Sei sulla pagina 1di 2

FESTIVAL LA VIOLENZA ILLUSTRATA

VIII EDIZIONE

53. 20 aprile - Fontana di Rubiera (Re): TIZIANA OLIVIERI. 41 anni, soffocata dal convivente che ha poi dato a fuoco allappartamento. 54. 24 aprile - Enna (En): VANESSA SCIALFA. 20 anni, soffocata dal convivente che ha gettato il corpo da un cavalcavia. 55. 30 aprile - Cuneo (Cn): PIERINA BAUDINO. 82 anni, strangolata dal marito. 56. 30 aprile - Palermo (Pa): ANTONIETTA GIARRUSSO. 65 anni, accoltellata allinterno del suo negozio. Lassassino non ancora stato individuato. Maggio | 57. 2 maggio - Cresenzago (Mi): MATILDE PASSA. 63 anni, uccisa dal marito a coltellate. 58. 5 maggio - Santeremo (Ba): CARMELA RUSSI. 36 anni, uccisa dallo zio a colpi di pistola. 59. 5 maggio - Montecchio Maggiore (Vi): JULISSA FELICIANO REYES. 26 anni, uccisa dallex danzato a coltellate. 60. 6 maggio - Pegli (Ge): GIOVANNA SFOGLIETTA. 82 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 61. 7 maggio - Villaricca (Na): ALESSANDRA CUBEDDO. 36 anni, percossa a morte dal convivente. 62. 7 maggio - Avezzano (Aq): MARIANA MARKU. 30 anni, dopo una lite e un inseguimento stata investita. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 63. 12 maggio - Alessandria (Al): DAYANA DESIREE CARABALI CASTILLO. 30 anni, uccisa dal convivente. 64. 16 maggio - Vigevano (Pv): AMALIA MURGU. 25 anni, prostituta uccisa a colpi di pistola. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 65. 17 maggio - Patern (Ct): ENZA MARIA ANICITO. 42 anni, uccisa a colpi di pistola dallex convivente che non accettava la ne della loro relazione. 66. 28 maggio - Fiorenzuola dAdda (Pc): KAUR BALWINDE. 27 anni, la donna stata strangolata dal marito. 67. 29 maggio - Brusciano (Na): VINCENZA ZULLO. 33 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 68. 30 maggio - Biella (Bi): TERESITA TROMPEO. 91 anni, uccisa dal marito a martellate. 69. 31 maggio - Cervia (RA): SABRINA BLOTTI. 44 anni, uccisa dallex danzato a colpi di pistola. 70. 31 maggio - Ferrara (Fe): LUDMILA ROGOVA. 43 anni, strangolata dal danzato. Giugno | 71. 1 giugno - Tivoli (Rm): CLAUDIA BIANCA BENCA. 23 anni, uccisa a coltellate dallex danzato. 72. 7 giugno - Staranzano (Go): ROSINA LAVRENCIC. 60 anni, uccisa a coltellate dal convivente. 73. 10 giugno - Milano (Mi): MARIKA SJAKSTE. 29 anni, uccisa a colpi di pistola dallamante. 74. 15 giugno - Campeggine (Re): ALENA TYUTYUNIKOVA. 43 anni, uccisa dallex danzato per gelosia. 75. 18 giugno - Napoli (Na): MAIA KATILENE DE JESUS. 32 anni, prostituta strangolata e trovata morta nella sua abitazione. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 76. 19 giugno - Merano (Bz): ERNA PIRPAMER. 65 anni, uccisa a coltellate dallex danzato. 77. 19 giugno - Solofra (Av): JASVIR KAUR. 32 anni, uccisa a coltellate, assieme alla glia, dal marito. 78. 21 giugno - Consandolo (Fe): RAACHIDA LAKHDIMI. 37 anni, soffocata dal marito. 79. 27 giugno - Legnano (Mi): STEFANIA CANCELLIERE. 39 anni, uccisa dallex marito a colpi di mattarello. 80. 30 giugno - Formica (Mo): ANNA GOMBIA. 75 anni, uccisa a bastonate e con una pugnalata in un bosco. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. Luglio | 81. 2 luglio - Palma Campania (Na): ALESSANDRA SORRENTINO. 26 anni, uccisa dal marito a colpi di forbice. 82. 2 luglio - San Donato Milanese (Mi): ANTONINA NIELI. 26 anni, uccisa a coltellate dallex convivente. 83. 2 luglio - Massa Carrara (Ms): ND. 80 anni, uccisa dal glio. 84. 5 luglio - Trapani (Tp): MARIA ANASTASI. 39 anni, uccisa al 9 mese di gravidanza e poi bruciata dal marito. 85. 11 luglio - Trigolo (Cr): LYZBETH ZAMBRANO. 30 anni, uccisa a coltellate dal convivente. 86. 12 luglio - Marzabotto (Bo): CLARA COMELLINI. 88 anni, uccisa dal glio a colpi di pistola. 87. 12 luglio - San Mauro Torinese (To): MARIANGELA PANAROTTO. 61 anni, uccisa a coltellate dal glio. 88. 16 luglio - Casamassima (Ba): FRANCESCA SCARANO. 41 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 89. 20 luglio - Visco (Ud): SAMANTHA COMELLI. 