Sei sulla pagina 1di 8

PERIODICO SPORTIVO - ANNO III - NUMERO 8 - Domenica 08 Dicembre 2013 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

sostiene:

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

Vi offre:

- CESSIONI DEL QUINTO


A PENSIONATI INPS E INPDAP;

- CESSIONE DEL QUINTO


A DIPENDENTI STATALI E SOCIETA PRIVATE

- DELEGHE. ANCHE NO TFR; - FIDEJUSSIONI; - PRESTITI PERSONALI; - LEASING; - MUTUI IN TUTTA ITALIA; - CONSOLIDAMENTO PRESTITI;
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Mont. Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 www.maglianogroup.it e-mail:maglianogroup01@gmail.com

Adesso rasiamo il... Prato


Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Montecorvino Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 e-mail:maglianogroup01@gmail.com

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

OGGI ALLARECHI

2
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LALTRO CALCIO

15

ALLARECHI LA SORPRESA PRATO


ato nel 1908 come Societ Sportiva Emilio Lunghi, modific tre anni dopo il suo nome in Prato Sport Club. Nel 1912-13 prese parte al campionato toscano di Promozione venendo promossa per lanno successivo in Prima Categoria, la massima serie dellepoca. Ricostituitasi dopo la grande guerra, mantenne il nome fino al 1937, allorch divenne Associazione Calcio Prato. Dal 1941 il Prato ha cominciato a giocare le partite casalinghe al "Lungobisenzio", impianto che ancora oggi ospita le partite casalinghe della squadra. Nel campionato 200/2001 conquista la coppa Italia di serie C, e lanno successivo conquistano la C1. Dal 2010, dopo unripescaggio, disputa la serie C1.

di Antonio Calenda

ECCO IL CALENDARIO SALERNO GRANATA 2014" PER SMAISOLI ONLUS

di Rocco Calenda

foto: Guglielmo Gambardella

LA TERNA ARBITRALE
il Sig. Valerio Marini, della sezione Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Paolo Bernabei di Tivoli e Pier Luigi De Rubeis di LAquila, larbitro del match tra Salernitana e Prato, valido per la quindicesima giornata del campionato di Prima Divisione.

I PRECEDENTI
ono tre i precedenti disputati a Salerno (2 volte in Serie C, una in B) tra i ragazzi di mister Perrone e il Prato. Match favorevoli

ai granata che hanno trionfato in tutte e tre le occasioni non concedendo goal agli avversari. C bisogno di sfogliare le immagini in bianco e nero, di affidarci ai ricordi: infatti il primo incontro stato giocato nel lontano 1936, lultimo ben 56 anni fa, nel 1957. Il 3 maggio 1936 nella cornice del Littorio(che nel 1952 venne dedicato alla memoria di Donato Vestuti, primo presidente di una societ calcistica a Salerno) la Salernitana in 15 minuti fa a pezzi i resti di un Prato gi retrocesso. Decidono le reti del toscano Stilli e dellelvetico Ghetti. I granata concludono il campionato al sesto posto. Il secondo precedente ha luogo il giorno di Capodanno del 1950, in Serie B, i granata si impongono con la rete di Giorgetti. Una vittoria im-

portantissima per la salvezza, raggiunta con difficolt. Il Prato, invece, retroceder in Serie C. Lultimo precedente (13 gennaio 1957), vede il trionfo roboante della Salernitana: tre reti di Barchiesi, Pastore e Massagrande (futuro capocannoniere del torneo con 16 goal). Nonostante il bis ottenuto espugnando Prato nel match di ritorno, sar proprio la squadra toscana a raggiungere la promozione, seguita dai granata ad un punto.

PRANZI DA ASPORTO - BUFFET PER FESTE DOMENICA PASTA FRESCA SU PRENOTAZIONE LE NOSTRE SPECIALITA: CUP CAKE - BROWNIES - CHOCOLATE PASTIERE - BON BON Ricotta e verdura PARIGINA - CASTAGNACCIO - DOUGHNUTS
Ogni Marted MILZA COTTA e tanto altro ancora...

DARIO 392 3220575 LORY 392 1660819 NEGOZIO 089 2964334

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LALTRO CALCIO
presso i negozi che espongono la locandina qui alla pagina di fianco: Ecco alcuni nostri punti di prenotazione: Edicola Ciao Ciao - Pastena Bar Queen - Pastena Edicola Gioia - Fratte Edicola - Stazione FFSS Edicola - Mariconda Edicola Angellaro - Bellizzi

