You are on page 1of 3

La pensione anticipata e le penalizzazioni

Area welfare Rita Cavaterra Nicola Marongiu

A decorrere dal 1 gennaio 2012, il diritto alla pensione anticipata si consegue per le donne con 41 anni e 1 mese di contribuzione e per gli uomini con 42 anni e 1 mese. Nel 2013 il requisito pari per le donne a 41 anni e 5 mesi e per gli uomini a 42 anni e 5 mesi (1 mese di aumento pre isto dalla mano ra e 3 mesi di aspettati a di ita!. Nel 2014 saranno necessari 41 anni e " mesi per le donne e 42 anni e " mesi per gli uomini (ulteriore aumento di un mese pre isto dalla legge 214#2011!. Nel 201" scatteranno altri 4 mesi di aspettati a di ita e si continuer$ cos%. & e idente c'e il (per erso) automatismo dell*aumento legato alla speranza di ita spinger$ sempre pi+ a anti sia l*et$ di pensionamento per la ecc'iaia sia i requisiti contributi i per maturare il diritto alla pensione anticipata. ,li incrementi dell*et$ legati alla speranza di ita mantengono la cadenza triennale -ino al 201.. /al 201. in poi di entano biennali, cos% come di entano biennali anc'e le re isioni dei coe--icienti di tras-ormazione del montante contributi o ri alutato. 0* da rile are, inoltre c'e per la pensione anticipata stata pre ista una riduzione percentuale sulla quota di pensione retributi a, relati a all1anzianit$ contributi a maturata -ino al 31.12.2011,(-ino al 31 dicembre 1..5 per c'i a tale data a e a meno di 12 anni di contributi! qualora il pensionamento a enga prima del compimento dell1et$ di "2 anni. 3ale riduzione pari al 14 per i primi due anni mancanti al raggiungimento dei "2 anni ed ele ata al 24 per gli ulteriori anni mancanti alla suddetta et$ calcolati alla data del pensionamento. 5a legge n. 14#2012 'a disposto c'e la riduzione non sar$ applicata a coloro c'e maturano il requisito contributi o entro il 31.12.2016,qualora la contribuzione deri i esclusi amente da prestazione e--etti a di la oro, includendo i periodi di astensione obbligatoria per maternit$, ser izio militare, in-ortunio, malattia e di cassa integrazione guadagni ordinaria (escludendo, quindi, i periodi di maternit$ -acoltati a, i congedi per assistenza ai disabili, la cassa integrazione straordinaria o in deroga, la mobilit$, la disoccupazione, la prestazione straordinaria a carico dei -ondi di solidariet$ di settore, i ersamenti olontari, il riscatto laurea, ecc.!. 7uesta era la dizione originaria della norma , c'e stata recentemente modi-icata dall*articolo 4 bis della legge 30 ottobre 2013 n. 125 di con ersione, con modi-icazioni, del decreto legge 31 agosto 2013 n. 101, c'e 'a incluso tra i predetti periodi le giornate per la donazione di sangue e di emocomponenti, cos% come pre isto dall*articolo 2, comma 1, della legge 21 ottobre 2005 ed i congedi parentali di maternit$ e paternit$ (astensione -acoltati a! pre isti dal 3esto 8nico di cui al decreto legislati o 2" marzo 2001 n. 151.

5e modi-ic'e introdotte sono sicuramente positi e ma non su--icienti isto c'e comunque restano -uori i periodi di disoccupazione, di mobilit$, di cassa integrazione guadagni straordinaria o in deroga, i congedi ed i permessi per l*assistenza ai disabili, i ersamenti olontari, i periodi relati i ai riscatti della laurea, della specializzazione, dei diplomi pro-essionali anc'e se oggetto di ricongiunzione, le assenze per sciopero, le maggiorazioni di ser izio irtuali a qualsiasi titolo (in alidit$ legge 322#2000, ittime del terrorismo, dell*amianto,maggiorazioni per i non edenti!. 9ispondendo ad un quesito posto da un :omune l* e; <N=/A/ 'a allungato la lista dei periodi c'e non rientrano nel (ser izio prestato)> congedo parentale al di -uori del rapporto di la oro anc'e se riscattato ( da rile are c'e l*<N=? al quale stato posto analogo quesito non 'a ancora dato risposta!, il congedo per moti i di -amiglia anc'e se riscattato, la contribuzione olontaria anc'e se ricongiunta, la disoccupazione anc'e se ricongiunta. Nel messaggio n.21. del 4 gennaio 2013 l*<N=? 'a precisato c'e si considerano periodi utili per non applicare la penalizzazione quelli relati i alla costituzione della rendita italizia (riscatti di periodi di la oro in cui stata omessa la contribuzione! in quanto trattasi di periodi in cui comunque c* stato e--etti o s olgimento dell*atti it$ la orati a. 0* da rile are c'e questa l*unica precisazione c'e l*<N=? 'a -atto -ino ad oggi in merito alle penalizzazioni. Al momento attuale l*<stituto non 'a ancora -atto neanc'e la circolare relati a alle no it$ introdotte dall*articolo 4 bis della legge 125#2013. Noi abbiamo sempre sostenuto e continueremo a sostenere c'e le penalizzazioni de ono essere cancellate. 5e penalizzazioni in-atti sono pro-ondamente ingiuste perc'@ colpiscono i la oratori precoci, le donne ed i soggetti pi+ deboli. Altra cosa c'e non si capisce la data del 31 dicembre 2016. Aacciamo un esempio> la oratore nato nel 1."0, c'e 'a cominciato a la orare a 15 anni, maturer$ i nuo i requisiti per la pensione anticipata a luglio del 2012 (42 anni di contribuzione e 10 mesi! ma a tale data a r$ 52 anni di et$. 7uesto la oratore subir$ una penalizzazione pari al "4 della quota di pensione maturata -ino al 31 dicembre 2011. Nel caso non olesse subire penalizzazioni do rebbe la orare -ino al compimento del "2esimo anno di et$, raggiungendo 4" anni e 10 mesi di contribuzione. 0* mai possibile una simile assurdit$B :'e di--erenza c* tra la contribuzione ersata da questo la oratore e quella di un altro la oratore c'e, per sua -ortuna, riesce ad andare in pensione entro il 31 dicembre 2016B 0* per tutti i moti i sopraindicati c'e ribadiamo ancora una penalizzazioni de ono essere eliminate. 9oma 22 no embre 2013 olta c'e le