30 anni, uccisa a colpi di pistola dallex cognato. 90. 24 luglio - Milano Marittima (Ra): SANDRA LUNARDINI. 47 anni, uccisa a colpi di pistola dallex compagno. 91. 31 luglio - Torre del Greco (Na): ANNA IOZZINO. uccisa a colpi di pistola da un dipendente. Agosto | 92. 9 agosto - Castello dAnnone (At): LISETTA BARDINI. 74 anni, uccisa dal glio con un overdose di farmaci. 93. 23 agosto - Gela (Cl): IOLANDA DI NATALE. 73 anni, uccisa a coltellate dal glio adottivo. 94. 24 agosto - Sondrio (So): LOREDANA VANOI. 60 anni, uccisa dal compagno. 95. 26 agosto - Lucca (Lu): BRUNA GIANNOTTI. 80 anni, uccisa a coltellate dal glio. Settembre | 96. 2 settembre - Fano (Pu): MARIOLA HOXHA. 32 anni, uccisa a coltellate dal marito. 97. 2 settembre - Torino (To): LAILA MASTARI. 24 anni, uccisa a coltellate dal danzato che la ragazza voleva lasciare. 98. 6 settembre - Terranuova Bracciolini (Ar): SEBASTIANA CORPORA. 68 anni, uccisa dal marito a colpi di fucile. 99. 7 settembre - Chivasso (To): PASQUINA DI MASCIO. 65 anni, uccisa a colpi di pistola dal marito. 100. 9 settembre - Bolzano (Bz): SVETLA FILEVA. 30 anni, prostituta uccisa a coltellate da un cliente. 101. 9 settembre - Tagliacozzo (Aq): MARIA TERESA CAMPORA. 44 anni, uccisa a coltellate, ancora sconosciuto lassassino. 102. 14 settembre - Savigliano (Cn): MANUELA GRIPPO. 34 anni, uccisa a colpi di pistola dal marito per via di una relazione extraconiugale. 103. 15 settembre - Milano (Mi): ALESSIA FRANCESCA SIMONETTA. 25 anni, incinta e uccisa dal compagno davanti al glio di 14 mesi. 104. 22 settembre - Reggio Calabria (Rc): MADALINA PAVLOV. 21 anni, spinta da un terrazzo. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 105. 24 settembre - Amantea (Cz): CARMELA POPOLATO. 79 anni, uccisa a colpi di pistola dal glio. Ottobre | 106. 7 ottobre - Padova (PD): ERICA FERRAZZA. 29 anni, uccisa a coltellate dal compagno. 107. 9 ottobre - Roma: ND. 30 anni, prostituta nigeriana uccisa a coltellate, sconosciuto lassassino. 108. 11 ottobre - Collegno (To): VINCENZINA SCORZO. 56 anni, uccisa a coltellate dal marito. 109. 17 ottobre - Palermo (Pa): CARMELA PETRUCCI. 17 anni, uccisa a coltellate dallex danzato della sorella mentre tentava di difenderla. 110. 18 ottobre - Agrigento (Ag): CINDY VANESSA CANDELO ARROYO. 25 anni, prostituta gettata dal balcone. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 111. 30 ottobre - Enna (En): VIOLETA CORIOU. 35 anni, uccisa dallex danzato, il corpo non ancora stato trovato. Novembre | 112. 11 novembre - San Sebastiano al Vesuvio (Na): ANTONETTA PAPARO. 36 anni, uccisa a coltellate dal marito che inizialmente ha raccontato di aver subito una rapina. 113. 12 novembre - Alessandria (Al): PATRICIA ANN. 69 anni, accoltellata dal marito per via della malattia degenerativa di cui soffriva. 114. 21 novembre - Negrar (Vr): ROSA FUSINI. uccisa dal marito a colpi di pistola. 115. 21 novembre - Milano (Mi): LAURENCE ADELAIDE LIMA. 44 anni, strangolata dallamante. 116. 22 novembre - Salerno (Sa): ASSUNTA BOVA. 77 anni, uccisa a coltellate dal glio. Dicembre | 117. 8 dicembre - Basiliano (Ud): LISA PUZZOLI. 22 anni, uccisa a coltellate dallex convivente, pi volte gi denunciato per stalking. 118. 9 dicembre - San Felice a Cancello (Cs): GIOVANNA DE LUCIA. 27 anni, uccisa a coltellate dal marito che aveva lasciato da poco. 119. 9 dicembre - Apparizione (Ge): LUCIANA MOROSI. 67 anni, strangolata dal marito. 120. 9 dicembre - Narni (Tr): FRANCA ABUMEN. 27 anni, prostituta nigeriana strangolata, ancora sconosciuto lassassino. 121. 13 dicembre - Montecatini Terme (Pt): BEATRICE BALLERINI. 42 anni, percossa e soffocata dallex marito. 122. 17 dicembre - Milano (Mi): LOREDANA BOSCANI. 50 anni, strangolata dal fratello. 123. 25 dicembre - Bordighera (Im): OLGA RECCHIA. 51 anni, uccisa insieme a sua sorella a colpi di fucile dal marito. 124. 25 dicembre - Bordighera (Im): FRANCA RECCHIA. 54 anni, uccisa insieme a sua sorella a colpi di fucile dal cognato.

