Sei sulla pagina 1di 10

La testimonianza dellex strega Vilma Laudelino De Souza

(trascrizione da registrazione audio) Il mio nome Vilma Laudelino De Souza. Sono nata a Rio de Janeiro. Tutti noi abbiamo una storia, tutti si ricordano dell'infanzia, delle cose che hanno toccato. La mia infanzia stata un po' di ersa, anche un po' contraddittoria in rapporto ai miei fratelli. Da bambina domanda o a mia madre, !"erch# sono di ersa da$li altri bambini%! In &uell'occasione, la differenza che si face a forte in me che c'erano arie entit' con ari nomi che entra ano e usci ano come ole ano dal mio corpo $iorno e notte( )elenca di ersi nomi di demoni nella sua lin$ua*... +ntit' di tutti i tipi e di tutte le forme, entra ano e usci ano e a e ano un controllo e un dominio molto forte, perch# $li a e o aperto le porte. + mia madre mi spie$,, !Tu sei discendente, nipote di una e- schia a che a e a molti poteri spiritisti, dai tuoi antenati. Lei ha dato autorit' perch# ci fosse nel tuo corpo il potere di &ueste entit'.! .ia nonna era &ualcuno che $uida a spiritualmente, era molto ricercata. Veni ano a cercare direzione e risposta ai loro problemi da mia nonna/ lei sape a, perch# nell'occultismo usano doni di indo inazione. Lei do e a sce$liere tra i suoi antenati &ualcuno per assisterla in &uesto rito. + &uando io sono nata, sono nata in una notte che pio e a. .ia nonna &uando mia madre era ne$li ultimi momenti, mia nonna la sta a aiutando a partorire, si aperta la finestra e mia madre si spa entata, e mia nonna ha capito che &uello era un se$no delle entit'. .i ha preso dal $rembo di mia madre, mi ha alzato e ha in ocato un'entit' che si chiama )pronuncia un nome*, e mi ha consacrato a &uesta entit'. Se do essi raccontare in detta$lio che cose sono successe nei entidue anni successi i, io do rei spendere tante ore per raccontar i cosa essere consacrata ai demoni. .a all'inizio della mia icenda, mia madre stata portata all'ospedale. Lei sta a male, e &ualcuno mi ha detto, !Riposa bene perch# la mamma torner' dall'ospedale!. 0ella 1ibbia 2es3 dice, !4onoscerete la erit' e la erit' i far' liberi!, ma se conoscerete la menzo$na, la menzo$na i incatener'. 5ualcuno mi ha detto, !Tua madre torner'!, ed stata la porta di entrata per ci, che successo dopo. Tutti sono andati a dormire. Tutti sape ano che mia madre sta a entrando in terapia d'ur$enza. .i hanno detto aspettare e io ho aspettato alla porta di casa. 5ualcuno mi ha detto !lei torner'!. 0on so se tu ti sei mai s e$liato di notte con paura, con una sensazione di freddo. Io mi sono s e$liata, ho sentito &uesto, &ualcuno apre la porta ed mia madre che sta entrando. 5uesta scena era cos6 brutta che non sono mai riuscita a dimenticarlo. .ia madre l6 era strana, mi da a paura, e &uando mia madre era icina che io le dico, !.amma che bello che sei tornata!, non era mia madre, era una cosa fredda, una cosa che ha preso la fi$ura di mia madre, ma in realt' era un'altra forza strana, che io non conosce o da bambina. Io a e o confusione, ho cercato di dire, !.amma... ma tu non sei mia mamma7! + &uella donna ha iniziato ad a icinarsi a me ed entrata dentro il mio corpo. "er la prima olta io mi sono sentita come cadere in un buco nero. +ra &ualcosa di terribile, ho aperto $li occhi ed era $i' chiaro. .ia madre era ancora all'ospedale. 0on c'era nessuno, neanche mia sorella pi3 $rande. Io corre o, spa entata, mentre c'era l' un cane, che mio padre a e a a uto come re$alo. 5uell'animale arri a icino a me e inizia a dire parole umane, il cane parla a con parole umane. 5uesto non mi era mai successo. Io a e o solo &uattro anni d'et'. Io non pote o imma$inare cosa inizia a a formarsi intorno a me, fino a che la mia ita fosse arri ata al punto pi3 buio, terribile, chiamato ma$ia nera. Da &uel momento le cose cominciano a succedere. 8 e o sette anni e $i' a e o delle capacit', e fenomeni di paranormalit', di chiaro e$$enza, di sdoppiamento, a e o fenomeni di le itazione, io mi sdraia o, apri o $li occhi e il mio corpo era nell'aria. 9na cosa orribile, a e o incubi, isioni, una cos6 nitida, cos6 reale. I &uadri si materializza ano, le cose si muo e ano in casa. +ra come un orribile film d'orrore. :o iniziato &uella ricerca tra delle donne che pote ano aiutarmi, delle donne che potessero aiutarmi a capire, a sminuire &uella situazione. Sono stata portata in una sessione

familiare di spiritismo presieduta da mia nonna, tutti con i bon$hi, in mezzo una to a$lia con dei sacrifici, e mi hanno messo in &uesta to a$lia, e entra ano delle entit', dei demoni in me, io ero spa entata e continua ano con i bon$hi, e l' io sono stata !battezzata! in )una setta chiamata* umbanda, che un'insieme di ma$ia nera con un )la parola incomprensibile*. 8 e o solo sette anni. 8 sette anni nessuno ha capacit' per a ere &ueste entit', mentre a me le hanno date. Temporaneamente &uei terrori notturni si sono accentuati, e dopo sono enuti con pi3 iolenza. .i ricordo che &uando ero a scuola, alcuni fenomeni inizia ano a manifestarsi in me. La mia mano, le mie braccia, io non riusci o pi3 ad a ere il controllo del mio corpo. + un fenomeno chiamato psico$rafia inizia a prendere possesso di me. Io non ole o, era un torpore. Il mio &uaderno inizia ad essere pieno di scritte, delle frasi disoneste. 