturbo (corrette++a$ rapidit$ comprensione del testo)$ e dal grado di gra*it. Alcuni elementi importanti dopo a*er ottenuto la diagnosi sono! . il professionista de*e comunicare la diagnosi in maniera c iara e precisa specificando anc e gli aspetti psicologici secondari (demoti*a+ione$ bassa autostima$ ) e redigere un referto scritto . indicare la possibilit dellutili++o

di strumenti compensati*i e dispensati*i . comunicare con la scuola per creare una rete di condi*isione di obietti*i e contattare il referente scolastico per la dislessia . programmare dei controlli a bre*e scaden+a (minimo 7 mesi$ massimo ; anno) . la famiglia de*e prendere coscien+a del problema ricordando c e la strada per il recupero del dislessico difficile in quanto il carico dei compiti scolastici resta il problema pi6 gra*oso per la famiglia stessa. 0er alleggerire questa situa+ione si pu, affidare il la*oro scolastico a casa ad una persona estranea alla famiglia$ in questo modo si ottengono di*ersi risultati! migliorare il clima familiare $ riappropriarsi del ruolo di madre e non di insegnante$ al fine di ridurre lansia della presta+ione nel bambino e aumentare lautostima e la moti*a+ione. . se il bambino nel primo ciclo della scuola primaria si consiglia una terapia logopedica o una terapia neuropsicologica5 . nelle fasi successi*e consigliato un inter*ento metacogniti*o c e c iarisca gli scopi della lettura a seconda del materiale da studiare al fine di incrementare la consape*ole++a dei processi c e inter*engono nella lettura5 . lambiente$ soprattutto quello familiare$ de*e appoggiare il bambino$ aiutandolo nelle strategie di compenso e nella costru+ione di unimmagine positi*a di s1. " raga++i dislessici possono imparare anc e se in maniera un po di*ersa dagli altri.

Cosa devono fare i genitori


" genitori de*ono! . informarsi sul problema . cercare una appropriata *aluta+ione diagnostica . discutere del problema con gli insegnanti . aiutare il bambino nelle atti*it scolastic e (leggere ad alta *oce) . utili++are strumenti alternati*i alla pura lettura (cassette$ cd$ *ideo$ computer)

Cosa devono fare gli insegnanti


Linsegnante de*e! . riconoscere e accogliere realmente la ?di*ersit@5 . parlare alla classe e non nascondere il problema5 . spiegare alla classe le di*erse necessit dellalunno dislessico e il perc 1 del di*erso trattamento5 .collaborare atti*amente con i colleg i per garantire risposte coerenti al problema5 . comunicare con i genitori Le cose da non fare! . far leggere il bambino a *oce alta . ridicoli++arlo . correggere tutti gli errori nei testi scritti . dare liste di parole da imparare . farlo copiare dalla la*agna . far ricopiare il la*oro gi s*olto$ perc 1 scorretto o disordinato . paragonarlo ad altri

Diagnosi versus certificazione (1 ! " sostegno#


La panoramica in "talia sulla certifica+ione e il sostegno molto disomogenea$ a seconda delle regioni e delle pro*ince possono *enir concessi o meno la certifica+ione e di conseguen+a linsegnante di sostegno. "ndipendentemente dalla possibilit di rice*ere linsegnante di sostegno$ importante c e il bambino rice*a un adeguato supporto nel percorso scolastico c e tenga conto delle sue difficolt e c e pu, deri*are soprattutto da una efficace collabora+ione tra scuola$ famiglia e operatore sanitario.

Dislessici adulti
Ci sono ancora poc i studi sulle*olu+ione del disturbo dislessico in et adulta. A li*ello interna+ionale ci sono studi c e dimostrano c e il disturbo permane nella lettura$ nella scrittura$ ma anc e nelle pro*e linguistic e e di analisi metafonologica. Studi su dislessici italiani adulti e*iden+iano un miglioramento nella corrette++a della lettura$ mentre permane una difficolt nei tempi di lettura$ do*e il dislessico adulto necessita di tempo aggiunti*o rispetto al normolettore. " cambiamenti osser*ati in *elocit ed accurate++a dipendono per, dal li*ello di gra*it ini+iale. (li strumenti dispensati*i e compensati*i sono misure necessarie per gli esami di Stato$ accesso all)ni*ersit$ patente di guida.