BOLOGNA

tutto il programma su www.casadonne.it

Gennaio | 1. 2 gennaio - Chiesuol del Fosso (Fe): LENUTA LAZAR. 31 anni, uccisa a coltellate da un cliente. 2. 3 gennaio - Milano (Mi): YUEZHU CHEN. 20 anni, strangolata da un cliente. 3. 5 gennaio - Putignano (Ba): ANTONELLA RIOTINO. 20 anni, uccisa a coltellate dal danzato. 4. 5 gennaio Piena di Monte Verna (Ce): ANGELA SANTABARBARA. 70 anni, il nipote la uccide col coltello. 5. 9 gennaio - Atripalda (Av): FABIOLA SPERANZA. 45 anni, uccisa a colpi di pistola dal marito. 6. 12 gennaio - Trapani (Tp): STEFANIA MIGALI. 41 anni, lex marito la uccide e brucia lappartamento. 7. 12 gennaio - Trapani (Tp): NUNZIA RINDINELLA. 78 anni, lex genero la uccide con unarma da taglio. 8. 13 gennaio - Monza (MB): SHARNA ABDUL GAFUR. 18 anni, soffocata, lautore del femicidio non stato individuato. 9. 14 gennaio - Scicli (Rg): ROSETTA TROVATO. 38 anni, strangolata dal marito davanti alla glia. 10. 14 gennaio - Civitanova Marche (Mc): GRAZYNA TARKOWSKA. 46 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 11. 15 gennaio - Marano (Na): ENZA CAPPUCCIO. 33 anni, strangolata dal marito. 12. 24 gennaio - Mandas (Ca): MAURA CARTA. 58 anni, uccisa a pugni dal glio schizofrenico. 13. 26 gennaio - Porto Potenza Picena (Mc): ANDREEA CHRISTINA MARIN. 22 anni, lex danzato insieme al glio e ad un amico la uccidono durante un pestaggio. Febbraio | 14. 4 febbraio - Milano (Mi): LEDA CORBELLI. 65 anni, il convivente le ha dato fuoco. 15. 4 febbraio - Fognano (Pr): DOMENICA MENNA. 24 anni, lex danzato la uccide a colpi di pistola. 16. 5 febbraio - Palermo (Pa): LOWETH EDWARD. 22 anni, il suo corpo stato ritrovato vicino ad un cassonetto; vittima di tratta, lautore del femicidio non stato individuato. 17. 5 febbraio - Parma (Pr): AVE FERRAGUTI. 72 anni, strangolata dal marito. 18. 5 febbraio - Lanciano (Ch): ELDA TIBERIO. 93 anni, uccisa a pugni e botte dal glio. 19. 7 febbraio - Palermo (Pa): ROSANNA SICILIANO. 38 anni, uccisa a colpi di pistola dal marito. 20. 8 febbraio - Napoli (Na): ND. 20/30 anni, stata strangolata, lautore del femicidio non stato individuato. 21. 8 febbraio - Novara (No): GIUSEPPINA SCIAULINO. 56 anni, morta a seguito di percosse e assideramento. Lunico indagato il marito. 22. 13 febbraio - San Giuliano Milanese (Mi): ANTONIA BIANCO. 43 anni, uccisa con una stilettata al cuore dallex convivente. 23. 15 febbraio - Firenze (Fi): ND. 82 anni, soffocata dal marito. 24. 16 febbraio - Latiano (Br): TOMMASINA UGOLOTTI. 77 anni, uccisa dal glio a coltellate. 25. 17 febbraio - Modena (Mo): EDYTA KOZAKIEWCZ. 39 anni, la donna morta a seguito delle percosse ricevute dal convivente. 26. 24 febbraio - Siracusa (Sr): ELISABETTA FACCHIANO. 