9n $iorno la mia maestra mi ha preso e ha detto, !8 ete isto perch# &uesta bambina non capisce niente%! + io ole o dire, !0on sono stata io a scri ere &uesto7! .a nel mio &uaderno c'erano dei dise$ni, delle scritte, erano dise$ni di Satana, e sotto c'era scritto, !Io sono il demone della mezzanotte!. Io a e o er$o$na, tutti nella scuola cominciarono a chiamarmi !il demone della mezzanotte!. :anno parlato a mia madre e le hanno detto, !Il problema di &uesta bambina spirituale!. .i hanno portata in una chiesa perch# fossi esorcizzata. .a ti o$lio dire che la reli$ione non sal a nessuno. Se era ero che sal a, io non a rei bussato a cos6 tante porte cercando una risposta che non a e o tro ato. Sono stata portata in una chiesa perch# mi facessero un esorcismo, con dei catecumeni della chiesa. + i fenomeni sono pe$$iorati. 5uando io senti o parlare di Dio, io $uarda o le imma$ini reli$iose )nella chiesa*, e le imma$ini mi attrae ano. I miei occhi, la mia mente, il torpore del mio corpo, io ero attratta dalle imma$ini. + un'imma$ine nella chiesa cattolica mi $uarda e inizia a parlarmi, &uell'imma$ine che era immobile. + tu mi puoi domandare, !ma tu comunica i con un'imma$ine%! Si, &uell'imma$ine mi racconta a i peccati dei sacerdoti, e mi chiama a con una oce ammaliante, che mi attrae a. ;orse mi domanderai perch# i cristiani e an$elici non ten$ono imma$ini. ;orse mi domanderai, !chi allora risponde alla pre$hiera della persona sincera che fa una promessa, che si pie$a, da anti a un'imma$ine, chi risponde%! Io o$lio dirti, la parola di Dio ti d' la risposta( tutto ci, che l'essere umano uole sapere, la 1ibbia lo dice. L'apostolo "aolo ha detto nella prima lettera ai 4orinzi, nel capitolo <=, ti dice che dietro a$li idoli ci sono i demoni. >$ni olta che un uomo cerca i fa ori di un'imma$ine morta, in pericolo perch# nel Salmo <<? dice che $li idoli non possono parlare, non possono fare niente. 8llora dice "aolo, le cose che le persone sacrificano a$li idoli le stanno sacrificando ai demoni. >$ni olta che un uomo cerca il fa ore di un idolo, il pericolo che il demone che dietro &uell'idolo, cosa che 2es3 ha detto nel an$elo di 2io anni, dice che il dia olo uole uccidere, rubare, distru$$ere. In &uel modo Satana porta a compimento ci, che uole nella ita dell'uomo. Io non sape o &ueste cose. + tu mi puoi domandare, !non ti hanno mai parlato di Dio%! Si, dentro &uella chiesa mi hanno parlato di un Dio che ama a solo le persone buone. .ia madre dice a, !Dio ti porter' all'inferno se non fai la bra a!. 5ualsiasi cosa succede a, anche le cose pessime, era colpa di Dio. Da &uando ero bambina a e o un'idea di Dio, lo imma$ina o come un ecchio con la barba, un ecchio catti o, che face a tuoni e rumori lass3 per spa entare la $ente &ua sotto. .a dentro &uella chiesa, mentre &ualcuno parla a di un Dio onnipotente, io non riusci o a capire, ero bambina. Dio ama a persone buone, non &uelle catti e. 4ome nel capitolo @@ dei "ro erbi, che dice, inse$na al bambino la ia che de e se$uire, perch# lui non s'allontaner' da &uella ia/ dice, nella direzione che tu istruirai il tuo bambino, lui sar' condotto fino alla sua ecchiaia in &uella direzione. Vi o$lio raccontare &ualcosa della mia infanzia. Io sono la &uarta di sette fi$li. .ia madre fi$lia di europei, e mio padre di africani. Io sono l'unica che ha le caratteristiche un po' da neri. .io padre nero, mia madre con $li occhi chiari. Sono nata a Rio, in mezzo alle persone dell'alta societ'. .io padre era di una casa ricca. :o issuto un po' di preconcetto razziale, anche nella fami$lia. I miei stessi fratelli mi dice ano, !tu non sei fi$lia della mamma7! Io senti o l'ostilit' dei ricchi, il disprezzo delle persone. 5uando )in &uella chiesa* senti o parlare di Dio io ero confusa. Sono tornata a casa ho detto, !"ap', chi Dio%!. + non mi sono mai dimenticata che mio padre ha messo le mani nelle tasche e ha detto, !Dio i soldi in tasca7 Se tu non la ori non sarai mai niente!. "roprio da &uesti

inse$namenti confusi ho iniziato a i ere tra due erit'. :o detto, !4ome minimo &uesta storia di Dio c'entra con i soldi. .a se esiste Dio, io lo odio!. Io sto raccontando &uesta storia per tante persone... raccontare un sentimento ostile erso Dio, che nato nel cuore di una bambina prima ancora dei dieci anni. Io ho detto a Dio, !Si$nore, io non o$lio pi3 raccontare del mio passato, o$lio raccontare alla $ente di &uanto sono $rata per ci, che Tu hai fatto, per la Tua bont' erso di me7! .a Dio mi ha detto, !0o, ai, e racconta a tutti &uelli che tro erai, non perch# edano la miserabilit' dell'essere umano, ma perch# capiscano che Io amo, perdono, riscatto e trasformo anche le persone che mi odiano!. "ossessioni iolente Da &uando &uel sentimento di odio erso Dio entrato nel mio cuore, io mi s e$lia o di notte, e una olta c'era un uomo estito di nero icino al mio letto. Dal primo istante ho pensato, !sar' un ladro!. .a o$$i io so che &uello eramente era il $rande ladro delle anime. +ra un uomo con un olto scuro che mi ha risposto, !Io sono il dia olo!. Io sono s enuta/ durante tutta la mia ita, tutto il resto della mia ita, do un&ue anda o, &uell'uomo era icino a me. + lui era sempre materializzato icino a me. Io lo ede o e dice o, !.amma, &ui icino a me7! + mia mamma mi dice a, !0on c' nessuno, smettila!. + &uell'uomo ride a, e un $iorno ha in aso il mio corpo. 