Interventi ria$ilitativi e%o trattamento logopedico


C i si occupa del bambino9raga++o dislessico de*e effettuare una ?presa in carico@$ un processo cio integrato e continuati*o con cui si garantisce una coordina+ione di inter*enti c e fa*oriscono la ridu+ione del disturbo$ linserimento scolastico$ sociale e la*orati*o e il pi6 completo s*iluppo delle poten+ialit dei singoli indi*idui. Dopo la diagnosi$ fatta da un centro speciali++ato (o anc e da una qualunque ASL)$ si pu, inter*enire con programmi riabilitati*i$ fatti presso i centri stessi c e anno diagnosticato il disturbo$ o presso centri riabilitati*i adeguati$ tramite softCare riabilitati*i e9o trattamenti logopedici. &ecentemente in "talia si stanno accumulando dati relati*i allefficacia dei trattamenti abilitati*i dando indica+ioni nella pratica clinica . Si ritiene c e i criteri per stabilire un miglioramento siano! a)autonomia raggiunta nella lettura b)auto*aluta+ione positi*a della propria abilit di lettura c)giudi+io di miglioramento da parte dellinsegnante "noltre! ;)i trattamenti pi6 efficaci sono quelli c e utili++ano procedure informati++ate per automati++are il processo di riconoscimento lessicale e sublessicale5 :)il trattamento abilitati*o raggiunge risultati migliori nella corrette++a rispetto alla *elocit$ riducendo il numero di errori di almeno il D84. -ella *elocit di lettura (sillabe lette al secondo) si riscontra$ in quattro mesi$ un miglioramento pari a quello atteso per e*olu+ione naturale in un anno5 2)il trattamento abilitati*o permette un miglioramento sia con sedute ambulatoriali sia con atti*it domiciliari super*isionate da un professionista5 3)il li*ello di miglioramento non dipende dal li*ello di gra*it ini+iale5 ogni ciclo di trattamento ottiene in media un cambiamento simile5 D)dai dati finora raccolti non si e*iden+ia nessuna differen+a negli esiti tra alunni con e sen+a comorbidit 5 7)nel periodo di non trattamento$ le*olu+ione spontanea quasi nulla$ ma non c regressione5 E)il trattamento abilitati*o a effetto dalla ter+a elementare alla ter+a media

Soft&are
Luso di softCare specifici permette al dislessico di affrontare pi6 serenamente le ric ieste scolastic e e di riabilitare$ di*ertendosi$ le competen+e deficitarie. Sul mercato si possono tro*are s*ariati programmi atti ad automati++are il processo di lettura per quanto riguarda le abilit strumentali (corrette++a e rapidit) oppure programmi c e permettono di migliorare gli aspetti metacogniti*i per una miglior comprensione del testo scritto. #sistono poi softCare c e fungono da strumenti compensati*i! leditor di testi$ una tipologia di softCare c e consente di scri*ere dei testi e pu, essere usato in abbinamento o in sostitu+ione al tradi+ionale quaderno5 la sintesi *ocale$ c e trasforma in audio il testo digitale$ importato o scritto5 il traduttore automatico$ programma in grado di tradurre testi in di*erse lingue5 i libri digitali$ c e sono libri scolastici forniti dalle case editrici direttamente in formato digitale.

0oCered bF AGebia H C&#D"'S H Ieb Content Aanagement SFstem bF Smart Control

Linee 'uida sui Distur$i Specifici dell'apprendimento " Consensus Conferences


lineeguidadsa.it Questo il sito del Panel di revisione delle Raccomandazioni per la Pratica clinica sui Disturbi Specifici dellApprendimento esito della Consensus Conference del 22-2 Settembre 2!!". Scopi

Aettere a disposi+ione di clinici ed utenti tutti i documenti nazionali ed internazionali relati*i alle Raccomandazioni Clinic#e riguardanti la diagnosi e linter*ento nei Disturbi Specifici dellApprendimento rica*ati da Consensus Conferences e $inee %uida. Segnalare le iniziative di formazione ed implementa+ione delle &accomanda+ioni Clinic e na+ionali. Aettere a disposi+ione articoli di ricerca clinica sulle no*it relati*e alla diagnosi e allinter*ento sui Disturbi Specifici dellApprendimento@ .