63 anni, soffocata dal marito. 27. 24 febbraio - Maniago (Pn): FERNANDA FRATI. 70 anni, uccisa dal glio a coltellate. 28. 24 febbraio - Cavriana (Bs): QIAOLI HU. 39 anni, uccisa a coltellate da un ex dipendente. 29. 26 febbraio - San Mauro Torinese (To): ANTHONIA EGBUNA. 20 anni, uccisa a coltellate da un cliente. 30. 26 febbraio - Eboli (Sa): MARIA RICCI. 51 anni, uccisa da un vicino di casa. 31. 28 febbraio - Novara (No): BRUNELLA (WILLIAM COCK). 30 anni, Trans e sex worker uccisa da due clienti. Marzo | 32. 1 marzo - Grottaminarda (AV): PATRIZIA KLEAR. 31 anni, uccisa a coltellate, lautore del femicidio non ancora stato individuato. 33. 2 marzo - Pianura (Na): GABRIELLA LANZA. 49 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 34. 4 marzo - Brescia (Bs): FRANCESCA ALLERUZZO. 45 anni, lex marito ha sparato a lei, ad un amico di lei, alla glia di lei e al suo danzato. 35. 4 marzo - Brescia (Bs): CHIARA MATALONE. 19 anni, uccisa dal patrigno. 36. 4 marzo - Mozzecane (Vr): GABRIELLA FALZONI. 51 anni, strangolata dal marito. 37. 5 marzo - Piacenza (Pc): ESMERALDA HILSA ROMERO ENCALADA. 49 anni, uccisa a colpi di pistola dal compagno. 38. 6 marzo - Torino (To): ANNA CAPPILLI. 81 anni, strangolata da un vicino di casa. 39. 15 marzo - Barletta (Bt): MARIA DIVICCARO. 62 anni stata strangolata insieme alla sua badante. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 40. 15 marzo - Barletta (Bt): MARIA STRAFILE. 65 anni, uccisa insieme a Maria Diviccaro, la donna per la quale lavorava come badante. 41. 17 marzo Praia a mare (Cs): VLADY ACCHIAPPATI. 22 anni, accoltellata nella sua abitazione. Lautore del femicidio non ancora stato individuato. 42. 18 marzo - Caselle Torinese (To): RITA PULLARA. 64 anni, soffocata dal marito. 43. 19 marzo - Mesagne (Br): CONCETTA MILONE. 77 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 44. 23 marzo - Ladispoli (Rm): ANNAMARIA PINTO. 52 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola. 45. 26 marzo - Prata Sannita (Ce): CARMELA IAMUNDI. 52 anni, uccisa dal marito con un colpo di postola. 46. 26 marzo - Noale (Ve): HANE GJELAJ. 47 anni, accoltellata dal marito. 47. 26 marzo - Formigine (Mo): LIN HUIHUI. 23 anni, soffocata da un conoscente. 48. 28 marzo - Torino (To): ALFINA GRANDE. 44 anni, spinta gi dal balcone dallex marito. Aprile | 49. 7 aprile - Cir Marina (Kr): SILVANA RUSTIA. 72 anni, il marito le ha sparato e poi si suicidato. 50. 12 aprile - Calenzano (Fi): GIANNA TONI. 50 anni, uccisa a colpi di pistola dal convivente. 51. 17 aprile - Napoli (Na): CONCETTA PARACOLLI. 88 anni, uccisa a percosse dal badante. 52. 19 aprile - Vittorio Veneto (Tv): GIACOMINA ZANCHETTA. 67 anni, uccisa dal marito a colpi di pistola.