5uando lui in ade a il mio corpo, sei uomini non pote ano trattenermi. Io ero un caso s$rade ole, i miei fratelli non ole ano stare icino a me, dice ano, !.a tu hai isto &ualche film d'orrore!. Io non riusci o a edere i film d'orrore perch# io mi senti o prota$onista di un orrore/ era dentro di me. 8 tredici anni d'et', mentre sta o cercando, ole o che &ueste manifestazioni finissero, sono arri ata al candombl#, do e si fa la ma$ia nera, do e c'erano le pi3 $randi autorit' della ma$ia nera. Sono andata a cercare la risposta in &uesto posto. 9n uomo to$lie una to a$lia, mi fa un se$no di ri erenza. Io s enni, e recuperai i sensi la mattina se$uente. 5uando mi sono s e$liata, mia mamma preoccupata mi ha chiesto, !.a tu non stai sentendo niente%! :a detto, !;i$lia, sono entrati dei demoni dentro di te!. Io a e o solo tredici anni, ma Satana non ha... badato a &uesto. Sono andata a bussare dai )praticanti di una specie di ma$ia nera*. .a il Salmo A@ dice, !9n abisso chiama un altro abisso!. In ece di non a ere pi3 &ueste manifestazioni, pe$$iora ano. 8desso era entrato in me un'entit' che si chiama )pronuncia un nome*, uno spirito di seduzione. Io che ero timida, in ece ho iniziato ad a ere una personalit' promiscua. + dal momento che ho a uto &uesto carattere strano, mia madre non sapendo come fare, proprio perch# il mio carattere era orribile, ha detto, !.aledetta l'ora che ti ho messo al mondo!. .a nella mia adolescenza, i miei $enitori mi corre$$e ano, mi inse$na ano le cose $iuste, in$iuste, mi dice ano anche pi3 delle cose non $iuste. .io padre era un boemio, suona a, era un musico. .io padre mi dice a, !Vai a comprare della birra per i miei amici!. .a nella mia epoca i bambini non be e ano, le ra$azze non be e ano. .a &uando mio padre be e a e lo ede o, io ho iniziato a coin ol$ermi nell'alcolismo anch'io. Lui be e a con $li amici e anch'io, a tredici anni ho iniziato a bere, sono entrata profondamente nell'alcolismo. "roprio come dice la 1ibbia, un abisso chiama a un altro abisso. Io inizia o a bere e ero spinta a cercare il $usto, ole o assa$$iare tutti i tipi di bibite. 8nche le si$arette, ero attirata anche dalle si$arette/ ho preso per la prima olta un si$aro per la strada, e Satana ha iniziato a usare anche &ueste cose. Io ho detto, !5uesto non cos6 brutto. .io padre be e, fuma, anche i suoi amici!. + io a tredici anni... uno sta crescendo a tredici anni... ho iniziato a bere, ero inondata da &ueste cose/ ero sempre in $iro, nei bar, anche se non era comune che una ra$azza &uarant'anni fa andasse in un bar a bere o a fumare. .a per me era irresistibile. Io entra o nei bar, le persone erano spa entate di edermi, ma era l'epoca della 4uba Libre, rocB, e cos6 ia. Io senti o spesso &uesto, e sono caduta nel pi3 profondo abisso. 0ei carne ali c'era una cosa che si chiama a !lanciaprofumo!, una specie di dro$a. .io padre annusa a &uesta cosa, e anch'io ho detto, !anch'io o$lio sentire &uesto!. :o pro ato la dro$a, la mia mente era cos6 le$$era, a e o una sensazione strana, sembra a che cammina o sulle nubi, ed cos6 che sono entrata anche nel mondo dei izi. :o sentito &uel profumo, non riusci o pi3 a pensare,

se mi sembra a di essere felice... "roprio in &uel periodo do e una ra$azza non a rebbe mai pro ato la dro$a o fatto &ueste cose, io a diciassette anni ero completamente iziata. + ho a uto tre coma alcolici nella mia $io ent3, proprio iniziati con un assa$$io nel bicchiere di mio padre. + a ent'anni, io ero conosciuta da tutti, in tutti i bar. 8nche i miei $enitori a e ano er$o$na di me. Loro non sape ano che era stato proprio &uel resto della birra di mio padre che mi ha attratto a &uei izi. 8nni 'C= 5ue$li anni sono conosciuti come un'epoca di forza, di felicit', un rocB molto pazzo, capelli lun$hi, musica di protesta, era pieno di dro$he, era la oce della $io ent3. I musicisti che rompe ano le chitarre, canta ano proteste contro un sistema razziale, di razze di erse. Io ancora annusa o le dro$he, anda o in &ueste feste... erano !$li anni d'oro!. 8 Rio... io sono nata a 2a ia, in una zona aristocratica di Rio, icino Ipanema, 4opacabana, )elenca altri luo$hi*. La mia zona era proprio in mezzo a &uesti posti buoni, proprio l'alta societ', tutti che arri a ano be endo con rhum nella mano, perch# &uello face a chic. + io face o impatto, perch# ! una ra$azza che appartenuta a tutte le nostre feste!, dice ano... ! molto conosciuta tra di noi!... 4'erano addirittura delle ra$azze che si butta ano, dopo a er be uto, con tutta &uesta dro$a. 9na ra$azza si buttata dal secondo piano. Tutti dice ano, !Dobbiamo $oderci la ita, la $io ent3, e i ere!. Le canzoni ci dice ano &uesto, le proteste, i mo imenti... Di colpo arri ano anche i 1eatles, che fuma ano hashish, i Rollin$ Stones anche... Tutto &uesto entrato nella mia mente e mi ha proprio allontanata da Dio. Tutto &uesto mi ha coin olto, io sono rimasta coin olta con i ra$azzi, le ra$azze, il rocB... 5uando a e o diciotto anni ero $i' una donna sconfitta, ero la er$o$na della mia fami$lia, la tristezza del mio sistema. La societ' dice a, !5uella donna non ale niente!. 9na olta &uella stessa societ' mi a e a spinto a fare &uesto, e poi mi hanno rifiutata. Io $i' sniffa o, be e o, face o di tutto. "roprio in mezzo a tutto &uesto, o$ni $iorno io cade o di pi3, fino a che sono di entata la ra$azza del pi3 $rande spacciatore di dro$he della mia zona, proprio in &ue$li anni. 8nche se si chiama ano anni dorati per me non erano cos6. 