Sei sulla pagina 1di 1

SRI BHAGAVAN SKYPE CON LA RUSSIA (MOSCA) 28 FEBBRAIO 2010

Tratto da Terzo Livello, traduzione di Carla Boccherini

D1) Bhagava ! "#$ %av&$#! '( 'h(a$()'( '&*# +# )#g,# -( .,# '&)# "&))a & a .a$# ( )(#*#/ +a -&-a+# a''#--a0(& # .( 1,a+, 1,# '&)a '( )(a .# -$& .( &( # (+ a-,$a+# .#)(.#$(& .( '$#)'#$#! *(g+(&$a$# # +(2#$a$'( .ag+( )'h#*( # .a( '& .(0(& a*# -(3 SRI BHAGAVAN/ S, una questione davvero importante. Noi stiamo cercando di fare la cosa seguente stiamo cercando di li!erare la vostra coscienza che intrappolata all"interno della mente. La coscienza prigioniera della mente. Noi stiamo facendo in modo di li!erarvi dalla mente, e vi mostriamo che la vostra mente funziona come un"entit# separata. $er questo motivo, quando parliamo di accettazione, non vuol dire che date il vostro consenso l"accettazione un avvenimento. Nel dharma, quando noi diciamo accettazione non che ci sforziamo di accettare qualcosa% l"accettazione avviene per il semplice motivo che smettete di opporre resistenza. La stessa cosa vale per il perdono% non che perdoni qualcuno, !ens capisci che l"altro non responsa!ile per ci& che ha fatto, mentre sono responsa!ili molti fattori, l"intero universo ne porta la responsa!ilit#, e dunque riconosci che l"altro completamente innocente, qualsiasi cosa a!!ia fatto% ed l che avviene il perdono. 'uando entrano in gioco accettazione e perdono ti li!eri dalla mente, direi anzi che sei stato li!erato dalla stessa mente. ( ci& consegue un ordine naturale che rientra nella mente. Non appena esci fuori dalla mente, la coscienza se ne li!era, poich) tu sei coscienza, e quando sei li!erato dalla mente, questa ritorna all"ordine naturale. Cos, ora, anche se sei li!erato e risvegliato, tuttavia, si tratta della solita vecchia mente. *ra immagina che la mente sia un asino e che per tutti questi anni tu l"a!!ia portato sulla testa% ora lo metti gi+ e gli sali in groppa. Se!!ene tu stia cavalcando l"asino chiamato mente, l"asino deve ancora essere messo al suo posto, vale a dire, deve essere addestrato per essere un !ravo asino% insomma, devi educare la mente affinch) diventi uno strumento utile. $er questo devi lavorare sulle decisioni fondamentali che hai preso da piccolo e sulle esperienze fondamentali della tua infanzia, e su tutte le programmazioni% tutto ci& deve essere cam!iato per avere un !ell"asino con cui lavorare. $erci&, noi lavoriamo su due fronti far scendere l"asino dalla testa per poterlo poi cavalcare, vale a dire la li!erazione e la li!ert#, il risveglio% e l"altro fronte consiste nel far diventare l"asino un !uon asino per poterlo montare a dovere. ,n questo modo noi lavoriamo sulla mente prima del risveglio e continuiamo a lavorarci dopo il risveglio. D2) Ca$& Bhagava ! +#gg# .& +# .&*a .# .#++# "#$)& # *( a''&$g& 'h# *&+-( '$#.& & 'h# -, "&))a %a$# 1,a+)(a)( '&)a3 M&+-( '$#.& & 'h# +# -,# 2# #.(0(& ( 'a*2( & +a )(-,a0(& #3 E4 .avv#$& '&)56 S# +a "$#gh(#$a & %, 0(& a! +& .&v$#**& a''#--a$# '&*# +a '&)a *(g+(&$# "&))(2(+#6 E! a++&$a! & )a$#22# 1,#)-& , a,-&( ga &6 SRI BHAGAVAN/ Non vero. Non vero che io possa fare ogni cosa in qualsiasi situazione per chiunque% tutto dipende da cos tanti fattori, tipo le cose ci tate sopra, le vostre vi te passate, la vostra programmazione. Se ci sono dei !locchi, la !enedizione, il pi+ delle volte, non funziona. Se il !locco non troppo grande, la !enedizione di solito lo pu& superare, ma se i !locchi sono fortissimi la !enedizione non li pu& vincere% in questo caso do!!iamo lavorare sui programmi -C. e -CS /decisioni fondamentali dell"infanzia ed esperienze fondamentali dell"infanzia0, dopodich) la !enedizione funziona. D7) Na*a)-# Bhagava 8 C&*# 'a*2(a$# +a "#$'#0(& # ),++a v(-a6 I 2(*2( "#$'#"()'& & (+ *& .& .a , & )-a-& .( g(&(a $a.(&)a # .( a)"#--a-(va *($a'&+&)a9 "&(! '$#)'# .&! .(v# -a & "(: )#$( # "#$ '&)5 .($# )agg(! # 'a*2(a & +a +&$& "#$'#0(& # ( "#gg(&3 P#$ '#$-( v#$)( &( $#)-(a*& .#( 2(*2( 'a"$(''(&)(! *a +a "a$-# *(g+(&$# .#+ 2(*2& ; $(*"(a00a-a .a "$#&'',"a0(& ( # a )(#3 C&*# %a$# "#$ #))#$# g(&(&)( # a,-# -('( ( &g ( )(-,a0(& # # $#+a0(& #! )# 0a $(g,a$.& a++4#-< # a++# '& .(0(& ( '& -( g# -(6 G$a0(# SRI BHAGAVAN/ Ci sono molte cose che potremmo fare, ma queste soluzioni sono destinate a funzionare per un certo tempo, e poi decadono. L"unica soluzione definitiva risvegliarsi. 1a finch) ci& non accade, ci sono solo arrangiamenti temporanei che non possono essere chiamati soluzioni. $erci&, auguriamoci tutti di svegliarci. Namaste