126

donne uccise in italia nel 2012

Cronologia sulla violenza di genere

FESTIVAL LA VIOLENZA ILLUSTRATA


VIII EDIZIONE

BOLOGNA

tutto il programma su www.casadonne.it

7 novembre / 7 dicembre 2013

Testimoni silenziose

Mostra itinerante dedicata alle donne vittime di violenza.


a cura della casa delle donne per non subire violenza
Nel 1990 un gruppo di artiste e scrittrici americane hanno ideato questa ipotesi di mostra itinerante in collaborazione con i Centri antiviolenza, per denunciare laumento della violenza domestica e, in particolare, degli omicidi di donne da parte del partner o expartner. ormai il nono anno che la mostra si svolge a Bologna, dopo essere stata esposta a Strasburgo presso il Consiglio dEuropa per iniziativa dellIstituto Italiano di Cultura e in oltre 50 citt italiane. Lallestimento corredato dallelenco delle donne uccise in Italia dalla violenza maschile nel corso del 2012, basato sulla ricerca effettuata sulla stampa nazionale da un gruppo di volontarie della Casa delle donne di Bologna. Vedi ricerca: femicidiocasadonne.wordpress.com

Femicidio. Un nome nuovo per una storia antica come il patriarcato.


Con il termine femicidio, che traduce in italiano linglese femicide si indica, secondo la definizione della criminologa femminista Diana Russell, la causa principale delle uccisioni delle donne, ossia la violenza misogina e sessista delluomo nei loro confronti. Il termine si riferisce agli omicidi delle donne, per svelarne la dimensione non neutra e la relazione con la violenza e la discriminazione che le donne subiscono nella societ, includendo anche le situazioni in cui la morte della donna rappresenta lesito/la conseguenza di atteggiamenti o pratiche sociali misogine. Il femicidio si riferisce quindi a tutte le uccisioni di donne in quanto donne. da Femicidio: Dati e riflessioni intorno ai delitti per violenza di genere, a cura di Cristina Karadole e Anna Pramstrahler, 2011