9n $iorno, dopo una festa, il mio fidanzato stato se&uestrato dallo s&uadrone della morte, e lo hanno colpito con cin&uanta colpi. Tutti mi conosce ano, a e o eramente una brutta fama, e &uando sono tornata nella mia zona, dopo che era successo &uesto al mio fidanzato, mi hanno chiesto, !"erch# hanno ucciso il tuo ra$azzo e a te no%! + io ho detto, !"erch# io ho una protezione!. 8 e o delle entit', spiriti di seduzione, spiriti mali$ni... .a con il tempo, &uando ho aperto $li occhi, ho capito che se la mia ita era rimasta illesa, non era perch# dei demoni mi prote$$e ano. .a &uesto, la mia ita, costata il prezzo del san$ue di 2es3. Dio che si fatto uomo, la "arola enuta in carne, 4olui che ha passato delle notti pre$ando, di$iunando, Lui ha detto delle parole eterne, che ancora o$$i $arantiscono la liberazione di coloro che credono nella sua "arola. .a &uei trenta ra$azzi amici del mio fidanzato mi hanno dichiarato la morte. 5uando tu sai che de i morire, in &uesto $iro tutti sanno che de i morire. Tutti sape ano che io ero la prossima che do e a morire. + mi hanno detto, !L' c' una donna che risol er' il tuo caso!. .i sta ano preparando $i' per a ere un alto ruolo nell' occultismo. .a &uando uno cieco, tu ai do e ti dicono di andare. Io sono andata in &uesto posto, do e mi hanno detto che c'era una donna che pote a aiutarmi. .i hanno dato un estito nero e hanno acceso delle candele rosse e nere, hanno spento le luci. 9na donna entrata, tante persone erano l' con la faccia per terra e iniziano a e ocare, a fare un rituale strano con un crocifisso capo olto. :o ascoltato &ualcuno che ascolta a fuori, e ho isto un uomo che entra a materializzato. 9n uomo che non a e a n# la coda, non a e a neanche le corna. +ra un uomo bello, ma nel )la re$istrazione si interrompe per un attimo* una persona non pu, imma$inare. 5uesto uomo si a icinato e mi ha $uardato e io l'ho riconosciuto( era &uell'uomo che &uando ero piccola mi picchia a ed era entrato nella mia camera. +ra &uell'uomo che era entrato dentro il mio corpo &uando ero piccola. Lui passa e entra in &uella camera. :o iniziato a sentire &ualcuno che

ride a, e esce una donna estita di nero con una corona, con un pu$nale in una mano. + l' in &uel luo$o c'era Lucifero, il principe dei demoni, che mi ha $uardata e mi ha detto, !Tu7!. Io ero spa entata. :a detto, !Io ti sto aspettando &ua dal $iorno in cui sei nata!. 5uell'idea non mi piaciuta, ma da &uel momento mi in itano a fare un patto eterno di san$ue. 5uesto patto !pri ile$io! di pochi, dicono loro. .a intanto, relati amente comune tra &uelli che hanno il successo artistico, culturale, politico e imprenditoriale. + secondo l'in ito di &uel principato mi ha fatto la pi3 $rande autorit' di ma$ia nera in 1rasile. 9n'autorit' alla &uale nessuno riesce a dire di no. Lui sta a aspettando e mi sta a preparando per &uell'incontro. :o iniziato a la orare con Lucifero, il principe dei demoni. :o conosciuto come uccidere una persona senza muo ere le mani. Io pote o distru$$ere un uomo, pote o farlo morire/ pote o farlo di entare omosessuale, pote o distru$$ere anche una fami$lia, anche le persone che erano buone. Io conosce o il potenziale dei demoni, pote o distru$$ere &ualsiasi cosa. .a una notte, dopo a er praticato la ma$ia nera per molto tempo... non pensate che ma$ia nera una cosa per le persone semplici che non sanno n# le$$ere n# scri ere, pieno di $ente con un alto ran$o, con la mi$liore classe politica, in tutti i posti, persone che hanno anche molti soldi... &ueste persone cercano delle risposte, $loria, potere e fama. 4ercano &uesta $loria che il mondo offre, proprio ai piedi dei principi dell'inferno. Io ho iniziato a praticare &uesto. + una notte successa una cosa particolare. In mezzo a una sessione di ma$ia nera, una donna era furiosa, e dice, !0on la posso toccare7! Dice, !Io o$lio uccidere una donna e an$elica!. Io ho detto, !1ene!, perch# l' mi hanno inse$nato a pre$are contro $li e an$elici. .i hanno inse$nato che $li e an$elici erano un nemico per noi. Do e ano essere distrutti/ sempre, &uando era possibile, io do e o distru$$ere chiun&ue si dice a e an$elico. "erch# loro mi dice ano, !"er ia de$li e an$elici le entit' non possono $o ernare in &uesto luo$o!. + &uella donna inizia a parlarmi della sua icina. Dice, !La mia icina di casa una fanatica7 Lei non idolatra .aria, lei parla solo del suo Dio, dice sempre 8lleluia, canta de$li inni... La mia icina dice che le nostre entit' sono demoni. Lei pretenziosa, e dice che a in cielo!. 2uardate l'importanza della testimonianza di un credente che cammina nella presenza di Dio. .entre &uella donna mi dice a, senza imma$inare ho iniziato a stare attenta, &uando lei mi ha detto, !La mia icina cos6 pretenziosa, lei mi ha detto che de o accettare 2es3 come mio Sal atore!. + io allora ho pensato, !Io imparer, e distru$$er, i credenti!. 0on ho mai imma$inato per, che il fondatore della 4hiesa dei credenti, che l'autore e compitore della fede dei credenti a e a $i' dichiarato duemila anni fa che le porte dell'inferno non a rebbero pre also contro la sua 4hiesa. 8lleluia, 4risto la erit'. 0on c' Dio come il Dio dei credenti. Io non ho imparato &uesto a un culto e an$elico, ho imparato &uesto &uando ero ancora nella ma$ia nera. 5uando &uella donna inizia a menzionare il nome di 2es3, &uesto demone, Lucifero, a dietro di me e dice, !1asta7! Dice, !Io non posso toccare &ue$li e an$elici. Loro hanno uno Spirito contro il &uale io non ho potere!. Dentro &uella sessione di ma$ia io mi sono domandata, !4hi sar' il Dio di &uesti e an$elici% 4hi sar' lo Spirito che hanno $li e an$elici%!. .a io non sape o, e per &uesto ho imma$inato che loro erano i pe$$iori fattucchieri. Io pote o uccidere una persona entro enti&uattro ore olendo, per, non pote o toccare $li e an$elici. 