&ltimi a''iornamenti Su suggerimento degli utenti del sito stata aggiunta una ne(sletter periodica c e *i aggiorna sullinserimento di nuovi articoli e contenuti in LineeguidaDSA. # sufficiente comunicare il proprio indiri++o email cliccando qui o sulla *oce -eCsletter nel men6 principale. "scri*iti per essere sempre aggiornatoJ )2-))-2!) Aggiornate le se+ioni Corso e*oluti*o$ Procedure e strumenti e *rattamento riabilitativo *utti i documenti relativi alle Consensus Conference si tro*ano nella se+ione Do(nload. +r'anizzazione e funzionamento del sito 'utti possono proporre materiali da inserire nel sito$ in*iandone copia ad uno dei componenti del Panel di Revisione, -ella proposta necessario specificare per quale delle cinque aree delle &accomanda+ioni *iene proposto e quale contributo potrebbe portare alla loro re*isione. " contributi *erranno scelti in base alla rile*an+a per aggiornare le conoscen+e relati*e ai contenuti delle attuali &accomanda+ioni per la pratica clinica sui DSA. :88E bF AorescoIeb

Strumenti compensativi e dispensativi


sostegnobes.Cordpress.com

DIS()*SA+) ) C,-()*SA+) I DSA


(li strumenti dispensati*i e compensati*i sono misure e strumenti c e aiutano lalunno con DSA a ridurne gli effetti del suo disturbo$ predisponendo una modalit- di apprendimento pi. adatta alle sue caratteristic#e$ sen+a peraltro facilitargli il compito dal punto di *ista cogniti*o. "n particolare gli S*R&/01*I C+/P01SA*I2I sono strumenti c e permettono di compensare la debole++a fun+ionale deri*ante dal disturbo$ facilitando lesecu+ione dei compiti automatici (?non intelligenti@) compromessi dal disturbo specifico$ proprio come un paio di occ iali permette al miope di leggere ci, c e scritto sulla la*agna. 0er esempio$ se lalunno con Disturbi Specifici di Apprendimento non a memori++ato lalfabeto$ possibile fargli *isionare le lettere c e non ricorda con appositi cartelli o tabelle anc e quando gi la totalit della classe non usa pi6 questo tipo di supporto5 con questo accorgimento$ lalunno #a possibilit- ma''iori di un successivo apprendimento rispetto ad un isolamento conosciti*o. 'ale tecnica o**iamente pu, essere utile con qualsiasi tipo di apprendimento$ per esempio! le tabelline$ le figure geometric e$ i giorni della settimana ecc. Le /IS&R0 DISP01SA*I20 riguardano la dispensa da alcune prestazioni (lettura ad alta *oce$ prendere appuntiK)$ i tempi personalizzati di reali++a+ione delle atti*it$ la valutazione (non *iene *alutata la forma ma solo il contenuto$K)$ ecc. 333333333333333333333333333333333333333333333333333333 Lisuali++a uninteressante presentazione 333333333333333333333333333333333333333333333333333333

.A/)LLA DI SI*.)SI D)'LI S.+0-)*.I C,-()*SA.I1I ) DIS()*SA.I1I


333333333333333333333333333333333333333333333333333333 Segue una LISTA DESEMPIO DI STRUMENTI COMPENSATIVI per disciplina 333333333333333333333333333333333333333333333333333333 2i su''eriamo alcuni Strumenti Compensativi "'AL"A-% Sc ema da ta*olo M lettere e numeri

sc emaNta*oloNgrammatica 'abella di analisi grammaticale di *erbi AA'#AA'"CA 'a*ola pitagoria 'a*ola pitagorica con le moltiplica+ioni 'a*ola pitagorica con piste 'abella area e perimetri Sistema metrico decimale Aappa figure piane 0arole c ia*e nei problemi S'%&"A # (#%(&AF"A &uota mesi Siti con Strumenti Compensativi "'AL"A-% 'a*ole sui *erbi Aorfologia e ortografia (Oanca delle emo+ioni flas ) S'%&"A # (#%(&AF"A Le ruote del 'empo 0rof. A. Capuano e F. Storace . Strumenti e tecnologie compensati*e

-isure dispensative e strumenti compensativi per i DSA


is.pearson.it >uando la dislessia entra in classe 9 0aola #leonora Fantoni

-isure dispensative e strumenti compensativi per i DSA


;E dicembre :8;:

-isure dispensative
0er il DSA sono pre*iste misure dispensati*e! si e*itano la lettura ad alta *oce$ la stesura di appunti$ la ricopiatura di testi (meglio usare appunti scritti da altri)$ i dettati$ le domande di difficile interpreta+ione o con doppia nega+ione$ alcune tipologie di eserci+i (per esempio la tradu+ione dallitaliano in inglese$ la trasforma+ione di frasi$ la semplice applica+ione meccanica della struttura grammaticale)5 non gli si c iedono defini+ioni grammaticali teoric e. Sarebbe utile M come accade nel mondo anglosassone M poter utili++are le abridged versions (*ersioni ridotte) dei testi in uso.