14
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

I NUMERI DEL CAMPIONATO


Pt. Gi. V N P GF GS DR

CLASSIFICA - PROSSIMI TURNI CANNONIERI

ECCO IL CALENDARIO SALERNO GRANATA 2014" PER SMAISOLI ONLUS


alerno Granata presenta il Calendario 2014 con le immagini pi belle di questanno, 13 scatti magistralmente eseguiti da Armando Fortunato che sono racchiusi in un elegante calendario con spirale. Il ricavato della vendita andr a sostegno dellAssociazione Smaisoli Onlus di Serre, che si occupa di bambini ammalati di SMA (Atrofia Muscolare Spinale), malattia genetica molto invalidante che porta, sino alla morte A questo progetto hanno aderito il Comune di Salerno, con il consigliere delegato allo Sport, Marco Petillo e la US Salernitana 1919 a cui va tutto il nostro ringraziamento. La presentazione ufficiale del calendario Salerno Granata 2014", ci sar lunedi 9 Dicembre 2013 alle ore 10.30 presso la Sala del Gonfalone di Palazzo di Citt, con la presenza di personalit politiche, con la prevista presenza del Sindaco di Salerno on. Vincenzo De Luca, sportive, con delegati della US Salernitana 1919 e del CCSC. Per prenotare il calendario, al costo di 6 euro, inviare un messaggio e ro.cal@libero.it oppure prenotarlo

di Rocco Calenda

QUINDICESIMO TURNO DI CAMPIONATO

di Rocco Calenda

LA TRASFERTA

l CCSC ricorda a tutti i tifosi granata che in occasione dellincontro di calcio Perugia - Salernitana, di Domenica 15 Dicembre 2013 alle ore 14,30, organizza la trasferta in pullman. Tutti gli interessati, per prenotazioni ed informazioni, su costi e modalit di partecipazione possono rivolgersi al delegato Aiutiamo il piccolo Christian e tutti i alle trasferte; bambini affetti dalla SMA e natural- Sig. Giancarlo Centanni Cell. 347 6868049 mente tifiamo Salernitana oppure a: Riccardo Santoro Cell. 338 9708031, Mario Santaniello Cell. 328 7203967, Rocco Calenda Cell. 347 7219365.
PERUGIA vs SALERNITANA

CLASSIFICA 1 DIVISIONE - GIR. B


SQUADRA

CLASSIFICA MARCATORI
9 reti Grassi (Pontedera; 6 rigori) 7 reti Guazzo (Salernitana; 1 rig.) 6 reti Evacuo F. (Benevento; 2 rig.) Fioretti (Catanzaro; 1 rigore) Eusepi (Perugia; 3 rigori) Arma (Pisa; 1 rigore) Arrighini (Pontedera) 5 reti Ciofani D. (Frosinone; 1 rig.) Curiale (Frosinone) Del Pinto (L'Aquila) Zigoni (Lecce) Lanini (Prato) 4 reti De Sousa (L'Aquila; 1 rigore) Miccoli (Lecce) Lepore (Nocerina; 1 rigore) De Sena (Paganese; 1 rigore) Fabinho (Perugia) 3 reti Malatesta (Ascoli) Tripoli (Ascoli) Vegnaduzzo (Ascoli) Mengoni (Benevento) Altobelli (Frosinone) Frara (Frosinone; 1 rigore) Caccavallo (Gubbio) Frediani (L'Aquila) Mazzeo (Perugia) De Agostini (Prato; 1 rigore) Ginestra (Salernitana; 2 rig.) Benedetti L. (Viareggio; 2 r.)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

PERUGIA LAQUILA PISA FROSINONE CATANZARO PONTEDERA PRATO SALERNITANA BENEVENTO LECCE GUBBIO GROSSETO ASCOLI (-3)* VIAREGGIO BARLETTA PAGANESE NOCERINA (-2)*

25 24 24 23 21 21 20 20 18 18 15 14 11 10 7 7 4

13 13 14 13 12 13 13 13 12 13 13 13 13 13 12 13 12

7 7 6 6 5 6 4 5 4 5 3 3 3 1 1 2 1

4 3 6 5 6 3 8 5 6 3 6 5 5 7 4 1 3

2 3 2 2 1 4 1 3 2 5 4 5 5 5 7 10 8

22 22 17 20 15 22 18 16 20 17 13 10 14 10 5 9 12

14 14 9 10 8 22 12 11 16 15 15 13 18 19 16 21 29

8 8 8 10 7 0 6 5 4 2 -2 -3 -4 -9 -11 -12 -17

SERIE B P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off

Domenica 15 Dicembre 2013 ore 14,30 Stadio Comunale Renato Curi

*Penalizzazione per irregolarit amministrative

Ultima Giornata
01 Dic 2013

Giornata Odierna
06 Apr 2014 08 Dic 2013

Prossima Giornata
15 Dic 2013

14 GIORNATA
ASCOLI - PRATO BARLETTA - PONTEDERA CATANZARO - BENEVENTO LECCE - GROSSETO LAQUILA - GUBBIO PAGANESE - NOCERINA PISA - SALERNITANA VIAREGGIO - PERUGIA

15 GIORNATA
BENEVENTO - ASCOLI CATANZARO - BARLETTA FROSINONE - LECCE GROSSETO - VIAREGGIO GUBBIO - PAGANESE NOCERINA - LAQUILA PONTEDERA - PERUGIA SALERNITANA - PRATO

13 Apr 2014

16 GIORNATA
ASCOLI - GUBBIO BARLETTA - NOCERINA LECCE - PISA LAQUILA - FROSINONE
PAGANESE - CATANZARO

20 Apr 2014

1 1 RV RV 1 0 1 2 1 2 0 0 0 2

PERUGIA - SALERNITANA PRATO - GROSSETO VIAREGGIO - BENEVENTO


Riposa: PONTEDERA

Riposa: FROSINONE

Riposa: PISA

www.caseemutuiagency.it

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

FOCUS SU...

