Sei sulla pagina 1di 9

A lezione da san Tommaso Come sinsegna la teologia di Inos Biffi Nella prima lezione inaugurale del suo magistero

siamo a Parigi nella primavera del 1256 Tommaso dA uino non !a trattato solo dei maestri di teologia" illustrandone la dignit#" e dei dis$epoli" mettendo in lu$e le disposizioni ne$essarie per essere iniziati alla sa$ra dottrina% egli !a an$!e esposto la pedagogia dellinsegnamento teologi$o" $!e non sem&ra inutile risentire' (e$ondo il nuovo maestro domeni$ano" nel $omuni$are il dono della sa$ra dottrina" anzitutto o$$orre $onsiderare lordine se$ondo $ui trasmetterlo" la uantit# del dono" e i tratti $!e devono $ontrassegnare il possesso e la $omuni$azione del dono' )

interessante notare il modo di esprimersi di san Tommaso* egli parla di uantit# e di ualit# del dono* la teologia + una grazia" e infatti essa attesta la $onfidenza di ,io $!e rende luomo parte$ipe del suo mistero' -iguardo al metodo di trasmissione" lAngeli$o sottolinea lopportunit# $!e essa sia graduale' .i# gli stessi dottori egli osserva sono inidonei a ri$evere nella sua totalit# la sapienza divina% ne $onsegue $!e a loro volta non devono effondere nella mente dei dis$epoli tutto il loro sapere' Tommaso lo di$e attingendo alle parole di .regorio /agno* 0Il dottore non deve predi$are alle persone sempli$i tutto uello $!e $onos$e" e $i1 per$!2 an$!egli non !a la $apa$it# di $onos$ere i divini misteri in tutta la loro grandezza3' Proseguendo sulla uantit# della

s$ienza $!e deve essere $omuni$ata" Tommaso fa osservare $!e in pienezza la sapienza divina + posseduta solo da ,io" al uale essa appartiene per natura* 0,io possiede la sapienza per natura3% i dottori inve$e ne parte$ipano 0in misura sovra&&ondante3" mentre 0i dis$epoli la $ondividono in misura suffi$iente3" trovandosi in uesto la loro saziet#' 4a visione strutturalmente gerar$!i$a della realt#" e uindi della sua $onos$enza e del suo impossessarsi" + tipi$a della mentalit# medievale* ui pu1 valere $ome indi$azione al maestro di sa$ra dottrina" saggiamente avvertito di proporzionare il suo insegnamento alle $ondizioni intellettuali e spirituali dellalunno" e ui viene in mente il metodo di un insigne do$ente di teologia nella

5a$olt# Teologi$a di /ilano" Carlo 5igini" molto ammirato dal $ardinale .iovanni Colom&o" il uale s$riveva di lui* apparteneva alla $ategoria dei maestri $!e 0mentre insegnano" senza perdere di vista lesattezza e la perspi$uit# dellargomentazione" sono attenti ai $uori in $ui dis$ende il seme della parola" per$!2 a loro preme $!e lo a$$olgano senza tur&amento e $on il massimo frutto possi&ile3% per $ui 0$er$ava" an$!e a $osto di apparire meno originale e meno &rillante" di esporre le diffi$olt# $on pedagogi$a dosatura3' /a ueste sono $onsiderazioni $!e $i portano ad altri tempi" anzi uasi fuori del tempo' Adesso parre&&e $!e lo s$opo dellinsegnamento sia uello di sorprendere" a tutti i $osti" salvo poi non avere pi6 nulla da dire' (an

Tommaso passa poi a esaminare il genere di potere $on $ui il dono della sapienza viene trasfuso" e risponde* 0,io $omuni$a la sapienza per virt6 propria3" mentre 0i maestri di teologia trasmettono la sapienza uni$amente $ome ministri3' Il maestro non + la fonte originaria della teologia% uesta + opera di ,io" $!e egli si ritrova per grazia" se$ondo linsegnamento di Paolo" largamente $itato" sulla $ondizione di ministri" di uelli $!e annunziano il 7angelo 81 Corinzi" 9" :;5<' In parti$olare" nellassolvimento di uesta missione" si ri$!iede $!e uanti vi si dedi$ano siano 0inno$enti3" 0intelligenti3" 0ferventi3 e 0o&&edienti3 8obedientes<* attitudini tutte $!e non si !anno 0$on le proprie forze e per proprio merito3" ma $!e si possono sperare

da ,io nellorazione' Come si vede per Tommaso la professione del teologo appare estremamente impegnativa' =ui metteremmo in lu$e lo spirito o latteggiamento di dipendenza $!e la deve $ontraddistinguere* essa + un servizio" appunto un ministero" dove il primato + o&iettivamente $ostituito dalla Parola di ,io* loriginalit# del teologo si eser$ita allinterno del $ostituivo riferimento a essa' 4Angeli$o menziona an$!e la prerogativa dellintelligenza" senza la uale non si pu1 essere" in ogni $aso" un sa$ro dottore' C+ un passo dove egli $onfida $on la so&riet# $!e lo distingue" ma non senza emozione" la s$elta della sua vita di dedi$arsi allo 0studio della sapienza3 8studium sapientiae<' ) allinizio della (umma $ontra

.entiles' ($rive $on espressione al uanto la&oriosa* 0Attingendo nella &ont# divina il $oraggio di assumere luffi$io del sapiente uffi$io per altro superiore alle mie forze mi propongo" per uanto mi + possi&ile" di esporre la verit# professata dalla fede $attoli$a" $onfutando gli errori $ontrari' Per usare le parole di Ilario" >Io sono persuaso $!e il mio dovere" davanti a ,io" sia uello di esprimerlo in ogni mia parola e in ogni mio sentimento?3' Tommaso rimase fedele a uesto suo impegno sino al termine della sua intensissima vita 8@ marzo 12@:<' ) vero $!e dopo la festa di san Ni$ola del 12@9 egli $ess1 ogni attivit#' Al $arissimo -eginaldo" $!e lo solle$itava a $on$luderei testi interrotti" rispondeva* 0=uello $!e !o s$ritto" dopo $i1 $!e !o veduto" mi sem&ra

paglia' Non posso pi6 s$rivere3* 0Il mio s$rivere + giunto alla fine3 8Venit finis scripturae meae)' Non + $!iaro $!e $osa sia avvenuto al maestro domeni$ano" $ertamente $onsumato dalle ininterrotte fati$!e fisi$!e e intellettuali' (enzaltro non era il rigetto o la svalutazione del suo lavoro e della sua opera teologi$a" ma pi6 plausi&ilmente la per$ezione viva della loro provvisoriet#' ,el resto" aveva lui stesso insegnato $!e la teologia + una tra$$ia e una pregustazione terrena della s$ienza di ,io 8Summa Theologiae" I" 1" 9" 2m% 2$<' ,opo aver in ual$!e misura intuito uesta s$ienza" egli maggiormente avvertiva tutta la pre$ariet# degli enun$iati della s$uola rispetto alla 0realt#3" $!e essi tradu$evano e a $ui miravano'

In ual$!e modo avvenne $ome per Clemente -e&ora* 04a Parola zittA $!ia$$!iere mie3' 7eramente uelle di san Tommaso non erano state $!ia$$!iere" e tuttavia la sua 0s$rittura3 non poteva $!e s$iogliersi allavvi$inarsi della $ontemplazione' 4intenzione e la passione della teologia" e della stessa fede" + infatti la visione di ,io" 0$osA $om+3 81 .iovanni" 9" 2<' 4BCsservatore -omano" giovedA : agosto 2D11 p'