Strumenti compensativi
Dato c e al dislessico ser*e atti*are pi6 canali sensoriali insieme e c e i DSA sono generalmente bra*issimi a usare i me++i forniti dalla tecnologia$ si possono usare in classe degli strumenti compensati*i tecnologici!

L"A P la*agna interatti*a multimediale5 0C con *ideoproiettore5 registratore (CD$ A02)5 Smart 0en (penna ?intelligente@ c e registra$ e recupera la *oce del docente$ digitando una parola)5 di+ionario elettronico.

Sen+a trascurare gli strumenti compensati*i non tecnologici!


lettura ad alta *oce (eseguita dal docente o dai compagni)$ sc emi$ riassunti$ mappe$ aumento del tempo a disposi+ione$ abitudine a porre quesiti ?dal posto@ per monitorare gli apprendimenti.

Anc e a casa$ il DSA pu, utili++are strumenti compensati*i tecnologici!


0C con correttore ortografico5 sintesi *ocale5

softCare specifici (testi digitali$ mappe)5 strumenti per laudio! registratore$ lettori Ap25 "nternet5 di+ionario elettronico5 traduttore.

# non tecnologici!

sc emi propri5 appunti del docente o dei compagni5 ta*ole con le regole grammaticali5 tabelle *erbali con paradigma irregolare5 affiancamento per lo studio pomeridiano.

Il dizionario elettronico
"l di+ionario elettronico contiene tutte le *oci tradotte dalla lingua straniera allitaliano e *ice*ersa5 fun+iona come correttore ortografico$ risol*e cruci*erba e anagrammi$ ricerca *erbi frasali$ funge da calcolatrice e da con*ertitore. "l dispositi*o utile a casa e per le *erific e in classe. Liene incontro alle esigen+e espresse dai docenti5 infatti un sistema c iuso! non si collega al Ceb e non si possono caricare altri contenuti.

Il li$ro digitale e la penna intelligente


"l libro digitale e la penna intelligente si usano in classe con la L"A e a casa con il 0C. La penna scri*e su qualsiasi foglio$ trasferisce le note al 0C$ con*erte scritture a mano$ memori++a disegni$ note$ musica$ K Q possibile sfogliare le pagine digitali$ atti*are contributi audio e *ideo$ effettuare auto*aluta+ioni con eserci+i interatti*i$ interagire con le immagini$ scaricare materiale supplementare dal Ceb.

Soft&are
Aolti softCare sono gratuiti$ per esempio alcuni di quelli c e si possono usare per fare mappe mentali$ concettuali e sc emi (L)#$ CAap'ools$ Freemind) e per la sintesi *ocale (OalabolGa$ Dspeec $ LeggiRAe$ &eadSpeaGer). 'ra questi$ per esempio$ &eadSpeaGer (*ocali++a+ione) un ser*i+io online basato su ser*er esterno c e permette la lettura ad alta *oce di un testo da siti Ceb. #sistono anc e di*ersi softCare non gratuiti$ come <ig lig ter$ Superquaderno$ Supermappe$ Carlo ""$ Carlo Aobile.