4
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

FOTO GALLERY

13

ADESSO TOSIAMO IL...PRATO


opo aver tagliato l'erba, ora bisogner tosare il Prato. La battuta non certo casuale, perch dopo aver conquistato due promozioni di fila, 8 vittorie consecutive ed il primo trofeo della storia della Salernitana, Carlo Perrone riuscito a battere un nuovo record, ovvero quello di svolgere due mestieri contemporaneamente: allenatore e giardiniere. Salerno, sotto alcuni aspetti, davvero una citt particolare, in cui talvolta fa pi notizia un fatto di gossip che un colpo di mercato (facile dar sempre la colpa alla stampa, un dato di fatto che gli articoli pi letti spesso siano quelli che esulano da discorsi prettamente tecnici). Capita, dunque, che anche il pacato Perrone, in passato impassibile a cospetto di critiche feroci finanche in merito all'abbigliamento prescelto, si sia infastidito - legittimamente - rispetto alla volont di pubblicare una foto che, a suo dire, aveva chiesto di non mostrare pubblicamente e per ragioni spiegate nel corso della brevissima conferenza stampa di venerd scorso. Chiss se tagliando l'erba, il tecnico sia riuscito anche a scovare una..talpa. Ricordate quel famoso reality show che entusiasmava centinaia di migliaia di italiani? Ora il set non pi uno studio di Mediaset, ma lo spogliatoio della Salernitana, laddove gli spifferi continuano ad essere tanti. Gi, perch se da un lato quanto accaduto ha comportato una drastica - e si spera momentanea - e comprensibilissima decisione, dall'altro palese che se si scova Perrone intento ad estirpar erbacce le ipotesi sono due: 1)in tema di reality, in stile Grande Fratello ci sono telecamere nascoste che seguono il trainer laziale rendendolo visibile 2)qualcuno informato dei fatti ha,in totale buona fede, riferito la notizia. Nel merito della diatriba la nostra redazione non ha intenzione di entrarci (anche se, in passato, per epi-

di Gaetano Ferraiuolo

AMICI DI SALERNO GRANATA - LE FOTO SCATTATE ALLO STADIO

di Rocco Calenda

sodi molto pi gravi che hanno visto coinvolti alcuni di noi era lecito attendersi la medesima solidariet), ma ci permettiamo di fare una piccola considerazione: additati talvolta di esser "giornalisti tifosi" (in realt lo siamo tutti). riteniamo che se il "giornalista tifoso" quello che talvolta antepone l'interesse della Salernitana allo scoop fine a s stesso..allora siamo fieri di esserlo Quante volte ci siamo sentiti dire : "Ma come, hai la notizia e non la dai?", una frase che cozza con l'insegnamento di qualcuno pi bravo ed esperto di noi che, in un'emittente nazionale, di recente si espresso cos: "Il rispetto per la persona il modo migliore per far capire a chi abbiamo difronte che si pu fidare del giornalista e non sempre tutto ci che si sa si deve mettere su-

bito in prima pagina". Chiudiamo concentrandoci su ci di cui ci piace pi parlare, ovvero di calcio e di Salernitana: oggi arriva il Prato e sul prato dell'Arechi ancora fangoso ed impantanato i granata dovranno portare a casa tre punti preziosi utili ad avvicinare ulteriormente la vetta. Oltre che giardiniere, Perrone anche pompiere perch sta provando a spegnere facili entusiasmi invitando tutti, giustamente, a pensare partita dopo partita: a prescindere dalla rispettive e rispettabili azioni e prese di posizione, in fondo tutti vogliamo la stessa cosa ovvero il bene della Salernitana e la vittoria del campionato compresi gli organi di informazione: sia i giornalisti pi esperti e sia quelli in...erba!

F O R Z A

R A G A Z Z I

PER LA TUA PUBBLICITA SU:

SALERN GRANATA
INFO : 347 7219365 o manda una mail:ro.cal@libero.it

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LANGOLO DELLEX
quando Gigi Genovese lascer, sogno di tornare l a fare il preparatore dei portieri. Lunico periodo di vera difficolt di quella stagione 2007/08 si verific in coincidenza con la pesante sconfitta di Taranto, che cost la panchina ad Agostinelli nonostante il primo posto in classifica: Giocammo una partita sciagurata perdendo per 42. La societ prese provvedimenti drastici per far capire a tutti che non si poteva sbagliare. Al suo arrivo, Brini ci mise a nostro agio provando a farci capire loccasione che avevamo e la necessit di non buttare tutto al vento. In quel frangente devo riconoscere che anche i gruppi ultras ci stettero molto vicini, vennero a parlare con noi giocatori e ci fecero capire chiaramente che lobiettivo unico era la cadetteria. La promozione matematica arriv nella gara interna contro il Pescara, davanti a trentamila persona: Fu una giornata stupenda, di quelle che non si dimenticano mai. Quel rigore parato mi diede dei brividi pazzeschi e rappresent la ciliegina sulla torta di una stagione praticamente perfetta. La parata pi bella? Sicuramente una strepitosa fu quella ad Arezzo su Lanzara, un cross sbagliato che per poco non mi sorprese. Fui bravo ad inarcarmi e a deviare il pallone sul palo. La parata, per, che diede il l alla mia stagione esaltante avvenne nella trasferta di Crotone. A tempo praticamente scaduto riuscii a prendere un tiro di Ghezzal indirizzato nellangolino. Fu la parata che mi diede la fiducia per il prosieguo del campionato. Per Pinna, il segreto di quella promozione era tutto nellunit dello spogliatoio: Era una squadra composta da ragazzi che davano lanima per quella maglia. Ricordo che cera gente come Fusco, Russo, Cardinale e Iuliano che avevano il granata nelle vene. Quando qualcosa non andavano erano i primi ad intervenire per rimettere a posto le cose. In stagioni importanti come quelle, allinterno dello spogliatoio succedono cose che non filtrano allesterno. Possono capitare anche scazzottate o discussioni varie, il tutto per in nome di un obiettivo unitario. Proprio lunione e la compattezza di spogliatoio fu lelemento mancante nella stagione successiva: La societ fece lerrore di smembrare il gruppo dellanno precedente. Arrivarono troppo ragazzotti che pensavano pi ad andare in discoteca che a concentrarsi sullaspetto professionale. Allinterno dello spogliatoio si erano creati diversi gruppi in contrasto tra di loro. Inoltre cerano troppi interessi in ballo attorno a procuratori ed aspetti vari che esulavano dallaspetto agonistico. Fu una stagione nata male e

12
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LA CURIOSITA

TORE PINNA: A SALERNO MI SONO SENTITO UN CALCIATORE DI SERIE A


uel suo gesto ispirato ad uno dei personaggi pi famosi del mondo del wrestling, quel taglio della gola mimato sotto la Curva Sud esprimeva a pieno il carattere focoso di Salvatore Pinna. Lesuberanza e lardore messa in campo dal portiere sardo lo hanno trasformato in uno degli idoli indiscussi della tifoseria granata durante la stagione 2007/08, quella della promozione in Serie B targata Di Napoli e soci. Il rapporto di stima ed affetto con la tifoseria non si mai interrotto. I tifosi lo ricordano sempre con grande piacere, altrettanto fa lex numero uno granata: Ho dei ricordi indelebili di quellesperienza l a Salerno. Quellanno facemmo una cavalcata straordinaria, culminata con la promozione in Serie B. Quella era una squadra costruita per vincere. Quando il direttore Fabiani mi chiam mi disse di venire a Salerno perch lobiettivo era uno solo, la promozione. La partenza di quella squadra fu bruciante, con una serie di risultati positivi in serie. La svolta nella gara vinta allArechi con lAncona: Fu una partita atipica. Nel primo tempo si visse una situazione surreale, con lo sciopero del tifo da parte della curva. Noi risentimmo di questa situazione, giocando una prima frazione di gioco sottotono. Nel secondo tempo i tifosi ci diedero la carica e ne venne fuori una prestazione maiuscola che ci regal vittoria e primato. Quella partita rappresent in maniera emblematica limportanza dei tifosi in quanto fattore decisivo: Auguro ad ogni calciatore di giocare a Salerno. Gi nel momento in cui entravi per fare il riscaldamento, i cori lanciati dai tifosi ti mettevano i brividi quasi fino alle lacrime. La carica che ti danno i tifosi ti fa avvertire un senso di onnipotenza. Anche un calciatore non eccelso riesce ad esaltarsi in un contesto del genere. Tuttavia, per giocare a Salerno c bisogno di un carattere fortissimo. Devi essere coriaceo per riuscire ad assorbire le critiche che ti piovono inevitabilmente addosso se le cose non vanno bene. Io, per carattere, mi eccitavo ancora di pi nei momenti di difficolt. Devo dire che, pur non avendo mai giocato in massima serie, a Salerno mi sono sentito un giocatore di Serie A. Un giorno, magari