Lassemblea Generale delle Nazioni Unite adotta la Dichiarazione sulleliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne. 1979 / 80 A livello internazionale, 184 Paesi membri delle Nazioni Unite ratificano la CEDAW, Convenzione per lEliminazione di Tutte le Forme di Discriminazione contro le Donne che dal 1980, con il protocollo opzionale, vincolante a livello internazionale per la difesa dei diritti delle donne. La CEDAW indica le misure da adottare per raggiungere luguaglianza tra i sessi, imponendo agli Stati lobbligo di attuare interventi sia nella sfera pubblica che in quella privata. Per questi motivi alcuni Stati hanno aderito con riserve alla Convenzione, non accettando in toto le modifiche richieste. Altri Stati hanno deciso di non aderire affatto. LItalia ha aderito e ratificato la Convenzione nel 1985. 1990 Diana Russell, criminologa e sociologa americana, utilizza il termine femicide attribuendo tale concetto a tutte le forme di uccisioni sessiste. Il termine, gi utilizzato nella lingua inglese a partire dal 1801 con il semplice significato letterale di uccisione di donna, inteso da Russell come lesito finale del continuum delle violenze di genere. Abusi fisici, verbali, sessuali, gli stupri, i maltrattamenti, la tortura, la schiavit, le molestie sessuali, la sterilizzazione, leterosessualit e la maternit se forzate, vengono definite forme di terrorismo. La Russell sottolinea che tali violenze non sono messe in atto da soggetti devianti, ma da un sistema patriarcale in cui le istituzioni non riconoscono la natura sessista di alcune pratiche. 1990 Nasce la campagna Silent Witnesses (Testimoni Silenziose) negli Stati Uniti con lobiettivo di ricordare le donne uccise dai loro compagni, mariti, padri. Ideata da un gruppo di donne artiste e scrittrici, insieme ad alcune organizzazioni contro la violenza, consiste in una mostra itinerante di sagome di donne: ogni sagoma ricorda una donna uccisa e porta sul petto il suo nome, let, da chi e quando stata uccisa. Dal 1990 la campagna si diffusa anche in molti altri stati europei ed extra europei. 1993 Dagli anni Novanta Ciudad Juarez, citt messicana ai confini con gli Usa, punto di passaggio di migliaia di poveri che cercano di oltrepassare clandestinamente la frontiera e sede di numerose fabbriche Usa che sfruttano manodopera femminile a basso costo, al centro del dibattito su questo argomento. Dal 1993 oltre 5.000 donne sono state uccise e i loro cadaveri sono stati rinvenuti nel deserto circostante la citt, oppure sono scomparse e mai pi ritrovate (in realt il numero incerto e oscilla tra le 70 e le 4.500 vittime a seconda che si faccia riferimento alle ricerche della Procura e della Polizia locale oppure alle ricerche delle attiviste). 1997 Marcela Lagarde, antropologa, sociologa e deputata parlamentare in Messico, introduce il termine feminicidio, elaborando un concetto pi ampio di quello di femicide, che comprende i comportamenti violenti contro le donne, ma a seguito dei quali non necessariamente si verifica levento ultimo della morte. Alle condotte misogine (violenza fisica, sessuale, psicologica, economica, familiare, educativa, sul lavoro), la studiosa aggiunge in maniera esplicita la violenza istituzionale, ribadendo il compito dello Stato di garantire il diritto alla vita e alla sicurezza delle donne. 2004 Marcela Lagarde, anche grazie al suo ruolo di parlamentare, si fatta promotrice del dibattito internazionale per lintroduzione del femminicidio negli ordinamenti giuridici come reato specifico, e dal 2004 dirige la Commissione speciale sul femminicidio in Messico. Tale Commissione si avvale di 60 tra ricercatori e ricercatrici con lobiettivo di dimostrare che la violenza contro le donne non un dato naturale e ineliminabile, ma che invece, modificando le condizioni di vita delle donne e i rapporti delle istituzioni con loro, possibile contrastare il fenomeno. 