Sei sulla pagina 1di 5

La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche - Tommas s.

Kuhn by Justin Thomas


II. La via verso la scienza normale

Io presento il libro la struttura delle rivoluzioni scientifiche di Tomas s. kuhn. Io presento prima quattro capitoli dove kuhn parla con i paradigmi. In questo libro lui parla con il pardigmai che ha una precisa relazione con termine scienza normale. In questo saggio, Scienza normale significa una ricerca stabilmente fondata su uno o su pi risultati raggiunti dalla scienza del passato, ai quali una particolare comunit scientifica, per un certo periodo di tempo, riconosce la capacit di constuire il fondamento della sua prassi ulteriore. Tali punti fermi sono raccontati dai manuali scietifici, dove possiamo vedere le teorie, osservazioni, esperimenti e applicazioni. Molti famosi classici della scienza come la fisics di Aristotle, Principa e ottica di Newton etc.. hanno tale funzioni simili. I risultati erano sufficientemente nuovi per attrarre uno stabile gruppo di seguaci, distogliendoli da forme di attivit scientifica contrastanti con essi; e nello stesso tempo, earno sufficientemente aperti da lasciare al gruppi di scienziali costituitosi su queste nuove basi la possibilit di risolvere problemi dogni genere. Questi risultati possono essere chiamati paradigmi. Gli studenti studiano questi paradigmi a diventare membri della particolare comunit scientifica con la quale pi tradi diver collaborare. Verso la fine di un periodo di scienza normale si verifica una crisi - esperimenti danno risultati che non si adattano teorie esistenti, o contraddizioni interne vengono scoperti in queste teorie. C' allarme e confusione. Strane idee riempiono la letteratura scientifica. Alla fine c' una rivoluzione. Gli scienziati diventano convertiti in un nuovo modo di guardare alla natura, risultando alla fine in un nuovo periodo di scienza normale. Il paradigma si spostato. Dal momento che in tale communit egli incontra scienziati che appresero i fondamenti della particolare comunit scientifica con la quale pi tradi dover collaborare. Coloro la cui ricerca si basa sui paradigmi condivisi dalla comunit scientifica si impegnano ad osservare le stesse regole e gli stessi modelli nella loro attivit scientifica. Un impegno comune per un paradigma assicura che i suoi praticanti svolgere le osservazioni paradigmatiche che il proprio paradigma pu fare pi a spiegare. Paradigmi aiutare le comunit scientifiche di legato la loro disciplina, nel senso che aiutano lo scienziato di creare percorsi di indagine, formulare domande,

La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche

selezionare i metodi con cui esaminare le domande, definire le aree di pertinenza. e di stabilire o creare significato. Un paradigma essenziale per la ricerca scientifica - nessuna storia naturale pu essere interpretato in assenza di almeno una parte del corpo implicita convinzione teorica e metodologica intrecciate che consente la selezione, la valutazione e la critica. Come sono paradigmi creati, e come rivoluzioni scientifiche si svolgono ? Richiesta inizia con una raccolta casuale di semplici fatti ( anche se, spesso, un corpo di credenze gi implicita nella collezione ). Durante queste prime fasi di indagine, diversi ricercatori confrontano gli stessi fenomeni descritti e li interpretano in modi diversi. Nel tempo, queste descrizioni e interpretazioni scompaiono del tutto. Viene visualizzata una scuola pre - paradigmatica. Tale scuola spesso enfatizza una parte speciale della collezione di fatti. Spesso, queste scuole si contendono il primato. Per esempio i manuali di fisica doggi insegnano allo studente che la luce costituita di fotoni, cio di entit della meccanica quantistica che presentano alcune propriet caratteristiche delle onde ed altre propriet caratteristiche delle particelle. Tale caratterizzazione della luce per vecchia di appena mezzo secolo. Prima che essa fosse sviluppata da Planck, da Einstein e da altri allinizio di questo secolo, i testi di fiscia insegnavano che la luce era un movimento ondulatorio trasversale, concetto questo radicato in un paradigma che derivava in ultima analisi dagli scritti ottici di Young e di Fresnel dellinizio del XIX secolo. Durante il XVIII secolo, il paradigma per questo campo dallOttica newtoniana, che insegnava che la luce consisteva di corpuscoli materiali. A quel tempo, i fisici cercavano una prova della pressione esercitata dalle particelle luminose che venivano ad urtare contro corpi solidi, prova che non cercarono i primi seguaci della teoria ondulatoria. Queste transformazioni dei paradigm dellottica fisica costituiscono rivoluzioni scientifiche, ed il successivo passaggio da un paradigma allaltro attraverso la rivoluzione forma lo schema abituale di sviluppo di una scienza matura. Lo stesso cambiamento di paradigma pu essere visto nella ricerca elettrica e biochimica . La storia di mostra che il cammino verso un consenso duraturo nel campo della ricerca straordinariamente arduo. a causa dei paradigmi del fatto di raccolta diventano pi rilevanti. Che ha aiutato pi di selezione, valutazione e critica... Noi dobbiamo considerare brevemente in che modo lemergere di un paradigma incide sulla struttura del gruppo che svolge la propria attivit nel campo relativo. Allorch, nel corso
2