di Vincenzo Buoninfante

finita peggio. Addirittura io mi ritrovai in panchina senza sapere il perch. Da professionista accettai la decisione senza fare polemiche anche se vissi un periodo davvero difficile. A fine stagione arriv laddio, con Pinna che pass al Pescara: A fine anno andai via inevitabilmente. Nonostante ci non ho mai smesso di seguire le sorti dei granata. Questanno la squadra partita un po male. Il ritorno di Perrone ha per rimesso le cose a posto e la squadra tornata ad ottenere risultati importanti contro grosse squadre come Benevento e Frosinone. Purtroppo lunica partita che ho avuto modo di vedere stata quella persa in casa col Grosseto. Per poco non lanciavo gi dalla finestra la tv. Nonostante anche l in Maremma abbia vinto un campionato, per me Salerno resta al di sopra di tutto. Lex portiere granata non vede per analogie tra questa Salernitana e la sua: Non per disprezzo verso gli attuali calciatori granata che sono di gran valore. Ad essere cambiato il livello generale del campionato. Quando lo vincemmo noi, quella Serie C1 era molto pi simile ad una Serie B e composta da squadra attrezzate con grandi calciatori. O ggi, invece, gran parte delle societ hanno abbondato con i giovani. Questo per un discorso lungo che scaturisce da leggi assurde decise da chi sta ai piani alti. In questo modo rovinano il calcio. Proprio lequilibrio che regna nellattuale campionato rappresenta una condizione che permette ai granata di restare in corsa nonostante la falsa partenza: Non vedo una squadra in grado di scappare via e staccare tutti. Anche per questo motivo la Salernitana ha il dovere di provarci fino alla fine. Sinceramente, credo che la squadra di Perrone possa puntare al primo posto senza dubbio alcuno. Piccola curiosit: oltre ad essere un grande numero 1 (oggi allAlghero) Tore Pinna pu vantarsi anche di aver realizzato un gol. Era il 27 settembre del 1998 e la rete di Pinna regal la vittoria al Porto Torres contro la Vis Pesaro: Una gran goduria. Feci un rinvio lunghissimo sul quale il difensore avversario si abbass, ingannando il proprio portiere. Il pallone fin in rete. Fu il gol della vittoria. Un ultimo pensiero va alla Sardegna, ad una popolazione dilaniata dal recente alluvione: Posso solo dire di essere fiero ed orgoglioso di essere sardo. Questa tragedia ha provocato tanto dolore ma la popolazione ha mostrato una dignit eccezionale, rimboccandosi subito le maniche senza piangersi addosso. Laugurio solo quello che tali cose possano non ripetersi.

CON LARRIVO DI PERRONE LA MUSICA E CAMBIATA


'questa la Salernitana che vogliamo. Grintosa, combattiva, atleticamente in crescita, pronta a reagire nei momenti di difficolt e capace di abbinare buone trame di gioco ad una fase difensiva che ha fatto registrare numerosi progressi nelle ultime settimane. Al di l degli ottimi risultati ottenuti contro avversari di spessore, questa squadra piace per il suo carattere e per la voglia di lottare su tutti i palloni che sta contraddistinguendo la seconda parte di un girone d'andata dai due volti ed in cui i granata hanno sciupato diverse ghiotte occasioni per avvicinarsi concretamente alla vetta. Ricordate quei giocatori privi di mordente, incapaci di indovinare anche il passaggio pi elementare e che contro il Viareggio lasciarono il campo tra i fischi degli 8mila dell'Arechi ed il coro "Vergognatevi,andate a lavorare"? Sembrano passati anni ed invece sono trascorsi meno di due mesi, con la cura Perrone che ha rivitalizzato psicologicamente una squadra che, Grosseto a parte, sotto la sua gestione praticamente rinata. Se la vittoria di Benevento poteva essere frutto di una reazione che segue ogni avvicendamento tecnico ed il ko con il Grosseto un passo falso legittimo per un allenatore appena arrivato, per quanto visto sin ora non certo un reato ipotizzare una Salernitana con almeno 4-5 punti in pi in classifica con quest'allenatore dalla prima giornata. Sanderra,per la verit, di alibi ne ha molti: non mai stato amato dalla piazza, non stato accontentato su alcune specifiche richieste in sede di mercato, non ha mai avuto a disposi-

di Gaetano Ferraiuolo

zione l'intero organico ed ha perso punti (vedi Ascoli,Gubbio e Viareggio) a causa di torti arbitrali o errori madornali degli attaccanti sotto porta. Con Perrone la musica cambiata. A Catanzaro,ad esempio, i granata hanno acciuffato due volte il pari su un campo difficilissimo grazie ad un carattere che raramente si era visto in questi anni, con Montervino e Guazzo che hanno preso per mano i compagni guidandoli alla conquista di un'impresa sportiva. D'altri tempi, invece, la vittoria sul Frosinone, scaturita anche grazie al meraviglioso apporto del pubblico amico che, mai come due domeniche fa, ha contribuito notevolmente alla conquista dei 3 punti. Occasioni da rete in serie, difesa impenetrabile e circolazione di palla perfetta su un campo impraticabile, insomma la Salernitana pi bella dell'era Lotito a cospetto di un avversario d'alto livello, ma che si dovuto inchinare dinanzi alla legge dell'Arechi ed all'eurogol di SuperMendo. A Pisa, invece, la squadra di Perrone non si arresa neanche dopo le due

espulsioni (esagerate) del direttore di gara ed anzi, in zona Cesarini, ha sfiorato addirittura la vittoria. Ora il calendario propone 3 partite ad alto coefficiente di difficolt: Prato oggi (per gioco espresso tra le migliori compagini del girone), Perugia venerd e Paganese, con la speranza di giocare il derby in casa e non a porte chiuse. Si riprender con il Lecce prima della sosta, cui seguiranno le trasferte di Pontedera e L'Aquila: due mesi decisivi per acciuffare la vetta della classifica e con scontri pi abbordabili in casa che potrebbero fare la differenza. Ma questa Salernitana, con l'apporto del pubblico, la serenit trasmessa da Perrone ed il rientro di Molinari, Esposito, Foggia, Mancini e Nalini non deve davvero aver paura di nessuno.
Periodico SALERNO GRANATA
Reg. Trib. di SA n1028 del 30/07/2012