4ari, dopo che ho conosciuto la erit', dopo che $li occhi della mia mente si sono aperti, io ho scoperto il se$reto dei credenti. :o scoperto perch# tutto l'inferno insieme non pu, nemmeno contro un credente. Sapete cos'% D perch# o$ni ero credente ha nelle porte della propria anima il marchio del san$ue di 2es3. >$ni credente ha il nome scritto nei cieli, ha una sicurezza come nessuna autorit' in &uesto mondo pu, a ere. >$ni e an$elico ha un an$elo di Dio accampato attorno a s. :a una promessa, come nel an$elo di .atteo il Si$nore dice, !Io sono con oi tutti i $iorni fino alla fine dei tempi!. 0on senza ra$ione che l'apostolo "aolo nel suo canto di ittoria nel capitolo E di Romani dice, !Se Dio per noi chi sar' contro di noi%!. .a io non sape o &ueste cose. In un'altra occasione ero proprio nell'abisso, coin olta con tutti &uesti sacrifici, con tutte &ueste cose. 9na notte ho partecipato alla morte di un imprenditore. 5ualcuno enuto e ha detto, !Vorrei uccidere il mio socio!. + ha parlato con Lucifero. Dopo sette $iorni tutti )$li altri praticanti di ma$ia nera* salta ano. :o $uardato &uella scena macabra con dei sacrifici, candele rosse, nere. 2li ho

detto, !4os' successo%! + hanno detto, !5uell'uomo contro il &uale abbiamo pre$ato )pre$ato il dia olo*, morto da due $iorni!. Io ho pensato, !Io non so se esiste l'inferno o il dia olo, ma se esiste io sicuramente sono icina a &uesto!. ;ino a &uel momento non a e o mai creduto n# in Dio n# nel dia olo n# nell'inferno. 2li spiritisti non credono nell'inferno. Se conoscete lo spiritismo, sapete che parla della reincarnazione. I cattolici parlano di pur$atorio. 8ltri dicono, !Se tu muori tutto finito!. .a io non ho mai creduto nell'inferno. .a &uando ho isto &uella scena, io ho preso una decisione. Sono arri ata a casa e ho detto, !.amma, mai pi3 io praticher, la ma$ia!. :o rotto i miei altari e mia madre ha detto, !Tu non puoi, tu sei nata cos6, tu non puoi7!. Io o$lio dirti, &uesta una bu$ia del dia olo. 0essuno nato per essere schia o di Satana. :o iniziato a buttare ia tutto, tutto. Se &ualcuno conosce lo spiritismo sa cosa sto dicendo. 8 e o un sacco di imma$ini, estiti, manuali... :o buttato tutto dentro un fiume, pensando che se butta o ia, io ero libera dai demoni che erano dentro di me. .a in &uella sera, io ero seduta sul mio letto. 5uando di colpo, &uell'uomo che entra a sempre nella mia camera come se fosse padrone della mia ita, entra... fino &ui lui si presenta a con dei nomi come delle entit' con i nomi )elenca dei nomi*. In &uella notte in ece lui enne estito di nero, con $li occhi e il iso pieno d'odio, ha messo il dito nel mio naso e ha detto, !Tu sei mia. Io sono il dia olo. 0essuno dei miei schia i mi pu, abbandonare come uoi fare tu!. In &uel momento ho cercato di rea$ire. Io a e o dei poteri, pote o uscire dal mio corpo, pote o ipnotizzare la $ente, pote o fare arie cose, pote o entrare spiritualmente nella ita di persone, a e o tanti poteri. .a in &uel momento, lui mette a il dito nel mio naso e mi dice a, !Io sono Satana. Io sono Lucifero. Tu sei la mia schia a. Se tu pro i ad abbandonarmi, io ti porter, all'inferno!. .a io ho aperto la bocca e ho detto, !.ai pi3 ti ser ir,7!. ;ino ad allora io non a e o mai creduto a &ueste cose. Lui mi prende alla $ola, si apre la terra, come un abisso, e io inizio a cadere dentro. :o iniziato a cadere nell'abisso. Vede o le tenebre da anti a me. Tutto ci, che assomi$lia all'inferno, pe$$io7 +ra come cadere in un buco... Io cerca o di trattenermi, ma io sci ola o in &uesto buco. 4'erano delle pareti, e lui mi ha fermato e mi ha detto, !2uarda il tuo cada ere!. Io $i' mi ede o erso l'inferno con il mio corpo morto. + lui mi ha detto, !Domani, domani morirai, e la tua anima sar' eternamente con me all'inferno!. Le tenebre erano orribili, io continua o a scendere nell'abisso, ma di colpo un nome enuto nella mia mente. + mentre sta o andando nel fondo dell'inferno, ho detto, !Se esiste un dio pi3 potente di Lucifero, io prometto che se lui mi sal er' io lo ser ir, tutta la ita7! 8llora ho isto come il cielo, e una oce e una luce che eni a dall'alto, un &ualcosa che eni a dall'alto, e mi ha tirato fuori da &uell'abisso, e Lucifero caduto. Sapete chi era, era un uomo che attorno a Lui c'era il fuoco, brilla a come il sole, come un muro di fuoco. 5uest'uomo era 2es3 di 0azareth. )la re$istrazione si interrompe per &ualche istante* 5uando l'ho isto cadere per terra, io non conosce o la erit', io sono andata contro Lucifero e ho detto, !Vedi, sono pi3 forte di te7! Vole o calpestar$li la testa, ma lui ha detto, !Io non ho potuto portarti adesso, ma tu mi pa$herai!. La 1ibbia dice che il salario del peccato la morte. 0essuno de e illudersi. Tutto ci, che l'uomo semina, lo racco$lier'. Da &uel momento Satana inizia ad aprire una batta$lia contro di me, ci, che noi chiamiamo batta$lia spirituale. Lui inizia a toccare la mia fami$lia. >$ni sette $iorni, uno della mia fami$lia cade a, o si de ia a. Dopo tre settimane, mia mamma comincia ad a ere una tubercolosi. 0ella prima settimana ho sepolto un bambino che tempo prima a e o consacrato al dia olo. L'a e o consacrato a )dice un nome*, che un demone del 1rasile. 5uando mia madre ebbe la tubercolosi, io sape o creare la tubercolosi nelle persone, ma non sape o come to$lierla. 8llora io stessa ho in ocato il principe delle tenebre, e lui mi ha detto, !Vedi, che con me nessuno pu,%! +ra materializzato. :o detto, !Va bene, ma tua madre una tua ser a, perch# uoi portare ia mia madre%! Lui ha detto, !Io distru$$er, la tua fami$lia, distru$$er, te. Io non o$lio a ere niente con te. Io ti porter, all'inferno. Tu edrai che con me nessuno pu, niente!. >$$i, dopo tutto &uesto, dopo che ho conosciuto il ;i$lio del Dio altissimo, io so che contro Satana c' solo 9no che ha tutto il potere, 9no che l'ha into, che l'ha s er$o$nato, che l'ha esposto alla