2005 La Casa delle donne promuove per la prima volta in Italia la Campagna internazionale delle Testimoni Silenziose, realizzando una mostra-laboratorio in occasione dell8 marzo. La mostra rappresenta delle sagome di donne uccise in Italia in quellanno e vuole essere una testimonianza di quelle donne che non possono pi parlare, ridotte a forza al silenzio. Da allora la mostra viene esposta a Bologna in occasione di ogni 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza alle donne, nel resto dellanno gira in altre parti dItalia e allestero. 2006 La Casa delle donne pubblica la prima ricerca sul femicidio analizzando tutti casi di donne uccise per violenza di genere riportati dalla stampa nazionale a partire dal 2005. La ricerca ora prosegue tutti gli anni. 2007 Daniela Danna, nel suo saggio Ginocidio. La violenza contro le donne nellera globale, scrive che la rigida separazione tra i sessi, con la prescrizione della subordinazione del sesso femminile a quello maschile, la radice di quella violenza che chiama ginocida. 2008 Barbara Spinelli, ricercatrice e attivista in tema di contrasto alla violenza, scrive il testo Femminicidio. Dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale, in cui espone e riassume lo stato del dibattito internazionale relativo a queste tematiche. 2011 Dopo la presentazione del Rapporto Ombra italiano, redatto dalla piattaforma Lavori in corsa: 30 anni CEDAW, la CEDAW emana alcune significative raccomandazioni al governo italiano che chiedono di fare luce sullalto numero di femicidi in Italia. 2011 Viene pubblicato il volume Femicidio. Dati e riflessioni intorno ai delitti per violenza di genere, curato dalla Casa delle donne. L11 maggio del 2011 a Istanbul, il Consiglio dEuropa ha aperto alla firma dei paesi membri limportante Convenzione sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica, che mira a progettare un quadro globale, con politiche e misure adeguate per la protezione e lassistenza a tutte le donne vittime di violenza e di violenza domestica, fornendo supporto e assistenza alle organizzazioni e alle forze dellordine per collaborare in modo efficace e integrato al problema. 2012 La Casa delle donne pubblica il volume Femicidio. La Special Rappourteur sulla Violenza di Genere dellOnu Rashida Manjoo, parlando allassemblea di Ginevra della situazione italiana a seguito della sua visita nel nostro paese, afferma che: Femicidio e femminicidio sono crimini di Stato tollerati dalle pubbliche istituzioni per incapacit di prevenire, proteggere e tutelare la vita delle donne, che vivono diverse forme di discriminazioni e di violenza durante la loro vita. In Italia, sono stati fatti sforzi da parte del Governo, attraverso ladozione di leggi e politiche, incluso il Piano di Azione Nazionale contro la violenza, questi risultati non hanno per portato ad una diminuzione di femicidi o sono stati tradotti in un miglioramento della condizione di vita delle donne e delle bambine. 2013 Nasce il blog Femicidiocasadonne.wordpress.com. Lo scopo del blog quello di informare e sensibilizzare sul tema femicidio e sulle loro concrete possibilit di prevenirlo. Vogliamo dimostrare alle donne che uscire dalla violenza possibile, che i Centri antiviolenza offrono approccio di genere, affrontano il problema nella sua interezza e possono davvero rappresentare un aiuto per le donne in difficolt. 1967