Il rapporto tra docente e studente


Q importante c e si instauri un rapporto costrutti*o tra docente e studente! quindi fondamentale condi*idere gli obietti*i$ esplicitare le modalit degli eserci+i$ sostenere costrutti*amente$ e*itare lapproccio puniti*o e non rinfor+ante$ abituare gli alunni allautocorre+ione e allauto*aluta+ione. &icordiamoci c e tutto ci, c e non *ietato permesso e *a a *antaggio di tutta la classe5 queste

strategie sono per la maggior parte *alide per tutti gli studenti perc 1 incrementano latten+ione di tutta la classe$ rendono pi6 coin*olgente la le+ione frontale$ stimolano la partecipa+ione atti*a degli studenti. "l dislessico$ poi$ trarr *antaggio da accorgimenti particolari$ c e bene sinteti++are!

fornire e fa*orire luso di sc emi$ mappe mentali e mappe concettuali$ anc e su supporto digitali++ato e incenti*arne luso durante le interroga+ioni per fa*orire lesposi+ione5 permettere allo studente di esercitarsi in situa+ioni simulate con il compagno nel ruolo dellinsegnante5 consentire la libera circola+ione degli appunti in classe5 astenersi dal ric iedere uno studio mnemonico e no+ionistico con termini tecnici difficili o parole a bassa frequen+a da ricordare5 collaborare con i docenti tutor pomeridiani$ concordando obietti*i5 prestare atten+ione alla gestione del diario (insegnanti)5 prestare atten+ione alla gestione del tempo (genitori)5 adottare un libro di testo utili++abile con la L"A$ La*agna "nteratti*a Aultimediale.

Quali strumenti sono pi2 utili3


Le mappe mentali aiutano a ridurre$ memori++are$ studiare5 sono utili per ripassare$ in occasione di test scritti o orali5 fa*oriscono unesposi+ione fluente5 rappresentano una traccia di testo. -aturalmente occorre insegnare come si costruiscono5 alcune scuole forniscono mappe ?certificate@$ poste su carta intestata della scuola. 0i6 difficili$ e quindi meno fruibili per i DSA$ le mappe concettuali$ le rappresenta+ioni grafic e di concetti sinteticamente espressi attra*erso parole$ nodi$ frecce. Ad esse si per*iene durante gli ultimi due anni della scuola secondaria di secondo grado. " DSA de*ono superare la sofferen+a psicologica c e li caratteri++a e *incere gli ostacoli$ anc e mediante luso di strumenti$ sotto la guida attenta dei docenti e dei familiari. " cinque anni della scuola secondaria di secondo grado rappresentano per lui o lei la pi6 grande delle sfideJ

.utto DSA " Distur$i Specifici dell'Apprendimento


tuttodsa.it

0ltime *e&s
Aggiornamento ser*i+io Libro A"D (io*ed/ ;B Settembre :8;2 A(("%&-AA#-'% S#&L"S"% L"O&% A"D Libro A"D a**isa tutti gli utenti c e anno fatto ric iesta per iK Leggi tuttoK Settimana europea della dislessia (io*ed/ ;E %ttobre :8;2 S#''"AA-A #)&%0#A D#LLA D"SL#SS"A! DFsleRia ACereness Allinterno delle librerie ?(iunti alK Leggi tuttoK "l progetto Scritto da tuttodsa.it Aarted/ ;T Dicembre :8;: ;7!8:

Il progetto .uttoDSA
Da quando esiste la ?fatidica@ Legge ;E8 del :8;8$ con il relati*o Decreto attuati*o e le indica+ioni per la didattica$ i Disturbi Specifici dellApprendimento sono di*entati un argomento comune come molti altri nellambito della realt scolastica quotidiana. )ltimo aggiornamento Lenerd/ 8T Febbraio :8;2 ;3!;D "l 0iano Didattico 0ersonali++ato per Studenti con DSA Scritto da tuttodsa.it Aercoled/ ;B Dicembre :8;: 88!88 &n aiuto concreto per 'li Inse'nanti4 il Piano Didattico Personalizzato per Studenti con Disturbo Specifico dellApprendimento

Cos4 il (D( e a cosa serve3


Il Piano Didattico Personalizzato uno strumento c#e consente alla scuola$ agli studenti con DSA e alle loro famiglie di personalizzare5 monitorare e ra''iun'ere le competenze specific#e previste al termine di o'ni anno scolastico. Do*rebbe essere un documento sempre presente insieme alla diagnosi$ in quanto solo attra*erso un concreto la*oro di rete c e possibile garantire allo studente con DSA un percorso scolastico sereno ed efficace. )ltimo aggiornamento Aarted/ :7 Aar+o :8;2 ;7!3T Scuole ora obbligate ad accettare anc e le diagnosi degli #nti 0ri*ati Scritto da tuttodsa.it Aercoled/ :E Febbraio :8;2 ;;!3T DSA 0 R0%I+10 $+/6ARDIA4 definizione 7in 1ota alla $,)8!9)!: delle modalit- e dei re;uisiti per effettuare certificazioni valide ai fini scolastici, $e scuole sono da ora obbli'ate