Editore

Rocco Calenda
Direttore Responsabile

Mirko Cantarella
Collaboratori

Antonio Calenda Vincenzo Buoninfante Nello Sorvillo Gaetano Ferraiuolo Mario Ruggiero Giuseppe Ferrara
Progetto Grafico e impaginazione

Rocco Calenda
Stampa

PRINTLINK
La collaborazione al periodico a titolo gratuito.

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

QUI SALERNO
decisi di chiudere col calcio ad alti livelli e tornare a Salerno per seguire altre strade. Nonostante ci, per, Siano stato vicino al rientro nel calcio che conta. Nellestate del 2012, infatti, lattaccante fu molto vicino nel ritornare a vestire la casacca granata. Il lungo periodo di periodo di prova ebbe per il suo apice soltanto nellamichevole giocata allArechi contro la Lazio. Concluso infatti il periodo di prova, la societ di Lotito scelse di non tesserare lattaccante Salernitano. Di questo per Siano preferisce non parlare: Diciamo soltanto che la cosa non and in porto. Stop. Nellultimo anno e mezzo Siano ha scelto di dedicarsi al calcio solo per passione, dilettandosi nel campionato di Prima Categoria: La mia stata una scelta di vita. Per varie ragioni ho preferito restare nella mia citt e giocare a calcio per puro divertimento. stata una scelta ponderata e fatta senza alcun rimpianto. Nella passata stagione lattaccante ha indossato la maglia del Centro Storico, collezionando 8 gol in 14 presenze. Nellattuale annata Siano ha iniziato con lAudax Salerno, sempre in prima categoria: 4 le reti messe a segno in 5 gare disputate. In settimana arrivato per il passaggio allOlympic Salerno, la seconda squadra di Salerno militante nel campionato di Promozione: Ho accolto con grande entusiasmo la proposta del presidente Matteo Pisapia. Questa nuova esperienza mi dar la possibilit di giocare in una categoria che non conosco ancora. Soprattutto, avr loccasione di giocare un campionato pi competitivo rispetto

6
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LEGA PRO

11
15 TURNO DI CAMPIONATO

ELIO SIANO: CHE BELLO QUEL GOL AL SASSUOLO; FELICE DELLA NUOVA AVVENTURA di Vincenzo Buoninfante
resciuto nelle giovanili della Salernitana, Elio Siano rappresentava una bella promessa. Una delle pi convincenti del settore giovanile granata. Lesordio in prima squadra nella stagione 2007/2008, quella della promozione in Serie B. Lingresso a Massa Carrara, contro la Massese, al posto di Emanuele Ferraro. Nellannata successiva nessuna apparizione. Poi la stagione sciagurata della retrocessione in Serie C1, col record negativo di punti: appena 17. Proprio in quel campionato Siano collezion 3 presenze realizzando anche un gran gol contro il Sassuolo: per la cronaca, la partita fin 1-4 in favore degli emiliani guidati da Stefano Pioli. Lattaccante comunque ricorda con piacere lepisodio: Quella fu una stagione a dir poco travagliata, terminata con la retrocessione in Serie C1. Aver segnato una rete allArechi resta comunque un bel ricordo. Tra laltro feci anche un bel gol. Un giorno, potr dire di aver segnato in Serie B con la maglia della Salernitana. Nella stagione successiva lapprodo alla Casertana, in Serie D, dove Siano colleziona 18 presenze e 4 gol. Lanno successivo stessa categoria ma con maglia diversa, quella della Gelbison: 4 reti in 10 apparizioni. Ho dei ricordi ottimi sia dellesperienza a Caserta che di quella alla Gelbison precisa lattaccante Sarei potuto rimanere in entrambe le occasioni ma ero alla ricerca di qualcosa di diverso e preferii andare via. Purtroppo non si present nessuna opportunit che accontentasse quelle che erano le mie esigenze. Per questo motivo

LA SALERNITANA IN CASA CONTRO UNALTRA TOSCANA


ncora una toscana sul cammino granata verso il primo posto. La Salernitana, dopo il pareggio di Pisa, giungono a quota 20 punti (soltanto 5 lunghezze di distanza dalla capolista Perugia), e affronteranno davanti al proprio pubblico il Prato, anchesso fermo a 20 punti. Partita dallesito tuttaltro che scontato, ma il fattore campo a Salerno pu sempre essere determinante. Scontro ad altissima quota per la capolista Perugia, che dopo la vittoria sul campo del Viareggio per 2-0, sar di scena in terra toscana contro il Pontedera, a quota 21, ma che dopo un ottimo avvio ha commesso qualche passo falso di troppo. Il match pi affascinante della giornata, tuttavia, sicuramente quello tra Frosinone e Lecce: i salentini, reduci dall1-0 casalingo sul Grosseto, affronteranno un Frosinone arrabbiato per aver perso la testa della classifica dopo la sconfitta di Salerno, bloccandosi cos a quota 23 punti, seppur con una partita in meno. LAquila, seconda forza del Girone B con 24 lunghezze, sar di scena sul campo della Nocerina, che nellultimo turno contro la Paganese ha conquistato la sua prima vittoria stagionale con il risultato di 1-2 sul neutro di Pontedera; vittoria che tuttavia non consente ai molossi, con soli 4 punti, di abbandonare lultima posizione della classifica. Paganese che rimane quindi a quota