La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche

dello sviluppo di una scienza naturale, un individuo od un gruppo costruiscono per la prima volta una sintesi capace di attrare la maggior parte dei ricercatori della generazione successiva, le vecchie scuole gradualmente scompaiono. La loro scomparsa in parte causata dalla conversione dei loro membri al nuovo paradigma. Il nuovo paradigma impica una nuova e pi rigida definizione del campo. Un paradigma trasforma un gruppo in una professione o almeno una disciplina. E da questo seguire la formazione di riviste specializzate, di fondazione degli ordini professionali e una rivendicazione di un posto speciale nel mondo accademico. C' una promulgazione di articoli scientifici destinati e indirizzata solo ai colleghi professionisti , la cui conoscenza di un paradigma condiviso pu essere assunto e che dimostrare di essere gli unici in grado di leggere i giornali indirizzati a loro. III. La natura della scienza normale .

Alla prima apparizione, dobbiamo riconoscere quanto limitato possa essere sia lambito che la precisione di un paradigma, allorch esso appare in scena per la prima volta. I paradigmi raggiungono la loro posizione perch riescono meglio dei loro competitori a risolvere alcuni problemi che il gruppo degli specialisti ha riconosciuto come urgenti. Inizialmente, un paradigma offre la promessa di successo. La scienza normale consiste nella realizzazione di quella promessa, una realizzazione ottenuta estendendo la conoscenza di qui fatti che il paradigma indica come particolarmente rivelatori, accrescendo la misura in cui questi fatti si accordano con le previsioni del paradigma, e articolando ulteriormente il paradigma stesso. In altre parole , c' una buona dose di ripulitura da fare. Le operazioni di ripulitura costituiscono lattivit che impegnano la maggior parte degli scienziati nel corso di tutta la loro carriera . Ripulitura ci che la scienza normale tutto. Le operazioni di ripulitura presenta come un tentativo di forzare la natura entro le caselle prefabbricate e relativamente rigide forniture di paradigma. Il compito della scienza normale non affato quello di scoprire nuovi generi di fenomeni; anzi, spesso sfuggono completamente quelli che non si potrebbero adattare allincasellamento. Gli scienziati non mirano neanche, di norma, ad inventare nuova teorie, e anzi, si mostrano spesso intolleranti verso quelle inventale da altri. La ricerca nellambito della scienza normale allarticolazione di quei fenomeni e di quelle teorie che sono gi fornite dal paradigma.
3