ad accettare anc#e le dia'nosi de'li 0nti Privati inseriti ne'li elenc#i dellAsl Re'ione $ombardia, Le seguenti indica+ioni sono state delineate dalla Dire+ione (enerale Sanit sulla base del confronto a**enuto con il (ruppo Approfondimento 'ecnico al quale l%rdine degli 0sicologi della Lombardia a partecipato. )ltimo aggiornamento Lenerd/ 8T Aar+o :8;2 ;E!8B Lindennit di frequen+a per studenti con Disturbo Specifico dellApprendimento Scritto da tuttodsa.it Luned/ 83 Aar+o :8;2 ;3!DT $indennit- di fre;uenza un contributo c#e lInps ero'a5 a fronte di documentazione e valutazione da parte di una commissione5 alle fami'lie c#e #anno fi'li con dia'nosi di Disturbo Specifico dellApprendimento, Si tratta del corrispetti*o dellin*alidit per gli adulti$ la cifra di circa :88$88U ed da destinarsi per far fronte ai bisogni dellalunno$ come trattamenti specialistici$ sanitari e didattici. # quindi direttamente collegata alla condi+ione di DSA. Contributi in*ece per lacquisto di softCare e strumenti compensati*i possono essere ric iesti anc e alle ASL di competen+a. )ltimo aggiornamento Lenerd/ 8T -o*embre :8;2 ;D!;;

0+( del -I0+


istru+ione.it <ome V DSA

DSA: Distur$i Specifici di Apprendimento


Distur$i Specifici di Apprendimento
La Legge T ottobre :8;8$ n. ;E8 riconosce la dislessia$ la disgrafia$ la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento$ denominati @ DSA@ . "l diritto allo studio degli alunni con DSA e garantito mediante molteplici ini+iati*e promosse dal A")& e attra*erso la reali++a+ione di percorsi indi*iduali++ati nell ambito scolastico. 0er saperne di pi6 clicca qu/

5AQ
Cosa sono i DSA3
La legge T ottobre :8;8$ n. ;E8$ riconosce la dislessia$ la disortografia$ la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)$ assegnando al sistema na+ionale di istru+ione e agli atenei il compito di indi*iduare le forme didattic e e le modalit di *aluta+ione pi6 adeguate affinc 1 alunni e studenti con DSA possano raggiungere il successo formati*o. " Disturbi Specifici di Apprendimento interessano alcune specific e abilit dellapprendimento scolastico$ in un contesto di fun+ionamento intelletti*o adeguato allet anagrafica. Sono coin*olte in tali disturbi! labilit di lettura$ di scrittura$ di fare calcoli. Sulla base dellabilit interessata dal disturbo$ i DSA assumono una denomina+ione specifica! dislessia (lettura)$ disgrafia e disortografia (scrittura)$ discalculia (calcolo). Secondo le ricerc e attualmente pi6 accreditate$ i DSA sono di origine neurobiologica5 allo stesso tempo anno matrice e*oluti*a e si mostrano come unatipia dello s*iluppo$ modificabili attra*erso inter*enti mirati. 0er maggiori informa+ioni e approfondimenti consultare le Linee (uida del A")& alla pagina ttp!99 ubmiur.pubblica.istru+ione.it9Ceb9istru+ione9dsa

Cos4 il (D( " piano didattico personalizzato3 Quando si attua3


Q c iamato in questo modo il documento di programma+ione con il quale la scuola definisce gli inter*enti c e intende mettere in atto nei confronti degli alunni con esigen+e didattic e particolari ma non riconducibili alla disabilit (in caso di disabilit$ come noto$ il documento di programma+ione si c iama 0#"$ 0iano Didattico "ndi*iduali++ato$ ben di*erso per contenuti e modalit di defini+ione). 0er gli alunni con DSA$ Disturbi Specifici di Apprendimento$ un documento di programma+ione personali++ato (il 0D0$ appunto) di fatto obbligatorio5 contenuti minimi sono indicati nelle Linee (uida del :8;;$ come pure i tempi massimi di defini+ione (entro il primo trimestre scolastico). La scuola pu, elaborare un documento di programma+ione di questo tipo per tutti gli alunni con Oisogni #ducati*i Speciali qualora lo ritenga necessario. 0er gli alunni con DSA$ il consiglio di classe predispone il 0iano Didattico 0ersonali++ato$ nelle forme ritenute pi6 idonee e nei tempi c e non superino il primo trimestre scolastico$ articolato per le discipline

coin*olte nel disturbo$ c e do*r contenere! ;) Dati anagrafici :) 'ipologia del disturbo 2) Atti*it didattic e indi*iduali++ate 3) Atti*it didattic e personali++ate D) Strumenti compensati*i 7) Aisure dispensati*e E) Forme di *erifica e *aluta+ione personali++ata.