Il Femicidio in Italia. Ricerca anno 2012


a cura della casa delle donne per non subire violenza

Femicidio in Italia
La Casa delle donne di Bologna raccoglie ogni anno i dati sul femicidio in Italia, attraverso una ricerca sulla stampa nazionale. Questi dati, seppur sottostimati, rendono conto della gravit del fenomeno nel nostro paese, poich dimostrano che questi delitti rimangono costanti nel tempo nonostante il numero complessivo degli omicidi, in grande maggioranza commesso da uomini a danno di altri uomini, sia in calo da molti anni. La ricerca dimostra che i femicidi sono legati prevalentemente al contesto delle relazioni intime e familiari. Questa strage silenziosa conta in Italia una donna uccisa ogni tre giorni. Ecco i risultati della nostra ricerca relativi allanno 2012 e precedenti:

La Casa delle donne di Bologna pubblica, per lottavo anno consecutivo, la ricerca sui casi di femicidio avvenuti in Italia. I dati ci dicono che in Italia viene uccisa una donna ogni tre giorni. I numeri parlano da soli e lobiettivo della ricerca dar voce alle donne vittime di questa carneficina brutale e silenziosa, almeno con il diritto di essere ricordate: questa mostra un modo, minimo ma essenziale, per non dimenticarle. La ricerca intende anche sopperire a una carenza di dati istituzionali su questo fenomeno, ancora sottovalutato e di cui si parla quasi esclusivamente in termini di cronaca, sebbene rimanga un grave problema sociale del paese. Lindagine sul femicidio, svolta consultando le diverse testate giornalistiche italiane, evidenzia come anche nel corso del 2012 lomicidio di donne sia un fenomeno che non diminuisce, assestandosi su alti numeri costanti negli anni, sottolineando come non sia possibile affermare con certezza che i casi rilevati rappresentino la totalit dei femicidi commessi nel corso del 2012. La ricerca dimostra che circa il 59% degli omicidi di donne avvenuto per mano del partner, od ex partner. Il pericolo non in strada dunque, ma dentro casa, non si tratta quasi mai di un gesto isolato, ma pi spesso lesito di una situazione di maltrattamento e violenza perduranti nel tempo, come confermano diverse ricerche internazionali, secondo le quali circa il 75% dei femicidi sono stati preceduti da maltrattamenti. La ricerca mostra inoltre come la violenza contro le donne non dipenda dalla nazionalit e/o dalla cultura di chi la perpetra o di chi la subisce: le vittime sono donne di ogni classe sociale e di ogni provenienza culturale.
Ricerca effettuata dal Gruppo femicidio della Casa delle donne per non subire violenza, Bologna,in particolare da: Ally Ashton, Petra Crociati, Laura Farina, Roberta Granelli, Chiara Ioriatti, Cristina Karadole, Elisa Ottaviani, Anna Pramstrahler, Inma Mora Sanchez, Cinzia Verucci.

NUMERO ASSOLUTO DELLE DONNE UCCISE IN ITALIA NEGLI ANNI INDICATI

PROVENIENZA DONNE UCCISE

ET DONNE UCCISE
< 18 18 - 25 26 - 35 36 - 45 46 - 60 61 - 75 > 75
Dato non reperibile

PROVENIENZA AUTORI
% 1 14 20 19 16 16 13 1 100 Italia Marocco Albania Cina Rep. Dominicana India Egitto Romania Stati Uniti
Dato non reperibile

RELAZIONE AUTORE - VITTIMA


% 72 3 2 2 2 2 1 1 1 16 100 marito / convivente fidanzato / compagno / amante ex (marito / fidanzato / amante) totale partner ed ex partner figlio fratello padre / patrigno altro parente cliente collega / amico / datore / vicino sconosciuto
Dato non reperibile

84

101

107

112

119

127

129

126

anno

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

Italia Romania Nigeria Albania Cina Brasile Ecuador India Marocco Polonia Bangladesh Bulgaria Rep. Dominicana Capoverde Colombia Germania Lettonia Moldavia Stati Uniti Ucraina Venezuela
Dato non reperibile

totale

% 88 70 6 5 4 4 3 2 3 2 2 1 2 1 2 1 2 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 126 100

totale

1 18 25 24 20 20 16 2 126

Totale

91 4 2 2 2 2 1 1 1 20 126

totale

48 8 19 75 12 1 1 5 5 7 0 20 126

% 38 6 15 59 9 1 1 4 4 6 0 16 100

www.casadelledonne.it