Sei sulla pagina 1di 110
EDMUND HUSSERL MEDITAZIONI CARTESIANE Edizione italiana a cura di Filippo Costa VALENTINO BOMPIANI Tick ei ‘CARTESIANISCHE MEDITATIONEN © 1950, M. Niort Teadaione dil deco FILIPPO COSTA 1 EDIZIONE RIVEDUTA © 19, Gu tie. Yate Boma EE Gioies PREFAZIONE, Sono lieto di pubblicore questa nuova tradusione, inte ‘arent ni, di an test igen orm an las” ella flosofia contemporanea. Non mi sono limitato « cor reggere ertori o migliovare Fesprestione, ma bo adottato Criteriinterpretatio’ relatioamente nuovi, fatto dello svi- ‘upeo che fo studio di Husser! bu wouto in Walia nell'al- timo decennio, ‘Non bo tradotto le Lezioni Patigine, che sono come il prino abbozzo delle Meditazioni Caresiane, poich riten- ‘0 che il loro interesse sia solamente stoico ¢ di pertinenza dello siudioso specialista il guale ricorrerd at testo origi tale. Mi 2 sembrato pid opportuno a breve stdio com Parativo trai due teti, che costitisce la terea appendice Analogo atteggiamento bo assunto riguardo alle varianti € alle note crtiche di Roman Ingarden, contrariamente cid che mi era sembrato opportino nella precedente edi engin bo inant gun studi itradeio, date le abbondanti monograe di cui oggi pud dsspore il let- tore italiano, Tuttavta nelle tre appendici bo espresso al ‘cune vedute interpretative fondamentli, in parte soilup- pate nei miei sapgi buszerlians T riferimenti Sintendono aliedicione tedesea del 1950, timasta fino a ora Uunica del testo originale delle Medina: Zion Cartesiane. Le eppendie sono base ru quetaatesta FILIPPO COSTA INTRODUZIONE, § 1. Le Meditaziont di Cartesto come modello dell'auto- riflessione filosofica, ot, pe_ die emmenlaga enendenle in questa degaitsima dimora della senza frances 8 cor ‘he mi rempie di gioia per un paricolare motivo, £ in- fai il maggior penssiore fancese, Renato Cartesio, che con i sue) ‘Meditaont ba dato nuove impalso alla fac meonolopia. Lo studio di quest opera ba fovero conti to gtandemente a trasformare la fenomenologia, ancora in fie di sviluppo, in una sorta di filosofia trascenden- tale Per tanto sf potebbe dire quasi che la fenomeno- logia & un_neo-cartesiar ie, proprio in virtd 4 tino sviluppo radieale det motivi caresan, ess ia fosreta 4 negate. quit ttto il contenuto dovrnale co- fnunemente noto della Glosfia cartesina, _ Dan Ste, pono cette sicure del Vostro interes, se ‘masse da quel motivi delle Meditationes de Prima Philosopbia, che han- fo, come fo credo, un vslore ctemo, e se intendo carat terizzate, in Hferitento « questi motvi, le tasformazio: hive fe insovacion in eu sorgono il metodo e Te proble- ‘tmatica della fenomenologie trascendentale. ‘pnt princpiante di Hosoda conosce il mereviglio so processo i pentero conteauto nelle Meditasioni Ri chiamiamone idea ditetrice, Questides mira ad una completa forma delle dlosofa er farne una scienaa a