Cosa sono gli strumenti compensativi per gli alunni con DSA3
(li strumenti compensati*i sono strumenti didattici e tecnologici c e sostituiscono o facilitano la presta+ione ric iesta nellabilit deficitaria. Fra i pi6 noti indic iamo! ;) la sintesi *ocale$ c e trasforma un compito di lettura in un compito di ascolto5 :) il registratore$ c e consente allalunno o allo studente di non scri*ere gli appunti della le+ione5 2) i programmi di *ideo scrittura con correttore ortografico$ c e permettono la produ+ione di testi sufficientemente corretti sen+a laffaticamento della rilettura e della contestuale corre+ione degli errori5 3) la calcolatrice$ c e facilita le opera+ioni di calcolo5 D) altri strumenti tecnologicamente meno e*oluti quali tabelle$ formulari$ mappe concettuali$ etc. 'ali strumenti solle*ano lalunno o lo studente con DSA da una presta+ione resa difficoltosa dal disturbo$ sen+a peraltro facilitargli il compito dal punto di *ista cogniti*o. Lutili++o di tali strumenti non immediato e i docenti . anc e sulla base delle indica+ioni del referente di istituto . a*ranno cura di sostenerne luso da parte di alunni e studenti con DSA.

Quali sono le misure dispensative per gli alunni con DSA3


Le misure dispensati*e sono in*ece inter*enti c e consentono allalunno o allo studente di non s*olgere alcune presta+ioni c e$ a causa del disturbo$ risultano particolarmente difficoltose e c e non migliorano lapprendimento. 0er esempio$ non utile far leggere a un alunno con dislessia un lungo brano$ in quanto leserci+io$ per *ia del disturbo$ non migliora la sua presta+ione nella lettura. &ientrano tra le misure dispensati*e altres/ le interroga+ioni programmate$ luso del *ocabolario$ poter s*olgere una pro*a su un contenuto comunque disciplinarmente significati*o$ ma ridotto o tempi pi6 lung i per le *erific e. Lado+ione delle misure dispensati*e$ do*r essere sempre *alutata sulla base delleffetti*a inciden+a del disturbo sulle presta+ioni ric ieste$ in modo tale da non differen+iare$ in ordine agli obietti*i$ il percorso di apprendimento dellalunno o dello studente in questione.

Cosa sono i centri territoriali di supporto per la consulenza alle scuole3


&ete territoriale$ pubblica di Centri per gli ausili permanente con il compito di accumulare$ conser*are e diffondere le conoscen+e (buone pratic e$ corsi di forma+ione) e le risorse ( ardCare e softCare) a fa*ore dellintegra+ione didattica dei disabili attra*erso le -uo*e 'ecnologie. La rete in grado di sostenere concretamente le scuole nellacquisto e nelluso efficiente delle nuo*e tecnologie per lintegra+ione scolastica. -ata con il progetto -'D (-uo*e 'ecnologie e Disabilit)$ distribuita uniformemente su tutto il territorio italiano$ offre consulen+e e forma+ione a insegnanti$ genitori e alunni sul tema delle tecnologie applicate a fa*ore degli alunni disabili. Sul territorio na+ionale sono fun+ionanti al momento ;88 Centri 'erritoriali di Supporto. 0er sostenere i C'S$ il Ainistero pre*ede incontri di forma+ione e di discussione con i referenti regionali per la disabilit e con gli operatori dei singoli Centri. "l referente dei C'S pu, essere contattato sia dal Dirigente Scolastico sia dalla famiglia$ sia dai docenti stessi. Lelenco dei C'S presente sul sito internet alla pagina! ttp!99arc i*io.pubblica.istru+ione.it9dgstudente9disabilita9ntd9a+ione3ND.s tmlWcts