Sei sulla pagina 1di 6

Sistema Internazionale

Sistema Imperiale

SISTEMA DI MISURA
Sistema Decimale

Sistema di Ottadi(Archimede)

LUNGHEZZA Metro m

SISTEMA INTERNAZIONALE
Corrente Ampere A

Luminosit Candela cd

TEMPO Secondo s

Temperatura Kelvin K

Massa Kilogrammo kg

Quantit Mole mol

Sistema Decimale

Per sistema numerico decimale nel linguaggio comune e matematico occidentale si intende il sistema di numerazione posizionale a base 10 che, per rappresentare i numeri, utilizza dieci cifre da 0 a 9 (0 1 2 3 4 5 6 7 8 9). In senso matematico stretto un sistema decimale un sistema con una base costituita da dieci elementi, che non necessariamente deve essere posizionale, ad esempio il sistema romano o l'attuale sistema cinese. I Sumeri e le popolazioni indoeuropee facevano uso di una numerazione in base dieci, molto prima che fossero effettivamente inventate le cifre, e certamente molto prima che si diffondesse la scrittura posizionale. Il successo di questa particolare base di numerazione dovuto certamente a varie cause: la base dieci, a differenza, ad esempio, della base tre, permette di enumerare anche quantit considerevoli senza utilizzare troppi gradi della "scala gerarchica dei numeri": per le necessit dei popoli indoeuropei, certamente bastavano quasi sempre i numeri da 1 a 99, ovvero due soli gradi a differenza, ad esempio, della base sessagesimale (60), i simboli o le parole da ricordare sono pochi il dieci un numero intrinsecamente legato al corpo dell'uomo, che probabilmente ha trovato il primo ausilio al conto proprio nelle dita delle sue mani. Come not Aristotele,[senza fonte] l'uso del sistema decimale non fu altro che il risultato del fatto anatomico accidentale che l'uomo nato con dieci dita dei piedi e dieci dita delle mani. In epoca pi moderna, il sistema numerico decimale stato senza dubbio il maggior propulsore per l'introduzione (con la rivoluzione francese) e la diffusione del sistema internazionale di unit di misura, in cui tutte le principali unit di misura hanno multipli e sottomultipli corrispondenti a potenze positive e negative di 10.

Strumenti di misura

Sistema Decimale

misura Errore assoluto Errori di misurazione Errore relativo Errore percentuale

SISTEMA IMPERIALE

Tutta la storia si pu far risalire al 4 marzo 1875 quando a Parigi si riunirono una ventina di paesi per dare il via alla globalizzazione del sistema di misura. Nel XIX secolo, consolidandosi ulteriormente lunione tra scienza e tecnologia, lindustria si avvalse in maniera pesante del contributo della scienza e delle sue innovazioni tecnologiche e quindi, in questo panorama, divenne fondamentale la standardizzazione delle misure che differivano molto tra nazione e nazione e, a volte, anche tra regioni di una stessa nazione. LSMD, o Sistema Metrico Decimale, era gi stato standardizzato agli inizi dellOttocento e via via fu adottato dalle varie nazioni, europee e non, come unit di misura ufficiale. Con essa tutte le unit utili per gli scambi commerciali venivano fatte derivare dal metro, unit fondamentale definita come la decimilionesima parte della lunghezza di un quadrante di meridiano terrestre. Il carattere internazionale del sistema metrico venne per ufficializzato dalla conferenza del 4 marzo 1875 che termin l8 maggio nella quale 17 paesi dettero vita alla Conferenza generale dei pesi e delle misure organismo collegato allUfficio internazionale dei pesi e delle misure con sede a Parigi e firmarono la Convenzione del metro ovvero un trattato internazionale che defin le linee guida per il sistema internazionale di misura. Lunica grande opposizione a questo tipo di organizzazione arriv dallInghilterra. Sconfitto Napoleone, la Gran Bretagna non vedeva perch adottare il sistema del metro, frutto della Rivoluzione. In pi gi nel XVIII secolo il sistema di misura era in Inghilterra molto pi unificato che altrove. LInghilterra diventato stato firmatario della convenzione solo nel 1995, bench in molti casi usino ancora il vecchio Sistema Imperiale Britannico. Gli USA, bench firmatari della convenzione gi dal 1875, tuttoggi usano il sistema metrico decimale solo per gli scambi commerciali.

Sistema di Ottadi(Archimede)

Archimede non si tir indietro di fronte neppure all'infinitamente grande. Scrisse, infatti in una lettera al principe Gelone, di poter costruire dei numeri che superino il numero dei granelli di una quantit di sabbia grande quanto tutto l'Universo, le cosiddette "ottadi". Queste erano gruppi di numeri del sistema decimale, il primo dei quali la miriade alla seconda potenza, cio 108 (100.000.000); la seconda va da 108+1 a 1016 e la terza da 1016+1 a 1024, e cos via fino a 10800.000.000, arrivando cos a definire il "primo periodo", punto di partenza per altri periodi. Nell'"Arenarius", si spinge addirittura con un "procedimento pindarico" fino a calcolare il numero di granelli di sabbia, di una data grandezza, che riempiano un'ipotetica sfera, il cui centro fosse la Terra e il raggio la distanza tra questa ed il Sole.

Una miriade Una decina di miriade

10.000=104 10*10.000=105

Diecimila Centomila

Una centinaia di miriadi Una migliaia di miriadi


Un miliardo di miriadi

100*10.000=106 1000*10.000=107
10.000*10.000=108

Un milione Dieci milioni


Cento milioni