La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche

La raccolta dei fatti, cio, con gli esperimenti e le osservazioni descritte nei giornali tecnici attraverso i quali gli scienziati informano i loro colleghi delle stessa specializzazione circa i risultati della loro continua ricerca. Ci sono tre punti focali normali nella ricerca

scientifica dei fatti, ed essi non sono n sempre n permanentemente distinti. - Classe di fatti - il paradigma ha indicato come particolarmente rivelatori della natura delle cose. Ad esempio , l'astronomia, la fisica, la chimica - Classe di determinazioni fattuali riguarda quei fatti che, pur non avendo per se stessi un grosso interesse, possono venire direttamente messi a confronto con le previsioni ricavate della teoria paradigmatica. - Classe di esperimenti e osservazioni. Essa consiste nel lavoro empirico intrapreso per articolare la teoria paradigmatica, risolvendo alcune delle ambiguit che vi sono rimaste e permettendo la soluzione di problemi sui quali essa si era in precedenza limitata a richiamare lattenzione. Articolazione di un paradigma- in misura ancora maggiore degli altri, questo po assomigliare allesplorazione, ed particolarmente frequente in quei periodi ed in quelle scienza che sono interessati allo studio della regolarit della natura pi nei suoi aspetti qualitativi che in quelli quantitativi. IV. La Scienza normale come soluzion di rompicapo .

Fare ricerca essenzialmente come risolvere un rompicapo. Rompicapo hanno regole. Rompicapo generalmente hanno determinato soluzioni. Una caratteristica di fare ricerca conosciuto di anticipo in ogni suo dettaglio, eccetto in quelli pi esoterici, e ci che si aspetta solo di poco pi vasto. E il progetto il cui risultato non rientra entro questarco pi ristretto rappresenta di solito semplicemente un fallimento della ricerca, fallimento che si riflette non sulla natura ma sullo scienziato. Allora perch fare ricerca? Per gli scienziati, almeno, i risultati ottenuti nel corso della ricerca normale sono significativi perch accrescono la portata e la precisione con cui il paradigma pu essere applicato. Il modo per ottenere i risultati di solito rimane molto in dubbio 4

La Struttura delle Rivoluzioni Scientifiche

questa la sfida del rompicapo. Risolvere il rompicapo pu essere divertente , ed esperto di rompicapi risolutori di fare una vita molto bella. Per classificare come un rompicapo, un problema deve essere caratterizzato da pi di una soluzione sicura, ma allo stesso tempo soluzioni deve essere coerente con le ipotesi paradigmatiche. Nonostante il fatto che la novit non stata richiesta e che la credenza accettata non generalmente messa in discussione, l'impresa scientifica pu e deve portare a risultati inaspettati. V. La priorit dei paradigmi .

I paradigmi di una comunit scientifica matura possono venire determinati con relativa facilit. Le regole utilizzate dagli scienziati che condividono un paradigma non sono cos facilmente determinati. Alcuni motivi sono che gli scienziati possono non essere d'accordo sull'interpretazione di un paradigma. L'esistenza di un paradigma non implica necessariamente neppure lesistenza di un qualsiasi insieme completo di regole. Inoltre, gli scienziati sono spesso guidati da conoscenza tacita - conoscenze acquisite attraverso la pratica e che non pu essere articolato in modo esplicito. Ulteriormente, gli attributi condivisi da un paradigma non sono sempre facilmente evidenti. Paradigmi in grado di determinare la scienza normale, senza che si renda necessario lintervento di regole scopribili. In parte, ci dovuto al fatto che grande difficolta di scoprire le regole che hanno guidato le particolari tradizioni della scienza normale. Gli

scienziati non imparano mai concetti, leggi e teorie in astratto e per se stessi. Essi generalmente imparano questi con e attraverso le loro applicazioni. una nuova teoria sempre annuciata insieme alle sue applicazione in qualche concreto gruppo di fenomeni naturali. Sub- specialit sono educati in modo diverso e si concentrano su applicazioni diverse per i loro risultati di ricerca. Un paradigma in grado di determinare diverse tradizioni di scienza normale che si sovrappongono senza essere coestensivo. Di conseguenza , le modifiche in un paradigma di colpire diverse sub-specialit in modo diverso. Una rivoluzione prodotta all'interno di una di queste tradizioni non necessariamente estendersi agli altri pure. Quando gli scienziati non sono d'accordo sul fatto che i problemi fondamentali della loro campo sono stati risolti, la ricerca di regole guadagni una funzione che ordinariamente non possiede.
5