er$o$na. D il Si$nore, che pu, liberare tutti coloro che Lo cercano con sincerit'. .a io ancora non sape o &ueste cose. + io ho chiesto misericordia al dia olo. Ti sto dicendo, non illuderti. 0on cercare di fare accordi con Satana. Satana non ha misericordia di nessuno. 9n $iorno lui mi ha detto, !Tu de i salire su un ponte e buttarti da l'. Io ti aspetter,. 5uando tu cadrai l', cadrai sotto il treno, io porter, ia la tua anima!. Io non so se tu riesci a imma$inare cosa sia per &ualcuno la orare per &uindici $iorni per poter riuscire ad a ere i soldi per comprare la propria bara. Io nell'ultimo $iorno di &uesti &uindici, ho scritto tre lettere, e in una di &ueste lettere ho messo i soldi per la mia sepoltura. +ra $i' notte, io do e o uscire di notte per andare a la orare, ma mi sarei buttata sotto un treno dal ponte. Vole o farla finita con tutto &uesto. .i sono seduta sul letto, ho iniziato a pensare, ho detto, !5uesta l'ultima notte della mia ita, non o$lio dormire!. 0on so se tu riesci a imma$inare cos' l'ultima notte di un suicidio. La mia mente era come se ci fosse un martello. + nella mia mente un pensiero mi dice a, !Tanto noi nasciamo per soffrire, nella ita non c' niente di buono. 0on c' nessun $usto nel i ere!. + io pensa o a tutta la mia esistenza. .a nella notte fonda, io pensa o a Dio e dice o, !.a ero o una bu$ia che esiste Dio%!. 8llora arri a una oce dall'alto che mi dice, !+ se ti dico che Dio esiste%!. 2uardate bene, &uando Dio si a icinato a me, distrutta, condannata dai demoni, Dio ha do uto la orare su$li inse$namenti di mio padre, che dice a, !Dio i soldi nelle tasche7! + &uando &uella oce mi ha fatto la domanda io ho detto, !Se ci fosse Dio non ci sarebbe la $uerra, la po ert'... 0on esiste Dio7!. 2uardate &uello che fanno i demoni. Loro allontanano l'uomo da Dio, e accusano il Dio del cielo per tutti i disastri che sono i demoni che causano, dando la colpa a Dio. + &uella oce mi ha detto, !+ se ti dico che c' un Dio onnipotente%! 5uando &uesta oce mi parla come &ualcosa che entra dentro il mio cuore, forte, ho a uto paura, e ho detto, !Se esiste un Dio cos6 non $li piace una persona come me!. .i eni ano da anti i miei peccati, la stre$oneria, i izi, e ho detto, !Se c' un Dio, a Lui non piace la $ente come me!. + per la terza olta &uella oce soa e, di ersa dalle altre oci che a e o $i' sentito delle altre entit' che conosce o, &uella oce mi ha detto, !.a se io ti dico che esiste un Dio onnipotente che ti ama% Ti ama esattamente come tu sei!. 5uello mi ha toccato. 5uello ha rotto le mie resistenze, ho iniziato a pian$ere, e ho pensato, !4he buono se esistesse un Dio che amasse le persone come me... che bello se ci fosse un Dio che accetta persone come me!. In &uel momento, mentre pian$e o, ho isto una luce enorme in mezzo alle tenebre. +sattamente &uello che dice il an$elo di .atteo, sta a succedendo in me( io ero &uel popolo che cammina a nelle tenebre, e &uella luce arri ata. Io ho tolto le mani dai miei occhi/ non ede o pi3 la mia camera. Da anti a me, in mezzo a una luce forte, io non riusci o neanche a $uardare la luce... ho potuto edere per, in mezzo a &uella luce, un trono bianco. Io ero in piedi, cammina o erso &uel trono, ma senti o &ueste entit', &uesti demoni, che subito prende ano possesso del mio corpo, e il mio corpo caduto per terra. Vede o il mio corpo come un serpente che cammina a. Io cerca o di fare resistenza contro &uesto, ma entra ano dei demoni dentro di me, tutte le entit' entra ano dentro di me, tante, tante entit', tutto ci, che era dal candombl#, da umbanda, da tutta la ma$ia nera che ho fatto. :o capito che chi era dentro di me era nemico di &uel Dio che si manifesta a nella luce. "er, c'era &uel Dio di luce che ole a a icinarsi a me. Io ho iniziato a edere la mia miseria. :o iniziato a edere che ci, che c'era dentro di me era nemico della luce. Io piena di an$oscia, ho detto, !Dio, ma perch# sono nata7 2uarda come sono7 2uarda com' la mia ita7 Tu mi hai fatto nascere per soffrire cos6 tanto%!. + ricordate, l'unica cosa che mi a e ano detto che Dio ha a uto un ;i$lio, e che &uando Lui enuto al mondo $li a e ano dato oro, profumi, e mi dice ano che &uesto ;i$lio di Dio era morto affinch# il mondo non finisse. Io non a e o affetto, ero proprio lo scarto della societ'. + nella mia i$noranza, ancora pensando come una stre$a, ho pensato, !Se Dio ha un ;i$lio, il modo di colpirlo offendere &uesto ;i$lio!. + io 2li ho detto( !8llora io ho sofferto di pi3 del Tuo ;i$lio7! :o sentito una mano che mi to$lie a dalla terra, e io ho detto, !;orse Dio uole uccidermi perch# ho parlato contro suo ;i$lio!. .a era di erso. Il Dio altissimo mi sta a portando a un luo$o di sal ezza.

