Sei sulla pagina 1di 7

SCHEMA NUTRIZIONALE VEGANO TENDENZIALMENTE CRUDISTA

VALDO VACCARO HK LTD www.valdovaccaro.blogspot.com


www.drvaldovaccaro.com.hk
valdovaccaro@libero.it

FREE AND INDEPENDENT SCHOOL OF BEHAVIOURAL AND NUTRITIONAL


SCIENCES
______________________________________________________________________________
_____
16 Aprile 2011

SCHEMA NUTRIZIONALE VEGANO


TENDENZIALMENTE CRUDISTA

(Schema classico di leggera riduzione peso o di mantenimento peso,


rispettando i 3 cicli circadiani giornalieri di eliminazione, 4 am-12, di
appropriazione, 12-20, e di assimilazione cibi, 20-4am)

7 am PRIMA COLAZIONE: Spremuta fresca darancia o di pompelmo, oppure


fetta di melone o di anguria, o comunque qualche frutto di tipo acquoso.

9 am SECONDA COLAZIONE:
Centrifugato di a) Carota-sedano-ananas (o mela)-poco zenzero)
b) Bietola-sedano-mela-poco zenzero
c) Topinambur-patata-patata dolce-poco zenzero

11 am TERZA COLAZIONE: a) Banana e datteri (atagione invernale)


b) Uva, fragole, pesche, fichi, nettarine, albicocche

(stagione estiva)

13 PRANZO a) Primo piatto: insalata verde abbondante, tipo lattugacicoria-valeriana-ecc con avocado se possibile, e condito
con olio extrav pi aceto balsamico o limone o aceto di
mele o succo fresco di ananas
b) Secondo piatto: aa) Patate, zucca, legumi (cotti in modo
conservativo)
bb) Gazpacho (succo di pomodoro-cipollaverza e crostini integrali)
cc) Cereali (saraceno, mais, miglio,
quinoa, riso nero, riso integrale)
dd) Crema o zuppa di cereali cotta 16
minuti pentola-coperchio
ee) Pasta integrale al dente con pomodoro
crudo o salse vegetali
ff) Pizza sottile vegana alla rucola,
pomodoro, ananas, avocado, tarassaco,
ortiche, punte luppolo, selene, erbe
selvatiche
c) Terzo piatto: una manciata di mandorle, pinoli, nocciole,
noci, anacardi, arachidi

16 PRIMA MERENDA: Mela, pera, papaya, ananas

18 SECONDA MERENDA: Frutti di bosco (more di rovo o di gelso, lamponi,

mirtilli)

19.30 CENA: Come pranzo, cambiando i singoli ingredienti

*****
NOTE IMPORTANTI

1) Lo schema citato generale e di principio, ma va adattato e personalizzato


in
base alle esigenze, ai gusti, ai tempi di lavoro e di studio di ognuno.
2) Per aumentare peso inserire al posto della seconda colazione una crema di
avena
con semini pestellati o tritati di girasole, lino, sesamo, zucca, germe di grano,
oppure pop-corn con banane-datteri-fichi di stagione.
3) Niente bevande durante i pasti, ma solo poca acqua naturale prima dei
pasti o 2
ore dopo i pasti
4) Per chi viaggia o fa sport, prevedere rifornimento di panini integrali
spalmati
di crema di olive, con 5 foglie verdi, carciofino, pinoli o noci, pomodoro secco,
avocado).
5) Soli dessert ammessi (senza zucchero e senza aspartame): castagnaccio
con
sultanina-datteri-pinoli, o dolci con farina di manioca (tapioca), o con farina
di carrube, o strudel di mele-pere-fichi-banane, o riso integrale cotto nel latte

di riso e dolcificato con uvetta secca.