di Giuseppe Ferrara

MAIN SPONSOR: PLAY SOCCER SALERNO AFFLIATA F.C. EMPOLI

Re Lions
via Torrione 29/31 Salerno Tel. 089405016 - Broker Antonio Di Domenico

a quelli disputati nellultimo anno e mezzo. LOlympic rappresenta una societ importante di cui tutti mi hanno sempre parlato bene. Inoltre guidata da un ottimo allenatore che non conoscevo di persona ma che molto stimato nellambiente. Sono consapevole di arrivare in una squadra che mira, prima di tutto, a salvarsi. Io credo, per, che in queste categorie basti poco per ambire a qualcosa in pi. Lobiettivo primario resta dunque la salvezza, senza tuttavia precluderci traguardi pi ambiziosi. In sintesi, questa nuova avventura rappresenta loccasione ideale per dare ampio sfogo alla mia passione per il calcio. Nonostante il suo disimpegno, Siano non ha assolutamente smesso di seguire la Salernitana: Credo che la squadra di Perrone possa ambire alla vittoria del campionato. Pur senza esprimere un calcio scintillante e nonostante una partenza a rilento, i granata sono comunque ad una manciata di punti dalla prima ed hanno tutte le carte in regola per mirare al primo posto finale. Sinceramente, credo che la Salernitana abbia un organico superiore anche a molte squadre che la precedono in classifica. La rosa composta da tanti giocatori di esperienza e qualit. Il ritorno di Mancini, inoltre, non pu che incrementare le aspettative. Laugurio che Siano, grazie anche allavventura con lOlympic Salerno, possa ritornare sui propri passi tornando a calcare palcoscenici importanti. E poi, chiss che le porte dellArechi non possano tornare ad aprirsi.

7, e che invece sar ospitato nel prossimo week-end dal Gubbio (15 punti), capace di imporsi sul campo dellAquila per 1-2 nella scorsa giornata. Catanzaro-Barletta sar il match tra le due squadre che nel 14 turno hanno forzatamente riposato a causa delle forti piogge che hanno causato il rinvio delle proprie partite: i pugliesi arrivano a questo incontro con 7 punti, ben 21 invece sono quelli dei calabresi. Tra le zone meno nobili del Girone

B, il Grosseto (14 punti) ospiter il Viareggio, fermo a quota 10 dopo la sconfitta interna per mano del Perugia. Il Benevento, che attualmente con 18 punti occupa lultima posizione utile per disputare i playoff, attende al Vigorito lAscoli, che nellultima giornata ha fermato il Prato sull1-1, assestandosi cos a quota 11. Il turno di riposo questa settimana toccher al Pisa (24 punti).

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LALTRO CALCIO

10
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

AL VIA LA 3 EDIZIONE DI REGALIAMO UN SORRISO 2013/14


rende il via, la 3 edizione, 2013/14 della manifestazione Regaliamo un sorriso 2013/14", manifestazione dedita a raccogliere fondi , mediante la vendita di cesti natalizi, da destinare ai pi bisognosi del territorio di Bellizzi, Montecorvino Rovella e Montecorvino Pugliano. Organizzatrice di tutto lassociazione Eventi Salernitani, che dal 2006 opera nel campo del sociale tramite la sede che sita in localit Bivio Pratole di Montecorvino Pugliano, avvalendosi dellaiuto di tantissimi volontari che operano nellambito del territorio salernitano. Le date di partenza della suddetta manifestazione sono dal 12 Dicembre 2013 al 15 Gennaio 2014, e il vulcanico presidente Giuseppe Vignola ha gi le idee ben chiare. Verr organizzata una cena sociale dove tutte le associazioni presenti sul territorio saranno invitate e si chiedera il loro contributo per la riuscita della manifestazione dichiara il presidente Vignola che aggiunge: E prevista anche una serata a teatro dove in quel contesto saranno rilasciati attestati di merito a persone ed associazioni che si sono distinte sia nel campo privato che in quello istituzionale e durante la serata vi sar anche la presentazione di un libro da parte di un nostro associato. Infine dichiara: Vorrei approfittare dello spazio che la redazione di Salerno Granata ci ha concesso e che ringrazio, per inviare a tutti i tifosi