.i ha messo in piedi/ ho sentito un'aria... io ho pensato, !5ualcuno mi sta portando da &ualche parte!. :o aperto $li occhi( ho isto un luo$o di erso. :o isto delle strade piccole, una piazza $rande, un palazzo $rande... ho detto, !4osa faccio in &uesto luo$o% 4he luo$o &uesto%! + c'era una moltitudine che $rida a. + io dice o, !4osa sta succedendo icino a &ueste scale%!. + ho isto la scena che ha cambiato il futuro della mia anima. 4'erano tante persone che dice ano, !0on a icinate i!. +rano dei soldati, come i soldati romani. :o eduto come un'uomo che si alza, $uarda una colonna )un asse, un tronco*. 4'era un uomo attaccato l', e lui dice, !4osa de o fare con 2es3 di 0azaret%!. + io confesso a oi, fino a &uel momento io conosce o solo delle entit' della ma$ia nera. 4onosce o tutte le entit'. .a non a e o mai sentito parlare di &uesto 2es3 di 0azaret. :o cercato di $uardare, !4hi su &uesta colonna%! +ra pieno di soldati romani... &uesto uomo era attaccato a &uesta colonna. Io non riusci o a edere la sua faccia. :o iniziato a urlare, e io dice o, !4rocifi$$ilo7!, anch'io lo dice o. "ensa o, !.a cosa faccio in &uesto luo$o% 4osa c'entro con &uest'uomo% 4he cos' &uesta scena%!. :o $uardato indietro, e ho cercato di edere chi era l'. :o isto tutti i miei amici, tutti &uelli che erano con me nella ma$ia nera, &uelli che be e ano con me, che erano nelle feste, che si prostitui ano, tutti erano l' con me. + tutti urla ano, !4rocifi$$ilo7!, anch'io dice o, !4rocifi$$ilo7!, ma pensa o, !4osa c'entro con &uesto%!. Io non sape o che per ia della mia ita di peccati, anch'io face o parte della moltitudine che ha condannato il ;i$lio uni$enito di Dio a morire sulla croce del 4al ario. .a &uando ho isto &uel $iudice che si la a a le mani, &uando ede o la moltitudine che sali a le scale, i soldati che lo porta ano, anch'io che ede o &uesto, edo &uesto posto $rande, edo &uando prendono &uest'uomo, lo le$ano a una colonna, come face ano con i soldati. Vedo un soldato che inizia a picchiare 2es3. + edo &uell'uomo che soffre, e il popolo che $rida, e &uel soldato che continua a fla$ellare &uell'uomo. Io ede o il suo olto, ede o la pazzia della $ente. Vede o $li occhi di &uell'uomo, come soffri a. Io lo $uarda o, $uarda o &uello strumento con cui lo picchia ano. 4'era un pezzo di le$no con tante cose di cuoio attaccate, e c'era un pezzo di ferro, e &uando picchia ano &uell'uomo, io ede o la carne di &uell'uomo che eni a ia. Vede o $li occhi di &uell'uomo, i pezzi della sua pelle che cade ano, e san$ue che cade a da o$ni parte. + lui che a e a $li occhi pieni di dolore, e &uello strumento con cui continua ano a picchiarlo, e porta a ia la sua carne. Lui per, non parla a, non dice a una parola. Io dice o, !"erch# lui non bestemmia, non inizia a difendersi%! Io non sape o che erano i miei peccati che lo sta ano casti$ando. 4he era la mia ita come stre$a, e la mia ita di izi... Io ede o che &uell'uomo muo e a le labbra/ io dice o, !Star' pre$ando% 9n uomo che iene distrutto sta pre$ando%!. Io sono &ua per dirti, che durante tutto il tempo del suo martirio, 2es3 di 0azaret, il ;i$lio del Dio altissimo, ha pre$ato per noi, ha pre$ato per me, ha pre$ato per te, e sta a pre$ando $i' dicendo, !Dio, abbi misericordia di &uell'anima, di &uella ita!. .entre muo e a le labbra io dice o, !4ome fa a pre$are in &uesto momento% 4ome fa a pre$are in &uesto momento%! Lui muo e a le labbra... ho iniziato a edere la carne che cade a, la schiena tutta distrutta, ede o il soldato che si allontana, ede o &uell'uomo debole, ho isto mentre hanno le$ato le sue mani dietro, do e lo picchia ano in faccia, sputa ano addosso a lui, lo picchia ano, $li da ano calci. + ede o &uell'uomo che strin$e a $li occhi per il dolore. :o isto &uell'espressione di dolore, e ho isto nel olto di 2es3, il ;i$lio del Dio altissimo, mentre lo picchia ano... non era come lo edi nei &uadri, era una faccia distrutta, piena di ematomi, san$ue che scende a dal naso, dalla bocca, e continua ano a picchiarlo. Il san$ue, $li sputi, era una cosa orribile, non ole o pi3 edere &uello. La $ente applaudi a mentre picchia ano &uell'uomo, ma lui non apri a la bocca. :o isto dei soldati che sono tornati, porta ano una specie di cuscino. Vede o una corona con &ueste spine $randi intrecciate, di tre centimetri. Vede o uno che alza la testa di &uell'uomo e $li mette &uella corona. :o isto che lo picchia ano ancora in testa, ede o le spine, ede o l'espressione di dolore, ede o &uell'uomo che si racco$lie a, e il san$ue che scende a dal suo olto disfatto, la moltitudine che applaudi a... Io non sopporta o pi3, non ce la face o pi3 a edere cos6 tanta sofferenza, e ho detto, !1asta, non fate pi3 cos6, &uesto il ;i$lio di Dio7 Lui non merita