6) La frutta va comunque piazzata sempre lontano da pranzo e cena, ad
eccezione di
mele-ananas-papaie che sono ammesse in quanto dotate di enzimi antifermentanti.
Vietatissimo invece mescolare meloni e angurie con altri cibi o con le
macedonie
(sono frutti ottimi ma a rapida fermentazione).
7) Per la digestione ottimale il criterio quello di consumare prima le
sostanze di
facile digeribilit (frutta, che a stomaco vuoto richiede mezzora, poi verdure
crude 1 ora, poi verdure cotte 2 ore, poi patate-cereali 2-3 ore, poi frutta
secca 3 ore).
8) Il corpo non si nutre solo di cibo, ma anche di aria, per cui basilare saper
respirare a fondo, svuotando in toto e lentamente i polmoni, e riempiendoli
poi
alla massima capienza, inserendo regolare trattenimento e a volte dellapnea
a
vuoto, con ritmi yoga preferibilmente 1-4-2, 2-8-4, 3-12-6, ecc dove la prima
cifra sono i secondi di inspirazione, la seconda i secondi di trattenimento,
la terza i secondi di espirazione. Esercizi rieducativi da farsi giornalmente per
15 almeno allaria aperta. Esposizione della pelle nuda allaria, al sole,
allacqua di basilare importanza in quanto la pelle respira e traspira,
assorbendo cariche elettromagnetiche.
9) Il pensare e lagire corretto, larmonia con la natura e i nostri fratelli minori
animali, sono fattori di estrema importanza. Occorre minimizzare i danni e le
sofferenze alle creature che ci circondano, evitando cibi crudeli e
comportamenti
cannibalistici. Questo fa parte dellalimentazione dello spirito e del morale di

ciascuno, e ha pertanto importanza fondamentale, unimportanza addirittura


superiore al cibo concreto, per lequilibrio e la salute.
10)Mai consumare cibo quando non c appetito, quando si tesi, nervosi,
stanchi, eccitati.

Valdo Vaccaro (AVA-Roma, ABIN-Bergamo)


PUBBLICATO DA VALDO VACCARO
INVIA TRAMITE EMAIL
POSTALO SUL BLOG
CONDIVIDI SU TWITTER
CONDIVIDI SU FACEBOOK

5 COMMENTI:

Anonymous ha detto...
Aldo mi mi piace quello che scrivi e proponi. Sei bravissimo. Per io mi diverto
a destreggiarmi creativamente mettendoci di mio, nell' alimentazione.
Comincio ad essere anziano e ho delle cronicit. Ho diverse abitudini e vivo in
un modo diverso da quello che la tua dieta d per scontate: tipo che uno fa
colazione alle sette, che si possono mangiare foglie verdi dopo Fukushima,
che non c' inquinamento nella polvere ... poi basta rompere una lampadina
LED che ci si ritrova contaminati con un'esposizione letale di metalli. Il
bisfenolo dapperutto. Eccetera. Aggiungiamoci i veleni emozionali che
dobbiamo neutralizzare ogni giorno, col solo modo che ci hanno ficcato in
testa : stare buoni, fermi e zitti al nostro posto.

Quindi la tua dieta manca come minimo di un paio componenti, secondo me.

Il primo, li chiamerei "potenziatori" metabolici e cognitivi. Contro lo stress

ambientale ( come la sollecitazione ad eseguire veloci prestazioni mentali


astratte e innaturali) e la perdita nutrizionale delle piante che ci fanno da
cibo. Penso alle catechine, alla zeolite, al bicabonato di sodio e potassio, al
Cloruro di Magnesio, alla spirulina, all' MSM, betaina, quercetina. Penso alle
sinergie di oli essenziali, alla PEA.
Penso a microdosi di stricnina. Son cose che la gente deve sapere !
E poi se dopo l'articolo di David Rotschum "You are not alive" non abbiamo
capito nemmeno che "Stare seduti letale" (NYTimes di gioved scorso !)
allora abdichiamo alla cura vera dell'esistenza, quella che dovrebbe
consumare i nostri giorni celebrandoli, non soppravvivendoli .

L' altra categoria di supporti curativi di base che la tua dieta omette ( per lo
meno di considerare) quella delle piante enteogene, e tutta la loro ampia
variet di applicazioni.

La tua dipotesi di dieta inoltre a me pare esagerata riguardo alla quantit:


forse la persona media ha bisogno di mangiare meno, no ? - e sopratutto di
pensare meno al cibo per occuparsi di vivere intensamente la propia vita.
Saluti

18 APRILE 2011 18:59


Anonymous ha detto...
Inoltre mi pare strano che non tieni conto di quel particolare importante che
riguarda l'aumento di leucociti dopo i pasti cotti.
Se ti fosse sfuggito allora bene ridirlo:
quando il cibo cotto viene masticato bene insieme con del cibo crudo la
reazione immunologica non si verifica !!!!

Quindi la sequenza che suggerisci pu essere meno rigida.

La temperatura critica di cottura per molti cibi, compresa l'acqua, e intorno


agli 80 gradi in media, ma hanno rilevato i valori precisi di molte piante
alimentari. Cos zucca patate lenticchie cereali ecc. si possono cuocere sul
fuoco per met tempo, lasciando poi la pentola avvolta in una coperta, fino al
momento del consumo, almeno un'ora pi tardi.

18 APRILE 2011 19:18