di Rocco Calenda

UN BOMBER RITROVATO

FOCUS SU... ETTORE MENDICINO

di Gaetano Ferraiuolo

granata un grandissimo augurio per un felicissimo Natale e un 2014 ricco di tantissime sddisfazioni personali e sportive per tutti. Insomma un programma ricco a cui il presidente Vignola intende coinvolgere tutti i tifosi granata per la migliore riuscita di questa manifestazione, che da oltre 3 anni, riscuote un grandissimo successo sul territorio ed diventato il punto di riferimento per tantissime altre associazioni. M a L a s s o c i a z i o n e E v e n t i Salernitaninon si occupa solo di sociale, ma anche di altre attivit, di carattere civile, attraverso azioni e attivit volte alla tutela e al miglioramento della qualit della vita delle persone, della comunit e dellambiente, sviluppare, organizzare e gestire progetti di occasioni di volontariato, in forma diretta o in partnership con altri enti. Realizzare appositi corsi di orientamento e formazione ai volontari, per fornire adeguata preparazione all'attivit di volontariato da svolgere, produrre e diffondere pubblicazioninerenti al

tema delle occasioni di volontariato. Per chiunque volesse maggiori informazioni o contattare lassociazione, pu farlo tramita lindirizzo mail:eventisalernitani@gmail.com, oppure telefonare al 0828. 350243 e ricevere tutte le notizie riguardanti le manifestazioni e le modalit di partecipazione. Insomma una associazione a 360 che sicuramente si sapr distinguere nel panorama provinciale. Appuntamento dunque a partire dal prossimo 15 dicembre e un grandissimo in bocca al lupo al presidente Giuseppe Vignola e ai tutti i suoi volontari e associati.

l suo arrivo in estate era stato accolto con un certo scetticismo, con la piazza che sognava un grande nome per l'attacco e che non aveva dimenticato il suo rifiuto al trasferimento in granata in Seconda Divisione. Il problema era la categoria, non certo la forza di una piazza che merita palcoscenici decisamente diversi" si apprest a chiarire poco prima di firmare ufficialmente per la Salernitana e di vivere un'estate travagliata a causa di alcuni problemi di salute che lo hanno costretto a saltare tutto il ritiro per effettuare accertamenti che, fortunatamente, hanno escluso qualsivoglia problema pi grave consentendogli di tornare in gruppo e mettersi a disposizione di Sanderra prima e Perrone poi. Ettore Mendicino, che in realt aveva gi fatto intravedere numeri interessantissimi in B con Crotone, Ascoli e Gubbio, l'uomo de momento in casa granata, un giovane di sicuro avvenire che ha gi regalato 4 punti alla Salernitana e sempre in zona Cesarini. Da record quanto accaduto a Catanzaro, con l'ex Lazio che ha trafitto con un colpo di testa imparabile il portiere avversario dopo 20 secondi dal suo ingresso in campo (solo Kristic ha saputo fare di meglio nel lontano 1999), mentre al 90' anche la capolista Frosinone si dovuta inchinare a cospetto di un gol in rovesciata che, segnato da Totti o Del Piero, avreb-

be fatto il giro di tutte le tv Internazionali. Del resto, gi in passato, Mendicino aveva dimostrato di avere una caratteristica particolare, ovvero segnare reti apparentemente impossibili (memorabile un capolavoro da 35 metri che permise al Crotone, sempre in pieno recupero, di pareggiare contro il Cittadella in B nel 2008) e sbagliarne altre semplicissime, cos come accaduto domenica scorsa a Pisa. Bravo a dare profondit alla squadra e ad abbinare rapidit e fisicit, Mendicino l'identikit perfetto dell'attaccante moderno, con qualit che ci permettono di considerarlo un autentico lusso per la categoria in un reparto laddove

spietata la concorrenza di Guazzo e Ginestra, bomber di razza dai quali riuscir ad apprendere tanto in una stagione che si preannuncia decisiva per la sua consacrazione ad alti livelli. Dopo averla soltanto assaporata senza mai lasciare un segno tangibile, Mendicino la serie B vuol riconquistarla a suon di gol e da assoluto protagonista e farlo con la maglia della Salernitana sarebbe il giusto riconoscimento per chi, in silenzio, ha lavorato sodo per conquistare il posto da titolare sperando di far nuovamente gioire il pubblico dell'Arechi. Magari gi oggi contro il Prato.

PER LA TUA PUBBLICITA SU:

Dal 1972 Servizi Funebri

SALERN GRANATA
INFO : 347 7219365 o manda una mail:ro.cal@libero.it

Cav. ANTONIO GUARIGLIA


(Presidente Club Vittorio Tosto)

NUOVA SEDE CAVA DE TIRRENI

Cava de Tirreni (SA) - C.so Mazzini, 256 (di fronte stadio S. Lamberti) 2605547 SALERNO - Via S. Leonardo, 134 FRANCESCO: 347 Tel. 089.9780781 (di fronte Ospedale S. Leonardo)

SALERNO - Via S. Mobilio,45/47 Tel. 089.790719

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

MENDICINO

Ettore

La tua pausa con Gusto!


Tel./Fax. 089 981840 Via ponte Mileo,124 Montecorvino Rovella (SA) tigelsurgelati@gmail.com