&uesta sofferenza7! + ho detto, !Dio, io sono una stre$a7! + tutti mi hanno $uardato, e per la prima olta, in &uella scena, &uell'uomo cos6 disfatto, cos6 pieno di san$ue, ha aperto $li occhi, e mi ha $uardato. Io non so se tu riesci a capire7 2es3, il ;i$lio di Dio, sta a $uardando direttamente erso di me. + pensa o, !Lui a r' odio erso di me, perch# Lui ha sofferto molto!. .a o$lio dir i una cosa( non ho mai isto uno s$uardo cos6 pieno d'amore, cos6 pieno di bont', cos6 pieno di misericordia. Io ero catturata da &uello s$uardo, era lo $uardo di 2es3. Lui per la prima olta mi $uarda e mi dice, !0o, fi$lia mia, Vilma!. Io mi sono spa entata, ho detto, !Dio mi conosce, 2es3 sa il mio nome7 Io non sono allora un e$etale, non sono una cosa, io non sono allora il prodotto dell'e oluzione!. Lui mi ha detto, !0o, Vilma. Io ho sofferto tutto &uesto e sono morto per amore di te!. + 2es3 ha teso le mani erso di me, e &uando io sta o per buttarmi ai suoi piedi, ho aperto $li occhi, ed ero ancora nella mia camera. L'orolo$io mi sta a s e$liando( era l'orario che a e o messo per poter andare a buttarmi sotto il treno. .a io o$lio confessar i che da anti allo s$uardo del "rincipe della pace, del Si$nore dei si$nori, di 4olui che era, che , e che err' potentemente, &uella stre$a morta/ io mi sono buttata a terra e ho pre$ato per la prima olta a Dio. 0on a e o mai fatto una pre$hiera, mai. In &uel momento mi sono buttata per terra e ho detto, !Dio, la mia ita tutta distrutta7 0on c' pi3 niente, non ho pi3 soldi, la mia ita non ale pi3 niente7 .a io ho capito una cosa o$$i, il Tuo ;i$lio 2es3 ha sofferto ed morto per me, e per &uesto io o$lio dare o$$i la mia ita, il resto di ci, che ho, perch# Lui possa fare ci, che uole con la mia ita!. 5uando mi sono alzata, io ero $i' una nuo a persona. Lo s$uardo di 2es3 di 0azaret era su di me. :o cercato i demoni attorno a me( loro non erano pi3 l', perch# il san$ue di 2es3 era sceso anche su di me. Sono andata fino alla cucina. .ia mamma che era tubercolosa, sta a male. 5uando per la prima olta ho predicato il Van$elo, per la prima olta nella mia ita, a e o $ioia, era &ualcosa di buono, &ualcosa di buono proprio, dentro... ho detto, !.amma, oh mamma7 2es3 ha sofferto ed morto per me7 5uesto 2es3 ha sofferto ed morto per me7! + &uesto 2es3 mera i$lioso ha restaurato la salute di mia madre, ha cambiato il &uadro della maledizione. 5uando 2es3 entrato nella mia ita, finita la maledizione della ma$ia nera. La maledizione di tutta la ma$ia, ma$ia bianca, ma$ia nera, perch# il san$ue di 2es3 la nostra bandiera di ittoria. Io non sape o come rin$raziare Dio. :o dato la mia ita a Lui come dono, e 2li ho promesso, !Do un&ue tu mi manderai, non importa do e, io non mi er$o$ner, di Te. 8nche se non ho un bel passato, io non mi er$o$ner, di essere ancora un'altra testimone del ;i$lio del Dio altissimo, l'unica ia che pu, condurre eramente l'uomo a una ita di pace!. :o dedicato la mia ita completamente al Van$elo del Si$nore 2es3 4risto. Io ho l'onore e il pri ile$io di annunciare la "arola del Si$nore onnipotente. Sta o ia$$iando e partecipando in molti incontri a li ello nazionale. :o ia$$iato per l'8merica del Sud, e ho isto in tutte &ueste nazioni la $loria di Dio, l'onore, ancora o$$i lo stesso 2es3 di anni fa, lo stesso 2es3 che ha riscattato me &uella notte. :o a uto la benedizione di partecipare a e an$elizzazioni, a tante missioni, come "orte 8perte, tante missioni nel mondo. Il Si$nore mi ha benedetto con tanta misericordia. :a restaurato la mia struttura familiare. >$$i io sono una felice madre di cin&ue fi$li, hanno tutti nomi biblici. Sono sposata con un pastore e an$elico, siamo membri di una chiesa e an$elica in Rio. .io marito pastore, io sono una missionaria. Il Si$nore buono ed fedele, e ha aperto tante porte per il futuro. Stiamo anche andando in +uropa, in 8frica, do un&ue il Re delle nazioni ci mander'. 0oi non ci er$o$namo del Van$elo, perch# so che la potenza di Dio per sal are tutti coloro che credono. 4he Dio possa benedir i. 4risto 2es3, la "ersona pi3 $loriosa, il pi3 $rande amico, l'9omo pi3 importante, la "ersona pi3 cara. 2uardate, &uella mamma che tante olte ho isto pian$ere, &uella mamma che a e a maledetto il $iorno in cui sono nata, ho isto la stessa mamma dire, !2razie a Dio che Lui mi ha dato una fi$lia come te7!. .io padre, che per settant'anni non ha mai creduto in niente, un $iorno $uardando me mi ha detto, !;i$lia mia, io non ho mai creduto in nessuna reli$ione, in nessuna storia, ma $uardando te, io de o dire, esiste un Dio che trasforma le persone7!. + il mio pap' mi ha detto, !"resentami il tuo Dio7! :o a uto l'onore di condurre mio padre a Dio perch#

anche lui fosse la ato dal san$ue di 2es3. 2es3 ha cambiato la mia storia. >$$i sono una ser a del Dio altissimo. 8nche se ho rice uto tanti titoli di onorificenza, il titolo pi3 $rande essere un ser itore di Dio. L'onore pi3 $rande chiamare il Dio della 1ibbia il mio Dio. D mera i$lioso. 4hiamare il Dio che ha creato tutte le cose, chiamarlo il mio Dio. Lui accessibile a tutte le persone. Lui ancora con le braccia aperte, e o$ni olta che mi ricordo delle sue parole, calde, amorose, eterne, che dice nel capitolo << del an$elo di .atteo, !Venite a me, tutti oi che siete stanchi e oppressi, e io i dar, riposo. "rendete il mio $io$o, imparate da me, io sono mansueto e umile di cuore, e in me oi tro erete riposo per le ostre anime!. 2es3 la ia, non c' un altro nome. 5uello che importa che tu puoi essere sal ato. 8pri il tuo cuore a 2es3, permetti a 2es3 di prendere il controllo della tua ita. Io non ho pi3 demoni, non sono pi3 una stre$a, sono o$$i missionaria, missionaria dell'+ an$elo di 2es3 4risto. "osso dormire e riposare in luo$o sicuro, perch# il salmista dice, il Si$nore la tua protezione/ non temer, di $iorno e neanche di notte, perch# il Si$nore il mio $uardiano. 4he Dio possa benedir i, nel nome di 2es3.