Sei sulla pagina 1di 1

Cosa mi piace di me e cosa non sopporto...a cuore aperto mi racconto Salve. Mi chiamo Davide Baldassarre.

Ho 14 anni e vivo a Francavilla al Mare. Di me, cosa posso dire? Sono un ragazzo alto, simpatico, dai metodi spartani e molto estroverso. Da che sono piccolo sono sempre stato dotato di una forza fisica superiore a quella dei miei coetanei dai quali, nonostante ci, sono sempre stato accettato non per paura o per timore, bens per il fatto che sono molto spiritoso e il mio umorismo del tipo demenziale, uno dei tipi pi frequenti nei ragazzi della nostra et. I miei lati positivi sono vari: sono un diletto cuoco, un bravo combattente, un esperto di informatica, elettronica ed elettrotecnica in generale, uno che cerca sempre di sdrammatizzare la situazione nei momenti pi tesi. Pu non sembrare, data la mia corporatura e i miei modi, ma sono un tipo che non usa spesso la violenza come linguaggio non verbale. Quando scherzo con i miei amici capita che, giocando, li rechi diversi danni fisici. Sono un buon oratore e un bravo ascoltatore, per via della mia affinit con l'italiano, dato che da bambino leggevo tantissimo. Ora che sono un ragazzo leggo ancora, ma non ho la "fama di cultura" che avevo un tempo. Sono un appassionato di fumettismo, dei quali prediligo i manga, un particolare tipo di fumetto giapponese, (il quale si legge da destra verso sinistra) e di Anime (adattamenti videografici dei manga). Sono un appassionato del Giappone, del quale ho cercato da sempre di avere una vista a 360 gradi; ho praticato arti marziali, ho e sto studiando giapponese e il mio argomento di esame della scuola secondaria di 1 grado stato proprio il paese del Sol Levante. Sono anche un appassionato di armi bianche, delle quali prediligo le armi da taglio e da punta. Putroppo per ho anche diversi aspetti negativi della mia persona, l'altra faccia della medaglia: ho una soglia dello stress eccessivamente bassa: se vengo messo sotto pressione troppo a lungo o con troppa insistenza finisco per dare di matto con reazioni non molto piacevoli...ho un pessimo controllo delle mie azioni, quello che per me innocuo per gli altri doloroso. Sono facile da distrarre, ho una soglia dell'attenzione decisamente bassa, a meno che non si parli di qualcosa che riesca ad attrarre la mia attenzione. Sono chiuso in un mio mondo. Con questa ultima affermazione intendo dire che la mia fantasia fa vagare la mia percezione della realt. Di me mi piace il fatto che sono un buon amico, un buon compagno di squadra e una persona a cui si pu chiedere aiuto quando serve, o un consiglio quando non si sa cosa fare. Non mi piace invece la mia incapacit nel gestirmi. Oltre che pessimo nel gestire la forza sono un gran ritardatario e, si sa: ogni ritardatario in ritardo ancora prima di partire. Posso riassumere tutto quel che ho scritto in poche righe, ma abbastanza efficaci da rendere bene il contesto: Non sono perfetto e non lo sar mai, quel che sono quello che , bello o brutto che sia. Non avr certo una parit di confronto fra me e gli altri con tutti i miei difetti. Ma a pensarci bene, mi vado bene cos, con i miei pregi e difetti. Daltronde, tu sei chi scegli e cerchi di essere, no?